Greeneconomy

583 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
583
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
93
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Greeneconomy

  1. 1. (…) Navigavamo addolorati intanto per l’angusto sentier:Scilla da un lato, dall’altro era l’orribile Cariddi, che delmar inghiottia l’onde spumose.Omero, Odissea (libro XII)
  2. 2. Essere inghiottiti da Cariddi significa: cadere nel gorgo di un incombente disastro ambientale con un’ulteriore crisi socioeconomicaEssere divorati da Scilla vuol dire: sottomettere le libertà individuali a restrizioni di tipo ecologico
  3. 3. Crisi Ambientale
  4. 4. Crisi socio-economica mondiale attuale
  5. 5. Via di Fuga • Riduzione delle alterazioni ambientali prodotte dall’uomo •Economy Green Economy •Rieducazione al consumo • sostenibilità e dematerializzazione
  6. 6. Interdipendenza uomo-ambiente LCA (life cycle assessment)
  7. 7. Sostenibilità La Terra è un sistema chiuso Unendo i principi di conservazione della massa in un sistema chiuso e conservazione dell’energia capiamo che: nella produzione di beni non solo la massa si conserva e ritorna all’ambiente, ma ritorna ad entropia maggiore, cioè come un qualcosa di non recuperabile neppure dal punto di vista energetico
  8. 8. Evoluzione Disastri creati dell’uomo dall’uomo VSMilioni di anni Poche centinaia di anni
  9. 9. “Sosteniamo la nostra Terra” Gro Harlem Brundtland, 1987 “Our common future”Sostenibilitàmodello di sviluppo che Necessità diconsente di soddisfare Economicamente diminuzione deigli attuali bisogni senza flussi dei materialimettere a rischio le in prelievo e inesigenze delle restituzione dalgenerazioni future. sistema Terra.
  10. 10. EDUCAZIONE CIVICA A volte si consuma un beneIl progresso tecnologico mal per la sola sostituzione delorientato causa danni gravi alla vecchio con il nuovo (spessosocietà industrialconsumista: cambia solo il design) Il risultato è un flusso di materiali circolante moltiplicato. Un ulteriore sforzo richiesto al nostro pianeta
  11. 11. L’obiettivo non sono certo le fauci di Scilla NO SI rigide restrizioni al istruire i consumatori aconsumo e ostacoli non acquistare un bene alle libertà a titolo diindividuali in nome autorealizzazione o dell’ambiente come compensazione di propri problemi Economicamente Il Marketing deve cambiare volto. Così inizierà il postmaterialismo. La nostra via di fuga.
  12. 12. Dematerializzazione Riduzione dei flussi di materiali nel complesso dei sistemi economici e miglioramento dell’efficienza del consumo• MIPS (Material Input per unti of service) questi indicatori valutano l’impatto ambientale di un• MI (Material Input) prodotto in termini di materiale consumato• MAIA (analisi intensità di materiale) per unità di servizio reso per tutto LCA
  13. 13. Il caso del succo d’arancia MAIA =11 litro di succo d’arancia consumato in Europa significa: • Arance brasiliane, 22 litri d’acqua • Cento grammi di combustibile • 1 m2 di terra •1 nave da trasporto oceanico, con carico di carburante e scarico a mare •Dragatura portuale annua per consentire l’attracco navale
  14. 14. GREEN ECONOMY PIL, Società e impatto ambientaletrovano finalmente un punto in comune, l’economia verde
  15. 15. Esperia Vi ringrazia per l’attenzione www.associazionesperia.it

×