Your SlideShare is downloading. ×
0
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Un calcio per i diritti umani
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Un calcio per i diritti umani

102

Published on

Published in: Real Estate
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
102
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. U N CALCIO XI DIRITTI UMANI CIO & DIRITTI UMANI CAL
  • 2. IL TOGO È UN PAESE CHE HA SUBÌTO UN DRASTICO CALO DELLA SCOLARIZZAZIONE DAL1990 AD OGGI, PASSANDO DA UN TASSO DEL 95% AL 73%. IL TASSO DI ANALFABETI-SMO NEGLI ADULTI È DEL 53%. (GLI ALFABETIZZATI SONO 69% UOMINI E 38% DONNE).IL 59% DEI BAMBINI FREQUENTA LA SCUOLA PRIMARIA E 11% QUELLA SECONDARIA.LE FAMIGLIE NUMEROSE VEDONO I GENITORI COSTRETTI ALLA DRASTICA SCELTA DIMANDARE I FIGLI MASCHI A SCUOLA E TENERE A CASA LE FEMMINE. PER QUESTO, TE-NIAMO UN INTERESSE PARTICOLARE ALLA SCOLARIZZAZIONE DELLE RAGAZZE.TRA LE CAUSE DI BASSA FREQUENZA SCOLASTICA VI È ANCHE LA NECESSITÀ DI CON-TRIBUIRE AL REDDITO FAMILIARE: LE STIME INDICANO CHE IL 18% DEI BAMBINI/E IN ETÀCOMPRESA TRA I 5 E I 14 ANNI SONO ECONOMICAMENTE ATTIVI. IL LAVORO MINORILERIGUARDA IL 62% DEI MASCHI E IL 58% DELLE FEMMINE.
  • 3. IL TOGO, UFFICIALMENTE REPUBBLICA TOGOLESE (RÉPUBLIQUE TOGOLAISE), È UNOSTATO DELLAFRICA OCCIDENTALE HTTP://IT.WIKIPEDIA.ORG/WIKI/AFRICA_OCCIDENTALE.CONFINA AD OVEST CON IL GHANA, AD EST CON IL BENIN, A NORD CON IL BURKINAFASO. SI AFFACCIA PER UN BREVE TRATTO (SOLTANTO 56 KM) SUL GOLFO DI GUINEA ASUD; IN QUESTO TRATTO DI COSTA SI TROVA LA CAPITALE LOMÉ. LO STATO È VASTO56.785 KM² ED È ABITATO DA 6.145.000 ABITANTI CON UNA DENSITÀ DI 97,7 AB/KM². LALINGUA UFFICIALE È IL FRANCESE (È MEMBRO DELLASSOCIAZIONE DEI PAESI FRANCO-FONI) MA VI SI PARLANO MOLTE ALTRE LINGUE AFRICANE. COL NOME DI TOGOLAND FUCOLONIA PRIMA DELLA GERMANIA E POI DELLA FRANCIA, DA CUI OTTENNE LINDIPEN-DENZA NEL 1960.
  • 4. IL TOGO SI COLLOCA ALLA 107A POSIZIONE NELLA CLASSIFICA MONDIALE DEGLI STATIPER DENSITÀ DI POPOLAZIONE. GRAN PARTE DELLA POPOLAZIONE (IL 65% CIRCA) VIVEIN VILLAGGI RURALI ED È DEDITA ALLAGRICOLTURA O ALLA PASTORIZIA. LA POPOLA-ZIONE DEL TOGO È IN FORTE CRESCITA:IL TOGO RICOPRE INOLTRE LA POSIZIONE 152, PER QUANTO RIGUARDA L’INDICE DI SVI-LUPPO UMANO, NEL RAPPORTO 2007/2008 DELLE NAZIONI UNITE, EVIDENZIANDO COSÍLE GRAVI DIFFICOLTÀ DA PARTE DELLO STATO NELLA RIDISTRIBUZIONE DEL PIL SPE-CIALMENTE NEL SETTORE SANITARIO E IN QUELLO EDUCATIVO.IL TOGO RICOPRE INOLTRE LA POSIZIONE 152, PER QUANTO RIGUARDA L’INDICE DI SVI-LUPPO UMANO, NEL RAPPORTO 2007/2008 DELLE NAZIONI UNITE, EVIDENZIANDO COSÍLE GRAVI DIFFICOLTÀ DA PARTE DELLO STATO NELLA RIDISTRIBUZIONE DEL PIL SPE-CIALMENTE NEL SETTORE SANITARIO E IN QUELLO EDUCATIVO.
  • 5. NEL PAESE SONO PRESENTI CIRCA 45 DIVERSE ETNIE; LE PIÙ IMPORTANTI E NUMEROSESONO GLI EWE A SUD (46%), I KABYÉ A NORD (22%), I UACI O OUATCHIS (14%), I MINA,I MOSSI E GLI AJA. LE CITTÀ PIÙ IMPORTANTI DELLO STATO SONO LOMÉ, LA CAPITALE,E SOKODÉ; IMPORTANTI SONO ANCHE DA NORD A SUD NIAMTOUGOU, KARA (ANTICA-MENTE LAMA-KARA), BASSAR, ATAKPAMÉ, KPALIMÉ, TABLIGBO, TSÉVIÉ, TOGOVILLE(CITTÀ DI IMPORTANZA STORICA) E ANÉHO. NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI, QUESTECITTÀ POSSONO ESSERE CONSIDERATE COME GRANDI VILLAGGI; FATTA ECCEZIONE PERLOMÉ, NON SUPERANO I 100.000 ABITANTI, HANNO POCHISSIME INFRASTRUTTURE, LESTRADE SONO QUASI TUTTE STERRATE, E LE ABITAZIONI SONO DI TIPO QUASI RURALE,ORGANIZZATE IN QUARTIERI CHE SI SVILUPPANO IN MODO SOSTANZIALMENTE CAOTICOATTORNO AL CENTRO (IN GENERE SEGNATO DAI MERCATI LOCALI).
  • 6. IL TOGO È UN PAESE CHE HA SUBÌTO UNDRASTICO CALO DELLA SCOLARIZZAZIONEDAL 1990 AD OGGI, PASSANDO DA UNTASSO DEL 95% AL 73%.IL TASSO DI ANALFABETISMO NEGLI ADULTI È DEL 53%. (GLI ALFABETIZZATI SONO 69%UOMINI E 38% DONNE). IL 59% DEI BAMBINI FREQUENTA LA SCUOLA PRIMARIA E 11%QUELLA SECONDARIA.
  • 7. L’ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE AFRIACA, NATA NEL 2006, ISCRITTA AL REGISTRO PROVINCIALE MI-LANESE DELLE ASSOCIAZIONE SENZA SCOPO DI LUCRO SEZIONE F-APS N°: 186, ATTIVA IN TUTTA ITALIA MA CONSEDE PRINCIPALE IN LOMBARDIA A MILANO, HA COME OBIETTIVO QUELLO DI PROMUOVERE IL DIALOGO, LA COM-PRENSIONE E L’INTEGRAZIONE DELLA POPOLAZIONE IMMIGRATA IN ITALIA, FAVORENDO ANCHE LE ATTIVITÀ DICOOPERAZIONE E L’INTEGRAZIONE CULTURALE A DIVERSI LIVELLI TRA I DUE PAESI CON LA PROMOZIONE DEL-L’ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE.
  • 8. AFRIACA HA NEL CORSO DEGLI ANNI IDEATO E AVVIATO PROGETTI SOLIDALI VERSO ILTOGO E CONTINUA TUTTORA GRAZIE AGLI ASSOCIATI , AI SOSTENITORI E AL PUBBLICOPRESENTE AI SUOI EVENTI A PORTARLI AVANTI. QUESTI PROGETTI SONO PREVALENTE-MENTE LEGATI ALLA SCUOLA E ALLISTRUZIONE CHE RIMANE OGGI UN PROBLEMA FON-DAMENTALE E CONCRETO NEI PAESI DELLAFRICA DOVE PURTROPPO NON TUTTIPOSSONO PERMETTERSI DI STUDIARE PER RAGIONI DI DIFFICOLTÀ ECONOMICHE E FA-MILIARI. ALTRI PROGETTI DI RACCOLTA GIOCATTOLI SONO VOLTI A DISTRIBUIRE QUESTIGIOCHI NEGLI ASILI DOVE I BAMBINI POSSONO GIOCARE CON OGGETTI CHE ALTRIMENTINON POTREBBERO POSSEDERE.
  • 9. RISULTATI PROGETTOSOSTEGNO SCOLASTICO A DISTANZA2009 / 2010IN 1 SCUOLA: 81 KIT SCOLASTICO DI CUI 31 ADOZIONI SINGOLI2010 / 2011IN 1 SCUOLA: 195 KIT SCOLASTICO DI CUI 74 ADOZIONI SINGOLI2011 / 20122 SCUOLE E 3 MATERNE: 317 KIT SCOLASTICO DI CUI112 ADOZIONI SINGOLI E FORNITO 350 LIBRI DA COLORAREALLA SCUOLA MATERNA2012 / 20136 SCUOLE E 3MATERNE: 401 KIT SCOLASTICO DI CUI72 ADOZIONI SINGOLI E FORNITO 700 LIBRI DA COLORAREALLE SCUOLE MATERNE
  • 10. L’ASSOCIAZIONE PER I DIRITTI UMANI E LA TOLLERANZA ONLUSL’ASSOCIAZIONE PER I DIRITTI UMANI E LA TOLLERANZA ONLUS È STATA FONDATA IL 10DICEMBRE 2004. IL SUO SCOPO È QUELLO DI INSEGNARE E PROMUOVERE EFFICACE-MENTE I DIRITTI UMANI E LA TOLLERANZA COME ARTICOLATO NELLA DICHIARAZIONEUNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI DELL’ ONU.LO SCOPO ULTIMO DELL’ASSOCIAZIONE È FAR SÌ CHE GLI ARTICOLI DELLA DICHIARA-ZIONE UNIVERSALE SIANO APPLICATI AD OGNI UOMO, DONNA E BAMBINO, ASSICU-RANDO CHE I DIRITTI FONDAMENTALI VENGANO RISPETTATI PER TUTTI.
  • 11. GIOVENTÙ PER I DIRITTI UMANILO SCOPO DI GIOVENTÙ PER I DIRITTI UMANI, (PROGETTO PRINCIPALE DELL’ASSOCIA-ZIONE) È RENDERE NOTI ED INSEGNARE AI GIOVANI DI TUTTO IL MONDO I DIRITTI UMANI,AIUTANDOLI COSÌ A DIVENTARE VALIDI SOSTENITORI E PROMOTORI DELLATOLLERANZA E DELLA PACE.LA FONDAZIONE HA PRODOTTO UN OPUSCOLO ILLUSTRATO, DAL TITOLO “CHE COSASONO I DIRITTI UMANI?” PER AIUTARE A FAR SÌ CHE I DIRITTI UMANI POTESSERO ES-SERE CONOSCIUTI ED APPRESI ANCHE DAI PIÙ GIOVANI. IL SUCCESSO È STATO TALECHE È STATO STAMPATO IN BEN 19 LINGUE E DISTRIBUITO GRATUITAMENTE IN PIÙ PAESIDEL MONDO.
  • 12. NEL 2004 IL GIOVANE TARON LEXTON, FIGLIO DI MARY CRESCIUTO CON QUEST’ EDU-CAZIONE, HA DATO IL SUO PRIMO CONTRIBUTO DIRIGENDO UN VIDEO MUSICALE UNICONEL SUO GENERE: UNITED, PER LA CUI PRODUZIONE TARON HA VIAGGIATO PER 72.400KM ASSIEME ALLA MADRE MARY VISITANDO 14 DIVERSI PAESI IN QUATTRO CONTINENTIDIVERSI, EFFETTUANDO IL PRIMO TOUR MONDIALI DEI DIRITTI UMANI.UNITED È ORA DISPONIBILE IN 15 DIVERSE LINGUE E DA ALLORA HA VINTO FILM FE-STIVAL OVUNQUE NEL MONDO, TRA CUI ANCHE IL FESTIVAL DEL FILM DEI DIRITTI UMANIITALIANO A FIRENZE.RECENTEMENTE I 30 DIRITTI UMANI SONO STATI RAPPRESENTATI IN VIDEO E PRODOTTISU DVD E VENGONO UTILIZZATI DA DIVERSE SCUOLE PER L’EDUCAZIONE SUI DIRITTIUMANI. SIA IL VIDEO UNITED CHE I 30 SPOT, SONO STATI PRESENTATI PRESSO LE NA-ZIONI UNITE A NEW YORK, PRIMA CHE AL RESTO DEL MONDO E SONO STATI DEFINITIECCEZIONALI STRUMENTI EDUCATIVI.RECENTEMENTE L’ASSOCIAZIONE PER I DIRITTI UMANI E LA TOLLE-RANZA, È STATA PREMIATA CON IL “DONO DELL’UMANITÀ 2006”.
  • 13. PROJECT ORIGINEI BAMBINI RAPPRESENTANO UNA PORZIONE SIGNIFICATIVA DELLA POPOLAZIONE DELTOGO E SONO CONSIDERATI LA SPERANZA DI DOMANI, DA QUI LA NECESSITÀ DI OF-FRIRE UN IDEALE DI SVILUPPO INTEGRALE. QUESTI BAMBINI SONO EMARGINATI E AB-BANDONATI A SÈ STESSI PER DIVERSI MOTIVI, PRIMO FRA TUTTI LA NON CONOSCENZADEI PROPRI DIRITTI. AFRIACA VUOL FAR CONOSCERE A QUESTE POPOLAZIONI I 30 DI-RITTI UMANI ATTRAVERSO LO SPORT PIÙ POPOLARE DEL MONDO: IL FOOTBALL.SI È DECISO DI ORGANIZZARE LA COPPA PER I DIRITTI UMANI PER LE SCUOLE ELE-MENTARI CHE SI CONCLUDERÀ IN UNA GIORNATA DEDICATA ALLE FINALI SEGUITA DAUNA GRANDE FESTA CON LE PREMIAZIONI DEL TORNEO E DEI VINCITORI DEI CON-CORSI LANCIATI NELLE SCUOLE SUL TEMA DIRITTI UMANI.
  • 14. 2012TORNEO DI CALCIO PER LE SCUOLE ELEMENTARI IN TOGO ALOME PER PROMUOVERE I DIRITTI UMANI. SIAMO ALLA SE-CONDA EDIZIONE. LA PRIMA EDIZIONE NEL 2012 HA VISTOLA PARTECIPAZIONE DI 16 SCUOLE, CON LE FINALI ADAPRILE 2012.L’ANNO SCORSO SI SONO RAGGIUNTI PER LE FINALI ALLOSTADIO, PIÙ DI 5000 BAMBINI, IN UN’AMBIENTE DI FESTA ETANTA DANZA. UNA TV PRIVATA E UNA NAZIONALE, 4 TE-STATE NAZIONALI HANNO RIPRESO L’EVENTO CHE HA AVUTOUN GRAN SUCCESSO MEDIATICO A LIVELLO REGIONALE. AB-BIAMO CONSEGNATO PREMI COLLETTIVI A TUTTE LE 16SQUADRE, UNA MEDAGLIA A OGNI GIOCATORE E ANCORA:MAGLIE ALLE FATTE AD HOC PER LE FINALIPER LE 4 SQUADRE SEMIFINALISTEPREMIO DEL MEGLIO GIOCATOREPREMIO PER IL MIGLIOR MARCATOREPREMIO PER LE QUATTRO SQUADRE FINALISTE IN ORDINEPREMIO PER LA SQUADRA FAIR PLAYLE COPPE PER I PRIMI TRE
  • 15. 2013 IL CAMPUS CALCIOLA SECONDA EDIZIONE È GIÀ PARTITA CON 40 SCUOLE. UN CAMPUS CALCIO PER I RAGAZZI CHE DURANTE ILVISTO IL SUCCESSO DELLA PRIMA EDIZIONE, SONO AU- TORNEO SI SONO DISTINTI PER IL LORO PARTICOLAREMENTATI I PARTECIPANTI E MOLTE SCUOLE PURTROPPO “X FACTOR”. SI VORREBBERO SELEZIONARE 30 TALENTISONO RIMASTE ESCLUSE, CON LA PROMESSA DI UNA SUGLI 800 CIRCA CHE AVRANNO PRESO PARTE AL ILPARTECIPAZIONE NEL 2014. QUINDI ABBIAMO 4 SCUOLE TORNEO. IN OCCASIONE DELLE VACANZE ESTIVE, SIPER 1500 ALUNNI PER SCUOLA. VORREBBE COINVOLGERE DALL’ITALIA UN PAIO DI AL-LE FINALI SI GIOCHERANNO IL GIORNO O 12, O 19 LENATORI PROFESSIONISTI PER ANDARE A INSEGNAREAPRILE A LOME. SARANNO PRESENTI I RAGAZZI DEL- IL GIOCO CALCIO A QUESTI BAMBINI CON L’INTENTO DIL’ASSOCIAZIONE PER I DIRITTI UMANI ITALIANA. TENERLI IL PIÙ POSSIBILE IMPEGNATI IN UN’ATTIVITÀ DIVERTENTE, INVESTENDO SUL LORO TALENTO. GLI AL-IL FABBISOGNO LENATORI AVRANNO IL DUPLICE RUOLO DI COACH PERMATERIALE TECNICO: I BAMBINI E DI FORMATORI PER POSSIBILI CANDIDATI INPALLONI LOCO CHE ASPIRINO A DIVENTARE ALLENATORI PRO-DIVISE DA CALCIO PER LE 4 SQUADRE FINALISTE FESSIONISTI.COPPEMEDAGLIE IL FABBISOGNOCOSTO ORGANIZZATIVO TORNEO: 10000 EURO COSTO ORGANIZZATIVO CAMPUS: 15000 EURODeducibilità fiscale dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore a 2065,83 euro o al 2% del reddito dim-presa dichiarato (art.100, comma 2 lettera h del D.P.R. 917/86) dedurre dal reddito le donazioni, in denaro o in natura, perun importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euroannui (art. 14, comma 1 del D. L. 35/05 convertito in legge n. 80 del 14/05/2005).
  • 16. UN CALCIO XI DIRITTI UMANI CALCIO & DIR ITTI UMANI ASSOCIAZIONE AFRIACA C.F. 97434770158 sezione F-APS N°: 186 Via Capuana 4, 20157 Milano - Tel. 389.1871241 info.afriaca@gmail.com - sassou.afriaca@gmail.com www.afriaca.it

×