Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

Like this? Share it with your network

Share

Intervento formativo diamo voce alle nostre idee

on

  • 588 views

Presentazione del progetto "Diamo voce alle nostre idee"

Presentazione del progetto "Diamo voce alle nostre idee"

Statistics

Views

Total Views
588
Views on SlideShare
588
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Intervento formativo diamo voce alle nostre idee Presentation Transcript

  • 1. Progettazione dell’intervento formativo “ Diamo voce alle nostre idee” Il Blog della classe Quarta 28/11/10 Scuola Paritaria "San Matteo Ap.“ Ins. Gentile Maria
  • 2. PREMESSA
    • Il progetto “Diamo voce alle nostre idee – Il Blog della classe Quarta” condiviso dal Collegio dei docenti e inserito nel POF della Scuola Paritaria “San Matteo Ap.” a. s. 2010/11, intende offrire ai bambini un significativo approccio all’uso attivo e creativo delle nuove tecnologie.
    • Con la realizzazione del Blog il computer diventa uno strumento per comunicare, un ambiente nuovo di apprendimento centrato sul “ fare produttivo” tipico dell’ attività laboratoriale.
    • Il Blog si presenta come una “Sorta di diario di bordo” digitale, spazio che permette di annotare idee, argomenti e interessi in un clima informale.
    • L’ estrema accessibilità in termini tecnici ma anche economici, contribuisce a renderlo uno spazio coinvolgente e stimolante, dove l’apprendimento si connota di un carattere più naturale e spontaneo.
    • Gli obiettivi progettuali sono strettamente legati a quelli disciplinari e a quelli di carattere tecnico che interessano il funzionamento e l’uso del Web” 2.0, infatti il percorso formativo, pur fondandosi su obiettivi didattici propri dell’area informatica si integra perfettamente con i contenuti disciplinari della classe, offrendo l’opportunità di creare dei prodotti multimediali.
    • Il Blog sarà creato su una piattaforma come Blogger, per la rapidità di arrivare al prodotto finito e per le funzionalità essenziali che offre.
  • 3. ANALISI DEL CONTESTO
    • Il progetto è destinato agli alunni della classe IV sez. unica della Scuola Paritaria “San Matteo Ap” di Agerola (NA) che si compone di 14 alunni, di cui nove maschi e cinque femmine.
    • Quasi tutti sono in possesso dei prerequisiti sia cognitivi disciplinari sia informatici, indispensabili per partecipare al percorso didattico che costituirà per loro il primo approccio al Blog.
    • Da quest’anno gli alunni hanno avuto in classe 7 computer, collegati in rete e con accesso ad Internet, che permetteranno una più articolata progettazione e una più funzionale gestione delle attività.
  • 4. FINALITÀ
    • L’intervento formativo finalizzato alla creazione di un Blog intende:
    • integrare la multimedialità nelle attività curriculari come valida risorsa non solo per la lezione , ma anche e soprattutto per stimolare negli alunni processi di autostima e autonomia;
    • evidenziare la valenza comunicativa della scrittura potenziando l’aspetto motivazionale degli alunni, valorizzando l’esperienza attraverso la cooperazione attiva e la condivisione dei saperi;
    • coinvolgere gli alunni attivamente favorendo quindi processi di autoapprendimento e di ricerca, sviluppando nel contempo capacità di: consolidamento, assimilazione, ricostruzione e organizzazione di informazioni acquisite.
  • 5. OBIETTIVI GENERALI
    • Educare gli alunni alla multimedialità e alla comunicazione;
    • Favorire la socializzazione e lo scambio comunicativo all’interno del gruppo classe attraverso il confronto e la discussione;
    • Migliorare l'efficacia dell'insegnamento dell'apprendimento delle discipline;
    • Migliorare la professionalità dei docenti.
  • 6.   OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO IN TERMINI DI CONOSCENZE E ABILITÀ Conoscenze
    • Riconoscere situazioni problematiche
    • Conoscere la struttura della rete
    • Utilizzare internet e la scrittura creativa
    • Conoscere le regole della convivenza per un apprendimento collaborativo
    • Conoscere le regole e le convenzioni specifiche nell’utilizzo del web e del blog
    Abilità
    • Promuovere le abilità progettuali e sollecitare la capacità di risolvere problemi
    • Saper navigare in rete
    • Saper utilizzare in modo creativo internet
    • Saper rispettare gli altri e il loro lavoro
    • Saper lavorare nel web rispettando regole e convenzioni
  • 7. COMPETENZE
    • L’alunno sa:
    • utilizzare strategie di problem-solving;
    • usare la rete per apprendere;
    • collaborare nel pieno rispetto degli altri,mettendo a disposizione le proprie capacità;
    • pubblicare post nel blog seguendo le norme di comportamento in rete volte a favorire la convivenza e a promuovere il rispetto reciproco.
  • 8. CONTENUTI E ATTIVITÀ
    • Presentazione e descrizione del progetto.
    • Navigazione in rete, analisi di altri Blog;
    • Scelta collettiva dell’argomento e del titolo del progetto.
    • Scelta di un hosting per la creazione del blog
    • Registrazione e scelta del layout.
    • Individuazione della redazione e suddivisione dei compiti nella gestione del blog.
    • Apertura di un blog.
    • Inserimento dei primi post: testi, foto e filmati realizzati con i ragazzi.
    • Socializzazione del lavoro mediante la presentazione del blog a tutta la scuola. Aggiornamento periodico.
    • Promozione all’uso del blog da parte alunni, docenti e genitori.
  • 9. TEMPI E MODALITÀ DI ATTUAZIONE In un primo incontro preparatorio si è illustrato agli alunni il progetto, tutta la discussione, condotta a partire dai contributi degli alunni, è stata centrata sul blog (cos’è un blog, a cosa potrà servire, perché il blog…). Il loro entusiasmo era alle stelle e la mia gioia immensa. Un secondo incontro informativo si è tenuto con i genitori, ai quali è stato dettagliato il percorso formativo minuziosamente con l’ausilio di un proiettore. Grazie alle postazioni Internet accessibili agli alunni all’interno della classe, abbiamo consultato diversi Blog, attuato dei confronti fra le differenti tipologie esistenti a partire dal design, alle impostazioni, per arrivare ai post. E’ stato quindi creato l’account http://paritaria.blogspot.com/ e scelto il Design di base e il titolo del Blog. In questa fase gli alunni sono stati lasciati liberi di scegliere come strutturarlo, il mio intervento è stato di carattere puramente tecnico. I miei primi post esemplificativi hanno avuto lo scopo di fornire agli alunni le istruzioni basilari per dare loro la piena autonomia nella gestione del Blog. Successivamente sono stati decisi i prodotti da realizzare secondo le necessità, abilità e competenze degli alunni, tutto nel rispetto di un approccio graduale alle opportunità che offre il Blog.
  • 10. TEMPI E MODALITÀ DI ATTUAZIONE.
    • Si è stabilito che nelle ore di attività linguistica espressiva (Italiano e Arte immagine) sempre condotte da me, vengono realizzati i prodotti, che costituiranno i contenuti dei post, pubblicati durante le ore dedicate al progetto.
    • Nella gestione dei post ho lasciato ampio margine di libertà anche per riflessioni personali da parte degli alunni che a volte nascono semplicemente dall’esigenza di esprimere un proprio stato emotivo.
    • Seguirà la fase di socializzazione del prodotto finale, i cui criteri organizzativi ancora non sono stati definiti nel dettaglio con il Dirigente Scolastico.
    • Rimanendo sempre in una logica di prodotto interattivo, che si arricchisce continuamente, sono previste in media due ore di laboratorio settimanali a partire da Settembre 2010 a Giugno 2011.
    • Si prevede la continuità anche per l’.s. 2011/12.
  • 11. ASPETTI METODOLOGICI
    • La metodologia utilizzata è di tipo laboratoriale per favorire l’esplorazione e la scoperta, l’apprendimento collaborativo, l’operatività, il dialogo, e la riflessione sul proprio operato.
    • BRAINSTORMING ( socializzare idee, proposte e soluzioni al gruppo classe);
    • COSTRUZIONE DEL SAPERE (costruzione del sapere mediante elaborazione di testi con programmi di video-scrittura e grafica);
    • PERSONALIZZAZIONE DELL’INSEGNAMENTO ( assicurare a ogni alunno una propria eccellenza cognitiva attraverso la scelta di una tecnica, di un metodo più opportuno per lui);
    • RICERCA-AZIONE (Navigare in rete, esplorare programmi multimediali conduce ad un lavoro di metacognizione che porta l’alunno ad elaborare un pensiero “gestionale” strategico e non semplicemente di ripetizione dei contenuti.)
    • SPERIMENTARE LA COLLABORAZIONE IN RETE ( la rete offre all’alunno nuove modalità di collaborazione a distanza notevoli memorie collettive ed interattive)
  • 12. STRATEGIE DI ATTUAZIONE
    • Durante lo svolgimento di tutte le fasi dell’attività è importante:
    • stimolare sempre i bambini ad esporre i propri commenti, le intuizioni, le proprie esperienze. “Diamo voce alle nostre idee” è per l’appunto la denominazione del blog;
    • documentare tutte la fasi dell’attività, le dinamiche relazionali e di apprendimento che si presentano all’interno dei gruppi;
    • guidare i bambini a tenere un quadernone del progetto, nel quale vengono raccolti tutti i materiali utili e vengono annotate le informazioni, riflessioni sull’esperienze condivise;
    • socializzare il lavoro per confermare nel bambino la forza comunicativa del medium esperito.
  • 13. RISORSE E MATERIALI OCCORRENTI
    • Pen drive USB per l’archiviazione e lo scambio del materiale prodotto;
    • Fotocamera e videocamera digitale per la raccolta di materiale visivo e audiovisivo utile ai fini del progetto;
    • Computer e proiettore per la partecipazione contemporanea di tutti ad attività collaborative;
    • Cancelleria varia.
  • 14. VERIFICA E VALUTAZIONE
    • Scopo dell’azione valutativa è controllare il raggiungimento degli obiettivi da parte degli alunni che, è strettamente connesso alla qualità del prodotto realizzato (BLOG), al processo messo in atto e alla partecipazione del singolo al lavoro del gruppo.
    • Sono previste tre fasi di verifica:
    • Iniziale: con somministrazione di test finalizzati all’accertamento dei prerequisiti;
    • In itinere: con prove pratiche;
    • Finale: articolazione e pubblicazione di un post sul Blog, rispettando una specifica tematica e procedura indicata dall’insegnante.
    • Monitoraggio dei numeri dei post inseriti durante l’anno.
  • 15. VERIFICA E VALUTAZIONE: STRUMENTI
    • Allo scopo si suggeriscono i seguenti strumenti di valutazione:
    • scheda per la verifica di ingresso;
    • griglia di osservazione semi-strutturata per la valutazione dell’interesse verso l’attività e dell’atteggiamento propositivo;
    • rubric relativa all’acquisizione di conoscenze ;
    • rubric relativa all’acquisizione di abilità.
    • Ins. Gentile Maria