Your SlideShare is downloading. ×
0
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
la costola 5
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

la costola 5

2,919

Published on

1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Fioricet is often prescribed for tension headaches caused by contractions of the muscles in the neck and shoulder area. Buy now from http://www.fioricetsupply.com and make a deal for you.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,919
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Milano, 4 ottobre 2008 TEMPO DI LETTURA : numero 4/2008 Direttore: Alessandra Cappabianca 7 PAUSE CAFFE’ Vice Direttori: Emanuele Belotti Marco Bertolini ****************************************************************************************************************************************************** LA COSTOLA DA DOVE NASCE IL GOSSIP IL GhADGET DEL MESE Cown Girl gossip: A AMY PIACE ZUCCHERO I MAESTRI CAPITOLINI Altro che “ Grilli per la Testa” Anche questa è ARTE PASSIONE, CUORE E BATTICUORE IL GhADGET del mese : Il cofanetto di Miss GH IMPERDIBILE OH MY GOLD !!!
  • 2. P R I M A P A G I N A A cura del Direttore ARGOMENTI VARI E CONFUSI NULLA & TUTTO SENTITO PER VOI
    • Perché ? … non voglio mica mangiarmi uno shampoo!!!
    • Allora io esigo che lo spezzatino abbia il SAPORE dello spezzatino; vorrei che l’arrosto fosse tale e non dovessi aspettarmi solo “profumo”.
    • Insomma: mica mangio col naso!
    • Restiamo in cucina e tingiamola di noir:
    • perché se una pietanza si abbina bene ad un’altra, dobbiamo dire che “ E’ LA MORTE SUA ” ?
    • La parola morte non dovrebbe mai essere abbinata a nulla .. men che mai per indicare qualcosa che “sta bene”… è un evidente contraddizione!!!!
    • Finisci di mangiare ma resti ancorato al tema “bonjour tristesse” con un altro caso, forse il più trash in campo culinario:
    • Sei al bar e ti concedi un espresso in serenità quando il barman chiede al cliente al tuo fiacco se nel caffè ci vuole un po’ di latte….e cosa risponde il cliente? “ UNA LACRIMA ” … devo commentare?
    • Cambio argomento e corro il rischio di passare per antipatica (anche se so che in fondo in molti la pensano come me):
    • Parliamo dei bambini.
    • Perché da secoli sentiamo dire che “ I BAMBINI SONO TUTTI BELLI ”?
    • N-O-N- E’ – V-E-R-O !!!!!!!!!
    • Perché di una donna brutta si può dire che “è un cesso” mentre se ad essere orrendo è un infante dobbiamo per forza fingere incanto?
    • Questo è il più grosso insabbiamento della storia dell’umanità!!!
    • Badate bene, io adoro i bambini (darei la vita per i miei 4 nipoti … loro sì, davvero belli) ma perché, ad esempio, illudere una cicciottella di 5 anni, dai capelli crespi e gli occhi strabici, le gambe alla Sebino Nela e, magari, anche con un accenno di rughe, che da grande potrà fare la velina?
    • Ho detto velina? Allora devo necessariamente citare l’altro elemento del binomio: il calciatore!!!
    • Migliaia di giornalisti sportivi sparsi in tutto il mondo sono pagati per fare domande diverse e, magari, intelligenti; ciò nonostante la risposta dei calciatori e degli allenatori è sempre quella: “ IL CAMPIONATO E’ ANCORA LUNGO ” !!!
    • “ ti sei rotto il crociato?” – “beh! ma il campionato è ancora lungo ”
    • “ avete perso il derby?” – “beh! ma il campionato è ancora lungo”
    • “ che ne pensi del nuovo bomber della Roma?” - – “chi sa se sarà continuo in un campionato che è ancora così lungo!”
    • “ che giorno è oggi?” – “10 Ottobre…il campionato è ancora lungo!”
    • Beh! ora devo andare: ho un po’ di lavoro da sbrigare ed il “mio campionato” non è per niente ancora lungo!!!!
    Frasi sulle quali non ci soffermiamo, le accettiamo impotenti come un parente antipatico il giorno di Natale. Frasi, però, che danno davvero ai nervi se solo ci fermassimo a ragionarci su. Frasi che toccano i più diversi argomenti e scandiscono le nostre giornate, Divengono la colonna sonora anche dei nostri bisogni primari. Iniziamo con alcuni esempi sul cibo: A tutti noi è capitato, ad esempio, di andare a fare la spesa e chiedere – che so- 2 etti di parmigiano grattugiato, Il salumiere trita mezzo chilo di grana e poi – con il tono che sembra più una affermazione che una domanda - ti dice: “ E’ UN PÒ DI PIÙ, CHE FACCIO LASCIO? ” Riprendo un discorso lasciato in sospeso qualche mese fa, quando accennavo ai modi di dire ed alle frasi fatte che sono entrate a far parte del nostro parlare comune. Hanno contaminato la nostra quotidianità dialettica senza che noi, inermi, ce ne accorgessimo. E’ un “po’” di più?.. E poi, quel “ che faccio lascio ” che sembra una minaccia… Tu, intimorita dal camice del salumiere più di quello di un dentista, acconsenti con un lieve cenno del capo e te ne torni a casa con un sacco di formaggio in polvere destinato alla muffa. Un altro esempio: Sei al ristorante e leggi il menù; arrivata alla parte dedicata ai secondi ecco che ti ammicca fascinosa la dicitura ” AL PROFUMO DI ”
  • 3. MIRACOLOOO LA PAGINA NERA L’Inviato Marco Bertolini WHAT A DISAAAAASTER ! E’ MIRACOLOOOOO LA DONNA MUCCA OHAIO – USA Il maculato torna di moda ? No! non si tratta di una notizia presa da Vogue e la donna in foto non è una modella. Si tratta invece di una notizia di cronaca pura e semplice. Quella ritratta altri non è che Michelle Allen, la DONNA MUCCA! La paffutella 32enne di Middleton ha seminato terrore … e non solo! La donna è stata infatti arrestata e condannata a 30 giorni di carcere per “ ripetuti atti contrati alla pubblica decenza ”, recita la sentenza. Michelle, per motivi ancora da accertare, ha prima seminato le proprie urine in una veranda e poi ha rincorso dei bambini all’intermo di un parco. “ I bimbi erano davvero terrorizzati! ” – racconta uno dei supertestimoni. Il reato veniva commesso mentre la Allen indossava il suo “abito da lavoro”: il simpatico costume da mucca (con tanto di mammelle – foto 2) rubato presso in parco a tema per il quale lavorava. e ci domandiamo: saremmo noi italiani in grado di compiere gesta simili? Prezzemolino , il drago di Gardaland, ed i suoi mansueti compagni potranno mai gettere nel panico la tranquilla Desenzano del Garda? La polizia di Middleton ha faticato non poco per “ prendere al lazzo ” la mammifera impazzita. Non c’è che dire, gli Stati Uniti ci offrono sempre interessanti spunti di riflessione TUTTA COLPA DEL PARADISO “ Dio non può essere chiamato a giudizio perché nessuno sa dove abita”. E' questo il verdetto. ll giudice Polk ha evidenziato un piccolo problema: il dover recapitare la citazione e chiamare a giudizio una "persona irrintracciabile". E quindi ha respinto l'accusa di Chambers. Come dire: assecondiamo i matti !!! Non siamo sul set del remake del famoso film di Francesco Nuti ma ad Omha, Nebraska, Stati Uniti. Più precisamente, nella tranquilla contea di Douglas dove un attempato senatore 71enne, Mr Ernie Chambers, non aveva meglio da fare che citare in giudizio – Udite! Udite! – DIO in Persona. Chambers aveva infatti denunciato Dio, colpevole, secondo il Senatore, di «minacce terroristiche contro di lui e contro i suoi colleghi, nonché di causare un diffuso stato di paura, morte e distruzione che coinvolge milioni di persone». C’è da dire che al senatore la parola di Dio non era mai piaciuta: saltava regolarmente le messe, spesso sferrava attacchi piuttosto duri contro i cattolici, del Nebraska. Chambers, Senatore indipendente, avvocato mai iscritto all'albo, aveva fatto causa a Dio per sostenere che chiunque può essere chiamato in giudizio. «Il mio atto dimostra che tutti possono essere accusati o accusatori - ha detto Chambers - Se Dio è onnisciente, saprà anche di essere chiamato a giudizio». Se già si intravedono tracce di pura follia nel gesto del Senatore, a nostro avviso, sembra ancor più folle la motivazione con cui il giudice, Marton Polk, ha rigettato la richiesta:
  • 4. ME CHEETA !!! A cura di Emanuele Belotti . Si, l’intuizione e’ giusta, stiamo parlando di Cheeta ... In Inghilterra e’ appena uscito “ME Cheeta : The Autobiography”(Fourth Estate pag 336 , sterline 16,99) Settantasei anni appena compiuti e una vita d’eccessi, ma poteva essere diversamente per una delle protagoniste della Hollywood Golden era ??? che ha passato la gioventù con le zampe sulle spalle -sensualissime- di Johnny Weissmuller , campione di nuoto e soprattutto, indimenticato interprete cinematografico di Tarzan, che ha condiviso il set con il perverso Erich Von Stroheim, con la superba Marlene Dietrich, le tempestose sorelle De Havilland o con la candida Loretta Young ??? Cheeta abbandona quel paradiso di banane, fichi, frutti della passione e arriva a Hollywood il 9 Aprile del 1932, ed e’ questa la sua “vera” data di nascita per gli storici della settima arte Con il successo arrivano subito soldi e sfortune morali … Cheeta inizia ad’apprendere da subito la legge fin troppo umana della ricompensazione : per ogni scena riuscita una “banana”. Presto però imparerà anche che quelle odorose foglie arrotolate sono ottime se accese e fumate, e che , svitando il tappo di un certo contenitore di vetro, che circola molto tra gli uomini, il nettare che se ne può bere e’ davvero inebriante…nei primi anni , durante alcune scene che gira con in mano la bottiglia, Cheeta e’ realmente ubriaca …Oh my Gold !!! Poi inevitabilmente, come per tutti i grandi attori che hanno la sfortuna di non morire… il declino. Dopo il ritiro dalle scene, oggi Cheeta è entrata nel Guinness dei primati come lo scimpanzé più vecchio del mondo, 76 anni contro una media di 45! Dipinge, mangia frutta e verdura, beve Coca Cola senza zucchero (hai il diabete) e prende la tintarella nel suo ospizio extralusso a Palm Springs…. Il libro, opera naturalmente di un ghostwriter le cui generalità sono top-secret, non solo raconta la vita e la carriera del longevo scimpanzé in quel di Hollywood ma vanta anche simpatiche “dichiarazioni” dell’artista; ne riportiamo qualcuna: HOLLYWOOD - « Non posso negare che mi sarebbe piaciuto avere una stella sulla "Walk of Fame", ma ho avuto comunque una carriera ricca e ogni giorno è una benedizione ». LA PITTURA - « Il mondo dell’arte mi ha dato credito con il genere "Ape-stract", ma io preferisco suonare il pianoforte ». JOHNNY WEISSMULLER - «Il caro, vecchio Johnny era molto più caratterizzato di quanto fossi io. Ricordo che eravamo entrambi in lizza per il ruolo di Terry in "On the Waterfront" ("Fronte del porto") e il direttore del cast disse a Johnny che stava sprecando il suo tempo. Io ricevetti una chiamata, ma poi non se ne fece più nulla. Lui se ne andò per fondare una società di piscine, ma nuotare non ha mai fatto al caso mio». Complimenti Cheta per la tua biografia, anche perché la metà degli autori Italiani contemporanei non scrive come te … .Oh My Gold !!!! Tutto iniziò da qualche parte dell’Africa nel 1932, quando un cacciatore della Metro Goldwin Mayer incrociò gli occhi di un giovane scimpanzè, un po’ troppo sottomesso dal patriarca del Clan, e un po’ troppo coccolato dalla madre : configurazione psicologica abbastanza frequente tra le star di Hollywood, che assicura una certa carriera nel mondo della finzione e del vizio.! Cheeta mostra la foto del collega JOHNNY WEISSMULLER
  • 5. 3 MINUTI CON Notizie flash e spazi pubblicitari Tutti…. “glitteratissimi” Ti sei mai svegliata pensando che un procione avesse scavato la sua tana proprio fra i tuoi capelli? Nodi, onde, increspature… il famoso nido di rondine proprio sulla tua testa? Be’ ora pare sia all’ultima moda Nagi Noda , nata a Tokyo nel 1973 da una famiglia di artisti, deve aver avuto parecchi sogni “animal “durante la notte prima di dare vita a queste graziose parrucche/creature. Ha sfornato ben 15 impalcature da calarsi sulla testa! Si sarà mica ispirata all’oroscopo della nostra Pepa? F.S. UN DIAVOLO PER CAPELLI Siori e Siore… O meglio: solo Siore. Sì, perché in questo numero parliamo di un problema che affligge noi donne: il cattivo odore. Formulato per l’igiene intima quotidiana, Vagisil Cosmetic PLUS deterge delicatamente e impedisce la formazione di cattivi odori, grazie all’esclusivo ingrediente brevettato ad azione “ Odor Block ”, che riduce la vaporizzazione e la densità delle molecole del cattivo odore rendendole impercettibili all’olfatto. Vagisil Cosmetic PLUS aiuta a mantenere le “pareti “intime in “buono stato”, signorile, con aria condizionata, in contesto tranquillo e…senza bisogno di ristrutturazione. Ipoallergenico e clinicamente testato, non contiene coloranti…e meno male! Donne, finalmente i vostri uomini potranno dire: “No more Odors”!! Diciamoci la verità: se ne sentiva… l’esigenza! Pepa PROFUMO DI DONNA
  • 6. Il paginone di MissGh VOGLIA DI RIMANER BAMBINA… O QUALCOS’ALTRO? Amy dovrà stare attenta alla linea da quando ha iniziato ad apprezzare lo zucchero filato: sembra infatti che sempre più spesso la discussa cantante faccia largo uso del dessert da Lunapark. Ma come mai? Ecco svelato l’arcano: Secondo quanto scrive il Newsoftheworld.co.uk lo zucchero filato preferito da Amy è, in realtà, corretto con della cocaina. Tutto nasce da un “simpatico” scherzo dell’amico Mik Whitnall, chitarrista dei Babyshambles che, per rendere meno dolce il dolce, ha mischiato nella macchina per lo zucchero filato di Amy della cocaina. Stando a quanto scritto dal tabloid inglese Amy pare abbia gradito a tal punto l'innovativa pratica che sembra che ne faccia spesso uso anche quando si trova da sola. Golosona! Quella mattacchiona della mia amica Amy Quella mattacchiona della mia amica Cindy Ero ad una super esclusiva festa hollywoodiana quando mi viene incontro per il solito caloroso saluto la mia amigha Amy. La vedo camminare verso di me ma non barcolla…e la cosa mi sembra subito strana: “ possibile che sia ancora sobria?” – mi domando. La cosa non è strana e l’amica che mi si avvicina per abbracciarmi non è Amy. “ Si tratta invece di quella gran burlona di Cindy!!!” – esclamo. Lo scorso sabato, 25 ottobre Cindy Crawford si è infatti presentata al party vestita con gli abiti (e l’acconciatura) della stravagante cantante inglese Winehouse. Un ulteriore tocco di fantasia è stato quello di disegnarsi una zona bianca sul naso, per fare riferimento all'uso di droga della cantante … e non era zucchero filato!!!! Brava Cindy !!!! CHI L’HA VISTO ? Per un breve periodo il nostro corrispondente sportivo aveva appeso la penna al chiodo, abbandonando la sua rubrica. Sgomento in redazione … ma solo sino a quando abbiamo scoperto che fine aveva fatto il nostro collega: gli All Blacks, prestigioso team australiano del rugby, ha ingaggiato il nostro Abbate per ben mezza stagione. Archiviata la pratica sportiva, Abbate è tornato tra noi con un entusiasmante bagaglio di esperienze … che condividerà con tutti i suoi lettori nella nuova rubrica dedicata ai viaggi
  • 7. Ognuno di noi dà alla musica il proprio significato; si affeziona alle canzoni per i motivi più diversi. Io mi innamoro di una canzone sin dall’attacco, dalle prime note…che ti entrano nel cervello, nel cuore, nel sangue. E’ un po come accade con un amico: lo riconosci subito. I primi accordi di un brano sono la stretta di mano con cui conosci il futuro compagno di una vita – il primo incontro, insomma –e poi, le note che seguono sono, una dietro l’altra, le ragioni per cui ti affezioni ad una persona; le parole cantate sono le esperienze comuni che ti legano per sempre ad un amico. Tutto questo per spiegare il comun denominatore dei brani scelti per il nuovo Ghadget di Miss Gh: “ I feel Ghood ” : … il cofanetto contenente 6 fantastici cd con canzoni indimenticabili… Oggi ho in testa solo ……..MUSICA 1. (Intro alla vita): AQUARIUS 2. I whis you were here – Pink Floid 3. I say a littel prayer – A. Franklin 4. Imparare dal vento – Tiromancino 5. Cambierò – Oxa 6. Mi faccio uno shampo – Gaber 7. Adelante – De Gregori 8.Came together – Beatles 9. Here cames the sun – Beatles 10. Una splendida giornata – Vasco 11. I feel good – j. Brown 12. I’m so excited – D. Summer DC 1 DC 2 Ambient: 1.One – U2 2. Lullaby - Cure 3. Women in love – B. Streisand 4. To make me wonder – Gun s&Roses 5. Smoke gets in your eyes – F. Sinatra 6. Victims – Culture club 7. Imagine - Beatles 8.Una canzone per te – V. Rossi 9. Sailing – C. Cross Si qualglia? 10. Give a bit of Mnn to me – A. Lear 11. I want your sex 12. You can leave your hat on – J. Cocker acchiappo time DANCEFLOOR FUNNY SUOND 1.Vogue – Madonna 2. Pon dde replay - Rihanna 3. Alcastar - Alcazar 4. Wake me up before you go-go - Wham 5. Stain’ alive – Bee Gees 6. Mas que nada – Blach eyed peas & S. Mendes 7. it’s don’t like - Shakira 8.Billie Jean – M- Jackspon 9. I will survive – G. Gaynor 10. Mamma mia - Abba DC 3 1. The lion sleeps tonight – Solomon Linda 2. Cobra- Rettore 3. Bell’anima lone – Mina 4. La Gatta – G. Paoli 5. Il Falco – G. Grignani 6. Buffalo Soldier – B. Marlei 7. La Gallina – Cochi e Renato 8. Cicale – H. Parisi 9. Crocodile Rock – E. Jhon 10. Furia - Mal DC 5 animal skin la chiamavano Video Music DC 4 1.She Bop – Cindy Lauper 2. Misfit - Curiosity killed the cat 3. Dance little sister – Terence Tred D’arby 4. Such a shame - Talk talk 5. Mr Jones – Counting Corws 6. Highuy strong – Spandau Ballet 7. Save a prayer – Duran duran 8. My first, my life, my everything – B. white 9. One step - Kiss the pink 10. It doesen’t to be that way – Blow monkeys 11. Smalltownboy – Broski beat 12. All around the world – L. Stenfield 13. West end girls- Pet shop boys 14. Talking about the revolution - Tracy Chapman 1. In alto mare – bertè 2. Mi spendo tutto - carrà 3. Venus - Banaanrama 4. Incredibilmente donna – amanda lear 5.Fa chic – marcella bella 6. Matirial girl - madonna 7. Pensiero stupendo – patty pravo 8. Dancing queen – abba 9. Diamonds are the best gilr’s friends – m- monroe 10. Hula hop – plastic beltrand 11. Rio de janeiro- marcella bella 12. Libertango – grace jones 13. Giardini di marzo - mina 14. Amore disperato - nada GH ... issima DC 6 la copertina del cofanetto riflessioni solitarie in crescendo umorale Il Ghadget di MissGh
  • 8. YEARBOOK CELEBRITIES INDOVINA CHI – VIP EDITION: sei un vero gossiparo ? Con l’aiuto di pochi indizi, indovina chi sono i personaggi ritratti nelle foto rubate agli album delle scuole a cura della Pepa e di Miss Gh Iniziali: J.D. Indizio: Adora il cioccolato Iniziali: L. D.C. Indizio: Una sua storia è naufragata Iniziali: B. P. Indizio: Gli piace l’Ocean Iniziali: P. S. Indizio: Ha paura dei fantasmi Iniziali: K. R. Indizio: Adora i cappotti neri INDIZIO VALIDO PER TUTTI: nati sotto il segno del FICO Iniziali: M.D. Indizio: E’ stato un genio
  • 9. J'Adore J'Adore Le serate di Emanuele Belotti ……………… Donata Berger The Queen of Charity !!! Per il quarto anno consecutivo e' riuscita ad' organizzare con grande successo di pubblico (ben 640 persone a cena con ottimo risottino espresso!) la serata per raccogliere fondi per l'associazione "Ascolta & Vivi"! Simpatico gioco di quest'anno, era quello di riconoscere chi si celava dietro gli improbabili volti dei ....7 x 7 sposi/fratelli (ehm...!!!)  o quasi....vincitori della simpatica gara amatoriale presentata dal mattatore Pucci e dalla garbata Federica Moro ! DONATA BERGER CON MARIA MANTERO(a sinistra) E EMANUELE BELOTTI (destra) PUCCI FEDERICA MORO SCENE TRATTE DA “7 SPOSE PER 7 FRATELLI”
  • 10. LA STECCA “ la chiamo Musica ma potrei dargli 1000 nomi in più!!!” DI DAVIDE STECCANELLA Francesco De Gregori e Antonello Venditti Quando agli inizi degli anni settanta esce l’album “ Theorius campus ” per la RCA, in ben pochi avrebbero scommesso su questi due cantautori romaneschi che strimpellavano in guisa di Dylan de’ noartri al celebre Folk Studio da cui muoverà i primi passi anche il compianto Rino Gaetano. E in più tra i due, è la canzone cult “Roma capoccia” di Venditti a fare immediata breccia, anche se non mancano altre geniali intuizioni tipo “Ciao Uomo” dell’Antonello di nome e di fatto, e “Signor Aquilone” del bel Francesco dai riccioli biondi come Gesù. Ma in breve tempo è il boom dei cantautori e loro due si conquistano il mercato dei ruggenti anni settanta della contestazione più rabbiosa, e così se le dolci e un pò country ballate surreali di De Gregori fanno sognare soprattutto le donzelle “impegnate” con le gonnellone a fiori e gli zoccolaci neri del proto-femminismo alla Che Guevara che si innamorano alle note di Alice, Rimmel, Pezzi di vetro, Piano Bar e Buffalo Bill , le scomposte stilettate un po’ stonate di Venditi infiammano gli animi studenteschi più caldi, e fioccano autentici capolavori tipo A Cristo, Compagno di scuola fino al tormentone di Lilly i cui “quattro buchi nella pelle” han fatto la drug’s cult per alcuni anni ben prima del tristanzuolo Luca Carboni. Poi mentre l’altro celebre “romano” Baglioni (che però cantava meglio) si sdilinquiva in magliette e passerotti , i due impegnati si smarcano e litigano pure pesantemente, e se il Degre si ritira sull’eremo della poesia italiota (un filo ermetica va aggiunto) dopo essere stato aggredito dagli autonomi durante il nefasto concerto milanese, Venditti molla ogni impegno e fiuta il futuro qualunquismo anni ottanta, e così si affianca al travoltismo di bassa lega e se ne esce con quel mieloso Sotto il segno dei pesci che lo porta in testa alla hit parade e udite udite persino al commerciale Juke-box col pezzo Sara tanto furbo quanto azzeccato, e sbanca il mercato. Da allora gli anni ottanta e pure novanta saranno una serie di successi e di denari per quel duo nato così impegnato e diventato così ricco, ma siccome erano in fondo due notevoli cantori, non mancheranno di lasciare qua e là anche alcune memorabilia, tra cui La leva calcistica del 66 e La valigia dell’attore per De Gregori e Amici mai e Notte prima degli esami per Venditti. Oggi posano vecchietti e bolsi nei siparietti del sabato sera RAI a miracol mostrare, e si professano, come è giusto, veltroniani e perbenino, hanno ancora il loro bello zoccolo duro, molto spesso nutrito dai figli degli ex-devoti oramai cinquantenni, e qualche volta ci ricordano pure che i primi anni settanta hanno prodotto cose buone anche nella musica nostrana di matrice più leggera, fermo restando che come cantava il buon Dalla, col quale il degre fece una azzeccata tournè negli anni dell’inutilità musicale, l’america è….lontana . LA SCUOLA CAPITOLINA Capita anche a te di pensare che al di là del mare vive una città dove gli uomini sanno già volare? (Venditti – Ricordati di me) “ Però se un giorno tornerai da queste parti, riportami i miei occhi e il tuo fucile. E non c'è niente da capire” (De Gregori - Non c’è niente da capire)
  • 11. Immanuel rompe lo schema, rompe il gioco del nuovo puritanesimo, che il sesso te lo propone in tutte le salse, video, foto, talk show, tg, telefonini, pubblicità... e finge di parlarne e di discuterne... (ecco i titoli presenti al momento in cui scrivo nella sola home-page di Repubblica.it: "Le maggiorate, sfida al silicone: le magnifiche 20 del web"; "Scandalosa Avril Lavigne, le foto osé della cantante"; "Andy Dick, il comico non fa ridere, droga e abusi sessuali: arrestato"; "Il ritorno di Patsy Kensit, l'ottava meraviglia di Londra" (è famosa, si spiega con ampio corredo fotografico, perché le si scoprì il seno a Sanremo); "Doreen, ci vuole un fisico bestiale: la modella over 30 è in copertina"; "Televendita con sorpresa, sotto il vestito dell'ex diva Somers..."; "Playboy: 15 anni di copertine vintage"; "Vota il nudo"; "Da Playboy al web: il sesso e gli italiani")... e crea il nuovo tabù. E' lo stile "Studio Aperto": ti mostro tette, culi e cosce solo per poterti permettere di esternare tutto l'indignazione che ti monta dentro! Lo spot della Tim? Ommadonnaggesueggiuseppe! Interrogazione parlamentare! Vergogna! E le telefonate erotiche di Silvio? Ommioddio! Scendiamo in piazza! La gara di pompini a Zante, in Grecia? Ah, dove andremo a finire! Le foto di Casini col pipino di fuori? Santo cielo! E fa tanto il casto e puro! I doppi sensi della Clerici? Siamo tutti scandalizzati! Meno male che c'è "Striscia la notizia" che la prende in giro, la sporcacciona, tra una doccia delle veline e la pubblicità che vende poppe al vento. Ma, come nota Immanuel, " la nostra società ti vuole puttana nel modo di essere, ma non in quello di fare. Ti vuole a tutti i costi originale nel modo di vestire, ma non in quello di pensare ". Il sesso è sulla bocca di tutti. Ma nessuno davvero parla di sesso. Di come ci piaccia farlo, di come ci piaccia immaginarlo. Di quanto siano belli il pisello e la patata, e non solo nel menù vegetariano. Di quanto amiamo il cunnilingus, il rimming, lo spanking, la frusta, il pissing, il petting, lo spitting e/o il travestitismo. Di quanto sia stato noioso quell'incontro a tre (o tredici) e di quanto ci siamo divertiti con quella donna che poteva essere mia nonna. Con semplicità Con tranquillità. Con desiderio. Con voglia. Con gli ormoni impazziti. O anche con noia, distrazione, curiosità, ironia, disillusione, emozione, stanchezza. Ecco, è questo quello che Immanuel fa nelle sue canzoni. Parla di sesso. Senza freni. Senza morbosità. E con molta meno volgarità, in fin dei conti, di quanto si faccia in tv e al pub. Forse è addirittura più casto e "vergineo", come ama definirsi, della maggior parte delle persone che ci circondano. Anche quando parla di "Gocce di piacere nel mio sfintere", di "Coiti nel buio", di "Bukkake" o di "Sniffate rettali". Sono tutti titoli di sue canzoni, a volte decisamente noiose sul piano musicale, ma con testi davvero... esplosivi! E con notevoli miglioramenti di album in album. Libera nos a sexo. E finalmente scoperemo in allegria. POSTILLA VINILICA L A S T E C C H E T T A Di Diego Tangi IMMANUEL CASTO "Molti mi chiedono se faccio le cose che canto. Certo che le faccio. Forse esagero un po’." Se non conosci Immanuel, il principe del Porn Groove, non puoi capire l'incipit della sua auto-biografia, "Divarication", liberamente scaricabile dal suo sito (ricco anche di videoclip e file mp3). Immanuel, il Casto Divo, canta il sesso, il sesso selvaggio, il sesso gay, il sesso divertente, il sesso noioso, il sesso venduto, il sesso violento. E lo fa in quel modo sboccato e sfacciato di cui solo le persone di grande intelligenza e raffinatezza intellettuale sono capaci. Immanuel è quella frivolezza intelligente che egli stesso invoca: " Il mio problema è che spesso le persone intelligenti fanno discorsi seri e quelle stupide fanno discorsi frivoli. La cosa che più amo è fare discorsi frivoli con persone intelligenti ".
  • 12. E ’ ’ A R T E Flash di pura cultura, parentesi critiche, sintesi creative, pennellate d’autore, sprazzi di genio Tutto il mondo dell’arte in formato “spray” Il nostro esperto Marco Bertolini A sinistra le radiografie della testa di un povero ragazzo londinese, sopravvissuto all'aggressione di alcuni malviventi che non hanno avuto di meglio da fare che conficcargli un coltello nel cranio. La foto è stata pubblicata nel sito della Repubblica (30(09/2008) su uno stiloso fondo nero… e non si tratta di un fotomontaggio. In realtà, Damien Hirst ha superato se stesso, battendo un record che era già suo: quello ciò della vendita all’asta - davvero milionaria – di una una vacca affettata in formaldeide (foto), tra le tante opere raffiguranti gli animali sottovuoto realizzati da Damien. Non possono che rimandare a DAMIEN HIRST , massimo esponente della New British Art, per la precisione, è lampante il richiamo all’opera (centro pagina) datata 2007 con cui Hirst ha stabilito un nuovo record per la somma più alta mai spesa per un’opera d’arte contemporanea: 100 milioni di dollari! L’inquietante performance è realizzata in platino e damanti e pare rievocare l’argomento dominante in tutte le opere di Hirst: La vita e la morte L’immagine ha certamente un sapore tragico, ma – vi prego di perdonarmi – anche un qualcosa di artiscitico La vacca in formaldeide E’ ARTE: “teste di serie” Il nostro Damien torna a far parlare di sé con il suo tipico spirito irriverente e nel segno della sua recente dedizione ai materiali preziosi. A breve distanza dal temporary store di Durex. infatti, in una prestigiosa gioielleria in via Torino, verrà presentata l'ultima fatica di Hirst, intitolata "Love is love for Beauty and to Procreate and Give Birth in Beauty", ovvero "L'amore è l'amore del bello e di procreare e partorire nel bello". Un glande brillantato di circa 30 cm, ricoperto da 1.346 diamanti e sorretto da una base in oro da 22 carati, che si ricollega idealmente – nel titolo e nel concetto – all'oramai celebre teschio presentato nel 2007 da Jay Jopling . Anche il valore di quest'opera sfiora cifre veramente notevoli, visto che solo la pietra rosa incastonata nella arte frontale supera i 2 milioni di sterline. In questo momento la scultura è custodita nel caveau di una banca londinese, ma arriverà a Milano in questi giorni per essere poi esposta fino al 28 giugno nella vetrina della gioielleria, dove Hirst ha realizzato direttamente gran parte dell'opera. A chi la fortuna di un piacere solitario così esclusivo ? Dopo Milano l'opera partirà per un tour internazionale iniziando dall'Ermitage Museum di San Pietroburgo in Russia. Si prevede infatti che l'opera rimarrà invenduta sul territorio nazionale ma l'artista è pressoché sicuro di trovare interessate acquirenti in territorio russo.
  • 13. … indiscrezioni al gusto di celluloide a cura della “ Supertelcappona” … ..maooooooo PAROLE DI STAR Ma le canzoni degli Abba hanno fatto da colonna sonora anche di una altro film – ben meno noto: “ LE NOZZE DI MURIEL” . Film introvabile nelle videoteche e sottovalutato dai responsabili di rete delle principali emittenti nazionali. Anche in quella occasione sono uscita dal cinema con l’intenzione di rivedere la pellicola altre volte..è così è stato. E’ passato molto tempo da allora (era il lontano 1995) quindi conservo un vago ricordo ABBA MANIA!!!! Muriel è chiaramente la giovane protagonista della pellicola: grassoccia e sciocca, vive in una cittadina di periferia con tutta la pittoresca famiglia. La memorabile colonna sonora fa da collante a tutta la storia. Si dal caso, infatti, che Muriel sia una fan sfegatata degli Abba. … imperdibile la scena in cui in un villaggio vacanze partecipa al tipico spettacolino serale interpretando gli Abba…da morir dalle risate!!! Intanto, Muriel sogna l’abito bianco e questo sogno sarà il comun denominatore di tutte la vicende narrate nel film. Un film divertente ma certamente mai stupido!!! Anzi ... i temi, sebbene trattati con delicatezza ed ironia, sono spesso seri, con un breve tratto tragico. Il film è australiano e potrebbe essere considerato il nonno del più celebre “il mio grosso grasso matrimonio greco” (che tra l’altro non mi è piaciuto!!!) ma anche spunto di parecchie altre produzioni hollowoodiane successive. Sale gremite sin dalla Prima. Gente di tutte le età in questi giorni accorre a vedere “ Mamma Mia ”., l’indiscusso campione di incassi …meritatissimi!!! Gli spettatori escono già sapendo di ritornare per vederlo ancora 1,2, 1000 volte. E’ un successo! Una straordinaria Maryl Streep ci incanta con tutta la sua arte e ci tiene compagnia con canti, balli ed una recitazione da applausi a scena aperta. Accanto alla talentuosissima Maryl, un cast eccellente, strepitoso! La commedia è un tributo all’amore, al gioco, all’irriverenza che ci porta lontano dai luoghi comuni e dai più borghesi stereotipi … … finalmente! Il titolo si riferisce ovviamente alla celebre canzone del gruppo svedese Abba. In sala si vedono nella penombra le teste degli spettatori che si muovo a tempo sulle note di tutti i brani della band anni 70: “ Dancing Queen ” The Winner Takes It All ” , “ Gimme Gimme Gimme ” e tante altre. Per inciso tutte le canzoni sono state cantate dagli attori stessi del film. Lo so, di solito vi parlo del passato, risveglio ricordi su vecchi film e telefilm ma questa volta corro il rischio di essere scontata e parlare di ciò di cui parlano tutti … ma è inevitabile. Il film ha contagiato anche me con tutta la sua carica di emozioni, allegria, e colori…tanti colori!!! Io ci rivado …chi viene? Il tutto con una continua denuncia della borghese ipocrisia dei nostri tempi! MAMMA RAI: cavalca l’onda del successo di “Mamma mia” e …. … .. faccelo vedere!!!
  • 14. SPORTISSIMAMENTE IL DAVID DI MILANELLO E’ ufficiale ! Ormai lo sanno tutti ! David Backham sta arrivando in Italia. Ingaggiato dal Milan per ragioni commerciali più che agonistiche, il nuovo re di Milanello si sta già dando un gran da fare per intraprendere una nuova vita tutta pizza, mozzarella e… BASTONCINI DI PESCE!!! Come testimonia la foto, Backham sarà il nuovo Capitan Findus; presterà fisico e volto per convincere giovani e meno giovani che il pesce fritto fa bene alla salute. Intervistato, il fascinoso inglese dice di conoscere a fondo le difficoltà di far seguire ai propri figli una dieta sana! ????? … ma in fondo ad uno bello come lui si può concedere tutto! David dunque lascia il Los Angeles Galaxy (il team ben poco blasonato) per il Milan di Cacà e Ronaldinho, portando al Milan un accento più british. Lascia Los Angeles, la città tanto amata dalla moglie Victoria che non ha alcuna intenzione di trasferirsi nella capitale dello shopping e resterà con il figlioletto in prossimità dei red carpett di hollywood. Ma il vero scoop è un altro: Si tratta di una notizia che interesserà non tanto i tifosi del sesso forte quanto le fan in gonnella che non vedono l’ora di incontrare il Bel David: Backham ha già scelto la sua casa milanese: Si trasferirà dai primi di gennaio il VIA AMEDEO D’AOSTA … … non appena lo scopriremo, vi daremo anche il numero civico… Come svela il “Sun”, il calciatore ha infatti acquistato per svariati milioni di sterline una casa nel “ quartiere a luci rosse, a 5 minuti da Viale Abruzzi, famoso per prostitute, travestiti e spacciatori ”(n.d.r.: citazione testuale del tabloid inglese) Non sono chiare le ragioni della scelta di Beckham ma riteniamo infondate le illazioni della stampa inglese. Pare invece che siano altre le motivazioni per cui David abbia preferito la zona della stazione Centrale alla più fighetta Montenappoleonica area metropolitana. … . Forse vorrà andare a piedi al binario 14 per raggiungere la mogliettina ogni qualvolta arriva con l’Eurostar Los Angeles/Milano … in prima classe, si intende! Si mormora infatti che nella scelta sia stato consigliato da capitan Maldini, come noto attaccato alla famiglia ed agli affari di cuore.
  • 15. GIM T ONIC Utili consigli per la tua bellezza quotidiana FRANCESCA SOMAINI ci fa stare in forma Le ricette della Zia Checca Tua Suocera viene a trovarti? Il menù perfetto per un brunch tra amici? Vuoi sapere cosa servire a cena per il capo di tuo marito? Oppure cerchi idee stuzzicanti per un pic nic primaverile? mille utili consigli tra forni e fornelli Le foglie di tè per le voglie di te Volete provare afrodisiaci naturali per la felicità vostra e del vostro partner? La SANTOREGGIA è la pianta che fa per voi. Potente afrodisiaco e nota per le sue virtù euforizzanti, combatte la stanchezza e stimola le attività fisiche e cerebrali. Inoltre, favorisce la digestione e calma gli attacchi d’asma. PREPARAZIONE E CONSUMAZIONE: Per l’infuso, da bere rigorosamente prima di andare a letto affinché possiate “goderne gli effetti”, vi occorre una manciata di sommità di Santoreggia fiorite secche o fresche da lasciare in infusione per circa 15 minuti in 1 litro d’acqua. Per addolcire il sapore pungente, i consiglio l’aggiunte di miele a piacere. Da bere …. in compagnia!!! La Santoreggia FATTE IN CASA La crisi economica globale ci fa riflettere sui nostri consumi e ci rendiamo conto che spesso spendiamo soldi inutilmente. La cura del nostro corpo è una delle voci di bilancio domestico che fanno lievitare le nostre spese. Ecco allora le ricette per alcune efficaci maschere per il viso che potete preparare a casa con ingredienti semplici e facili da trovare nelle vostre credenze. … . E per carnevale, alcuni consigli per altri tipi di maschere Maschera egiziana Prendete un uovo, mezzo cucchiaio di olio d’oliva, un cucchiaio di farina, un pizzico di sale marino e un cucchiaio di latte intero. Mescolate tutti gli ingredienti formando una crema, applicatela sul viso per 15 minuti e infine rimuovetela con abbondante acqua fredda Maschera alla banana Grattugiate ¼ di una banana fino ad ottenerne una crema, applicatela sul viso e lasciatela per quindici venti minuti. Risciacquate con acqua calda, e poi con acqua fredda così chiuderete i pori
  • 16. Il Grillo Cri Cri Consigli per gli acquisti firmati dal noto shopping tutor Cristiano Villasanta Per i nostalgici dell’estate che ci ha lasciato … … i ricordi di una pesca notturna tra lampare e gianchetti … unici pesci che si è potuto pescare quest’estate – CAUSA AUSTERITY ITTICA! Allora perché non attaccarsi una nassa al muro, magari del bagno, che si illumina la notte … creando fantastici effetti di luce ed ombre . La nassa comunque si può trasformare in una UCCELLIERA CINESE dove riporre tanti piccoli oggetti preziosi … NON SOLO PESCI !!! Il presso è modico, visto che siamo in autunno – euro 90.00 Conviene tirarsi avanti per la prossima estate di pesca, no? Si infatti tutto lavorato con pezzi di cocco o esattamente Beattle nut, liscio al tatto ci si può sedere tranquillamente senza graffiarsi il fondo schiena,. Mani capaci l'hanno levigato giorno dopo giorno per renderlo confortevole, adatto per ogni tipo di bagno o come seduta in riva al mare.....non teme il freddo, l'acqua, l'umido e il sole ....scaldandolo avrete una piacevole sensazione di......cotto e servito....per tutto il corpo....in diverse misure a secondo delle necessità LA BISAZZA DEI POVERI DELL'ISOLA COSTA SOLAMENTE 400.00 euro una misura per un'altra provatelo e non vi staccherete pi da sopra
  • 17. I test ALE DOLDI I MISTERI DEL NUMERO 7 MISURA IL TUO SAPERE.. ...SENZA SBIRCIARE NEH???? 4- UNO DI QUESTI NON FA PARTE DEI 7 CONTINENTI. QUALE? A- Artide B- Antartide C- Oceania D- America Meridionale 1- QUALE TRA QUESTI E' UNO DEI 7 PECCATI CAPITALI? A- Gelosia B- Invidia C- Blasfemia D- Isteria 2- QUALE NON FIGURA TRA I 7 COLLI DI ROMA? A- Quirinale B- Pasquilino C- Celio D- Campidoglio 3- QUALE NON COMPARE NELL'ELENCO DELLE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO? A- Tempio di Artemide a Efeso B- Mausoleo di Alicarnasso C- Tempio di Zeus a Olimpia D- Colosso di Rodi 7- IN "BIANCANEVE" QUALE DI QUESTI E' UNO DEI 7 NANI ? A- Dondolo B- Gongolo C- Vongolo D- Mongolo 5- CHI TRA I SEGUENTI E' UN FRATELLO IN "7 SPOSE PER 7 FRATELLI" ? A- Abramo Pontipee B- Barnaba Pontipee C- Samuele Pontipee D- Daniele Pontipee 6- UNO TRA QUESTI NON COMPARE TRA I 7 COMUNI DELL'ALTOPIANO DI ASIAGO. A- Lunego B- Foza C- Rotzo D- Gallio 11- CHI NON FU UNO DEI 7 SAVI? A- Aristotele di Stagira B- Chilone di Sparta C- Cleobulo di Lindo D- Biante di Priene 8- QUAL E' L'INTRUSO TRA I 7 METALLI ALCALINI ? A- Cesio B- Francio C- Iridio D- Idrogeno 9- QUALE NON E' UNA DELLE 7 ISOLE DELL'ARCIPELAGO DELLA MADDALENA? A- Spargi B- Budelli C- Asinara D- Razzoli 10- QUALE DEI 7 LIBRI DELLA SAGA DI "HARRY POTTER" NON FU MAI SCRITTO? A- H.P. e i Doni della Morte B- H.P. e il Principe Mezzosangue C- H.P. e l'Anticamera dei Segreti D- H.P. e l'Ordine della Fenice 14- QUALE DI QUESTE SETTE NON ESISTE? A- Setta dei Bambini di Dio B- Avventisti del 7° Giorno C- Dottrina della Resurrezione del 3° Giorno D- Movimento di Restaurazione dei Dieci Comandamenti 12- UNO DI QUESTI NON E' NELLA GAMMA DEI 7 COLORI DELL'ARCOBALENO. A- Azzurro B- Indaco C- Violetto D- Blu 13- CHI NON FU UNO DEI 7 RE DI ROMA? A- Numa Pompilio B- Romolo C- Servio Ostilio D- Tarquinio Prisco Contate i punteggi e vedete a pagina seguente il risultato del Cultur Test RISPOSTE ESATTE 1-B ; 2-B ; 3-C ; 4-A ; 5-D ; 6-A ; 7-B ; 8-C ; 9-C ; 10-C ; 11-A ; 12-D ; 13-C ; 14-C
  • 18. I RESPONSI DI DOTTOR DOLDI DA 0 a 6 RISPOSTE ESATTE: Non prendetela, ma sei un vero asino. Che nella vita non ha studiato niente. Ti do un consiglio: quando ti trovi nel bel mezzo di una conversazione fai sempre scena muta e di tanto in tanto annuisci leggermente. Col beneficio del dubbio qualcuno potrebbe pensare che sei un genio. DA 7 a 13 RISPOSTE ESATTE: Nella vita sai sempre come cavartela, sei discretamente preparato e in grado di affrontare argomenti che spaziano dalle ripercussioni dei mutui no-profit americani sull' economia mondiale ai baci saffici di Lindsay Lohan e Paris Hilton. Il voto che ti spetta 7, come il numero a cui ho dedicato questo test. Complimenti! 14 RISPOSTE ESATTE: O sei un genio assoluto o hai tirato ad indovinare infilando una risposta esatta dietro l'altra. Nel primo caso potresti proporti a "Chi vuol essere milionario?". Nel secondo dovresti sfruttare le tue virt divinatorie tipo Maga Renata per azzeccare un terno al Lotto. E non dimenticare di giocare il 7 !!!!! Buona fortuna. Caro Dottor Doldi, Ho 4 figli esagitati che non riesco a gestire. Non perdo una puntata di “SOS TATA” e seguo tutti i consigli delle baby sitter super esperte. Ciò nonostante i miei bambini continuano ad essere irrispettosi, scalmanati, disordinati e svogliati a scuola. Cosa mi consiglia ? Una mamma Gentile Unamamma, Hai provato a spegnere la televisione? Dottor Doldi IL DOTTOR DOLDI RISPONDE
  • 19. CONSIGLI DI VIAGGIO DI MIRKO ABBATE LA VITA E’ UN VIAGGIO La vita è un viaggio , viaggiare è vivere 2 volte…….questa “massima” di…Omar khayam (poeta persiano del XII sec. ) rende l’idea di quanto sia…vitale per gli uomini allontanarsi dalle proprie terre per esplorare , conoscere, arricchirsi insomma Vivere. Al contrario alle volte per qualcuno il viaggio significa addirittura rischiarlaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa. Il reparto extreme della redazione costoliana è lieta di suggerirvi una rilassante gitarella natalizia SHARK WATCHING :- LUOGO: SUD AFRICA Si tratta di scegliere un comodo volo di linea o charter in direzione Cape Town o Durban (portatevi un libro, si tratta di una decina d’ore di volo abbondanti) salvo imprevisti ... Dalla capitale normalmente ci si sposta verso le aree meno frequentate, tipo il golfo di Gansbaai o Mosselbaii o Saldanha dove la calorosa popolazione locale vi accoglierà con il pentolone acceso da ore con il brodo fumante che aspetta di essere condito con le vostre carni…….(dite la verità che per un attimo avete immaginato la scena di un folto gruppo di negroni e negrone che vi inseguono con le lancie ) TROGLODITI ! vabbè se siete arrivati vivi ora non dovete far altro che chiedere di sir Brian Mc Farlane il quale, dopo essersi fatto offrire una decina di drink al capanno-ristoro vi proporrà, per sdebitarsi di fare un giretto sul suo catamarano (PREDATOR 2) Accetterete amichevolmente (vi conviene) …. Il giorno dopo, di buon ora, vi sveglierete elettrizzati consapevoli che a breve farete una delle esperienze più shockanti della vostra vita. Dimenticavo, per i più audaci c’è la possibilità di fare un’immersione all’interno di una gabbia di acciaio e vedere le bestiole da un’altra prospettiva. Per i giorni seguenti vi consigliamo vivamente di ripetere l’esperienza in canoa (magari con suocera al seguito) Siamo sicuri che gradirete la nostra proposta per un sereno natale ! non ci resta che augurarvi BUON VIAGGIO E BUON RIENTRO !! Normalmente si esce con mare calmo ma non dimenticate che state navigando nell’oceano e il tempo cambia di frequente potrebbe montare un po’ di onda tra i (due e cinque metri) . Un paio d’ore di navigazione e sarete sui luoghi (segretissimi) dove dopo adeguata pasturazione con teste di tonno e cefali grondanti di sangue potrete osservare ed assistere allo spettacolo regalato dal PREDATORE per eccellenza , l’indiscusso padrone dei mari il GRANDE SQUALO BIANCO …. A dimenticavo alle volte capita anche vederlo saltare !!! cinque metri di perfezione marina che esce dall’acqua per oltre due metri agguantando la preda…. PAUUUUUUUURA EHH ! IL CHECK IN
  • 20. I tesori dell'antiquario “ Dafne mutila..."   Ideale per un prestigioso ingresso la graziosa console forgiata in puro vetro,  con supporto a ninfea amputata ! Discreto stato di conservazione
  • 21. cari lettori e affezionate lettrici, in questo numero l’oroscopo cantonese vi regala emozioni in musica, strofe dalle canzoni in stereofonia con le stelle del vostro cielo. Canticchiate i vostri motivetti e vedrete che il destino vi sorriderà! Buon ascolto! IL PIDOCCHIO 21 Marzo – 20 Aprile Capelli – Niccolò Fabi Non voglio pi ù chiedere scusa se sulla testa porto questa specie di medusa o foresta non è soltanto un segno di protesta ma è un rifugio per gli insetti un nido per gli uccelli che si amano tranquilli fra i miei pensieri e il cielo sono la parte di me che mi somiglia di pi ù . Vivo sempre insieme ai miei capelli nel mondo. LA GALLINA 21 aprile - 20 maggio Alba chiara – Vasco Rossi Respiri piano per non far rumore ti addormenti di sera ti risvegli con il sole sei chiara come un'alba sei fresca come l'aria. Diventi rossa se qualcuno ti guarda e sei fantastica quando sei assorta nei tuoi problemi nei tuoi pensieri. IL GUFO 21 maggio – 21 giugno Ragazzo fortunato - Jovanotti Sono un ragazzo fortunato perch é mi hanno regalato un sogno sono fortunato perch é non c' è niente che ho bisogno e quando viene sera e tornerò da te andata com' andata la fortuna di incontrarti ancora. Sei bella come il sole, a me mi fai impazzire Sei bella come il sole, a me mi fai impazzire. IL POLIPO 22 giugno – 22 luglio Medusa cha cha cha – Vinicio Capossela "Toccare ma non guardare" é buona regola da imparare chiudi gli occhi fatti abbra-cha-cha-chare non m'irritare, fatti tentare da questo cha cha tentacolare i serpenti sono una scusa se non lo balli sar ó scontrosa, riformosa ma generosa, decisamente fusa il cha cha con la medusa LA PUZZOLA 23 luglio – 23 agosto Profumo – Gianna Nannini “ voglio il tuo profumo voglio il tuo profumo dammi tutto il tuo sapore no ti prego non ti insaponare se nella notte hai ancora un brivido [animale] voglio il tuo profumo tutto il tuo profumo voglio il tuo profumo dammi il tuo profumo ” IL MANDRILLO 24 Agosto – 22 settebre L ’ unico frutto dell ’ amor – M. Chacon “ la banana, la banana la banana dell'amor la banana , la banana la banana del mio cuor e' l'unico frutto dell'amor e' la banana e' la banana e' l'unico frutto dell'amor e' la banana del mio cuor ” SEGUE PAGINA SEGUENTE
  • 22. IL PESCE 23 settembre – 22 ottobre La Paranza – Daniele Silvestri “ Mi sono innamorato di una stronza Ci vuole una pazienza Io però ne son rimasto senza Era molto meglio pure una credenza Un fritto di paranza...paranza...paranza La paranza è una danza Che ebbe origine sull'isola di Ponza Dove senza concorrenza Seppe imporsi a tutta la cittadinanza E' una danza ma si pensa Rappresenti l'abbandono di una stronza Dal calvario alla partenza Fino al grido conclusivo di esultanza ” L ’ OCA 23 ottobre - 21 novembre Roma non fa ’ la stupida stasera – Renato Rascel Roma nun fa' la stupida stasera damme 'na mano a faje di' de si' sceji tutte le stelle piu' brillarelle che puoi e un friccico de luna tutta pe' noi faje senti' ch'e' quasi primavera manna li mejo grilli pe' fa' cri cri prestame er ponentino piu' malandrino che c'hai roma reggeme er moccolo stasera L’ASINO 23 settembre – 22 ottobre Hop Hop Somarello – Paolo Barabani LA PECORA 22 dicembre – 20 gennaio Kamasutra – Paola & Chiara Fiore del male, dammi il tuo cuore nel mio profumo lasciati andare sono in catene senza pi ù orgoglio tu sai da sempre quanto ti voglio. Arrenditi a me, l'amore cos'e'? S ì , dammi l'estasi, sono in orbita, kamasutra s ì , siamo in estasi, sexy cha-cha-cha kamasutra. Vola nel cuore del desiderio, bacia la notte che oscura il cielo fra le mie gambe, sulla tua pelle gioco sublime sotto le stelle. LO STRUZZO 21 Gennaio - 19 febbraio Vengo anch ’ io? No tu no! – Enzo Jannacci Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo comunale. Vengo anch'io. No, tu no. Per vedere come stanno le bestie feroci e gridare aiuto, aiuto è scappato il leone, e vedere di nascosto l'effetto che fa. Vengo anch'io. No, tu no. Vengo anch'io. No, tu no. Vengo anch'io. No, tu no. Ma perch é ? Perch é no! LA TALPA 20 febbraio – 20 marzo Arrivederci a questa sera – Lucio Battisti Arrivederci a questa sera, almeno spero di rivederti, quello che hai detto l'ho gi à scordato, mi piacerebbe che anche tu. Arrivederci a questa sera, mi spiace tanto per ieri sera, forse son stato esagerato, non farci caso, se ancora puoi! Lento, lento, sulla strada di Gerusalemme Sulla sella di un somaro viene l'uomo di Betlemme Un gran santo, un mendicante Un pellegrino, un gran furfante Un' artista, un cantante di novelle Hop hop hop somarello Trotta, trotta, il mondo è bello Hop hop hop somarello Trotta, trotta, tu porti l'Agnello.
  • 23. La pagina dedicata ai nostri lettori che vogliono esprimere il loro disappunto: A cosa vorresti dire : “ STOP !” ? Il semaforo è verde o rosso? E’ ORA DI DIRE BASTA ! “ coro” Diretto dal Maestro Bertolini Questo Mese: anche un po' No More ... NOIR No More: Annamaria Franzoni: Colpevole o innocente?  No More:  che cos'è mai accaduto davvero a Lady Di:   (come nel titolo di un famoso film noir con Bette Davies, What Ever Happened to ... Lady Di ) No More: Porta A Porta: anche se darebbe  mille altri spunti per i nostri No More No More I Papa Boys: ovvero: i ragazzi del Papa. Hanno per definizione un non so che di strano … SI ! SI! SI! FOREVER: Cuore e Batticuore : con la Signora e il Signor Hart: per chi ha la fortuna di potere accendere la TV alle 13,30, (La7)... ---la fantastica serie che ha accompagnato la mia adolescenza ...
  • 24. LE VICENDE DI SIP E USL ANNI ’80: CHE PASSIONE!!! Il fumetto dei ricordi di due adolescenti “prescooteriane” Ciao Sip, Ti presento la mia amica Atari. Ciao Atari, Ora che siamo in 3 possiamo giocare alle Charlie’s Angeles Meno male… ..di solito mi fanno fare sempre Maia di “Spazio 1999” quella con le lenticchie sulle sopracciglia SIP E USL PARTECIPANO AD UN QUIZ E’ uscito il “dolce “ !!! FACCIAMO UN SALTO IN BANCA
  • 25. Gioca con noi !!! a cura di A.C: ********************************************************************************************** GIOCO N. 1 Ludinik GIOCO N. 2 AGGUANTALO Abbina i guanti al gioiello più indicato SEPARATI ALLA NASCITA NEFFA FEDRO FALETTI ABBINA I PERSONAGGI DELLA PRIMA RIGA AI “ GEMELLI DIVERSI” DELLA SECOND RIGA COELIO DJ ANGELO MARONI
  • 26. RISO AMARO FREDDURE, FRASI CELEBRI, BARZELLETTE, PARABOLE Corus: rubrica corale a cura della redazione Non mi fido molto delle statistiche, perchè un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media. UNIVERSITA’ OGGI: Del '68 non c'é più traccia, e il '77 è ormai lontano … prenderò un taxi. Il marinaio spiegò le vele al vento, ma il vento non capì... “ Mio figlio é cinque anni che suona al conservatorio … … .ma non gli hanno ancora aperto." “ I film sono arte, ma anche l'idraulica lo è” Clint Eastwood Cosa disse l'ultimo dei Mohicani? "Aspettatemiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii !”
  • 27. Dopo l’ulteriore divieto di fumare anche nei giardini all’aperto,gli accaniti tabagisti, per consumare il proprio vizio, sono costretti a trovare rifugio negli anfratti più oscuri e lontani. Per loro, da oggi, il nuovo ed esotico anfratto: L’ISOLA DEI FUMOSI Un gioco accattivante che metterà a nudo le debolezze umane. Conflitti, prove di coraggio e bassezze, senza inibizioni ne vergogna: Tutto per mettere a confronto l’uomo con il proprio posacenere…senza esclusioni di colpi. Potrai essere incoronato LOTTATORE DI FUMO 2008
  • 28. Per scrivere a [email_address] In redazione: Direttore: Alessandra Cappabianca Vice Direttori: Marco Bertolini e Emanuele Belotti Prima pagina: Alessandra Cappabianca Miracolo: Marco Bertolini Je adore: Emanuele Belotti 3 minuti con Media Shocking: Alessandra Francesca Paola Oh MY Gold: Emanuele Belotti Il paginone di Miss Gh: Miss Gh 2008 Yearbook: Pepa e Miss Gh La Stecca: Davide Stecanella La Stecchetta: Diego Tangi E’ Arte!: Marco Bertolini Star Words: Alessanda Cappabianca Sportissimamente: a rotazione Gim Tonic: Francesca Somaini Le ricette della Zia Checca: Francesca Somaini Il grillo Cri Cri: Cristiano Villasanta Mentalmente: Alessandro Doldi Le vicende di Sip e Usl: Alessandra Cappabianca e La Pepa La pagina dell’antiquario Il chec in: Mirco Abbate NO MORE: “Coro” diretto dal Maesteo Bertolini Le stelle di Pepa: la Pepa Ludinik: Alessandra Cappabianca Riso Amaro: “Coro” LA COSTOLA Grafica: Alessandra Cappabianca e La Pepa Revisione e correzione: Marco Bertolini e Francesca Somaini Gadget: Alessandra Cappabianca Stagista ricercatrice: Miriam Maggiore Consulente Anni 80: Roberto Ripoli Tesoriere: Marco Bertolini Ufficio Stampa: Belotti Communication Responsabile Editoriale: OrsoCapanna Production

×