Comunicazione Social per il Non Profit
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Comunicazione Social per il Non Profit

on

  • 1,844 views

Le nuove modalità di comunicazione che si sono affermate nel mondo del web influenzano anche il modo di comunicare delle organizzazioni Non Profit. I nuovi canali disponibili e le nuove abitudini ...

Le nuove modalità di comunicazione che si sono affermate nel mondo del web influenzano anche il modo di comunicare delle organizzazioni Non Profit. I nuovi canali disponibili e le nuove abitudini maturate nel modo consumer, costituiscono una sfida ma anche una opportunità. E’ possibile interagire con una molteplicità di soggetti, interni o esterni all’organizzazione, in tempo reale, con costi ridotti e massimizzando l’efficacia del messaggio trasmesso.

Statistics

Views

Total Views
1,844
Views on SlideShare
1,844
Embed Views
0

Actions

Likes
3
Downloads
84
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Comunicazione Social per il Non Profit Presentation Transcript

  • 1. Comunicazione Social per il Non Profit Web 2.0 e Social Media 28 Settembre 2013 Associazione KIM Maurizio Girometti - girometti.maurizio@gmail.com
  • 2. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 2 Maurizio Girometti Laureato in Statistica Demografica. Ho iniziato la mia carriera lavorativa nel 1979 in qualità di Statistico, prima come libero professionista per Confindustria e, successivamente, presso l’Istituto Centrale di Statistica. Dopo circa 5 anni sono entrato in Praxis Calcolo, azienda “storica” del mercato IT italiano, dove ho lavorato per 27 anni con livelli di responsabilità crescenti. Attualmente sono impegnato in attività di Formazione nelle aree della Gestione Aziendale e della Comunicazione d’Impresa e in attività di Business Development per una Innovation Company italiana, Creactives S.p.A., che opera nel campo delle tecnologie semantiche.
  • 3. Comunicazione Social per le ONLUS 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 3 • Descrizione • Le nuove modalità di comunicazione che si sono affermate nel mondo del web influenzano anche il modo di comunicare delle organizzzioni Non Profit. I nuovi canali disponibili e le nuove abitudini maturate nel modo consumer, costituiscono una sfida ma anche una opportunità. E’ possibile interagire con una molteplicità di soggetti, interni o esterni all’organizzazione, in tempo reale, con costi ridotti e massimizzando l’efficacia del messaggio trasmesso • Obiettivi • Il corso si propone l’obiettivo di fornire una panoramica dei nuovi canali di comunicazione disponibili: da quelli ormai tradizionali, come il sito o la mail, a quelli più innovativi come i social network.
  • 4. Programma 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 4 • Web 2.0 – Social Network e Social Media • Le Organizzazioni Non Profit e il WEB • I canali di comunicazione: cosa offrono e come usarli • Sito internet • BLOG • Sito vs Blog • L’importante è farsi trovare • Newsletter • Twitter • Facebook • YouTube • LinkedIn • Slideshare • Forum • Conclusioni • Siti interessanti
  • 5. Web 2.0 Social Network e Social Media 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 5
  • 6. WEB 2.0 Cos’è • Web statico vs Web dinamico • Sito vs Blog • Mail vs Newsletter • Social Media • Comunicazione bidirezionale • Cooperazione • Contenuti prodotti anche dagli utenti • Scambio di contenuti • Gli utenti non sono più un'audience, ma una community • La parola d'ordine del Web 2.0: interattività 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 6
  • 7. Social Network Cosa sono • I Social Network sono formati da persone che sono unite da una relazione, da un interesse, da un obiettivo. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 7
  • 8. Social Media Cosa sono • Su internet troviamo siti, definiti Social Media che offrono il servizio di social network. • Social media sono le varie forme che gli utenti utilizzano, per creare contenuti, articoli, post (che sono la stessa cosa) ed i numerosi siti o blog ed applicazioni che abilitano le persone ad interagire ed a condividere informazioni online. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 8
  • 9. Social Media • Diffusione dei principali Social Media 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 9 http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
  • 10. Social Media 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 10 http://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
  • 11. I Social Media sono gratuiti (?) • Utilizzando i Social Media rendiamo noti i nostri dati anagrafici e di genere, i nostri studi e la professione, le nostre opinioni, i nostri hobbies, i nostri gusti, le nostre conoscenze, ……. • Non paghiamo (non sempre) ma generiamo informazioni utili per vari scopi, in particolare Marketing e Pubblicità, che sono il vero business dei Social Media. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 11
  • 12. La forza dei Social Media • Passaparola: si crea qualcosa che, per merito del suo contenuto, riesce a propagarsi velocemente tra le persone. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 12
  • 13. La forza dei Social Media • WEB Reputation • La reputazione online è determinata da ciò che i utenti diffondono sul web • Per qualunque organizzazione è fondamentale verificare costantemente la propria WEB Reputation. Quando un’informazione (positiva o negativa) viene «lanciata» nel web è difficilissimo eliminarla o modificarla • Es: http://www.tripadvisor.it/ • Sentiment • Opinioni, giudizi, richieste, idee, espresse liberamente o sollecitate. In particolare, relativamente ad un’azienda, un prodotto, un’offerta commerciale, una iniziativa marketing, un servizio ai clienti (es: customer care) • Sentiment Analysis 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 13
  • 14. Le Organizzazioni Non Profit e il WEB 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 14
  • 15. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 15 Il non profit in Italia
  • 16. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 16 Le ONP e il WEB
  • 17. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 17 Le ONP e il WEB
  • 18. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 18 Le ONP e il WEB
  • 19. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 19 Le ONP e il WEB
  • 20. Le ONP e il WEB Obiettivi della comunicazione • Ampliare la conoscenza del Brand dell’Organizzazione • Il brand, o marchio, è l’esperienza che le persone hanno di un’organizzazione: non solo il logo, i colori e l’aspetto visivo quindi, ma l’intero vissuto e le emozioni suscitate in quel momento. • Fundraising • Acquisire nuovi sostenitori e donatori • Facilitare e promuovere le donazioni online • Fidelizzare • Fare “Community” • Informare sulle attività che l’Organizzazione svolge anche grazie al suporto dei fondi 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 20
  • 21. Le ONP e il WEB Obiettivi della comunicazione • Informare • Sostenitori, volontari, istituzioni… • Educare • Trasmettere valori: solidarietà, partecipazione, integrazione,… • Generare «rumore» … 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 21
  • 22. WEB 2.0 I Canali di Comunicazione Cosa offrono e come usarli 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 22
  • 23. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 23 WEB 2.0 I canali di comunicazione
  • 24. I «nuovi» canali di comunicazione • Sito internet/intranet • Blog • Sito vs Blog • L’importante è farsi trovare • Newsletter • Forum • Social networking (Facebook, Twitter, LinkedIn, ecc.) • Content sharing (YouTube, Slideshare, ecc.) 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 24
  • 25. Sito web 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 25
  • 26. Sito web • Presentare la propria organizzazione ad un pubblico globale • Essere operativi 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno • Fornire informazioni aggiornate in tempo reale • Credibilità – tutte (o quasi) le ONP sono presenti su web • Rafforzare l’immagine e il branding • Sostenitori • Raccolta fondi • …… 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 26
  • 27. L’importanza dei contenuti • Il sito Internet è la «vetrina» di un’organizzazione • E’ fondamentale mantenere i contenuti aggiornati • Un sito con contenuti aggiornati e in costante cambiamento dimostra attenzione nei confronti dei visitatori e valorizza l’immagine dell’organizzazione • E’ meglio avere un sito «statico», povero di contenuti piuttosto che un sito con contenuti «vecchi» 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 27
  • 28. 10 Regole 1. Il sito è per gli utenti, non per te 2. Progetta il sito sulla carta, pensando ai contenuti 3. Investi sui contenuti 4. Il menù è importante 5. Pochi colori, pochi font 6. Niente effetti speciali 7. Testi brevi e adatti al web 8. Attenzione alle immagini 9. Renditi attivo 10. Sfrutta le potenzialità del web 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 28
  • 29. WCMS (Web Content Management System) • Aggiornamento e pubblicazione dei contenuti • Verifica e validazione dei contenuti • Possibilità di rollback • Amministrazione (gestione editor del sito e ciclo di approvazione) • Generazione automatica della mappa del sito • Gestione di video, audio, animazioni in flash • Motore di ricerca interno al sito • I più diffusi: • Drupal • Wordpress • Joomla • TomatoCMS 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 29
  • 30. I siti di alcune ONP 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 30
  • 31. BLOG 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 31
  • 32. BLOG • La parola blog viene dal termine inglese weblog che vuol dire diario sul web • Nei giornali gli articoli vengono scritti giorno per giorno perciò sono registrati in ordine cronologico. La stessa cosa accade nei blog. Questo è una delle caratteristiche che li rendono differente da un sito web normale. • Il blog consiste in una raccolta di articoli o "post", composti da testo con titolo, il più recente dei quali appare generalmente nella parte superiore • Semplice introdurre commenti dopo ogni articolo • Comunicazione tra i blogger e lettori e tra lettori stessi 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 32
  • 33. BLOG • Contenuti di un blog • I messaggi di un blog sono generalmente una via di mezzo tra una notizia ed un articolo. Spesso presentano un piccolo summary che ne riepiloga il senso, anche nell’ottica della struttura del feed. • I contenuti generalmente sono riconducibili ad una o più categorie del blog e sono pubblicati secondo un ordine cronologico come le pagine di un diario. • Il blog normalmente non prevede tempistiche o scadenze per la pubblicazione. E’ l’autore ad organizzarsi e spesso il blog diventa un diario in internet dove raccogliere i propri pensieri più o meno di getto, senza porsi particolari ordini o schemi. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 33
  • 34. BLOG • La struttura di un blog • La maggior parte dei blog si affida alle piattaforme disponibili che inducono una standardizzazione delle caratteristiche • Ad ogni post (entry, messaggio, …) è dedicata una pagina, dinamica o statica, contenente il messaggio ed alcuni strumenti accessori come commenti e trackback • I commenti permettono ai visitatori di inviare dei feedback rispetto a quanto scritto dall’autore, il trackback è invece un sistema leggermente meno diffuso che consiste di ricevere notifiche da altri blog in seguito alla citazione di un nostro post • Gli interventi sono classificati per categorie tematiche e per data • Può essere presente un motore di ricerca interno 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 34
  • 35. BLOG x ONP • Poco usato dalla ONP italiane • Utile per «raccontare» storie che catturino interesse, per promuovere eventi e poi raccontarli. • Più efficace del sito per raccogliere commenti e suggerimenti. In generale per fidelizzare e fare community. • Può essere «agganciato» alla newsletter riportando la forma estesa dedli articoli. • Può essere utilizzato per promuovere post del blog tramite i social media. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 35
  • 36. BLOG 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 36
  • 37. BLOG 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 37
  • 38. BLOG 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 38
  • 39. BLOG – La classifica dei blog italiani 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 39
  • 40. BLOG • Le migliori piattaforme blog gratuite disponibili in rete • WordPress • E’ la più famosa ed utilizzata su internet. E’ gratuita ed offre due possibili soluzioni: la prima consiste nel registrarsi direttamente sul sito (link), ed in pochi istanti ci verrà assegnato un blog subito operativo. La seconda, per i più esperti, riguarda l’installazione della piattaforma direttamente su un server registrato a nostro nome, grazie all’applicativo web disponibile gratuitamente (link). • Blogger • Servizio offerto gratuitamente da Google, conta migliaia e migliaia di utenti in tutto il mondo. Semplice quanto efficace e rappresenta un ottima soluzione per tutti coloro che intendo creare un blog amatoriale. E’ sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito ed in pochi passaggi vi verrà assegnato un blog completo e funzionale. (link) 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 40
  • 41. BLOG • Altervista.org • Altervista è un sito web che offre un servizio davvero completo, non ci si limita solo a creare blog gratuitamente, ma offre tutta una serie di servizi aggiuntivi. Infatti è possibile creare forum, foto gallery, siti web completi ed inoltre offre anche uno spazio web corredato di data base mysql, il tutto gratuitamente attraverso una semplice iscrizione. • Joomla • Piattaforma meno conosciuta rispetto ai primi due, ma largamente utilizzata in rete. Come unica soluzione offre il download gratuito dell’applicativo web, che è necessario installare sul proprio server con una procedura simile a WordPress. Alcuni servizi di hosting non sono compatibili con questo tipo di piattaforma, è necessario conoscere i requisiti minimi prima dell’installazione. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 41
  • 42. Sito vs Blog 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 42
  • 43. Sito vs Blog • Conviene aprire un blog o un sito? • Differenze tra blog e sito • Il blog : • È un sito web dinamico • È un sito web interattivo • È un sito web aggiornato frequentemente • Un sito web: • Può essere sia statico che dinamico • Può essere interattivo, ma molto spesso non lo è • Non deve essere aggiornato frequentemente 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 43
  • 44. Sito vs Blog • Pro e contro di un blog • Ecco gli aspetti positivi di un blog: • Consente di costruire autorevolezza • Può essere di supporto alla comunicazione istitzionale • Consente di stabilire relazioni e sviluppare fidelizzazione • È facile da avviare • Consente di inserire contenuti facilmente • Di contro un blog: • Va aggiornato frequentemente 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 44
  • 45. Sito vs Blog • Pro e contro di un sito web • Ecco gli aspetti positivi di un sito web: • Consente di sviluppare l’immagine istituzionale di un’organizzazione • Solitamente è più «controllato» • Non va aggiornato frequentemente • Di contro però, un sito web: • Non consente di interagire con i visitatori al fine di stabilire rapporti di fiducia • Non è facile da avviare • Non consente di inserire contenuti facilmente 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 45
  • 46. Sito vs Blog • Conclusioni • Dipende dal tipo di attività: in molti casi la scelta è obbligata. • Se le altre organizzazioni del settore hanno un sito anche la nostra dovrà averne uno • Dal Budget a disposizione • Un sito ha costi più elevati e richiede una maggiore specializzazione tecnica • Molte organizzazioni hanno un sito per comunicare i contenuti «istituzionali» e uno o più blog dedicati a contenuti tematici • I blog vengono alimentati da volontari o sostenitori • Contribuiscono a dare una visione più «smart» dell’organizzazione e a creare gruppi di discussione e approfondimento attorno a specifiche tematiche 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 46
  • 47. L’importante è farsi trovare 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 47
  • 48. • Una volta progettato e realizzato il sito o il blog inizia il vero lavoro: come fare a farsi trovare? • La stragrande maggioranza delle persone accede ad Internet tramite i motori di ricerca e consulta la prima/seconda pagina dei risultati (SERP - Search engine report page, - Pagina dei risultati del motore di ricerca) • Dobbiamo, quindi, tenere conto del comportamento dei motori di ricerca già dalla fase di progettazione del sito o del blog e successivamente nella predisposizione e nell’aggiornamento dei contenuti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 48 L’importante è farsi trovare
  • 49. • SEM - Search Engine Marketing. • Comprende tutte le altre citate. Sta ad indicare tutte quelle attività volte ad imbrigliare il grande potere dei motori di ricerca per servire un sito Web, un’azienda, un marchio • Oltre che declinarsi in SEO, SEA e SMO, il SEM comprende altre pratiche come il monitoring, il benchmarking il database building ed infine vendita diretta e customer care. Con il Search Engine Marketing si può fare anche il digital branding, finalizzato ad incrementare la notorietà di un marchio 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 49 SEO SEM SEA SMO : cosa significa.. 31/08/2012 | Gianni Carfagno L’importante è farsi trovare SEM - SEO - SMO - SEA
  • 50. L’importante è farsi trovare SEO - SEM - SMO - SEA • SEO – Search Engine Optimization • Ottimizzazione per i motori di ricerca, è finalizzato ad un miglior posizionamento di determinate keyword nella SERP di Google, Bing, Yahoo, etc.. • SMO – Social Media Optimization. • L’acronimo si spiega bene da solo: indica l’utilizzo dei social media – Facebook, Twitter, Pinterest e via dicendo – per supportare il lavoro di convogliamento del traffico Internet verso un determinato sito Web o per finalizzare altre pratiche di marketing. • SEA – Search engine advertising. • Consiste nell’attività di promozione a pagamento attraverso i motori di ricerca e gli strumenti di pubblicità da loro offerti. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 50 SEO SEM SEA SMO : cosa significa.. 31/08/2012 | Gianni Carfagno
  • 51. L’importante è farsi trovare 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 51 SEA SEA SEO
  • 52. L’importante è farsi trovare 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 52
  • 53. • Il motore di ricerca. Come funziona? • Manda in giro un «ragno» a raccogliere contenuti • Li organizza in un indice • Mette a disposizione un interfaccia di ricerca basata su parole chiave • Restituisce i risultati ordinandoli secondo criteri di «rilevanza» (Page Rank) • Esempi: Google, Yahoo, Microsoft Live Search, … 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 53 L’importante è farsi trovare
  • 54. L’importante è farsi trovare Page rank • Il PageRank (PR) è un algoritmo che determina l’importanza di un documento web e di conseguenza la sua posizione nei risultati ottenuti tramite i motori di ricerca, assegnandogli un peso numerico da 0 a 10. • PageRank Checker : http://www.prchecker.info/ • Come aumentare il PageRank delle proprie pagine web? • Backlink >>> http://www.backlinkwatch.com/ • Popolarità argomenti trattati • Alto numero di visite • Quantità di contenuti • Keyword • Siti interessanti: • http://creare.sitonline.it 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 54
  • 55. • Parole chiave che portano traffico • Parole che portano business • Google Analytics • http://www.google.it/analytics/ • Google Trends • http://www.google.com/trends • Google AdWord Suggeritore • https://adwords.google.it/select/KeywordToolExternal 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 55 L’importante è farsi trovare Keywords
  • 56. • Best practice per aiutare Google a trovare il sito, eseguirne la scansione e indicizzarlo • Yahoo content quality guidelinees • Bing • Scarica SEO_ italiano_search-engine-optimization-starter- guide-it • SEO perfetto in 10 minuti. Parola di Google • Guida SEO pratica 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 56 L’importante è farsi trovare Approfondimenti
  • 57. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 57
  • 58. Newsletter • La newsletter (lettera di notizie) è un messaggio di posta elettronica che viene inviato periodicamente e gratuitamente a coloro che ne hanno fatto richiesta, generalmente attraverso iscrizione on-line • E’ uno strumento efficace per trasmettere notizie ed informazioni ad una pluralità di soggetti, in modo semplice, rapido ed economico • Attraverso l’invio periodico di una newsletter, l’ente, l’azienda o l’associazione, può creare e mantenere un rapporto continuo con soggetti vari (clienti, prospect, dipendenti, media, investitori, etc.) 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 58
  • 59. Come strutturare e scrivere una Newsletter • Non parlare solo della propria organizzazione/attività • Fornire info su tematiche di interesse complementari • Scrivere notizie-articoli brevi • Strutturare le news in modo tale da rendere più veloce e piacevole la lettura • Non dimenticare alcuni elementi fondamentali: titolo, data, logo/banner dell’ente, contatti della redazione, indirizzo del sito web. • Inserire link a siti di interesse • Limitare le dimensioni • Garantire uniformità e coerenza • Inserire solo le novità 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 59
  • 60. • Pubblicizzare la newsletter nella homepage del sito o del blog • Predisporre il modulo per l’iscrizione alla newsletter: prevedere pochi campi obbligatori (nome ed indirizzo e- mail); richiesta esplicita di iscrizione • Garantire la possibilità di revoca dell’iscrizione • Diffondere la newsletter: cross promotion, social network, i motori di ricerca, etc. • Rendere accessibili i numeri delle precedenti newsletter • Valutare con attenzione la periodicità, il giorno e l’ora di invio della newsletter 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 60 Come promuovere e gestire una Newsletter
  • 61. • Sfruttare il potere dei gruppi • Quando una persona è sul tuo blog o sito e sta pensando se lasciare o meno la propria mail nella form di iscrizione alla tua newsletter, la prima cosa a cui pensa è se è la sola a farlo • Qualcuno prima di lei si è iscritto? Il numero di persone che sono già iscritte alla tua newsletter è un termometro di quella che è la tua autorità e rassicura la persona che si sta per iscrivere • Questo fenomeno si chiama “social proof“: il social proof è l’unità di misura dell’autorità e dell’influenza che la gente percepisce di te • I visitatori non desiderano altro che sapere che altre persone si fidano di te e che iscriversi è una buona idea. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 61 Come attrarre nuovi iscritti Newsletter: il segreto di chi fa business con i blog. May 06, 2013 06:25 am | Dario Vignali
  • 62. • Usare testimonial nel form di iscrizione • E’ possibile mostrare ai visitatori cosa dicono gli iscritti riguardo ai contenuti del tuo blog. Come puoi vedere io mostro nella sidebar le opinioni della gente riguardo a me e al mio blog tramite i preferiti di twitter e un plugin per wordpress di nome jet tweet • Se hai buoni numeri mostrali • Nel caso tu abbia un buon numero di commenti ai tuoi post accertati che sia mostrato sempre all’inizio di ogni articolo. Se il numero di visitatori mensili che affluiscono al tuo blog è impressionante, rendilo pubblico. I grandi numeri aiutano gli iscritti a sentirsi parte di qualcosa • Usa l’esclusività • Nella tua form di iscrizione spiega ai tuoi visitatori che iscriversi significa accedere ad un gruppo di utenti privilegiati e poter ricevere contenuti esclusivi. Ovviamente poi dovrai tenere fede alle tue parole • Usa i social media • Incoraggia i tuoi lettori affezionati ad iscriversi, diffondi la pagina di iscrizione alla tua newletter 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 62 Come attrarre nuovi iscritti Newsletter: il segreto di chi fa business con i blog. May 06, 2013 06:25 am | Dario Vignali
  • 63. • Usa una call to action • Call to action significa “chiamata all’azione”, ossia chiedere all’utente del proprio sito di compiere una determinata azione • In campo marketing talvolta è meglio essere diretti e imperativi piuttosto che educati e indiretti • Alcuni esempi: • Indiretto ed educato: Perchè non ti arruoli nell’esercito? vs. Diretto e imperativo: We want YOU for the US Army • Indiretto ed educato: Perchè non ti iscrivi alla newsletter? vs. Diretto e imperativo: Inserisci l’indirizzo mail e iscriviti ora per iniziare! • Indiretto ed educato: Ottieni un ebook gratuito vs. Diretto e imperativo: Scarica ora il tuo ebook gratuito 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 63 Come attrarre nuovi iscritti Newsletter: il segreto di chi fa business con i blog. May 06, 2013 06:25 am | Dario Vignali
  • 64. Qualche esempio 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 64
  • 65. Qualche esempio 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 65
  • 66. Qualche esempio 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 66
  • 67. Servizi di gestione newsletter • Creazione e gestione email • Gestione iscritti • Template specializzati • Integrazioni con i social network – condivisione, iscrizione • Report e statistiche • Console di amministrazione • Geolocation • Sicurezza • Gestione email errate • Invio • API 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 67
  • 68. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 68 Servizi di gestione newsletter • I vantaggi rispetto alla «normale» mail: • Quando mandate una newsletter, ciascuno la riceve indirizzata a lui, e non in CC a mille altri o – peggio – come un anonimo destinatario “in conoscenza nascosta” • Le email non partono dal vostro IP, ma dal server del mailer, e potete anche pianificarne l’invio • Report di quanti (e chi) hanno letto la newsletter, cliccato sui link, e gli email che non risultano più attivi vengono automaticamente disattivati dalla lista • In fondo a ogni messaggio, le persone trovano in automatico la spiegazione di come sono finiti nella mailing list e le istruzioni per cancellarsi, se vogliono farlo
  • 69. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 69 Servizi di gestione • MailChimp • Email marketing semplice, completo e divertente • Un sito ben fatto, veloce, e con un piano “forever free” gratuito, con un limite di 500 iscritti e 2.000 email/mese • Ci sono decine di templates già pronti (e testati su moltissimi client di posta, anche web) e vari modelli “neutri” pronti per essere personalizzati. In questo modo, essere operativi è praticamente immediato
  • 70. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 70 Servizi di gestione
  • 71. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 71
  • 72. Twitter - Cos’è • Twitter è un sito di micro-blogging: dopo aver aperto un account (gratuito) è possibile scrivere dei messaggi (tweets - max 140 caratteri) • L’account può essere assciato ad una persona fisica o ad una organizzazione • Nel tweet si può inserire uno o più hashtag, parole precedute dal segno #, che indicano il tema di cui si parla • Si possono inserire uno o più nomi di utenti Twitter preceduti dal segno @. In questo caso agli utenti arriva una «mention» • Per mostrare di aver apprezzato il tweet di un’altra persona si può fare un re-tweet: ripubblicare il tweet di un altro account con o senza commenti aggiuntivi 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 72
  • 73. Twitter - Cos’è • Si può divenire «Follower» di altri utenti: tutti i loro messaggi pubblici verranno automaticamente riportati nella Home Page del nostro account • Tutto quanto postato su Twitter è pubblico, si può comunicare in maniera privata con un utente attraverso i Direct Message (DM o PM, private message) • Potete seguire quante persone volete, ma queste non sono obbligate a seguirvi. Se non seguite nessuno, il vostro stream rimarrà però vuoto • Per tenere un po’ d’ordine sono nate le liste, con le quali si possono creare gruppi di utenti di cui vogliamo aggregare i tweet attorno a un tema. Le liste possono essere private o condivise con altri 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 73
  • 74. Qualche numero • Ogni secondo sono oltre 750 i tweets cinguettati • Twitter ha oltre 500 milioni di utenti registrati, ma solo 170 milioni di utenti attivi • Gli Stati Uniti, con oltre 141milioni di utenti rappresenta il 27% di tutti gli utenti di Twitter 15% degli adulti online usano Twitter • La fascia di età 18-29 è quella più rappresentata su Twitter, al 29%, davanti a delle persone di età 30-49 (14%) e 50-64 (9%) • In Italia gli utenti sono circa 4,7 milioni di cui 1,2 milioni lo utilizzano quotidianamente 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 74
  • 75. Piccolo glossario • @….. - è il nickname degli utenti su Twitter (Es.: @MGirometti) • Destinatario di un messaggio • Paternità di una citazione (Es.: @MGirometti: Quando sono in vacanza mi sento meglio…) • RT - vuol dire “re-tweet”, cioè “inoltra” • Permette di inoltrare messaggi di altri utenti a tutti i propri follower • “MT @ MGirometti” - vuol dire “modified tweet”, cioè “tweet modificato di @ MGirometti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 75
  • 76. Piccolo glossario • #….. - hashtag indica un argomento • Ogni utente può includere uno o più hashtag nei propri messaggi e può cercare tutti i tweet che contengono un particolare hashtag • DM MGirometti – messaggio personale • Followers - Sono le persone che noi seguiamo • Following - Sono le persone che seguono il nostro account • Liste - Sono delle liste tematiche che possono creare gli utenti per seguire i tweet su un determinato argomento 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 76
  • 77. Twitter Homepage 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 77
  • 78. Twitter Account Page 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 78
  • 79. Twitter per le ONP • Pagina Twitter dedicata: https://business.twitter.com/it/twitter-organizations-nonprofits • Caratteristiche interessanti • 140 caratteri possibili, obbliga a focalizzare i pensieri; • un lessico nuovo, curioso e stimolante. Gli hashtag – ad esempio – ovvero quelle #parole o #frasitutteattaccate precedute dal cancelletto, costituiscono parole chiave e trend che mettono in moto discussioni spesse volte animate su temi caldi; • le relazioni che si instaurano con followers e following sono meno fredde di quel che si pensi. C’è sempre qualcosa da dire e sempre qualcuno pronto ad ascoltare. Nulla passa inosservato; • flessibilità: si sposa bene con altri canali come Linkedin, Instagram e naturalmente Facebook. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 79 Fonte: NONPROFIT BLOG DI ELENA ZANNELLA
  • 80. Twitter per le ONP Con questi requisiti, Twitter può risultare davvero strategico per una nonprofit ed essere strumentale per sensibilizzare su un tema, favorire il traffico verso il proprio sito web, creare comunità o anche per fare fundraising. Come? Ecco qualche idea. • SENSIBILIZZA • Parla di un progetto. Proponi un’idea. Posta un appello. Puoi anche costruire microstorie costituite da periodi completi per un massimo di 140 battute ciascuno. Un bell’esercizio di sintesi a favore dell’efficacia del messaggio. • FAVORISCI IL TRAFFICO VERSO IL TUO SITO WEB • Condividi notizie e immagini. Promuovi un’iniziativa. Usa un linguaggio stuzzicante (teaser) per catturare l’attenzione. Di stimolo ma senza eccessi. Il popolo di Twitter ripaga con slancio ma sanziona altrettanto e senza pietà. Un follower caduto è, il più delle volte, perso per sempre. Usa sempre un servizio di shortener (prova con Bitly) per accorciare gli indirizzi web in modo da avere più battute a disposizione per il testo. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 80
  • 81. Twitter per le ONP • CREA LA TUA COMUNITA’ DI FOLLOWERS • Fai domande • Interagisci • Ringrazia per i ritwitt e ritwitta a tua volta • Sfrutta il #CharityTuesday e il FollowFriday (#FF) • FAI FUNDRAISING ATTRAVERSO L’ACQUISIZIONE DI NUOVI POSSIBILI SOSTENITORI • Proponi una call to action • Coinvolgi in un’azione • Chiedi il ritwitt (RT) • Sfrutta il #CharityTuesday e il FollowFriday (#FF) • Ringrazia le persone per il ritwitt (RT) • Rendiconta e pubblica i risultati delle campagne 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 81
  • 82. Twitter per le ONP 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 82
  • 83. Qualche best practice 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 83
  • 84. Qualche best practice 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 84
  • 85. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 85
  • 86. Facebook – Cos’è • Facebook è un social network che permette di rimanere in contatto con un gruppo di persone (”amici”); è possibile scambiarsi messaggi, vedere cosa gli altri stiano facendo in un determinato momento, o consultare link o contenuti che gli amici di volta in volta ci propongono • Su Facebook chiunque può creare gratis un suo profilo e connettersi con il mondo, chattare con l'amico delle medie che non vede da vent'anni o fare amicizia con chi ha interessi simili ai suoi 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 86
  • 87. Facebook – Cos’è • Con gli altri iscritti possiamo interagire tramite: • Messaggistica istantanea • Invio di un messaggio alla persona, una funzione simile all’e-mail • Una opzione per aggiungere la persona come amico: la richiesta può essere rifiutata o ignorata • Chiunque può creare un gruppo e invitare altri a farne parte, firmare virtualmente una "causa" e dare la conferma per la propria partecipazione ad eventi 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 87
  • 88. Come funziona • Dopo aver creato il proprio account, ogni utente Facebook ha a disposizione: • Uno spazio dove è possibile caricare un immagine del profilo • Una sezione Amici, che visualizza le immagini di membri di Facebook che avete nelle amicizie • Una sezione che mostra le Informazioni personali che abbiamo deciso di condividere con gli altri membri: data di compleanno, lavoro, istruzione e interessi • Una sezione mini-feed, che informa i visitatori di quello che abbiamo fatto sinora • La propria bacheca di Facebook: dove scrivere i propri interventi • La Home di Facebook: dove leggere gli interventi degli altri 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 88
  • 89. Come funziona • La bacheca di Facebook: dove scrivere i propri interventi • Nella bacheca personale appariranno tutti i nostri interventi e aggiornamenti (presentati in ordine cronologico decrescente, dal più recente al più vecchio), che verranno letti da tutti i nostri amici • Per visitare la propria bacheca, dopo aver fatto login su Facebook, occorre cliccare su “Profilo” o sul proprio nome (entrambi nella barra in alto). Una volta visitata la bacheca personale, potete pubblicare un intervento • Ecco i tipi di interventi pubblicabili su Facebook: • Aggiornamenti di stato • Link da proporre agli amici • Foto • Video • Note di testo 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 89
  • 90. Come funziona • La bacheca di Facebook: dove scrivere i propri interventi • Dopo averlo pubblicato, l’intervento comparirà in tempo reale sulla propria timeline, senza dover ricaricare la pagina • Da sottolineare il fatto che, qualora scrivessimo su un blog, o usassimo altri servizi Web 2.0, possiamo importarli su Facebook, e pubblicare così degli interventi in automatico: insomma, Facebook, se ben usato, diventa la cronologia della propria attività online, da riproporre ai nostri amici / contatti / lettori • Ogni intervento, infine, è commentabile dai propri amici: l’intervento può trasformarsi in una (anche utile) discussione, come se fosse un forum 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 90
  • 91. Come funziona • La Home di Facebook: dove leggere gli interventi degli altri • Seguire un amico significa leggere i suoi aggiornamenti in bacheca (per visitarla basta cliccare sul suo nome utente). Essendo improponibile andare sulle bacheche di ogni nostro amico, Facebook ci consente di monitorarle tutte assieme in un solo posto: la Home di Facebook • In un’unica lista (o mini feed) verranno inseriti gli interventi di tutti i nostri amici (sempre in ordine cronologico decrescente): basta seguire la home, per leggere comodamente gli interventi di tutti • Ogni intervento è inoltre commentabile direttamente dalla home: non c’è bisogno di andare sulla bacheca del singolo contatto 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 91
  • 92. Facebook homepage 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 92
  • 93. Un po’ di storia • Facebook è un social network fondato negli Usa da Mark Zuckerberg il 4 febbraio 2004 • Facebook si diffonde rapidamente nel mondo delle università nel periodo 2004-2005 • Nel 2006 Facebook si diffonde anche nel mondo delle scuole primarie e in quello del lavoro, ampliando notevolmente il bacino di utenza alla popolazione adulta e alla popolazione degli adolescenti • Nel 2007 Facebook entra nella storia del web entrando nei primi dieci siti più visitati al mondo • Nel 2011 si stima che il social network abbia raggiunto una popolazione di utenti attivi pari al 750 milioni di utenti, ossia una persona su nove al mondo si è registrata su Facebook 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 93
  • 94. Qualche numero • 14 Settembre 2012 alle 12.45 PM Facebook ha raggiunto la tanto attesa cifra di 1 miliardo di utenti attivi (è utente attivo su Facebook chi lo utilizza almeno una volta al mese) • Caratteristiche sugli utenti • L’utente medio ha 22 anni • I 5 paesi con più utenti sono (in ordine alfabetico): Brasile, India, Indonesia, Messico e USA • Facebook ha 600 milioni di utenti attivi da dispositivi mobili (cellulari, smartphone e tablet) • L’utente medio ha 305 amici • Fonte: http://trucchifacebook.com/facebook/statistiche/quanti-utenti-ci-sono- su-facebook/#ixzz2TFSd9V00 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 94
  • 95. Qualche numero • Statistiche Facebook 2012 • Più di un trilione di “mi piace” dal 2009 • 140,3 miliardi di connessioni (o amici) su Facebook • 219 miliardi di foto caricate • 17 miliardi di registrazioni ai luoghi da foto o aggiornamenti di stato • 62,6 milioni di brani ascoltati (o riprodotti) 22 miliardi di volte • Fonte: http://trucchifacebook.com/facebook/statistiche/quanti-utenti-ci-sono-su- facebook/#ixzz2TFSd9V00 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 95
  • 96. Piccolo glossario • Account - identificativo composto da nome utente e password, due elementi che permettono, tramite l’identificazione, di accedere ai propri dati su Facebook • Ads: advertisement, pubblicità • Amici - persone aggiunte su Facebook che hanno accettato una richiesta di amicizia, oppure che noi abbiamo accettato • Applicazioni - veri e propri software che possono essere collegati al proprio account Facebook • Applicazioni di terze parti - tutte le applicazioni che, pur essendo presenti su Facebook, non sono state sviluppate direttamente dal team del social network • Bid - pubblicità su Facebook per la quale è possibile fare delle offerte seguendo il sistema delle aste caratteristico di eBay 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 96
  • 97. Piccolo glossario • Chat - spazio riservato dove due o più utenti possono dialogare in tempo reale scambiandosi messaggi istantanei • Emoticon - sequenza di caratteri che riproducono in maniera stilizzata le principali espressioni facciali umane • Evento - avvenimento di varia natura organizzato da un privato o da un’azienda e pubblicizzato attraverso Facebook • Feed/Stream - insieme degli aggiornamenti postati dai propri contatti nella homepage di Facebook • Gruppo - pagina di Facebook alla quale altri utenti possono iscriversi per scambiarsi informazioni e/o opinioni su un tema comune specifico. I gruppi sono l’equivalente dei forum su Facebook • Instant Messaging - sinonimo di ‘chat’ • Login - operazione di accesso di un utente al proprio profilo • Notifica - comunicazione effettuata ogni volta che un utente compie un’azione legata al profilo, ai post, alle foto o ai commenti relativi alla persona che riceve la notifica 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 97
  • 98. Piccolo glossario • Profilo personale - pagina dedicata ad ogni utente di Facebook completa di tutte le sue informazioni • Profilo Pubblico/pagina - il profilo pubblico – detto anche pagina fan, in inglese fan page – è una pagina dedicata a un’azienda/organizzazione/personaggio pubblico che desidera farsi conoscere, promuoversi e comunicare con gli utenti di Facebook. Qualunque utente del social network blu può iscriversi a un profilo pubblico, diventando così ‘fan’ di quella pagina, oppure può crearsene una propria. Il profilo pubblico può avere un numero illimitato di fan • Schede - sono le diverse componenti del profilo Facebook. Le più comuni sono - Bacheca, Info, Foto, Riquadri, Cause, Note, ma è possibile personalizzarle ed aggiungerne di nuove • Taggare - taggare su Facebook è un’operazione che equivale a segnalare la presenza di una determinata persona in una foto. Se si tratta di qualcuno presente all’interno dei contatti di chi esegue il Tag, l’azione verrà notificata 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 98
  • 99. Facebook marketing • Come creare una Business Page • E’ simile ad un normale Profilo, per default è pubblica e chiunque può esprimere un Like o diventare “fan” senza la vostra approvazione • E’ completamente gratuita • Visita www.facebook.com/pages/create.php 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 99
  • 100. Facebook marketing • Come promuovere la vostra pagina • Crea una pagina interessante: gli utenti Facebook devono avere un motivo per diventare fan • Sfrutta la natura virale di Facebook: ogni volta che un utente Facebook diviene fan, commenta un post o aderisce ad un evento, l’attività viene pubblicata nel suo “news feed” e viene rsa visibile a tutti I suoi amici • Usa la tua rete di contatti: invita le persone che conosci a divenire fan della tua pagina • Rendi visibile a motori di ricerca la tua pagina: la pagina è normalmente visibile e indicizzabile dai motori di ricerca (verificare tramite “Edit Page,” “Manage Permissions”che il box “Page Visibility” sia un-checked) • Usare Facebook ADS per dare ulteriore impulso 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 100
  • 101. Facebook ADS 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 101
  • 102. Facebook 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 102
  • 103. Inserzioni 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 103
  • 104. Notizie sponsorizzate 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 104 Le Notizie Sponsorizzate incentivano il passaparola su larga scala,
  • 105. ADS 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 105 Event Ads Gift Ads Video Ads Page/Website Ads
  • 106. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 106 Pagine aziendali
  • 107. Blog dentro Facebook 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 107
  • 108. Marketplace 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 108
  • 109. Facebook Top Brands: le migliori pagine in italiano per fan, engagement e tempi di risposta 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 109 Posted by vincos on mercoledì, giugno 6, 2012
  • 110. Facebook Top Brands: le migliori pagine in italiano per fan, engagement e tempi di risposta 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 110 Posted by vincos on mercoledì, giugno 6, 2012
  • 111. Facebook Top Brands: le migliori pagine in italiano per fan, engagement e tempi di risposta 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 111 Posted by vincos on mercoledì, giugno 6, 2012
  • 112. Facebook business page tour 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 112 •
  • 113. Facebook ONP page tour 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 113
  • 114. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 114
  • 115. • YouTube è un sito web che consente la condivisione di video realizzati dai propri utenti • Si è diffuso molto velocemente ed è diventato uno strumento di diffusione di contenuti video anche di tipo professionale • Lancio nuovi film • Trasmissioni video • Canali tematici • YouTube consente l'incorporazione dei propri video all'interno di altri siti web 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 115
  • 116. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 116
  • 117. • E’ divenuto il principale canale di promozione di contenuti video • Mette a disposizione strumenti per le campagne, per la pubblicità, per gli sviluppatori. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 117
  • 118. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 118
  • 119. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 119
  • 120. • Viral Video • E’ un video divertente, interessante o innovativo che stimola la condivisione sia per mezzo di videoblog, blog, instant messenge, email, di persona in persona… • Deve offrire la sensazione che sia frutto di un video amatore. • Il metodo si rende ancor più efficace se il video è completamente privo di marchi commerciali, a svelare che si tratta di una pubblicità deve essere la schermata finale con tanto di brand dello sponsor. • Prank Video Ad "NIVEA Deo Stresstest" - 02/15/2013 • Contrex - Ma Contrexpérience - 97s • 'Speed Painter' Takes Stage in 'Anderson's Viewers Got Talent' • Anthony Nolan -- Make Some Noise About Blood Cancer • The Women of Nyamonge Present: Netball - mamahope.org 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 120 Social/Viral/Web Marketing
  • 121. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 121
  • 122. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 122
  • 123. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 123
  • 124. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 124
  • 125. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 125
  • 126. Linkedln • Lindedln è un social network che ha lo scopo di mettere in contatto i propri iscritti al fine di creare opportunità professionali • 150 milioni di iscritti in tutto il mondo, 3 in Italia • L'iscrizione base a LinkedIn è gratuita. Si prepara in pochi minuti una propria pagina di presentazione e poi si comincia a costruire una propria rete di contatti invitando colleghi, amici, fornitori, clienti • LinkedIn non si limita a mettere in contatto le persone. Analizza le loro relazioni e traccia percorsi con cui si possono raggiungere persone apparentemente lontane. • Offre strumenti di ricerca potenti e semplici 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 126
  • 127. Linkedln • Ecco tre esempi di cose che Linkedin permette di fare: • Controllare la propria identità online: quando viene cercato il proprio nome sui motori di ricerca, il proprio profilo di Linkedin compare tra i primi risultati. Questo significa che chi si informerà su di noi tramite Google visionerà una pagina sotto il nostro controllo • Rimanere in contattato con colleghi e amici: come ogni social network, è possibile connettersi con colleghi e amici o riconnettersi con vecchie conoscenze; si rimarrà in contatto con loro anche quando cambieranno la residenza o il luogo di lavoro • Scambiare idee: alcune funzionalità di Linkedin, come i “Gruppi”, permettono di confrontarsi con altri utenti su temi specifici; oltre alla possibilità di scambiarsi idee e informazioni queste funzionalità permettono di venire a conoscenza di esperti e leader di un settore 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 127
  • 128. Linkedln • Ecco alcuni consigli per utilizzare al meglio le potenzialità di Linkedin: • Compilare tutto il profilo: assicurarsi di inserire tutte le informazioni riguardo l’attuale posizione, la propria formazione, le competenze e le passate esperienze lavorative • Caricare una foto del profilo: una bella foto per il proprio profilo rende meno anonima la propria pagina di Linkedin e permette di farsi riconoscere tra una lista di omonimi • Importare i propri contatti: assicurarsi che la lista delle connessioni del proprio profilo rispecchino il proprio network reale • Iscriversi a gruppi di tuo interesse: cercare, iscriversi e partecipare ai gruppi di Linkedln affini ai nostri interessi, al nostro settore e alla nostra località geografica 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 128
  • 129. Linkedln 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 129
  • 130. Linkedln 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 130
  • 131. Linkedln 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 131
  • 132. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 132
  • 133. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 133 • Slideshare è un'applicazione web a cui si possono inviare le proprie presentazioni • Slideshare permette di condividere facilmente una presentazione attraverso un indirizzo pubblico • Le presentazioni di Slideshare vengono classificate con i tag (etichette o parole chiave associate che informano sul loro contenuto). • Le presentazioni si possono inserire in qualsiasi pagina web (blog, wiki, corso di Moodle...)
  • 134. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 134
  • 135. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 135
  • 136. 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 136
  • 137. Forum 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 137
  • 138. Forum • I forum derivano storicamente dalle BBS (Bulletin Board System) ovvero banche dati che esistevano ancora prima della diffusione di Internet ed erano spesso di tipo amatoriale • Sono dei punti di incontro dove soggetti vari (esperti, opinion leader, decision maker, semplici interessati all’argomento, etc.) possono dialogare tra di loro e/o "ascoltare" quello che dicono gli altri • Chi scrive un messaggio, può attendere un'ora o un giorno o una settimana (ma a volte anche solo qualche minuto) per ricevere una eventuale risposta 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 138
  • 139. Forum • Un forum può essere privato, quando solo gli iscritti possono "ascoltare" (leggere) e "parlare" (scrivere) o aperto, quando tutti possono "ascoltare" (leggere) ma solo gli iscritti possono "parlare" (scrivere) • Generalmente sono organizzati per argomenti con un amministratore/moderatore e hanno delle regole precise di utilizzo • Il forum non ha un proprietario come il blog. Possono esistere uno o più moderatori come nel blog ma questi non hanno una posizione dominante nelle discussioni • I forum sono uno strumento molto diffuso e valido per creare delle comunità virtuali intorno a determinati temi di interesse comune ma di per se non costituiscono un sito Web 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 139
  • 140. Forum • Perchè aprire un forum? • Appartenenza ad una comunity • Il forum crea un luogo comune dove incontrarsi e conversare; pur trovandosi geograficamente molto distanti, i membri del forum si sentono appartenere ad uno stesso gruppo • Facile aggregazione di nuovi membri • Sono un luogo aperto e visibile in cui i nuovi utenti si aggregano dopo aver potuto osservare l’oggetto della conversazione, le opinioni e conoscere un profilo dei partecipanti • Memoria delle discussioni • Tengono traccia delle discussioni e della storia della comunità archiviando i messaggi in modo che questi siano letti dai nuovi arrivati per approfondire argomenti già trattati • Promozione e valorizzazione del sito in termini di accessi • Come ogni comunity, anche quella che si sviluppa attorno ad un forum crea valore per il sito web che lo ospita in modo proporzionale al numero di utenti, accessi e vivacità delle discussioni aperte 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 140
  • 141. Forum • Cosa serve per fare un forum? • Un forum è fatto di pagine Web come tutti gli altri siti • Queste pagine sono generate automaticamente (pagine dinamiche) da un software specializzato detto CMS (Content Manager System) • Come funziona un forum? • Il software che realizza il forum è costituito da un’area pubblica, quella che viene visualizzata dai navigatori e da un’area privata in cui entra l’amministratore • Quest’ultima è una semplice e intuitiva area riservata nella quale è possibile inserire i contenuti e configurare tutte le varie funzioni del forum incluso il layout (l’aspetto estetico dell’area pubblica) 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 141
  • 142. Forum • Elementi principali di un forum • Topic/Thread: è un argomento, un tema che si sviluppa in un forum attraverso domande e risposte. Un forum può contenere molti Topic diversi • Post: quando un utente accede ad un Topic, trova l'elenco degli interventi accodati in ordine cronologico in una stessa pagina. Per intervenire in una apposita area può inserire il testo con un messaggio che per molti versi è simile al testo di una email; il messaggio viene inserito in coda al Thread (previa eventuale moderazione) e pubblicato • Moderatore: è un membro del forum, non necessariamente l’amministratore, che ha il compito di controllare i messaggi prima di pubblicarli. Se il forum non è moderato i messaggi vengono inseriti automaticamente e sono subito visibili da parte di tutti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 142
  • 143. Forum • Elementi principali di un forum • Emoticons (smiles): Le emoticon sono delle "faccine" che vengono usate in qualunque punto del testo come espediente comunicativo per cercare di eliminare o almeno ridurre la mancanza di espressione emotiva che si presenta in una conversazione tramite terminale. Inserendo nel testo una combinazione di caratteri come :-) automaticamente questa combinazione viene sostituita nel testo pubblicato con delle faccine grafiche a volta anche animate • Avatar: è la rappresentazione di un membro tramite un’immagine; questa appare accanto ad ogni post inviato dal rispettivo utente e non necessariamente deve essere un immagine reale anzi, spesso i membri del forum scelgono un’immagine ironica o scherzsa, magari presa dai cartoon 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 143
  • 144. Forum 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 144
  • 145. Conclusioni • Il web 2.0 offre sicuramente molte opportunità di comunicazione con la possibilità di velocizzare la propogazione dei contenuti • Le attività di foundraising possono ricevere un forte impulso • Comunicare tramite Social Media richiede professionalità adeguate e tempo • Cosa fare? • Rivedere la newsletter? • Aprire un blog collegato alla newsletter? • Coinvolgere come volontari laureati in Comunicazione e/o Informatica? • …… 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 145
  • 146. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 146
  • 147. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 147 Addictomatic - http://addictomatic.com/ - gratuito
  • 148. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 148 SocialMention - http://www.socialmention.com/ - gratuito
  • 149. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 149 Topsy - http://topsy.com/ - gratuito
  • 150. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 150 Monitter - http://www.monitter.com/ - gratuito
  • 151. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 151 Klout - : http://klout.com/ - gratuito
  • 152. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 152 Twazzup - http://www.twazzup.com/ - gratuito
  • 153. Siti interessanti 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 153 Twitter Sentiment - http://twittersentiment.appspot.com/ - gratuito
  • 154. Siti interessanti • Template newsletter - Template per email professionali. | Infomail • Newsletter Template - Modelli Newsletter | MailUp • http://www.chefuturo.it/2012/05/16-consigli-per-avere-il- massimo-da-twitter/#comment-648770048 • http://www.bloginazienda.com/ • http://hootsuite.com/ • http://www.tweetdeck.com/ • http://blog.tagliaerbe.com • Mosaicoon - Viral Media Company 29/09/2013 Comunicazione Social per il Non Profit 154