Your SlideShare is downloading. ×
Presentazione talybe  lug 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Presentazione talybe lug 2011

709
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
709
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • 1. CRITERIO EQUOSOLIDALE
  • Transcript

    • 1. TALYBE IL DETERSIVO CHE AMA L’UOMO E L’AMBIENTE LA PRIMA LINEA DI DETERGENTI E COSMETICI CON TENSIOATTIVI EQUOSOLIDALI E DA AGRICOLTURA BIOLOGICA: EQUOSOLIDALI, ECOLOGICI E SICURI
    • 2. IL PROGETTO
      • Nasce da una iniziativa di quattro cooperative di commercio equo, un produttore brasiliano e un produttore di detergenti.
      • OLIO DI BABASSU’
      • Associazione Assema Brasile - www.assema.org.br
      • COPPALJ : cooperativa di piccoli agricoltori agro-estrattivisti del lago di Junco.
      • Cooperative di Commercio Equo
      • Equomercato - www.equomercato.it – Cantù (CO)
      • Fair - www.faircoop.it - Genova
      • Liberomondo - www.liberomondo.org – Bra (CN)
      • Mondo Solidale - www.mondosolidale.it – Chiaravalle (AN)
      • Terzisti
      • Pierpaoli – formulazione e confezionamento – Senigallia (AN)
      • Centro Ricerche Allegrini – realizzazione tensioattivi – Grassobbio (BG)
    • 3. LAGO DO JUNCO MARANHAO, BRASILE
    • 4. IL PROGETTO - BABA ÇU LIVRE una storia di donne e di lotta per la conquista dei diritti e la preservazione della foresta Il babassù è per i brasiliani l’albero della vita : si utilizzano le foglie per coperture e cesti, l’esocarpo per la produzione di carbone, il mesocarpo si trasforma in farina, il seme per l’estrazione di olio (estratto con presse a freddo). Nello stato del Brasile del Maranhao l’estrattivismo del babassù è l’unico mezzo di sussistenza di gran parte della popolazione rurale, si calcola che l’estrazione dei semi coinvolga il lavoro di circa 300.000 famiglie . Il piccolo produttore agricolo deve destinare la sua terra così piccola interamente alla agricoltura, quindi raccoglie i frutti della pianta spontanea cocco babassù nelle terre del grande proprietario. Questi mette a disposizione le proprie terre a condizione che l’intera produzione di semi sia venduta a lui. Negli anni 80 ci sono stati feroci conflitti tra grandi proprietari e piccoli produttori poiché per mancanza di accordo i grandi proprietari iniziarono la distruzione di questa pianta considerata una calamità.
    • 5.
    • 6. IL PROGETTO - BABA ÇU LIVRE Il seguito la distruzione sistematica della foresta amazzonica per la realizzazione della rete stradale trans-amazzonica e la concessione di sempre più terre per l’allevamento di bestiame causò il peggioramento delle condizioni di vita delle popolazioni indigene. Dopo questi fatti si crearono associazioni e cooperative volte a rientrare nel piano di Riforma Agraria e a trovare degli sbocchi commerciali a questa attività agro-estrattivistica. Su spinta del leader dei sindacalisti si creò l’associazione ASSEMA oggi ong che si occupa di sostegno tecnico giuridico e politico alle famiglie di lavoratori e lavoratrici rurali, per proporre insieme al potere politico e a privati forme di sviluppo sostenibile. In particolare è stata fondata per organizzazione delle donne “ quebradeiras de coco babaçu” nel sostegno alla loro lotta politica e ambientale (fabbrica di saponette, estrazione di oli essenziali, farmacia naturale ecc). Da questa lotta si è già ottenuto in alcuni municipi dello Stato del Maranhão l’approvazione della legge "Babaçú livre ” che non solo garantisce il libero accesso alla raccolta dei frutti, ma proibisce il taglio degli alberi e dei caschi di cocco e l’uso di erbicidi, dichiarando il babaçu “bene comune”.
    • 7. IL PROGETTO - BABA ÇU LIVRE BABA ÇU LIVRE L’organizzazione produttiva è COPPALJ : cooperativa di piccoli agricoltori agro-estrattivisti del lago di Junco. Il prezzo è pari a circa tre volte il prezzo di mercato. Il valore ambientale è dato anche dal riconoscimento della certificazione da Agricoltura Biologica dato da IBD (Istituto Bio Dinamico). L’incontro delle quattro cooperative con Assema è stato possibile grazie a Gigi Eusebi, consulente negli anni 2003-2006 nel governo Lula, del Ministero per lo Sviluppo Agrario per lo sviluppo di reti di economia solidale.
    • 8. I CRITERI
      • I CRITERI ISPIRATORI E GLI OBIETTIVI SONO I SEGUENTI:
      • Realizzare una linea equosolidale : massimizzare l’impiego di componenti equosolidali, arrivando dove possibile a superare il 50% in volume. Per ora tutta la filiera dal produttore all’importatore ai punti vendita condivide i criteri del commercio equo e solidale
      • Realizzare un prodotto ecologico e biologico : diminuire l’impatto ambientale non solo del prodotto finito ma di tutta la filiera (dall’origine, sensibilità biologica): da materie prime da Agricoltura Biologica allo smaltimento finale(sensibilità ecologica). Dove possibile con eliminazione dell’imballaggio (sfuso).
      • Produrre una linea sostenibile ed utile per la famiglia: prodotti necessari a prezzi contenuti.
      • Prodotti efficaci: elevate performance certificate.
      • Prodotti sicuri: test dermatologici e di conservazione.
      • Realizzare dei prodotti con informazioni trasparenti : etichetta trasparente con descrizione di ogni componente, sito con la costruzione dei costi trasparente.
    • 9. TENSIOATTIVI REALIZZATI
      • Da OLIO DI BABASSU’ DA AGRICOLTURA BIOLOGICA,
      • PRODUTTORE: COPPALJ (BZ), CERTIFICATO ISTITUTO BIODINAMICO (IBD), “solo per uso cosmetico”.
      • IMPORTATORE: MONDOSOLIDALE, “controllato” da ICEA
      • “ solo per uso cosmetico”
      • Reazione di solfatazione
      • BABASSU MONOGLICERIDE SOLFATO
      • Condensazione con proteina glicil betaina
      • BABASSUAMIDOPROPIL BETAINA
          • Saponificazione con potassa caustica
      • BABASSUATO DI POTASSIO
      • Condensazione con sale di Isetionato
      • BABASSU ISETIONATO SODICO
      • Condensazione con proteina glicina
      • BABASSUANFOACETATO
    • 10. OLI ESSENZIALI
      • Non sono stati utilizzati profumi ,
      • ma soltanto oli essenziali tal quali equosolidali
      • SIPA, CHENNAI – INDIA:
      • Sipa (Southern India Producers Association) è un’organizzazione non governativa senza scopo di lucro che coinvolge circa 9000 famiglie nel sud dell’India, principalmente negli stati di Andra Pradesh, Karnataka, Kerala e Tamil Nadu. Obiettivi di Sipa sono il rafforzamento dell’iniziativa d’impresa e delle attività economiche dei produttori più emarginati, con lo scopo di ottenere redditi sufficienti per la vita delle loro famiglie
      • LAVANDA VERA (Lavandula Officinalis Oil),
      • TEA TREE OIL (Melaleuca Alternifolia Oil).
      • ARANCIO (Citrus Aurantium Dulcis Oil)
      • LIMONE (Citrus Limonum Oil)
      • OLIO DI LEGNOCEDRO ( Juniperus Virginiana Oil)
      • VETYVER (Vetiveria Zizanoides Oil),
      • PHALADA – INDIA, da Agricoltura Biologica,
      • Phalada associa 110 piccoli agricoltori residenti nello stato sud occidentale del Karnataka che producono con metodo biologico ed elevati standard sociali ed ambientali. I produttori posseggono, in genere, tra mezzo ettaro e due ettari. Phalada li ha sostenuti nel processo di conversione al biologico e si occupa di promuovere i loro prodotti
      • certificato da CONTROL UNION CERTIFICATION (NL sede India),
      • Importatore ALTRA QUALITA’, certificato da CCPB:
      LEMON GRASS (Cymbopogon Flexuosus Oil), CITRONELLA (Cymbopogon Wynterianus Oil), ROSMARINO (Rosmarinus Officinalis Oil), MENTA PIPERITA (Mentha Piperita Oil) CANNELLA (Cinnamomum Cassia Oil) LIME (Citrus Aurantifolia Oil) MENTA SPICATA (Mentha Viridis Oil) BASILICO SELVATICO INDIANO (Ocimum Gratissimum Oil) ROSMARINO (Rosmarinus Officinalis Oil)
    • 11. I PRODOTTI
    • 12. COMPONENTE EQUOSOLIDALE
      • TALYBE DETERGENZA CASA
      PRODOTTO Ingredienti equosolidali % vol. BUCATO 63% PIATTI 40% PAVIMENTI 50% SANIFICANTE BAGNO 9% LAVASTOVIGLIE 3.2%
    • 13. COMPONENTE EQUOSOLIDALE
      • TALYBE BENESSERE
      PRODOTTO Ingredienti equosolidali % vol. BAGNOSCHIUMA profumi d’Africa 62% BAGNOSCHIUMA profumi d’Oriente 63% BAGNOSCHIUMA profumi mediterranei 63% SHAMPOO delicato 51% SHAMPOO nutriente 51% SHAMPOO purificante 51% SAPONE LIQUIDO menta e basilico 54% DETERGENTE INTIMO 68%
    • 14. LA CERTIFICAZIONE ECOLOGICA
      • Le quattro cooperative che promuovono LYMPHA hanno deciso di ottenere la certificazione ecologica dall’Istituto ICEA, in particolare:
      • Certificato “Eco Bio Detergenza” secondo standard AIAB N. IT 006 DP
      • Certificato “Bio Eco Cosmesi” secondo standard AIAB N. IT 064 BC
      • CRITERI DEL DISCIPLINARE ECO BIO DETERGENZA
      • Diminuzione dell’impatto ambientale (VDC tox)
      • Efficienza di lavaggio
      • Prodotti naturali (da agricoltura biologica se disponibili)
      • Riduzione dell’imballaggio
      • CRITERI DEL DISCIPLINARE BIO ECO COSMESI
      • Rispettare una lista di sostanze vietate (no derivati dal petrolio, no PEG, ovvero ossido di etilene, no coloranti ecc.)
      • impiegando prodotti agricoli e zootecnici primari da agricoltura biologica certificati in tutti i casi in cui sono disponibili.
      • Sicurezza del prodotto: obbligo patch e challenge test
    • 15. LA CERTIFICAZIONE ECOLOGICA
      • Abbiamo deciso di andare oltre i criteri ecologici richiesti da ICEA ottenendo questi miglioramenti
      • OLTRE I CRITERI DEL DISCIPLINARE ECO BIO DETERGENZA
      • 1) Eliminazione di tutte le molecole contenenti Ossido di Etilene, diminuendo così al minimo la frazione petrolifera
      • 2) Eliminazione dei profumi, utilizzo esclusivo di oli essenziali.
      • 3) Sintesi di molecole con frazione grassa da Agricoltura Biologica e da C.Equo, ottenendo il primo tensioattivo bio ed equo.
      • 4) Aumento di questi tensioattivi bio, ottenendo quest’anno una “nuova molecola” babassuisetionato sodico, “antico” tensioattivo ottenuto nel periodo antecedente alla petrolchimica (anni 1920-1930)
      • OLTRE I CRITERI DEL DISCIPLINARE BIO ECO COSMESI
      • 1) Sostituzione del profumo con oli essenziali bio o naturali e equosolidali
      • 2) Eliminazione dei conservanti sintetici, utilizzo di estratto di caprifoglio e potassio sorbato
      • 3) Utilizzo dei tensioattivi bio ed equi come descritto nel capitolo detergenza.
    • 16. CERTIFICAZIONE LAV: STOP AI TEST SU ANIMALI
      • prodotti conformi allo
      • Standard Internazionale
      • Non Testato su Animali
      • della LAV (Lega Anti Vivisezione)
      • Lo Standard fissa i criteri per evitare incremento della sperimentazione dei cosmetici sugli animali, e garantisce una politica aziendale “cruelty free”, cioè libera da crudeltà sugli animali.
    • 17. RIDUZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE: IL VOLUME CRITICO DI DILUIZIONE
      • E’ il criterio di calcolo dell’impatto ambientale dei detergenti più significativo,
      • Rappresenta il Volume di Acqua necessario per rendere innocua agli organismi acquatici una dose standard di detergente
      • peso (i) x DF (i)
      • CDV TOX (ingrediente i) = x 1000
      • TF CRONICO (i)
      • IL CDVtox integra quindi per ogni componente:
      • La quantità del componente (peso)
      • La biodegradabilità (DF)
      • La tossicità (TF)
    • 18. CDV TOX : CONFRONTO LYMPHA E DETERGENTI COMUNI CDV TOX : CONFRONTO TALYBE E DETERGENTI COMUNI Prodotto Vcdtox Talybe Vcdtox VALORI LIMITE ICEA Vcdtox VALORE DETERGENTI COMUNI DIM IMPATTO AMBIENTALE % ripetto ai det comuni BUCATO 136.740 200.000 300.000 -54% PIATTI A MANO 2.626 3.500 7.000 -62% PAVIMENTI 3.708 5.000 7.700 -52% SANIFICANTE BAGNO 9.595 10.000 45.000 -79% MEDIA -62%
    • 19. PROIEZIONE NAZIONALE DI RISPARMIO IDRICO
      • CALCOLO DEL RISPARMIO DI INQUINAMENTO IDRICO ANNUALE SUL SOLO CONSUMO DEI DETERGENTI PER BUCATO LIQUIDI
      CONSUMO DETERGENTI PER BUCATO (dati IRI aprile 2006 m cubi) VOLUME CRITICO con DETERGENTI COMUNI (Km cubi) VOLUME CRITICO CON DETERGENTI ECOLOGICI TALYBE (Km cubi) RISPARMIO IDRICO ANNUALE (Km cubi) VOLUME lago di Garda (km cubi) Quota di lago risparmiata 1.200.000 72 33 39 50 78%
    • 20. DISTRIBUZIONE DI DETERSIVI SFUSI
      • CONSEGNA AL NEGOZIO DI TANICHE EROGATRICI ROBUSTE DOTATE DI RUBINETTO DA 20 LITRI.
      • RIFORNIMENTO AL NEGOZIO DI TANICHE RICARICA DA 20 LITRI, LE QUALI VENGONO RITIRATE GRATUITAMENTE ED UTILIZZATE PER UNA SUCCESSIVA RICARICA
      • VENDITA DEL DETERGENTE SFUSO A PESO TRAMITE OPERATORE UTILIZZANDO I CONTENITORI TALYBE O ALTRI DEL CONSUMATORE CHE VENGONO ETICHETTATI AL MOMENTO CON RETROETICHETTA RECANTE LE INFORMAZIONI DI LEGGE.
    • 21.
      • MIGLIORAMENTO LINEA TALYBE
      • MOBILE EROGATORE
      Mobile per n. 3 taniche erogatrici 80x25x160 colore larice. Compressore con accessori predisposto per collegamento taniche. Velocità Erogazione 1 litro ogni 25 sec.
    • 22. RIUSARE O RICICLARE?
      • IL RECICLO DELLA PLASTICA: IL CASO DEL PE
      • IL CONSUMATORE CON LA RACCOLTA DIFFERENZIATA CONSEGNA LE TANICHE NELLE CAMPANE
      • UNA AZIENDA INCARICATA DAL COMUNE RITIRA LA PLASTICA DALLE CAMPANE
      • UN’ALTRA AZIENDA PROVVEDE ALLA DIVISIONE TRA POLIETILENE (PE) + POLIPROPILENE (PP) E POLIETILENTEREFTALATO (PET) E ALLA COMPRESSIONE IN BALLE
      • LE BALLE DI PE VENGONO CONSEGNATE A DUE AZIENDE UN A MIRA (VE) E L’ALTRA A PADOVA, QUESTE SEPARANO I PP, EFFETTUANO UNO O DUE LAVAGGI IN CONTROCORRENTE, QUINDI FONDONO E RIESTRUDONO LA PLASTICA (TEMPERATURA 175-180°C) PER RIVENDERE IL GRANULO RIGENERATO SUL MERCATO.
      • IL GRANULO RIPARTE E ARRIVA AD UNA AZIENDA SOFFIATRICE CHE RIFONDE E RIESTRUDE IL POLIETILENE PER POI RICONSEGNARE IL FLACONE O IL PRODOTTO FINITO
    • 23. RIUSARE O RICICLARE? SEGUE
      • IL RIUSO DEL CONTENITORE
      • IL CONSUMATORE NON PRODUCE IMPATTO AMBIENTALE SE NON DOPO LA ROTTURA DEL CONTENITORE AD USO DOMESTICO
      • IL CONTENITORE RICARICA SUBISCE IL SOLO TRASPORTO DAL NEGOZIO ALLA AZIENDA FORMULATRICE
      • L’AZIENDA PROVVEDE AL LAVAGGIO, ALLA DISINFEZIONE CON ACQUA OSSIGENATA E AL SUO RIUTILIZZO
      • BILANCIO
      • RICICLO : 4 PERCORSI DI TRASPORTO DEL MATERIALE
      • + 2 FUSIONI + 1 LAVAGGIO
      • RIUSO : 1 TRASPORTO + 1 LAVAGGIO
    • 24. STUDIO COMPARATIVO DEL CICLO DI VITA (LCA) RISPETTO A TRE TIPI DI DISTRIBUZIONE DI DETERGENTI
      • Sistema distributivo tradizionale
      • Sistema distributivo sfuso che produce il rifiuto automatico del packaging ricarica
      • Sistema distributivo Talybe, con riutilizzo della tanica ricarica
      • CONTRIBUTO ALL’EFFETTO SERRA
      • (GWP, Global Warming Potential)
      • RISULTATI OGNI 1000 litri di PRODOTTO DETERGENTE
        kg di CO2 eq. ogni 1000 litri di prodotto RISPARMIO B/A e C/A RISPARMIO C/B SISTEMA A 504 100%   SISTEMA B 368 27% 100% SISTEMA C 280 44% 24%
    • 25.
    • 26. PRODOTTI EFFICACI- DETERGENZA
      • SONO STATE EFFETTUATE DELLE PROVE DI EFFICIENZA DAL LABORATORIO LAB TEST – Pianiga (VE) – con i seguenti risultati
      • TALYBE BUCATO
      • TEMPERATURA: 40 °C, DUREZZA ACQUA: 27°F,
      • DOSAGGIO: 100ml/3.5 kg di cotone
      • PEZZUOLE STANDARD: EMPA 102 E EMPA 103
      • RISULTATO: TALYBE nel complesso superiore al Leader di mercato
      • TALYBE LAVAPIATTI
      • TEMPERATURA: 47 °C (iniziali), DUREZZA ACQUA: 27°F,
      • DOSAGGIO: 6g / 5 litri di cotone
      • SPORCO GRASSO ED AMIDACEO
      • RISULTATO: TALYBE superiore Leader di mercato.
    • 27. PRODOTTI EFFICACI – DETERGENZA
      • TALYBE LAVAPAVIMENTI
      • SPORCO: olio di arachide invecchiato a 150 °C
      • MACCHINA: Erichsen Testing Equipment mod.494
      • SUPPORTO: acciaio
      • PANEL TEST.
      • RISULTATO: netta superiorità rispetto al leader di mercato
      • TALYBE SANIFICANTE BAGNO :
      • SPORCO: olio di arachide invecchiato a 150 °C
      • MACCHINA: Erichsen Testing Equipment mod.494
      • SUPPORTO: acciaio
      • PANEL TEST.
      • RISULTATO: parità prestazionale con leader di mercato
      • TALYBE GEL LAVASTOVIGLIE:
    • 28. PRODOTTI EFFICACI - COSMESI
      • TALYBE SHAMPOO delicato
      • Il prodotto è stato testato tramite consumer test, laboratorio esterno Neotron.
      • RISULTATO: prestazioni leggermente superiori al leader di mercato del settore cosmesi a certificazione biologica.
    • 29. SICUREZZA
      • SI E’ DECISO DI GARANTIRE LA SICUREZZA SU TRE LIVELLI
      • PRESENZA DI BITREX:
      • sostanza amarissima che ne impedisce l’ingestione da parte dei bambini
      • CAPACITA’ DI CONSERVAZIONE: challenge test su tutti i prodotti eccetto anticalcare effettuato sui seguenti specie microbiologiche:
      • Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa,
      • Candida albicans, Aspergillus niger.
      • RISULTATO:
      • già dopo 7 giorni la crescita da 10 6 UFC/g a completamente inibita (<10).
      • SPESSO DIVERSI PRODOTTI NATURALI VENGONO QUALIFICATI COME “SENZA CONSERVANTI”, SENZA DARE PROVE DI SICUREZZA PER IL CONSUMATORE SULLA STABILITA’ DEL PRODOTTO.
    • 30. SICUREZZA
      • EFFETTO SULLA PELLE
      • LINEA TALYBE DETERGENZA CASA
      • Test dermatologi effettuati su tutti i prodotti detergenti in collaborazione con Clinica Dermatologica dell’Università di Padova
      • RISULTATO: assenza di effetti indesiderati sulla pelle (irritazioni, dermatiti).
      • LINEA TALYBE BENESSERE:
      • TEST DERMOTOLOGICO SU PELLI SENSIBILI:
      • Test effettuato presso Università di Padova con soggetti particolarmente delicata.
      • RISULTATO: giudizio del dermatologo prodotto Non irritante.
      • TEST METALLI PESANTI:
      • Analisi effettuate da lab esterno Chelab, su tutte le materie prime e sui macchinari di miscelazione e confezionamento
      • RISULTATO: assenza di Nichel, cobalto e Cromo (< 0,1 ppm).
    • 31. ETICHETTE TRASPARENTI
    • 32. PREZZI TRASPARENTI
    • 33. ALCUNI DATI
      • PRODUZIONE DI OLIO DI ASSEMA (2008)
      • 180 tons annue OLIO BIOLOGICO CERTIFICATO
      • 45 tons (25%) per il mercato nazionale (Brasile)
      • 135 tons (75%) per mercato inteernazionale fair trade
      • SITUAZIONE POLITICA DEI PREZZI (Giugno 2008):
      • 2,20 dollar/kg mercato convenzionale
      • 3,71 dollar/kg fair trade (+ 54%)
      • SITUAZIONE POLITICA DEI PREZZI (Luglio 2011):
      • Il prezzo dell’olio da cocco sta crescendo ed ha influenza
      • anche sul presso dell’olio da cocco babaçu.
      • La prossima importazione 2012 si prevede di pagare l’olio 4,34
      • dollar/kg (fair trade)
    • 34. ALCUNI DATI
      • PRODUZIONE TOTALE (luglio 2008 – giugno 2009)
      • 145 ton di detergenti
      • MERCATO:
      • 303 Botteghe del Mondo italiane
      • 5 Organismi equosolidali
      • GAS (Gruppi di Acquisto Solidali)
      • 20 Botteghe del Mondo, Spagna
      • 2 Botteghe del Mondo, Portogallo
      • VENDITE AL DETTAGLIO (luglio 2008 – giugno 2009):
      • € 540.000 AGGIORNARE
    • 35. TALYBE IL DETERSIVO CHE AMA L’UOMO E L’AMBIENTE LA PRIMA LINEA DI DETERGENTI E COSMETICI CON TENSIOATTIVI EQUOSOLIDALI E DA AGRICOLTURA BIOLOGICA: EQUOSOLIDALI, ECOLOGICI E SICURI