• Save

Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
666
On Slideshare
666
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Pratica e cultura dello spettacolo Tv7. La reality tv Prof. Matteo Asti
  • 2. La reality tv - Da metà anni 80 si sviluppa problema di realismo sul piccolo schermo (tv verità, filmati amatoriali, candid camera). - Da anni 90 si diffonde un macrogenere che si può definire REALITY TV: tutti I programmi che presentano come veri e contemporanei personaggi e location ed eventi a cui si può assistere in diretta.
  • 3. Tv Verità La reality tv contiene al suo interno svariati generi. Il primo a manifestarsi in Italia è la REAL TV detta da noi TV VERITA. Negli Usa dagli anni settanta erano cominciati ad andare in onda processi, riprese delle azioni delle forze di polizia, litigi di coniugi e ricerche su reati irrisolti. La tv verità nasce con Telefono Giallo (1987) che segue proprio il filone delle indagini. Nasce poi Io confessso, talk su confessioni di ospiti misteriosi. Cè poi Un giorno in pretura.
  • 4. Tv Verità La tv si propone come mezzo tecnologico che filma il reale in modo neutro e fa dellestemporaneità e della casualità il vero motivo di interesse del pubblico (assistere in diretta al farsi degli avvenimenti). Più in generale è real tv tutta quella tv in cui si mostra la realtà così comè: tv amatoriale (Paperissima, Real tv), candid camera (in Italia le prime con Specchio Segreto di Nanny Loi nel 1964)
  • 5. Tv Verità Un caso interessante è quello di “Chi lha visto”. La trasmissione riprende il formato della rubrica “Dove sei?” del programma “Portobello” di Enzo Tortora (casi di persone scomparse o allontanatesi da casa). La prima puntata è del 1989 per la conduzione di Donatella Raffai e Paolo Guzzanti, e curata da Lio Beghin, con ricostruzioni filmate realizzate da Fiore De Rienzo. A quellepoca i casi si chiudevano col ritrovamento delle persone e venivano abbandonati inesorabilmente anche quando ad essere scoperto era solo un cadavere. Dal 1993, in seguito alla chiusura della trasmissione Telefono giallo estese il suo campo di indagine anche a casi di delitti irrisolti.
  • 6. Tv Verità Dallautunno 2004 il programma è condotto da Federica Sciarelli (dal 2009 anche autrice). Sotto la sua conduzione il programma ha subito una notevole virata nei temi trattati: oltre alle storie di scomparsa è stato dato di nuovo un considerevole spazio alle inchieste su famosi fatti irrisolti di cronaca italiana. Il sito di Chi lha visto? è costantemente aggiornato su tutti i casi di scomparsa che la trasmissione segue e contiene anche le foto di tutti gli scomparsi e notizie sulle novità nelle indagini ed eventuali avvistamenti. La struttura del programma si basa su tre grandi modalità narrative: telefonate in diretta (modalità storica), servizi giornalistici e ricostruzioni, presenze in diretta. In merito alla fideizzazione degli spettatori un ruolo strategico è dato dalla ricorsività dei casi irrisolti.
  • 7. Real-film e Docu-soap Si tratta di prodotti singoli o seriali girati con location e con storie reali che affrontano eventi di vita quotidiana. Possono esserci temi di maggiore o minore rilevanza sociale e il montaggio insieme alla storia scelta diventa il veicolo che consente di dare il taglio al tipo di prodotto (es. programma di denuncia di quartieri degradati o problemi giovanili, racconti di vita comuni, visione della vita delle star). Oggi le docusoap sono legate a filo doppio con I reality show per la presenza di confessioni dei personaggi e momenti di riflessione staccati dallazione.
  • 8. Il reality show Nati almeno trentanni fa negli Usa (An American family del 1973) - Spazio nei palinsesti dagli anni 90 con The Real Word su Mtv (1992): sette ragazzi in un appartamento. In Italia il primo esempio è con Davvero 81995) di Raidue e Mtv: sette persone a Bologna in una interazione forzata. - Larrivo dei format di Big Brother e Amici segna la soapizzazione delle storie raccontate e della dimensione più ludica dei contenuti. Rientrano nel ludico le competizioni a premio, le eliminazioni e la celebrazione dei personaggi. - Forte coinvolgimento dei new media e dello spettatore nellevoluzione del programma
  • 9. Il reality show Il reality show è un programma basato su situazioni reali che coinvolgono solitamente persone comuni (o star viste come persone comuni come ne Lisola dei famosi) presentate in un contesto narrativo reale o fittizio visibili sia in diretta che in con contributi preregistrati. - La tv è demiurgo che crea levento e lascia che si svolga - Ruolo consenziente dei protagonisti che affuidano la loro vita alla tv - I contenuti si incentrano sulla vita quotidiana e la melodrammaticità dei sentimenti coinvolti - La realtà mostrata è provocata, costruita e preordinata per quanto si cerchi di occultarlo
  • 10. Il reality show: tipologie - Utility tv (es. Forum) - Emotaintment (Carramba che sorpresa, Stranamore, Amici) - People show (Grande fratello, La corrida) - Celebrity show (Lisola dei famosi, La fattoria) - Talent show (Amici, Xfactor, Italian Next Top model)
  • 11. Utility tv Sono I programmi in difesa del cittadino e dei suoi diritti (Forum, Mi manda Raitre). Un esempio interessante è Forum un programma televisivo giuridico non istituzionale in onda su Rete 4 e Canale 5. La prima edizione risale al 1985, alla conduzione si sono alternate Catherine Spaak, Paola Perego e Rita Dalla Chiesa. Il programma utilizza la formula dellarbitrato rituale (quindi non appellabile) per risolvere piccole controversie (condomini, incidenti, problematiche familiari). I fatti trattati sono selezionati tra le numerose richieste inviate alla redazione e spesso sono dei figuranti che fanno le veci dei reali protagonisti. Mentre il giudice decide la sentenza, la conduttrice intervista il pubblico per sentire opinioni sul caso. Spesso, durante questo spazio vengono lette anche le e-mail mandate dal pubblico che segue la trasmissione da casa.
  • 12. Emotaitment Si tratta di programmi che mettono al centro le emozioni degli ospiti che vengono messe al centro del racconto. Ci sono molte varianti (lincontro di una persona lontana o sparita, la tarsformazione, I ricordi della vita passata dei vip, il tentativo di risaldare una relazione etc). Uno dei più importanti e duraturi è “Cè posta per te” .
  • 13. People show Inizialmente intesi come I programmi che utilizzano performance degli spettatori (es. La Corrida) ma che oggi sono più vicini allidea di realitu composto da personaggi non noti. Big Brother ottiene in questo senso un status identificabile proprio dal mettere in video persona non celebri che poi però entrano di forza a far parte del mondo dello spettacolo.
  • 14. Celebrity show Programmi nati con lobiettivo di prendere in berlina I vip (es. Scherzi a parte) hanno subito come gli altri un processo di soapizzazione che li ha spostati verso il modello reality racconto di vita quotidiana spesso unendoli a elementi di talent. In questo caso il meccanismo è più quello della smitizzazione e della livellazione del divo ad una dimensione di quotidianità o addirittura di pubblico ludribrio (I pianti, le fughe, le ferite, le malattie).
  • 15. Talent show Talent show è uno spettacolo televisivo il cui format è basato sulla "scoperta di talenti" e sulla loro esibizione. Negli ultimi anni questo genere televisivo ha preso piede prima nei paesi anglosassoni e poi nel resto del mondo ed è diventato il genere su cui si sono modellati tutti I reality show. I titoli sono molti (American Idol, Pop Idol, The X Factor, Popstars, Britains Got Talent e Americas Got Talent) e hanno un tale riscontro da aver portato al reale successo di molti sconosciuti. In Italia I temi sono più limitati rispetto al mondo anglossassone ma domina comunque la soapizzazione delle vicende dei protagonisti.