Your SlideShare is downloading. ×
Gli Uomini Primitivi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Gli Uomini Primitivi

36,202
views

Published on

Gli Uomini Primitivi

Gli Uomini Primitivi


0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
36,202
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
260
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. LA PREISTORIA
  • 2. Le ERE della PREISTORIA
  • 3. AUSTRALOPITECO : Compie un gran salto di qualità in quanto conquista la stazione eretta. HOMO ABILIS : è in grado di costruirsi una vasta gamma di utensili in pietra. HOMO ERECTUS : si distingueva dagli altri ominidi per la sua posizione bene eretta. HOMO SAPIENS : Il suo sviluppo culturale portò ad un miglioramento delle condizioni di vita. HOMO SAPIENS SAPIENS : Possedeva un linguaggio abbastanza complesso, egli era dotato di un’intelligenza di gran lunga superiore a qualsiasi essere che l’abbia preceduto.   L’EVOLUZIONE DELL’UOMO
  • 4. Per milioni di anni i nostri progenitori, ancora molto simili alle scimmie, vissero solo nelle savane africane.
  • 5. Poi, circa due milioni di anni fa, seguendo gli animali di cui andavano a caccia, si diffusero in Europa, in Asia e, più tardi, persino in Australia e in America.
  • 6.
    • Per tutta la preistoria la popolazione fu scarsa e c’era molto spazio a disposizione.
    • L’uomo, però, preferì unirsi ai suoi simili
    • PER
    Organizzare le battute di caccia Allevamento dei figli Divisione dei compiti
  • 7. Uomo di Neanderthal
  • 8.     Lucy è una delle nostre progenitrice, scoperta nel 1974 in Etiopia – Africa , ed è vissuta 3 milioni e 600 mila ( 3.600.000 ) anni fa.      
  • 9. Gli uomini primitivi dormivano all’aperto o si rifugiavano nelle caverne. Quando erano in viaggio dormivano addirittura sugli alberi.
  • 10. GROTTE
  • 11.  
  • 12.  
  • 13. Pian piano impararono a costruire capanne di legno e foglie o anche di ossa e pelli di animali
  • 14. Capanne costruite con ossa di mammut
  • 15. Accampamento stagionale dell'homo erectus risalente a 400 mila anni fa era formato da alcune grandi capanne erette su di una duna costiera, al riparo da una rupe dalla quale sgorgava una sorgente. Ogni capanna, di forma ovale, era lunga fino a 15 metri con pareti formate da pelli tese su rami conficcati nel terreno e appoggiati a dei massi: al centro delle capanne c'era un focolare riparato dai venti tramite un muretto di pietra. Sul pavimento sono stati ritrovati resti d animali cacciati e di alghe che forse servivano come giaciglio.
  • 16.  
  • 17. Solo quando ebbe acquisito una certa abilità tecnica, egli poté costruire le palafitte
  • 18.  
  • 19.  
  • 20.  
  • 21. Sorsero i primi accampamenti
  • 22. Per procurarsi il cibo iniziò a cacciare e a pescare.
  • 23.  
  • 24.  
  • 25.  
  • 26. Iniziò a costruire le prime armi.
  • 27.  
  • 28.  
  • 29.  
  • 30.  
  • 31.  
  • 32. Armi in selce
  • 33. Iniziò ad allevare gli animali
    • I primi animali avevano lo scopo di ripulire il villaggio dai rifiuti organici
    • In seguito vennero allevati per:
          • Riserva alimentare
          • Pelli, latte e lana
          • Concime
          • Traino
    • Le conseguenze furono: migliori condizioni di vita
  • 34.  
  • 35.  
  • 36. Per difendersi dal freddo, l'uomo si copriva in modo rudimentale con le pelli degli animali che faceva asciugare, dopo averle ben distese, negli essiccatoi orizzontali e verticali.
  • 37. In seguito quando, accanto all'attività di caccia, comparve la raccolta specializzata dei cereali. L'uomo sentì la necessità di costruire nuovi utensili e strumenti: furono intagliati nella pietra e nel legno mortai e pestelli per triturare i chicchi secchi, furono costruite falci per tagliare le spighe inserendo piccole lame di selce in una mandibola di animale oppure in un legno ricurvo.
  • 38.  
  • 39. Sulle pareti delle caverne l’uomo primitivo disegnava scene di caccia.   Faceva delle pitture, oppure graffiava con dei punteruoli la roccia (graffiti).
  • 40.  
  • 41. Una grande conquista del Paleolitico fu la scoperta del fuoco
  • 42. Essi impararono ad accenderlo.
  • 43.  
  • 44. Il fuoco servì per riscaldarsi,per illuminare le grotte, scacciare gli animali feroci e cucinare i cibi.
  • 45. HOMO SAPIENS L’ominide da cacciatore diventa allevatore semi-nomade e con il passare del tempo diventa un abile agricoltore.
  • 46. Incominciarono a lavorare i metalli che divennero preziosi specie per costruire le armi
  • 47. Gli uomini primitivi inizialmente abbandonavano i defunti dove capitava.
  • 48. Ossa e crani rinvenuti nelle tombe.
  • 49. Presto, però, cominciarono a proteggere i morti dagli animali feroci coprendoli con le pietre. Poi impararono a seppellirli nelle caverne o in tombe collettive ornandoli con collane e braccialetti. Poi cominciarono a seppellire i morti in tombe formate da due grandi lastre di pietra conficcate nel terreno sovrastate da un altro lastrone. I DOLMEN
  • 50. Già in questo periodo possiamo dire che alcuni individui di Neandertal  sotterrano i morti, segnalando e perfino compiangendo, la perdita di un membro della loro comunità. Sembra che alcune tombe contenessero oggetti utili al defunto per la vita nell'aldilà.
  • 51. Con la fondazione delle prime città e con l’invenzione della scrittura è finita la Preistoria ed inizia la Storia ….. Le immagini sono state reperite in siti Internet