Your Story, Your Brand

  • 320 views
Uploaded on

Webinar Personal Branding e Storytelling in collaborazione con Paola Devescovi.

Webinar Personal Branding e Storytelling in collaborazione con Paola Devescovi.

More in: Marketing
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
320
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4

Actions

Shares
Downloads
8
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Your Story, Your Brand Personal Branding e Storytelling Due discipline che si incontrano per comunicare efficacemente la tua unicità.
  • 2. Definizione di Personal Brand “Personal Branding è la gestione del proprio nome, anche se non si ha un’attività, in un mondo di cattiva informazione, disinformazione e di informazioni semi permanenti su Google. Avete un appuntamento? Andate a un appuntamento al buio? Quasi sicuramente il vostro “appuntamento” avrà cercato il vostro nome su Google. Avete un colloquio di lavoro? Uguale” – Tim Ferriss -
  • 3. “Indipendentemente dall’età, dal posizionamento, e dall’azienda nella quale ci troviamo, tutti noi dobbiamo comprendere l’importanza del branding. Siamo i CEO della nostra azienda: per essere sul mercato la, IO SpA oggi richiede che ciascuno di noi sia il responsabile marketing del marchio che porta il suo nome” - Tom Peters -
  • 4. “Personal Brand is what people say when you are not in the room” - Kate O’Reilly -
  • 5. “Il vostro tempo è limitato, perciò non sprecatelo vivendo la vita di qualcun altro.” - Steve Jobs -
  • 6. • Dobbiamo sapere ciò che ci rende unici, eccezionali • Dobbiamo sapere cosa ci distingue dagli altri • Dobbiamo sapere qual è il valore che offriamo • Come ogni altro brand, il personal brand deve essere gestito in maniera consapevole per tutta la vita
  • 7. “Un Brand è la promessa di un valore unico” - William Arruda -
  • 8. • Personal brand inizia dalla nascita, dalla scelta del nostro nome (esattamente come qualsiasi altro brand) • Inizia il suo percorso, fatto di relazioni con altre persone che aggiungono valore alla sua vita • Le nostre scelte personali nella vita non sono diverse dalle scelte fatte dai grandi brand per il marketing dei loro prodotti
  • 9. Pensare come i grandi brand e rimanere sempre coerenti con ciò che siamo e ciò che vogliamo essere
  • 10. Personal Brand • è la nostra storia, fatta di scelte, relazioni, passioni, convinzioni • ha successo se è raccontato in modo efficace ed emotivamente coinvolgente
  • 11. Narrazione prima dello Storytelling... perché? 1. la narrazione è il "cosa" raccontiamo: ovvero è l'atto comunicativo del racconto sia esso una fiaba, una storia, un romanzo... 2. la narrazione è il "come" raccontiamo: ovvero è il mezzo comunicativo che si sceglie sia essa una fotografia, un film, una rappresentazione teatrale, un concept album musicale... Nel momento in cui il "cosa" è una storia abbiamo la declinazione della narrazione in storytelling.
  • 12. 1. una storia come atto comunicativo 2. discorso come mezzo comunicativo
  • 13. • Raccontare il proprio brand = “posizionarlo” in maniera vincente • stabilire lo spazio che vogliamo occupare nella mente dei clienti (capo, colleghi, collaboratori) quando pensano a noi • Lo storytelling è lo strumento che ci consente di raccontare efficacemente la nostra storia
  • 14. 1. Si ha una storia se si hanno degli eventi e degli esistenti 2. Il mezzo comunicativo scelto per veicolare la storia è determinante
  • 15. “Essere se stessi non basta più, bisogna diventare la propria storia” - Christian Salmon -
  • 16. “Tutte le organizzazioni parlano e vendono i loro prodotti attraverso questo parlare che è, in fondo, una narrazione” “Il cosa si dice e come lo si dice determinano la percezione del reale” - Manuale di storytelling, - Andrea Fontana
  • 17. • Lo storytelling è come il crogiuolo di un altoforno un luogo non luogo, creativo, dove una miscela di ingredienti fatta di fotografie, video, musica e voce narrante, in diverse quantità e proporzioni si amalgamano e si fondono per dare vita ad una storia che condivide, tramanda, comunica emozioni e sentimenti.
  • 18. Digital Storytelling Una “storia digitale” integra immagini, musica e voce dell’autore in un breve video o presentazione multimediale.
  • 19. • E’ uno strumento, una disciplina, un insieme di tecnologie che vengono usate per: • il racconto del sé professionale e personale ad altri individui o a comunità intere (organizzazioni aziendali ad esempio intese come una comunità di persone) • intrattenere • divulgare
  • 20. • insegnare • promuovere e pubblicizzare
  • 21. Le immagini essendo legate al senso della vista costituiscono un potente vettore narrativo
  • 22. Dominique Arago che patrocinò l’invenzione del sistema fotografico di Luis Daguerre, appunto il dagherrotipo.
  • 23. Alberto Savinio definì più tardi la nuova tecnica “un invenzione fatale”.
  • 24. “lo strumento deve essere indubbiamente considerato il più importante trionfo della scienza moderna, se non il più straordinario” (…) “le conseguenze di questa invenzione non sono prevedibili, neppure ala lontana…” - E.A. Poe -
  • 25. Con una singola fotografia, inserendo in essa gli opportuni key frame di una storia possiamo realizzare uno storytelling
  • 26. • Una fotografia che è un racconto: Hippolyte Bayard • Precursore delle start-up
  • 27. Lo storytelling è una scienza …e non è affatto innocente.
  • 28. Brand efficace Trasmette Autenticità
  • 29. • Creare il proprio personal brand NON vuol dire farsi notare, pubblicare ed essere conosciuti. • Vuol dire essere se stessi e gestire il modo in cui gli altri ci percepiscono.
  • 30. 3 Componenti Fondamentali 1. Presenza fisica 2. Stimolo intellettuale 3. Impressione che resta
  • 31. Il tuo Brand • Impressione che lasci = Percezione • Personal Branding è uno stato mentale • Chi sei? Cosa fai? Cosa ti rende unico?
  • 32. Scopri il tuo Brand
  • 33. La tua percezione di te stesso: • Valori • Obiettivi • Passioni • Per cosa sei conosciuto? • Per cosa hai soluzioni/risposte?
  • 34. La percezione che gli altri hanno di te: • Come ti descrivono? • Quali sono i 3 complimenti che ti fanno più spesso? • Quale sono le tue caratteristiche che colpiscono gli altri?
  • 35. Sviluppa il tuo Brand
  • 36. • Identifica il tuo pubblico Scrivi un profilo personale per il tuo pubblico • Quali sono le qualità che ti rendono diverso dagli altri, personalmente e professionalmente • Cosa ti rende unico ed eccezionale, e impara a comunicarlo!
  • 37. Analizza i tuoi punti di forza • Sono pochissime le persone in grado di nominare immediatamente i propri punti di forza in maniera efficace. E ancor meno quelle che sanno comunicare in che modo i propri punti di forza possono aiutare gli altri Memorizza i tuoi punti di forza e tienili sempre a portata di mano
  • 38. Building Blocks
  • 39. Asset Materiali • Sito personale • Blog • Social Network • Biglietti da visita • Curriculum • Portafoglio/testimonial • Referenze • Contatti
  • 40. Asset Immateriali • Nome • Aspetto • Competenze • Personalità • Mission • Visione • Valori
  • 41. Web Reputation • Spazio digitale ci permette di essere sempre in contatto con gli altri • I contatti sui social network sono la rete di persone con cui comunichiamo ogni giorno – amici, colleghi, parenti. • Tutte queste persone fanno parte del proprio brand e hanno contribuito a costruire la web reputation
  • 42. • Qualsiasi interazione fa parte del nostro brand, quindi che sia coerente con il posizionamento del personal brand e con i contatti acquisiti • Attenzione a cosa pubblichiamo, le foto che postiamo e facciamo attenzione con chi entriamo in contatto
  • 43. 5 ERRORI PIU’ COMUNI DA EVITARE ASSOLUTAMENTE!
  • 44. 1. Non identificare il proprio pubblico 2. Non identificare ciò che il proprio pubblico desidera (il problema che affronta, la soluzione che cerca, ecc.) 3. Trascurare le emozioni 4. Non utilizzare il registro di comunicazione appropriato sui singoli Social Network 5. Non avere un “business plan” per il Personal Brand
  • 45. Noi siamo un continuo work in progress come lo è il nostro personal brand
  • 46. Massimo Lico www.massimolico.com info@massimolico.com Paola Devescovi www.projectprosperity.com paola.devescovi@projectprosperity.com