• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Io navigo sicuro
 

Io navigo sicuro

on

  • 6,492 views

Io navigo sicuro!

Io navigo sicuro!
Guida all’uso di Internet per genitori
Per la scuola elementare e media

Statistics

Views

Total Views
6,492
Views on SlideShare
813
Embed Views
5,679

Actions

Likes
0
Downloads
10
Comments
0

13 Embeds 5,679

http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.it 4122
http://www.scuolaprimariasilvelle.blogspot.it 1418
http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.com 64
http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.nl 32
http://www.mauriziogalluzzo.it 25
http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.com.br 7
http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.de 2
http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.ru 2
http://plus.url.google.com 2
http://www.google.it 2
https://www.google.it 1
http://scuolaprimariasilvelle.blogspot.fi 1
http://translate.googleusercontent.com 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Io navigo sicuro Io navigo sicuro Presentation Transcript

    • Io navigo sicuro!Guida all’uso di Internet per genitoriPer la scuola elementare e media MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE DEL VENETO CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI DI TREVISO
    • Per questo motivo, all’interno del progetto Sicu- Cari Genitori, la Provincia di Treviso, sempre al servizio dei suoi cittadini e attenta allo sviluppo Internet per tutti rezza Digitale di Unindustria Treviso, è nata questa tecnologico ed industriale del territorio, intende diffondere con questa guida alcu- guida in collaborazione con la Provincia di Treviso e ne utili indicazioni per favorire un corretto utilizzo della tecnologia ed in particolare Internet rappresenta una grande opportunità di la Camera di Commercio di Treviso. MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, evitare che i bambini facciano incontri pericolosi navigando in Internet. sviluppo e offre incredibili possibilità e nuovi servizi DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA impensabili solo pochi anni fa. DIREZIONE GENERALE DEL VENETO CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI DI TREVISO Come in tutti i paesi europei anche nelle nostre scuole e nelle nostre case sono entrati i computer ed Internet ed è indubbio che il nostro futuro, il futuro della Ha introdotto infatti veloci cambiamenti in tutti i campi: nel commercio, nella ricerca, nello studio e I rischi di Internet provincia di Treviso, sia legato anche a quanto sapremo sfruttare le nuove tecno- nella produzione. Accanto a questo repentino svi- logie dell’informazione. luppo sono nate anche delle nuove insidie e se ne Alcuni comportamenti, nell’utilizzo di internet, sono sono modernizzate altre. illegali e vanno opportunamente segnalati anche La “rete” infatti offre incredibili opportunità ma presenta anche dei pericoli: in Le insidie rivolte alle imprese e alla Pubblica Ammi- se sono molto frequenti. Tra questi scaricare dallaIo navigo sicuro! internet si possono trovare persone che aiutano ed insegnano; altre invece sono nistrazione sono da tempo monitorate e per queste rete la musica o i programmi (ad esempio giochi), malintenzionate e disoneste, esattamente come nel mondo reale. si sono attivate delle contromisure. coperti da copyright, è un reato che in Italia è per-Guida all’uso di Internet Con il diffondersi di Internet nelle famiglie si presen- seguito anche penalmente. Un altro rischio è cheper genitori È opportuno quindi seguire ed aiutare i nostri figli nell’esplorazione di que- tano nuovi rischi che non devono essere sottovalu- alcuni giochi, non presenti nei circuiti commerciali sto mondo parallelo, così come già facciamo per quello reale, rendendoli con- tati dai genitori. in quanto proibiti o censurati per il loro contenutoPer la scuola elementare sapevoli dei pericoli che ci sono, aiutarli ad attuare strategie per evitarli, renderli violento o erotico, sono reperibili attraverso canali infine indipendenti e sicuri nell’utilizzo del mondo virtuale. illegali e sono scambiati abusivamente.e media a cura della Collegandosi ad Internet è possibile ricevere nelProvincia di Treviso Vi invito quindi a leggere questa guida e a tener conto proprio computer virus e programmi (i cosiddetti delle indicazioni che vi sono contenute. spyware) che possono rendere pubblici alcuni dati. Inoltre, il computer con il virus può inviare a tutti gliA cura di Luca Zaia indirizzi contenuti nella rubrica di posta elettronica ilMaurizio Galluzzo e Paola Stefanelli Presidente della Provincia di Treviso contenuto delle e-mail presenti provocando la diffu- sione incontrollata di informazioni private e la conta- minazione del virus ad altri computer. Internet è un mondo ampio e affascinante che ri- schia di allontanare i bambini e i ragazzi da altre attività (sport, lettura, studio, amici, ecc.). Attraverso Internet (chat, e-mail, siti) alcuni individuiQuesto progetto è nato nell’ambito del Progetto Sicurezza Digitale promosso dal Gruppo Terziario Innovativo di Unindustria Treviso e con il patrocinio della Camera di adulti malintenzionati possono presentarsi in modoCommercio di Treviso e il Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie ed è stato realizzato in collaborazione con: Altevie Tecnologies s.r.l. • Ascotlc S.p.A. • Giada Progetti apparentemente innocuo e vicino al mondo infantiles.r.l. • Kpmg S.p.A. • Officina Digitale s.r.l. • Seisnet s.r.l. • Gruppo Eurosystem Sistemarca S.p.A. • Sogea s.r.l. • Club Bit – Unindustria Treviso • Treviso Tecnologia – AziendaSpeciale della Camera di Commercio di Treviso. e mettersi in contatto reale con bambini e ragazzi.
    • In che modo i genitori possono ridurre i rischi Indicazioni per un utilizzo sicuro di Internet Utilizzare internet è un modo • Informate vostro figlio che si commette reato se si scaricano da Internet canzoni, programmi perI genitori possono ridurre i rischi dell’utilizzo per stare insieme a vostro figlio computer, giochi o libri coperti da copyright. Inoltre spiegategli che così facendo l’autore non viene ricom-di Internet applicando delle semplici regole. pensato e di conseguenza, se l’autore non viene ricompensato per il proprio lavoro, non farà una nuovaLa più importante è la presenza fisica di un genitore canzone, un nuovo programma per computer, un nuovo gioco o un nuovo libro.durante la navigazione. Il rispetto delle regole e talvolta la rinuncia si imparano proprio da bambini.Imparate anche voi ad utilizzare internet:è un modo per trascorrere dei momenti • Verificate sempre che cosa contiene il sito che vostro figlio sta visitando: anche i siti che per il loroinsieme a vostro figlio. titolo sembrano dedicati ai bambini possono presentare immagini “vietate ai minori”.Internet non è solo gioco, divertimento • Collocate il computer in una stanza di passaggio e posizionateed esplorazione fine a se stessa. il monitor in modo tale che sia sempre “pubblico” ciò che viene visi-Non è nemmeno una baby-sitter. tato. È senz’altro più facile dare un’occhiata ed è un deterrente alla navigazione in siti non consentiti.È uno strumento valido che i bambini e i ragazzi • Ricorrete alla funzione “cronologia”, cliccando allapossono utilizzare se hanno un obiettivo da rag- voce “cronologia” nella schermata di Internet, avretegiungere (ad esempio fare una ricerca su un l’elenco di tutti i siti visitati anche se la navigazione av-tema specifico, cercare un personaggio della viene, anche solo per brevi momenti, senza il vostroTV o di un romanzo, visitare virtualmen- diretto controllo.te un paese straniero, ecc.). Per far Considerate però che la cronologia può esserefamiliarizzare vostro figlio all’uso facilmente rimossa.di Internet chiedetegli di cer-care uno degli argomenti • Installate un antivirus e un programmaaffrontati in classe. È inoltre che blocchi gli accessi indesiderati (firewall)un modo per accrescere l’inte- e aggiornateli frequentemente (scaricandone leresse per gli argomenti proposti nuove versioni da Internet) perché gli antivirusa scuola e dare continuità tra le funzionano solo con i virus scoperti alla data diattività scolastiche e quelle svol- creazione del programma e ogni giorno vengonote a casa. creati decine e decine di nuovi virus. Collocare il computer in una stanza di passaggio
    • • Leggete con vostro figlio le sue e-mail (so- • Non fate usare a vostro figlio le chat (sono prattutto se è piccolo), controllando ogni allegato “lavagne virtuali” in cui tutti possono scrivere la pro- al messaggio. pria opinione in tempo reale) che sono difficilmente controllabili da parte dei gestori. In Italia infatti sono • Dite a vostro figlio che non deve mai ac- poco diffuse le chat protette per minori che preve- cettare di incontrare qualcuno conosciuto in dono un moderatore. Potete rimuovere solo alcune rete perché potrebbe essere pericoloso; se sono funzionalità delle chat; altre necessitano di verifica altri bambini, fissate un appuntamento in luogo diretta in quanto sfruttano la tecnologia Web. pubblico e con voi presenti. • Se avvertite che vostro figlio ha un disagio, so- • Se individuate in rete del materiale per adulti in un prattutto se è piccolo, invitatelo a raccontarvi sito non riconoscibile come tale o nella posta elet- se ha visto o letto in internet qualcosa che tronica, denunciate il fatto alle associazioni lo ha spaventato (fotografie o racconti violenti indicate di seguito o alle forze dell’ordine. o sconvenienti) • Nei programmi per navigare (browser) esistono• Il tempo che vostro figlio utilizza per navigare in delle funzioni che permettono di filtrare l’accessoInternet deve essere stabilito preventivamente. ad alcuni siti non adatti ai minori. I filtri si attivanoStabilite per quanto tempo al giorno vostro introducendo parole chiave. Verificate e testatefiglio può utilizzare internet (e il computer preventivamente se questi filtri funzionano enon collegato alla rete) e pretendete che non rivelate a vostro figlio le parole chiave.questo limite sia rispettato.• Insegnate a vostro figlio che non deve mairispondere ad e-mail di sconosciuti (anchese sono messaggi gentili e innocui) o inserire Stabilire per quanto tempo ali propri dati personali in internet. giorno vostro figlio può utilizzarePrecisate che per dati personali si intendono ad internet e pretendere che questoesempio il proprio nome e quello dei genitori, l’in- limite sia rispettatodirizzo di casa e della scuola, i numeri di telefonodi casa e del cellulare, la propria età, la scuola che Se avvertite che vostro figliofrequenta, una propria fotografia. Qualora siate a ha un disagio, invitateloconoscenza di richieste che possono non essere a raccontare se ha visto olegittime è bene informare le associazioni e le auto- letto qualcosa in internet cherità competenti. Evitare l’utilizzo delle chat lo ha spaventato.
    • MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE DEL VENETO CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI DI TREVISO A chi rivolgersi in caso di necessità • Alla Polizia Postale e delle Comunicazioni che ha attivato una linea dedicata con operatori specializzati indirizzi e numeri sono reperibili al sito www.poliziadistato.it alla voce “Lotta alla pedofilia”. • Al sito realizzato da Save the Children e Polizia Postale: www.stop-it.org • Al Telefono Azzurro via dell’Angelo Custode 3, 40141 BolognaProgetto grafico: tel. 051 476747 - fax 051 476947Ubis e-mail telaz@bo.nettuno.itIllustrazioni:Matteo AstolfiStampa:Grafiche V. Bernardi s.r.l.