Relazionemelamoodlemoot07

435 views

Published on

Relazione moodlemoot o7

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
435
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
80
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Relazionemelamoodlemoot07

  1. 1. Orientamento in uscita: un esempio diprogetto didattico di integrazione traun CMS (Drupal) e un LMS (Moodle)Prof.ssa Emanuela ZibordiIstituto di Istruzione Superiore “Galileo Galilei”Ostiglia - MantovaMoodlemoot Italia – Reggio Emilia, 22 - 23 Marzo 2007
  2. 2. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 2Cronaca di un e-learning annunciato• Sono docente Funzione Strumentale perl’orientamento in uscita, ma…• Non sono previsti tempi curricolari per fornireil servizio all’utenza…• I rientri pomeridiani per studenti/esse sonodisagevoli…• I finanziamenti FSE per il progetto sono… …FINITI!!!CHE FARE ?
  3. 3. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 3Cronaca di un e-learning annunciatoForse mi può aiutare l’e-learning.Come?• Master www.carid.unife.it : “Teorie e Tecniche di produzione diContenuti per l’E-earning” (TTCE)• Corso online “Drupal: un CMS per la scuola” diwww.matitenelweb.it• Autoapprendimento (con supporto della community) dell’usodella piattaforma “Moodle”• Autoapprendimento dell’authoring “eXelearning”OK! Si può partire
  4. 4. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 4Progetto: orientamento in uscitaProgettazione - programmazioneAnalisi situazioneObiettiviStrumenti: Drupal - MoodleContenuti: I moduliMetodologieTempiTutoringVerificheValutazioni e feedbackIl progetto è tutt’ora nella sua fase sperimentale che èiniziata il 1-9-06 e prosegue al 31/10/07
  5. 5. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 5Analisi di situazione• 6 classi V (4Licei-2Tecnici);•105 studenti/esse;•Competenze informatiche e possesso diun pc in rete;•Disponibilità laboratori;•Disponibilità da parte dei Coordinatori deiC.d.Classe alla formazione sull’utilizzodella piattaforma e-learning;
  6. 6. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 6Gli obiettivi didattici ed educativi• Favorire una conoscenza delle opportunità post diplomasia in ambito universitario sia in campo professionale.• Favorire una conoscenza di sé, delle proprie attitudini,capacità, competenze, aspirazioni.• Stimolare senso critico relativamente alle proposte dellevarie organizzazioni.• Favorire l’approccio alle nuove tecnologiecomunicative dedicate all’informazione ed allaformazione.
  7. 7. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 7PrecedentiDr. Antonio Fini - LTEver: come integrare Moodle e ElggForm@re newsletter n°47 ott.- nov. 2006•Esigenza di integrare la piattaforma e-l. con altristrumenti di comunicazione ed interazione – PLE;•Empatia (illuminante e confortante) che induce aduna riflessione sull’utilizzo di sistemi integrati perfornire spazi sociali, virtuali ma reali, diversi per:•motivazioni;•comunicazioni;•utenze;
  8. 8. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 8Gli strumenti: Drupall’accesso principale alla scuola virtuale• La sua funzione principale è quella di fornire un flusso diinformazioni aggiornate che provengono, sia nella formadigitale, sia cartacea da:• università• enti di formazione• agenzie per il lavoro• quotidiani• Istituto “Galilei”• rss* – really simple syndication* Gli rss sono ancora poco utilizzati dai siti istituzionali. Rendono più facile e veloce latrasmissione di informazioni da pagine tematiche su CMS e ne permettonoun’immediata fruibilità e restituzione.Vai al sito
  9. 9. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 9Gli strumenti: DrupalLe informazioni sono postate nel blog in posizionecentrale e rilevate come flusso di rss oltre che da sitiesterni, anche dalla piattaforma e-learning Moodle,creando un primo contatto comunicativo tra i duestrumenti.Vai al sitoTutte le informazioni sono archiviate in un blocco dimenu ed, eventualmente, eliminate se scadute.rss - link
  10. 10. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 10Gli strumenti: DrupalCaratteristiche di specificità richieste:Vai al sitoInformazione Bacheca elettronica, archivioAccesso Con login (non esclusivo)Interazione Non richiesta, discrezionaleComunicazione conMoodle•Link di accesso diretto•RssProgettazione Luoghi e modi dell’informazioneVerifica accessi Indifferenziato, parzialeObiettivo TIC Internet per l’informazione
  11. 11. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 11Gli strumenti: MoodleProprio per le caratteristiche di strumento didattico, Moodle richiedeuna progettazione e programmazione del corso online (blended).La sua funzione è di creare aule virtuali con finalità formative(didattiche ed educative), così come richiesto dalla scuola in presenza,sfruttando e valorizzando le caratteristiche proprie della piattaforma e-learning.Entra in Moodle
  12. 12. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 12Gli strumenti: MoodleAnche questo strumento mantiene una comunicazione conil blog attraverso:• L’accesso diretto da un link;• Accessi diretti all’archivio di informazioni del blogdall’interno dei LO;• rssEntra in MoodlelinkTra i due strumenti, quindi, si viene a creare un circolocomunicativo.
  13. 13. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 13Gli strumenti: MoodleFormazione Processoinsegnamento/apprendimentoAccesso Con login (esclusivo)Interazione Richiesta (online/onsite)Comunicazione conDrupal•Link di accesso diretto•Link dai LO•RssProgrammazione did/edProgettazioneRichiestaCorso onlineVerifica accessi Nominale, quantificabileObiettivo TIC E-learningEntra in MoodleCaratteristiche di specificità richieste:
  14. 14. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 14I livelli dell’integrazioneTecnica: ciascuno dei due strumenti, con le propriecaratteristiche funzionali, completa con il proprioruolo le richieste di erogazione del servizio. Il loroutilizzo è contestuale, parallelo.Comunicativa: Drupal e Moodle possono interagiretra loro in modo biunivoco.Didattica /educativa: gli obiettivi del progetto sonosoddisfatti nella loro dichiarazione iniziale, in virtùdell’integrazione dell’apprendimentoformale/informale.
  15. 15. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 15I contenuti: I moduli e i LOModulo didattico Struttura LO1.Architettura degli studi universitari2.Come scegliere il corso di Laurea3.Le Facoltà e i corsi di Laurea inItalia3.1.Analisi qualitativa degli Atenei4.Le competenze trasversali5.Il lavoroMappaLO.xlsEntra in Moodle
  16. 16. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 16MetodologieEntra in Moodle•I prerequisiti richiesti sono solo di ordinetecnico. (questionario competenze informatiche)•Dal primo modulo ,che ha caratteristichestrutturate ed espostive, si passaprogressivamente nei moduli successivi astimolare una ricerca individuale nei sitiistituzionali. Questo avviene dapprima conl’ausilio di tutorial, successivamenterimandando a download e/o link nel web.•Ogni argomento (modulo) ha un forumdedicato.ContenutostrutturatoTutorialRicercaautonoma
  17. 17. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 17Tempi Entra in Moodle•Tutti i moduli sono stati presentatiin piattaformacontemporaneamente, ma è statasollecitata in particolar modo lafrequenza del/dal modulo 1, cherappresenta anche l’obiettivominimo.•Tempo di erogazione: 1 annoscolastico•Tutti i moduli e i LO sono ripetibili.tempi docente≠tempi studente
  18. 18. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 18Tutoring Entra in Moodle•Whole Tutor: (onsite – online)•Tecnico•Organizzativo (comunicazione, condivisione)•Didattico•Di contenuto•Facilitatore•Mentor•Valutatore
  19. 19. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 19Verifiche Entra in Moodle•Verifiche della presenze in piattaforma e sul blog:• Log;• Percentuale di fruizione del corso;• Certificazioni;•Verifiche di apprendimento:• Test di autovalutazione;• Esercitazioni con produzioni;• Colloqui estemporanei;
  20. 20. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 20Valutazioni e feedback(Problematiche soprattutto di natura tecnica)Entra in MoodleQUANTIFICABILI• Questionario disoddisfazione:• Efficacia;• Gradimento;• Docenza/tutor;• Fruibilità del servizio;MENOQUANTIFICABILII comportamenti:• Ordine di scelta deimoduli;• Scelte per genere;• Motivazioni;• Interazioni;• Proposte migliorative;
  21. 21. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 21Miglioramenti prossimi•Anticipazione del progetto alla classe IVsuperiore;•Diversificazione della modalità dierogazione dei LO (> multimedialità);•Sollecitazione all’interattività;
  22. 22. 28/04/13 Moodlemoot Italia 2007 22Grazie!Emanuela Zibordiinfo@emanuelazibordi.it

×