Presentazione ufficiale di Pandora: un organismo vivente a Marghera
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Presentazione ufficiale di Pandora: un organismo vivente a Marghera

on

  • 7,036 views

Presentazione ufficiale ad Ecomondo (Fiera della sostenibilità ambientale) a Rimini

Presentazione ufficiale ad Ecomondo (Fiera della sostenibilità ambientale) a Rimini

Statistics

Views

Total Views
7,036
Views on SlideShare
2,696
Embed Views
4,340

Actions

Likes
1
Downloads
52
Comments
1

10 Embeds 4,340

http://coworkingproject.com 3796
http://www.michelecamp.it 478
http://localhost 48
http://paper.li 5
http://translate.googleusercontent.com 5
http://coworkingproject.com. 2
https://si0.twimg.com 2
http://coworkingproject.wordpress.com 2
http://www.linkedin.com 1
http://www.a4plus.it 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Apple Keynote

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n

Presentazione ufficiale di Pandora: un organismo vivente a Marghera Presentation Transcript

  • 1. #pandora BUONASERAgrazie per la Vostra presenza Sono Michele Vianello il Direttore Generale del VEGA Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia
  • 2. UN ORGANISMO VIVENTE A MARGHERA
  • 3. • FLESSIBILE• LEGGERO• SOSTENIBILE
  • 4. Il luogo delle interazioni flessibili Il luogo dei nomadic workerIl luogo della rete e degli oggetti parlanti
  • 5. Fra pochi anni la metà di coloro chelavorano saranno dei “nomadic worker”. Cloud computing, fibra ottica, tablet e smart phone consentiranno sempre di più di virtualizzare il lavoro. Finisce l’era “dell’orario fisso di lavoro collegato organicamente ad un luogo di lavoro. Servono spazi di lavoro flessibili, pareti mobili, interazione costante con il web, mobilio ergonomico e riciclabile. Pandora avrà tutti questi servizi. Si offre alle imprese del Veneto come il luogo della sperimentazione dei nuovi modi di lavorare.
  • 6. Nei prossimi anni c.a. 50 miliardi di macchine (Internet of Things) dialogheranno tra di loro e con il genere umano attraverso Internet. Pandora sarà il luogo dove ladomotica per i luoghi di lavoro sarà sperimentata su larga scala.Sistemi di illuminazione, sistemi di riscaldamento, mobilio, pareti dialogheranno con gli “abitanti di Pandora” per denunciare i bisogni di manutenzione, le loro performance per la sostenibilità ambientale.
  • 7. Pandora avrà un proprio sistema di arterie e di vene. Pandora avrà un proprio cervello.Pandora sarà interamente infrastrutturata con fibra ottica e wifi. Tutti i dialoghi trapersone e cose (bit) graviteranno su una infrastruttura di cloud computing. Le performance ambientali dell’edificio e lo stato dell’ambiente circostante saranno su cloud computing e saranno visualizzate su “media facade”.
  • 8. un organismo vivente a Marghera: le componenti green del progetto
  • 9. Il progetto prevede l’installazione di pannelli fotovoltaici di ultima generazione(diseleniuro di indio rame gallio) in grado di svolgere funzioni diverse quali: - copertura ultra leggera (3,5 kg/m2) - superficie autopulente e fotocatalitica - interfaccia sensoriale per il monitoraggio in continuo della qualità dell’aria edelle acque meteoriche - interfaccia smart con Pandora Generazione di energia da fonte rinnovabile. A sud sarà realizzata una paretefotovoltaica semi-trasparente, con celle inserite in un doppio vetro in vetrocameracon buone caratteristiche di trasmittenza. Da una prima stima progettuale l’insiemedei due sistemi fotovoltaici porterà complessivamente all’installazione di 90-100kWp. Oltre alla tecnologia fotovoltaica è previsto un impianto di trigenerazione ametano integrato con un impianto di geotermia che fornisce il fabbisogno energeticocomplessivo rendendo il complesso autonomo, per lenergia elettrica e lenergiatermica.
  • 10. La scelta degli elementi green di progetto ha i seguenti obiettivi:sfruttare l’irraggiamento solare in regime invernale; evitare l’eccessodi superfici vetrate, soprattutto quando siano solo fonte di dispersionee non di apporto energetico; sfruttare l’inerzia delle parti opache;realizzare delle superfici esterne “attive”, mediante il ricorso allatecnologia fotovoltaica più avanzata per la generazione di energia dafonte rinnovabile; utilizzare prodotti nanotecnologici che permettono ladepurazione dell’aria dalle polveri sottili, l’autopulizia delle superfici;creare degli ambienti caratterizzati dalla presenza dominante divegetazione.
  • 11. Sulla parete sud-ovest prevarrà la componente vetrata, per sfruttare l’irraggiamentoin inverno; sarà schermata da un sistema di membrane costituite con un tessutonanotecnologico trattato con biossido di titanio e biossido di silicio che permette, oltreche l’auto-pulizia, la fotocatalisi delle polveri sottili e NOx svolgendo un’importante azionedisinquinante dell’aria. Inoltre le membrane hanno la funzione di selezione dellacomponente luminosa della radiazione solare e filtrante della componente riscaldante.Avranno funzione di “brise-soleil” in estate, saranno orientabili così da schermare il soleestivo e far passare i raggi solari in inverno. Le parti opache di “Pandora” saranno paretiventilate, costituite da uno strato di supporto in cemento armato e finitura infibrocemento. Questultimo materiale, scelto per la finitura opaca, sarà trattato anch’essocon biossido di titanio con la stessa funzione svolta nelle membrane della facciata sud-ovest, rendendo quindi linvolucro esterno di “Pandora” un elemento attivo in grado disvolgere un importante funzione disinquinante dellaria, trasformando Pandora in unedificio in organismo che “respira”.
  • 12. Lintero complesso sfrutterà al meglio il recupero dellacqua piovana con un sistema diraccolta accumulo e depurazione, destinato al consumo potabile, per docce e altri usi sanitari.Per lutilizzo dellacqua nelle cassette dei WC e per lirrigazione delle aree verdi, o per attività dipulizia, verrà riutilizzata lacqua di scarico depurata con le migliori tecniche esistenti. Siprevede che in questo modo gran parte dei fabbisogni idrici verranno coperti da tale impianto.Il trattamento globale dellaria negli ambienti avrà unefficienza certificata, con le relativesezioni, unità di filtrazione, unità di bonifica e sanificazione dei condotti in continuo. Unaproporzione del 70% dellaria di ripresa viene messa in ricircolo dopo essere stata miscelataal 30% di aria esterna. Un filtro meccanico depura laria dalle polveri visibili e una cellaelettrostatica ad alta efficienza provvede a filtrare il particolato microscopico conunefficienza del 99%. Laria depurata viene convogliata nella UTA mantenendo lecaratteristiche di prestazione costanti e garantendo il massimo comfort negli spazi di“Pandora”.
  • 13. La copertura di “Pandora” sarà dedicata a giardinopensile, che oltre ad essere uno spazio attrezzato convista sulla laguna e su Venezia, garantirà un buon livellodi abbattimento del calore estivo per irraggiamento solare.Oltre alla copertura è prevista la presenza di verde nelpiano principale di accesso, il terzo piano. Lingressoprincipale di “Pandora” si affaccia su una serra di circa200 mq collegata con una loggia di circa 150 mq.Entrambi questi elementi saranno caratterizzati dallapresenza di alberi, pareti verdi, giochi dacqua e sedute.
  • 14. LA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE DI PANDORA
  • 15. Benefici per l’ambiente-Risparmio energetico Riduzione emissioni di CO2 fino al 25% Riduzione del consumo idrico fino al 50% Abbattimento significativoSOSTENIBILITA’ AMBIENTALE DI LA di Riduzione del consumo energetico fino al 35% particolato atmosferico e NOx per fotocatalisi mediante biossido PANDORA Monitoraggio continuo dei parametridi titanio e auto pulizia delle superfici ambientali out door: Acidità delle acque meteoriche (piogge acide)mediante biossido di silicio in funzione Rilevazione SO2/CO2/CO della estensione delle superfici Rilevazione energia radianteverticali (superfici esterne e nanovele) Rilevazione di idrocarburi ed altri composti chimici nell’atmosfera e orizzontali (foglie fotovoltaiche) Rilevazione quali/quantitativa soglie odorigene nano attivate Rilevazione livelli termici Rilevazione polveri sottili PM10
  • 16. THE BUILDING
  • 17. UN ORGANISMO VIVENTE A MARGHERA GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE