Le ricerche brevettuali (agg. 2013)

564 views

Published on

Slide per il corso "Brevetti e proprietà industriale" - 2013

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
564
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le ricerche brevettuali (agg. 2013)

  1. 1. Le ricerche brevettualiDott. Massimo BarbieriArea Servizi Supporto allaRicerca – Politecnico di Milanomassimo.barbieri@polimi.it
  2. 2. Indice a) Sezioni di un brevetto e informazioni bibliografiche b) Introduzione alle procedure di ricerca brevettualeDott.MassimoBarbieri c) Banche dati gratuite: elenco delle principali risorse web @ 2013 – Massimo Barbieri
  3. 3. Sezioni del brevetto prima pagina: informazioni bibliografiche + riassunto descrizione Rivendicazioni disegni DescrizioneDott.MassimoBarbieri • settore tecnico dell’invenzione • stato della tecnica (si enfatizzano i problemi riscontrati nella “prior art” e si definisce il problema tecnico risolto dall’invenzione) • riassunto (vantaggi dell’invenzione) • descrizione dei disegni • descrizione dettagliata • esempi @ 2013 – Massimo Barbieri
  4. 4. Informazioni bibliograficheDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  5. 5. Informazioni bibliograficheDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  6. 6. Informazioni bibliograficheDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  7. 7. Informazioni bibliograficheDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  8. 8. Informazioni bibliografiche (1) particularly relevant documents when taken alone (implies: the claimed X invention cannot be considered novel or cannot be considered to involve an inventive step) particularly relevant if combined with another document of the same Y category A documents defining the general state of the art O documents referring to non-written disclosure intermediate documents (documents published between the date of filing P Dott. and the priority date) Massimo Barbieri documents relating to theory or principle underlying the invention (documents which were published after the filing date and are not in T conflict with the application, but were cited for a better understanding of the invention) potentially conflicting patent documents, published on or after the filing E date of the underlying invention D document already cited in the application document cited for other reasons (e.g., a document which may throw L doubt on a priority claim)Fonte: D. Harhoff et al. – European Patent citations – How to count and how to interpret them? – EPIP Workshop @ 2013 – Massimo Barbieri(2004)
  9. 9. Informazioni bibliografiche (2) Da settembre 2011 gli esaminatori dell’EPO avranno la possibilità di differenziare le citazioni X in due tipologie: “X” (rilevante per motivi di novità) e “I” (rilevante per l’attività inventiva). Tale distinzione non sarà visibile nei rapporti di ricerca ma solo nel registro dei brevetti europei e in molte banche dati professionali.Dott. Le altre categorie di citazioni non subiranno variazioni:MassimoBarbieri Y: indica sempre un documento rilevante se combinato con un altro documento “Y”; A: è un documento che costituisce stato della tecnica; D: è un documento che è già stato citato nella descrizione della domanda di brevetto in esame ma è considerato rilevante per novità o attività inventiva. @ 2013 – Massimo Barbieri
  10. 10. Indice a) Sezioni di un brevetto e informazioni bibliograficheDott.Massimo b) Introduzione alle procedure di ricercaBarbieri brevettuale c) Banche dati gratuite: elenco delle principali risorse web @ 2013 – Massimo Barbieri
  11. 11. Chi effettua le ricerche? “Patents are on Google, esp@cenet is free, so anyone can search patents. Can anyone get the right search results?” (Sytse de Jonge, EPO Search Matter 2010) • documentalisti brevettuali (non esiste una certificazione – almeno in Italia) – tecnici impiegati presso Università, aziende e studi di consulenzaDott. • consulenti in proprietà industriale (?)MassimoBarbieri • esaminatori (EPO, USPTO, …, UIBM?, ecc) “In a small team, all members need broad technical expertise” What do patent searchers want? “No errors and clear disclosure of the invention” (B. de Jong) “Correctness, completeness, timeliness” (P. Kallas) @ 2013 – Massimo Barbieri
  12. 12. Perché sono importanti le ricerche brevettuali per evitare di “reinventare la ruota” (sprechi di risorse in ricerca e sviluppo) per non incorrere nel rischio diDott.Massimo contraffare accidentalmente brevetti di terziBarbieri è un aiuto per il consulente in proprietà industriale nella fase di redazione della domanda di brevetto per valutare un portafoglio brevettuale @ 2013 – Massimo Barbieri
  13. 13. Principi di base (1) What to achieve in search ?  Optimum: All documents pertaining to specific technical area (concept) are found # retrieved relevant documents Dott. Recall = =1 Massimo # existing relevant documents Barbieri  Efficiency: no irrelevant documents # relevant retrieved documents Precision = =1 # retrieved documentsFonte WIPO: IPC – a @ 2013 – Massimo Barbieri “sound” tool for Environmentally Sound Technologies?
  14. 14. Principi di base (2) We need excellent recall, then precision Bad precision Bad recall Dott. Good recall, Massimo bad precision Barbieri Missed docs Bad recall, High recall, high high precision precision Relevant documents Retrieved documentsFonte: F. Lina – EPOQUE – – Massimo Barbieri @ 2013 Principle to improve prior art search – Search Matter 2010
  15. 15. Tipologie di ricerche brevettuali (1) “Freedom to Operate” (o di libertà di attuazione) Si esegue su: • brevetti attivi e concessi in quello Stato, • domande di brevetto in fase d’esame e • domande di brevetto internazionali (PCT) che potrebbero successivamente entrare nelle fasi nazionali. Una volta conclusa la ricerca, sarà in ogni caso necessario continuare un monitoraggio della letteratura brevettuale, perché esiste laDott.Massimo possibilità che domande di brevetto non ancora pubblicateBarbieri (durante l’esecuzione della ricerca) possano risultare rilevanti ed impedire la successiva commercializzazione del prodotto. Validity search: è una ricerca di brevettabilità ampia (lo scopo è determinare se un brevetto già ottenuto è valido) Patentability search (novelty) Informative (or “quick” or state of the art): pianificazione R&D, trend tecnologici, analisi concorrenti (IPC + KW) @ 2013 – Massimo Barbieri
  16. 16. Tipologie di ricerche brevettuali (2) Dott. Massimo Barbieri FTO searches: recall=1 Informative searches: la precisione è rilevanteFonte: P. Foglia – Patentability search strategies and the reformed IPC: a patent office perspective - World PatentInformation (2007), vol.2013 –pages 33 - 53 @ 29, Massimo Barbieri
  17. 17. Tipologie di ricerche brevettuali (3) Il settore tecnologico è Nessun limite temporale definito da una o di Paese di deposito o più classi IPC Limite: non reperibili i documenti non classificati Dott. La Massimodimensione temporale è Barbieri Focus sui brevetti in vigore nei mercati caratterizzata dalle pubblicazioni d’interesse settimanali delle domande.Fonte: B. Wicenec – Searching the Barbieri space – World Patent Information (2008), vol. 30, pages 153 - 155 @ 2013 – Massimo patent
  18. 18. Patent searches @ TTO Elemento fondamentale dell’intero “Invention Process” è la fase della ricerca brevettuale sulla proposta d’invenzione. È condizione necessaria (non sufficiente!) affinché si possa procedere con la brevettazione, che la ricerca brevettuale dia esito negativo; ossia che non venga trovata alcuna invenzione identica a quella proposta.Dott.Massimo Vantaggi di effettuare internamente le ricerche:Barbieri risparmio sui costi trovare potenziali licenziatari analisi trend tecnologici @ 2013 – Massimo Barbieri
  19. 19. Quando effettuare le ricerche Stesura domanda Inizio Pubblicazione tesi IT domanda PCT IstruttoriaDott.MassimoBarbieri 10/12 mesi 12 mesi 6 mesi Stato Novità Brevettabilità Brevettabilità Monitoraggio dell’arte brevettuale @ 2013 – Massimo Barbieri
  20. 20. Principi di base (3) Perché si classifica? Essenzialmente per potere eseguire le ricerche (di anteriorità, novità o brevettabilità) in modo indipendente dal linguaggio utilizzato, perché in questo modo è possibile ricercare concetti o idee a volte difficili da esprimere mediante parole ed infine perché non sempre sono disponibili i riassunti (in inglese) o anche i testiDott. dei brevetti [quelli molto datati sono classificati come immagini eMassimoBarbieri dunque non ricercabili tramite parole chiave]. Dal momento che solo nel 10 – 20% dei casi accade che una classificazione coincida perfettamente con il concetto inventivo che si sta ricercando, l’uso delle parole chiave rimane comunque una modalità di ricerca essenziale. @ 2013 – Massimo Barbieri
  21. 21. Principi di base (4) Classificare i brevetti significa organizzare, catalogare e indicizzare il contenuto tecnico di tali documenti in modo tale da poterli facilmente e accuratamente identificare, nonché ricercare. Sono gli stessi esaminatori ad attribuire uno o più codici di classificazione alle domande di brevetto. Anche se quella internazionale è senz’altro la più utilizzata, esistono altre tipologie di classificazioni brevettuali, per esempio, cooperativa (CPC), statunitense (USPC), giapponese [(FI - File Index) e F-termsDott. (File forming terms)], ecc...MassimoBarbieri Maggiore è il numero di categorie (vedi tabella) che compongono una classificazione e più alta sarà la probabilità di reperire uno o più sottogruppi la cui definizione coincida con le caratteristiche tecniche dell’invenzione da analizzare. Tipo di classificazione N di categorie IPC 69.000 CPC 250.000 USPC 450 classi e 150.000 sottoclassi FI 180.000 F-terms 350.000 @ 2013 – Massimo Barbieri
  22. 22. Procedure di ricerca (1) Scopo delle ricerche: trovare documenti che rivendicano caratteristiche tecniche simili e non solo una corrispondenza di termini Una ricerca può essere condotta : mediante parole chiave (modo più intuitivo ma soggettivo); mediante codici di classificazione; Indipendenti dalDott. linguaggio utilizzatoMassimo mediante citazioni brevettuali.Barbieri Operatori utilizzati: Booleani (AND, OR, ANDNOT) di prossimità (NEAR) Lingua utilizzata: inglese @ 2013 – Massimo Barbieri
  23. 23. Procedure di ricerca (2) Ricerca booleana es. Cell AND Phone (documenti contenenti termini quali “mobile phone” oppure “hand phone” non sono recuperati) Cell OR Phone (si trovano documenti quali “electrolytic cell” o “stem cell”)Dott.Massimo per migliorare precisione e recupero dell’informazione utilizzareBarbieri una query del tipo: (phone OR telephone OR radio) AND (mobile OR cell OR cellular OR hand OR wireless OR portable) più altri termini specifici Ricerca ideale Per concetti e non letterale (es. LATENT SEMANTIC INDEXING) @ 2013 – Massimo Barbieri
  24. 24. Procedure di ricerca (3) • I codici di classificazione si possono utilizzare in due modi: • quando la classificazione coincide esattamente con il campo di ricerca (livello sottogruppo) • in parallelo con altri sistemi /termini di ricerca (livello sottoclasse)Dott. • Esempi:MassimoBarbieri • un singolo termine è in grado di esprimere un concetto complesso (A23C 15/16: l’invenzione riguarda il burro ed in particolare il burro a basso contenuto di grassi) e definisce un ambito ben preciso (mentre A23C si riferisce in modo generale a tutti i prodotti lattiero - caseari) • RAM + H01L (circuiti integrati) [se utilizzo F02K (motori a reazione)] @ 2013 – Massimo Barbieri
  25. 25. Procedure di ricerca (4) • Esempio: collapsible bicycle helmet • collapsible and helmet  34 risultati • collaps* and helmet  88 risultati • classificazione CPC (A42B3/322)  159 risultatiDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  26. 26. Classificazione IPC (1) • La classificazione internazionale (IPC) è un sistema gerarchico con 8 sezioni e circa 69.000 sottodivisioni (classi, sottoclassi e sottogruppi) per classificare tutte le invenzioni pubblicate da più di 100 Stati e le autorità brevettuali regionali (EPO, WIPO, ecc.) • L’IPC è stata creata perché: • i tradizionali sistemi di classificazione utilizzati nelleDott.Massimo biblioteche non sono adatti in quanto classificano tutta laBarbieri conoscenza, tra cui letteratura e arte; • le classificazioni brevettuali nazionali sono applicate solo ai documenti nazionali. • Nessuna tra queste opzioni è soddisfacente:  imparare altre tipologie di classificazione;  utilizzare tabelle di concordanza;  riclassificare i documenti di tutte le altre nazioni. @ 2013 – Massimo Barbieri
  27. 27. Classificazione IPC (2) Un po’ di storia … 1° proposta: 1904 (inviata ai membri della CUP) 2° proposta: 1951 (creazione di un gruppo di lavoro da parte del Consiglio Europeo) La prima edizione entrò in vigore il 1° settembre 1968 1969 – 1975: periodo di transizione in cui WIPO si assume la responsabilità della classificazione.Dott.MassimoBarbieri Versione IPC In vigore dal IPC1 1968 IPC2 1974 IPC3 1980 IPC4 1985 IPC5 1990 IPC6 1995 IPC7 2000 IPC8 2005 Dal 2011 non c’è più la divisione tra CL e AL (revisione annuale) @ 2013 – Massimo Barbieri
  28. 28. Classificazione IPC (3)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  29. 29. Classificazione IPC (4)  Sezione A  Classe A47  Sottoclasse A47G ~ 640 sottoclassi  Gruppo principale A47G 1/00 ~ 10.000 gruppi  Sottogruppi A47G 1/02 ~ 70.000 sottogruppiDott.MassimoBarbieri A47G 1/04 A47G1 /24 La gerarchia è determinata solo dal numero di punti (.) e non dalla numerazione dei sottogruppi @ 2013 – Massimo Barbieri
  30. 30. Classificazione IPC (5) La classificazione IPC è principalmente orientata alla funzione, anche se molti brevetti sono classificati in base al tipo di applicazione. Dott. Massimo BarbieriFonte: P. Faucompré – The function-application relation through a link between classification and indexing – @ 2013 – Massimo BarbieriWorld Patent Information (1997), vol. 19 , No. 3, pages 167 - 174
  31. 31. Come reperire i codici (1) • http://web2.wipo.int/ipcpub/#refresh=page • https://www3.wipo.int/ipccat/ • http://v3.espacenet.com/eclasrch?classification=ecla&locale=en_EP Testo da classificareDott.Massimo A surgical instrument and a method for geometrical evaluation of an objectBarbieri inside a body of a human being or animal is described. The instrument comprises a handle, a reference device and means for bringing said reference device into the vicinity of said object, said instrument co-operating with an image acquisition device for acquiring at least one image of said reference device when it is in the vicinity of said object. Typically the object is a lesion of an internal tissue, for example a cartilage tissue of an articulation of the knee. @ 2013 – Massimo Barbieri
  32. 32. Come reperire i codici (2)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  33. 33. Come reperire i codici (3)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  34. 34. Come reperire i codici (4)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  35. 35. Classificazione CPC (1) Da gennaio 2012 è attivo un nuovo sistema di classificazione (denominato CPC – Cooperative Patent Classification) più dettagliato rispetto all’IPC , gestito da EPO e USPTO. La classificazione ECLA è utilizzata come base del nuovo sistema Sono inclusi: • i codici ICO; • KW (EPO);Dott.Massimo • alcune classi USPC [es. business methods; Y10S]Barbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  36. 36. Classificazione CPC (2) • Disponibile su Espacenet • Utilizzata attualmente dall’EPO e dall’USPTO (a partire 2015) • Sarà sempre utilizzata la classificazione IPC • http://cpcinfo.org IPC ECLA CPC H01L21/027 H01L21/027 H01L21/027 H01L21/027B H01L21/02709Dott.MassimoBarbieri H01L21/027B2 H01L21/02718 H01L21/027B6 H01L21/02727 H01L21/027B6B H01L21/02736 H01L21/027B6B2 H01L21/02745 H01L21/027B6B4 H01L21/02754 H01L21/027B6C H01L21/02763 H01L21/027B6D H01L21/02772 H01L21/027B6E H01L21/02781 H01L21/033 H01L21/033 H01L21/033 @ 2013 – Massimo Barbieri
  37. 37. Limiti Limiti dell’uso della classificazione “Function-oriented” oppure “Application-oriented” A61K31/43 (preparazioni farmaceutiche contenenti penicillina) C07D 499/00 (composti eterociclici, es. penicilline) La ricerca in una sola delle due classificazioni non consentirebbe l’ottenimento di un’informazione completa.Dott.MassimoBarbieri USPC solo per documenti US FI e F-terms solo per documenti JP @ 2013 – Massimo Barbieri
  38. 38. Banche dati brevettuali (1) Fonti pubbliche gratuite (fornite da uffici brevettuali nazionali o sovranazionali) • Espacenet, USPTO, JPO, UIBM, WIPO Fonti gratuite (fornite da produttori indipendenti)Dott.Massimo • PATENT LENS, GOOGLE PATENTSBarbieri Fonti professionali a pagamento • Derwent, Micropatent, Delphion, QPAT Fonti non accessibili! “Traditional Knowledge Digital Library”: banca dati prodotta dal governo indiano (non accessibile per evitare lo sfruttamento a scopi commerciali) @ 2013 – Massimo Barbieri
  39. 39. Banche dati brevettuali (2) I dati disponibili nelle banche dati variano anche considerevolmente: IPDL: solo ricerca bibliografica CIPO: brevetti canadesi non presenti in altre banche datiDott.MassimoBarbieri EPO (sul web dal 1998 con Espacenet) + USPTO (sul web dal 1994): anche la prosecuzione GOOGLE PATENTS: solo brevetti US PATENT LENS: non è supportata alcuna classificazione In alcuni Stati una ricerca completa è possibile solo sui CD-ROM prodotti dall’ufficio brevetti nazionale. In alcune banche dati nazionali è possibile effettuare la ricerca solo mediante IPC; in altre sono disponibili solo dati bibliografici. @ 2013 – Massimo Barbieri
  40. 40. Banche dati brevettuali (3) “No matter how good the database, a poor search engine or retrieval technology will not deliver a good search…” (Stephen Adams) Algoritmi e motori di ricerca differenti forniscono differenti risultati: Dott. Massimo Query USPTO Google Patent FreePatentsOnline Barbieri Search “mouse pad” 31 9 51 AND therapeutic AND Application date_1/1/1976- >1/18/2006Fonte: S. Sakurai, A. F. Cardenas – An analysis of patent search systems – J. Pat. & Trademark Off. Soc’y @ 2013 – Massimo Barbieri(2008), vol. 90, pages 448 - 460
  41. 41. Banche dati brevettuali (4) Scelta del database La scelta del database dipende essenzialmente dal tipo di informazione da ricercare: per esempio, la ricerca di composti, reazioni chimiche o strutture di tipo “Markush” è possibile solo su database commercialiDott. (Dialog, STN, Questel-Orbit) e non su quelli gratuiti.MassimoBarbieri Copertura temporale documentale @ 2013 – Massimo Barbieri
  42. 42. Indice a) Sezioni di un brevetto e informazioni bibliograficheDott.MassimoBarbieri b) Introduzione alle procedure di ricerca brevettuale c) Banche dati gratuite: elenco delle principali risorse web @ 2013 – Massimo Barbieri
  43. 43. Elenco banche dati gratuite 1. http://ep.espacenet.com/ 2. http://www.epoline.org/portal/public 3. http://www.wipo.int/pctdb/en/Dott. 4. http://patft.uspto.gov/MassimoBarbieri 5. http://portal.uspto.gov/external/portal/pair 6. http://www.freepatentsonline.com/search.html 7. http://www.patentlens.net/patentlens/structured.h tml 8. http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/default.aspx @ 2013 – Massimo Barbieri
  44. 44. Dott. Massimo Barbieri EPODOC (portale a DOCDB) è la principale banca dati dell’EPO, tra le oltre 100 disponibili esp@cenet utilizza EPODOC: ricerca di riassunti e dati bibliografici DOCDB è il master database dell’EPO: contiene tutti i dati bibliografici disponibili (ma non tutti i full text)Fonte: M. J. White – http://www.istl.org/06-summer/electronic3.html#3 @ 2013 – Massimo Barbieri
  45. 45. Esempio di record in EPODOC 1/1 - (C) EPODOC / EPO PN - EP1000000 A1 20000517 PNFP- EP1000000 B1 20030212 PR - NL19981010536 19981112 AP - EP19990203729 19991108 DT - * CT - (A1) EP0680812 A1 [A]; NL9400663 A [A]; DE3546191 A1 [A] EC - H02P6/08; B28B1/29; B28B5/02B2; B28B7/00F PA - (A1) BOER BEHEER NIJMEGEN BV DE [NL] - (B1)Dott. BEHEERMIJ DE BOER NIJMEGEN B V [NL]Massimo TI - (A1 B1)Barbieri Apparatus for manufacturing green bricks for the brick manufacturing industry AB - (A1) The invention relates to an apparatus (1) for manufacturing green bricks from clay for the brick manufacturing industry, comprising a circulating conveyor (3) carrying mould containers combined to mould container parts (4), a reservoir (5) for clay arranged above the mould containers, means for carrying clay out of the reservoir (5) into the mould containers, means (9) for pressing and trimming clay in the mould containers, means (11) for supplying and placing take-off plates for the green bricks (13) and means for discharging green bricks released from the mould containers, characterized in that the apparatus further comprises means (22) for moving the mould container parts (4) filled with green bricks such that a protruding edge is formed on at least one side of the green bricks. <IMAGE> @ 2013 – Massimo Barbieri
  46. 46. Espacenet (1)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  47. 47. Espacenet (2) Selezionare il databaseDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  48. 48. Espacenet (3)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  49. 49. Espacenet (4)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  50. 50. Limiti • il numero di documenti che è possibile visualizzare è ristretto a 500; • si possono inserire fino a un massimo di 10 termini nei campi di ricerca (l’aggiunta di un ulteriore termine causa un errore); • in tutti i campi si possono digitare non più di 21 termini e 20Dott. operatori logici;MassimoBarbieri • la lingua di ricerca (riassunto) è l’inglese; •è possibile effettuare una ricerca nel full text solo nei documenti EP e PCT (non è possibile discriminare i campi); • le classificazioni in cui è possibile effettuare una ricerca sono quella internazionale (IPC) e quella cooperativa (CPC) @ 2013 – Massimo Barbieri
  51. 51. Banca dati USPTODott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  52. 52. Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  53. 53. Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  54. 54. Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  55. 55. Banca dati JPO (1) http://www.ipdl.inpit.go.jp/homepg_e.ipdlDott.MassimoBarbieri Patent Abstract of Japan @ 2013 – Massimo Barbieri
  56. 56. Banca dati JPO (2) Ricerca per numero di brevetto ORDott.MassimoBarbieri C07D213/00 @ 2013 – Massimo Barbieri
  57. 57. Banca dati JPO (3) Max 1.000 Per visualizzare i risultati risultati della ricercaDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  58. 58. Banca dati JPO (4) Per visualizzare i dati bibliografici del brevettoDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  59. 59. Banca dati JPO (5) Traduzione Versione giapponese del automatica documentoDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  60. 60. Banca dati JPO (6)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  61. 61. Banca dati UIBM (1) http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/default.aspxDott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  62. 62. Banca dati UIBM (2)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  63. 63. Banca dati UIBM (3)Dott.MassimoBarbieri @ 2013 – Massimo Barbieri
  64. 64. Archivio centrale dello stato: http://www.fmacs.it:8080/fmacs/new/mar_ric.htmlDott.MassimoBarbieri Il link http://www.acs.beniculturali.it/index.php?it/202/archivio- brevetti-e-marchi non funziona da tempo! @ 2013 – Massimo Barbieri
  65. 65. Archivio centrale dello stato La raccolta di documenti comprende: Brevetti  613.000 file (dal 1855 al 1961) Marchi  171.000 file (dal 1869 al 1965) Modelli  ~ 100.000 file (dal 1874 al 1965) Dott. Massimo Barbieri UIBM Aggiornamento (da 1 a 3 settimane dopo il deposito della domanda di brevetto)Fonte: G. Moradei – Patent –Information in Italy – World Patent Information (2009), vol. 31, pages 19 - 31 @ 2013 Massimo Barbieri
  66. 66. Conclusioni (1) Come impostare le ricerche brevettuali ignorare le rivendicazioni (tranne il caso in cui sia necessario valutare la contraffazione, ma se l’interesse verte sullo stato della tecnica o la novità, è importante conoscere il contesto e il settore d’uso di un’invenzione) di un testo brevettuale è più pratico leggere il riassunto e gliDott. esempi nella descrizione (dove si potrà trovare in un linguaggio piùMassimoBarbieri comprensibile come le rivendicazioni sono state tradotte in esperimenti) uno dei metodi più efficaci per ottenere risultati rilevanti è l’uso della classificazione in combinazione con parole chiave e sinonimi contenuti nel riassunto (la cui funzione è consentire al lettore di comprendere in modo semplice e rapido la tecnologia descritta nel testo della domanda di brevetto) @ 2013 – Massimo Barbieri
  67. 67. Conclusioni (2) la ricerca per parole chiave è problematica non perché non sia efficace ma per la limitazione delle banche dati (per es. i brevetti US concessi prima del 1976 sono reperibili solo per numero, data e classificazione) ma anche perché i riassunti sono a volte carenti nelle informazioni essenziali; un altro fattore da considerare è ilDott. numero crescente di domande pubblicate in cinese, coreano, ecc.MassimoBarbieri scelta della banca dati (scopo, organizzazione, copertura dati e aggiornamento) @ 2013 – Massimo Barbieri
  68. 68. Blog http://intellogist.wordpress.com/ Riviste Patent Information News http://www.epo.org/service-Dott.Massimo support/publications/patent-information/news.htmlBarbieri World Patent Information http://www.journals.elsevier.com/world-patent- information/ @ 2013 – Massimo Barbieri

×