<ul><li>Calcolo del ROI  di campagne di comunicazione multicanale con metodologia GASP </li></ul>
Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio  </li></ul><ul><li>Applicazione </li></ul>
Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio  </li></ul><ul><li>Applicazione </li></ul>
Dimensioni <ul><li>La  misurazione dellefficacia del contatto si ottiene combinando tre dimensioni: </li></ul><ul><li>>  I...
Declinazione <ul><li>Si devono considerare le declinazioni tipiche delle singole azioni misurate.  </li></ul><ul><li>Le mi...
Interazione <ul><li>I differenti formati realizzabili permettono dinamiche di interazione differente, ad esempio:  >  l’ac...
Messaggio <ul><li>In quali/quanti messaggi viene articolata la strategia della campagna, sono: </li></ul><ul><li>>  più o ...
Utente <ul><li>Questa dimensione viene popolata in base al clustering applicato al proprio target, ad esempio:  </li></ul>...
Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio  </li></ul><ul><li>Applicazione </li></ul>
E-mail marketing  |  matrice 0.5 E-mail delivered 1 E-mail opening 2 Update profile +1 Click through -4 Un-subscription Co...
E-mail marketing  |  calcolo <ul><li>Nell’esempio preso in questione la sessione viene valutata come più profittevole di u...
Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio   </li></ul><ul><li>Applicazioni </li></ul>
La nostra struttura
Asse Z <ul><li>La definizione che necessita maggior attenzione è “l’asse z” in cui non è applicabile il tradizionale crite...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Roi Metodo Gasp

387

Published on

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
387
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Roi Metodo Gasp

  1. 1. <ul><li>Calcolo del ROI di campagne di comunicazione multicanale con metodologia GASP </li></ul>
  2. 2. Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio </li></ul><ul><li>Applicazione </li></ul>
  3. 3. Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio </li></ul><ul><li>Applicazione </li></ul>
  4. 4. Dimensioni <ul><li>La misurazione dellefficacia del contatto si ottiene combinando tre dimensioni: </li></ul><ul><li>> Il tipo di interazione vs. strumento/canale/funzionalità utilizzato </li></ul><ul><li>> Il grado di correlazione tra il servizio/messaggio fruito ed il business </li></ul><ul><li>> Il tipo di utenza segmentata con i criteri di business </li></ul>Interazione Messaggio Utente
  5. 5. Declinazione <ul><li>Si devono considerare le declinazioni tipiche delle singole azioni misurate. </li></ul><ul><li>Le misurazioni che vale la pena di effettuare non sono le stesse per né tutti i canali elettronici, né per le strategie. </li></ul><ul><li>Definire gli obiettivi di business permette di calcolare la coversion. </li></ul>? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?
  6. 6. Interazione <ul><li>I differenti formati realizzabili permettono dinamiche di interazione differente, ad esempio: > l’accesso è spontaneo (link dai preferiti o percorso conosciuto a memoria) o indotto (e-mail , motori di ricerca) ? </li></ul><ul><li>> i click che si possono effettuare sull’interfaccia proposta hanno tutti rilievo equivalente? </li></ul>Interazione Messaggio Utente
  7. 7. Messaggio <ul><li>In quali/quanti messaggi viene articolata la strategia della campagna, sono: </li></ul><ul><li>> più o meno importanti? </li></ul><ul><li>> correlati (il secondo è importante solo se fruito successivamente al primo)? </li></ul><ul><li>> …. </li></ul>Interazione Messaggio Utente
  8. 8. Utente <ul><li>Questa dimensione viene popolata in base al clustering applicato al proprio target, ad esempio: </li></ul><ul><li>> suspect, prospect, client, best … </li></ul><ul><li>> Target class 1,2,3 > Propensione vs. potenziale </li></ul>Interazione Messaggio Utente
  9. 9. Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio </li></ul><ul><li>Applicazione </li></ul>
  10. 10. E-mail marketing | matrice 0.5 E-mail delivered 1 E-mail opening 2 Update profile +1 Click through -4 Un-subscription Content Interaction Rep visit request Product info request 3 6 7 Cogressor Newsletter Teaser Product info Prod.material E-Detailing Vacant rep Vip-club TC High TC Medium TC Low Vacant Area 1.2 1.2 1 1 1.3 1.3 1.4 1.45
  11. 11. E-mail marketing | calcolo <ul><li>Nell’esempio preso in questione la sessione viene valutata come più profittevole di una visita ( valore 15 ) . </li></ul>E-mail delivered E-mail opening Click through Content Interaction Rep visit request ) 0.5 1x4 + 6 { E-Detailing Vacant Area 1.3 š ( 1.3 1 2 [ ] } + + + x x STRATEGY SEGMENT = 22,8 GOAL
  12. 12. Agenda <ul><li>Definizione delle dimensioni </li></ul><ul><li>Un esempio </li></ul><ul><li>Applicazioni </li></ul>
  13. 13. La nostra struttura
  14. 14. Asse Z <ul><li>La definizione che necessita maggior attenzione è “l’asse z” in cui non è applicabile il tradizionale criterio di targeting. </li></ul><ul><li>Si possono concepire delle survey per definire il grado di propensione e misurarne man mano il trend. </li></ul>Apertura forum Argomento board 1 Propenso Argomento board 2 Argomento board 3 … Click mail Interazion forum … . Non propenso …
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×