• Like
Smart cities: come saranno le città del futuro?
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Smart cities: come saranno le città del futuro?

  • 2,535 views
Published

Relazione al convegno di Rimini di egov 21 giugno 2011

Relazione al convegno di Rimini di egov 21 giugno 2011

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
2,535
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3

Actions

Shares
Downloads
34
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. “Smart cities: come saranno le città del futuro?” Michele VianelloDirettore Generale del VEGA Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia Rimini 21 giugno 2011
  • 2. Sono il Direttore Generale del VEGa (Il Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia). Mi sono occupato e mi occupo di WEB e di Social Media, di Smart Cities. Mi trovate su Facebook, su Twitter, su Linkedin ecc. ecc. Se volete seguirmi, leggete il mio blog: http://www.michelecamp.it p.s. sono considerato uno “starnutitore” v. Seth Godin vediamo se funziona anche con voi....slide di Michele Vianello
  • 3. Smart cities??? Barcellona @22slide di Michele Vianello
  • 4. Sicuramente UN oggetto smart. Ma, la smart city è la somma di tanti oggetti smart???slide di Michele Vianello Corriere della Sera 19 giugno 2011
  • 5. ... visioni meccanicistiche...slide di Michele Vianello
  • 6. Obiettivo: da una visione meccanicistica e settoriale delle smart cities a una visione olistica olistico:http://it.wikipedia.org/wiki/ Scienza_olistica Obiettivo: città (territori) intelligenti sono una condizione per la sostenibilità ambientaleslide di Michele Vianello
  • 7. Dove sta andando il mondo?slide di Michele Vianello
  • 8. Il mondo nel 2050: milioni di persone vivranno prevalentemente nelle aree urbane Cairo 15,2 Tokyo 36,4 Dacca 22 Lagos 15,8 Osaka Giacarta 12,4 Kinshasa 11,4 Pechino 14,5 Manila 14,8 16,8 Kobe 11,4 Shanghai 19,4 Parigi 10 Shenzhen 10,2 Mosca 10,5 Guangdong 11,8 Mumbay Messico City 21 26,4 San Paolo 21,4 Delhi 22,5 Rio de Janeiro Chennai 13,4 10,1 Buenos Aires Calcutta 13,8 20,6 New York 20,6 Los Angeles 13,7slide di Michele Vianello
  • 9. INTERNET CAMBIA TUTTO!!!slide di Michele Vianello
  • 10. 2010 6.900.000.000 abitantislide di Michele Vianello
  • 11. 2015 Massiccia diffusione della fibra ottica e del wifislide di Michele Vianello
  • 12. fonte: “Digital life today and tomorow”slide di Michele Vianello
  • 13. fonte: “Digital life today and tomorow”slide di Michele Vianello
  • 14. Living in the Age of Post-Consumerization Smartphones, Tablets, Notebooks, IM, VoIP, Mobile Social Networks Organizations PeopleEmail Consumers Consumer smartphones deployed in the enterprise:• iPhone: 4% of installed based (2010)  15% (2014)• Android: 5% of installed based (2010)  50% (2014)
  • 15. fonte: “Digital life today and tomorow”slide di Michele Vianello
  • 16. Internet of thingsslide di Michele Vianello
  • 17. slide di Michele Vianello
  • 18. Internet degli oggetti comunicazioni tra macchina e macchina (M2M) interessa, potenzialmente da 50 a 70 miliardi di macchine per potersi connettere dovranno essere dotate di un proprio indirizzo IP accelerazione delslide di Michele Vianello protocollo IPv6
  • 19. Le quattro criticità (opportunità) di Internet degli oggetti: Gli “oggetti” sono assolutamente eterogenei tra di loro; Gli “oggetti” sono spesso in movimento; Cresce il numero degli oggetti, ma ogni oggetto è “unico”; Totale interoperabilità, consentire interconnessione degli smartslide di Michele Vianello objects.
  • 20. Avviso ai naviganti!!!!slide di Michele Vianello
  • 21. Che cos’é una Smart City se non la capacità di governare il caos e di generare valore mettendo in connessione tra di loro i bit???slide di Michele Vianello
  • 22. “Le nostre città si stanno trasformando velocemente in ecosistemi artificiali composti da organismi digitali interdipendenti ed interconnessi” William J.Mitchell ECOSISTEMI..... INTERDIPENDENTI..... INTERCONNESSI.....slide di Michele Vianello
  • 23. Smart Environmenthttp://www.smart-cities.eu/model.html slide di Michele Vianello
  • 24. SMART CITY E’ IL PROGRAMMA DI GOVERNO DI UN TERRITORIO, E’ ADERIRE AD UNA VISIONE OLISTICA DEL MONDO.slide di Michele Vianello
  • 25. La privacy non è un valore, è un ostacolo. La condivisione è un valore.slide di Michele Vianello
  • 26. Oggi c’è un network di persone e di cose che hanno bisogno di un linguaggio comune!!!slide di Michele Vianello
  • 27. SMART BUILDING PER UNA SMART CITY .... MA UN EDIFICIO “INTELLIGENTE”DEVE POTER PARLARE CON ALTRI EDIFICI
  • 28. ...i server di Google rispondono a 694.445 quesiti...slide di Michele Vianello
  • 29. Il futuro delle biblioteche... anche quelle pubbliche!!!!slide di Michele Vianello
  • 30. BIT Bit che vannomessi in relazione slide di Michele Vianello
  • 31. Una lettera a Steve “...voglio sperare che tu stia già lavorando per dare ai nostri portatili la possibilità di monitorare il nostro stato di salute: avvertire il nostro medico e magari l’ambulanza se c’é un cambio improvviso dei parametri vitali...non solo Jay Elliot accesso ai contenuti, ma leggere o individuare informazioni tramite lo schermo: monitorare la temperatura, la pressione del sangue, l’emocromo, persino la qualità dell’aria che respiriamo e dell’acqua che beviamo.”slide di Michele Vianello
  • 32. Dalla neutralità della rete alla neutralità del cloud, mettere insieme e governare i CLOUD COMPUTING... bit!!! CHI ERA COSTUI??? ovvero....chi gestisce la ricchezza generata dai dialoghi sul web....e le nostre vite???slide di Michele Vianello
  • 33. “Open Government Directive-2009” Trasparenza; Partecipazione; Collaborazione.slide di Michele Vianello
  • 34. Open Government è: il libero accesso ai bit, piena interazione tra i cittadini e le Istituzioni. Ciò genera più democrazia, più valore, più efficienza, più conoscenza.slide di Michele Vianello
  • 35. slide di Michele Vianello
  • 36. 500 milioni di persone che dialogano tra di loro!!! ricordatevi che parlano anche del governo di una città!!! i nostri dialoghi li regaliamo a Mark Zuckerberg?slide di Michele Vianello
  • 37. Ma, insomma, chi governa una smart city? La governance di una smart city è il frutto di dialoghi tra soggetti pubblici (istituzioni) GOVERNANCE cittadini, imprese. La governance di una smart city deve affrontare e gestire la complessità e la continua trasformazione, indirizzare le azioni dei soggetti coinvolgendoli verso la sostenibilità ambientale. E’ una forma di governo fondata sui dialoghi; una politica “conseguentemente”slide di Michele Vianello 2.0
  • 38. ..... le informazioni e i dialoghi che .... TUTTI QUEI MOMENTI ANDRANNO generiamo devono essere PERDUTI NEL TEMPO .... ..... STRAORDINARIA METAFORA messi DELLA CONSERVAZIONE DELLA in relazione tra di loro, CONOSCENZA NELL’ERA DEL DIGITALE!!! sono una ricchezza per l’umanitàslide di Michele Vianello e per il pianeta!!!
  • 39. grazie per l’attenzione!!! michele.vianello@vegapark.ve.it il mio blog http://www.michelecamp.it e, ovviamente, Facebook, Twitter, Linkedin, FourSquare ecc.ecc.slide di Michele Vianello