• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Mod. I Aa 08 09
 

Mod. I Aa 08 09

on

  • 1,454 views

Disciplina e tutela giuridica dei programmi per elaboratore. ...

Disciplina e tutela giuridica dei programmi per elaboratore.
(Modulo I del corso di Diritto dell\'Informatica e delle Nuove Tecnologie, Facoltà di Ingegneria, laurea specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni, Università di Cagliari)

Statistics

Views

Total Views
1,454
Views on SlideShare
1,452
Embed Views
2

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

1 Embed 2

http://www.slideshare.net 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Mod. I Aa 08 09 Mod. I Aa 08 09 Presentation Transcript

    • 1 A.A. 2008/09 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni http://tlc.diee.unica.it/ Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie Docente: Massimo Farina MODULO I http://www.massimofarina.it massimo@massimofarina.it
    • MODULO I Disciplina e tutela giuridica dei programmi per elaboratore 2 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • DEFINIZIONE DI SOFTWARE “espressione di un insieme organizzato e strutturato di istruzioni in qualsiasi forma o su qualunque supporto capace, direttamente o indirettamente, di far eseguire o far ottenere una funzione o un compito o far ottenere un risultato particolare per mezzo di un sistema di elaborazione elettronica dell’informazione.” FONTE: Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI o WIPO) Canberra dal 2 al 6 aprile 1984 3 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • L’ESSENZA DEL SOFTWARE CODICE SORGENTE COMPILAZIONE CODICE OGGETTO 4 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Decreto Legislativo n. 518/1992 è stato aggiunto un secondo comma all’art. 1 della Legge 633/1941 (LdA) Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno di carattere creativo che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all'architettura, al teatro ed alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione. Sono altresì protetti i programmi per elaboratore come opere letterarie ai sensi della Convenzione di Berna sulla protezione delle opere letterarie ed artistiche […], nonché le banche di dati che per la scelta o la disposizione del materiale costituiscono una creazione intellettuale dell'autore. 5 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • I SOGGETTI DEL DIRITTO D’AUTORE AUTORE UTILIZZATORE Diritti esclusivi Diritti di utilizzazione Contemperare 2 opposti interessi Interesse pubblico: Interesse privato: favorire il progresso tecnico tutelare la proprietà intellettuale 6 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Diritto Morale (a titolo originario) Persone fisiche Diritto Patrimoniale (a titolo originario e derivativo) Diritto Patrimoniale Persone giuridiche (a titolo derivativo) nel caso di contratti di lavoro dipendente o Acquisto dal realizzatore o di prestazione d’opera spetta al datore di successivi aventi causa lavoro, a meno che non sia pattuito diversamente (art. 12 bis LDA) 7 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Diritti Morali CATEGORIA: diritti della personalità di natura non patrimoniale riconosciuti e garantiti dalla Costituzione (es. diritto alla vita, all'integrità fisica, alla salute, all'immagine, all'onore, alla privacy, diritti di libertà personale, di pensiero, di religione, di associazione, di riunione, etc... ) CARATTERISTICHE PRINCIPALI INALIENABILI IRRINUNCIABILI INESPROPRIABILI FORME ESPRESSIVE opposizione a qualsiasi “deformazione, mutilazione od altra diritto alla paternità modificazione, ed a ogni atto a danno dell'opera dell'opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione” (art. 20 L.D.A.) 8 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Diritti Patrimoniali CATEGORIA: diritti soggettivi assoluti, i quali hanno ad oggetto i beni; es. i diritti reali (diritti sulle cose ), dei quali il principale è il diritto di proprietà che garantisce al soggetto il potere pieno ed esclusivo di godere delle della cosa entro i limiti e con l'osservanza degli obblighi stabiliti dalla legge. possono essere trasferiti a terzi e il loro CARATTERISTICA PRINCIPALE trasferimento deve ALIENABILITA’ essere provato per iscritto (art. 110 L.D.A.) FORME ESPRESSIVE “durano tutta la vita pubblicare l’opera, dell'autore e sino al termine diffonderla, metterla in del settantesimo anno solare commercio, elaborarla e dopo la sua morte” tradurla (art. 25 L.D.A.) 9 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Diritti Esclusivi Spettanti all’Autore (art. 64 bis L.D.A.) all’autore spetta il diritto di effettuare o autorizzare: “a) la riproduzione, permanente o temporanea, totale o parziale, del programma per elaboratore con qualsiasi mezzo o in qualsiasi forma […] b) la traduzione, l'adattamento, la trasformazione e ogni altra modificazione del programma per elaboratore […] c) qualsiasi forma di distribuzione al pubblico, compresa la locazione, del programma per elaboratore originale o di copie dello stesso. La prima vendita di una copia del programma nella comunità economica europea da parte del titolare dei diritti […] esaurisce il diritto di distribuzione […] all'interno della comunità […].” 10 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • I diritti dell’utilizzatore art. 64 quater L.D.A. DECOMPILAZIONE procedimento attraverso il quale è (limita i Diritti Esclusivi possibile risalire dall’eseguibile al Spettanti all’Autore ) codice sorgente Non è necessaria l’autorizzazione dell’Autore se: •la decompilazione è eseguita dal licenziatario o da altri che abbia il diritto di usare una copia del programma (art. 64 quater comma 1, lett. a); •le informazioni non sono già facilmente reperibili e rapidamente accessibili (art. 64 quater comma 1, lett. b); •la decompilazione è limitata solo alle parti del programma originale necessarie per conseguire l’interoperabilità (art. 64 quater comma 1, lett. c); •le informazioni acquisite non sono comunicate a terzi (art. 64 quater comma 2, lett. b); •le informazioni acquisite non sono utilizzate per costruire programmi sostanzialmente simili nella loro forma espressiva (art. 64 quater comma 2, lett. c). 11 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il Registro Pubblico per il Software FUNZIONI La registrazione di La trascrizione di atti un software Sono trascrivibili: Le registrazioni fanno fede, fino a •gli atti che trasferiscono i diritti di prova contraria, dell’esistenza del utilizzazione economica su un software programma e di chi ne sia l’autore. o costituiscono su di essi diritti di Si pubblicizzano l’esistenza e il titolo usufrutto o garanzia; del software, il nome dell’autore, la •gli atti di divisione (se ci sono più data e il luogo di pubblicazione, il nome coautori); del titolare dei diritti di utilizzazione •di società (quando la titolarità del economica sul software software e di una società) 12 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il Registro Pubblico per il Software La SIAE inserisce nel Registro, gestito con sistemi informatici, i dati dichiarati e conserva nei suoi archivi, con un numero progressivo e la data di registrazione, gli esemplari dei programmi e degli atti, fornendo al richiedente un attestato di registrazione. La SIAE consente la consultazione del Registro e rilascia estratti e copie autentiche degli atti (dichiarazioni, descrizioni e atti depositati); solo l’esemplare del programma non è oggetto di visura. IL REGISTRO FA FEDE, FINO A PROVA LA REGISTRAZIONE NON È OBBLIGATORIA. CONTRARIA, DELL’ESISTENZA IL REGISTRO NON RAPPRESENTA DEL PROGRAMMA E DELLA SUA UN’ANAGRAFE PUBBLICAZIONE COMPLETA DEI PROGRAMMI 13 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • IL CASO DEL “BOLLINO” SIAE 181-bis. - […] la Società italiana degli autori ed editori (SIAE) appone un contrassegno su ogni supporto contenente programmi per elaboratore o multimediali nonché su ogni supporto contenente suoni, voci o FONTI immagini in movimento, […] destinati ad essere posti comunque in commercio o ceduti in uso a qualunque (LDA) titolo a fine di lucro. […] 171-ter. - [I] È punito […] con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da cinque a trenta milioni di lire La mancanza del chiunque a fini di lucro: […] contrassegno d) detiene per la vendita o la distribuzione, pone in SIAE è prevista commercio, […] qualsiasi supporto […] per il quale è come elemento prescritta […] l'apposizione di contrassegno da parte essenziale del della S.I.A.E., privi del contrassegno medesimo […] reato 14 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il “bollino” SIAE IL CASO Sentenza quot;Schwibbertquot; Corte di Giustizia delle Comunità Europee 8 novembre 2007 Sono inapplicabili le norme penali che prevedono l'obbligatorietà del quot;bollinoquot; SIAE. Sentenza n. 13853/2008 CONFORME Sentenza n. 13816/2008 LA CORTE DI CASSAZIONE Sentenza n. 13810/2008 15 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il “bollino” SIAE MOTIVI DELLA DECISIONE La direttiva 83/189/CEE del 28 marzo 1983 prevede che ogni Stato membro che intenda adottare una normativa tecnica debba procedere alla notificazione del progetto legislativo alla Commissione delle Comunità europee (PENA L’INOPPONIBILITA’ AL PRIVATO) RATIO Consentire alla Commissione Europea di verificare la compatibilità col principio Le norme nazionali in tema di comunitario di libera circolazione delle contrassegni SIAE hanno la merci natura di quot;regole tecniche“ (= requisito di un prodotto la cui L'Italia non ha mai adempiuto osservanza è obbligatoria, de jure o de all'obbligo di notifica facto, per la sua commercializzazione ) PQM: La Corte del Lussemburgo ha dichiarato che le norme tecniche in tema di bollini SIAE non possono essere quot;oppostequot; ai privati. 16 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il “bollino” SIAE LA CORTE DI CASSAZIONE Sentenza n. 13853/2008 Sentenza n. 13816/2008 Sentenza n. 13810/2008 le disposizioni nazionali che hanno Accoglie i principi stabilito, l'obbligo di apporre sui dichiarati dai Giudici supporti il contrassegno SIAE, costituiscono una regola tecnica che, Comunitari ove non notificata alla Commissione, è inopponibile al privato. Non è più reato apporre i contrassegni SIAE = IL FATTO NON SUSSISTE se la fattispecie contestata (art. 171-ter, comma 1, lett. d) contempla, come elemento costitutivo tipico, la mancanza del contrassegno SIAE 17 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il “bollino” SIAE RIMBORSABILITA’? Regola applicabile in tutte le ipotesi nelle quali l'obbligo di apposizione del contrassegno Chi ha pagato un importo non sia entrato nell'ordinamento per dovuto ha diritto a ripeterlo effetto di una disposizione di legge posteriore alla direttiva 83/189/CEE ESISTONO ALCUNI PRECEDENTI La tassa di concessione L’Erario, convenuto in molteplici giudizi, fù governativa per l'iscrizione delle condannato a restituire agli imprenditori società del registro delle imprese fù quanto versato in forza della citata dichiarata illegittima da una previsione decisione della Corte di Giustizia 18 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • LICENZA D’USO ? L’esatto inquadramento negoziale della licenza d’uso agevola le parti nella predisposizione di un accordo che tutela i rispettivi diritti 19 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • PRIMO PASSO La licenza d’uso è un contratto Che tipo di diritti è in grado di Che tipo di contratto è? trasferire? 20 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • DIRITTI TRASFERIBILI La licenza d’uso è un contratto attraverso il quale si trasferiscono diritti di utilizzazione economica ESCLUSIVAMENTE DIRITTI PATRIMONIALI Per Esempio: installare, utilizzare, accedere, visualizzare ed eseguire 21 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • TIPOLOGIA NEGOZIALE E’ una locazione? E’ una vendita? Il comune denominatore è Principio dell’esaurimento art. 64 senz’altro la cessione del diritto di bis, lett. c., legge 633/1941 godimento sul programma dietro corrispettivo pecuniario “ […]La prima vendita di una copia del gli altri effetti tipici della locazione, programma […] da parte del titolare dei diritti, sono estranei alle principali […] esaurisce il diritto di distribuzione di detta distribuzioni di software copia […] ” pacchettizzato 22 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • TIPOLOGIA NEGOZIALE E’ un contratto atipico LIMITI LIBERTA’ CONTRATTUALE RISPETTO DELLE NORME IMPERATIVE Art. 1322, II comma, c.c. (= regole inderogabili, neppure con il consenso dell'interessato) “Le parti possono anche concludere contratti che non appartengano ai tipi aventi una disciplina particolare, purché siano diretti a realizzare interessi MERITEVOLEZZA DI TUTELA DEGLI INTERESSI meritevoli di tutela secondo (Secondo l’interpretazione prevalente l’ordinamento giuridico” sono meritevoli di tutela i contratti che perseguono interessi socialmente utili) 23 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • QUALE DISCIPLINA ? CIOÈ Contiene elementi di più contratti tipici E’ un contratto misto che si fondono in un’unica causa CRITERIO CRITERIO DELLA DELL’ASSORBIMENTO COMBINAZIONE Individuazione del contratto Applicazione delle singole discipline prevalente, ed applicazione della di riferimento per ciascun elemento relativa disciplina contrattuale 24 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Prima di redigere il contratto di licenza d’uso è necessario inoltre tener conto di un principio fondamentale PRINCIPIO DEL CONSENSO DELL’AUTORE L’autore che esercita il suo potere oltre i limiti imposti dai diritti della controparte, o che fornisce un prodotto viziato, incorre in responsabilità di natura contrattuale ed extracontrattuale 25 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • IL CASO: ADUC vs. HP (rimborsabilità del software preinstallato) quot;qualora l'utente non accetti le condizioni del LICENZA EULA presente contratto, non potra' utilizzare o = duplicare il software e dovra' contattare prontamente il produttore per ottenere End User License informazioni sulla restituzione del prodotto o Agreement dei prodotti e sulle condizioni di rimborso in (Contratto con conformita' alle disposizioni stabilite dal l'utente finale) produttore stessoquot;. Il Giudice ha altresì affermato che quot;Le clausole contrattuali vanno eseguite secondo buona fede e perciò astenendosi da condotte vessatorie ed ostruzionistiche, come stabilisce l'art. 1375 cc 26 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • LA FORMA DEL CONTRATTO DI LICENZA D’USO il trasferimento dei diritti patrimoniali deve essere provato per iscritto (art. 110 Legge 633/1941) Problema di validità delle clausole vessatorie per i contratti di licenza d’uso stipulati con modalità “a strappo” o “point and clik” (art. 1341 – 1342 c.c.) 27 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • CONCLUSIONI Il contratto di licenza d’uso non è vincolato ad un preciso contenuto Libertà dei Principio del Rispetto Rispetto della contraenti consenso della disciplina dell’autore disciplina protettiva per il generale dei consumatore contratti 28 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • PRINCIPALI LICENZE D’USO Trasferimento a prestazioni corrispettive; Alienazione a titolo oneroso immediato (l’acquirente è immediatamente obbligato a TRASFERIMENTO COPYRIGHT pagare il prezzo) acquisto del diritto all’uso L’utilizzatore acquista una serie di poteri limitati dalla (godimento) del prodotto riserva dei diritti esclusivi di accompagnato dal sfruttamento economico in trasferimento in proprietà capo all’autore, il quale del supporto materiale che conserva il controllo lo contiene (floppy-disk, patrimoniale sulla circolazione CD-ROM o DVD) del bene. 29 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • PRINCIPALI LICENZE D’USO Libertà ideologica risultante da un’estrema compressione dei diritti TRASFERIMENTO COPYLEFT dell’autore. Non è esclusa l’onerosità acquisto del diritto all’uso dell’operazione (godimento) del prodotto Garantito all’autore il diritto accompagnato dal morale di paternità trasferimento della sull’opera disponibilità del codice sorgente 30 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • PRINCIPALI LICENZE D’USO L’opera, senza alcun genere di vincolo, garantisce il massimo SOFTWARE DI PUBBLICO DOMINIO grado di liberta a qualunque utilizzatore. Da distribuito questo punto di vista il gratuitamente e bene è assimilabile alla liberamente e privo di cosa mobile oggetto di ogni riferimento al occupazione (art. 923 titolare del diritto c.c.). morale d’autore 31 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Illecito Civile CONTRATTUALE EXTRACONTRATTUALE violazione di danno ingiusto clausole previste nei contratti di causato, per colpa o dolo, vendita e a un soggetto nelle licenze d’uso dei con cui non vi è legame programmi per elaboratori negoziale Fonte: artt. 156/170 L.D.A. 32 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • LESIONE NELL’ESERCIZIO DI UN DIRITTO DI UTILIZZAZIONE ECONOMICA SANZIONI 1. Condanna alla distruzione o 2. risarcimento del danno rimozione dello stato di fatto da cui risulta la violazione Il giudice può altresì liquidare il danno in via forfettaria sulla base quanto meno Il lucro cessante è valutato dal dell'importo dei diritti che avrebbero giudice […] anche tenuto conto dovuto essere riconosciuti, qualora l'autore degli utili realizzati in della violazione avesse chiesto al titolare violazione del diritto. l'autorizzazione per l'utilizzazione del diritto 33 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • SEZIONI SPECIALIZZATE IN MATERIA DI PROPRIETÀ INDUSTRIALE ED INTELLETTUALE Decreto Legislativo 27 giugno 2003, n. 168 12 sezioni specializzate presso i Tribunali e le Corti d’Appello di Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Trieste e Venezia NOTA: NON È STATA ISTITUITA UNA SEZIONE SPECIALIZZATA IN SARDEGNA 34 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Il tribunale di Cagliari con ordinanza datata 13 ottobre 2003 ha inoltrato alla corte costituzionale la questione di legittimità costituzionale con particolare riferimento agli art. 3 e 24 cost. Il contenzioso riguardava la commercializzazione di T-Shirts illustranti la fauna tipica sarda con l’indicazione delle abitudini di vita di tali animali. L’attore agisce sostenendo la sussistenza di atti di concorrenza sleale, ai sensi dell’art. 2598 e ss del codice civile, e richiedendo l’inibitoria della condotta sleale del convenuto, nonché il risarcimento danni. Il giudice rilevando l’incompetenza della sua giurisdizione in favore del giudice specializzato con sede a Roma deferiva questione di legittimità alla corte costituzionale, lamentando: Violazione del principio di uguaglianza Violazione dell’art. 24, comma primo e secondo: sostanziale sancito dall’art. 3, comma secondo : “tutti possono agire per la difesa dei propri diritti e “È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli interessi legittimi […]” “ la difesa è un diritto di ordine economico e sociale, che, limitando di inviolabile”. fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, NOTA: Il diritto alla difesa rischia di rimanere una impediscono il pieno sviluppo della persona umana mera enunciazione formale a causa degli ingenti e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori costi relativi all’accesso alla giustizia che può all'organizzazione politica, economica e sociale del indurre il cittadino a rinunciare a proteggere i Paese”. propri interessi. 35 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • LA CORTE COSTITUZIONALE HA RIGETTATO LA QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ CON L’ORDINANZA 386/2004. MOTIVAZIONI 1. la lamentata disparità di trattamento tratta delle situazioni non omogenee 2. non sussiste conflitto con l’art. 3 cost. in relazione a tutti coloro (abitanti nel territorio nazionale italiano), che come i residenti in Sardegna non si trovano nelle vicinanze delle corti 3. Non sussiste conflitto con l’art. 24 cost perchè nell’assegnare alla Sardegna la competenza della sezione di Roma, si è tenuto conto della maggiore facilità di collegamenti verso la capitale PRECEDENTI: sentt. nn. 66/77, 427/99 e ord. n. 99/2000: il dettato costituzionale dell’art 24 “non impedisce che il cittadino possa conseguire la tutela giurisdizionale sempre nello stesso modo e con i medesimi effetti purchè non vengano imposti oneri tali o non vengano prescritte modalità tali da rendere impossibile o estremamente difficile l’esercizio della difesa o lo svolgimento dell’attività processuale”. Sentenza 82/96: “il legislatore è libero di regolare in modo non rigorosamente uniforme i modi della tutela giurisdizionale a condizione che non siano vulnerati i principi fondamentali di garanzia ed effettività della tutela medesima”. 36 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni
    • Grazie per l’attenzione 37 massimo@massimofarina.it http://tlc.diee.unica.it/ http://www.massimofarina.it Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali anno accademico 2005/2006
    • LICENZA Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Tu sei libero: di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire o recitare l'opera di creare opere derivate Alle seguenti condizioni: Attribuzione. Devi riconoscere il contributo dell'autore originario. Non commerciale. Non puoi usare quest’opera per scopi commerciali. Condividi allo stesso modo. Se alteri, trasformi o sviluppi quest’opera, puoi distribuire l’opera risultante solo per mezzo di una licenza identica a questa. In occasione di ogni atto di riutilizzazione o distribuzione, devi chiarire agli altri i termini della licenza di quest’opera. Se ottieni il permesso dal titolare del diritto d'autore, è possibile rinunciare ad ognuna di queste condizioni. Le tue utilizzazioni libere e gli altri diritti non sono in nessun modo limitati da quanto sopra 38 Diritto dell’Informatica e delle Nuove Tecnologie - Massimo Farina A.A. 2008/09 Univ. CA - Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni