Your SlideShare is downloading. ×
Contabilita e Fiscale - Modulo 2 - Societàdipersone
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Contabilita e Fiscale - Modulo 2 - Societàdipersone

1,515

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,515
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
32
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. SOCIETÀ
    • Art. 2247 c.c. “Con il contratto di società due o più persone conferiscono beni o servizi per l’esercizio in comune di un’attività economica allo scopo di dividerne gli utili”.
    • Tipi di società:
      • società semplice (artt. 2251 – 2290 c.c.), che tuttavia non può avere ad oggetto l’esercizio di attività commerciali (così come definite dall’art. 2195);
      • società in nome collettivo (artt. 2291 – 2312 c.c.);
      • società in accomandita semplice (artt. 2313 – 2324 c.c.);
      • società per azioni (artt. 2325 – 2451 c.c.);
      • società in accomandita per azioni (artt. 2452 – 2461 c.c.);
      • società a responsabilità limitata (eventualmente unipersonale sin dall’origine artt. 2462 – 2483);
      • società cooperativa (artt. 2511 – 2545 c.c.).
  • 2. CATEGORIA DELLE SOCIETÀ COMMERCIALI
    • Società di persone (società in nome collettivo e società in accomandita semplice)
    • Società di capitali (società per azioni, società in accomandita per azioni, società a responsabilità limitata).
    • Nelle società di persone (snc e sas), per le obbligazioni sociali rispondono, sia pur in via sussidiaria i soci solidalmente tra loro ed illimitatamente (artt. 2291 e 2313 c.c.).
  • 3. SOCIETÀ DI PERSONE
    • Le società di persone si distinguono in:
      • società in nome collettivo (s.n.c.) nelle quali tutti i soci assumono una responsabilità illimitata e solidale per le obbligazioni sociali;
      • società in accomandita semplice (s.a.s.) nelle quali esistono due tipi di soci (accomandatari e accomandanti) con responsabilità differenziate
    • Il nome sotto il quale agiscono le società di persone è detto ragione sociale e deve comprendere almeno il nome di un socio
    • L'oggetto sociale rappresenta il tipo di attività svolto dalla società,
  • 4. S.N.C. E S.A.S.
    • Art. 2291 c.c.: “Nelle società in nome collettivo tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali".
    • Art. 2373 c.c.: "nella società in accomandita semplice i soci accomandatari rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali e i soci accomandanti rispondono limitatamente alla quota conferita.
  • 5. COSTITUZIONE
    • La costituzione avviene mediante atto costitutivo con scrittura privata autenticata o con atto pubblico
    • l’atto costitutivo deve indicare i conferimenti di ciascun socio, il valore ad essi attribuito e il modo di valutazione.
    • Il patrimonio iniziale è costituito da:
      • conferimenti di denaro liquido (da investire successivamente);
      • conferimento di crediti;
      • conferimento di servizi (prestatori - soci d’opera)
      • conferimento di beni economicamente disgiunti;
      • conferimento di beni economicamente congiunti – aziende e complessi aziendali.
  • 6. BENI RELATIVI ALL’IMPRESA
    • Fiscalmente si considerano relativi all’impresa tutti i beni ad esse appartenenti (art. 65 c.2 DPR 917/86).
    • Per le società di fatto, invece, la norma stabilisce che i beni strumentali, sia mobili che immobili, appartengono al patrimonio dell’impresa solo quando l’utilizzo sia esclusivamente per l’esercizio della stessa (art. 65 c.3 DPR 917/86).
  • 7. I COSTI D’IMPIANTO
    • sostenimento di una serie di costi per l‘avvio dell’attività d’impresa
      • riguardano costi professionali e fiscali connessi alla nascita della società
    • Scritture
    • Costi d’impianto a cassa 168,00
    • pagata imposta di registro
    • Con spese gravate da Iva
    • Diversi
    • Costi d’impianto 1.040,00
    • Iva ns/ credito 208,00
    • a debiti v fornitori 1.248,00
    • Fattura n. 1 del dottor X
    • Debiti v/fornitori a diversi 1.248,00
    • a cassa 1.048,00
    • a debiti per rit. da versare 200,00
    • Il conto Costi d’impianto è un conto economico di reddito acceso ai costi pluriennali  immobilizzazioni immateriali - SP
  • 8. IL RIPARTO DELL’UTILE D’ESERCIZIO
    • L'utile d'esercizio, dopo le scritture di assestamento, viene rilevato come segue:
      • CE a Utile d’esercizio
    • il riparto è effettuato in proporzione alle quote di capitale conferite in società dai diversi soci.
    • Gli utili da versare sono rilevati nei conti finanziari intestati ai singoli soci, chiamati Socio... c/utili, che accolgono il debito della società nei loro confronti.
    • una parte dell'utile d'esercizio può essere destinata alla formazione di una riserva
    • Utile d’esercizio – accantonamento a riserva = utile da distribuire
  • 9. RIPARTO DELL’UTILE D’ESERCIZIO
    • Scritture
    • Utile d’esercizio a diversi
    • A riserva volontaria
    • A socio x..c/utili
    • A socio y..c/utili
  • 10. PRELEVAMENTI DEI SOCI
    • Nel corso dell’esercizio i soci possono effettuare dei prelevamenti per far fronte a esigenze personali.
    • La legge prescrive che non si dia luogo a ripartizione di somme tra i soci se non per utili realmente conseguiti.
  • 11. PRELEVAMENTI DEI SOCI
    • Scritture
    • Socio x c/prelevamenti a banca c/c
    • CE a utile d’esercizio
    • Utile d’esercizio a diversi
    • A riserva volontaria A socio x c/utile
    •  
    • Socio x c/utile A diversi
    • A socio x c/prelevamenti
    • A banca c/c
  • 12. LA COPERTURA DELLA PERDITA
    • La perdita viene rilevata come saldo del conto di risultato economico con l’articolo:
      • perdita d’esercizio a CE
      • la perdita appare nella situazione contabile finale in Dare della situazione patrimoniale (come posta negativa del patrimonio netto) e in Avere della situazione economica (come saldo). Nello stato patrimoniale del bilancio d’esercizio la perdita viene scritta con segno negativo tra le voci del patrimonio netto.
  • 13. LA COPERTURA DELLA PERDITA
    • Le vie possibili per ripianare le perdite di esercizio sono :
      • 1. utilizzo delle riserve esistenti;
      • Riserva volontaria a perdita d’esercizio
      • 2. rinvio al futuro e successiva copertura con utili di esercizio ;
      • Perdita a nuovo a perdita d’esercizio
      • 3. reintegrazione da parte dei soci;
    • diversi a perdita d’esercizio
    • socio x c/reintegro
    • socio y c/reintegro
    •   banca c/c a diversi
    • a socio x c/reintegro
    • a socio y c/reintegro
      • 4. riduzione del capitale sociale.
    • Diversi a perdita d’esercizio
    • Riserva volontaria
    • Capitale sociale
  • 14. I FINANZIAMENTI DEI SOCI
    • I soci possono finanziare la società anche secondo altre modalità:
    • finanziamenti a titolo di prestito, fruttiferi di interessi; fanno sorgere dei debiti per la società che risultano iscritti in conti finanziari denominati Socio ...c/finanziamenti o Socio ... c/mutui
    • versamenti in conto capitale (detti a fondo perduto); risultano iscritti in conti economici di patrimonio netto titolati Versamenti socio ... in c/capitale
  • 15. I FINANZIAMENTI DEI SOCI
    • Scritture
    • Banca c/c a diversi
    • A socio x c/finanziamenti
    • A socio x c/capitale
    •  
    • Diversi a diversi
    • Socio X c/finanziamenti
    • Interessi passivi v/soci
    • A debiti per ritenute da versare
    • A banca c/c
    •  
    • Debiti per ritenute da versare a banca c/c
  • 16. LE VARIAZIONI DEL CAPITALE SOCIALE
    • L'ingresso in società di uno o più nuovi soci comporta un aumento di capitale dovuto ai nuovi conferimenti ricevuti, mentre l'eventuale uscita (recesso) provoca una diminuzione a causa della liquidazione che viene corrisposta al socio da parte della società.
    • Lo schema di funzionamento del conto Capitale sociale è il seguente:
  • 17. L'AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE
    • Le variazioni aumentative del capitale sociale sono provocate da queste cause:
      • capitalizzazione di riserve;
      • capitalizzazione di precedenti versamenti di soci;
      • conferimenti ulteriori di vecchi soci;
      • conferimenti di nuovi soci;
      • rinuncia di soci a crediti verso la società.
  • 18. CAPITALIZZAZIONE DI RISERVE
    • Quando riserve in precedenza accantonate vengono portate in aumento del capitale sociale
    • L'aumento del capitale sociale non comporta, variazione del patrimonio netto.
    • Riserva volontaria a Capitale sociale
  • 19. CAPITALIZZAZIONE DI PRECEDENTI VERSAMENTI DI SOCI
    • I soci che in precedenza hanno effettuato versamenti in conto capitale deliberano di vincolare definitivamente i versamenti a capitale sociale con aumento del valore nominale delle loro quote
    • l’operazione non comporta variazione del patrimonio netto e non fa variare i rapporti di partecipazione dei soci alla società.
    • Rilevazione
    • Versamenti socio x c/capitale a capitale sociale
  • 20. ULTERIORI CONFERIMENTI DI VECCHI SOCI
    • può dar luogo a due casi:
      • apporto di nuovi mezzi nell’azienda attuato da tutti i vecchi soci in proporzione alle loro quote di capitale
      • Apporto di nuovi mezzi nell’azienda attuato solo da alcuni soci o da tutti i soci attuato alterando i rapporti di partecipazione nella società
    • Rilevazioni:
    • socio x c/conferimenti a capitale sociale
    • banca c/c a socio x c/conferimenti
  • 21. RINUNCIA DI SOCI A LORO CREDITI
    • La rinuncia dei soci ai loro crediti comporta per la società, una riduzione di debiti e un aumento del patrimonio netto, con incremento delle quote dei singoli soci.
    • Rilevazione
      • Socio c/finanziamenti a Capitale sociale
  • 22. LE RIDUZIONI DI CAPITALE SOCIALE
    • Le variazioni diminutive del capitale sociale possono essere causate da:
      • copertura di perdite d'esercizio
      • rimborso proporzionale ai soci di parte dei loro conferimenti
    • Rilevazioni
    • Capitale sociale a socio x c/rimborso
    • Socio x c/rimborso a banca c/c
      • recesso di soci dalla società
    • Rilevazioni
    • Diversi a socio x c/liquidazioni
    • Capitale sociale
    • Riserva volontaria
    • Quota utile socio x
    •  
    • Socio x c/liquidazione a banca c/c

×