Your SlideShare is downloading. ×
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Credit Collection Conference - July 1st 2008 Unirec - Confindustria

317

Published on

Guest Speaker at UNIREC on July 1st 2008 at UNIREC Conference (Unione Nazionale delle Imprese di Recupero Gestione e Informazione del Credito) at Confindustria

Guest Speaker at UNIREC on July 1st 2008 at UNIREC Conference (Unione Nazionale delle Imprese di Recupero Gestione e Informazione del Credito) at Confindustria

Published in: Economy & Finance, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
317
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Euler Hermes SIAC, global provider di servizi per il credit management Massimo Falcioni Direttore Commerciale e Marketing Euler Hermes SIAC 1 luglio 2008 Palazzo di Confindustria - sala A Viale dell’Astronomia, 30 - Roma 1
  • 2. Euler Hermes, società del Gruppo Allianz, è il primo Gruppo mondiale dell’assicurazione crediti. Euler Hermes SIAC è la Business Unit italiana. Public Allianz RATING S & P 28,72% AA- 100% AGF 68,24% Giro d’Affari 2007 EULER HERMES 2.099 MLN Euro 3,04 % 2
  • 3. La Presenza di Euler Hermes nel Mondo ■ 2.099 milioni di euro di giro d’affari consolidato ■ 58.000 clienti in tutto il mondo ■ Oltre 800 miliardi di euro di transazioni commerciali garantite a livello mondiale ■ 40 milioni di Aziende censite nelle nostre banche dati ■ 25.000 limiti di credito concessi ogni giorno ■ Presenza in 53 Paesi ■ 6.000 collaboratori Presenza di Euler Hermes 3
  • 4. La mission di Euler Hermes SIAC Euler Hermes SIAC, supporta lo sviluppo delle Aziende italiane ponendosi come Global Provider di servizi per la gestione dei crediti commerciali. Monitoraggio e selezione dei clienti Valutazione dei Rischi Assunzione dei rischi Indennizzo Assicurazione dei crediti Stragiudiziale Recupero Crediti Giudiziale 4
  • 5. Scenario Macroeconomico L’evoluzione del PIL in Europa Meglio la crescita della Germania Previsioni (oltre il 2%) grazie alle esportazioni Evoluzione del PIL 2007 2008 2009 2006 Peso(%) dopo un buon primo trimestre Zona Euro 2,9% 2,6% 1,8% 1,4% 22,9 trainato dagli investimenti. 6,3 Germania 3,1% 2,6% 2,3% 1,5% 4,9 Francia 2,4% 2,1% 1,8% 1,4% L’Italia in forte rallentamento nel T4 4,0 Italia 1,8% 1,5% 0,5% 0,9% del 2007, poi una ripresa nel T1 2,7 Spagna 3,9% 3,8% 1,8% 1,6% 2008. In calo la domanda interna e 1,5 Olanda 3,0% 3,5% 2,5% 1,9% investimenti. Positivo il contributo del net export. 0,9 Belgio 2,9% 2,8% 1,7% 1,8% 0,7 Austria 3,1% 3,3% 2,4% 2,1% Il settore immobiliare e le 0,5 Finlandia 4,8% 4,3% 2,6% 2,3% costruzioni rallentano la crescita 0,7 Grecia 4,2% 4,0% 3,2% 3,1% della Spagna, in forte diminuzione i 0,5 Irlanda 5,7% 5,2% 1,5% 3,2% consumi e disoccupazione in 0,4 Portogallo 1,3% 1,9% 1,3% 1,6% aumento. 5,2 Regno Unito 2,9% 3,0% 1,7% 1,6% 0,8 Svezia 4,5% 2,9% 2,1% 2,1% In rallentamento anche la crescita 0,4 Danimarca 3,9% 1,8% 1,3% 1,1% economica del Regno Unito 0,7 Norvegia 2,5% 3,7% 2,8% 2,3% soprattutto a seguito della domanda 0,8 Svizzera 3,2% 3,1% 2,2% 1,6% interna in affanno. Fonte: Datastream, previsioni Euler Hermes 5
  • 6. I rischi della fase attuale provengono principalmente dall’impennata dei prezzi Prezzo del petrolio delle materie prime e dall’aumento dell’inflazione. La crescita dei prezzi si concentra sui prodotti energetici e 120 alimentari, e penalizza il potere d’acquisto delle famiglie frenandone i consumi.(ref.) 100 Prezzi delle materie prime 80 alimentari 270 60 250 40 230 210 20 190 170 0 95 97 99 01 03 05 07 150 Varietà Brent - $ al barile 130 110 90 95 97 99 01 03 05 07 Prezzi in $ 6 Indice Economist 2000=100
  • 7. Area euro - inflazione al consumo I timori di una recessione dei consumi si acuiscono considerando che una 4.0 ripresa dell’inflazione potrebbe indurre la Bce a rialzare più volte i tassi. Una tale circostanza peserebbe molto sulle famiglie più indebitate. 3.0 Area euro – Prestiti erogati alle famiglie 2.0 da Istituti di Credito ( mutui) 30 1.0 25 0.0 99 02 05 08 20 15 I riflessi sarebbero significativi anche sull’edilizia, dato che a tassi più elevati corrisponderebbe una minore capacità 10 delle famiglie di contrarre mutui (ref.). 00 01 02 03 04 05 06 07 08 7 Dati destag. m.m. 3 termini, mld. di euro
  • 8. In accelerazione le Insolvenze nel Mondo per il 2008 Nel 2007 si è registrato un aumento Indice globale delle Insolvenze sensibile dell’indice globale di 20% 15% insolvenza passando da un - 15% 15% (2006) a un +6% sospinto dagli Stati 10% 9% 9% Uniti (+44%) e da Giappone, Francia, 10%6% 6% Spagna. 4% 3% 2% 5% 0% -3% -3% 0% -6% Accelerazione nel 2008-2009 -5% (+15% atteso nel 2008), -10% In Italia nel 2008 l’indice di -14% -15% insolvenza è atteso a un + 10%. -15% -20% 95 96 97 98 99 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 Fonte: Euler Hermes 8
  • 9. Gli indicatori di solidità del sistema in peggioramento nel 2007 In sensibile peggioramento l’Indice di difficoltà di pagamento che, dopo una forte diminuzione nel 2006, torna nel 2007 sui livelli degli anni precedenti (+ 29,70% rispetto al 2006). In costante peggioramento invece l’indice di rischiosità (dal 2003 al 2007 l’incremento è stato del + 45%). 9
  • 10. Rischiosità e difficoltà di pagamento. Dati 1° Sem 2008 Analizzando congiuntamente gli indici di rischiosità e difficoltà di pagamento è possibile tracciare l’evoluzione nel tempo della solidità della manifattura e delle RIPRESA STABILITA' basso costruzioni in Italia. DIFFICOLTA' DI PAGAMENTO 2006 Il grafico a destra riportato, evidenzia nel 2007 un netto peggioramento sul fronte 2005 2004 delle difficoltà di pagamento accompagnato 2007 2003 da una lieve diminuzione della rischiosità, Primo semestre 2008 indicando l’inizio di una situazione di crisi. Lo scenario appare sul fronte finanziario alto CRISI CALO generalmente più difficile che su quello alto INDICE DI RISCHIOSITA' basso economico-congiunturale considerando i Fonte: Elaborazione dati EHS dati del primo semestre 2008. (Fonte: Barometro dei Pagamenti EH SIAC). 10
  • 11. Le normative europee sul recupero crediti: L’esperienza di Euler Hermes Achille Tesseri Project Manager Unirec 1 luglio 2008 Palazzo di Confindustria - sala A Viale dell’Astronomia, 30 - Roma 11
  • 12. GLOBAL PROVIDER = BUSINESS MODEL EULER HERMES 12
  • 13. GLOBAL PROVIDER = BUSINESS MODEL EULER HERMES CONOSCENZA NORMATIVE STUDIO DEI SETTORI MERCEOLOGICI ANALISI DEI FENOMENI SOCIO, ECONOMICI E CULTURALI EVOLUZIONE ICT 13
  • 14. 76% delle aziende hanno problemi di cash flow per il ritardo nei pagamenti. Never Sometimes Always All countries 24 30 29 14 3 Belgium 28 24 30 17 1 France 19 21 34 17 9 Germany 48 30 12 8 2 Hungary 46 31 15 6 2 Italy 20 31 31 6 12 Netherlands 43 34 14 6 3 Poland 10 36 45 8 1 Portugal 11 31 30 25 3 Spain 31 34 24 6 5 United Kingdom 19 33 27 16 5 Fonte: EH UK/Credit Management Research Centre 14
  • 15. 90% delle aziende gestisce internamente il processo di credito % % % % % Managing Outsourcing Outsourcing Outsourcing Outsourcing credit risk legal recovery collection internally assessment All countries 90 64 58 46 46 Belgium 87 46 58 40 46 France 78 46 36 73 73 Germany 82 71 39 13 21 Hungary 80 46 50 33 32 Italy 94 90 97 68 68 Netherlands 97 50 67 50 38 Poland 75 68 40 50 50 Portugal 97 96 92 89 94 Spain 85 57 86 57 57 United Kingdom 98 85 72 46 46 Fonte: EH UK/Credit Management Research Centre 15
  • 16. Quali sonoi motivi prinicipali del non utilizzo di agenzie di recupero? Reasons for not using external agents % response Prefer in-house methods 89 Impact on customer relationships 75 Cost of service 68 Quality of service 52 Fonte: EH UK/Credit Management Research Centre 16
  • 17. Studio comparato sulle normative di settore in Europa : OBIETTIVO: Proporre modifiche legislative che avvicinino l’Italia alle più moderne concezioni e principi del libero mercato in Europa. 17
  • 18. Grazie per l’attenzione 18

×