MASSERIA CUSMAIil catalogo dei prodottiMasseria Cusmai è Azienda Certificata Biologica n. 2790 - ICEA, MiPAAF
La famiglia Cusmai,storia di una campagna di Puglia—La famiglia Cusmai si dedica all’agricoltura sin dagli inizi del 1900....
Linea rosso pomodoro Masseria Cusmai—La coltivazione del pomodoro si concentra nei mesi più caldi dell’anno.Sono i cinque ...
Passata di pomodoro Ingre-dienti pomodoro rosso fresco ita-liano (Puglia), sale di Margheritadi Savoia, una foglia di basi...
Pomodori pelati IngredientiPomodoro rosso italiano oblungo(Puglia) intero e senza buccia, ac-qua, sale di Margherita di Sa...
Sugo ortolano artigianale In-gredienti Pomodoro rosso frescoitaliano (Puglia), peperoni, cipol-la, carota, olio extravergi...
Gli oli extravergine di oliva Masseria Cusmai—Gli oli extravergine di oliva Masseria Cusmai nelle quattro varianti diFrutt...
e la chioma dell’albero diventa aforma di vaso rovesciato. I ramitagliati finiscono nel caminetto,per scaldarsi un po’ dop...
lo fa) questi rami si intrecciavanoper farne dei cesti. A settembresono le olive ad attirare l’attenzio-ne. Bisogna stare ...
grano del pane, le carni, le verdu-re spontanee e non, i funghi mur-giani, per citare solo alcuni suoiutilizzi. Le olive d...
sazioni amaro-piccanti, completa-ti da una gradevole sensazione dimandorla fresca. Le olive del Bio-logico sono della vari...
Coratina sottolio IngredientiOliva di qualità Coratina, origano,peperoncino, aglio, prezzemolo,olio extravergine di oliva ...
Le Olive Sant’Agostino (o Grossad’Andria) hanno una caratteristi-ca tipica: la loro grandezza. Non èpossibile fare l’olio ...
Melanzane sottolio Ingredien-ti melanzane italiane (Puglia),olio extravergine di oliva Intenso,aceto, aglio, sedano, peper...
Taralli scaldati artigianaliIngredienti farina tipo “00”, vinobianco, olio extravergine di olivaIntenso, sale e lievito na...
CreditiIllustrazioni del sig. Kuzmay di Valorize.Contenuti di Nicola e Riccardo Cusmai, Claudia Ceci (L’anno dell’olio ext...
MASSERIA CUSMAIdi Cusmai Nicola & C. SASvia San Candido 15-19 Andria BT Puglia Italiat/fax +39 0883 562723 - +39 333 35405...
Masseria Cusmai - Catalogo prodotti 2013
Masseria Cusmai - Catalogo prodotti 2013
Masseria Cusmai - Catalogo prodotti 2013
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Masseria Cusmai - Catalogo prodotti 2013

689 views
628 views

Published on

Il catalogo dei prodotti della Masseria Cusmai di Andria, Puglia.
La Masseria Cusmai produce olio extravergine di oliva (Delicato, Intenso, Biologico e DOP Terra di Bari - Castel del Monte. Ha una linea di conserve di pomodoro e di olive buone da mangiare, sottoli e taralli. Le migliori e le più autentiche tipicità pugliesi.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
689
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Masseria Cusmai - Catalogo prodotti 2013

  1. 1. MASSERIA CUSMAIil catalogo dei prodottiMasseria Cusmai è Azienda Certificata Biologica n. 2790 - ICEA, MiPAAF
  2. 2. La famiglia Cusmai,storia di una campagna di Puglia—La famiglia Cusmai si dedica all’agricoltura sin dagli inizi del 1900.Proprietaria di un podere nell’agro tra Andria e Cerignola di circa 20ettari coltivati per la quasi totalità a uliveto. Qui dimorano tre culti-var, rinnovate agli inizi degli anni ‘50: l’autoctona Coratina, l’Ogliarolae la Peranzana. La produzione e la lavorazione si sono poi estese al po-modoro, alle olive da tavola, ai sottoli e ai prodotti da forno. L’aziendaè certificata biologica: n. 2790 - ICEA, MiPAAF.Raccontare la storia della Masseria Cusmai significa raccontare di unacampagna ordinata e sonora: Salvatore Cusmai, che diede avvio all’at-tività agricola, chiamava campanelli d’oro le sue olive. I prodotti dellaMasseria Cusmai raccontano un uliveto ben potato, dove ogni ramo hala sua giusta parte di aria e di luce. Di un caldo fortissimo, secco. Di unpomodoro rosso e di olive la cui coltivazione e crescita è condotta nelpieno rispetto della natura e dei suoi tempi.Ascoltarne la storia significa scoprire il caldo e il sapore di una Pugliaancora, e da sempre, alacre e semplice: innamorata dell’essenziale.–
  3. 3. Linea rosso pomodoro Masseria Cusmai—La coltivazione del pomodoro si concentra nei mesi più caldi dell’anno.Sono i cinque mesi, da aprile a agosto, in cui la pianta, messa a dimora(aprile), si sviluppa e offre i primi frutti (luglio e agosto). I pomodo-ri della Masseria Cusmai provengono dalle campagne di Puglia, terrefertili e assolate. La coltivazione avviene all’aperto in filari ariosi e or-dinati (quelli dei ciliegini distano anche due metri l’uno dall’altro). Inquesti cinque mesi le piante non riceveranno molta acqua. I ciliegininon ne riceveranno affatto: il metodo si chiama in seccagna. Con pocaacqua sarà più sapido il pomodoro, più deciso il suo colore.In agosto i pomodori tingono di rosso le piante e a mano verrannoraccolti: si ripasserà dalla stessa pianta diverse volte, per raccogliere ipomodori già maturi, lasciando il tempo agli altri di diventarlo.In Masseria Cusmai i pomodori arrivano in cassetta poco tempo dopola raccolta. Qui verranno adagiati un po’ alla volta su alcuni tavoli peressere selezionati e privati a mano del peduncolo. I pomodori verrannopoi lavati con acqua corrente. I ciliegini intatti andranno direttamentenei vasi di vetro. Gli altri verranno sfilettati, passati o pelati: ciascunoseguirà la propria strada. Il segreto della lavorazione dei pomodori inMasseria Cusmai è in realtà un non segreto: tutto sta nella selezioneaccurata della pianta, del terreno e del pomodoro.Che colori, i rossi della linea rosso pomodoro! ricordano il barocco deipapi o i dipinti di ispirazione orientale degli italiani nell’ottocento; ros-si accesi, spenti, densi, carichi di luce eppure rossi di natura, autentici.All’assaggio ogni pomodoro, ogni cucchiaio di Passata o di Sugo orto-lano restituisce un sapore semplice e deciso. Tutti i prodotti della linearossa sono privi di conservanti e altre sostanze estranee.–
  4. 4. Passata di pomodoro Ingre-dienti pomodoro rosso fresco ita-liano (Puglia), sale di Margheritadi Savoia, una foglia di basilicofrescoI pomodori sono selezionati diret-tamente dalla Masseria Cusmaie privati a mano del peduncolo elavati in acqua corrente e infinescottati e passati. La passata dipomodoro è poi confezionata neivasi in vetro con l’aggiunta di unafoglia di basilico fresco.Sono in arrivo anche i sughipronti Masseria Cusmai in trevarianti: alla cipolla e basilico,alle olive e all’arrabbiata.Oltre all’ingrediente principale,in tutti i sughi, usiamo l’extra-vergine Intenso.Formati (gr) e confezioni*350 (6pz) 500 (12pz)680 (12pz) 3000 (2pz)*es.: il formato 350gr è disponibile in confezioni da 6 pezzi.
  5. 5. Pomodori pelati IngredientiPomodoro rosso italiano oblungo(Puglia) intero e senza buccia, ac-qua, sale di Margherita di SavoiaI pomodori sono selezionati amano direttamente dalla Masse-ria Cusmai, privati del peduncoloe lavati. Leggermente sbollentati ipomodori vengono privati a manodella buccia e adagiati interi neivasi di vetro.Formati (gr) e confezioni400* (8pz)*Peso netto sgocciolatoCiliegini al naturale Ingre-dienti pomodori ciliegini, acquae sale di Margherita di SavoiaColtivati in seccagna diretta-mente dalla Masseria Cusmai,nelle campagne tra Altamura eSpinazzola (Puglia), i pomodo-rini vengono selezionati e priva-ti del peduncolo a mano.Lavati, crudi e intatti vengonopoi conservati nei vasi in vetrocon l’aggiunta di acqua e sale epastorizzati.Formati (gr) e confezioni300* (12pz) 2000* (2pz)*Peso netto sgocciolato
  6. 6. Sugo ortolano artigianale In-gredienti Pomodoro rosso frescoitaliano (Puglia), peperoni, cipol-la, carota, olio extravergine di oli-va Intenso, sedano, prezzemolo,aglio, sale di Margherita di Savoia,basilico e peperoncinoAlla Passata di pomodoro vengo-no aggiunte le verdure fresche checuociono per più di sei ore.Il sugo viene passato prima di es-sere confezionato.Formati (gr) e confezioni270 (12pz)Filetti di pomodoro Ingre-dienti Pomodoro rosso italianooblungo (Puglia) con buccia esfilettato, acqua, sale di Mar-gherita di SavoiaI pomodori sono selezionati amano direttamente dalla Mas-seria Cusmai, privati del pedun-colo e lavati. Ancora a manovengono sfilettati e, crudi, ada-giati nei vasi con l’aggiunta diacqua e sale.Formati (gr) e confezioni2900* (2pz)*Peso netto sgocciolato
  7. 7. Gli oli extravergine di oliva Masseria Cusmai—Gli oli extravergine di oliva Masseria Cusmai nelle quattro varianti diFruttato Intenso, Fruttato Delicato, Biologico e DOP - Terra di BariCastel del Monte nascono insieme e si rivolgono a pubblici (e cucine)diverse: non hanno statuto di condimenti, ma rivestono tutti un im-portante ruolo di ingredienti essenziali.Ma prima di guardarli tutti, per te che leggi, alcune ispirazioni: unlink alla storia illustrata della Masseria Cusmai, dell’olio extravergine dioliva e di come si degusta e il racconto di un anno in campagna con gliulivi...L’anno dell’olioextravergine di oliva—Per l’olio ci vuole passione, faticae tanta volontà, perché è una sto-ria che dura un anno, ogni anno.Il sig. Kuzmay (ve lo ricordate,vero?!) l’ha imparato dalle tre ge-nerazioni che lo precedono. E poilo sa, l’ha visto tutti i giorni inquesti anni...Gennaio e febbraio non sono certoi mesi del letargo invernale. Ètempo di concimare e potare…L’inizio dell’anno è il periodomigliore per nutrire il terrenocon sostanze organiche.Poi si passa alla potatura seccadell’olivo, quella che chiamano“di impostazione”. Si taglianole parti secche, quelle che han-no già prodotto nei mesi pas-sati, e la pianta ringiovanisce.La potatura è perpendicolareIl sig. Kuzmay osserva la Mas-seria Cusmai e l’uliveto. Seguil’intera Storia della MasseriaCusmai, dell’olio extravergine dioliva e di come si degusta suwww.masseriacusmai.com.
  8. 8. e la chioma dell’albero diventa aforma di vaso rovesciato. I ramitagliati finiscono nel caminetto,per scaldarsi un po’ dopo le lunghegiornate in campagna.E nel frattempo ci si ritrova a feb-braio inoltrato; dopo la potatura sitrinciano le frasche che vanno adarricchire il terreno; e poi, non di-mentichiamolo, si fa una “coltiva-zione” del terreno, cioè lo si lavoraper un massimo di 30 centimetridi profondità. Per predisporlo allaprimavera. Comincia il risvegliovegetativo della pianta, e a marzoè la volta dei trattamenti fogliaricon il rame e la calce. Ci si prendecura delle foglie e c’è un rispettoquasi sacro dei tempi dell’ulivo.Gli ulivi hanno un’eleganza in-discussa. E così ad aprile il sig.Kuzmay, dopo i lavori pesanti,perfeziona la potatura degli al-beri assecondando la loro vanitàe sta attento a tutti i dettagli. Ilrisveglio vero è bianco, come i fio-ri che cominciano a spuntare suirami degli olivi. Siamo a maggioe il sig. Kuzmay non sta più nellapelle: da un momento all’altro ve-drà nascere i suoi frutti. Ed eccoleche arrivano le prime olivette,che invitano all’estate. Bisognaprendersene cura e allora a giu-gno c’è un nuovo trattamento,l’allegagione delle olive. Si rin-forzano i peduncoli, uno peruno, perché le olive non cadanoprima del tempo.Ci sono anche le prime irriga-zioni: l’acqua rende l’oliva el’olio che ne deriverà più equi-librati. La mancanza d’acquarenderebbe invece l’olio amaro.Come immaginate, in pienaestate il sig. Kuzmay continuaa irrigare. A luglio lo fa special-mente di notte, perché è allorache la pianta si rilassa, apre glistomi, e si predispone a riceve-re l’acqua. Di giorno invece glistomi sono chiusi. I pori dellanostra epidermide funzionanonello stesso modo.Non è il momento di andare invacanza. L’olivo ha ancora bi-sogno di attenzione.Ad agosto si tagliano i rami im-produttivi. Sono rami dritti, sichiamano polloni e succhioni aseconda che nascano al collet-to o sul tronco dell’albero. Untempo (e forse qualcuno ancora
  9. 9. lo fa) questi rami si intrecciavanoper farne dei cesti. A settembresono le olive ad attirare l’attenzio-ne. Bisogna stare attenti alla mo-sca dell’olivo, che attacca le drupe,rischiando di rovinare le caratteri-stiche sensoriali dell’olio che tuttia Masseria Cusmai aspettano conansia. Arriva anche il momentodella preparazione e dell’attesa. Èottobre e si lavora sugli attrezzi esui macchinari per la raccolta. Cisi assicura che sia tutto pronto e sispera che vada per il meglio.Il due novembre il sig. Kuzmay dàil via alla raccolta dell’oliva Co-ratina; la raccolta dell’Ogliarolae della Peranzana invece è già co-minciata da due settimane. Quelladi raccogliere le olive così presto,quando sono ancora verdi, è unascelta ben precisa. A poche oredalla raccolta si comincia a farel’olio.A dicembre si raccolgono le ultimeolive rimaste. Il sig.Kuzmay rac-conta che fare la raccolta a novem-bre fa perdere ogni anno qualchechilo di olio. Però se l’oliva è verde(e non è ancora diventata nera) laqualità dell’olio extravergine sullatavola sarà molto migliore.Olio extravergine di olivaFruttato Intenso L’Intensoha un colore verde smeraldocon riflessi dorati; il suo odoreè potente e fruttato netto di oli-va completato da evidenti sen-sazioni di mandorla e carciofo.Il sapore dolce è contrastato danote accentuate di amaro e dipiccante.L’Intenso sta sulla terra, con il
  10. 10. grano del pane, le carni, le verdu-re spontanee e non, i funghi mur-giani, per citare solo alcuni suoiutilizzi. Le olive dell’Intenso sonodella cultivar Coratina, cui si legala Peranzana.Olio extravergine di olivaFruttato Delicato Il Delicatoha un colore verde con riflessi gial-li; il suo odore è leggero di oliva ar-ricchito da lievi profumi (sentori)di erbe e fiori e di pomodoro verde.Dal sapore dolce, con discrete sen-sazioni amaro-piccanti, completa-ti da una gradevole sensazione dimandorla fresca. Accompagna ilmare e il suo pescato, salse leggereed è ottimo in pasticceria. Le olivedel Delicato sono di qualità Oglia-rola e Coratina.Formati (ml) e confezioni*250 (12pz) 500 (12pz)750 (6pz) 1000 (6pz)3000 (4pz) 5000 (2pz)*es.: il formato 750ml è disponibile in confezioni da 6 pezzi.Olio extravergine di olivaBiologico da AgricolturaItaliana Il Biologico ha uncolore verde con riflessi gialli;il suo odore è leggero di olivaarricchito da lievi profumi dierbe, fiori e di pomodoro verde.Come il Delicato accompagna ilmare e il suo pescato, salse leg-gere, ottimo in pasticceria. Dalsapore dolce, con discrete sen-Masseria Cusmaiè Azienda CertificataBiologica n. 2790 -ICEA, MiPAAF.
  11. 11. sazioni amaro-piccanti, completa-ti da una gradevole sensazione dimandorla fresca. Le olive del Bio-logico sono della varietà Ogliarolacui si aggiunge una piccola percen-tuale di Coratina, la coltivazione èinteramente organica.Formati (ml) e confezioni*500 (12pz) 1000 (6pz)3000 (4pz) 5000 (2pz)*es.: il formato 1000 ml è disponibile in confezioni da 6 pezzi.Olio extraverginedi oliva DOP Terra di Bari -Castel del MonteIl DOP ha un colore verde smeral-do con riflessi dorati; il suo odoreè potente e fruttato netto di olivacompletato da evidenti sensazionidi mandorla e carciofo. Il saporedolce è contrastato da note ac-centuate di amaro e di piccante.Il DOP, come l’Intenso, sta sul-la terra, con il grano del pane, lecarni, le verdure spontanee e non,i funghi murgiani, per citare soloalcuni suoi utilizzi.Le olive del DOP sono della cul-tivar Coratina.Formati (ml) e confezioni500 (12pz)Le olive,buone da mangiare...—Anche se la produzione dell’ex-travergine è (detto con ironia)il destino di ogni oliva, alcunedi loro si lasciano raccogliere emangiare.Presentiamo qui tre specialitàdella Masseria Cusmai: l’olivaSant’Agostino in salamoia, laCoratina sottolio e la Termitedi Bitetto.
  12. 12. Coratina sottolio IngredientiOliva di qualità Coratina, origano,peperoncino, aglio, prezzemolo,olio extravergine di oliva IntensoMasseria CusmaiLoliva di qualità Coratina hauna duplice attitudine: la prima èquella allestrazione, la vede cioèallorigine dellottimo olio extra-vergine; la seconda invece, menoconosciuta, è quella da mensa.Loliva ancora verde mantiene unretrogusto piacevolmente amaro-gnolo, privata del nocciolo, ar-ricchita con i diversi ingredientiviene poi tuffata (e conservata)nellextravergine, il suo.Formati (gr) e confezioni200* (12pz)*Peso netto sgocciolatoOlive Sant’Agostino in sa-lamoia Ingredienti Oliva diqualità Sant’Agostino, acqua,sale di Margherita di Savoia efinocchietto selvatico
  13. 13. Le Olive Sant’Agostino (o Grossad’Andria) hanno una caratteristi-ca tipica: la loro grandezza. Non èpossibile fare l’olio con questa qua-lità di oliva (o meglio la sua resa inolio è decisamente minima). L’al-bero ha foglie più allungate e dalcolore verde ma più spento rispet-to alle foglie degli alberi per le oli-ve da olio. L’oliva Sant’Agostino èideale per gli aperitivi e in cucina.Formati (gr) e confezioni330* (12pz)*Peso netto sgocciolatoOlive Termite di Bitetto insalamoia Ingredienti Oliva Ter-mite di Bitetto, acqua, sale diMargherita di Savoia e finocchiet-to selvatico—La Termite di Bitetto, come laSant’Agostino, non viene desti-nata alla produzione dell’olio. Lavarietà è originaria della terra diBari (Bitetto è anche il nome del-la città alle porte del capoluogopugliese) e viene selezionata dallaMasseria Cusmai che ne controlladirettamente la produzione.Il sapore leggermente amaro-gnolo e la carnosità dell’oliva larendono ideale come aperitivoe perfetta da usare come ingre-diente in cucina.Formati (gr) e confezioni330* (12pz)*Peso netto sgocciolato
  14. 14. Melanzane sottolio Ingredien-ti melanzane italiane (Puglia),olio extravergine di oliva Intenso,aceto, aglio, sedano, peperoncino,sale, origanoLe melanzane, private a mano del-la buccia, vengono tuffate crudenel nostro olio extravergine Inten-so cui si aggiungono in parti equi-librate gli altri ingredienti.Formati (gr) e confezioni230* (12pz)*Peso netto sgocciolatoPomodori secchi sottolioIngredienti pomodori secchi(Puglia), olio extravergine dioliva Intenso, aceto, aglio, se-dano, peperoncinoI pomodori tagliati a mano ametà vengono adagiati al sole,dove s’asciugano lentamen-te. Dopo alcuni giorni vengo-no accomodati nei vasetti coni diversi ingredienti in partiequilibrate e immersi nell’olioextravergine d’oliva, il nostroIntenso.Formati (gr) e confezioni230* (12pz)*Peso netto sgocciolato
  15. 15. Taralli scaldati artigianaliIngredienti farina tipo “00”, vinobianco, olio extravergine di olivaIntenso, sale e lievito naturaleI taralli con lievito naturale e ex-travergine di oliva mantengonouna fragranza inattesa che si con-serva inalterata nel tempo.La loro produzione è curata perintero dalla Masseria Cusmai chefornisce l’extravergine di oliva.I taralli sono detti “scaldati” per-ché ancora crudi vengono immersiin acqua bollente per circa un mi-nuto e poi, prima di essere infor-nati, messi ad asciugare all’aria,lentamente.Il tarallo è la sintesi di tre prodottichiave dell’agricoltura pugliese: ilgrano, l’olio extravergine di olivae il vino. Una sintesi che, chiusaad anello, ci riconcilia con il ter-ritorio. Oltre che al naturale, i taral-li vengono prodotti al sesamo,alla cipolla o al peperoncino.Formati (gr) e confezioni*400 (30pz) 3000 (4pz)*es.: il formato 400 gr è disponibile in confezioni da 30 pezzi.
  16. 16. CreditiIllustrazioni del sig. Kuzmay di Valorize.Contenuti di Nicola e Riccardo Cusmai, Claudia Ceci (L’anno dell’olio extraverginedi oliva) e Nicola Quacquarelli.Stampato presso Grafiche Guglielmi, Andria, su carta riciclata Fedrigoni VellumWhite certificata FSC.
  17. 17. MASSERIA CUSMAIdi Cusmai Nicola & C. SASvia San Candido 15-19 Andria BT Puglia Italiat/fax +39 0883 562723 - +39 333 3540536Partiva IVA 07166790720www.masseriacusmai.comRitrovaci su Facebook, Google+ e Pinterestinfo@masseriacusmai.com - export@masseriacusmai.com

×