Your SlideShare is downloading. ×
Con Caputi in Prelios anche la GWM di Sigieri Diaz
della Vittoria Pallavicini
Corriere della Sera – F.De Rosa -

20/11/201...
E se questa idea ci piace al punto da proportela allora la
proponiamo per primi a noi stessi!».
Insieme a Intesa San Paolo...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Massimo Caputi - Con Caputi in Prelios anche la GWM di Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini

1,440

Published on

Gwm s'impegna per Prelios: con Massimo Caputi in Prelios anche la GWM di Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini

Published in: Real Estate
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,440
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Massimo Caputi - Con Caputi in Prelios anche la GWM di Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini"

  1. 1. Con Caputi in Prelios anche la GWM di Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini Corriere della Sera – F.De Rosa - 20/11/2013 Il nobile romano si compra Milano Gwm s'impegna per Prelios È nato e cresciuto a Roma, come molte delle persone con cui lavora. E come loro, presa la laurea alla Sapienza è scappato all'estero. Poteva restare dov'era, nel seicentesco Palazzo Pallavicini Rospigliosi, proprio di fronte al Quirinale, da oltre tre secoli proprietà della famiglia, a gestire i suoi interessi. E invece Sigieri Diaz della Vittoria Pallavicini ha fatto la scelta del globetrotter vivendo gli ultimi 20 anni tra Londra e New York, prima per farsi le ossa «in Morgan Stanley, Lehman Brothers, Prudential Securities, JP Morgan e Merrill Lynch» racconta, poi in cerca di opportunità per la sua Gwm e per i clienti che gli hanno affidato oltre 3 miliardi di euro da investire. L'idea di fondare Gwm «nasce dopo la crisi finanziaria russa e venezuelana del '98 e la crisi della bolla Internet del 2000 dove diventa evidente che non si possono fare insieme gli interessi delle banche e quelle dei clienti» spiega Diaz. «Eravamo in tre e oggi siamo oltre 250 nel mondo. Ho iniziato questa avventura grazie alla fiducia della famiglia Rovati, di Luigi Rovati (proprietario della multinazionale Rottapharm Madaus, ndr) mio mentore, di cui siamo diventati il family office e poi co-investitori con Luca Rovati in tanti business». Adesso, a 44 anni Diaz ha iniziato un'altra avventura. A marzo è entrato nell'operazione di riassetto Pirelli e nella Mtp Sapa. Sta anche facendo una parte importante nel rilancio della Prelios, la ex Pirelli Real Estate, e da poco Gwm ha comprato il Da Vinci Retail Park a Roma e la sede della Citroen a Milano investendo quasi 200 milioni. «Siamo stati fedeli al principio iniziale: "non ho nulla da venderti se non un'idea".
  2. 2. E se questa idea ci piace al punto da proportela allora la proponiamo per primi a noi stessi!». Insieme a Intesa San Paolo e Pirelli, nel 2010 Diaz ha inoltre creato Gwm Renewable a cui fa capo Greentech, società danese quotata la Nasdaq. «Investiamo per il lungo periodo - spiega -. Vogliamo creare valore e ricchezza per tutti gli stakeholder, investitori per primi, e dunque per noi stessi, ma soprattutto per chi lavora nelle varie aziende che abbiamo». Gwm lo fa da Ginevra, Londra, Madrid, New York, Hong Kong, dove ha gli uffici. E da Roma: «Vorrei sfatare il mito che a Romsi lavori poco puntualizza Diaz -. Oggi ci sono molte professionalità a Roma nel mondo finanziario e noi siamo fieri di avere qui il più grande centro di affari del Gruppo Gwm».

×