Alida - diario interrotto di una visione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Alida - diario interrotto di una visione

on

  • 402 views

 

Statistics

Views

Total Views
402
Views on SlideShare
402
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft Word

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Alida - diario interrotto di una visione Alida - diario interrotto di una visione Document Transcript

  • ALIDA: Diario ( interrotto) di una visione<br /> - Jimbo – <br />lun ott 29, 2007 11:11 am<br />IMPRESSIONI ALL' ARRIVO<br />Una ricerca....una strana ricerca......La moglie di un certo Arin mi ha incaricato di ritrovarlo: ma che razza di "casa" si è costruito, sto tizio?<br />Un' isola, addirittura.....E a forma di chitarra, a quanto sono riuscito a vedere prima di sbarcarvi sopra!<br />Già questo fatto incute un misto di curiosità e di spavento: sì spaventosa appare la forma di questo gruppo di isole, perse nel mare azzurro e sovrastate da un cielo che, mi ripeto, mette soggezione...<br />Che mi attende lì? O cosa o chi dovrò aspettarmi di incontrare?<br />Dopo lo sbarco mi ritrovo su una specie di balconata......Strane rocce dietro le mie spalle....Che colori! E il mare che si muove, placido, di fronte a me....<br />19050368935Nessuno.... Non mi accoglie nessuno....Silenzio, vuoto, mi sento vuoto.....Decido di incamminarmi sulla mia destra, laggiù vedo un'apertura....Anche alla mia sinistra, in fondo, noto un ingresso, come un buco nero deciso a inghiottirmi..... Poco più avanti, sempre a destra, un portone anch'esso nero come la pece, ma in fondo una luce.....Mi spingo sino all'interno di una specie di caverna con delle alte colonne: qui, finalmente, noto qualcosa che sembra concepito da una mente umana....Subito a sinistra entrando un macchinario: un organo per suonare? Più oltre una sfera metallica, chiusa...Non si apre....Mi volto e noto una serie di numeri sul retro di quell'"organo".... Annota....Annoto tutto, ma per ora decido di non toccare nulla.....Voglio prima esplorare, rendermi conto di dove mi trovo.....<br />19050589280Oltre altre sfere metalliche e altri marchingegni simili al primo, anche se diversi, secondo me, come "concezione".....Poi due corridoi lunghi, illuminati solo da fiacche torce alle pareti.....Alcune porte chiuse.... altri corridoi: accidenti è un labirinto!<br />Calmati, rifletti......Proseguo sino al fondo del secondo corridoio e giungo su una specie di piattaforma, me ne rendo conto anche se è buio qui e noto due luci, due pulsanti colorati, uno bianco e uno azzurro.....Non voglio toccare nulla, lo ripeto, per ora.......Proseguo sino ad arrivare a una scalinata in ferro: sembra inerpicarsi sino al cielo.....La seguo, in cima in cima, ma....Mi ritrovo a contemplare questa parte di isola: una cupola tonda è di fronte a me: che sarà? Posso solo osservare, l’ho fatto prima seguendo una specie di ponte metallico, da una specie di spioncino....L'interno? C'è una botola, in cima, ma non posso aprirla.... Torno indietro e mi ritrovo nella sala iniziale...Vago all'intorno sino a che noto due strumenti dietro a due colonne.....Due manovelle? Provo a muoverle, stavolta, e sento un rumore metallico da qualche parte....Mi tornano in mente le porte metalliche che ho notato poco prima e corro verso queste....Sì, spostando le manopole apro quelle porte.....Una mi permette di vedere una specie di sala....Sembra colma di casse ma la porta all'entrata è chiusa...Una combinazione? Occorre trovare la maniera di aprirla ed entrare lì....Poco oltre arrivo su una specie di osservatorio...Vedo di nuovo qualcosa......Ma non voglio toccare nulla..... Torno indietro e l'altra porta aperta, nel corridoio vicino, mi conduce ad un altro luogo, di fianco alla passerella che avevo percorso poco prima, verso la grande cupola.... Altri meccanismi...No, non mi è chiaro nulla, per ora.....Non toccare, per ora prendi nota e basta! Uscendo, però, la curiosità è forte e pigio i tasti del primo organo "seguendo" la numerazione trovata dietro di esso: ma guarda, scendono degli altri tasti! Dovrò suonare una melodia? Servirà una musica per aprire la sfera metallica in fondo? E le altre? Come si azioneranno?<br />Ho sonno: decido di attendere la prossima alba qui dentro..Col mare che mi culla in sottofondo....<br />lun ott 29, 2007 11:58 am <br />VERSO SINISTRA, ORA.............<br />Al risveglio, punto deciso verso la porta a sinistra, verso quel buco nero....Un macchinario mi attende: posso salirci sopra, lo metto in moto e parte.... Immediatamente, penso di essere tornato su... Riven! Sì sembra uno dei macchinari inventati da Atrus....Già, ecco cosa "sentivo" di familiare in questo luogo..La sua somiglianza con Riven..... Mi spaventa, la cosa: quel luogo ormai lontano per me è stato un mondo da incubo...Non voglio riprovare quelle sensazioni spaventose, no! Sono cresciuto, ora, devo metterci raziocinio....impegno....osservazione....<br />Sì, belle parole! Provate voi a trovarvi nel vuoto e a cercare di respirare.... Boccheggio ancora quando la macchina si ferma...Esco all'aperto e qui .......<br />LE ROVINE DEL VILLAGGIO<br />Case abbandonate....Rovine, assi, muri distrutti....Cosa è successo? La zona era stata costruita e poi distrutta o il tutto è stato iniziato e mai terminato? Una torre alta lì vicino....Alta fino al sole.....<br />E quegli "affari" che sono? Sembrano manovelle, hanno dei simboli sopra....Non toccare, ricorda, prima esplora.... Altre aperture nella montagna: mi trovo in una specie di spiazzo, circondato dalle rupi tutte attorno, con solo i ruderi al centro....Niente altro che quelle manovelle....Decido di percorrere la strada verso la prima apertura e mi ritrovo, poco dopo, a camminare su delle assi sospese su un vuoto.....Che vuoto! Non vedo il fondo del canalone! Solo il vento....Percorro le assi fino a che...Accidenti, non posso avanzare! Una passerella sembra spostata in basso.... Ma come? Che accidenti è? Rabbia, sgomento...Non mi resta che tornare indietro, alle rovine.....Schiumo rabbia inoltrandomi nell'altra apertura....Qui si sale.....Ecco, arrivo fino in cima e sono.....Rimango senza fiato! Tutta l'isola di fronte a me....Quegli strani meccanismi.....Vedo delle passerelle..Sono quelle di prima? Vedo un'altra zona...Da dove ci si arriva? E vedo, dall'alto, come in una planimetria, tutte le rovine....Mi sembra formino un disegno, sarà possibile? Una balconata panoramica, direi.... Alle mie spalle un meccanismo che mi ricorda un mappamondo formato da meridiani e paralleli d'acciaio....Prendi nota....Torno giù.. Qui non vedo altro....Solo quelle manovelle poste su quei sostegni rossicci...I simboli.....Sono tutte rivolte allo stesso modo....Ne trovo un'altra dietro un'asse di legno.....Ma a cosa serviranno?...Forse se le aziono...Già, forse farò sollevare le assi che mancano per finire la passerella e poter avanzare? Sarebbe logico...... ma non voglio dedicarmi a questo, voglio osservare TUTTO, prima.....<br />Entro nella terza apertura e riesco a percorrere, in fondo, la passerella che avevo notato dal belvedere: si inoltra in una specie di giardino.....E' una leggera musica quella che ascolto o forse il vento gioca tra gli alberi, qui? Cammino sino a che non osservo una grande costruzione e la passerella comincia a ruotare.....Vedo delle casupole intorno alla torre......Potrò esplorarle? Mi avvicino, col cuore che batte forte, verso la prima......La porta è aperta.....Entro: ma cosa mi aspetterà lì dentro? Un aiuto per capire o......Altri enigmi? Altre misteriose indicazioni?........Uno strano senso d'ansia mi attanaglia mentre la mia mano spalanca la prima delle porte........<br />mar nov 27, 2007 10:52 am<br />19050491490Mi ritrovo all'interno della capanna: vedo un macchinario, sul piedistallo una specie di astro (sembra un sole...), mi volto e vedo una sedia con vicino un apparecchio.....Che strano, ho già visto quelle sfere col puntino....Vediamo che succede se.....Sì posso ricavare dei numeri che si illuminano al di sotto....Prendo nota, chissà....Torno al macchinario: se schiaccio un pulsante si apre....All'interno ci sono dei pianeti??? Così sembra....Non voglio toccare altro, per ora ed esco......Altra capanna: ancora quel macchinario che se apro.....sì ancora i pianeti...e poi? Un tavolo con un libro...Narra dell'isola e dei suoi abitanti..Un momento: parla delle passerelle, di quelle strane assi che terminano nel vuoto...Dice che era un sistema di difesa degli abitanti...Ogni abitante aveva un "pezzo" per provvedere alla difesa....Che significa? Il diario parla poi di una biosfera....una sfera con due sferoidi più piccoli....nell'area centrale una specie di sala comando con macchinari...Chitarra, plettro, mano...... Chi narra tutto ciò? Uno dei musicisti? Dice che Luke lo libera da una strana situazione....Ecco, interessante: le porte dei caveau hanno installato sopra dei microfoni sensibili....Nebbia più assoluta: forse se troverò qualcosa che qui viene descritto il tutto sarà più chiaro! Ma guarda che cosa c'è ancora: animali disegnati...Se clicco sento il verso....Se sposto la manovella l'animale cambia...Altro verso...Qui ci sarà da ascoltare....Torno al macchinario che assomiglia a un sistema solare...Mi sa che c'è qualcosa di diverso da quello prima.....Fai vedere un poco il disegno che ho nel mio notes, quello della prima capanna: già il Sole al centro! Possibile che.....Sì, se lo pigio si abbassa....Ma sarà da abbassare o da tirare su? Decido di abbassare questo: controllerò nelle altre capanne come sono gli altri, se ne troverò......<br />mar nov 27, 2007 11:12 am<br />-476251026160Se mi muovo tra le capanne posso ascoltare tanti versi di animali...Qualcosa servirà di tutto ciò....Ormai sono abituato a queste cose.... Terza capanna: sempre il planetario, che ha al centro il sole ma già pigiato....Un attimo...C'era un angolo buio nella seconda capanna che non ho esplorato! Torno indietro sempre accompagnato dai versi degli animali, entro di corsa e vedo.....Ancora un sistema solare in miniatura....Se lo tocco tutto si mette a girare....Erano anche astronomi oltre che musicisti, i 4 tizi?... Torno alla terza capanna e oltre al macchinario trovo....Nulla, non c'è altro...Che strano.....Sembra abbiano portato via tutto.....Anche qui disegno la posizione dei pianeti, chissà se servirà.... L'ultima capanna: il macchinario (qui schiaccio il sole al centro), un altro tavolo, pieno di roba: sulla parete una mappa dell'Isola...Ci sono descritti i vari luoghi. Ora io sarei in una delle capanne vicino alla Torre di Guardia....Guardia a che cosa?..E' proprio una gigantesca chitarra....La serra l'ho vista da quei pontili all'inizio...Ecco, il Belvedere: di lì si scorgono i ruderi delle case.....C'è anche una visuale lungo la costa con i vari dislivelli....Che opera grandiosa....Un altro macchinario con altri versi di animali...Solo uccelli, però.....Non mi pare di averli sentiti tutti fuori, nella palude.... poi una specie di fornello....Se schiaccio delle immagini! Finalmente qualche traccia.....Ma cosa fa il tizio? sembra suonare qualcosa.....Poi un altro, con una diversa maglietta...l'ho già visto......Ma chi sono? Una strana spiegazione.....E' in difficoltà? Sarà Arin, colui che devo trovare? Ma l'altro, allora.....Sull'isola dovrebbe esserci solo Arin....Confusione.....Trovo anche dei disegni in una specie di armadietto a cassetti....Immagini della costruzione dell'isola...La chitarra.....I cavi....e questo? Un attimo: riporta dei simboli che sembrano riferiti a quella specie di organo che ho aperto all'inizio, nel salone....Segna, segna.... Non vedo altro.....Forse dovrò tornare più tardi: il significato del macchinario coi pianeti mi è ancora oscuro.....Esco e torno indietro sulla passerella, accompagnato dai versi degli animali, verso le rovine.... Proverò a capire come passare su quelle dannate assi spezzate.....<br />mar nov 27, 2007 11:35 am<br />Eccomi di nuovo alla rovine....Torno a osservare i paletti e all'intorno della cima di ognuno osservo i simboli....Li posso osservare se ruoto in senso orario ogni paletto....Ad uno manca un pezzo...Lo trovo più in là, comunque vicino.....Il silenzio più assoluto mi circonda....Ma cosa significano i simboli? Come far sollevare le assi, o passerelle se così vogliamo chiamarle? Faccio un tentativo: sposto di qualche movimento, esattamente tre a destra, ogni paletto...Corro sino al fondo del corridoi, alla fine delle assi, e aziono la manovella che trovo lì, sulla sinistra.....Niente, si sente un rumore dal fondo ma non succede niente.... Torno sconsolato al piazzale delle case....Cosa diceva il libro che ho trovato nelle capanne? Ogni abitante aveva un pezzo della combinazione per aprire il passaggio......In ogni casa c'è un pezzo?...Forse si riferiva ai paletti da azionare....In ogni casa ne ho trovato uno...Ma che significano i simboli???? Ecco il tutto sta qui....Il significato dei simboli....Giro dappertutto ma non trovo nulla che possa aiutarmi....Mi torna in mente quella specie di pianeta d'acciaio che ho notato sul belvedere: torno lassù, sperando di aver tralasciato qualcosa lì, alla mia prima visita....Eccomi in cima ma, anche qui, non trovo nulla, né di scritto, né di disegnato sulle pareti, osservo anche la galleria mentre salgo, nulla.......Mi fermo un attimo in cima e osservo il disegno dell'isola che ho riportato da quello visto nell'ultima capanna: il belvedere sembra collegato alle rovine....Ma qual è il nesso?... Mi sporgo dalla balaustra del belvedere e guardo giù, di nuovo......Posso osservare l'isola quasi per intero, almeno la parte meridionale...La Torre di Guardia svetta al mio fianco, con le capanne ai suoi piedi....E le rovine....Ogni tanto credo che un poco di fortuna serva.......Non so se sarà la luce particolare, l'ora del sole o che altro ma......ORA VEDO! Ecco il collegamento.... Sono stato fortunato a decidere di tornare quassù....i disegni sui paletti, quei simboli, sono ....LE PIANTE DELLE CASE! Le piante delle case....Ogni abitante tiene un pezzo della soluzione....semplicemente Grandioso!!! Non mi resta che segnare le piante che osservo dall'alto, poi correre in basso e azionare ogni meccanismo, farlo scattare cioè, sino a che osservo sul paletto il disegno della pianta della casa in cui si trova il paletto stesso.....DEVE ESSERE COSI'!! Ecco, li ho azionati tutti...Corro alle passerelle e aziono la manovella....Rumore dal fondo del baratro ai miei piedi...Il cuore mi batte forte...SI'! Ecco che il ponte di fronte a me si alza sino a permettermi di avanzare! Ce l'ho fatta! Corro a perdifiato, mi trovo a passare su una serie di piattaforme che costeggiano la palude e le capanne, sono al fianco della Torre di Guardia e una porta oscura si trova di fronte a me......Dove mi porterà? Cosa scoprirò di nuovo?<br />mar nov 27, 2007 12:05 pm<br />Mi ritrovo in una stanza circolare....Altre porte sulla destra e sulla sinistra.....Avanzo da questa parte fino a giungere ad una stanza vuota che contiene solo...un globo luminoso? Al suo interno osservo una chitarra...Ha degli strani colori....Se cerco di toccarla appare una leva....Ma che è? Salgo su una scaletta lì a fianco e posso osservare il panorama del mare all'intorno...Niente altro...Torno alla sala iniziale e vado sulla destra...In fondo una scala....Poi...Qualcosa di molto strano.....Una sala racchiusa da una specie di vetrata, come quella che ho notato all'inizio nel primo corridoio della sala con le colonne....Quella stanza chiusa da una serratura...ma qui non vedo serratura....Solo una stanza con all'interno una lampada.....Che strana lampada.....Vorrà significare qualcosa? Non riesco a capire.....Non trovo altro....Esco e torno alle rovine con la sensazione di aver perso qualcosa....Forse all'inizio non sono stato molto attento....Torno alla sala con le colonne...Decido di osservare meglio partendo da qui....Allora: il primo corridoio mi porta ad un muro chiuso...Azionando la manovella sulla colonna di sinistra, la porta si apre, torno a osservare quella stanza piena di libri con la posta chiusa (è una di quelle col microfono come diceva il libro nella capanna?) e più avanti salgo sull'ascensore. Mi trovo a quella specie di osservatorio in alto e....Ma accidenti! Sono sotto le corde della chitarra! Somaro che non sono altro....Se schiaccio il pulsante che accade? Il plettro enorme si muove e ....Sì, sta suonando! Nell'schermo al termine delle note compare il tizio con la maglia nera che ho già visto nella capanna...Sembra osservarmi....Che vorrà dire? Torno indietro al salone...Non vedo nessuno....Pensavo di aver allarmato qualcuno e invece....Il primo macchinario a sinistra, quello che sono riuscito ad azionare, riporta ancora quelle canne che sembrano simili a quelle che ho osservato in una foto trovata nelle capanne....Il macchinario centrale non mi dice nulla....Entro nel corridoio a destra e posso raggiungere la passerella che porta a quella specie di costruzione tonda...Niente neppure qui....Comincio ad innervosirmi....Se ruoto la manovella entro nella cabina a fianco di questa passerella, osservo al suo interno tre palline che sembrano simili a quelle che ho trovato nella prima capanna esplorata....Si occorrerà inserire dei numeri, qui, ma quando? Ora o più tardi? Decido di non toccare nulla e torno alla sala delle colonne... L'ultimo macchinario sul fondo....Qui posso toccare i tasti e compaiono dei simboli strani, di colori diversi....Comete, galassie, lune, soli......Da nessuna parte ricordo di averli visti....Eppure c'è qualcosa che mi ricorda altro ma non so dove prenderlo, questo ricordo....Qualcosa c'è.....Sono stanco, devo pensare, ma ancora meglio, riposare.......Troppe cose, troppa ansia comincia a possedermi......Devo restare calmo e pensare.....<br />mar nov 27, 2007 12:40 pm<br />Quando mi risveglio sento la necessità di camminare un poco....Decido di lasciare un attimo la sala e uscire proseguendo la passeggiata verso destra......Torno a quella specie di corridoio buio che mi permetteva poi di salire fino in cima alle scalinate, dove poi trovavo la strada sbarrata....In mezzo al corridoio trovo quello slargo con le luci sulla balaustra.....Deciditi un po’......Beh, vediamo che succede....Schiaccio il pulsante bianco e davanti a me appare una specie di manufatto....Accidenti al buio non si vedeva! E se schiaccio anche quello viola più avanti? Non succede nulla, solo la luce si abbassa leggermente.......Vado a spegnere la luce bianca e torno ad avanzare sino in cima alle scalette ma non trovo nulla.....Sono sempre più demoralizzato.....Non vedo via d'uscita.....Rientro all'interno e sul manufatto.......Dei puntini? Perché prima non li vedevo? Forse era la luca bianca accesa a impedirmi la loro vista? Si possono spostare e riesco a muoverli sino a che una scala non appare all'improvviso, svettando verso l'alto......Decido di salire.....Ma porca miseria.....Un'altra stanza chiusa.....e al suo interno...E' ARIN quello? E' lì dentro! Mi mostra la sua collana: sì, mi riconosce come amico, forse? Riconosce la collana della moglie? Ma che devo fare? Forse liberarlo aprendo le porte che sembrano chiuse.....Forse suonando la chitarra con le giuste note le porte si apriranno? Ma COME, COME???<br />Scendo di corsa lasciandolo lì e torno a quel maledetto terzo macchinario......Dove ho già notato qualcosa di simile, qualcosa che....Le parole mi si strozzano in gola....Qualcosa che LAMPEGGIA come quei simboli, sì, l'ho già vista..........Che sia maledetto! La lampada in quella strana sala........Corro, anzi volo, sino a quella strana stanza, al fianco della torre di guardia, per cercare di arrivare a qualcosa.....Il mistero da risolvere è lì, ora.... Col fiatone sono davanti alla lampada...Osserva, osserva......Lampeggia, sì, come quei simboli, ma.....Lampeggia con "metodo", diciamo... Forse....Ma non è possibile....Un codice tipo un "Morse"?Corto, corto, lungo, corto, corto, corto.......Se è così....Complimenti a chi ha ideato sto rebus....Segno i vari lampeggiamenti e torno rapido alla sala delle colonne.....Devo osservare ora i vari lampeggiamenti dei simboli.....Quali tra loro si avvicinano, o sembrano, quelli della lampada? Sì...Mi sto avvicinando....Ecco..Mi pare che i più simili siano questi....Ma ora come inserirli dentro la macchina?.... Vado per tentativi...Provo con Stella, Galassia, Cometa......Ognuno su ogni pulsante......No, così non va....Allora primo pulsante Stella, poi Galassia, sul terzo Cometa.....Niente, però sembra più sensato.......Devo variare....Primo Cometa, secondo Galassia, terzo Stella.....Un rumore.....Alle mie spalle il globo d'acciaio che chiudeva la parete si è aperto! Eureka! Incredibile...Non so quasi come sia riuscito a ... All'interno della sfera una specie di sedia....C'è una manovella in alto a destra....La tiro e il tutto si mette in moto.....Ma dove mi sta portando? Sembra proprio di essere tornati a Riven, mi ripeto.....Si ferma all'imbocco di un nuovo salone.... Scendo....Una grande sala, appunto....Una volta che sembra ricoperta di stelle...Dei corridoi bui a fianco.....Alcune nicchie nella parete mostrano degli altri macchinari...Ne aziono uno e uno dei corridoi laterali si illumina... Ecco, così si da luce.....Li aziono tutti e poi, percorso un breve corridoio, salgo sopra un ascensore che mi porta.......Sono al piano superiore e davanti a me c'è una copia chiusa dei planetari che ho visto nelle capanne...Non si muove nulla....Nessuno dei quattro ai quali arrivo si apre......Che fare? In fondo alla sala principale trovo un altro trasportatore simile a quello che dalla sala delle colonne mi ha portato qui.......Non parte...Noto in alto a sinistra dei simboli.....I simboli degli animali......Ecco, sapevo che dovevo ricavare qualcosa dai versi ascoltati tra le capanne.....Un sorriso compare sul mio volto, mentre torno alla sala delle colonne per tornare alla palude e alle capanne....Forse ora sto seguendo la strada giusta.......<br />sab dic 08, 2007 3:35 pm<br />19050631825Ecco sono di nuovo di fronte alla torre....Definita di Guardia su quella mappa....ma guardia di che cosa? E' stata costruita dai nuovi proprietari dell'isola o dai suoi antichi abitanti, quelli che hanno ideato il sistema delle passerelle? Non so cosa pensare: decido di rientrare nelle capanne e di cercare quei due dischi che permettevano l'ascolto dei versi degli animali....Allora: nella sala precedente ho un meccanismo con 4 "slot", chiamiamoli così, dove devo inserire quattro versi di animali....Mi sembra logico dover cercare qualcosa tra le capanne che mi permetta di identificarli....Che genio!....O forse è troppo stupido? Questa domanda mi ronza nel cervello mentre entro nelle capanne dove si trovano quei due dischi....Accidenti quanti suoni! Animali di ogni tipo, per giunta.....Uccelli, insetti, anfibi, mosche........Come posso segnare indizi del genere? Non posso fare altro che ascoltare, ascoltare, ascoltare.........Accidenti se è complicato! Allora provo in un altro modo: esco dalla capanna che contiene il disco con i versi degli uccelli e incomincio a camminare tra una capanna e l'altra....Ecco, sì! Questo verso lo riconosco! Anche questo...... Ma Cribbio! Pazienza, pazienza.....Segnati questi che hai ascoltato, mi dico....Torno alla capanna e risento quei versi......Riesco dall'altra parte, altri versi, altri animali...Mi sembra di impazzire.....Sì questo l'ho sentito, questo no......Però se mi sposto tra una capanna e l'altra ne ascolto degli altri, risento dei versi che già in precedenza avevo ascoltato, altri che.......Mi sto perdendo......Ho sonno e crollo, sfinito, di fronte alla porta della Torre che, per ora, rimane inspiegabilmente chiusa di fronte a me......<br />sab dic 08, 2007 4:12 pm<br />Mi risveglio, la testa mi ronza come quei versi che devo riacciuffare, riavviare, discernere.......Ho segnato sulla pergamena, che mi accompagna ormai da innumerevoli avventure, dei versi e dei suoni......Un lampo, finalmente! Ecco questi versi li ho ascoltati qui e qui.....Questi no.....Allora....Sì, ecco, deve essere così! Ho identificato, non so come, quattro versi che mi pare si sentano solo qui, tra queste due capanne.....Allora corro, felice e rapido, spostandomi col lampo, sino a tornare alle grande Sala e al macchinario...Tremante inserisco i simboli degli animali dei quali ho riconosciuto il verso e.....Non accade niente....Nulla si muove.....No! No! No! Era così chiaro! DOVEVA essere così! Perché non funziona.....Maledetti, maledetti Voi che avete creato un simile........Calmati, calmati.....Rifletti.......Non mi resta che tornare alla Porta, alle capanne......Riprovo un'altra volta a identificare qualcosa.........Mi sembra che....Certo, forse non ho considerato bene tutte le passerelle tra le capanne e i relativi suoni che da ognuna è possibile ascoltare......Riprova, lentamente, ascolta bene......Ecco, di nuovo mi pare che....Sì sono questi! Esatto! Un altro grido di trionfo, un'altra corsa alla Sala e al macchinario......Nulla......Neanche stavolta......Un altro buco nell'acqua.....Ma che accidenti è? Ma cosa e ma COME, soprattutto..... Mi fa male la testa....Ho quasi un mancamento, trovandomi come di fronte a una parete di cristallo dalla quale non sporge nessun appiglio.....Ma come è possibile?....Dove sto sbagliando, perché mi è chiaro che qualcosa sto sbagliando....Ma nell'interpretazione di cosa? Forse degli indizi? O del meccanismo in cui inserirli? Sì forse....Riprovo ad inserire sia i simboli di ieri che quelli ricavati oggi, in un altro ordine su quella specie di tastiera.......Niente, nulla.......Allora torno al Salone con le colonne, sfiduciato e, nel fondo del cuore, addolorato.....Ma perché non capisco? E cosa mi sta sfuggendo? Che enigma......Mi sovviene la mia avventura su Corabanti e il suo vulcano che, ogni tanto, affolla le mie notti con il suo fumo e le sue passerelle.......Lì ce l'ho fatta e qui.....Qui la nebbia è talmente fitta che nessun raggio di luce riesce a passare........Sento un senso di sconfitta tale dentro di me, mentre torno alle capanne, che non so se riesco a descrivere bene il mio stato d'animo,la mia estrema frustrazione.......Forse avrei dovuto munirmi di macchina fotografica e immortalare il mio volto, mai così grigio e incupito.....Mi accuccio di fronte al grande portone chiuso della Torre: proviamo a ragionare un attimo, mi dico, e vediamo se abbiamo interpretato bene gli indizi........Quattro slot dove inserire i simboli relativi ai versi/suoni che posso ascoltare........Dunque devo cercare quattro versi di animali CHE ASCOLTO qui, tra le quattro (numero come gli slot) capanne....Andiamo di nuovo un poco in giro......Ecco, riascolto dei versi che ormai conosco a memoria da quante volte li ho già provati, ecco questo, e questo, e questo, e........Un attimo.....Un attimo.....Quanti versi sto ascoltando? Ecco, li conto.....Li ho segnati tutti gli animali che ho osservato disegnati sui dischi all'interno delle capanne.....Ma....Ma.......NE MANCA UNO!!! No........NON E' POSSIBILE...... COME SAREBBE A DIRE CHE NE MANCA UNO???........Eppure.....Corro e torno a riascoltare i dischi all'interno delle casupole....Oh, cribbio...Ma è proprio così.....Ne manca uno....Di questo animale qui.........Ora forse la nebbia inizia a diradarsi.......Esatto: sulle passerelle tra le capanne, intorno alla Torre, ascolto i versi di TUTTI gli animali tranne che....QUESTO! Ma allora.....Vuoi dire che addirittura.......Impiego ancora meno tempo delle altre volte a giungere al macchinario trasportatore nella Sala.....Ma se la mia supposizione è esatta, NON ASCOLTO (possiamo dire NON SENTO?) il "verso" di questo animale tra le capanne....i 4 simboli qui rappresentati, che secondo me significano le capanne e le passerelle, devono essere composti in modo da formare, o meglio da far apparire.....SOLO QUESTO ANIMALE!!!.....Già, quando si è tentato il possibile resta solo l'impossibile.....Tremano le mie mani quando faccio scorrere le figure sino a portare QUEL simbolo, e solo quello, ad apparire per 4 volte......Un sibilo......Uno scatto......Non ci posso credere....Era proprio così.....Sposto la manovella sulla destra in alto e il macchinario si mette a ruotare.......Percorro un altro tunnel che sembra non avere mai fine, volo....VOLO sull'isola! Vedo tutta la sua costa e il suo interno sotto di me, fino a che non ruoto intorno alla Torre di Guardia e poi, passando come un fantasma attraverso i muri, mi ritrovo al suo interno, sulla sua cima......Una stanza semibuia mi accoglie........Tutto tremante e sudato scendo dal macchinario.....Per ritrovarmi di fronte un altro enigma, un altro avversario da affrontare e sconfiggere.......<br />lun dic 10, 2007 10:19 pm<br />19050662940Una sala semibuia.....Tremo ancora per il viaggio che il trasportatore mi ha costretto ad effettuare.....Mi alzo dal sedile e, incuriosito, getto un primo sguardo all'intorno: vedo dei supporti, delle immagini alle pareti, degli oblò.....Ma sono immagini "vere" quelle che noto di fianco a me oppure delle realizzazioni di qualche artista dell'isola? Dietro al trasportatore una specie di palco con sopra.....Cosa sarai mai quell'aggeggio? A che servirà? Decido di fare due passi in quella strana stanza e mi avvicino ad uno degli oblò: se guardo dentro noto una porzione di Isola....Già, riesco a vedere in basso una delle capanne seminascosta dalla vegetazione e....Un attimo! Cos'è che lampeggia lì in fondo? Sì.....Sembra come un segnale.....E' posto sopra una delle capanne....Ma cosa lo avrà attivato? Prendi nota, prendi nota....Sì, mi ricorda la strana lampada che avevo notato in quella stanza chiusa e che mi aveva permesso la risoluzione dell'apertura del passaggio che mi ha permesso di arrivare sin qui....Ecco, ho scritto sulla pergamena (accidenti ne ho ancora?) la sequenza....Sì, è chiara: dopo un attimo di attesa ricomincia..Controlla, controlla bene.... Mi sposto verso gli altri oblò e da tutti scorgo una parte del panorama attorno alla Torre, vedo la cima di ogni altra capanna e annoto le varie sequenze....Devo riuscire a capire da quale capanna ognuna viene trasmessa......Ma come, forse devo tornare alla Sala dalla volta stellata e tornare sin qui? Che strano......Poi mi avvicino al palco e allo strano meccanismo su di esso: c'è una levetta, la aziono e.....Ecco, da quelle specie di apparecchi posti di fronte ad ogni oblò compare un pianeta!?....Già, ecco: i pianeti che erano all'interno delle capanne.....Mi tornano in mente quegli altri planetari simili che non sono riuscito ancora ad azionare nella Sala precedente.....C'è un legame? Ma quale? Mi avvicino al primo degli oblò, quello posto quasi di fronte a dove sono disceso dal trasportatore, e noto un corridoio: dove condurrà? Lo percorro sino ad arrivare ad un ascensore, entro e.....Azionato il pulsante una rapida discesa nella Torre...Ma sono al piano terreno e laggiù in fondo....La porta chiusa della Torre! Corro fino a lì e la apro: ritrovo la passerella e la serie di capanne al suo esterno, la luce e i versi degli animali....La porta della Torre di Guardia ora è aperta! Ne approfitto e torno in ogni capanna ad osservare i planetari....Non noto nulla di diverso da quello che avevo trascritto le ultime volte....Ancora solo, ancora uno strano silenzio aleggia qui, dentro ogni capanna...... Riguardo le posizioni che avevo segnato delle luci....Sì riesco a ricostruire quella di ogni capanna ma.... ora? Non so che fare.....Torno di sopra, alla cima della Torre......Non vedo altro....Cosa devo fare, accidenti.....Provo a gironzolare, ad azionare di nuova la leva del meccanismo sul podio, guardo di nuovo all'interno degli oblò.....Nulla, il nulla mi circonda.....Non mi resta, a questo punto, che ritornare alla Sala con la volta stellata.......Di nuovo lo strano viaggio...Di nuovo a volo sull'isola, fino a ritornare al punto di partenza......Decido di risalire ai planetari, dove già prima avevo azionato le luci........Niente, tutto è immobile.....Torno allora alla Sala iniziale con l'altro trasportatore, forse lì ci sarà qualcosa che........ Ma giro inutilmente senza trovare nulla......Torno alla Sala con la volta di stelle e alzo lo sguardo in alto....Anche lassù scorgo quella specie di astro, quel Sole che mi sembra stia ridendo della mia frustrazione, del mio senso di smarrimento più totale.....Odo la sua risata beffarda mentre mi siedo al centro della Sala, con la testa tra le mani, come in un Deserto senza Nome, senza nessuna Oasi di salvezza in vista...........<br /> mer dic 12, 2007 8:50 pm<br />E' incredibile rimanere bloccati così......Cosa non ho fatto o non ho visto?<br />Questa domanda continua a ronzarmi nella testa ma non vedo un'uscita...Un appiglio....Eppure mi sembra di aver percorso tutto, di aver visto tutto......No, deve esserci qualcosa....Ma dove? Dove?......Rialzo lo sguardo alla volta stellata..."Certo che questa sala è proprio alta" mi dico "chissà come avranno fatto a costruirla"....Ma tutta l'isola è una costruzione, oserei dire, mistica..O meglio "mystica"?....Questo forse è il termine più adatto! Mi ripeto che devo trovare un appiglio....Torno ad esplorare dappertutto (ora non mi dilungo molto nei miei giri qui e là, non vorrei annoiare, ma la mia situazione di impasse era veramente drammatica!) sino a tornare lì, in quella sala vuota e desolante, per me.... Ad un certo punto decido di risalire ai planetari: ripreso il primo ascensore sulla destra entrando, mi ritrovo a spingere su quel dannato coperchio che non ne vuole sapere di aprirsi...Poi, per caso, alzo lo sguardo e...."Accidenti, è proprio alta la volta, qui"...Solo allora noto che l'ascensore può ancora salire.....Maledizione! Ecco cosa succede a chi non usa la testa! Mi fiondo dentro e pigio nuovamente il tasto per salire...Ecco, si muove ancora! Un altro piano: un altro meccanismo che, attivato, accende una luce abbagliante. Tutto chiaro! Finalmente un po’ di luce! Ridiscendo, come preso da una strana euforia, e azionando il planetario questo si apre finalmente! I pianeti....Sì, sono gli stessi della prima capanna......Controllo i miei appunti e questi me lo confermano.....Il sole al centro è......strano.....la sua posizione......E' sollevato.....Provo a schiacciare uno dei pianeti e questo si mette a ruotare.....Sì, come nella capanna....Provo a schiacciare verso il basso il sole al centro e....Tutto si muove con un frastuono assordante! Poi, fermata la rotazione, le luci si abbassano un poco per ritornare quasi subito e....Ecco! Il lampeggio! Sì, ci siamo! No, non è quello che avevo visto, relativo alla capanna, dall'alto della Torre....."Devi provare con gli altri, devi cercare quello giusto, la soluzione è qui...." Proseguo fino ad identificare una sequenza di lampi come quella vista nella Torre.....Ecco, sistemato! Ora gli altri....Mentre discendo verso gli altri ascensori mi viene voglia di picchiare la mia testa con qualcosa di duro e resistente, per controllare se c'è ancora qualcosa al suo interno....Tre giorni persi per nulla, per non aver visto e pensato come si deve....Starò diventando vecchio.....Benissimo, ho sistemato tutti i quattro planetari con i relativi lampeggi: ogni volta rumore, spostamento della piattaforma e chiusura del planetario......Mi ritrovo nuovamente al centro della Sala: e ora? A cosa sarà servito tutto questo? L'unica relazione che mi viene in mente è quella con i planetari delle capanne.....Rapido, risalgo sul trasportatore per tornare alla Torre di Guardia, per controllare.....<br />mer dic 12, 2007 9:23 pm<br />190503051175Non è che mi piaccia molto questo viaggio.....Mi da la nausea volteggiare così tra le rocce e sul mare, su quello strano mare....All'interno della Torre tutto appare come prima...Non è cambiato nulla....Possibile che la mia "sistemazione" nella Sala non abbia cambiato o modificato qualcosa?....Nulla, anche il macchinario nel fondo si solleva per poche tacche e accende i pianeti che avevo già visto....Dagli oblò non noto nulla di cambiato....Eppure, un ragionamento sottile, come una lama affilata, forse un 'intuizione, mi porta a pensare ai planetari delle capanne...Ho solo questo collegamento tra la sala di prima e questa....Rileggo gli appunti che ormai trasbordano dal mio piccolo zaino e tutto sembrerebbe convergere qui, ora....Decido di scendere giù, alla zona delle casupole...Mi accolgono quei dannati versi di animali, mentre mi sposto verso la prima capanna: entrato, mi dirigo al planetario che è rimasto lì, aperto....Ecco, sì quello che ho scelto nella Sala con la volta di stelle è proprio quel pianeta...E sta ancora ruotando anche qui....Bene, fin qui nulla da dire..Mi sposto nella seconda capanna e anche qui, il pianeta che sta girando su se stesso è quello che avevo azionato dall'altra parte.....Terza capanna e qui.....Fermo....No, quello NON è il pianeta che...Controlla bene, mi dico....No, è un altro.....Possibile che.......Mi faccio coraggio da solo........Bell'avventura in solitario........Aziono quello che, dagli appunti, ho azionato nella sala......Ecco fatto.....Quarta capanna: anche qui il pianeta è diverso.....Fatto anche questo......Bene....Mi fermo di fronte alla porta ormai aperta della Torre...Ho bisogno di riflettere: allora....Due sistemi di planetari, uno qui alle capanne, uno nella sala con la volta stellata...Ho forse "allineato" qualcosa, con le mie azioni? Ma questo allineamento come lo faccio funzionare? E a cosa serve? Domande, sempre domande che paiono senza risposta........Risalgo di sopra: nulla, non è cambiato nulla.....Le immagini alle pareti, forse?...No, neanche queste.....Eppure è come se sentissi dentro di me una vocina che mi incitasse a continuare la mia ricerca in questa Sala........Mi dirigo verso il podio e il suo macchinario...Così per caso (credetemi, proprio per caso!) aziono la leva.......Sale delle solite tacche, si accendono i pianeti, torna giù e.....Poi risale! Risale accidenti, risale fino in cima...Ecco, lì sulla cima il meccanismo aveva un punto verde......Verde come la tacca nel mezzo della Torre ...Altro particolare non notato, stupido!....Appena la levetta arriva alla cima un rumore strano.....Ma...Il trasportatore si muove! Ecco, ruota su se stesso fino a prospettare il sedile dalla mia parte......Perfetto: mi attende un altro viaggio? Salgo sopra e aziono la leva.....Rapido il tutto si solleva e ricomincio a risalire ancora la Torre, sino a giungere ad una nuova locazione, con al centro......<br />