Your SlideShare is downloading. ×
Contabilitàlavorodipendente
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Contabilitàlavorodipendente

361
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
361
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La contabilità del lavoro dipendente  il “costo del lavoro” si articola in: ◦ quantificazione del costo per l’azienda ◦ regime previdenziale e assistenziale ◦ regime di imposizione fiscale  Il costo del lavoro è determinato da: ◦ retribuzione dei dipendenti ◦ dagli oneri previdenziali e assistenziali ◦ dagli accantonamenti per indennità di fine rapporto
  • 2. La contabilità del lavoro dipendente La remunerazione a tempo viene così quantificata:  Salario stabilito contrattualmente (minimi tabellari),  Indennità integrativa o super – minimi  Scatti di anzianità  Ore di straordinario, prestazioni aggiuntive a quelle previste contrattualmente  Premi di produzione  Varie indennità, quali indennità di rischio, le indennità legate a particolari turni lavorativi, ecc;  Diarie (di trasferta, di disagiata residenza, ecc..)  Ferie non godute;  Gratifiche (natalizie, aggiuntive, ecc..)  Altri.
  • 3. La contabilità del lavoro dipendente  Gli oneri di previdenza ed assistenza sono oneri in parte a carico del dipendente e in parte a carico del datore di lavoro  Il trattamento di fine rapporto rappresenta una retribuzione differita e comporta un accantonamento annuo quantificato sulle retribuzioni dell’anno dividendole per un coefficiente fisso pari a 13,5 e rivalutato  Il datore di lavoro effettua sui redditi corrisposti ai lavoratori dipendenti una ritenuta alla fonte
  • 4. La contabilità del lavoro dipendente  La registrazione delle buste paga ◦ liquidazione retribuzioni lorde (senza assegni familiari). Retribuz. dipendenti a pers. c/retribuz. 8.000 ◦ liquidazione retribuzioni lorde (con assegni familiari): diversi a pers. c/retribuz. 8.380 retribuzioni dipendenti 8.000 INPS c/contributi 380
  • 5. La contabilità del lavoro dipendente  I contributi sociali e previdenziali a carico del dipendente sono decurtati dalle somme a debito (per l’azienda) al momento della corresponsione delle retribuzioni.  I contributi a carico dell’azienda sono imputati a costo al momento della rilevazione contabile Contr. Prev. c/ditta a INPS c/cont. 3.200 oneri sociali
  • 6. La contabilità del lavoro dipendente  Pagamento delle retribuzioni Personale c/retribuzioni a diversi 8.000 pagate retribuzioni mese… a INPS c/contributi 850 a erario c/ritenute dipendenti 1.500 a erario c/addizionale regionale IRPEF 40 a erario c/addizionale comunale IRPEF 20 a banca c/c 5.590
  • 7. La contabilità del lavoro dipendente  Contributi INPS per il miglioramento delle pensioni: Il datore di lavoro versa mensilmente all’INPS un contributo pari allo 0,5% della retribuzione lorda dei dipendenti per il miglioramento delle pensioni, sul quale ha diritto di rivalsa in sede di calcolo della quota del TFR. Personale c/contributi a INPS c/contr. 40 Anticipati contributi del mese …/… ◦ rivalsa a fine esercizio TFR a personale c/contr. ant. 520
  • 8. La contabilità del lavoro dipendente TFR  Il calcolo è dato dalle retribuzioni lorde divise 13,5, come quota maturata nell’esercizio.  Inoltre, l’accantonamento viene effettuato rivalutando il precedente TFR con un coefficiente pari al 75% dell’indice ISTAT dell’anno, più un coefficiente fisso pari all’1,5%.  Quota TFR a TFR
  • 9. La contabilità del lavoro dipendente  Accantonamenti ai fondi pensioni del TFR: accantonamenti ai fondi pensione interni, sostitutivi o integrativi del trattamento previdenziale INPS.  Aziende con almeno 50 dipendenti: obbligo di versare mensilmente il TFR maturato al fondo di tesoreria dell’INPS Quota TFR a fondo tesoreria INPS Fondo tesoreria INPS a banca c/c (o cassa)  Se il TFR è devoluto ai fondi pensione di previdenza complementare Quota TFR a fondo pensione c/versamenti Fondo pensione c/versamenti a banca c/c
  • 10. La contabilità del lavoro dipendente  Premi INAIL è pagato dall’azienda all’INAIL come “premio” assicurativo obbligatorio contro gli infortuni sul lavoro  E’ totalmente a carico del datore di lavoro e viene versato come anticipo entro il 16 febbraio di ogni anno liquidazione premi INAIL a INAIL c/contributi 2.500 liquidati premi provvisori periodo … INAIL c/contributi a banca c/c 2.500