Lettera di dimissione informatica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Lettera di dimissione informatica

on

  • 1,059 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,059
Views on SlideShare
1,059
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Lettera di dimissione informatica Lettera di dimissione informatica Presentation Transcript

  • Azienda U.L.S.S. 12 VenezianaLettera di Dimissione Informatica 1
  • Scopi Reperibilità delle informazioni Tracciabilità della prescrizione farmacologica 2
  • Scopi Reperibilità delle informazioni: è possibile ritrovare immediatamente le lettere ricercandole per nominativo o per data di dimissione Esempio:  Il medico del Pronto Soccorso, o il medico di guardia al momento del ricovero, può ritrovare le lettere di dimissione precedenti (che il paziente raramente porta con sé!) 3 View slide
  • Scopi I dati sono salvati in un server aziendale, dati centralizzati Non esiste il concetto di file locale (word processor) sostituito da una procedura che si appoggia su DataBase: tutte le lettere sono salvate nel server aziendale Procedura accessibile da ogni PC della ASL 4 View slide
  • Valenza La procedura non dispone di firma digitale Pertanto l’unica forma giuridicamente valida della lettera di dimissione è quella stampata, sottoscritta dal medico che dimette, consegnata al paziente ed archiviata in copia nella cartella clinica 5
  • Accesso E’ una procedura basata sul web Non richiede software dedicati, ma funziona nel browser (Internet Explorer) Tutte le aree del programma permettono di visualizzare un mini help (tool-tips) 6
  • Login 7
  • Login Vengono richiesti UserID e password, che sono forniti da un amministratore La UserID è costituita abitualmente dall’iniziale del nome seguita dal cognome (come per l’accesso alla mail aziendale):  ad esempio Mario Rossi = mrossi Se un account non viene utilizzato per 180 giorni, viene disattivato e può essere riattivato solo da un amministratore. 8
  • Password Viene conservata sul server in forma cifrata Tecnicamente, viene conservata non la password, ma una sua “impronta digitale” o “digest” ottenuta con un algoritmo di hash a 256 bit, ritenuto inviolabile (e comunque sino ad ora mai violato) L’algoritmo è di pubblico dominio (come tutti i principali algoritmi di cifratura, la sicurezza sta nella lunghezza e nella segretezza della chiave, non nelle segretezza dell’algoritmo) Questo è un esempio di password cifrata:51C06285D001146E0DDF8B220FC38401637D8BC55552C5A550F80937229A5A77 9
  • Password Per tale motivo non è possibile ripristinare una password dimenticata o risalire ad essa L’amministratore può in ogni momento inserire una nuova password di un utente, qualora sia stata dimenticata L’utente può in ogni momento modificare la propria password La normativa sulla privacy prevede che la password abbia una validità massima di 90 giorni, dopo i quali la procedura obbliga l’utente a modificarla, e che non si possa riutilizzare la stessa password usata le 3 volte precedenti. 10
  • Autenticazione Dopo l’autenticazione vengono riassunti i dati utente 11
  • Autenticazione Dopo l’autenticazione, i dati dell’utente sono sempre visualizzati nella linea di stato 12
  • Autenticazione e Visibilità Guest (segreteria, capo sala, etc …):  può solo visualizzare, non può effettuare modifiche alle lettere  visualizza solamente le lettere della propria U.O.  le lettere visualizzate hanno la filigrana “Uso interno”  non può stampare (manca il pulsante di stampa); se per eludere la mancanza del pulsante usa la funzione stampa del browser, compare la filigrana “Uso interno”  non compare nell’elenco dei Medici (filtro a discesa). 13
  • Autenticazione e Visibilità Utente (medico):  può inserire lettere  può visualizzare tutte le lettere in ambito aziendale (limitatamente a quelle consolidate)  può modificare e consolidare lettere:  le proprie  quelle dei colleghi limitatamente alle lettere della propria U.O. e solo qualora non siano contrassegnate come Personali 14
  • Autenticazione e Visibilità: UtenteASL REPARTO STRUTTURA OSPEDALIERA Utente Password 15
  • Autenticazione e Visibilità: GuestASL REPARTO STRUTTURA OSPEDALIERA Guest Password 16
  • Visibilità e modificabilità A tutti gli altri reparti Al reparto Al solo redattore Visibilità Modifica Visibilità Modifica Visibilità Modifica Provvisoria X X X X Personale X X XNon riservata Consolidata X X X Invalidata X X Provvisoria X X X X Personale X X XRiservata (HIV) Consolidata X X Invalidata X X 17
  • Tracciabilità (log) Tutte le azioni eseguite dall’utente vengono registrate in un database degli eventi (log) Vengono registrati data, ora, utente e paziente dei seguenti eventi:  Login  Logoff  Visualizzazione e stampa lettera  Inserimento, modifica e consolidamento lettera 18
  • Schermata iniziale 19
  • Schermata iniziale Vengono elencate le ultime 25 lettere modificate dal medico che ha effettuato l’accesso Una pulsantiera permette di scorrere l’elenco delle lettere o di accedere ad una “pagina” specifica: 20
  • Schermata iniziale Sono indicati:  Cognome e nome paziente  Data di nascita, di ingresso e di uscita  Età e gg di degenza (valori calcolati)  Medico “proprietario” della lettera (colui che la scrive inizialmente)  Medico che ha eseguito l’ultima modifica e/o consolidamento  Status:  Provvisoria (sigla “Provv” verde)  Personale modificabile solo dal “proprietario” (sigla “Pers” gialla)  Consolidata (sigla “Cons” rossa)  Invalidata (sigla “Inv” grigia)  Riservata (sigla “Ris” in aggiunta alle sigle precedenti con gli stessi colori; solo per pazienti affetti da infezione da HIV) A destra, sotto la colonna “Vai”, c’è il pulsante che da accesso alla visualizzazione e modifica della lettera selezionata 21
  • Filtri 22
  • Filtri Filtro medico: si può scegliere di visualizzare  solo le proprie lettere  le lettere di altro medico della propria U.O.  le lettere di tutti i medici della propria U.O.  le lettere di tutti i medici del proprio Presidio (limitatamente a quelle consolidate)  tutte le lettere di tutti i presidii (tutta la A.S.L.) (limitatamente a quelle consolidate) Filtro lettere: si possono visualizzare tutte le lettere, oppure solo quelle provvisorie, oppure consolidate, oppure invalidate Max righe: si può decidere quante righe visualizzare 23
  • Ricerca Data di dimissione: per filtrare in base ad una data o a un range di date (inserire solo una casella per ricercare una data specifica, oppure ambedue le caselle per ricercare un range di date) Nome paziente: per cercare i pazienti il cui nominativo inizia con il testo digitato nella casella Le funzioni di ricerca sono cumulative (AND) ed eseguono la ricerca nell’ambito del filtro medico attivo 24
  • Nuova lettera Il pulsante da accesso alla schermata su cui inserire la nuova lettera di dimissione Qualora siano presenti “Modelli” di lettera, viene proposta la scelta del modello: 25
  • Nuova lettera Da quali dati è composta la lettera? Numero ricovero Nome paziente Data di nascita Data di ricovero Data di dimissione Lettera personale (non modificabile dagli altri colleghi di reparto) Lettera riservata (solo per pazienti affetti da infezione da HIV) Eventuale secondo firmatario (la seconda firma, tipicamente il Direttore della U.O., compare a fianco della firma principale del medico che dimette) NB: il primo firmatario è sempre il medico che effettua l’ultima modifica/consolidamento, anche qualora non sia l’iniziale estensore; la lettera tuttavia rimane elencata tra le lettere dell’iniziale estensore 26
  • Nuova lettera Seguono 10 aree di inserimento testo, che possono essere selezionate con la pulsantiera a destra. Tali aree vengono visualizzate per default tutte assieme, una sotto l’altra in un’unica videata, tuttavia l’utente può decidere di visualizzarle una per volta selezionandola con l’apposito pulsante 27
  • Nuova lettera 28
  • Campi di cui si compone la lettera Premessa Anamnesi Obiettività all’ingresso Esami ematochimici Esami strumentali Procedure/Interventi Decorso Diagnosi (obbligatoria) Terapia (obbligatoria) Conclusioni 29
  • Scrittura della lettera Non serve inserire il titolo del campo; ad esempio, non inserire “Sono stati effettuati i seguenti accertamenti strumentali”, tale frase viene aggiunta automaticamente dal programma Fa eccezione la “Premessa”, che non aggiunge nessuna frase precostituita 30
  • Scrittura della lettera Questi 10 campi vengono visualizzati e stampati solamente se sono compilatati; se vengono lasciati vuoti, non viene stampata neppure la loro intestazione Ad esempio, se non inserisco nulla nel campo esami strumentali, non viene visualizzata neppure la frase ad esso associata “Sono stati effettuati i seguenti accertamenti strumentali” 31
  • Scrittura della lettera Questa procedura rende la lettera schematica ed omogenea Chi, al contrario, preferisce una lettera priva di schemi precostituiti, può inserirla, in forma libera, nella prima casella (“Premessa”); verrà stampata così com’è, senza aggiunte. Nulla vieta di fare copia e incolla dal word processor (tenendo tuttavia presente che vanno perse le formattazioni del testo) o da altri applicativi web (ad esempio Raview per i referti radiologici) 32
  • Scrittura della lettera Non serve inserire la firma, che viene desunta dai dati dell’account utente; la firma è quella del medico che effettua l’ultima modifica/consolidamento della lettera Al termine salvare la lettera Dopo salvata, si visualizza la Preview Si accede alla Preview anche dalla schermata iniziale, premendo il piccolo pulsante “Vai” a fianco di ciascun nominativo dei pazienti 33
  • Copia e incolla Per inserire agevolmente dati da altre applicazioni web, quali Raview, è bene permettere a Internet Explorer di aprire finestre multiple. Pertanto deselezionare la casella “Riutilizza le finestre per lanciare i collegamenti” (abitualmente tale casella è deselezionata per default) 34
  • Modelli I “Modelli” sono una raccolta di schemi predefiniti di lettere di dimissione. Ciascuna U.O. possiede il suo set di modelli (max 16) Tutti gli utenti di una U.O. condividono e possono gestire (inserire, modificare, eliminare) i modelli della propria U.O. L’accesso alla gestione dei modelli avviene con l’apposito pulsante dalla schermata principale della procedura 35
  • Gestione Modelli Premere Nuovo modello Oppure premere il pulsante a sinistra del modello da modificare 36
  • Gestione Modelli La gestione dei modelli è simile all’inserimento di una Lettera 37
  • Glossario Il glossario è una raccolta di frasi predefinite che possono essere incollate nella lettera Ciascuna U.O. possiede il suo set di frasi nel glossario (max 64) Tutti gli utenti di una U.O. condividono e possono gestire (inserire, modificare, eliminare) il glossario della propria U.O. L’accesso alla gestione del glossario avviene con l’apposito pulsante dalla schermata principale della procedura 38
  • Gestione glossario Premere Nuovo per inserire una nuova frase nel glossario Oppure premere il pulsante a sinistra della frase da modificare 39
  • Gestione glossario 40
  • Uso del glossario 1) Premere “Inserire frasi dal glossario” mentre si sta scrivendo una lettera: si apre una finestra flottante in cui sono elencate le frasi presenti nel glossario. 2) Premere il pulsante a fianco della frase da inserire: la finestra flottante si chiude 3) Premere il pulsante del mouse in un’area di inserimento nella lettera o nella posologia, nel punto dove si desidera inserire la frase 41
  • Terapia 42
  • Terapia Si possono inserire sino a 10 farmaci A fianco c’è una casella per specificare posologia ed altre informazioni Premendo il pulsante “Trova farmaci” compare una finestra nella quale si possono ricercare tutti i farmaci presenti nel SSN 43
  • Trova farmaci 44
  • Trova farmaci (dettagli) 45
  • Trova farmaci La ricerca avviene per Specialità medicinale, Principio attivo, ATC, Ditta produttrice La chiave di ricerca trovata viene evidenziata in rosso I farmaci sono evidenziati con una sigla rossa (X) o con una sigla verde (PTO) 46
  • Trova farmaci Sigla verde (PTO): indica i farmaci il cui principio attivo (codice ATC) È presente nel PTO Sigla rossa (X): sono i farmaci il cui principio attivo (codice ATC) NON è presente nel PTO In tal modo il medico prescrittore è guidato nella scelta ad orientarsi di preferenza verso i farmaci presenti nel PTO. Ad esempio sarà guidato alla simvastatina (sigla verde) e non alla pravastatina (sigla rossa) 47
  • Inserimento Terapia1 Premere il pulsante “Trova farmaci” 48
  • Inserimento Terapia2 Inserimento specialità Inserimento principio attivo È possibile inserire la specialità (es. Triatec 28cpr div 2,5mg sanofi-aventis spa) Oppure il principio attivo (es. C09AA05 ramipril) Quando si inserisce la specialità farmaceutica nel DataBase viene inserito quello specifico prodotto; pertanto ciascuna delle righe di esempio inserisce una diversa specialità. Quando si inserisce il principio attivo non viene archiviato nel DataBase alcun riferimento alla specialità né alla ditta produttrice; pertanto nell’esempio di cui sopra ciascuna delle 3 righe di esempio inserisce lo stesso principio attivo C09AA05 ramipril. Le direttive aziendali specificano l’opportunità di inserire il principio attivo in particolare per i farmaci generici o per i quali esista il corrispondente generico. 49
  • Inserimento Terapia3 Click su OK o sulla riga del farmaco per inserirlo Click su X per eliminarlo 50
  • Lettera senza Terapia Utilizzare il pulsante ‘Lettera senza terapia qualora il medico ritenga di non dover prescrivere alcuna terapia. In tal caso verrà visualizzata la dicitura "Il/la paziente non necessita di terapia farmacologica specifica". Eventuali altri farmaci già inseriti verranno cancellati. 51
  • Preview della lettera selezionata 52
  • Lettera con e senza margine Questa U.O. è senza il margine sinistro 53
  • Lettera con e senza margine Questa U.O. ha il margine sinistro 54
  • Preview Da questa schermata si può controllare l’aspetto della lettera prima della stampa Vi si accede non appena salvata una nuova lettera, oppure selezionando una lettera dalla schermata iniziale, con l’apposito piccolo pulsante sulla colonna di destra 55
  • Preview Sono presenti i seguenti pulsanti  Chiudi (torna alla schermata iniziale)  Modifica: è possibile modificare anche le lettere dei colleghi della propria U.O. (ma non di altre U.O.) e solo qualora la lettera non sia stata contrassegnata come Personale  Consolida: la lettera non sarà più modificabile; è possibile consolidare anche lettere di altri medici, purché appartenenti alla stessa U.O. (ma non di altre U.O.) e solo qualora la lettera non sia stata contrassegnata come Personale  Duplica: predispone una nuova lettera basata sulla lettera visualizzata (per ricoveri ripetuti simili tra loro, ad esempio per cicli di chemioterapia)  rimane evidenziato il medico che effettua la modifica/consolidamento e la relativa data/ora  Stampa  è possibile scegliere il font (dimensioni e caratteri)  NB: le informazioni sui font e sulla stampa vengono “ricordate” dal sistema per un mese per ciascun medico 56
  • Stampa La lettera viene trasformata in un file PDF che viene aperto nel browser Il file può essere salvato come file locale nel PC (ad esempio per inviarlo come allegato di posta al medico curante) 57
  • Stampa Quando il file PDF viene generato, è possibile stamparlo premendo il pulsante “Stampa” di Acrobat Reader, non quello del browser Poiché il file PDF viene aperto nel browser, questo nasconde la lettera di dimissione; per tornare alla lettera, premere il pulsante “Indietro” del browser Pulsante “Indietro” del browser Pulsanti “Stampa” e “Salva” di Acrobat 58
  • Stampa Vengono sempre visualizzati a pié di pagina il nome dell’utente e la data e ora di stampa 59
  • Stampa Originale - Copia La stampa deve essere effettuata entro 24 ore dal consolidamento della lettera o dall’inserimento di un Addendum. Oltre le 24 ore dall’ultimo consolidamento oppure dall’ultimo Addendum compare la filigrana “Copia” (presumendo che un originale sia già stato stampato) 60
  • Stampa da parte del Guest Compare la filigrana “Uso interno” 61
  • Stato della Lettera Una lettera può essere: “Provvisoria” (sigla verde “Provv”) “Personale” (sigla gialla “Pers”) “Consolidata” (sigla rossa “Cons”) “Invalidata” (sigla grigia “Inv”) “Riservata” (sigla ‘Ris’ con gli stessi colori) 62
  • Lettera modificabile (provvisoria) Può essere modificata dal suo autore o da un altro collega della stessa U.O., a meno che l’autore non la dichiari “Personale” A stampa compare la filigrana “Provvisoria” Filigrana “Provvisoria” 63
  • Lettera Personale Può essere modificata solo dal suo autore  (i criteri di visibilità rimangono invariati) Una lettera può essere dichiarata “Personale” selezionando lapposito checkbox che si trova a fianco della data di dimissione 64
  • Lettera Riservata I soggetti affetti da infezione da HIV sono protetti da peculiarità normative riguardo alla tutela dei dati personali Una lettera può essere dichiarata “Riservata” selezionando lapposito checkbox che si trova a fianco della data di dimissione Una lettera dichiarata “Riservata” è visibile solamente nellambito della U.O. di appartenenza, e non di altre U.O. 65
  • Lettera Riservata Il software consente di dichiarare “Riservata” una lettera solamente qualora nella diagnosi compaia uno dei seguenti termini:  HIV  AIDS  Sindrome da immunodeficienza acquisita La lettera Riservata è identificata con la sigla “Ris” nell’elenco delle lettere 66
  • Lettera non consolidata La lettera “Non consolidata” (provvisoria o personale) visualizza sia a video che in stampa la filigrana “Provvisoria” Non è possibile eliminare questa filigrana sino a che la lettera non viene consolidata 67
  • Lettera consolidata Per consolidare una lettera, premere l’apposito pulsante nella pagina di Preview La lettera consolidata non è più modificabile, neppure dal suo autore ATTENZIONE: il medico che consolida la lettera ne acquisisce la definitiva responsabilità, pertanto la firma che compare nella lettera è quella del medico che la consolida 68
  • Lettera consolidata Nella Preview della lettera consolidata o Invalidata non ci sono più i pulsanti “Modifica” e “Consolida”, è presente solo il pulsante “Chiudi” È presente il pulsante “Addendum” È presente il pulsante “Duplica” 69
  • Addendum E’ possibile aggiungere uno o più “Addendum” ad una lettera consolidata Gli “Addendum” possono essere aggiunti dall’autore della lettera o da colleghi della stessa U.O. Gli “Addendum” portano la firma di chi li inserisce, anche se diverso dal medico che ha consolidato Gli “Addendum” non possono essere modificati o eliminati 70
  • Lettera Invalidata Una lettera può essere invalidata soltanto dal suo autore, e solamente entro le 24 ore dal suo consolidamento Per invalidare una lettera premere l’apposito pulsante nella “Preview” 71
  • Lettera Invalidata Nella lettera Invalidata compare la filigrana “Invalidata” 72
  • Duplica una lettera Il pulsante “Duplica” predispone una nuova lettera basata sulla lettera visualizzata Si può utilizzare per ricoveri ripetuti simili tra loro, ad esempio per cicli di chemioterapia, in cui è sufficiente cambiare solamente le date di ricovero e pochi altri dettagli. Va considerato come un particolare tipo di “Modello” basato su una lettera esistente. Pertanto qualunque lettera può costituire il “Modello” per una nuova lettera 73
  • Modifica dati account e password In alto a dx nella schermata principale sono presenti 4 pulsanti:  Medico (modifica i dati del medico)  Password (modifica pw)  Logoff (esce da programma)  Help 74
  • Modifica password Inserire 2 volte (per conferma e verifica) la nuova password Deve avere al minimo 8 caratteri Non è possibile inserire le ultime 3 password utilizzate 75
  • Modifica dati medico Firma 1 (es “dott Mario Rossi”, tipicamente “Nome Cogome” e non “Cognome Nome”) Firma 2 (es “Specialista in Medicina Interna”) e-mail Firma1, Firma 2, e-mail vengono inserite automaticamente nella firma della lettera di dimissione 76
  • PARTE IIInformazioni per gli amministratori 77
  • Privilegi Gli account possono avere 4 gradi di privilegi  1) Guest (segreteria, capo sala etc …) :  può solo visualizzare, non può stampare né effettuare modifiche alle lettere  non compare nell’elenco dei Medici (filtro a discesa)  visualizza solamente le lettere della propria U.O.  2) Utente (medico) :  può inserire lettere  può modificare e consolidare lettere, le proprie e dei colleghi limitatamente alla propria U.O. e qualora non contrassegnate come Personali 78
  • Privilegi Gli account possono avere 4 gradi di privilegi  3) Amministratore di Unità Operativa:  non può creare o visualizzare lettere (ha solo funzioni amministrative)  può creare, modificare, eliminare account utenti nella propria U.O.  può modificare i dati (intestazioni e margini) della propria U.O.  è opportuno che ogni U.O. abbia uno ed un solo amministratore  4) Amministratore di Presidio:  non può creare o visualizzare lettere (ha solo funzioni amministrative)  può creare, modificare, eliminare account utenti delle U.O. del proprio Presidio  può modificare i dati (intestazioni e margini) delle U.O. del proprio Presidio  può modificare le intestazioni del proprio Presidio  è opportuno che ogni Presidio abbia uno ed un solo amministratore 79
  • Struttura UserID Gli account devono avere possibilmente una struttura standardizzata per l’UserID UserID da scrivere in minuscolo  Utente:  iniziale del nome seguita dal cognome (minuscolo e senza punto)  è opportuno che sia uguale all’account di posta elettronica aziendale  esempio Mario Rossi = mrossi  Amministratore di U.O.:  indicativo dell’ospedale e dall’abbreviazione del reparto  esempio vemed, memed, vereuma, veuro, meorto  Amministratore di Presidio (di norma attribuiti alla Direzione Sanitaria):  Solamente due account:  veadmin  meadmin 80
  • Account di amministratore U.O. È opportuno che ciascuna U.O. abbia il proprio amministratore Inserisce e gestisce gli utenti della propria U.O. Gestisce le intestazioni ed il margine sinistro della U.O. 81
  • Account di amministratore U.O. L’amministratore della U.O. dispone di uno specifico Pannello di Controllo:  Per la gestione degli utenti della propria U.O.  Per la gestione delle intestazioni e margine sinistro della propria U.O. ed il relativo Preview 82
  • Modifica dati U.O. Questi sono i dati della U.O., modificabili dall’amministratore: vengono utilizzati nella Intestazione e nel margine della lettera 83
  • Modifica dati U.O. L’amministratore può modificare i dati della propria U.O.  Nome Unità Operativa  Intestazione 1  Intestazione 2  Intestazione 3  Primario  Telefono  Fax  e-mail  Margine sinistro (spalla) 84
  • Modifica dati U.O. Margine sinistro (spalla): nel margine sinistro si possono inserire, ad esempio, i componenti l’equipe, i telefoni, gli ambulatori; il margine viene visualizzato solo se è compilato, in caso contrario la lettera si espande a tutta pagina; tenere presente che il margine è relativamente stretto: circa 130 pixel Il testo del margine sinistro è multi-linea; se una linea inizia con * (asterisco) il programma la formatterà in grassetto (senza stampare l’asterisco) 85
  • Gestione utenti Nelle schermate successive alcuni esempi della gestione degli account utente da parte dell’Amministratore: qui c’è il pulsante “Nuovo medico”, oppure si seleziona un medico (pulsante colonna Vai) Il filtro Data inizio e fine serve a restringere ad un dato periodo le statistiche (numero lettere, degenza media, età media) 86
  • Gestione utenti L’amministratore può inserire un nuovo medico 87
  • Gestione utenti L’amministratore può modificare un medico 88
  • Gestione utenti L’amministratore può inserire una nuova password nel caso l’utente la dimentichi L’amministratore può sospendere l’account di un utente (inibire l’accesso) L’amministratore può eliminare un utente, tuttavia viene rispettata l’integrità referenziale: non si può eliminare un medico se questi ha inserito delle lettere (ecco l’utilità di “sospendere” l’utente; in alternativa, dare i privilegi di Guest) 89
  • Account di amministratore di Presidio È opportuno che ciascun Presidio abbia il proprio amministratore Inserisce e gestisce gli utenti delle U.O. del Proprio Presidio Gestisce le intestazioni ed il margine sinistro delle U.O. del Proprio Presidio Gestisce le Intestazioni del proprio Presidio 90
  • Account di amministratore di Presidio L’amministratore del Presidio dispone di uno specifico Pannello di Controllo:  Per la gestione degli utenti della propria U.O.  Per la gestione delle intestazioni e margine sinistro delle U.O. del proprio Presidio  Per la gestione delle intestazioni del proprio Presidio 91
  • Account SysAdmin Esiste un ulteriore livello di privilegi: l’amministratore di sistema È bene vi sia un solo account SysAdmin Può Inserire, modificare, eliminare (solo se vuoti) U.O., Presidi Ospedalieri e Medici 92
  • Copyright© MB Soft 2008 - 2011Procedura scritta in linguaggio “asp” per IIS 93