Concorso ds qualita

581 views
501 views

Published on

Brainstorming su qualità servizio scolastico

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
581
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Concorso ds qualita

  1. 1. Promuovere la cultura della qualità per concorso DSNB: volutamente non seguo nessun testo mascrivo quello che scaturisce dalla miaesperienza e dalle letture che ho fatto.Sentitevi liberi di aggiungere testi ed anchediapo nuove per arricchire largomento.Grazie :)N.B. Nellultima diapo la sintesi del cap. delmio testo
  2. 2. Cosè la qualità?Difficile dare una definizione univoca.Spontaneamente mi verrebbe da associarla alla cura ecompetenza che si evidenzia nella manifattura di un bene onellerogazione di un servizio contestualmente allaloro efficacia, alluso che si richiede e alla soddisfazione di chine fruisce.Altre definizioni generali?Nella normativa si parla di qualità
  3. 3. Cosè la qualità nella scuola?La scuola ha come funzione quella di erogare un servizioeducativo istituzionale e servizi accessori ma si avvale di benie strumenti che sono di supporto e condizionano la qualità delservizio erogato come: ledificio che la ospita, le attrezzature, glistrumenti ecc.Quindi diversi ambiti di qualità che si devono integrare.
  4. 4. Quali forme assume la qualità nellascuola?La natura di servizio collettivo e pubblico richiede che il primoelemento che si deve considerare in termini qualitativi sia daricercare nelle persone che lo erogano e quelle che loricevono.Gli uni e gli altri sono soggetti a norme di tutela reciproca chenel passato erano interpretate in termini sbilanciati verso lacomponente erogante che assumeva ed assume ancora avolte, una forma "autoritaria" piuttosto che "autorevole".La richiesta di maggior attenzione verso le esigenze dellutenzaè ancora vista come ingerenza e non soggetta a dialogocostruttivo.Qualità come equilibrio dei poteri.
  5. 5. Quali forme assume la qualità nellascuola?Gli OO.CC. e le forme di partecipazione non sono sempre ingrado di portare equilibrio tra le componenti sopra citate.ES: la collegialità, che dovrebbe essere in termini qualitativiun momento espressivo di massima professionalità, diventa inparticolar modo nei momenti valutativi, un mero fatto formale.Qualità come capacità di sfruttare le opportunità in campo.
  6. 6. Quali forme assume la qualità nellascuola?Gli OO.CC. e le forme di partecipazione non sono sempre ingrado di portare equilibrio tra le componenti sopra citate.ES: la collegialità, che dovrebbe essere in termini qualitativiun momento espressivo di massima professionalità, diventa inparticolar modo nei momenti valutativi, un mero fatto formale.Qualità come capacità di sfruttare le opportunità in campo
  7. 7. Quali forme assume la qualità nellascuola?Non meno importanti sono altre variabili qualitative relative agliambienti (spazi idonei anche di comunicazione informale) eambientali, attrezzature ecc. ed ai servizi accessori come quelliamministrativi, del personale collaborativo, ristoro ecc.Qualità come spazi vissuti da persone che vi abitano edinteragiscono.
  8. 8. Percorsi verso la qualitàLa scuola è una comunità aperta in cui i soggetti in campodevono sottostare a norme nazionali ed autogene condivise.Dal mio punto di vista ho notato che negli anni non sempre cisia una sufficiente attenzione alle disposizioni legislative,siada parte di docenti anziani sia freschi di nomina.Il DS (o commissioni apposite) dovrebbe avere il compito didivulgare e condividere con diverse forme o modalità le nuovedisposizioni. (prendo ad esempio la L170/10 DSA che è ancoramisconosciuta.)Qualità come realizzazione della volontà dello Stato.
  9. 9. Percorsi verso la qualitàLa scuola è una comunità aperta in cui i soggetti in campodevono sottostare a norme nazionali ed autogene condivise.Dal mio punto di vista ho notato che negli anni non sempre cisia una sufficiente attenzione alle disposizioni legislative,siada parte di docenti anziani sia freschi di nomina.Il DS (o commissioni apposite) dovrebbe avere il compito didivulgare e condividere con diverse forme o modalità le nuovedisposizioni. (prendo ad esempio la L170/10 DSA che è ancoramisconosciuta.)Qualità come realizzazione della volontà dello Stato.
  10. 10. Percorsi verso la qualitàCi sono stadi di priorità della qualità del servizio:Il primo corrisponde alla organizzazione. Una scuola di qualitàsa pianificare le attività in termini spazio-temporali affinché ilpersonale e lutenza non facciano confusione. Anche in questocaso la qualità si esprime correlandosi ad una correttainformazione e comunicazione.Lorganizzazione può essere più o meno complessa ma deveessere chiara.
  11. 11. Percorsi verso la qualitàSe la scuola ha un buona qualità organizzativa è possibile cheanche la qualità didattica abbia modo di esprimersi.Lorganizzazione è un elemento portante ma discreto, quasiinvisibile, eclissato. E lo scheletro sul quale costruire elementidi qualità didattica.Qualità come buona organizzazione, capace di adattamentirapidi.
  12. 12. Percorsi verso la qualitàUnaltra leva qualitativa è linnovazione, che può passare dallasperimentazione fino ad assestarsi verso forme consolidatema dinamiche.Qualità come vivacità intellettuale.
  13. 13. Percorsi verso la qualitàIl sistema di qualità certificata aiuta nella definizione,estensione e condivisione dei processi burocratici e prassici.Rischia però di essere fine a se stesso e di occupare spazi etempi che andrebbero impiegati verso il miglioramento dellacondivisione degli obiettivi e soprattutto delle strategieeducative della didattica. Inoltre, nella scuola, non la chiamereiqualità ma solo certificazione delle procedure.La burocrazia non deve sostituirsi alla discussione.Qualità come processi burocratici snelli e funzionali.
  14. 14. Misurare la qualitàMisurare la qualità sembrerebbe un non senso perché la suapercezione è spesso soggettiva e sfuggente in terminiquantitativi.Nella scuola, poi, ambiente che esprime giudizi evalutazioni, non sempre la "qualità" del servizio vienericonosciuta come soddisfazione (insuccessi scolastici) .Il paradosso della qualità scolastica
  15. 15. Misurare la qualitàIl customer satisfaction come elemento di misurazione dellivello qualitativo dei servizi rivolta a tutti gli attori.E una modalità di valutazione interna/esterna che però deveessere integrata nella pianificazione strategica per colmarequelle aree che sono al di sotto di una certa soglia diaccettabilità. (non sempre si fa)Le comparazioni tra scuole (benchmarking), anni scolasticiecc. non sono sempre significativi in quanto ci sonocambiamenti anche vistosi (diversi contesti, legislativi,organizzativi, del personale, ecc.) che possono far precipitare oinnalzare inaspettatamente il livello di qualità percepita.
  16. 16. Misurare la qualitàAltro metodo, per altri scopi, è lautovalutazione sulla base deirisultati scolastici degli studenti, dellefficacia del processo diinsegnamento/apprendimento, dei progetti delle attivitàstrettamente legate alla didattica.Anche in questo caso i risultati devono essere integrati nellapianificazione strategica individuando prassi inefficaci, vistosedifferenze tra situazioni simili, disagi, ecc.Qualità come capacità di riconoscere le criticità.
  17. 17. Misurare la qualitàValutazioni qualitative esterne sulla didattica: penso agliesami di stato terminali dei cicli.Il più delicato è quello della secondaria perché le commissionisono miste (interne- esterne) con presidenza esterna.Variabili indipendenti sono le prove ministeriali che mettono incrisi il sistema (effetto non sempre negativo) ma al quale ivalutatori esterni sono chiamati ad unarrampicata sugli specchiper tutelare scuola, docenti, studenti.Non sono mai valutazioni pure (quasi sempre risultato dicompromessi), tanto meno oggettive.
  18. 18. Misurare la qualitàSempre valutazioni esterne: ● da parte dei Revisori dei Conti ● dagli OIV LOrganismo Indipendente di Valutazione della Performance (OIV), è un organismo di cui ogni amministrazione, singolarmente o in forma associata, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, si deve dotare, dal 30 aprile 2010, ai sensi ai sensi dellarticolo 14 del Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150. Tale organismo sostituisce il Servizio di Controllo Interno e svolge le seguenti funzioni:
  19. 19. Misurare la qualità- monitora il funzionamento complessivo del sistema dellavalutazione, della trasparenza e integrità dei controlli interni edelabora una relazione annuale sullo stato dello stesso;- comunica tempestivamente le criticità riscontrate aicompetenti organi interni di governo ed amministrazione,nonche alla Corte dei conti, allIspettorato per la funzionepubblica e alla Commissione per la valutazione, la trasparenzae lintegrità delle amministrazioni pubbliche;- valida la "relazione sulla performance" e ne assicura lavisibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionaledellamministrazione;
  20. 20. Misurare la qualità- garantisce la correttezza dei processi di misurazione evalutazione, nonche dellutilizzo dei premi, secondo quantoprevisto dal Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, daicontratti collettivi nazionali, dai contratti integrativi, dairegolamenti interni allamministrazione, nel rispetto del principiodi valorizzazione del merito e della professionalità;- propone, sulla base del Sistema di misurazione e valutazionedella performance, allorgano di indirizzo politico-amministrativo, la valutazione annuale dei dirigenti di vertice elattribuzione ad essi dei premi;- e responsabile della corretta applicazione delle lineeguida, delle metodologie e degli strumenti predisposti dallaCommissione;
  21. 21. Misurare la qualità- promuove e attesta lassolvimento degli obblighi relativialla trasparenza e allintegrità;- verifica i risultati e le buone pratiche di promozione dellepari opportunità.Per approfondimenti: Governo Italiano - Dossier - Organismoindipendente di valutazione della performance e Commissioneindipendente per la valutazione, la trasparenza elintegrità delle amministrazioni pubbliche (CIVIT)Aggiornata il 04/08/2011 da FormezPA(secondo me deve valutare troppe cose) :(
  22. 22. Valutazione e autovalutazione dellescuole in Italia e in EuropaEcco il link del google doc con la sintesi del capitolo relativoalla valutazione della qualità nelle scuole.https://docs.google.com/document/d/1f8dATFivwCSwoRYM6g0CVk1JR3EixQxLMmFwSVSzyaI/editIl file anche sul wiki
  23. 23. Prof. Luigi Gaudio (9-qualità_servizi nel wiki) distingue in: ● qualità tecnica: efficacia e completezza della preparazione ● qualità funzionale: disponibilità strutture, possibilità di comunicazione certe ● qualità programmata: ● qualità erogata: ○ qualità attesa: ciò che lutente si aspetta ○ qualità percepita: che coincide con le proprie aspettativeOttimo sarebbe che queste due coincidessero, quindi evitareaspettative eccessive

×