UNI 206 - DM 14 GEN 2008 - CALCESTRUZZO ARMATO FORENSE - CALCESTRUZZO FORENSE
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

UNI 206 - DM 14 GEN 2008 - CALCESTRUZZO ARMATO FORENSE - CALCESTRUZZO FORENSE

  • 4,308 views
Uploaded on

ARMATO FORENSE - CALCESTRUZZO FORENSE

ARMATO FORENSE - CALCESTRUZZO FORENSE

More in: Education , Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
4,308
On Slideshare
4,304
From Embeds
4
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
78
Comments
0
Likes
1

Embeds 4

http://www.slideshare.net 3
http://www.slashdocs.com 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo INGEGNERIA STRUTTURALE FORENSE FORENSIC CONCRETE ENGINEERING CALCESTRUZZO FORENSE
  • 2. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo
  • 3. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo
  • 4. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo La durabilità del calcestruzzo è la capacità del materiale di durare nel tempo resistendo alle azioni aggressive dell’ambiente, agli attacchi chimici, all’abrasione o ad ogni processo di degrado che coinvolga oltre la matrice cementizia le eventuali armature metalliche in essa contenute . DURABILITA'
  • 5. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Conglomerato cementizio armato Conglomerato cementizio armato precompresso NORMATIVA Legge 1086 (5-11-1971) e sue Norme Tecniche di attuazione, aggiornate periodicamente. D.M. 14/09/2005 NTC D.M. 14/01/2008 NTC sono redatte dal CSLP EUROCODICI Poi si hanno standard redatti dall' Ente normativo nazionale UNI (Unificazione Norme Italiane) Le norme UNI in Italia sono norme di prodotto, di metodi di prova e specifiche sul loro impiego. Non sono norme cogenti, ma lo diventano quando sono richiamate dalle Norme Tecniche per le Costruzioni o quando sono citate espressamente nei Capitolati d'Appalto. UNI EN 206-1 UNI 11104 UNI EN 13670-1 Linee guida sul calcestruzzo CALCESTRUZZO
  • 6. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Individua le responsabilità di tutti gli operatori coinvolti nella costruzione delle opere in conglomerato cementizio armato normale e precompresso. PROGETTISTA DIRETTORE DEI LAVORI IMPRESA DI COSTRUZIONI PRODUTTORE DI CALCESTRUZZO LABORATORIO DI PROVE SUI MATERIALI COLLAUDATORE preconfezionato prefabbricato Sono in vigore dal 4 marzo 2008
  • 7. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Paragrafo 2.4.1 Paragrafo 2.4.2 Paragrafo 11.2.1 e 11.2.2 specifiche per il cls e controlli di qualità del cls Paragrafo 4.1.2.2.4.3 condizioni ambientali Paragrafo 4.1.6.1.3 copriferro e interferro Paragrafo 11.2.11 durabilità PROGETTISTA Stabilire la vita nominale dell'opera, cioè la vita utile di servizio dell'opera Purchè sottoposta a manutenzione ordinaria. Rispetto al D.M 2005 scompare il coinvolgimento del committente nel definire la vita nominale. In presenza di azioni sismiche definire la classe d'uso della costruzione Prescrivere la classe di resistenza f ck /R ck ; la classe di consistenza; il diametro massimo dell'aggregato; il tipo di controllo A o B per il calcestruzzo Precisare la classe di esposizione in relazione all'ambiente di inserimento della struttura per prevenire la corrosione delle armature metalliche (mare, terreno, gelo...) definire lo spessore minimo di copriferro in relazione all'ambiente Indicare le modalità esecutive : getto, maturazione e stagionatura del calcestruzzo deve: Le NTC introducono, inoltre, il concetto di robustezza ( § 2.1 DM 14 gen 2008) intendendo con essa la capacità della struttura di sopportare danneggiamenti locali provocati da singoli eventi eccezionali (es: urto, scoppio, incendio per i quali vengono suggeriti al cap. 3.6 delle NTC la loro modellazione) senza subire un collasso totale ovvero con un degrado di prestazioni sproporzionato alla causa che l'ha provocato. Un esempio di scarsa robustezza può essere rappresentato dalle Torri Gemelle di New York . E' responsabilità del progettista individuare i possibili scenari prevedibili, la eventuale concomitanza con altre azioni variabili, la scelta degli strumenti per garantire la robustezza ad esempio aumentando l'iperstaticità e la duttilità della struttura, compartimentando la struttura oppure prevedendo delle barriere alle azioni a protezione della struttura. Ovviamente è sempre responsabilità del progettista effettuare la verifica strutturale a tali azioni.
  • 8. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Paragrafo 11.1 Paragrafo 11.2.3 Paragrafo 11.2.8 Paragrafo 11.2.4 Prelievo dei campioni - paragrafo 11.2.5 Controllo di accettazione Paragrafo 11.2.5.3 prescrizioni per i criteri di controllo Paragrafo 11.2.7 prove complementari Paragrafo 11.2.6 controllo resistenza calcestruzzo in opera DIRETTORE LAVORI Verificare la certificazione delle materie prime del calcestruzzo Verificare i risultati delle prove di PRE-QUALIFICA sul calcestruzzo prescritto nel progetto Verificare la certificazione del processo di produzione industrializzato del calcestruzzo Sovraintendere ai controlli di accettazione sul calcestruzzo fornito in corso d'opera Identificare i provini da inviare al laboratorio ufficiale richiedere prove complementari sul calcestruzzo indurito ( es: non rispetto del controllo di accettazione ) Controllare la resistenza del calcestruzzo in opera con prove distruttive e non deve:
  • 9. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo deve: Paragrafo 11.2.3 Valutazione preliminare della resistenza Paragrafo 11.2.8 prescrizione per processo industrializzato IMPRESA DI COSTRUZIONE - COSTRUTTORE Verificare con prove preliminari la composizione del calcestruzzo da impiegare. Assumere la responsabilità della qualità del calcestruzzo anche se fornito da terzi. Certificare la produzione del calcestruzzo industrializzato se prodotto sul cantiere
  • 10. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Paragrafo 11.2.8 Prescrizioni relative al processo industrializzato PRODUTTORE DI CALCESTRUZZO Ottenere la certificazione da un organismo ispettivo sulla qualità del sistema produttivo. Studiare la composizione del calcestruzzo in conformità alle proprietà prescritte. Verificare la qualità del calcestruzzo con prove di auto-controllo. Produrre il calcestruzzo richiesto dall'impresa sotto il controllo della direzione lavori. deve:
  • 11. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo
  • 12. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo DIRETTORE LAVORI
  • 13. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo
  • 14. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo deve: Paragrafo 9.1 Prescrizioni generali Paragrafo 9.2 prove di carico COLLAUDATORE Controllare i documenti attestanti il possesso delle necessarie autorizzazioni. Ispezionare l'opera nelle fasi costruttive. Esaminare e verificare il progetto. Controllare le certificazioni dei materiali, del calcestruzzo e del processo produttivo. Potrà richiedere eventuali carotaggi e/o prove non distruttive sul calcestruzzo in opera richiedere eventuali prove di carico sulle strutture in opera
  • 15. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo
  • 16. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo
  • 17. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo CONSISTENZA (e lavorabilità): è la resistenza che la massa oppone al cambiamento di forma dovuto al proprio peso. È anche un indicatore sul grado di lavorabilità del calcestruzzo. La lavorabilità è la caratteritica reologica (di scorrimento) più importante che indica la capacità del calcestruzzo fresco a muoversi e compattarsi a seguito di una sollecitazione meccanica. Un basso rapporto a/c è essenziale per ottenere una struttura durabile ma non consente però di ottenere calcestruzzi lavorabili. La consistenza del calcestruzzo è misurata in SLUMP (che si determina usando il cono di Abrams ed è la misura dell'abbassamento di una massa di cls in esso costipato secondo la UNI EN 12350-2 mediante 25 pistellate con riempimento ad 1/3, un altro terzo e poi a rifiuto) : maggiore è lo Slump più lavorabile è il calcestruzzo e più rapida sarà la messa in opera. Una buona lavorabilità (uno Slump elevato) permette di eseguire getti tecnicamente soddisfacenti soprattutto in presenza di armature fitte, di copriferri ridotti, di strutture sottili o di casseri dalle forme complicate e ogni qualvolta non sia possibile eseguire una efficace vibrazione. CONSISTENZA E LAVORABILITA’ DEL CALCESTRUZZO
  • 18. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Classe di consistenza Abbassamento al cono(mm) Denominazione corrente Possibile campo di applicazione S1 da 10 a 40 umida Pavimentazioni messe in opera con vibrofinitrice. Non pompabili S2 da 50 a 90 plastica Cordoli, fognature. Strutture messe in opera con casseri rampanti o simili. Non pompabili S3 da 100 a 150 semifluida Per strutture non armate o poco armate. Scale, rampe, coperture inclinate. Getti in pendenza. Difficili da pompare. S4 da 160 a 210 fluida Per strutture mediamente armate. Fondazioni, solai, travi, pilastri, muri armati etc. POMPABILI S5 Oltre 220 superfluida Per strutture fortemente armate di sezione ridotta e/o geometria complessa. Strutture sottili, pavimenti industriali, solette etc. CALCESTRUZZI POMPABILI
  • 19. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo § 11.3.2 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO Il tipo B450C è laminato a caldo, mentre il B450A è deformato a freddo. Entrambi sono saldabili ed hanno lo stesso valore di tensione nominale allo snervamento e lo stesso valore di tensione nominale alla rottura. D.M. 14 gen 2008 B450C B450A
  • 20. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo § 11.3.2 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO B450 C
  • 21. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo § 11.3.2 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO B450 A
  • 22. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Deve richiedere la documentazione di ACCOMPAGNAMENTO § 11.3.2 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO compiti della Direzione Lavori Acciaio proveniente direttamente dal produttore ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE Nel quale deve essere riportato il riferimento alla bolla di consegna. L'attestato è valido 5 anni. Non è necessario il certificato di laboratorio ufficiale della verifica periodica di qualità. Acciaio proveniente da un centro di trasformazione ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE DEI PRODOTTI UTILIZZATI Estremi attestato di avvenuta dichiarazione recante il logo/marchio sul D.D.T. Attestato esecuzione delle prove Il Direttore Lavori potrà recarsi presso questi centri ed effettuare direttamente i prelievi per le prove obbligatorie di cantiere. Acciaio proveniente da un commerciante ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE DEI PRODOTTI su cui è riportato il riferimento al D.D.T. di consegna del produttore e in aggiunta il riferimento al D.D.T. di consegna da parte del commerciante.
  • 23. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo In caso contrario il lotto deve essere respinto e il risultato segnalato al Servizio Tecnico Centrale § 11.3.2 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO
  • 24. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo § 11.3.2 ACCIAIO PER CEMENTO ARMATO
  • 25. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Durabilità del calcestruzzo e classi di esposizione UNI-EN 206 UNI 11104
  • 26. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Calcestruzzo a prestazione garantita Calcestruzzo a composizione richiesta E' un calcestruzzo la cui composizione e i materiali componenti da utilizzare sono specificati al produttore il quale ha la responsabilità di produrre un calcestruzzo con la composizione specificata. E' un calcestruzzo le cui proprietà richieste e caratteristiche addizionali sono specificate al produttore il quale è responsabile della fornitura di un calcestruzzo conforme alle proprietà richieste e alle caratteristiche addizionali. rapporto acqua/cemento Rapporto in massa tra il contenuto d'acqua efficace e il contenuto di cemento nel calcestruzzo fresco. Aria intrappolata Vuoti d'aria nel calcestruzzo non aggiunti intenzionalmente
  • 27. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo classe di esposizione SIGLA TIPO DI RISCHIO CALCESTRUZZO NUMERO SOTTO-CLASSI 1 XO Assenza di rischio di corrosione o attacco NON ARMATO ARMATO 0 2 XC corrosione indotta da carbonatazione ARMATO 4 3 XD corrosione indotta da cloruri esclusi quelli provenienti dall'acqua di mare ARMATO 3 4 XS corrosione indotta da cloruri presenti nell'acqua di mare ARMATO 3 5 XF Attacco dei cicli gelo/disgelo con o senza sali disgelanti NON ARMATO ARMATO 4 6 XA attacco chimico NON ARMATO ARMATO 3 Durabilità del calcestruzzo e classi di esposizione
  • 28. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Il calcestruzzo da utilizzare per queste strutture viene scelto in base ai soli requisiti strutturali con l’obbligo che la classe di resistenza sia non inferiore alla C12/15. X0 – ASSENZA AGGRESSIONI AMBIENTALI ELEMENTI IN CALCESTRUZZO NON ARMATO O CON ARMATURA NON STRUTTURALE Calcestruzzo all'interno di edifici con umidità dell'aria molto bassa. Tutte le esposizioni escluso dove c'è gelo-disgelo, abrasione o attacco chimico La norma non prevede l’adozione di alcun provvedimento relativo alla durabilità per la pratica assenza di degrado cui una struttura non armata è caratterizzata in qualsiasi ambiente. (in assenza di sostanze chimiche o di cicli di gelo-disgelo)
  • 29. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XC – corrosione da carbonatazione
  • 30. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XC – corrosione da carbonatazione
  • 31.  
  • 32. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XD – corrosione indotta da cloruri esclusi quelli provenienti dall'acqua di mare
  • 33. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XS – corrosione indotta da cloruri presenti nell'acqua di mare
  • 34.  
  • 35. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XF – GELO-DISGELO E SALI DISGELANTI
  • 36.  
  • 37.  
  • 38. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XF – GELO-DISGELO E SALI DISGELANTI
  • 39. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XA – Attacco chimico - terreno
  • 40. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo XA – Attacco chimico – acque chimicamente aggressive
  • 41. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo 4.1.2.2.4.5 SCELTA DEGLI STATI LIMITE DI FESSURAZIONE
  • 42. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Il calcestruzzo richiesto dovrà soddisfare sia i requisiti delle classi di esposizione che quelli stabiliti dal calcolo statico, pertanto si dovrà scegliere la resistenza più severa che soddisfi entrambi i requisiti.
    • Dosaggio di cemento (Kg/mc)
    • 43. Tipo e classe di resistenza del cemento
    • 44. Diametro max degli aggregati (in mm)
    • 45. Composizione granulometrica (curve)
    • 46. Tipo e dosaggio di additivi e/o aggiunte
    • 47. Classe di consistenza
    • 48. Rapporto acqua/cemento
    Il CALCESTRUZZO FORENSE e' quello oggetto di contestazioni e discusso in TRIBUNALE Secondo le Linee Guida e Decreti Ministeriali IN VIGORE sul calcestruzzo preconfezionato per le strutture in cemento armato si possono prescrivere soltanto : CALCESTRUZZO A COMPOSIZIONE RICHIESTA CALCESTRUZZO A PRESTAZIONE GARANTITA CLASSE DI RESISTENZA (Rck 25,30 o C20/25..) CLASSE DI ESPOSIZIONE (XC1, XC2, ecc.) CLASSE DI CONSISTENZA (S3, S4, S5 ecc.) DIAMETRO MAX AGGREGATO ( 25 mm ecc.) Per il calcestruzzo a composizione richiesta dall'impresa e/o dal progettista non esistono responsabilità del preconfezionatore per eventuali carenze di prestazioni (es.: Rck)
  • 49. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Non è più lecito impiegare calcestruzzo a dosaggio ossia ordinato con il solo dosaggio del cemento ad esempio 350 kg/mc di cem per strutture. Infatti per le strutture può essere impiegato solo cls avente un Rck>= 15 Mpa e a prestazione garantita o a composizione richiesta. Però talvolta l'impresa o la proprietà o anche lo stesso progettista chiedono una fornitura di cls a dosaggio per un'opera che il preconfezionatore conosce essere formata da strutture in c.a. In alcune sentenze il giudice ha ritenuto responsabile delle mancate prestazioni del calcestruzzo lo stesso preconfezionatore perchè lo stesso non poteva ignorare la destinazione d'uso del cls e dunque doveva rifiutare l'ordine ovvero tramutare la richiesta in una concreta a composizione garantita quindi avrebbe dovuto fare un fax o per altro mezzo dicendo che avrebbe realizzato la miscela con per esempio CEM II/A 32.5R = 350 kg/mc Sabbia = 800 Kg/mc Ghiaia = 1000 Kg/mc Dmax = 25 mm a/c = 0.55 La conferma di quest'ordine avrebbe scagionato il prefabbricatore perchè diventando l'ordine a composizione ne resta responsabile solo il richiedente. Calcestruzzo a dosaggio Il CALCESTRUZZO FORENSE e' quello oggetto di contestazioni e discusso in TRIBUNALE
  • 50. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Per i calcestruzzi a prestazione garantita occorre che sia indicata anche la classe di esposizione (durata di vita utile di servizio di almeno 50 anni), perchè la classe di esposizione significa durabilità. In alcune sentenze di Tribunale, il giudice ha ritenuto responsabile il preconfezionatore anche laddove nell'ordine di calcestruzzo a resistenza non era precisata la classe di esposizione. Infatti secondo il giudice il preconfezionatore deve rifiutare l'ordine quando la richiesta di calcestruzzo a prestazione garantita non è ben formulata. Esempio: calcestruzzo ordinato in zona climatica con significativo numero di cicli di gelo-disgelo. Il tribunale ha ritenuto responsabile il preconfezionatore per un danno di delaminazione del calcestruzzo perchè a conoscenza dell'ambiente di servizio dell'opera nonostante avesse insistito con l'imprenditore per servire un calcestruzzo adatto, ma alla fine ha ceduto alle richieste dell'imprenditore. Calcestruzzo senza specifica sulla durabilità Il CALCESTRUZZO FORENSE e' quello oggetto di contestazioni e discusso in TRIBUNALE
  • 51. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Riaggiunta d'acqua per la inadeguata classe di consistenza richiesta Riaggiunta d'acqua per prolungata attesa dell'autobetoniera sul cantiere prima del getto Il CALCESTRUZZO FORENSE e' quello oggetto di contestazioni e discusso in TRIBUNALE
  • 52. CAMBI FRATELLI GRASSI s.r.l. MAPEI Prato 11 dicembre 2008 CALCESTRUZZO STRUTTURE D.M. 14 gennaio 2008 Arturo ing. Anniballo Grazie per l'attenzione S1 S2 S3 S4 S5 X0 XC XD XF XA XS