Toscana Social Media Marketing case history UPDATE

3,036 views
3,026 views

Published on

Toscana Social Media Marketing case history UPDATE

Published in: Business

Toscana Social Media Marketing case history UPDATE

  1. 1. 1
  2. 2. from LANDMARK to LOVEMARK 2 2
  3. 3. LE COSE CAMBIANO... “Il marketing è morto in quanto sono esaurite le due condizioni che lo nutrivano: primo, che le persone non potessero parlare facilmente e direttamente tra loro, secondo, che il canale di trasmissione fosse concentrato, semplice e direttamente controllabile.” Gianluca Diegoli [mini]marketing www.minimarketing.it
  4. 4. 8
  5. 5. #1 al mondo 9
  6. 6. 1Storytelling come forma di gestione dell’awarness e come fattore di cambiamento di percezione da brand a lovemark 12
  7. 7. 2strategia di engagement per i turisti attraverso leve emotive attraverso logiche partecipative e co-creazione esperienze 13
  8. 8. VOGLIO VIVERE COSI’ CAMPAIGNA UNIQUE COMMUNICATION PROGRAM Airport + Press Museums TV Web ADV Mobile Social Media
  9. 9. http://www.youtube.com/watch?v=ROXdVKG3-Hs 15
  10. 10. Google partnership 16
  11. 11. IL TARGETPubblico internazionaleEnglish speakingCapacità di spesa e cultura medio-altaCapace di utilizzare Internetnella pianificazione del viaggioAttento ai valori della sostenibilità edella qualità del viaggio. 18
  12. 12. SOCIAL MEDIA TEAMsede dedicata a FirenzeUn team versatile, appassionato,creativo e multilingueUn team “digital native”con esperienza nei social media 19
  13. 13. SOCIAL MEDIA TEAMsede dedicata a FirenzeUn team costruitoattraverso un processo diselezione creativa ebasata sugli strumentisocial media 20
  14. 14. VOGLIO VIVERE COSI’social media team PERFORMANCEAREE DI COMPETENZA: CREATIVITYCreative content editorsCreative designers CONTENTMarketing AnalystsTech Geeks 21
  15. 15. OBIETTIVI e ATTIVITA’Aumentare l’“awareness” dell’offerta turistica toscanaPromuovere e far conoscereai giusti target le eccellenzetoscane in termini di prodotti,eventi, luoghi e persone 22
  16. 16. Long Tail Percezione del valoreMercati di massa Massa di Mercati 23
  17. 17. OBIETTIVI e ATTIVITA’Influenzare le scelte d’acquisto deiviaggiatori attraverso la conversazioneed il passaparola all’internodell’universo Social MediaOffrire informazioni utili per ilviaggiatore, prima, durante e dopol’esperienza in Toscana 24
  18. 18. OBIETTIVI 2011: CONVERSIONETutti gli strumenti finora utilizzati per creareawareness includeranno dinamiche di conversione.Piattaforma di booking proprietaria:turismo.intoscana.it/bookingGratuita per gli operatori 25
  19. 19. PERFORMANCEBrand Assessment regolariDefinizione KPI di progettoStrumenti e tecniche di monitoraggio % 26
  20. 20. PRESIDISOCIAL MEDIA profili social media 50 27
  21. 21. 28
  22. 22. 29
  23. 23. 30
  24. 24. © H-art 2010 | All Rights Reserved | H-art is a WPP Company
  25. 25. © H-art 2010 | All Rights Reserved | H-art is a WPP Company
  26. 26. VOGLIO VIVERE COSI’social media team 2 binari paralleli SERVIZI CONTENUTI
  27. 27. AllThings Tuscany - Social Portal 34
  28. 28. Talk To Tuscany - Social Customer Care 35
  29. 29. Events of Tuscany - Social Events Cal 36
  30. 30. Tuscany+ 37
  31. 31. Risultati dicampagna al 31 Ottobre 2010 38
  32. 32. Audience totale della campagna 210 M all’interno di 700 fonti tra siti, blog, canali social media 39
  33. 33. contenuti originali creati16,000 40
  34. 34. 30,000interazioni con gli utenti
  35. 35. INTERAZIONI
  36. 36. 400,000 e sitipagine viste totali blog 200,000 siti visite totali blog e
  37. 37. 250,000totale visualizzazioni Facebook 25,000 totale “likes” Facebook
  38. 38. 9,000 250,000 followers Twitter visualizzazioni Youtube video 150,000 80,000visualizzazioni Flickr photos visualizzazioni mappe
  39. 39. PROVENIENZAVISITATORI CAMPAGNA 162 Paesi Distribuzione geografica visitatori blog 13 maggio 2010
  40. 40. Key Learnings 47
  41. 41. 1Le attività editoriali Social Media portano ad una crescita lenta, organica e duratura della visibilità dei contenuti e della Brand Awareness. 48
  42. 42. 2 L’efficacia dell’attività Social Mediamigliora esponenzialmente quando in sinergia con eventi e iniziative dicomunicazione di tipo tradizionale. 49
  43. 43. 3E’ necessario che tutti gli attori coinvolti, pubblici e privati, facciano sistema. 50
  44. 44. 4La percezione che il pubblico straniero ha dei nostri luoghi è decisamente diversa da quella di chi li vive quotidianamente. 51
  45. 45. Insights da Brand assessment e monitoraggio conversazioni 52
  46. 46. La popolarità online della Regione Toscana attraverso Blog, Social Media e News Site Novembre Dicembre Gennaio Febbraio Marzo Aprile MaggioNel grafico: l’andamento della Regione Toscana attraverso la query “Tuscany” dal 1 Novembre 2009 al 1 Maggio 2010. Fonte: Sysomos
  47. 47. Top 5 aree territoriali per numero di conversazioni online Nel grafico una rappresentazione delle Top 5 aree territoriali più popolari
  48. 48. I lovemarks rappresentano gli elementi maggiormente presenti all’interno delle conversazioni Nella tabella una classifica dei lovemarks toscani più popolari
  49. 49. Esiste solo una missionesostenibile: migliorare la vitadelle persone della comunitàdi cui fate parte.Gianluca Diegoli[mini]marketingwww.minimarketing.it 56
  50. 50. grazie! Mirko Lalli Head of Marketing & Communication @ Fondazione Sistema Toscana faculty member Master Social Media Marketing IULM Board member of WOMMI Vice President of ToscanaIN Mirko Lalli mkl http://flavors.me/mklm.lalli@fondazionesistematoscana.it

×