I modelli d'utilità

  • 277 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
277
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
6
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. © 2013 - Massimo Barbieri I MODELLI D’UTILITÀ massimo.barbieri@polimi.it
  • 2. Principi generali (1)            Utility models, utility certificates, petty patent, short-term patents, innovation patents Durata (inferiore rispetto ai brevetti per invenzione; tra 5 e 15 anni, tipicamente tra 7 e 10 anni) Descrizione, disegni e rivendicazioni Costi (inferiori rispetto ai brevetti per invenzione) Tutela ottenibile più facilmente e rapidamente (~ 6 mesi) Esame formale Diritti conferiti: gli stessi del brevetto per invenzione Nel caso di esame la prior art è solitamente più limitata e non è richiesto uno step inventivo (o comunque è ridotto) Serve per prodotti con una vita commerciale breve o per le innovazioni incrementali In alcuni Stati sono esclusi i procedimenti e i prodotti chimici ed è necessario l’esame dei requisiti prima di poter azionare il modello Le condizioni di tutela dovrebbero essere limitate a novità e applicazione industriale e l’ambito di tutela alla soluzione tecnica ideata ed effettivamente realizzata © 2013 - Massimo Barbieri
  • 3. Principi generali (2)   Non sempre è possibile la conversione o il «dual filing» Elenco Stati (59) che prevedono i modelli d’utilità (fonte: WIPO) “Currently, a small but significant number of countries and regions provide utility model protection. These include: Albania, Angola, Argentina, ARIPO, Armenia, Aruba, Australia, Austria, Azerbaijan, Belarus, Belize, Brazil, Bolivia, Bulgaria, Chile, China (including Hong Kong and Macau), Colombia, Costa Rica, Czech Republic, Denmark, Ecuador, Egypt, Estonia, Ethiopia, Finland, France, Georgia, Germany, Greece, Guatemala, Honduras, Hungary, Indonesia, Ireland, Italy, Japan, Kazakhstan, Kuwait, Kyrgyzstan, Laos, Malaysia, Mexico, OAPI, Peru, Philippines, Poland, Portugal, Republic of Korea, Republic of Moldova, Russian Federation, Slovakia, Spain, Taiwan, Tajikistan, Trinidad & Tobago, Turkey, Ukraine, Uruguay and Uzbekistan”.  No: Stati Uniti e Gran Bretagna © 2013 - Massimo Barbieri
  • 4. Principi generali (3) No © 2013 - Massimo Barbieri Fonte: Chen, Huang – Journal of Intellectual Property Rights (Vol. 17, January 2012, p. 21)
  • 5. Modelli d’utilità in Italia         Strumento per tutelare la funzionalità Maggiore efficacia o comodità d’uso Tasse: 50 € per il deposito e 500 € per il rinnovo (2° quinquennio) Esame solo formale Conversione: sì [brevetto IT  MU; EP (respinto per mancanza di inventività)  MU] Durata: 10 anni Priorità per un deposito estero (es. PCT) Dual filing: sì © 2013 - Massimo Barbieri
  • 6. Gebrauchsmuster (Germania)           Esame solo formale Qualsiasi invenzione (tranne procedimenti, invenzioni biotecnologiche e varietà vegetali) Novità relativa (uso all’estero e divulgazioni non scritte) Durata: 10 anni È possibile richiedere un rapporto di ricerca Dual filing: sì (con possibilità di mantenere entrambi i titoli) Periodo di grazia: 6 mesi MU utilizzato come priorità per un deposito successivo Lingua di deposito: qualsiasi (traduzione entro 3 mesi) Utilizzato come strumento per poter azionare velocemente il titolo di privativa in una causa di contraffazione © 2013 - Massimo Barbieri
  • 7. Gebrauchsmuster (Germania)  Procedura splitting-off 0 Patent application 10 MU Tasse pagate retroattivamente; Possibile riscrivere le rivendicazioni © 2013 - Massimo Barbieri
  • 8. Gebrauchsmuster (Germania)  Tasse Deposito 40 € Ricerca 250 € Annualità (4a – 6a) 210 € Annualità (7a – 8a) 350 € Annualità (9a – 10a) 530 € Annullamento 300 € © 2013 - Massimo Barbieri
  • 9. Modelo de utilidad (Spagna) Durata: 10 anni  Opposizione prima della concessione (entro due mesi dalla pubblicazione della menzione)  Esame formale  Annualità (a partire dal 3° anno)  Novità relativa “Novelty for utility model protection is only national, i.e., only disclosures in or that concern Spain can destroy the novelty of a Spanish utility model. This requirement was traditionally interpreted in a broad manner, so that only disclosures taking place in Spain and in Spanish language were considered to be novelty destroying prior art. This qualified novelty requirement drives utility models very close to “introduction patents”, a XIX-century IPR (that existed in Spain and other countries), which were intended to afford protection to people who registered in Spain inventions “imported” from other countries. Significantly, a recent decision by the specialized Section 28th of the Appeal Court of Madrid (Judgment of 28 November 2011) has declared that disclosures that are accessible in Spain (through the Internet, via Espacenet or via other databases) destroy the novelty of a Spanish utility model even if they were only published in English.” Fonte: http://www.twobirds.com/en/news/articles/2012/spain-interesting-peculiarities-spanishutility-models-0113  © 2013 - Massimo Barbieri
  • 10. Certificat d’utilité (Francia)       Durata: 6 anni Concessione: dopo 2 anni (si può accelerare richiedendo la pubblicazione anticipata) RR necessario se si vuole azionare (tassa di ricerca: 500 €) Conversione: no Annualità: ogni anno Tassa di deposito: 36 € © 2013 - Massimo Barbieri
  • 11. Nyttighetsmodellagen (Finlandia)         Durata: 10 anni Almeno una rivendicazione Esame solo formale (quello sostanziale può essere richiesto – esame solo della novità) Concessione: da 3 a 6 mesi Validità: 4 anni dal deposito (può essere rinnovato per due volte: 4 + 2 anni) No procedimenti (sì prodotti chimici, alimentari e invenzioni microbiologiche) Annullabile in ogni momento, dopo la registrazione Tasse Deposito 200 € Rivendicazioni 20 € per ogni rivendicazione oltre la 5a Annualità (5° anno) 250 € © 2013 - Massimo Barbieri Annualità (9° anno) 200 €
  • 12. 实用新型专利 (Cina)         Durata: 10 anni Tempo medio di concessione: 4,6 mesi Cosa si tutela: «Any technical solution relating to the shape, the structure or their combination, of a product, which is fit for practical use» Esclusione: procedimenti Forma: non i materiali in polvere o allo stato liquido Struttura: non s’intende le strutture molecolari o i componenti di una sostanza Dual filing: sì (il brevetto è concesso solo se il MU è abbandonato) Conversione: no © 2013 - Massimo Barbieri
  • 13. 实用新型专利 (Cina)    Esame formale: descrizione (chiara e completa), disegni e rivendicazioni (chiare, concise e supportate dalla descrizione) + unità d’invenzione + applicazione pratica Verifica se l’oggetto del modello riguarda categorie non brevettabili (es. scoperte, metodi diagnostici, varietà vegetali,…) «Evaluation report» e annullamento: possono essere richiesti da chiunque abbia interesse, ma dopo la menzione di concessione © 2013 - Massimo Barbieri
  • 14. Innovation patent (Australia)           Tutela su: prodotti, metodi, procedimenti e composti chimici (sono esclusi i procedimenti biologici, le varietà vegetali e le razze animali) Durata: 8 anni Al massimo 5 rivendicazioni Valutati solo gli aspetti formali per la concessione (circa un mese dopo il deposito) Per poter azionare il titolo è necessario richiedere un procedimento di certificazione (valutazione del passo innovativo): da 6 a 12 mesi dalla richiesta Più difendibile in giudizio rispetto ad un brevetto per invenzione Pubblicazione: dopo la concessione e ancora dopo la certificazione Tasse di mantenimento: annuali Ideale per prodotti con una breve vita sul mercato (es. software) Si può convertire in un brevetto per invenzione (prima della concessione) © 2013 - Massimo Barbieri
  • 15. Statistiche sui modelli d’utilità (1) © 2013 - Massimo Barbieri Fonte: European Patent Office (Asian Patent Information)
  • 16. Statistiche sui modelli d’utilità (2) N° di modelli d'utilità depositati in Italia 3500 3132 2917 3000 2807 2857 2743 2727 2559 2465 2411 2500 2200 2148 2463 2306 2070 2000 1500 1000 500 0 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 © 2013 - Massimo Barbieri Fonte: mie elaborazioni sui dati estratti dalla banca dati dell’UIBM 2010 2011 2012 2013
  • 17. Statistiche sui modelli d’utilità (3) N° di modelli d'utilità depositati in Germania 25000 20418 19766 20000 18083 17067 17306 17005 16061 15491 15000 10000 5000 0 2005 2006 2007 2008 2009 2010 © 2013 - Massimo Barbieri Fonte: DPMA Annual Reports 2011 2012
  • 18. Statistiche sui modelli d’utilità (4) N° di modelli d'utilità depositati in Spagna 3500 3212 3142 3099 3000 3000 2901 2853 2814 2657 2662 2545 2629 2585 2517 2500 2000 1500 1000 500 0 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 © 2013 - Massimo Barbieri Fonte: Estudios Estadísticos OEPM 2009 2010 2011 2012
  • 19. This utility model presents an adjustable cloth hanger, which is composed of a hook, inner frames, outer frames and magnets. The magnets are so powerful that the cloth hanger can be disassembled and assembled quickly. The adjustable cloth hanger is suitable for clothes of different sizes. It is also good for clothes with narrow necks. Esempi di modelli d’utilità (1) Modello d’utilità n. TWM452707 depositato a Taiwan © 2013 - Massimo Barbieri
  • 20. Esempi di modelli d’utilità (2) Modello d’utilità depositato in Cina (n. CN202908437), dal titolo «Knife or fork or spoon in detachable structure» © 2013 - Massimo Barbieri
  • 21. Esempio 3 Modello d’utilità n. MI2012U000131, dal titolo «Borsa multifunzione» (Titolare: Politecnico di Milano; inventore: Enrica Battiston) Descrizione  Campo tecnico: settore delle borse  Stato dell’arte: «Le borse attualmente note allo stato dell’arte sono delle più svariate forme e dimensioni, tutte sostanzialmente utilizzabili solo per lo scopo di trasportare oggetti con sé. Quando è sostanzialmente vuota, quindi, una borsa non ha una vera e propria funzionalità, risultando in certi casi anche ingombrante da portare con sé.»  Scopo e riassunto del trovato: «Un primo scopo del presente trovato è quello di mettere a disposizione una borsa che sia provvista di una pluralità di funzioni. L’idea alla base della presente invenzione è quella di realizzare una borsa comprendente almeno due impugnature ed un volume cavo definito almeno da una parete di mantello e da una parete di fondo, in cui la parete di mantello e la parete di fondo sono apribili sostanzialmente per la loro intera estensione lungo rispettivi tratti di apertura, detti tratti di apertura di detta parete di fondo e di detta parete di mantello essendo tra loro allineati. Ciò permette di poter utilizzare la borsa come indumento, ad esempio come giacca o gilet, sfruttando le impugnature come sedi per le braccia dell’utente. La borsa diviene, in pratica, indossabile come un indumento e risulta quindi utilizzabile anche quando sostanzialmente vuota.  Descrizione dei disegni e descrizione dettagliata dell’invenzione © 2013 - Massimo Barbieri
  • 22. Esempio 3 Figura 1 Figura 2 © 2013 - Massimo Barbieri