Editoria digitale e Biblioteche: Percorsi, opportunità, sinergie per la diffusione dei contenuti digitali 57° Convegno AIB...
L'editore: non scrive, non stampa, non vende: si sostituisce al lettore, ne interpreta gusti e preferenze, sceglie   e ide...
Le opportunità dell'editoria digitale  COME CAMBIA IL MEDIA- LIBRO? Un libro può (ma non 'deve')  contenere materiale inte...
70 KM DALL'ITALIA: TUNISIA 2011 LA RIVOLTA DEL GELSOMINO (Prima Edizione Febbraio 2011, seconda edizione novembre 2011)
Le opportunità dell'editoria digitale  COME CAMBIA IL LIBRO COME OGGETTO SOCIALE Un libro  può non avere più un contenuto ...
La pancia degli italiani, Beppe Servegnini, RCS libri: libro, ebook, app con note condivise Bookliners, un esempio di soci...
Le opportunità dell'editoria digitale  COME CAMBIA L'IDEA DI 'POSSESSO'  E L'IDEA DI 'PRESTITO'? Il  'diritto di possedere...
Il lettore che  acquista o noleggia il 'servizio libro' si garantisce l'accesso al testo (e alle sue modifiche) nel tempo....
Le opportunità dell'editoria digitale  COME CAMBIA LA DISTRIBUZIONE, IL MERCATO, GLI INTERMEDIARI > Dalla distribuzione su...
Piattaforme di digital lending, raccolta dati, accesso diretto, servizi di noleggio a tempo, store on line. Possibilità di...
Chi si crede di essere un 'editore' digitale? L'editore digitale svolge la funzione di un HUB: Sceglie e propone i viaggi ...
Perché gli editori hanno bisogno delle biblioteche > Per un sostegno alla  diffusione della cultura digitale  – (e come è ...
Perché gli editori hanno bisogno delle biblioteche Insomma: se noi siamo l'HUB,  Abbiamo bisogno di un CHECK-IN Un sistema...
<ul>Library Journal e School Library Journal ”Ebooks: The New Normal. How Libraries are Leveraging the ebook opportunity” ...
GRAZIE! M. Cecilia Averame [email_address] 392 4687225 http://mariaceciliaaverame.wordpress.com www.quintadicopertina.com
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Sinergie fra editori e biblioteche, intevento al 57° Congresso AIB

1,669 views
1,620 views

Published on

Nuovi percorsi, opportunità, sinergie per la diffusione dei contenuti digitali / Maria Cecilia Averame e Fabrizio Venerandi

Published in: Education

Sinergie fra editori e biblioteche, intevento al 57° Congresso AIB

  1. 1. Editoria digitale e Biblioteche: Percorsi, opportunità, sinergie per la diffusione dei contenuti digitali 57° Convegno AIB – Il futuro in biblioteca, la biblioteca in futuro Roma, 18/11/2011 Maria Cecilia Averame - Quintadicopertina
  2. 2. L'editore: non scrive, non stampa, non vende: si sostituisce al lettore, ne interpreta gusti e preferenze, sceglie e identifica quali contenuti possano avere un valore (anche e soprattutto economico), attraverso quali mezzi renderli fruibili ed essere riprodotti in che formati. Infine come promuoverli e metterli a disposizione dei lettori. L'editore iper-lettore, ieri e oggi
  3. 3. Le opportunità dell'editoria digitale COME CAMBIA IL MEDIA- LIBRO? Un libro può (ma non 'deve') contenere materiale integrativo (musica, video, collegamenti in rete... ) Un libro può essere corretto, revisionato e ridistribuito immediatamente Un libro può essere aggiornato nel tempo
  4. 4. 70 KM DALL'ITALIA: TUNISIA 2011 LA RIVOLTA DEL GELSOMINO (Prima Edizione Febbraio 2011, seconda edizione novembre 2011)
  5. 5. Le opportunità dell'editoria digitale COME CAMBIA IL LIBRO COME OGGETTO SOCIALE Un libro può non avere più un contenuto fisso . Il lettore può aggiungere materiale al libro che sta leggendo (e che verrà letti da altri lettori). Il libro può risiedere a chilometri di distanza da chi lo sta leggendo.
  6. 6. La pancia degli italiani, Beppe Servegnini, RCS libri: libro, ebook, app con note condivise Bookliners, un esempio di socializzazione e condivisione della lettura Wikipedia e la scrittura collettiva
  7. 7. Le opportunità dell'editoria digitale COME CAMBIA L'IDEA DI 'POSSESSO' E L'IDEA DI 'PRESTITO'? Il 'diritto di possedere una copia' di un testo in ottica digitale diventa un concetto autolesionista: > Il lettore che 'acquista' un testo in un preciso momento e in un preciso formato rischia di perdere il diritto alla consultazione dello stesso testo fra qualche anno. > Il lettore che 'acquista' un testo, immobile fotografia dell'attimo in cui lo scarica, perde il diritto a eventuali migliorie che su quel testo possono avvenire. > Un libro deve essere sempre a disposizione di chi ha pagato per avere il diritto di consultarlo, anche e quando I formati vengono aggiornati.
  8. 8. Il lettore che acquista o noleggia il 'servizio libro' si garantisce l'accesso al testo (e alle sue modifiche) nel tempo. Acquista inoltre tutti i servizi di ricerca, socializzazione, condivisione legati al contenuto che ha acquistato. ALFABETA2 in ebook
  9. 9. Le opportunità dell'editoria digitale COME CAMBIA LA DISTRIBUZIONE, IL MERCATO, GLI INTERMEDIARI > Dalla distribuzione sul territorio allo store on line; > Costi differenti per la produzione e commercializzazione di un testo: iperspecializzazione > Dalla comunicazione intermediata all'approccio diretto al lettore, nei social network e sul territorio.
  10. 10. Piattaforme di digital lending, raccolta dati, accesso diretto, servizi di noleggio a tempo, store on line. Possibilità di acquisto condiviso, più accessi allo stesso testo, consultazione dello stesso testo da luoghi differenti
  11. 11. Chi si crede di essere un 'editore' digitale? L'editore digitale svolge la funzione di un HUB: Sceglie e propone i viaggi per i lettori, coordina e intermedia fra le diverse figure operative, stabilisce modalità e comfort del viaggio, il prezzo, si fa carico della gestione. Offre un servizio cui essere connessi
  12. 12. Perché gli editori hanno bisogno delle biblioteche > Per un sostegno alla diffusione della cultura digitale – (e come è sempre stato nel tempo per un sostegno alla lettura e alla diffusione della lettura in italia). > Per migliorare l'accessibilità alle risorse digitali. > Per garantire l'accesso alle risorse digitali nel tempo ( conservazione e conversione dei formati). > Perchè con l'aumentare dei titoli a disposizione il lettore necessita di un facilitatore e indirizzatore alla produzione editoriale. > Perché la forte rete e presenza capillare sul territorio , e non solo on line.
  13. 13. Perché gli editori hanno bisogno delle biblioteche Insomma: se noi siamo l'HUB, Abbiamo bisogno di un CHECK-IN Un sistema bibliotecario organizzato e facilmente raggiungibile che possa essere facilitatore della conoscenza: in grado di dare informazioni, fornire strumenti, assistere nelle scelte, indirizzare i lettori, assicurare l'accesso alla consultazione attraverso un rapporto privilegiato con gli editori.
  14. 14. <ul>Library Journal e School Library Journal ”Ebooks: The New Normal. How Libraries are Leveraging the ebook opportunity” con l'ebook il 76% delle biblioteche dicono che è aumentata l'offerta. (courtesy of Silvia Franchini) </ul>Perché le biblioteche hanno bisogno del digitale Una sinergia con chi si occupa di produzione, diffusione, condivisione di contenuti digitali permette alla biblioteca di implementare i servizi offerti Il digitale permette di avere accesso a testi immateriali, che non occupano posto fisico e non creano giacenza Il digitale permette di avere testi di alta qualità e bassa diffusione, a costi contenuti Il digitale permette di condividere l'aquisto fra più biblioteche. Il digitale permette di accedere ai contenuti attraverso strumenti di ricerca, interrogazione e condivisione informatica
  15. 15. GRAZIE! M. Cecilia Averame [email_address] 392 4687225 http://mariaceciliaaverame.wordpress.com www.quintadicopertina.com

×