Certificazione Anagrafica  nel Sistema Esattoriale architettura di rete innovativa per la garanzia di tutela dei dati pers...
<ul><li>Laboratorio Tecnologie della Telematica, Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni @UniFirenze </li></ul><ul...
Cosa portiamo oggi <ul><li>Il resoconto di un lavoro fatto nel 2010  </li></ul><ul><ul><li>Realizzazione di un’applicazion...
Motivazione  Perché abbiamo voluto interessarci a questo tema
Motivazione <ul><li>Dal 2003-2004 lavoriamo per la ricerca e lo sviluppo di un’architettura di rete innovativa, evolutiva ...
Il problema che abbiamo analizzato La certificazione anagrafica nel sistema esattoriale Italiano
Un problema complesso  con un workflow complesso
Molti attori Equitalia S.p.a Messi notificatori Cittadini/Contribuenti I Service di  Notifica Enti creditori Tipografie
In tutto il procedimento circolano  dati personali sensibili esistono vari punti di criticità nel processo
Emissione del ruolo Punto critico: Individuare l’indirizzo  del contribuente
Nei passaggi che precedono la consegna della cartella esiste un altro punto di criticità
Punto critico: Certificare o Pre-certificare l’indirizzo  del contribuente
Il cuore del problema che abbiamo trattato riguarda questo ultimo passaggio La certificazione e pre-certificazione degli i...
Perché è utile il passaggio “preliminare” di certificazione degli indirizzi?
I costi della notifica Costo
Frequenza con cui accade l’evento più costoso:  la “notifica con  deposito 1 giorno” Regione Toscana Con pre-cert. 15% Sen...
Uno snodo fondamentale per un guadagno in efficacia ed efficienza diventa il procedimento di  “ Pre-certificazione Anagraf...
Come avviene questo procedimento
Modalità di richiesta della  pre-certificazione telefono fax fisico Posta ordinaria Telematico
Tempi di risposta  dei Comuni (in giorni, generale) <ul><li>Statistica effettuata analizzando l'attività del Service di no...
Tempi di risposta (in giorni per tipo di richiesta)
Accordi telematici  <ul><li>Gli accordi telematici offrono chiaramente dei vantaggi  </li></ul><ul><li>vengono stretti fra...
Tipologie di Accordi Telematici <ul><li>I principali mezzi adottati dal Service di notifica sono: </li></ul><ul><ul><li>in...
Applicazione Web per la  Certificazione  e pre-certificazione Anagrafica  nel Sistema Esattoriale
Una infrastruttura che gestisce dati strutturati e distribuiti e fornisce  funzioni orientate alla  collaborazione è
Web infrastructure Requirements  related to  cross-organization  data  interoperability  and integration  Structure Data  ...
 
Elementi costitutivi di
 
“ parla” in termini di documenti particolari (strutturati e conformi ad un certo modello)
Caratteristiche di IDN <ul><li>approccio  &quot;general-purpose&quot;  all'integrazione </li></ul><ul><li>è basato su un M...
Scenario per l’Applicazione
Quello che “vedono” gli attori -I
Quello che “vedono” gli attori -II
 
 
In linguaggio IDN
Vantaggi di IDN per la Certificazione Anagrafica  <ul><li>1)  il dato è sempre in possesso del reale ente certificatore, o...
Video  rich . Messo Video risp. Comune Video lettura Messo
Privacy Licencing Security Provenance Consistency Versioning Availability
Mondo ideale:  Tutti i Comuni gestiscono i cambi di residenza con applicazioni IDN-compliant  Si risolve il problema della...
Mondo reale - prima introduzione di IDN <ul><ul><li>IDN facilita il reperimento dell’indirizzo certificato   </li></ul></ul>
Possibili direzioni Ricerca Progetti  pilota in ambito  specifico  Applicazioni  su larga scala
Certificazione Anagrafica  nel Sistema Esattoriale architettura di rete innovativa per la garanzia di tutela dei dati pers...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

InterDataNet per la Certificazione Anagrafica

543

Published on

Presentazione discussa il 21 Settembre 2010 Equitalia Roma

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
543
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Carico informatico delle cartelle Un metodo informatico che consente di pre-certificare tutti i dati anagrafici -&gt; permette di migliorare la qualità della notifica Esiste in alcune
  • Programma interdisciplinare Trattiamo molte tematiche relative all’eGov
  • Noi analizzeremo il costo della notifica basandoci su ciò che prevede la legge. In particolare, andremo a vedere in cosa differiscono i vari tipi di notifica possibili: diretta: costo del passaggio; a terzi: costo del passaggio e costo lettera raccomandata; pubblicazione 1 giorno: costo del passaggio, costo operativo del deposito, costo cartolina raccomandata AR e costo lettera di avviso; pubblicazione 8 giorni: costo del passaggio e costo operativo del deposito. L&apos;operazione di deposito delle cartelle all&apos;albo comunale viene effettuata in giorni prestabiliti con il Comune, solitamente due volte al mese ed e sintetizzata nelle seguenti fasi: creazione di un elenco di deposito, nel quale devono comparire tutte le cartelle da affiggere numerate in modo progressivo. Ogni elenco e chiamato distinta di pubblicazione ed e identificato da un numero univoco per tipo di distinta (pubblicazione 1 giorno o pubblicazione 8 giorni). Nella distinta compare l&apos;elenco numerato degli atti (ordinato secondo l&apos;ordine di spunta) dove sono indicati numero di cartella esattoriale e intestatario. portare le cartelle e la distinta presso l&apos;albo comunale. È importante che le cartelle vengano rilasciate al Comune nell&apos;ordine in cui sono state spuntate e quindi l&apos;ordine indicato sulla distinta di deposito. Questo serve per facilitare il ritiro dell&apos;atto, poichè sulla lettera di avviso che viene inviata al contribuente e specificato sia il numero identificativo della distinta, sia il rigo dell&apos;elenco. ritirare le relate una volta terminato il deposito Il costo di una notifica non e quindi uguale per tutte le tipologie di notifica, in quanto le operazioni accessorie alla notifica da effettuare (passaggio, lettere, depositi e cartoline) sono differenti in base alla tipologia di notifica. Analizzando all&apos;interno del Service di notifica i costi da sostenere ed i tempi necessari per ogni operazione accessoria, forniamo in Tabella 3.1 alcuni indicatori che rappresentano il costo di ogni operazione. Sulla base di questi indicatori in Figura 3.2 è rappresentato il diagramma dei costi. Tabella 3.1: Indicatori di costo per operazioni inerenti la notifica Costo Tipo operazione: 5 Passaggio di tentata notifica 2 Invio lettera raccomandata AR 2 Invio cartolina raccomandata AR 1 Invio avviso art. 140 10 Deposito presso la casa comunale È evidente che la notifica mediante deposito risulta la più onerosa, pertanto è preferibile evitarla privilegiando gli altri tipi notifiche, ma ciò non è sempre possibile. Un messo può pero riuscire a diminuire il numero di depositi che deve effettuare analizzando la propria zona di competenza e imparando a conoscere le abitudini degli abitanti. Però questa non si tratta di una operazione di semplice realizzazione e richiede molta esperienza ed analisi da parte del messo.
  • Con pre-certificazione l’evento “costoso” accade solo nel 15% dei casi, mentre senza precertificazione accade nel 55% -&gt; la precertificazione è vantaggiosa
  • il 30% dei Comuni rispondono in due giorni lavorativi; il 40% dei Comuni rispondono in cinque giorni lavorativi; il 20% dei Comuni rispondono dopo sollecito effettuato sette giorni dopo la prima richiesta; il 5% dei Comuni rispondono dopo sollecito telefonico effettuato 14 giorni dopo il primo invio; il 5% dei Comuni non risponde con conseguente invio della pratica in delega all&apos;Agente della riscossione competente per territorio.
  • Nel grafico sono riportati i tempi di attesa della risposta anagrafica dei comuni in funzione del numero di nominativi da certificare richiesti. Sono riportati insieme gli andamenti grafici per le attuali diverse modalità di richiesta della certificazione anagrafica.
  • IDN è una infrastruttura è un middleware per l&apos;organizzazione delle informazioni in modo efficiente ed efficace. InterDataNet è un framework concettuale con uno spazio di pubblicazione delle informazioni decentralizzato e molto scalabile, in grado di gestire i dati collegati tra loro. L&apos;architettura IDN supporta l&apos;indirizzamento delle risorse globale come un insieme di servizi orientati alla collaborazione (controllo autorizzazione e possesso, storicizzazione dei dati e multiple repliche degli stessi) per una gestione dei dati strutturati in modo distribuito ed eterogeneo. .
  • IDN-IM (Information Model): È il modello di informazione condiviso che rappresenta un generico modello di documento indipendente dai contesti specifici e dalle tecnologie utilizzate. 2. IDN-SA (Service Architecture): È il modello stratificato dell&apos;architettura che gestisce i documenti concreti IDN-IM, permettendo l&apos;interazione utente-documenti. Essa espone alcune interfacce di programmazione (IDN-API) con le quali possono essere sviluppate le applicazioni che necessitano dell&apos;architettura IDN.
  • Peculiarità di IDN è che ogni informazione ha un proprietario che ne è responsabile e la gestisce : chiunque voglia accedere a quella informazione e sia in possesso dei privilegi richiesti è in grado di leggerla direttamente dal responsabile senza effettuarne copie locali . Eventuali repliche dei dati sono gestiti a livello di sistema, così come la loro storicizzazione e sono protetti diffusione non autorizzata
  • Scenario completo
  • Scenario semplificato realmente implementato nell’applicazione
  • Cliccare in modalità “presentazione” per link ai video-demo
  • la privacy è possibile imporre restrizioni riguardanti sul’’uso e visibilità di una risorsa col principio della responsabilità distribuita il licensing permette di riutilizzare le risorse solo tramite l&apos;aggregazione delle stesse poichè il reference da solo la possibilità di accedervi. Quando viene fatta la richiesta di aggregazione su una risorsa l&apos;autorità responsabile ne cede i diritti di modifica alla parte richidente solo nel caso in cui le regole di utilizzo della risorsa aggregata siano conformi a quelle della risorsa da aggregare. Inoltre, dopo aver accettato l&apos;accordo imposto dalla licenza, è sempre possibile avere notifica del comportamento della risorsa aggregante e avere in modo tempestivo segnalazione di variazioni nel comportamento dell&apos;aggregante. la security Si associano permessi sulle singole risorse in modo trasversale e personalizzato attraverso tutti i diversi livelli della IDN-SA in base alle specifiche necessità. A livello della comunicazione permette di garantire integrità e confidenzialità sui dati trasmessi avvalendosi delle tecniche di sicurezza note allo stato dell&apos;arte per la comunicazione via Web. la provenance garantita, dall&apos;ente responsabile, tramite il nome che le viene assegnato. Tale ente detiene la responsabilità delle affermazioni sulla risorsa stessa tramite i metadati ad essa associati. Inoltre la provenance è garantita anche nel caso in cui enti diversi utilizzino alias diversi per la stessa risorsa in quanto la creazione di alias avviene a seguito di un accordo stipulato con l&apos;effettivo ente responsabile della risorsa. la consistency garantita a livello fisico dall&apos;esistenza di un singolo nome di tipo PRI a cui fanno capo le varie repliche di una stessa risorsa che vengono mantenute sincronizzate dal Replica Management. A livello concettuale gli alias riconducono sempre ad una stessa risorsa fisica grazie alla funzionalità offerte da LDNS il versioning permette di tenere traccia delle modifiche apportate dalle singole risorse in modo che se la versione corrente non è accettata da tutti i collaboranti sia possibile ripristinare un precedente stato di consistenza della risorsa stessa; tutto questo è consentito tramite il livello Infomation History della IDN-SA l&apos;avalaibility è garantita dal livello Replica Management nella IDN-SA si occupa di effettuare delle repliche fisiche delle singole risorse in modo che anche se alcune parti della rete rimanessero isolate le risorse, essendo ridondate, siano ancora disponibili. RM non viene meno ai requisiti di licency e privacy poichè possono essere realizzate repliche solamente a seguito dell&apos;autorizzazione del responsabile della risorsa.
  • InterDataNet per la Certificazione Anagrafica

    1. 1. Certificazione Anagrafica nel Sistema Esattoriale architettura di rete innovativa per la garanzia di tutela dei dati personali Equitalia – Roma 21 Settembre 2010 Applicazione Web per la
    2. 2. <ul><li>Laboratorio Tecnologie della Telematica, Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni @UniFirenze </li></ul><ul><ul><li>Prof. Franco Pirri </li></ul></ul><ul><ul><li>Ing. Claudio Bizzarri </li></ul></ul><ul><ul><li>Ing. Maria Chiara Pettenati </li></ul></ul><ul><li>Programma di ricerca del Dottorato in Telematica e Società dell’Informazione </li></ul><ul><ul><ul><li>Prof. Giuli </li></ul></ul></ul>
    3. 3. Cosa portiamo oggi <ul><li>Il resoconto di un lavoro fatto nel 2010 </li></ul><ul><ul><li>Realizzazione di un’applicazione Web per la tutela dei dati personali, da impiegare nel procedimento di certificazione anagrafica per la notifica di atti ufficiali </li></ul></ul><ul><li>Lavoro fatto attraverso 2 tesi di laurea in Ing. Tlc. e Inf. </li></ul><ul><ul><li>Stage presso una azienda di elaborazione dati per conto dei service di notifica </li></ul></ul><ul><ul><li>Autori: Alessio Schiavelli e Matteo Spampani </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Tesi in consegna domani (22 settembre 2010) </li></ul></ul></ul>
    4. 4. Motivazione Perché abbiamo voluto interessarci a questo tema
    5. 5. Motivazione <ul><li>Dal 2003-2004 lavoriamo per la ricerca e lo sviluppo di un’architettura di rete innovativa, evolutiva rispetto alla attuale architettura Internet, ma con essa compatibile – che abbia delle proprietà di supportare a livello infrastrutturale </li></ul><ul><ul><li>Collaborazione intorno a “documenti” o “atti” della pubblica amministrazione </li></ul></ul>
    6. 6. Il problema che abbiamo analizzato La certificazione anagrafica nel sistema esattoriale Italiano
    7. 7. Un problema complesso con un workflow complesso
    8. 8. Molti attori Equitalia S.p.a Messi notificatori Cittadini/Contribuenti I Service di Notifica Enti creditori Tipografie
    9. 9. In tutto il procedimento circolano dati personali sensibili esistono vari punti di criticità nel processo
    10. 10. Emissione del ruolo Punto critico: Individuare l’indirizzo del contribuente
    11. 11. Nei passaggi che precedono la consegna della cartella esiste un altro punto di criticità
    12. 12. Punto critico: Certificare o Pre-certificare l’indirizzo del contribuente
    13. 13. Il cuore del problema che abbiamo trattato riguarda questo ultimo passaggio La certificazione e pre-certificazione degli indirizzi da parte dei Service di Notifica
    14. 14. Perché è utile il passaggio “preliminare” di certificazione degli indirizzi?
    15. 15. I costi della notifica Costo
    16. 16. Frequenza con cui accade l’evento più costoso: la “notifica con deposito 1 giorno” Regione Toscana Con pre-cert. 15% Senza pre-cert. 55% fonte: Equitalia CERIT 2010
    17. 17. Uno snodo fondamentale per un guadagno in efficacia ed efficienza diventa il procedimento di “ Pre-certificazione Anagrafica ”
    18. 18. Come avviene questo procedimento
    19. 19. Modalità di richiesta della pre-certificazione telefono fax fisico Posta ordinaria Telematico
    20. 20. Tempi di risposta dei Comuni (in giorni, generale) <ul><li>Statistica effettuata analizzando l'attività del Service di notifica nella provincia di Pistoia </li></ul>
    21. 21. Tempi di risposta (in giorni per tipo di richiesta)
    22. 22. Accordi telematici <ul><li>Gli accordi telematici offrono chiaramente dei vantaggi </li></ul><ul><li>vengono stretti fra i Service di notifica e i Comuni per lo scambio delle informazioni per via telematica </li></ul><ul><li>l'obiettivo è quello di velocizzare le procedure e di conseguenza: </li></ul><ul><ul><li>migliorare il servizio </li></ul></ul><ul><ul><li>diminuire il carico di lavoro che compete all'impiegato dell'ufficio anagrafe </li></ul></ul>
    23. 23. Tipologie di Accordi Telematici <ul><li>I principali mezzi adottati dal Service di notifica sono: </li></ul><ul><ul><li>invio al Comune di un testo contenente i codici fiscali dei contribuenti </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>necessario il lavoro di un impiegato del Comune per la risposta </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>I dati dei cittadini rimangono sotto il totale controllo del Comune </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>utilizzo di un portale Web messo a disposizione dall'ufficio anagrafe del Comune </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Il messo può consultare direttamente la banca dati della popolazione residente </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Il Comune cede la possibilità al service di accedere ai dati dei cittadini </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Non è più necessario il lavoro dell’impiegato del Comune </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>invio da parte del Comune dei dati della popolazione residente </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>successivo invio periodico delle variazioni </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Il Comune cede le informazioni dei cittadini al service di notifica </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Non è più necessario il lavoro dell’impiegato del Comune </li></ul></ul></ul>
    24. 24. Applicazione Web per la Certificazione e pre-certificazione Anagrafica nel Sistema Esattoriale
    25. 25. Una infrastruttura che gestisce dati strutturati e distribuiti e fornisce funzioni orientate alla collaborazione è
    26. 26. Web infrastructure Requirements related to cross-organization data interoperability and integration Structure Data Into Documents and provide collaboration- oriented management of granular Data units Identity & Privacy IDN Design Requirements
    27. 28. Elementi costitutivi di
    28. 30. “ parla” in termini di documenti particolari (strutturati e conformi ad un certo modello)
    29. 31. Caratteristiche di IDN <ul><li>approccio &quot;general-purpose&quot; all'integrazione </li></ul><ul><li>è basato su un Modello dell'Informazione flessibile </li></ul><ul><li>è incentrato sull'uso di documenti </li></ul><ul><li>abilita la collaborazione attraverso la condivisione di documenti strutturati </li></ul><ul><li>fornisce servizi di base per l'implementazione programmatica di workflow </li></ul><ul><li>scalabile a livello di Web globale </li></ul><ul><li>offre servizi configurabili per la replicazione e la storicizzazione dei dati </li></ul><ul><li>abilita la privacy, la provenienza, la sicurezza e l'affidabilità dei dati </li></ul>
    30. 32. Scenario per l’Applicazione
    31. 33. Quello che “vedono” gli attori -I
    32. 34. Quello che “vedono” gli attori -II
    33. 37. In linguaggio IDN
    34. 38. Vantaggi di IDN per la Certificazione Anagrafica <ul><li>1) il dato è sempre in possesso del reale ente certificatore, ovvero il Comune. </li></ul><ul><li>2) l'accesso al dato viene garantito solamente a chi ne ha le credenziali </li></ul><ul><li>3) i dati forniti sono automaticamente certificati dal sistema , poiché ne garantisce la provenienza </li></ul><ul><li>4) l ' immediatezza del dato che garantisce univocamente la sua correttezza anche in presenza di variazioni . </li></ul>
    35. 39. Video rich . Messo Video risp. Comune Video lettura Messo
    36. 40. Privacy Licencing Security Provenance Consistency Versioning Availability
    37. 41. Mondo ideale: Tutti i Comuni gestiscono i cambi di residenza con applicazioni IDN-compliant Si risolve il problema della circolarità anagrafica
    38. 42. Mondo reale - prima introduzione di IDN <ul><ul><li>IDN facilita il reperimento dell’indirizzo certificato </li></ul></ul>
    39. 43. Possibili direzioni Ricerca Progetti pilota in ambito specifico Applicazioni su larga scala
    40. 44. Certificazione Anagrafica nel Sistema Esattoriale architettura di rete innovativa per la garanzia di tutela dei dati personali Equitalia – Roma 21 Settembre 2010 Applicazione Web per la
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×