Your SlideShare is downloading. ×
Percorsi marche  - monte san vicino
Percorsi marche  - monte san vicino
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Percorsi marche - monte san vicino

240

Published on

Percorsi marche - monte san vicino

Percorsi marche - monte san vicino

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
240
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PERCORSI DELLE MARCHERubrica Periodica a cura di Alessandro SantoniAnno 2009 n. 3 Del 17.06.2009La scalata al Monte San VicinoPercorso per Agonisti e Ciclisti Allenati KM 70Opzione Castelletta e Porcarella ( ed. n. 2 del 03.06.2009 ) + Monte San Vicino KM 115Come promessoVi nel numero precedente, vi segnalo un potenziale proseguimento del percorso diCastelletta e Porcarella. Ma ho per Voi un vivo consiglio. O siete perfettamente allenati ( tipo chifa’ Gran Fondo per intenderci ) oppure dividete come ho fatto io i due percorsi in due puntate in duegiornate ben distinte altrimenti c’è il rischio di “saltare in aria”.Castelletta, Porcarella e San Vicino è pressoché paragonabile a Nerone, Catria e Petrano e quindinon è consigliato percorrerle tutti insieme queste tre salite fabrianesi.La “ somma “ dei due percorsi costruisce quello che, in termini ciclistici, viene definito “ un otto “.Difatti partiamo da dove ci eravamo fermati la puntata scorsa ovvero dalla stazione di Serra SanQuirico solo che stavolta ci dirigiamo nella direzione opposta, ovvero verso Jesi fino a giungereall’imbocco degli Angeli di Rosora dove, all’altezza del passaggio a livello, svolteremo a destra indirezione Apiro.Dopo circa 5 km raggiungiamo il confine tra la provincia di Ancona e la provincia di Macerata dadove inizia una dolce salita che ci porterà alle porte del paese di Apiro dove ammireremo il lagoartificiale detto di Moscosi. All’imbocco di Apiro svoltiamo a destra seguendo le indicazioni perSan Severino Marche lungo la S.P. 2 sino a raggiungere la frazione di Castel San Pietro. Questotratto è caratterizzato da una serie ripetuta ed infinita di sali e scendi che consiglio di prendere conle dovute misure in quanto da Castel San Pietro vi attende “ pane “ per i denti degli scalatori.Proprio a Castel San Pietro svolta secca a destra ( occhio ai cartelli indicanti Elcito e Monte SanVicino purtroppo poco visibili ) e da qui inizia la scalata verso il Monte San Vicino.Il primo tratto è il più duro, sino all’abitato di Elcito, con tratti superiori al 13% e punte intorno al15 %. Da Elcito invece la strada si addolcisce e si inizia ad attraversare la boscaglia che ci portasino a Can Faito dove ci si immette, dopo aver superato un breve tratto una volta sterrato ora inveceperfettamente asfaltato, proseguendo diritti ( o verso destra come viamichelin.it indica) , a circa 2km dalla vetta, sulla S.P. 90 proveniente da Matelica.
  • 2. Questi 2 km sono come pendenze i più facili ma la stanchezza accumulata prima vi renderà questotratto il più duro anche perché vedrete su questo “ stradone “ lo scollinamento davanti a voi ma chenon arriva mai.veduta del Monte San Vicino dalla Valle EsinoGiunti alla vetta, posta a circa 1400 metri di altitudine, inizia la picchiata che prima ci porterà a Piandell’Elmo dove, svoltanto a sinistra, superando una serie di tornanti, la discesa ci porterà sino aipiedi di Poggio San Vicino dove, in pieno centro del paese, alla vostra destra, troverete una fontanad’acqua che da me è stata tante volte ( anzi forse quasi sempre ) benedetta.Dopo Poggio San Vicino, seguendo i cartelli direzione Jesi , proseguiremo sulla S.P. 161 lungo ilfondo valle che ci riporterà prima al confine di Provincia di Ancona e quindi al passaggio a livellodi Angeli, dettovi all’inizio del percorso, e, ritornando per il percorso iniziale, proseguendo sullaS.P. 76, ritorneremo ( per l’ennesima volta direte voi ) alla stazione di Serra San Quirico, da meindividuato come punto di partenza dei due percorsi descritti a Voi nelle ultime due puntate.La prossima puntata invece ci sposteremo a Sud della regione, nella zona del Fermano, per unpercorso stavolta invece più adatto ai cicloturisti.Ecco un breve riepilogo del tracciato ( dati da viamichelin.it )LOCALITA’ KMSerra San Quirico 0Angeli ( S.P. 76 ) 4Apiro ( S.P. 2 ) GPM 3° 17Castel San Pietro ( S.P. 2 ) 30Elcito ( S.P. 42 ) 35Monte San Vicino ( S.P. 90 ) GPM 1° 42Poggio San Vicino ( S.P. 161 ) 50Angeli ( S.P. 76 ) 66Serra San Quirico 70Link utiliSerra San Quirico http://it.wikipedia.org/wiki/Serra_San_QuiricoApiro http://it.wikipedia.org/wiki/ApiroMonte San Vicino http://www.duepassinelmistero.com/monte_san_vicino.htmPoggio San Vicino http://it.wikipedia.org/wiki/Poggio_San_Vicino

×