Web 2.0 e Democrazia Mezzanotte Marco 5Ci 2009/10 ITIS G. Marconi
Cos’è il Web 2.0? <ul><li>Il Web 2.0 è: </li></ul><ul><li>Partecipazione </li></ul><ul><li>Condivisione </li></ul><ul><li>...
Strumenti del Web 2.0 <ul><li>Gli strumenti che ben esemplificano questi concetti sono: </li></ul>
<ul><li>Caratteristiche: </li></ul><ul><li>Modalità di scrittura “a diario” basata su  articoli </li></ul><ul><li>Le “pagi...
Esempi di articoli commentati
Wiki <ul><li>Un  wiki  è un sito web (o comunque una collezione di documenti ipertestuali) che viene  aggiornato dai suoi ...
E quindi? <ul><li>Da un articolo di Massarenti su Golem si evince che alla base della democrazia di uno stato stanno: </li...
Quindi il Web... <ul><li>...potrebbe essere un buon carburante per il “motore della democrazia”... </li></ul>
Infatti: <ul><li>Rende praticamente impossibile la censura </li></ul>
Ad esempio <ul><li>Se un blogger pubblica qualcosa di  scomodo  e viene  censurato  altri blogger pubblicheranno la notizi...
Infatti: <ul><li>Rende praticamente impossibile la censura </li></ul><ul><li>Coinvolge i destinatari dell’informazione a p...
Attraverso i commenti
Infatti: <ul><li>Rende praticamente impossibile la censura </li></ul><ul><li>Coinvolge i destinatari dell’informazione a p...
La “Long Tail” e il Web <ul><li>La teoria della Long Tail di Chris Anderson può essere adattata anche al web. </li></ul><u...
La “Long Tail” e il Web <ul><li>Inoltre: </li></ul><ul><li>la zona della  testa  è la più  dispendiosa ; </li></ul><ul><li...
Esempi di uso del web pro-democrazia
Campagna elettorale Obama <ul><li>L’utilizzo di tutte le opportunità di  avvicinamento alla popolazione  USA offerte dalla...
È riuscito infatti a: <ul><li>Coinvolgere  gli elettori nella campagna, rendendoli  partecipi  di un progetto futuro. </li...
Sito ufficiale di Obama
È riuscito infatti a: <ul><li>Coinvolgere gli elettori nella campagna, rendendoli partecipi di un progetto futuro. </li></...
È riuscito infatti a: <ul><li>Coinvolgere gli elettori nella campagna, rendendoli partecipi di un progetto futuro. </li></...
 
 
 
 
Rivoluzione in Birmania <ul><li>Nel 2005 iniziano a crearsi dei  movimenti contro l’oppressione  della dittatura in Birman...
È solo grazie ad Internet <ul><li>Che questi che ragazzi riescono a far  trasmettere alla CNN  le immagini della repressio...
Il “decreto Bavaglio” <ul><li>Argomento di attualità è sicuramente il  decreto sulle intercettazioni , criticato dai profe...
Che rapporto tra internet e il decreto? <ul><li>Un emendamento proposto dal senatore D’Alia  imponeva  inizialmente agli I...
Dittature 2.0 <ul><li>In un TED Talk,  Evgeny Morozov  spiega che le dittature usano Internet per: </li></ul><ul><li>Racco...
I Totalitarismi <ul><li>L’utilizzo dei mass media nei totalitarismi è stato fondamentale per l’acquisizione e il mantenime...
L’informazione nel regime <ul><li>L’informazione  diventa  propaganda, volta a: </li></ul><ul><li>Creare il “mito dell’ita...
Provvedimenti sulla stampa <ul><li>1924: Mussolini propone un  decreto legge  in cui da facoltà ai prefetti di  diffidare ...
La radio <ul><li>Fù il mass media per eccellenza del ‘900 </li></ul><ul><li>In Italia Mussolini attuò provvedimenti affinc...
<ul><li>La radio fu molto usata anche per: </li></ul><ul><li>Radiocronache sportive </li></ul><ul><li>Diffusione di “buone...
FINE Grazie per l’attenzione.
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Web 2.0 e Democrazia

443

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
443
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Web 2.0 e Democrazia

  1. 1. Web 2.0 e Democrazia Mezzanotte Marco 5Ci 2009/10 ITIS G. Marconi
  2. 2. Cos’è il Web 2.0? <ul><li>Il Web 2.0 è: </li></ul><ul><li>Partecipazione </li></ul><ul><li>Condivisione </li></ul><ul><li>Creazione </li></ul><ul><li>Comunicazione </li></ul>
  3. 3. Strumenti del Web 2.0 <ul><li>Gli strumenti che ben esemplificano questi concetti sono: </li></ul>
  4. 4. <ul><li>Caratteristiche: </li></ul><ul><li>Modalità di scrittura “a diario” basata su articoli </li></ul><ul><li>Le “pagine” del diario possono essere commentate dai loro lettori e i commenti sono visibili ad altri futuri lettori. </li></ul>
  5. 5. Esempi di articoli commentati
  6. 6. Wiki <ul><li>Un  wiki  è un sito web (o comunque una collezione di documenti ipertestuali) che viene aggiornato dai suoi utilizzatori e i cui contenuti sono sviluppati in  collaborazione  da tutti coloro che vi hanno accesso. </li></ul><ul><li>(definizione di wiki pubblicata su Wikipedia) </li></ul>
  7. 7. E quindi? <ul><li>Da un articolo di Massarenti su Golem si evince che alla base della democrazia di uno stato stanno: </li></ul><ul><li>Libertà di espressione </li></ul><ul><li>Possibilità (e capacità) dei cittadini di sviluppare uno spirito critico </li></ul><ul><li>L’importanza dell’ informazione libera per raggiungere questi obiettivi </li></ul>
  8. 8. Quindi il Web... <ul><li>...potrebbe essere un buon carburante per il “motore della democrazia”... </li></ul>
  9. 9. Infatti: <ul><li>Rende praticamente impossibile la censura </li></ul>
  10. 10. Ad esempio <ul><li>Se un blogger pubblica qualcosa di scomodo e viene censurato altri blogger pubblicheranno la notizia e si otterrà l’effetto contrario. </li></ul><ul><li>(caso “ sfuggi al gatto ” in Cina, Morozov) </li></ul>
  11. 11. Infatti: <ul><li>Rende praticamente impossibile la censura </li></ul><ul><li>Coinvolge i destinatari dell’informazione a partecipare con le proprie opinioni </li></ul>
  12. 12. Attraverso i commenti
  13. 13. Infatti: <ul><li>Rende praticamente impossibile la censura </li></ul><ul><li>Coinvolge i destinatari dell’informazione a partecipare con le proprie opinioni </li></ul><ul><li>È economico </li></ul>
  14. 14. La “Long Tail” e il Web <ul><li>La teoria della Long Tail di Chris Anderson può essere adattata anche al web. </li></ul><ul><li>Essa distingue le 3 fasce di posizionamento di un prodotto sul mercato: </li></ul><ul><li>La testa : i prodotti in questa area sono hits (prodotti che coinvolgono le masse e vengono acquistati dalle masse) </li></ul><ul><li>Il centro comprende i prodotti di nicchia : qui vengono collocati i prodotti con una minor popolarità e miglior qualità (es. i prodotti di Apple) </li></ul><ul><li>La coda : la coda è la zona degli aggregatori ossia coloro che non creano opere, ma si limitano a raccogliere informazioni e a diffondere le notizie prodotte dai due segmenti precedenti. </li></ul>
  15. 15. La “Long Tail” e il Web <ul><li>Inoltre: </li></ul><ul><li>la zona della testa è la più dispendiosa ; </li></ul><ul><li>la zona centrale è la migliore ma è difficile da raggiungere; </li></ul><ul><li>la coda è la più economica poichè i guadagni sono bassissimi (se non assenti). </li></ul><ul><li>ECONOMICO=ACCESSIBILE A TUTTI </li></ul>
  16. 16. Esempi di uso del web pro-democrazia
  17. 17. Campagna elettorale Obama <ul><li>L’utilizzo di tutte le opportunità di avvicinamento alla popolazione USA offerte dalla Rete, ha dato la possibilità a Obama di portare avanti una campagna elettorale vincente </li></ul>
  18. 18. È riuscito infatti a: <ul><li>Coinvolgere gli elettori nella campagna, rendendoli partecipi di un progetto futuro. </li></ul>
  19. 19. Sito ufficiale di Obama
  20. 20. È riuscito infatti a: <ul><li>Coinvolgere gli elettori nella campagna, rendendoli partecipi di un progetto futuro. </li></ul><ul><li>Diffondere l’idea di cambiamento usando il WEB stesso </li></ul>
  21. 21. È riuscito infatti a: <ul><li>Coinvolgere gli elettori nella campagna, rendendoli partecipi di un progetto futuro. </li></ul><ul><li>Diffondere l’idea di cambiamento usando il WEB stesso </li></ul><ul><li>Non escludere le minoranze </li></ul>
  22. 26. Rivoluzione in Birmania <ul><li>Nel 2005 iniziano a crearsi dei movimenti contro l’oppressione della dittatura in Birmania. </li></ul><ul><li>Proprio in questo periodo inizia l’attività di un gruppo di reporter locali della TV </li></ul><ul><li>“ Voce democartica della Birmania” </li></ul>
  23. 27. È solo grazie ad Internet <ul><li>Che questi che ragazzi riescono a far trasmettere alla CNN le immagini della repressione ed a creare un movimento di solidarietà mondiale partito proprio dagli USA. </li></ul>
  24. 28. Il “decreto Bavaglio” <ul><li>Argomento di attualità è sicuramente il decreto sulle intercettazioni , criticato dai professionisti dell’informazione per le limitazioni sulla libertà di stampa che introdurrebbe. </li></ul>
  25. 29. Che rapporto tra internet e il decreto? <ul><li>Un emendamento proposto dal senatore D’Alia imponeva inizialmente agli ISP l’oscuramento di un sito su ordine della magistratura nel caso di </li></ul><ul><li>“ attività di apologia o istigazione a delinquere” </li></ul><ul><li>In questo caso però sarebbe ingiusto, ad esempio, oscurare un intero blog solo per un commento di un utente qualsiasi. </li></ul>
  26. 30. Dittature 2.0 <ul><li>In un TED Talk, Evgeny Morozov spiega che le dittature usano Internet per: </li></ul><ul><li>Raccogliere informazioni sui dissidenti </li></ul><ul><li>Creare forum di discussione per poi scaricare i fallimenti sulla popolazione </li></ul><ul><li>Legittimare i regimi attraverso l’idea: “Ehi, noi siamo democratici: abbiamo anche un forum” </li></ul>
  27. 31. I Totalitarismi <ul><li>L’utilizzo dei mass media nei totalitarismi è stato fondamentale per l’acquisizione e il mantenimento del consenso creando, attraverso questi, occasioni di partecipazione , di unità e identità nazionale </li></ul><ul><li>In questo caso analizzeremo il caso fascista italiano. </li></ul>
  28. 32. L’informazione nel regime <ul><li>L’informazione diventa propaganda, volta a: </li></ul><ul><li>Creare il “mito dell’italiano” identificato nel Duce </li></ul><ul><li>Legittimare ogni decisione del Duce </li></ul><ul><li>Eliminare la coscienza dei cittadini </li></ul>
  29. 33. Provvedimenti sulla stampa <ul><li>1924: Mussolini propone un decreto legge in cui da facoltà ai prefetti di diffidare i giornali che pubblichino “ notizie false o tendenziose capaci di turbare l’attività di governo ” </li></ul><ul><li>1926 - &quot;Leggi Fascistissime“: ogni giornale deve avere un direttore responsabile fascista e il giornale stesso, prima di essere pubblicato, deve essere controllato . </li></ul><ul><li>Istituzione de &quot; L’Ordine dei Giornalisti &quot; i cui membri dovevano far parte del partito fascista . </li></ul><ul><li>1937: Mussolini crea il Ministero Della Cultura Popolare che controllava ogni pubblicazione e diffondeva gli &quot; ordini di stampa &quot; che dettavano il contenuto degli articoli. </li></ul><ul><li>A capo di questo Ministero c’era Galeazzo Ciano. </li></ul>
  30. 34. La radio <ul><li>Fù il mass media per eccellenza del ‘900 </li></ul><ul><li>In Italia Mussolini attuò provvedimenti affinchè nei luoghi di ritrovo (scuole, fabbriche, osterie) fossero posizionate delle radio che avrebbero “ fatto leggere anche chi non sapeva leggere ” </li></ul>
  31. 35. <ul><li>La radio fu molto usata anche per: </li></ul><ul><li>Radiocronache sportive </li></ul><ul><li>Diffusione di “buone notizie” dal fronte </li></ul><ul><li>Formare i futuri fascisti , con programmi rivolti alle generazioni più giovani come “ Il giornale radiofonico del fanciullo ”. </li></ul>
  32. 36. FINE Grazie per l’attenzione.
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×