I Viaggi Oceanici

  • 4,661 views
Uploaded on

Dai primi viaggi oceanici al commercio triangolare

Dai primi viaggi oceanici al commercio triangolare

More in: Travel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
4,661
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
92
Comments
0
Likes
3

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. I viaggi oceanici da Colombo al commercio triangolare: due secoli di navigazione e di conquiste
  • 2. Alla scoperta del mondo
    • Alla fine del XV secolo questo era il mondo conosciuto
    mappa
    • Dopo appena 50 anni questa era la nuova visione del mondo
    Mappe XV sec.
    • Vediamo cosa è successo di così importante per la storia dell’uomo in questi 50 anni…
  • 3. I primi esploratori
    • La seconda metà del XV secolo vede i primi viaggi oceanici
    • In genere non ci si allontanava troppo dalle coste per la scarsa autonomia
    • Nel 1487 il portoghese Bartolomeo Diaz arriva fino al Capo di Buona Speranza
    • Seguiranno i viaggi di Colombo (1492), Vasco De Gama (1498), Vespucci (1502), Ferdinando Magellano (1519), Giovanni da Verrazzano (1524)
  • 4. Diaz 1487 Colombo 1492 Magellano 1519 De Gama 1498 Vespucci 1502 Da Verrazzano 1524
  • 5. Questione n°1 Perché i viaggi oceanici solo dalla fine del 1400? Motivi: Politici Economici Tecnologici La Reconquista Nuove vie commerciali Nuove imbarcazioni
  • 6. La conquista
    • Subito dopo l’impresa di Colombo nacque la corsa alle Indie occidentali
    • Il richiamo era soprattutto l’oro, ma anche il commercio, la conquista di nuovi territori e l’imposizione del Cristianesimo
    • Nel 1494 Spagna e Portogallo si spartirono i territori oltreoceano disegnando una riga (la raya) lungo il meridiano 46W
    • Il trattato venne ratificato da papa Alessandro VI e venne firmato a Tordesillas
  • 7. Trattato di Tordesillas Raya
  • 8. Le civilta’ pre-colombiane 1
    • Man mano che gli spagnoli penetravano nei territori americani incontravano popolazioni e civiltà ricche ed evolute
    • Nel Messico centrale gli Aztechi che avevano precedentemente posto fine alla grande civiltà Maya nello Yucatan
    • In Perù la numerosa popolazione Inca che occupava anche Equador, Bolivia e Cile settentrionale
  • 9. Gli Aztechi
    • Aztechi: civiltà sviluppata intorno al 1200, capitale Tenochtitlàn , guidati da MontezumaII
    • Culturalmente progrediti, specie in Astronomia, Architettura e matematica
    • Popolo guerriero accolse pacificamente Cortès che con soli 500 uomini li piegò, ricorrendo ad inganni
  • 10. I Maya
    • Civiltà antichissima (1800 a.c.) e ricchissima di cultura
    • Ebbe una fine misteriosa, cui contribuirono gli Aztechi, tifoni, epidemie e una crisi agraria
    • Infine giunsero gli spagnoli a sterminare i resti della civiltà
    Chichen Itza
  • 11. Cultura Maya
    • Anche i Maya furono bravissimi astronomi
    • Riuscirono a calcolare un calendario più preciso del nostro
    • Riuscirono a prevedere eclissi di Sole e di Luna, il moto di Venere, il ciclo delle macchie solari (di circa 11 anni) e la durata di lunghe ere cicliche, la cui quarta termina proprio nel 2012, all’inizio della nostra era dell’Acquario.
    L’osservatorio astronomico a Chichen Itza
  • 12. I sacrifici umani
    • Un aspetto assai celebre e cruento delle culture mesoamericane
    • necessario per sfamare e placare gli dèi o per celebrare grandi eventi
    • 84000 sacrificati per l’erezione della piramide di Tenochtitlàn
    • Pozzo di Chichen Itza
  • 13. Gli Incas
    • Antica civiltà, ricca di materie prime tra cui oro e argento. Capitale Cuzco
    • Abili architetti, non usavano né la ruota, né una scrittura
    • Guidati da Atahualpa
    • Pizarro sfruttò le loro divisioni e l’inganno per sconfiggerli
    Macchu-Picchu
  • 14. Architettura Inca
    • Famosa è l’incredibile abilità nella lavorazione delle pietre, con tecniche del tutto originali.
    • Le pietre venivano modellate con scalpelli di pietra più dura (nessuna civiltà peruviana utilizzava arnesi di metallo)
    • Il lavoro era abbastanza semplice con le pietre di piccole o medie dimensioni, ma diventava più complicato con i grossi monoliti
  • 15. Questione n°2: chi erano i Conquistadores?
    • La maggior parte dei conquistadores erano poveri, inclusi alcuni nobili (hidalgos) in cerca di fortuna, visto che le crociate si erano ormai concluse e i lavori manuali erano rifiutati e ritenuti indegni di un nobile
    • Altri erano costretti alla fuga dalla Inquisizione spagnola
    • Cercavano terre e oro e potevano tenersi una % delle ricchezze trovate
    • Sconfissero le popolazioni americane per una superiorità tecnologica: armi, corazze e animali
    • Determinante fu però la diffusione di nuove malattie fra i nativi privi di difese immunitarie
  • 16. I Conquistadores + famosi
    • Hernàn Cortèz
    • Francisco Pizarro
    • Pedro de Valdivia
    • Diego de Almagro
    • Alvar Núñez Cabeza de Vaca
    • Vasco Núñez de Balboa
    • Messico
    • Perù
    • Cile
    • Perù
    • Texas
    • Panama, Oceano Pacifico
  • 17. Francisco Pizarro Pedro de Valdivia Vasco Núñez de Balboa Hernàn Cortèz
  • 18. Conseguenze della Conquista
    • Genocidio 3 cause:
      • Stragi di massa
      • Sfruttamento
      • Epidemie (vaiolo, tifo…)
    • Degrado dell’ambiente
    • Distruzione delle culture
    • Ma migliora l’alimentazione in Europa
    • C’è + ricchezza… ma dopo…
    • … Inflazione
    Un Galeone spagnolo
  • 19. Dati del genocidio Dati in milioni 1 1605 1,3 1,4 1595 1,9 1580 2,5 2,7 1568 10 16,8 1532 25,2 1519 Abitanti dell’Impero Inca Abitanti dell’America Centrale
  • 20. Questione n°3: perché nasce la tratta degli schiavi?
    • Il crollo demografico dei nativi americani è legato ad un’altra tragedia moderna: quella degli schiavi africani
    • Occorrevano infatti braccia + robuste e numerose per sfruttare il sottosuolo e per i lavori dei campi
    • Solo nel corso del 1700 gli europei strapparono all’Africa 1/5 della sua popolazione
    • Condizioni inumane: metà dei prigionieri morivano nella cattura o nel trasporto
  • 21. I numeri della tratta 22.245 9.391.000 174.500 totale 31.633 1.898.000 1811-1870 55.018 6.052.000 1701-1810 13.405 1.316.000 24.500 1601-1700 1.719 125.000 150.000 1441-1600 Medie annuali Americhe Europa e Isole Atlantiche
  • 22. Il trasporto degli schiavi Via terra Via mare Venivano stretti 2 a due a delle pertiche rigide e tutta la colonna veniva legata a corde o catene. Così bastava un solo fucile per tenere a bada un centinaio di schiavi. Lo spazio era sfruttato al massimo, e l'uomo trattato in qualità di merce. La lunghezza della nave è di 28/30 metri ed il carico di schiavi varia da 420 a 450 individui.
  • 23. Il commercio triangolare 1
    • La tratta degli schiavi faceva parte del cosiddetto commercio triangolare
    • Esso univa Europa-Africa-Americhe
    • Aveva il vantaggio enorme che le navi non viaggiavano mai vuote
    • Praticato soprattutto da Inghilterra, Spagna, Portogallo e Francia
  • 24. Il commercio triangolare 2 Bigiotteria Schiavi Cotone, materie prime
  • 25. Conseguenze
    • Nel ‘500 nasce così il commercio mondiale
    • Ciò provoca ricchezza, miglioramento dell’alimentazione, aumento della popolazione, aumento della domanda di beni (alimentari e non)
    • Questo, insieme all’arrivo di metalli preziosi, è concausa di inflazione.
  • 26. Sconvolgimenti sociali L’ INFLAZIONE danneggia favorisce Reddito fisso Nobiltà terriera La Borghesia Commercianti Banche Imprenditori Dal ‘600 va quindi in crisi la nobiltà che aveva spadroneggiato per secoli e si affaccia alla ribalta una nuova classe sociale che chiederà sempre maggiori garanzie e potere: La BORGHESIA
  • 27. Fine
  • 28. Cause politiche
    • Per tutto il XV secolo la Spagna fu impegnata nella guerra di liberazione dai Mori, la Reconquista
    • Si tratta di una guerra durata quasi 7 secoli e che terminò solo nel 1492 con la cacciata degli ultimi Mori dalla Spagna
    • Ora i sovrani cattolici di Spagna, Ferdinando e Isabella potevano investire i loro tesori in attività non belliche e accettarono di finanziare la spedizione di Colombo
  • 29. Cause economiche
    • Ci sono di mezzo ancora gli arabi e i turchi
    • Essi erano ormai padroni del Mediterraneo e anche le rep. marinare di Ge e Ve subirono attacchi e piraterie
    • Controllavano inoltre per terra la via delle Indie e delle spezie
    • Questo ricco commercio era possibile solo cercando nuove vie navali: la circumnavigazione dell’Africa e la via delle Indie Occidentali
  • 30.  
  • 31. Cause tecnologiche
    • La navigazione oceanica era possibile solo con la presenza delle tecnologie adatte
    • Solo nel XV secolo l’uso della bussola, giunta in Europa dalla Cina grazie agli arabi, si diffuse nella navigazione
    • Ma l’ostacolo + grosso era rappresentato dalle Galere, le imbarcazioni commerciali allora in uso
  • 32. La Galera 1. Vele triangolari, utili per i venti mutevoli del Med. Non x l’oceano 2. Scafo agile e leggiero non troppo capiente 3. Molti rematori che richiedono scali frequenti Era adatta solo ad una navigazione Mediterranea e non consentiva viaggi lunghi e senza scali
  • 33. La Caravella 1
  • 34. La caravella 2
    • Veloce per le sue grandi vele
    • Equipaggio scarso, pochi rematori
    • Ampia stiva che consente lunghe tratte senza scali
    • Vela quadrata adatta agli alisei
    ALISEI: venti costanti della fascia tropicale, spirano nell'emisfero boreale da Nord-est verso sud-ovest e nell'emisfero australe da sud-est verso nord-ovest
  • 35. Tenochtitlán sorgeva su un'isola nel lago Texcoco, nell'attuale Messico centrale. Fu fondata nel 1325. La città fu rasa al suolo nel 1521 dai conquistadores spagnoli: sulle sue macerie fu costruita Città del Messico e nel corso dei secoli gran parte del lago Texcoco fu prosciugata. Quando Cortés vi ci giunse, raccontò di non aver mai visto città più grande ed efficiente al mondo. In Europa, solo Parigi, Venezia e Costantinopoli erano talmente estese.
  • 36. In questa mappa e nella seguente il profilo dell’Africa è già ben definito, così come quello dell’India. Appaiono naturalmente ancora abbozzati l’Estremo Oriente e le 2 Americhe
  • 37.  
  • 38. Nella carta di Mercatore le Americhe e l’Estremo Oriente sono già meglio definiti
  • 39. Mappa del XIV secolo Mappa del 1457