La moneta e altri sistemi di pagamento[1]

1,508 views

Published on

“Progetto di formazione economica e finanziaria” per le scuole nell’ambito del Memorandum d’Intesa tra MIUR e Banca d’Italia (durata triennale) a cura dell’IISS Erasmo da Rotterdam di Nichelino

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,508
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
31
Actions
Shares
0
Downloads
42
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La moneta e altri sistemi di pagamento[1]

  1. 1. “Progetto di formazione economica e finanziaria” per le scuole nell’ambito delMemorandum d’Intesa tra MIUR e Banca d’Italia (durata triennale)a cura dell’IISS Erasmo da Rotterdam di Nichelino
  2. 2. LA MONETAIL BARATTOMONETA METALLICA /BANCONOTEMONETA BANCARIA
  3. 3. • SE SI VUOLE PAGARE CON MONETE METALLICHE, IL VENDITORE E’TENUTO AD ACCETTARNE NON Più DI 50• IN CONTANTI SI PUO’PAGARE MASSIMO 1000EURO
  4. 4. BANCA CENTRALE EUROPEA• AUTORIZZA EMISSIONE DI BANCONOTE IN EUROBANCHE CENTRALI NAZIONALI• PRODUCONO BANCONOTE CON AIUTO DI STAMPERIE ACCREDITATE IN RAPPORTOALLA PROPRIA QUOTA DI PARTECIPAZIONE AL CAPITALE DELLA BCE• LA MONETA E’ CONIATA DAGLI STATI MEMBRI. LA QUANTITA’ E’ DEFINITA DALLA BANCA CENTRALE EUROPEALA BANCA D’ITALIA E’ la banca centrale della Repubblica italiana ed è parte del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e dellEurosistema.
  5. 5. 1. Cos’è la moneta?La moneta è una convenzione esistente tra persone che l’accettano di comune accordo.2. A cosa serve la moneta?La moneta serve come sostituta del baratto, per effettuare lo scambio diretto o indiretto di merci o servizi.3. Cos’è il valore nominale di una moneta?Il valore nominale di una moneta è il valore numerico impresso o stampato su di essa. E’ detto anche valore di facciata.4. Cos’è il valore intrinseco di una moneta?E’ il costo supportato da chi lha emessa, comprensivo del materiale (ad esempio oro, argento o carta e inchiostro) e spese di lavorazione.
  6. 6. 5.Chi crea la moneta? Attualmente la moneta-banconota è emessa dalla Banca Centrale Nazionale. Il Ministero del Tesoro conia le monete metalliche.6. Cos’è la Banca d’Italia? La Banca d’Italia è la Banca Centrale Nazionale presente in Italia. L’esatta denominazione è Bankitalia S.p.A.7. A che cosa serve la Banca d’Italia? A regolare le operazioni tra le banche locali presenti sul territorio nazionale italiano.8. La Banca d’Italia è dello Stato? No.
  7. 7. Cos’è il signoraggio? Il signoraggio è la differenza tra il valore nominale e il valore intrinseco di una moneta.A chi va il signoraggio? Il reddito da signoraggio va a chi emette moneta.Chi ci guadagna con l’attuale sistema? Ci guadagna la Banca Centrale Europea e quindi ogni Banca Centrale Nazionale (come Bankitalia che ricordo è privata). Stampando una banconota, ad esempio da 100 euro nominali, intasca la differenza tra questo valore e il valore intrinseco, che è di € 0,30. Una singola banconota da 100 euro viene a costare allo Stato:€100 + 2,5% (tasso di sconto) = € 102,5Ricordiamo che alla BCE è costata 30 eurocent, quindi il signoraggio a vantaggio della BCE è di:€102,5 – €0,30 = €102,2
  8. 8. LA BANCONOTA• LA DICITURA euro è in latino e in greco• FRONTE: finestre e portali che rappresentano apertura e collaborazione• FILIGRANA: si vede in controluce• COSA BISOGNA FARE SE SI E’ IN POSSESSO DI UNA BANCONOTA FALSA?• COME RICONOSCERE UNA BANCONOTA FALSA?• SUPERQUARK COME NASCE L’EURO 9.10
  9. 9. LA MONETA BANCARIA• ASSEGNI• CARTE DI PAGAMENTO/ DI DEBITO/DI CREDITO/ PREPAGATE• BONIFICI• ADDEBITI PREAUTORIZZATI• MONETA= SOSTITUZIONE DEL DENARO CONTANTE NEGLI SCAMBI• BANCARIA= FONTE DI PROVENIENZA DELLO STRUMENTO DI PAGAMENTO/ BANCA• PER USUFRUIRE DI QUESTA MONETA E’ NECESSARIO AVERE UN CONTO CORRENTE.
  10. 10. CARTA DI DEBITO O BANCOMATATM= AUTOMATEDTELLER MACHINE=consente di prelevaredenaro in contante edeffettuare operazioni dipagamento Soldi tastiera video ricevuta bancomat
  11. 11. • Generalmente quando si preleva dalla propria banca o filiale, il prelievo non ha costi.• Se si preleva da uno sportello appartenente ad una altra banca, questa banca può applicare una spesa• Generalmente non è possibile prelevare tutto quello che uno desidera, ma nei limiti di un importo fissato dalla propria banca• Per prelevare sia con bancomat sia con carta di credito serve un PIN CHE SERVE AD AUTORIZZARE UN’OPERAZIONE
  12. 12. • E’ POSSIBILE PRELEVARE ANCHE ALL’ESTERO SIA CON BANCOMAT CHE CON CARTA DI CREDITO• SE SI RISCONTRA UN ADDEBITO non AUTORIZZATO DI UN’OPERAZIONE CON CARTA DI PAGAMENTO LA RICHIESTA DI RIMBORSO DEVE ESSERE FATTA ENTRO 13 MESI
  13. 13. Addebito preautorizzato• ADDEBITO PREAUTORIZZATO = PAGAMENTO A SCADENZA PREDETERMINATA• SERVE UNA PREVENTIVA AUTORIZZAZIONE DEL CLIENTE (MANDATO)• QUALSIASI RIMBORSO DI UN ADDEBITO SUPERIORE ALLE PROPRIE ABITUDINI DEVE ESSERE CHIESTO ENTRO 8 SETTIMANE
  14. 14. Carta di debitoSi usa la carta di debito (bancomat) per• Comprare merce• Effettuare pagamenti bollette tramite POS (POINT OF SALE)• Prelevare contanti Quando si effettua un pagamento o un prelievo, la somma dovuta è immediatamente dedotta dal conto corrente e dunque è necessario avere i fondi necessari sul conto
  15. 15. Carta di debitoIn caso di smarrimento:richiedere il blocco della carta tramite telefonataal numero verde di solito sullo sportello delbancomat.Ogni bancomat ha un limite mensile che puòvariare da cliente a cliente ed è concordato conla banca
  16. 16. La carta di creditoLa carta di credito – a saldo si paga il mese successivo in un’unicasoluzione.La carta di credito revolving-rateizzazione delle somme darestituire a fronte del pagamento di interessi
  17. 17. Libretti di assegniI libretti di assegni sono composti da dieci o ventifoglietti, formati da due parti denominate << madre >> e <<figlia >>.La madre è un talloncino che rimane unito al librettoe la cui compilazione non è obbligatoria; serve alcorrentista per annotare limporto emesso dall’assegno,la data di emissione, la somma disponibile in contoprima dellemissione dellassegno, e gli estremidellassegno emesso e la somma residua rimastadisponibile.
  18. 18. L’ASSEGNO
  19. 19. La figlia è lassegno bancario vero e proprio, cioè il titolo di credito conil quale viene impartito alla banca lordine incondizionato di pagare a vistauna certa somma alla persona indicata. NON TRASFERIBILE PERASSEGNI DI 1000EURO
  20. 20. Assegno bancarioCompilare debitamente l’assegno inserendo:• luogo e data di emissione• Nome di colui a cui è destinato l’assegno (beneficiario)• L’importo sull’assegno in numeri ed in lettere entrambi con due decimali• Firma (precedentemente depositata in Banca) di colui che lha emesso.• Deve essere integroPer staccare un assegno è necessario che ci siano fondi sul conto corrente.
  21. 21. • I soggetti che staccano assegni scoperti sono inoltre iscritti nella Centrale dAllarme Interbancaria (CAI) Liscrizione alla CAI comporta linterdizione ad emettere assegni per un periodo di 6 mesi.• In passato la firma di assegni scoperti era un reato, attualmente ha natura di illecito amministrativo.SE IL LIBRETTO DEGLI ASSEGNI VIENE RUBATO O SMARRITO BISOGNA RICHIEDERE IL BLOCCO DEGLI ASSEGNI
  22. 22. L’ASSEGNO CIRCOLARE
  23. 23. • Lassegno circolare è un titolo di credito a vista mediante il quale una banca (emittente) promette di pagare una determinata somma allordine di una persona indicata (beneficiario).• . Infatti le banche emettono assegni circolari a favore di chi ne fa richiesta solo dietro versamento della somma corrispondente o utilizzo di fondi disponibili in deposito o in conto corrente.
  24. 24. Bonifico bancario• Il bonifico bancario serve per effettuare un trasferimento di denaro verso un altro conto correnteE’ NECESSARIO CHE SIA L’EMITTENTE CHE IL DESTINATARIO SIANO TITOLARI DI UN CONTO CORRENTE ANCHE IN BANCHE DIVERSE.
  25. 25. IL CONTO CORRENTE DI BASE• Definizioneil servizio bancario di base nasce “per soddisfare le esigenze finanziarie di base”, ed è rivolto “a tutti coloro che non possiedono ancora un conto corrente”, perché “mette a disposizione un pacchetto di strumenti e di servizi essenziali” senza spese.
  26. 26. – Ma quali sono questi servizi? I servizi compresi in un servizio bancario di base sono: • Accredito/ pensione / stipendio mensile/ bonifico bancario • versamento di contanti o di assegni bancari o circolari• prelevamento di contanti allo sportello della filiale• domiciliazione delle principali utenze domestiche• carta bancomat o carta prepagata• servizio di internet banking
  27. 27. Cosa non è compreso nel conto corrente di base• libretto degli assegni• carta di credito• prestito personale, mutuo o altre forme di finanziamento• operatività in titoli
  28. 28. IL CONTO CORRENTE• Il conto corrente è oggi identificato dalle coordinate bancarie BBAN (codice alfanumerico, di 23 cifre per lItalia), composte dal codice CIN, dal codice ABI della banca dove è domiciliato, il CAB dellagenzia o succursale e il numero di C/C.• Per le operazioni internazionali è invece richiesto il codice IBAN (codice alfanumerico, di 27 caratteri per lItalia)
  29. 29. Il conto corrente dà alla banca la possibilità di offrire al cliente diversi servizi come:• carnet di assegni, utilizzabili come strumenti di pagamento in base alla "convenzione di assegno";• domiciliazione delle utenze (RID);• servizio bancomat, anche su circuiti internazionali Visa o MasterCard, pagamento FastPay su caselli autostradali o PagoBancomat su POS.
  30. 30. • Nel conto corrente si ravvisano 3 tipi di saldo:• - saldo liquido (positivo o negativo): viene determinato ordinando i diversi movimenti in base alla data di valuta assegnata.• - saldo contabile: si determina ordinando i movimenti in base alla data di contabilizzazione.• - saldo disponibile: viene determinato ordinando i movimenti in base alla data di disponibilità. Quindi il cliente potrà disporre di una determinata somma giacente sul c/c soltanto nel momento in cui si ha la maturazione della disponibilità
  31. 31. ATTENZIONE!!!!SE IL VOSTRO CONTO E’ IN ROSSOINTERVENITE IMMEDIATAMENTE PER EVITARE DI PAGARE OGNI GIORNO INTERESSI E COMMISSIONI
  32. 32. ALTRE INFORMAZIONI SUL CC• La banca o gli intermediari finanziari devono mettere a disposizione del cliente una informativa precontrattuale relativa al CC?• SI E SENZA COSTI• La banca puo’ modificare le condizioni contrattuali decise al momento della sottoscrizione del CC?• Si se giustificato motivo e obbligo di comunicazione al cliente• La chiusura di un conto è pagante?• La chiusura del conto corrente è priva di alcun costo (solo bolli)
  33. 33. Ricapitolando alcuni concetti• Il valore reale della moneta è il potere di acquisto della moneta (cioè la quantità di beni e servizi che in un dato momento può essere acquistata con)• L’INFLAZIONE=Linflazione è linnalzamento del livello generale dei prezzi provocato• da uno squilibrio tra domanda e offerta di mercato,• da un aumento dei costi di produzione e di trasporto, o da aspettative di crescita dei prezzi.• Laumento generalizzato dei prezzi delle merci e dei servizi causa la riduzione del potere di acquisto dellunità moneta
  34. 34. L’INFLAZIONE= linnalzamento del livello generale dei prezzi provocato• da uno squilibrio tra domanda e offerta di mercato,• da un aumento dei costi di produzione e di trasporto, o da aspettative di crescita dei prezzi.• Laumento generalizzato dei prezzi delle merci e dei servizi causa la riduzione del potere di acquisto dellunità moneta
  35. 35. Una moneta conserva il suo potere d’acquisto se dopo alcuni anni posso comprare un prodotto allo stesso prezzoINVECE L’instabilità monetaria determina una minore equità nella distribuzione del benessere tra i cittadini
  36. 36. In caso di lite tra clienti e banchi o intermediari chi interviene? L’Arbitro Bancario e FinanziarioSi tratta di un sistema di risoluzione giudiziale delle controverse
  37. 37. Che cosa sono le obbligazioni? Sono dei semplici titoli?No- si tratta di un prestito che viene erogato da chi compra, alla società a cui sono intestate le obbligazioni e dunque sono dei TITOLI DI DEBITO

×