Your SlideShare is downloading. ×
0
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Che Succede Ai Media
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Che Succede Ai Media

1,087

Published on

Una ottima presentazione di Neil Perkin messa in pratica con questa traduzione. Grazie al gran lavoro di Neil. …

Una ottima presentazione di Neil Perkin messa in pratica con questa traduzione. Grazie al gran lavoro di Neil.

A great presentation from Neil Perkin, implemented with this translation. Thanks to the great Neil's work.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,087
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
46
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. CHE SUCCEDE AI MEDIA COME I SOCIAL MEDIA STANNO CAMBIANDO LA SCENA Marco G Matteoli traduce Neil Perkin Only Dead Fish http://neilperkin.typepad.com/
  • 2. COME I MEDIA STANNO CAMBIANDO
  • 3. I MEDIA SOCIALI SONO DIVENUTI ONNIPRESENTI
  • 4. 184 milioni di bloggers 73% degli utenti online attivi ha letto un blog 45% ha aperto un loro blog 57% ha creato un profilo sui social network 55% ha inserito foto sull’internet 83% ha visto dei clip video 39% ha sottoscritto un feed RSS Source: Universal McCann Comparative Study on Social Media Trends April 2008
  • 5. MA NON È QUESTO IL PUNTO
  • 6. I MEDIA SOCIALI SONO CONTROINTUITIVI RISPETTO AI MEDIA PUBBLICITARI
  • 7. MEDIA PUBBLICITARI MEDIA SOCIALI Spazi definiti dai possessori dei media Spazi definiti dal consumatore Il brand controlla Il consumatore ha il controllo Comunicazione ad una via Comunicazione a due vie / Conversazione Reiterazione del messaggio Adattamento del messaggio Focalizzati sul brand Focalizzati sul consumatore / valore Intrattengono Influenzano, coinvolgono Contenuti creati dalle aziende Contenuti generati dagli utenti / Partecipazione alla creazione dei Contenuti
  • 8. LA FISICA DEI MEDIA STA CAMBIANDO Canali di distribuzione limitati Canali illimitati Attenzione alla massa Attenzione alla scarsità
  • 9. I CAMBIAMENTI SONO FONDAMENTALI (E PERMANENTI) “See, I’m kind of tired of people talking about how newspapers are going through a ‘transition’. As in, ‘we just need to get through this transition.’ Transitions have beginnings, middles and ends. Transitions eventually stop and you get a chance to take a breath and say, ‘cool, we survived.’” Howard Owens http://www.flickr.com/photos/timothyschenck/
  • 10. Richiederà una diversa disposizione mentale diversi approcci diversi modi di lavorare http://www.flickr.com/photos/adviceposters/sets/72157602720078403/
  • 11. 2 COME LE RELAZIONI CON L’AUDIENCE SONO CAMBIATE (PER SEMPRE)
  • 12. UTENTI POTENZIATI, SCELTE INFINITE Chiunque detiene dei media Il senso di “produzione” e “distribuzione” è ora libero Il controllo è condiviso http://www.flickr.com/photos/esparta/
  • 13. MILIONI DI CONNESSIONI I modelli basati su una distribuzione lineare sono stati distrutti dalle reti sociali “Il web è una riproduzione delle relazioni interpersonali” Sir Tim Berners-Lee
  • 14. IMPROVVISAMENTE I MEDIA SONO UNA MASSA DI CONVERSAZIONI
  • 15. IMPROVVISAMENTE I MEDIA SONO UNA MASSA DI CONVERSAZIONI E NON POSSIAMO “CONTROLLARLI”
  • 16. OGGI GLI UTENTI CREANO UN ENORME MASSA DI VALORE Discutono il soggetto di ciò di cui scrivete Scrivono su questo commenti e riferimenti su Wikipedia Lo documentano su Flickr e sui siti di condivisione di video Mostrano i soggetti che preferiscono sui siti di social bookmarking http://www.flickr.com/photos/artsyt/
  • 17. LA GRAN PARTE DEI MEDIA IGNORA TUTTO QUESTO
  • 18. “Siamo stati troppo impegnati tentando di dettare l’esperienza, costruendo muri, ossessionando oltremodo piuttosto che comprendere l’esperienza” Ian Rogers Ref:http://www.fistfulayen.com/blog/ Image: http://www.flickr.com/photos/stoyan/
  • 19. L’EQUAZIONE È CAMBIATA = ATTENZIONE CONTENUTO = ATTENZIONE, CONTENUTO, PARTECIPAZIONE, STRUMENTI, SERVIZI INTERAZIONE: CONTENUTO http://www.flickr.com/photos/wespionage/
  • 20. LE COMUNITÀ GUIDANO I BRAND LE COMUNITÀ GUIDANO IL TRAFFICO più autorità più utenti fedeli più collegamenti più traffico più alta ripetizione di visite più siti utili alto livello di interazione più contenuti
  • 21. Risultato di una comunità impegnata
  • 22. LE COMUNITÀ ONLINE POSSONO ESSERE PUZZLES www.spy.org.es/upload/actuacion/imagen-35.jpg
  • 23. LE COMUNITÀ ONLINE POSSONO ESSERE PUZZLES FINCHÈ NON RICORDATE CHE SONO FATTE DI UMANI www.spy.org.es/upload/actuacion/imagen-35.jpg
  • 24. LE COMUNITÀ ONLINE POSSONO ESSERE PUZZLES FINCHÈ NON RICORDATE CHE SONO FATTE DI UMANI E SMETTETE DI TENTARE DI CONTROLLARLE www.spy.org.es/upload/actuacion/imagen-35.jpg
  • 25. E QUINDI: COME POSSO CREARE UNA COMUNITÀ?
  • 26. DOMANDA SBAGLIATA
  • 27. “Le comunità già esistono. Invece, pensate a come potreste aiutare quella comunità a fare ciò che deve fare” Mark Zuckerberg
  • 28. CAPIRE COME LAVORANO 1 9 90 Ogni comunità ha super-utenti – grande autorità, grande attività Conoscili
  • 29. “Una parte di anarchia, una parte di aristocrazia, una parte di democrazia, una parte di monarchia” Jimmy Wales on the Wikipedia Community
  • 30. ASCOLTA Agisci sui loro responsi Incoraggia discussioni, fanne parte http://www.flickr.com/photos/twenty_questions/
  • 31. E AGGIUNGI VALORE Capisci cosa stanno tentando di fare Crea strumenti e contenuti che li aiutino a farlo Interagisci con loro, impegnati con loro, rispettali http://www.flickr.com/photos/artsyt/
  • 32. CAPISCI CHE LE MOTIVAZIONI SONO DIVERSE Blog Her/Compass Partners 2008 Social Media Study
  • 33. 3 CHE SIGNIFICA QUESTO PER IL MODO IN CUI LE AGENZIE O I MEZZI DOVREBBERO LAVORARE
  • 34. I brands sono sempre meno definiti dai pulpiti e sempre più dalle comunità http://www.flickr.com/photos/hankins/
  • 35. E COSA SI PUÒ FARE PER LE COMUNITÀ? Essere Utili quot;...il giornalismo si sposta dall’essere un prodotto ad essere un servizio, con questo le notizie dell’ultim’ora cambiano dall’essere una destinazione finale ad essere parte di una rete.quot; Alfred Hermida, reportr.net http://www.flickr.com/photos/jonasj/
  • 36. NUOVO GIORNALISMO – PRODUTTORI DI CONTENUTI PORTATI AD UN RUOLO PIÙ AMPIO Autenticatori: aiutando il pubblico a capire cosa credere, in cosa avere fiducia Costruttori di significati: aiutando il pubblico a trarre un senso da ciò che accade nel mondo Navigatori: aiutando il pubblico ad individuare la propria strada attorno ad una storia o a una questione indirizzandolo verso le “cose buone” Forum-leader: aiutando il pubblico coinvolto in una discussione in modo bene informato Ref: Tim Rosentiel www.journalism.org , Image http://www.flickr.com/photos/patty_colmer/
  • 37. ATTRIBUZIONE, AUTENTICITÅ, RICONOSCIMENTO, CONDIVISIONE quot;Prima eravate ciò che avevate. Adesso siete ciò che condividetequot; Charles Leadbeater – We Think “Sul web, il pubblico è più frammentato. La gente usa dispositivi personali per comunicare. Ciò significa che quello che funziona meglio è una voce colloquiale, un punto di vista personale e una disposizione mentale che dica “sto condividendo” invece che “sto relazionando” Howard Owens
  • 38. IL LINK È LA MONETA DEL MEZZO SOCIALE. USALA. “Fai al meglio quel che puoi e linkati al resto” Jeff Jarvis http://www.flickr.com/photos/jairo_abud/
  • 39. E NON È COLPA (MERITO) DELLA TECNOLOGIA quot;Soprattutto, connettere persone le une con le altre è quello che accade online. Il pensiero di molti è che dipenda dalla tecnologia, ma non è così.“ Seth Godin Image: http://www.gapingvoid.com/
  • 40. CHE SIGNIFICA - NETWORKED MEDIA Il modo di pensare dei mezzi sociali deve scorrere nelle organizzazioni Modelli costruiti sulla ubiquità, non sulla scarsità Catene del valore accoppiate scorrevolmente che includono gli utenti come creatori di contenuto “Molti articoli di valore derivano il loro valore dalla rarità. Il digitale cambia tutto ciò, potete ottenere valore dall’ubiquità, ora” Ian Rogers http://www.flickr.com/photos/arbegofoto/
  • 41. CHE SIGNIFICA – LIBERO GALLEGGIAMENTO DEI CONTENUTI “Ubiquità dei contenuti” Peter Chernin, News Corp Servizi, applicazioni e contenuti sono scalabili e portatili Piattaforme che sono continuativamente interconnesse Nessuna barriera all’interazione - Interfacce che escono dagli schemi Image: img209.imageshack.us/img209/5781/deadlocknajkcomafarialibh3.jpg
  • 42. CREARE CONTENUTI CHE SIANO SIGNIFICATIVI Se il web è una massa di conversazioni, siate discussi Create contenuti e servizi che valga la pena passare ad altri Rendete facile al vostro pubblico trovarvi e fare passaparola http://www.flickr.com/photos/oldflints/
  • 43. SETH GODIN – ‘FLIPPING THE FUNNEL’ Investire nel marketing genera traffico Un pò di quel traffico si appiccica Gli utenti sono ispirati a disposti a parlare dei loro prodotti E spargono il loro punto di vista in giro sulla rete Ref: http://sethgodin.typepad.com/seths_blog/files/flippingfunnelPRO.pdf
  • 44. LINEARE COLLEGATO Schedulato A richiesta Su Appuntamento Ovunque, Sempre Inattivo Partecipativo Messaggi Esperienze Contenuti che pensiamo Contenuti che sappiamo piacervi dovrebbero piacervi (perchè ce l’avete detto) Noi controlliamo Vi permettiamo di giocarci, come li forniamo passateli oltre
  • 45. APPROCCIO ALLA DISTRIBUZIONE DEI CONTENUTI BASATO SU ELEMENTI BRAND
  • 46. CONTENUTI DISTRIBUITI CON UNA GUIDA COMMERCIALE
  • 47. THE URBANISTA DIARIES
  • 48. WIDGETS
  • 49. FAR LEVA SULLA COMPETENZA DEI CONSUMATORI Ascoltate la vostra comunità Usate i feedback e le intuizioni per dar forma a ciò che si vuole fare Ricalibrate i problemi, identificate i “crescendo” del vostro mercato “Le buone intuizioni vi aiutano a capire ciò di cui hanno bisogno i vostri clienti prima che lo capiscano loro stessi.” Matthew Milan, Critical Mass http://experiencematters.criticalmass.com/
  • 50. COMMUNITY GENERATED CONTENT “Sound Index è una enorme classifica delle bands e dei brani più caldi di cui si è parlato finora in internet” http://www.bbc.co.uk/soundindex/
  • 51. CHE ALTRO? Scelta accurata degli obiettivi, migliore pertinenza Contenuti più intelligenti, che individuino soluzioni Miglior personalizzazione dei contenuti Realizzazione di soluzioni che influenzino i comportamenti http://www.flickr.com/photos/xurble/
  • 52. PENSATE A COME MISURATE Non tutto è basato sulla page impression Più largo utilizzo di hard metrics – users, impiego di tempo, interazioni, scambi …combinati con misurazioni digitali etnografiche http://neilperkin.typepad.com/only_dead_fish/2008/04/blended-measure.html
  • 53. ACCETTATE L’INCERTEZZA Siate flessibili Sperimentate altro Accogliete i fallimenti Image: http://russelldavies.typepad.com/planning/
  • 54. E…
  • 55. http://www.flickr.com/photos/adviceposters/sets/72157602720078403/
  • 56. GRAZIE. Unitevi al dibattito su… http://neilperkin.typepad.com/ Neil Perkin (tradotto da marco e massimo)
  • 57. Risorse • Universal McCann Comparative Study on Social Media Trends April 2008 http://www.universalmccann.com/Assets/2413%20-%20Wave%203%20complete%20document%20AW %203_20080418124523.pdf • Future Foundation – The Future Of Entertainment http://neilperkin.typepad.com/only_dead_fish/2007/12/the-future-of-e.html • BlogHer/Compass Partners Social Media study http://www.blogher.com/files/BlogHer.CompassPartners.Social%20Media%20Study.ppt.pdf
  • 58. Clay Shirky – Here Comes Everyone, The Power of Howard Owens Organising Without Organisations http://www.howardowens.com/ http://www.shirky.com/ Wikinomics Mark Earls – Herd http://www.wikinomics.com/blog/ http://herd.typepad.com/ Joseph Jaffe - Join The Conversation Seth Godin – Small Is The New Big http://www.jaffejuice.com/ http://sethgodin.typepad.com/seths_blog/ Tim Rosentiel Seth Godin – Purple Cow http://www.journalism.org/ http://sethgodin.typepad.com/seths_blog/ David Cushman Ian Rogers – Yahoo http://www.fasterfuture.blogspot.com/ http://www.fistfulayen.com/blog/ Jeff Jarvis Alfred Hermida – Reportr.net http://www.buzzmachine.com/ http://reportr.net/

×