• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Controllo Prelios real estate - Massimo Caputi Feidos
 

Controllo Prelios real estate - Massimo Caputi Feidos

on

  • 395 views

Con Massimo Caputi procede il piano di riassetto organizzativo nel gruppo immobiliare Prelios, dopo il via libera a fine marzo scorso del piano di rilancio focalizzato sulla ricapitalizzazione da 185 ...

Con Massimo Caputi procede il piano di riassetto organizzativo nel gruppo immobiliare Prelios, dopo il via libera a fine marzo scorso del piano di rilancio focalizzato sulla ricapitalizzazione da 185 milioni di euro.
Prelios si avvia pertanto a chiudere il lungo riassetto organizzativo imposto dalla crisi del mercato immobiliare che ha visto appunto l'ingresso del nuovo socio industriale Feidos di Massimo Caputi.

Statistics

Views

Total Views
395
Views on SlideShare
395
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Controllo Prelios real estate - Massimo Caputi Feidos Controllo Prelios real estate - Massimo Caputi Feidos Document Transcript

    • Rassegna stampa - PRELIOS
    • 25/04/2013 pg. 15 ed. N.17 - 3 maggio 2013PRIMO PIANO Real estate Prelios advisorSarà Prelios ladvisor di Banca Carige per la dismissione delpatrimonio immobiliare delle compagnie assicurative CarigeAssicurazioni e Carige Vita Nuova. In programma cè la vendita dicirca 70 palazzi e listituto presieduto da Giovanni Berneschi hadato mandato a Prelios Valuations per le analisi valutative degliasset e a Prelios Property per realizzare la data room di ogniimmobile per poter procedere con le offerte di acquisto. Almomento non si conosce il valore di mercato del portafoglio, chesarà proprio la società amministrata da Sergio Iasi a doverdefnire, ma è certo che in questa fase Banca Carige punta arecuperare complessivamente 800 milioni. Intanto, in Prelios siavvicina lora X dellaumento di capitale da 185 milioni chesancirà lingresso nel capitale della Feidos 11 di Massimo Caputie soci (il fnanziere romano diventerà vice presidente). Glieffetti della nuova gestione sono già visibili. Incarichi comequello di Carige sono in linea con il nuovo modello di business dipure management company. La grande scommessa è di diventare unpolo europeo di servizi immobiliari. In questottica si inquadraanche il ritorno nel settore del facility management con larecente costituzione di unintera divisione dedicata. Mossa chesorprende: qualche anno fa Prelios ha venduto la controllata chesi occupava di questo business con un giro daffari di 500 milionial gruppo Manutencoop. «È una contraddizione solo apparente»,ribatte Andrea Boeri (nella foto), ad di Prelios Property&Project,«oggi puntiamo a erogare un tipo di servizio di livello elevato aun target di clienti che fanno già parte o che sono molto vicinialla nostra rete di relazioni con un focus sul recupero dieffcienza energetica degli immobili».Il Sole 24 Ore 01/05/2013 pg. 21Prelios vara la riorganizzazione in attesa deinuovi azionistiReal estate. Una piattaforma europea di gestione immobiliareNUOVE RISORSE Il prossimo 8 maggio lassemblea sullaumento dicapitale da 185 milioni che porterà allingresso di Feidos 11
    • Parte il riassetto organizzativo nel gruppo immobiliare Prelios,dopo il via libera a fine marzo scorso del piano di rilanciofocalizzato sulla ricapitalizzazione da 185 milioni di euro.Il prossimo 8 maggio ci sarà lassemblea di Prelios che prenderàatto della perdita di 241 milioni di euro (per effetto diconsistenti ulteriori svalutazioni) ma che sancirà anche ilrilancio del gruppo immobiliare guidato da Sergio Iasi epresieduto da Marco Tronchetti Provera, con il via liberadellaumento e lentrata di nuovi soci, tra i quali la Feidos 11dellimprenditore Massimo Caputi, che diventerà vice-presidente.Parallalemente al rafforzamento patrimoniale è stata varata inquesti giorni una rivoluzione organizzativa, con un fortesnellimento dei costi della holding (che passa da 100 a 50dipendenti): una riorganizzazione voluta dai nuovi vertici.Lobiettivo del piano industriale sarà quello di costituire unapiattaforma europea di gestione immobiliare: quindi Prelios, comeindicato nel piano di rilancio dal top management, passerà dasocietà di investimenti e servizi a piattaforma europea diservizi, strutturata in 7 società operative con circa 900 addettie 140 milioni di fatturato da servizi.La holding sarà affidata a manager di elevata seniority : ElenaCapra per la finanza e il controllo, Massimo Marinelli per gliaffari societari, Ginevra Roscioni per affari legali. Sarà rivistaanche lorganizzazione delle società operative: la nuova PreliosSolving raggrupperà i servizi immobiliari in Italia (property,facility, project, valuations ed agency) e sarà affidata ad AndreaBoeri e Gianfranco Ritucci.Ci sarà quindi Prelios Sgr con Paolo Scordino come nuovoamministratore delegato fresco di nomina ad affiancare ilpresidente Alberto Rossetti. In terzo luogo è stata rivista lastruttura manageriale di Prelios Credit Servicing che vedrà comeamministratore delegato Riccardo Serrini, affiancato al direttoregenerale Stefano Montuschi.Infine ci saranno le attività in Germania (racchiuse nella RealEstate Services Germany) la cui guida resterà ad AndreasEngelhardt e Martin Moerl: la strategia a Berlino punterà sulmantenimento e potenziamento della piattaforma di servizi egestione e sulla dismissione progressiva degli investimenti.Dallinvestimento nel portafoglio residenziale tedesco Dgag, inparticolare, dovrebbe nascere un nuovo fondo da offrire a primariinvestitori esteri.Linvestment Portfolio Management sarà affidato a Claudio Ricci,mentre le attività di back office saranno concentrate nellasocietà di servizi Sare diretta da Angelo Cattaneo. LAgencyconfluirà invece in Prelios Solving.
    • La Repubblica - Affari Finanza - 06/05/2013 pg. 15Prelios, debito rimodulato e nuova organizzazioneMilano Prelios si avvia a chiudere il lungo riassettoorganizzativo imposto dalla crisi del mercato immobiliare. Permercoledì prossimo è convocata lassemblea degli azionisti,chiamata a dare il via libera allaumento di capitale da 185milioni (di cui 100 per cassa) e alla rimodulazione del debito delgruppo, che passerà da 561 milioni di euro a 250. Parallelamenteal rafforzamento patrimoniale è stata varata una rivoluzioneorganizzativa, con una focalizzazione sul modello di puremanagement company e lobiettivo di diventare un polo europeo diservizi immobiliari integrati. Così, a un forte snellimento deicosti della holding (che passa da 100 a 50 dipendenti) fa dacontraltare un travaso dellorganico verso le società operative,che godranno di maggiore autonomia. Lassemblea sarà ancheloccasione per sancire lingresso del nuovo socio industrialeFeidos (di Massimo Caputi) e definire il board, con Giorgio Brunodestinato alla presidenza e la conferma di Sergio Iasi nel ruolodi amministratore delegato.ItaliaOggi 14/05/2013 pg. 44Camfin non condizionaPIRELLI/ Tronchetti Provera spiega in assemblea la strategia digruppoMa il mercato crede in un vicino riassettoNessuna influenza sulla performance del gruppo Pirelli deriveràdalla querelle con il socio Malacalza. Lo ha sottolineato ilpresidente, Marco Tronchetti Provera, nel corso dellassembleadegli azionisti.«Di Camfin si parlerà domani» ha detto Tronchetti,rimandando allassemblea dei soci della holding. Cosa succede?Nulla che riguardi Pirelli, che ha continuato anche questanno ilsuo cammino di crescita e sul mercato ha il supporto degliinvestitori internazionali, la cui importanza è cresciuta;soprattutto degli investitori esteri che investono nel lungotermine». Parlando del percorso di riassetto di Camfin,Tronchetti, dopo anche le recenti indiscrezioni di stampa, si è
    • limitato ad affermare: «Sta procedendo il lungo cammino, ma aoggi, nulla è stato individuato».Tuttavia, secondo moltiosservatori, il riassetto di Camfin potrebbe essere più vicino,tanto che ieri cè stata unondata di acquisti sul titolo, che inborsa ha guadagnato il 3,55% a 0,874 euro. Intesa Sanpaolo eUnicredit avrebbero messo a disposizione le risorse necessarie perrilevare fino al 70% della holding. Alloperazione parteciperebbeil private equity Clessidra che diventerebbe un azionistaimportante. Dopo laccordo, Tronchetti, Clessidra e i soci storici(Alberto Pirelli, Moratti) manterrebbero circa il 20% di Pirelli,ben inferiore al 45,5% del patto di sindacato che scade il 15aprile 2014.E se Pirelli non ha alcuna intenzione di tornare arivestire un ruolo attivo di gestione in Prelios, lex Pirellireal estate, recentemente passata sotto il controllo della Feidosdi Massimo Caputi, Tronchetti Provera ha anche parlato del suofuturo: «La mia preoccupazione più grande per questa azienda è cheil tempo passa per tutti. La più grande soddisfazione per unimprenditore è lasciare la propria azienda e vederlavolare».Infine, il numero uno del gruppo ha annunciato che «stiamoandando nella direzione giusta e riteniamo di avere le condizioniper rinnovare in tempi ragionevoli il rapporto con il circuitdella F1» per i prossimi tre anni.