0
IL PERCORSO DI GESTIONEIL PERCORSO DI GESTIONE
ECONOMICA PER IL GIOCATOREECONOMICA PER IL GIOCATORE
D’AZZARDO E LA SUA FAM...
DEFINIZIONIDEFINIZIONI
 LA GESTIONE ECONOMICA è IL CONTROLLO DEL FLUSSOLA GESTIONE ECONOMICA è IL CONTROLLO DEL FLUSSO
DE...
QUANDO INIZIARE?QUANDO INIZIARE?
 E’ BENE INIZIARE IL CONTROLLO DEL DENAROE’ BENE INIZIARE IL CONTROLLO DEL DENARO
ALL’IN...
GLI STRUMENTI DELLAGLI STRUMENTI DELLA
GESTIONE ECONOMICAGESTIONE ECONOMICA
 SI Può AFFRONTARE LA GESTIONESI Può AFFRONTA...
L’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNOL’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO
Legge 6/2004Legge 6/2004
 E’ un incaricato del tribunale ordinar...
L’ACCORDO CONSENSUALEL’ACCORDO CONSENSUALE
 Le parti (giocatore + familiare)Le parti (giocatore + familiare)
concordano u...
I CONTENUTI DELL’ACCORDOI CONTENUTI DELL’ACCORDO
 Generalità del familiare di sostegnoGeneralità del familiare di sostegn...
COMPITI DEL FAMILIARECOMPITI DEL FAMILIARE
 Il familiare dovrà:Il familiare dovrà:
a.a. Conservare bancomat e carte di cr...
DOVERI DEL GIOCATOREDOVERI DEL GIOCATORE
 Il giocatore non potrà:Il giocatore non potrà:
a.a. Tenere bancomat/carte di cr...
LA POSIZIONELA POSIZIONE
DELL’OPERATORE-MEDIATOREDELL’OPERATORE-MEDIATORE
 L’operatore della cura deve:L’operatore della ...
COSA SUCCEDE AICOSA SUCCEDE AI
FAMILIARIFAMILIARI
 Durante il percorso di gestione economica i familiari possonoDurante i...
COSA SUCCEDE AL GIOCATORECOSA SUCCEDE AL GIOCATORE
a.a. Vi è una prima fase di ‘resistenza’ alla gestione economica cheVi ...
FASI SUCCESSIVE DELLAFASI SUCCESSIVE DELLA
GESTIONE ECONOMICAGESTIONE ECONOMICA
 Dopo un lungo periodo di astensione dal ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Il percorso di gestione economica per il giocatore d'azzardo patologico e la sua famiglia

252

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
252
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Il percorso di gestione economica per il giocatore d'azzardo patologico e la sua famiglia"

  1. 1. IL PERCORSO DI GESTIONEIL PERCORSO DI GESTIONE ECONOMICA PER IL GIOCATOREECONOMICA PER IL GIOCATORE D’AZZARDO E LA SUA FAMIGLIAD’AZZARDO E LA SUA FAMIGLIA DOTT.SSA M. GILLIDOTT.SSA M. GILLI ASSISTENTE SOCIALEASSISTENTE SOCIALE
  2. 2. DEFINIZIONIDEFINIZIONI  LA GESTIONE ECONOMICA è IL CONTROLLO DEL FLUSSOLA GESTIONE ECONOMICA è IL CONTROLLO DEL FLUSSO DEL DENARO. E’ NECESSARIA NEI CONFRONTI DI UNDEL DENARO. E’ NECESSARIA NEI CONFRONTI DI UN GIOCATORE D’AZZARDO PATOLOGICO AL FINE DI:GIOCATORE D’AZZARDO PATOLOGICO AL FINE DI: a.a. Evitare continue dispersioni di denaro che incrementanoEvitare continue dispersioni di denaro che incrementano la compulsionela compulsione b.b. Bloccare l’accesso al denaro, strumento dell’azzardoBloccare l’accesso al denaro, strumento dell’azzardo c.c. Iniziare una collaborazione giocatore-familiare nella qualeIniziare una collaborazione giocatore-familiare nella quale il giocatore accetta di non poter affrontare da solo questoil giocatore accetta di non poter affrontare da solo questo problemaproblema d.d. Rasserenare il familiare che per lungo tempo può averRasserenare il familiare che per lungo tempo può aver assistito a continue uscite di denaro con conseguenzeassistito a continue uscite di denaro con conseguenze socio-economiche familiari gravisocio-economiche familiari gravi
  3. 3. QUANDO INIZIARE?QUANDO INIZIARE?  E’ BENE INIZIARE IL CONTROLLO DEL DENAROE’ BENE INIZIARE IL CONTROLLO DEL DENARO ALL’INTERNO DI UN PERCORSO TERAPEUTICO (PSICO-ALL’INTERNO DI UN PERCORSO TERAPEUTICO (PSICO- SOCIO-EDUCATIVO, E TALVOLTA FARMACOLOGICO) IN CUISOCIO-EDUCATIVO, E TALVOLTA FARMACOLOGICO) IN CUI LA GESTIONE ECONOMICA RAPPRESENTA SOLO UNALA GESTIONE ECONOMICA RAPPRESENTA SOLO UNA PARTEPARTE  E’ BENE INIZIARE QUANDO IL GIOCATORE ACCETTA DIE’ BENE INIZIARE QUANDO IL GIOCATORE ACCETTA DI METTERSI NELLE MANI DEL FAMILIAREMETTERSI NELLE MANI DEL FAMILIARE
  4. 4. GLI STRUMENTI DELLAGLI STRUMENTI DELLA GESTIONE ECONOMICAGESTIONE ECONOMICA  SI Può AFFRONTARE LA GESTIONESI Può AFFRONTARE LA GESTIONE ECONOMICA IN DUE MODI:ECONOMICA IN DUE MODI: a.a. Con modalità ‘consensuale’Con modalità ‘consensuale’ (accordo fra le parti)(accordo fra le parti) b.b. In modo forzoso (con ricorsoIn modo forzoso (con ricorso all’amministratore di sostegno)all’amministratore di sostegno)
  5. 5. L’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNOL’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO Legge 6/2004Legge 6/2004  E’ un incaricato del tribunale ordinario che, nominato dalE’ un incaricato del tribunale ordinario che, nominato dal giudice su istanza dei familiari, del giocatore stesso o deigiudice su istanza dei familiari, del giocatore stesso o dei servizi di cura, si occupa della gestione economica dellaservizi di cura, si occupa della gestione economica della persona che, a causa della patologia dipendente, èpersona che, a causa della patologia dipendente, è parzialmente capace d’agire. L’ads può essere un familiareparzialmente capace d’agire. L’ads può essere un familiare (sconsigliato a causa delle relazioni familiari spesso(sconsigliato a causa delle relazioni familiari spesso invischiate) o un terzo esterno alla famiglia. E’ bene fareinvischiate) o un terzo esterno alla famiglia. E’ bene fare ricorso quando vi sono beni economici importanti daricorso quando vi sono beni economici importanti da sottrarre al giocatoresottrarre al giocatore  il beneficiario (giocatore) conserva in ogni caso una sfera diil beneficiario (giocatore) conserva in ogni caso una sfera di capacità, con riguardo a due categorie di atti: – gli atticapacità, con riguardo a due categorie di atti: – gli atti necessari a soddisfare le esigenze della propria vitanecessari a soddisfare le esigenze della propria vita quotidiana (art. 409 c.c.) – gli atti per i quali la suaquotidiana (art. 409 c.c.) – gli atti per i quali la sua capacità non ha subito limitazioni.capacità non ha subito limitazioni.
  6. 6. L’ACCORDO CONSENSUALEL’ACCORDO CONSENSUALE  Le parti (giocatore + familiare)Le parti (giocatore + familiare) concordano un contratto di gestioneconcordano un contratto di gestione economicaeconomica  Il familiare per un periodo di tempo si faIl familiare per un periodo di tempo si fa carico di tutta la gestione economicacarico di tutta la gestione economica  Al giocatore viene lasciata solo una piccolaAl giocatore viene lasciata solo una piccola quota giornaliera da gestirequota giornaliera da gestire  E’ bene che l’accordo sia governato eE’ bene che l’accordo sia governato e mediato da un terzo (es. un operatoremediato da un terzo (es. un operatore della cura) che può ricontrattare quando ledella cura) che può ricontrattare quando le cose non vanno benecose non vanno bene
  7. 7. I CONTENUTI DELL’ACCORDOI CONTENUTI DELL’ACCORDO  Generalità del familiare di sostegnoGeneralità del familiare di sostegno  Generalità del giocatoreGeneralità del giocatore  Compiti del familiareCompiti del familiare  Compiti del giocatoreCompiti del giocatore  Firme in calceFirme in calce  Tale accordo rimane privato in quanto nonTale accordo rimane privato in quanto non omologato da un tribunaleomologato da un tribunale
  8. 8. COMPITI DEL FAMILIARECOMPITI DEL FAMILIARE  Il familiare dovrà:Il familiare dovrà: a.a. Conservare bancomat e carte di credito del giocatoreConservare bancomat e carte di credito del giocatore b.b. Controllare il conto corrente del giocatore settimanalmente perControllare il conto corrente del giocatore settimanalmente per accertarsi che non vi siano uscite/prelievi allo sportelloaccertarsi che non vi siano uscite/prelievi allo sportello c.c. Occuparsi di tutte le spese del giocatore (bollette, sigarette,Occuparsi di tutte le spese del giocatore (bollette, sigarette, affitto, carburanti)affitto, carburanti) d.d. Consegnare ogni giorno al giocatore 5 euro e verificare ogniConsegnare ogni giorno al giocatore 5 euro e verificare ogni sera quanto ha speso attraverso gli scontrini che il giocatoresera quanto ha speso attraverso gli scontrini che il giocatore porteràporterà e.e. Mantenere informato il giocatore sulle speseMantenere informato il giocatore sulle spese ordinarie/straordinarie in modo che lo stesso non si sentaordinarie/straordinarie in modo che lo stesso non si senta estromesso da quest’ambito familiareestromesso da quest’ambito familiare
  9. 9. DOVERI DEL GIOCATOREDOVERI DEL GIOCATORE  Il giocatore non potrà:Il giocatore non potrà: a.a. Tenere bancomat/carte di creditoTenere bancomat/carte di credito b.b. Prelevare allo sportelloPrelevare allo sportello c.c. Accantonare il denaro che il familiare gli darà quotidianamenteAccantonare il denaro che il familiare gli darà quotidianamente  Il giocatore potrà :Il giocatore potrà : a.a. Possedere quotidianamente 5 euro dati dal familiarePossedere quotidianamente 5 euro dati dal familiare b.b. Essere reso partecipe delle spese straordinarie/ordinarieEssere reso partecipe delle spese straordinarie/ordinarie c.c. Fare una spesa importante solo se accompagnato dal familiareFare una spesa importante solo se accompagnato dal familiare  Il giocatore dovrà:Il giocatore dovrà: a. Portare al familiare gli scontrini di quanto speso (che conserverà ina. Portare al familiare gli scontrini di quanto speso (che conserverà in un quaderno) e il restoun quaderno) e il resto
  10. 10. LA POSIZIONELA POSIZIONE DELL’OPERATORE-MEDIATOREDELL’OPERATORE-MEDIATORE  L’operatore della cura deve:L’operatore della cura deve: a.a. Monitorare la situazione di gestione economica ricontrollandoMonitorare la situazione di gestione economica ricontrollando anche gli scontrini alla presenza del familiare e del giocatoreanche gli scontrini alla presenza del familiare e del giocatore (spesso accade di osservare un aumento dell’acquisto di alcolici)(spesso accade di osservare un aumento dell’acquisto di alcolici) b.b. Monitorare le relazioni familiari che attraversano la funzione diMonitorare le relazioni familiari che attraversano la funzione di gestione economicagestione economica c.c. Esercitare la sua posizione autorevole per fare in modo che laEsercitare la sua posizione autorevole per fare in modo che la gestione economica venga effettuatagestione economica venga effettuata d.d. Assegnare compiti al familiare e al giocatoreAssegnare compiti al familiare e al giocatore e.e. Modificare gli accordi disfunzionaliModificare gli accordi disfunzionali f.f. Porre nuovi obiettivi (es. aumentare il budget del giocatore inPorre nuovi obiettivi (es. aumentare il budget del giocatore in una fase più avanzata)una fase più avanzata)
  11. 11. COSA SUCCEDE AICOSA SUCCEDE AI FAMILIARIFAMILIARI  Durante il percorso di gestione economica i familiari possonoDurante il percorso di gestione economica i familiari possono avere comportamenti legati inadeguati come:avere comportamenti legati inadeguati come: a.a. Nascondere denaro in casa (che il giocatore puntualmenteNascondere denaro in casa (che il giocatore puntualmente trova)trova) b.b. Dare più denaro del pattuito per mettere alla prova il giocatoreDare più denaro del pattuito per mettere alla prova il giocatore c.c. Non controllare il giocatore a causa dei sensi di colpa che siNon controllare il giocatore a causa dei sensi di colpa che si sviluppanosviluppano L’OPERATORE PERTANTO DEVE LAVORARE SU QUESTI TEMI CON LAL’OPERATORE PERTANTO DEVE LAVORARE SU QUESTI TEMI CON LA FINALITA’ DI ASSICURARE AL GIOCATORE LA MAGGIOREFINALITA’ DI ASSICURARE AL GIOCATORE LA MAGGIORE PROTEZIONE POSSIBILEPROTEZIONE POSSIBILE
  12. 12. COSA SUCCEDE AL GIOCATORECOSA SUCCEDE AL GIOCATORE a.a. Vi è una prima fase di ‘resistenza’ alla gestione economica cheVi è una prima fase di ‘resistenza’ alla gestione economica che fa sentire il giocatore in una posizione inferiorefa sentire il giocatore in una posizione inferiore b.b. Inizia una seconda fase in cui il giocatore comprende che laInizia una seconda fase in cui il giocatore comprende che la protezione lo allontana dal gioco e lo fa sentire meglioprotezione lo allontana dal gioco e lo fa sentire meglio c.c. Il giocatore ‘denuncia’ all’operatore della cura i comportamentiIl giocatore ‘denuncia’ all’operatore della cura i comportamenti inadeguati del familiare, per chiedere maggiore protezioneinadeguati del familiare, per chiedere maggiore protezione d.d. Il giocatore tenta di non portare gli scontrini per affievolire ilIl giocatore tenta di non portare gli scontrini per affievolire il controllocontrollo e.e. Il giocatore vira verso un altro gioco (es. dalle slot al gratta eIl giocatore vira verso un altro gioco (es. dalle slot al gratta e vinci). Occorrerà iniziare una riflessione sui rischi delvinci). Occorrerà iniziare una riflessione sui rischi del comportamento dipendente anche su queste nuove tipologie dicomportamento dipendente anche su queste nuove tipologie di gioco che paiono meno pericolosegioco che paiono meno pericolose
  13. 13. FASI SUCCESSIVE DELLAFASI SUCCESSIVE DELLA GESTIONE ECONOMICAGESTIONE ECONOMICA  Dopo un lungo periodo di astensione dal gioco d’azzardoDopo un lungo periodo di astensione dal gioco d’azzardo occorrerà passare ad altre fasi quali:occorrerà passare ad altre fasi quali: a.a. Aumentare il budget del giocatore mantenendo costante ilAumentare il budget del giocatore mantenendo costante il controllocontrollo b.b. Dare nuove responsabilità al giocatore (es. pagare una bolletta)Dare nuove responsabilità al giocatore (es. pagare una bolletta) RICORDIAMO CHE L’ASTENSIONE DAL GIOCO DEVE ESSERERICORDIAMO CHE L’ASTENSIONE DAL GIOCO DEVE ESSERE ACCOMPAGNATA DA UN SOSTEGNO PSICO-EDUCATIVOACCOMPAGNATA DA UN SOSTEGNO PSICO-EDUCATIVO ALTRIMENTI L’AZZARDO SI RIPRESENTERA’ALTRIMENTI L’AZZARDO SI RIPRESENTERA’
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×