Your SlideShare is downloading. ×

Lavoro cognitivo e web2.0

350
views

Published on

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
350
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il lavoro cognitivo nel web 2.0 knowledge work e social network sites a confronto Marina Micheli, dottorato QUA_SI, Università Milano Bicocca @ Le Reti Socievoli, Università di Urbino
  • 2. “Nel modo di sviluppo informazionale la fonte di produttività risiede nella tecnologia della generazione del sapere, dell’elaborazione delle informazioni e della comunicazione simbolica. Nell’azione della conoscenza sulla conoscenza.” (Castells, 2002)
  • 3. Premessa: perchè web e lavoro? • CLICK-WORKERS: L’attività degli utenti in rete produce valore e viene capitalizzata. • CLASSE HACKER: I valori e la cultura del web compaiono nel mondo lavoro.
  • 4. I social network sites e il lavoro Nelle piattaforme di social networking gli utenti attivano pratiche molto simili a quelle che contraddistinguono il lavoro cognitivo dei knowledge workers.
  • 5. Knowledge workers Si tratta di un “vasto aggregato professionale” composto da lavoratori le cui caratteristiche “sono fondative della società della conoscenza e generano paradigmi nuovi di lavoro e organizzazione” (Butera). • Input/output conoscenza • Comunicazione e Linguaggio • Condivisione di Conoscenza • Relazione e Cooperazione
  • 6. Metodologia: osservazione interfacce Analizzando le attività svolte attraverso le interfacce di due noti SNSs, Facebook e MySpace, si osserva l’emergere di pratiche tipiche del lavoro delle conoscenza.
  • 7. Metodologia: osservazione interfacce • Le interfacce sono filtro quotidiano di informazioni, conoscenza e relazioni. • Non sono neutrali, ma posseggono una propria logica e visione. • Influiscono sulle modalità di utilizzo attraverso l’interattività.
  • 8. SNSs e knowledge work hanno qualcosa in comune • Si fondano su linguaggio e comunicazione. • Richiedono l’instaurazione di relazioni e la cooperazione
  • 9. Linguaggio e comunicazione nel knowledge work • Informazione e conoscenza stanno al centro del processo produttivo: sono sia il mezzo che il bene prodotto. • La capacità di informarsi, apprendere, aggiornarsi e comunicare è decisiva per il knowledge worker. • Anche le “chiacchiere”, apparentemente improduttive, hanno valore e favoriscono l’innovazione.
  • 10. Linguaggio e comunicazione nei social network sites • Sollecitano alla produzione e condivisione di contenuti (informazioni personali, messaggi). • Favoriscono l’apprendimento di nuovi linguaggi di comunicazione online. • Incentivano e valorizzano la circolazione virale di informazioni e “chiacchiere”.
  • 11. Linguaggio e comunicazione nei SNSs (1) funzioni che sollecitano la produzione di contenuti Facebook: Notifications MySpace: Headline, About Me, informazioni personali
  • 12. Linguaggio e comunicazione nei SNSs (2) funzioni che formano a nuovi linguaggi Facebook: Share on Facebook MySpace: Status e Mood
  • 13. Linguaggio e comunicazione nei SNSs (3) funzioni che incentivano la circolazione di chiacchiere Facebook: News Feed, Live Feed. MySpace: Bulletin
  • 14. Relazioni e Cooperazione nel knowledge work • Le relazioni e la cooperazione sono immanenti nel lavoro cognitivo. • Le relazioni costituiscono il capitale sociale, importante fonte di risorse. • Il lavoro viene svolto spesso in team e le aziende stimolano la cooperazione per favorire l’innovazione.
  • 15. Relazioni e Cooperazione nei social network sites • Sono composti da reti di relazioni. • Permettono di rafforzare i legami deboli e mantenere economicamente le relazioni. • Agevolano lo sviluppo di cooperazioni spontanee.
  • 16. Relazioni e Cooperazione nei SNSs (1) funzioni che stimolano l’instaurazione di relazioni Facebook: Find People You Know, Suggestions Facebook: Invite your Friends
  • 17. Relazioni e Cooperazione nei SNSs (2) funzioni che aiutano a mantenere il capitale sociale MySpace: Comments Facebook: Pokes, Wall
  • 18. Relazioni e Cooperazione nei SNSs (3) funzioni per collaborare Facebook: Facebook Translations app Facebook: Pages, Groups, Causes
  • 19. Per concludere, altre domande... • I lavoratori della conoscenza che utilizzano i SNSs sono più efficienti? Oppure i SNSs distraggono dal lavoro e incrementano l’ improduttività? • Che tecniche utilizzano le interfacce per attivare gli utenti al “lavoro”? • Può essere interessante progettare delle piattaforme di social networking per formare i lavoratori della conoscenza?