A carnevale ogni fritto vale

  • 1,599 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,599
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
21
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. A CARNEVALE OGNI FRITTO VALEUna raccolta di ricette tipiche di carnevale realizzata nel forum di Giallo Zafferano.it 1
  • 2. SFRAPPOLE FRIABILISSIMEdi Gradamommyingredienti 150 gr farina 1 cucchiaio di zucchero 1 uovo intero 1 pizzico di sale 2 cucchiai di aceto olio o strutto per friggere 1 cucchiaio di olio evo zucchero vanigliaPreparazioneMescolare velocemente sulla spianatoia tutti gli ingredienti e formare una palla che lasceremoriposare almeno 1 mezzora.Stendere quindi con la macchina per pasta in sfoglie sottili (io arrivo allultima tacca).Tagliare delle strisce larghe circa 4 o 5 cm e lunghe almeno 25 cm.Mettere a scaldare lolio o lo strutto in un pentolino alto e stretto.Immergere una striscia per volta in modo che si arrotoli su se stessa e rivoltare velocemente.Mettere ogni sfrappola ad asciugare su un foglio di carta per fritti.Trasferire nel vassoio e cospargere con lo zucchero vanigliato. 2
  • 3. CHIACCHIERE DI PANNADi Sara73ingredienti Farina pannaLE quantità sono ad occhio in pratica si unisce alla panna montata la farina (io ho aggiunto un pizzicodi lievito per dolci) fino ad ottenere una pasta compatta ma morbida.Lho stesa con il matterello e poi tagliata a forma di chiacchiera e fritte in olio bollente 3
  • 4. CASTAGNOLE CON UVETTAdi FiOrdivanillaIngredienti: Burro - 40 gr (oppure 1-2 cucchiai di Mistrà - liquore allanice, 1 cucchiaio olio) Sale - 1 pizzico Farina - 200 gr Uova di gallina - 2 piccole Lievito in polvere - 1/2 bustina Vanillina - 1 bustina Limoni - la scorza grattugiata di 1/2 Zucchero - 50 gr limoneInoltre olio per friggere (meglio di semi, mais o zucchero semolato per passarci le girasole); castagnole una volta fritte.Mettete in una ciotola la farina, le uova, lo zucchero, il burro, la vanillina, il sale, la scorza grattugiatadel limone, il liquore e il lievito; lavorate gli ingredienti fino ad amalgamarli per bene e poi trasferitelimpasto su di una spianatoia leggermente infarinata e impastate fino ad ottenere una pasta dellaconsistenza di una frolla morbida... un composto morbido, liscio e compatto, ma non molle.Lasciate riposare limpasto per qualche minuto: con limpasto arrotolate ora dei bastoncini di pastadello spessore di un paio di centimetri circa e tagliateli a tronchetti di circa 2 cm.Con i palmi delle mani date forma ai tronchetti facendo delle palline e incidete la superficie con untaglio a croce. 4
  • 5. Friggetele un po’ alla volta in olio profondo e a fiamma bassa, rigirandole nella padella finchérisulteranno ben gonfie e dorate e cominceranno a galleggiare.Una volta pronte, prelevatele con un mestolo bucherellato e adagiatele su un foglio di cartaassorbente. Infine, rotolatele nello zucchero semolato.Note: io ho sostituito il Mistrà con del rum scuro, in alternativa si può sostituire con il Maraschino chesi addice molto, oppure con dell’essenza all’arancia o di mandorle.∙ Le dosi indicate per le castagnole sono all’incirca per 4 persone.∙ Se si vuole evitare il diffondersi dell’odore di olio fritto, mettere nellolio durante la frittura unospicchio di mela, sostituendolo di tanto in tanto.∙ Io all’impasto ho aggiunto l’uvetta: l’ho messa in ammollo per 10 minuti in rum e acqua tiepida e poistrizzata molto bene prima di unirla all’impasto.∙ Non fate palline troppo grosse, rischierebbero di rimanere un po’ crude all’interno.∙ Se volete preparare l’impasto qualche ora prima e friggere le vostre castagnole in un secondomomento potete coprire l’impasto con della pellicola e riporlo in frigo: tiratelo fuori mezzoretta primatenendolo a temperatura ambiente. 5
  • 6. STRAUBEN O FORTAIADi GradamommyIngredienti farina 1 kg sale 1 pizzico uova 6 olio per per friggere latte 1 litro marmellata di mirtilli o fragole o frutti lievito per dolci 2 buste di bosco birra q. b. zucchero vanigliato grappa 1 bicchierinoIn una ciotola molto capace mettere la farina, i tuorli delle uova, la grappa e circa 1 bicchiere di birramescolando (meglio con le fruste elettriche) Aggiungere il latte per ottenere una pastella abbastanzafluida e spumosa. Montare gli albumi con un pizzico di sale a neve ferma, aggiungere gli albumi e illievito amalgamando bene, Ora si dovrebbe usare un attrezzo apposito per versare il compostonellolio bollente: un imbuto con un tappo allestremità inferiore in modo da stoppare limpasto. Io horisolto versando il tutto in una bottiglia di plastica, di quelle da acqua minerale.Mettere sul fuoco unapadella e scaldare lolio a fuoco vivace. Quindi quando lolio ha raggiunto latemperatura versare dalla bottiglia la pastella a zig-zag o a cerchi concentrici, anchesovrapponendoli, in modo da formare una frittata composta da tante tagliatelle sovrapposte e delladimensione di un piatto piano. Appena colorita nella parte sottostante, rigirarla.Asciugarla su un foglio di carta per fritti e metterla nel piatto. 6
  • 7. Cospargere con lo zucchero vanigliato e disporre al centro (o sui lati) una generosa cucchiaiata dimarmellata di mirtillo rosso o nero o fragole o frutti di bosco o anche la mostarda Bolognese.DOSE RIDOTTA :2 hg farina, 1/2 bicchiere di birra, 2 uova, 1 cucchiaio di grappa, 1/2 bustina di lievito vanigliato, 1pizzico di sale e con il latte sono andata a occhio. 7
  • 8. CASTAGNOLE O STRUFOLIDi Rosa del DesertoIngredienti: 4 uova 1 bustina di vanillina la buccia grattugiata di 1 limone 2 bicchierini di liquore (rum, sambuca, 7 cucchiai di zucchero grappa....) 4 cucchiai di strutto 500 gr circa di farina 2 cucchiai di olio olio per friggere 2 bustine di lievito per dolci miele e AlchermesPer questa preparazione serve la spianatoia, quindi facciamo una fontana con la farina, lo zucchero eil lievito; al centro della fontana mettiamo le uova, la buccia del limone, il liquore e lolio; nei bordidistribuiremo lo strutto. Impastare il tutto come si fa per la pasta alluovo considerando che limpastodeve risulatre morbido come quello per gli gnocchi. Lasciamo limpasto a riposare e prepariamo lapadella con lolio per la frittura. Procedere appunto come per gli gnocchi: fare dei grossi cordoni,tagliarli a tocchetti e poi arrotondarli con il palmo delle mani. Quando lolio è bello caldo ma nonbollentissimo gettare alcune palline nella padella e, dopo un po vedrete queste palline rigirarsi dasole e mantenere così una bella forma tondeggiante (cosa che è molto difficile da fare con gli impastial cucchiaio: almeno per me!!!). Controllare la doratura e poi scolare su carta assorbente. Preparare inuna ciotola un po di Alchermes e in un piattino dello zucchero semolato: inzuppare velocemente unaparte degli strufoli nel liquore e poi rotolarle nello zucchero. Unaltra parte condirla con del buonmiele sciolto a bagno maria. E poi gustarsele una dopo laltra!!!! 8
  • 9. FRITÈLI ED SÈMOLEIN D EMILIADi MariapiaIngredienti : L 1 latte 4 uova g 200 semolino un pizzico di sale g 100 zucchero per friggere : strutto o olio di arachidi scorza di mezzo limonePer questo dolce, in genere preparato da sempre durante le feste di Carnevale nelle nostre campagne,portate a bollore un litro di latte poi versateci a pioggia duecento grammi di semolino insieme allascorza grattugiata di mezzo limone e cento grammi di zucchero.Continuate a mescolare, mantenendo il bollore per circa dieci minuti, poi fuori dal fuoco incorporare,uno per volta, quattro tuorli duovo, un pizzichino di sale, e per ultimo gli albumi duovo montati aneve ben ferma.Friggere il composto a cucchiaiate nello strutto che è meglio ( altrimenti in olio di arachidi), scolare lefrittelle su carta che assorba bene e prima di servire spolverizzare di zucchero. 9
  • 10. CASTAGNOLEdi alice4161Ingredienti : 400 gr. di farina; ½ bicchiere di vino bianco;(o liquore di 100 gr. di zucchero; vostro gradimento) 80 gr. di burro; 1 bustina di vanillina; 2 uova; olio per friggere(io uso sempre olio di 1 bicchiere di liquore; arachidi); 1 bustina di lievito; zucchero per decorareProcedimento:Impastare tutti gli ingredienti..come per una normale pasta frolla.Lavorare la pasta, per qualcheminuto, fino ad ottenere un panetto...è normale se non risulta omogeneo,deve essere così.A questopunto tagliare dei bastoncini e ricavarne dei tocchetti...si può procedere in due modi..:- formare delle semplici palline:oppure- farcirle..con pezzetti di cioccolato,ciliegie sciroppate,marmellata..ecc.Dopo aver formato le palline,della grandezza desiderata,friggerle in olio abbondante..far assorbirelolio in eccesso e spolverizzarle di zucchero semolato prima che si raffreddino. 10
  • 11. RAVIOLI DOLCI – FRITTIDi NannarèIngredienti zucchero a velo vanigliato cannella in polvere scorza darancia nn trattata - pezzetti di cioccolatofondente 70% grattuggiata mezzo bicchierino limoncello 2 cucchiai di fiori darancioamalgamato bene il tutto finche e diventato una crema.presi dei ciuffi di crema e disposti su sfoglia arrotolato e formato dei rettangoli che ho sigillato con irebbi di una forchetta; cm si fa normalmente x la preparazione dei ravioli.fare una sfoglia sottile senza zucchero.io ho usato quella degli struffoli di gz con il bicarbonato, non ho fatto riposare ed ho steso - ricavandola sfoglia. li ho fritti in olio di arachidi ben caldo e sgocciolati su carta assorbente. quando si sonfreddati li ho disposti su vassoio o piatto di portata spolverizzando con: zucchero a velo misto acannella in polvere e scorza di arancia o limone grattuggiata. 11
  • 12. ZEPPOLE DI CARNEVALE ALLA CAGLIARITANA. ( ZIPPULAS DE CARNEVALI A SACASTEDDAIA )Di CammyIngredienti kg. 1 di farina 00, 4 stimmi di zafferano ( o 2 bustine di g. 50 lievito di birra, zafferano se non si hanno gli stimmi 4 uova, del fiore di zafferano) il succo di unarancia e la buccia gr 250 di acqua ninerale naturale a grattuggiata di due, temperatura ambiente. un bicchierino di acqua vite (filu e ferru Olio doliva ( o darachide) per friggere, ) o grappa, abbondante zucchero semolato per g. 20 sale fino, zuccherarle. g,150 patata bollita e poi passata con lo schiacciapatate ( cè chi mette g. 100 di formaggio fresco che abbia tre o quattro giorni, anche questo passato nello schiaccia patate.assieme alle patate ) naturalmente se si mette anche il formaggio eliminare g 100 di farina. mezzo litro di latte intero, 12
  • 13. Mettere la farina in una ciotola (in sardegna usiamo un grande catino di terracotta chiamato sascivedda che serve per impastare paste che devono lievitare, in quanto la terracotta aiuta a tenerecostante la temperatura della pasta.) e mescolarla molto bene con il sale. la sera prima preparare unlievitino con il lievito di birra un pò di acqua tiepida e g.100 di farina. Se non si è fatto in tempo a farlofare un panetto con il ilevito un pò di latte e tanta farina quanta ne serve per fare unimpasto cheverrà amalgamato con il resto della farina. Mettere nellimpasto le bucce grattuggiate dellarancia lozafferano sciolto in un pochino di latte il panetto con il lievito e le patate impastare bene il tutto.Aggiungere le uova prima battute in un piattino poco per volta, e lavorare molto bene il tutto fino afarlo diventare un impasto unico. Prendere limpasto toglierlo dalla ciotola e lavorarlo sullaspianatoia di legno fino a farlo diventare unimpasto liscio e elastico,aiutandosi se occorre con il lattefacendolo cadere a filo molto lentamente. Una volta che limpasto è pronto metterlo nuovamentenella ciotola. Lo si ammorbidisce con i vari ingredienti liquidi lavorandolo con i pugni chiusisbattendolo, sollevandolo , arrotolandolo e ributtandolo con forza nella ciottola. Ricordandosi e iliquidi come il latte precedentemente, vanno aggiunti poco per volta.Tutta questa lavorazione devedurare unoretta almeno e si dovrà ottenere unimpasto morbidissimo ed elastico . A lavorazioneavvenuta coprire la ciotola con un panno di lino o cotone pulito e farlo lievitare. Sarà pronto quandoavrà raddoppiato di volume. Nel frattempo preparare un recipiente con i bordi alti per friggere lezippulas ( le zeppole) con abbondante olio e una ciotolina con acqua calda, questa servirà perbagnarsi le mani ogni volta che si prende un pò di impasto che serve per fare le zeppoline. .Si procedein questo modo: inumidirsi le mani con lacqua calda prendere un pò di impasto , una piccola pallina,si posa sul palmo della mano la si appiattisce e con ipollici si fà un foro al centro come quello delleciambelle. nel frattempo lolio sarà caldo..... immergervi le zippulas e farle dorare da ambedue i lati.Friggerle poche per volta, metterle a sgocciolare dallolio su carta paglia, subito dopo rotorarle in unpiatto pieno di zucchero semolato. Vanno consumate calde. 13
  • 14. CRESTE DI GALLODi cuocopersonaleDosi per circa 50 creste di gallo (una più, una meno...):-Per il guscio esterno- 3 uova; Un pizzico di sale; 75 g di zucchero semolato; Zucchero a velo per spolverare alla 40 g di burro; fine; 400 g di farina 00 (avente W debole); Olio di girasole (per friggere).. 3 cucchiai di grappa;-Per il ripieno- 4 mele Fuji; Un chiodo di garofano (che andrà poi 50 g di zucchero semolato; tolto). Un cucchiaio di cannella in polvere (anche di più se piace);Procedimento:-Per il guscio esterno-Sciogliere a fuoco basso in un pentolino il burro; Sbattere le uova assieme allo zucchero ed il pizzico disale con una frusta fino ad ottenere un composto cremoso; Unire il burro (lasciato un pò raffreddare)al composto di uova e zucchero e mescolare bene; Aggiungere la grappa ed amalgamarla;Incorporare via via la farina fino ad ottenere un composto lavorabile con la macchina della pasta 14
  • 15. (quindi di consistenza deve ricordare limpasto per la pasta fresca), avvolgerlo nella pellicolatrasparente e lasciarlo riposare una mezzora (nel frattempo preparare il ripiemo per le creste digallo);Dopo averlo lasciato riposare tirare limpasto lavorandolo bene con la macchina della pasta e farnesottili sfoglie che poi dovranno essere tagliate a forma di tanti dischetti (tramite lutilizzo di unbicchiere o di un coppapasta circolare); Riempire con il ripieno e chiudere a mezzaluna pizzicando poiil bordo per ottenere le creste di gallo;Friggere in olio a 170°C fino a doratura, riporre su carta assorbente (anche se questo impasto di olionon ne assorbe) e, una volta raffreddate spolverizzare le creste di gallo con zucchero a velo.-Per il ripieno-Sbucciare le mele e tagliarle a cubetti regolari; In una padella cuocere le mele a pezzetti assieme allozucchero, la cannella ed il chiodo di garofano, fino a quando il liquido che rilasciano non è benassorbito e le mele risultano abbastanza morbide ma non spappolate (devono mantenere un leggerocroccantino che è molto piacevole); Lasciare intiepidire ed utilizzarlo. 15
  • 16. LUPINI ALLA FERRARESEDi MariapiaIngredienti g 300 farina 00 un pizzico di sale 3 uova scorza di mezzo limo ne ( o 3-4 gocce di 100g zucchero aroma di limone per alimenti) 50 g burro strutto o olio di arachidi per friggere 2 cucchiai di marsala o rhumProcedimento :Impastare tutti gli ingredienti e lasciare riposare almeno unoretta. Dividete limpasto ottenuto intante piccole palline – ho proceduto come per fare i gnocchi, (..e siccome avevo fretta ho tenuto lepalline un po grosse... ) - dalla forma piuttosto schiacciata, simile appunto a quella dei lupini. (anchese poi durante la cottura tendono a “gonfiarsi” un po. ) Friggere in abbondante strutto, rivoltandoliquando saranno dorati. Scolarli su carta assorbente e se possibile servirli ben caldi (ma son buonianche freddi) spolverizzati di zucchero a velo. 16
  • 17. FRITTELLE DI BANANE E COCCODi ImercolaIngredienti 210 gr farina 00 60 gr zucchero semolato 100 gr di farina di cocco non troppo pizzico di sale fine 1/2 stecca di vaniglia 2 uova 2 banane mature 7 gr lievito granulato olio di semi per friggere 150 gr acqua tiepidaMescolate le farine con lo zucchero, il sale, il lievito e l’acqua. Aggiungete le uova leggermentesbattute e i semini della vaniglia. Mescolatevi delicatamente le banane tagliate e pezzetti. Fateriposare in luogo caldo per un paio di ore (io ho messo la ciotola in forno spento con luce accesa perun’ora).Friggete in abbondante olio caldo, facendo cadere l’impasto da un cucchiaio. Spolverate con zuccheroa velo. Io ho accompagnato le frittelle con una ganache di cioccolato fondente e rum. 17
  • 18. CENCIDi MAKITA 200 gr di farina 2 cucchiaini di zucchero 2 uova 1 pizzico di sale 1 cucchiaio di olio zucchero a velo 1 cucchiaio di marsala o grappaMescolare bene tutti gli ingredienti in modo da avere una pasta non troppo morbida, lasciar riposare30 min.Tirare una sfoglia sottile e tagliarla a rombi.Friggere in abbondante olio bollente (io uso lolio di semi di arachide).Scolare su fogli di carta cucina, far raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.Sono veloci e buoni. 18
  • 19. FRITTELLE DI CARNEVALEDi germanaIngredienti: 250 g di acqua 1 bustina di vanillina 100 g di burro 5 g di sale 25 g di strutto 5 uova 50 g di zucchero Olio di semi di arachidi q.b. 300 g di farina 00 zucchero al veloIn un tegame dai bordi alti, faccio sciogliere nellacqua il burro e lo strutto con il sale e lo zucchero.Poi tolgo dal fuoco ed aggiungo in un sol colpo la farina setacciata con la vanillina e rimetto sul fuocoper qualche minuto, fino a quando il composto si stacca dalle pareti del tegame.Faccio raffreddare un poco ed aggiungo un uovo alla volta, amalgamando molto bene, fino adottenere un composto morbido e lucido.Faccio scaldare lolio a 180° ed immergo con un cucchiaino ben colmo limpasto ; le frittelle sonopronte quando si saranno gonfiate e si saranno girate su stesse. Infatti se non si girano, vuol dire chenon sono ancora cotte a puntino, perché dentro devono risultare vuote.Faccio assorbire lolio in eccesso su carta da cucina e spolvero con lo zucchero al velo. 19
  • 20. CICERCHIATADi GisellaIngredienti: 3 uova 150 gr di zucchero 3 cucchiai di zucchero 200 gr di miele 3 " di rhum 200 gr di arachidi pulite 3 " di mistra o liquore simile 1 cucchiaio di cacao 3 " di olio di semi olio di semi di girasole farina q.b. per un impasto morbido 1 arancioIo comincio con il mettere tutti gli ingredienti liquidi in una ciotola ,li miscelo bene tra di loro poi comincio adaggiugere la farina, fino a che lavorando con la forchetta non comincia a essere piu solida ,dopodiche la mettosulla spianatoia e la comincio a lavorare con le mani(ho mischiato la farina 0 e la manitoba). Ho steso lasfoglia un spessore di 2/3 mm poi con il tagliapasta liscio ho tagliato delle tagliatelle che tagliate poi anchenellaltro verso hanno formato tanti quadratini.A questo punto li ho fritti in olio di semi fate attenzione atagliarli bene e cercate di staccarli perche tendono ad attaccarsi tra di loro e al momento della cottura invecedi palline risulterebbero dei cilindri.Prendete un piatto o piu di uno e ungetelo bene per metterci poi lacicerchiata,prendete anche un bellarancio lavatelo e asciugatelo vi servira per compattare la cicerchiata.(ioho usato delle vaschette di alluminio per comodita le potete poi rovesciare tagliarle a pezzetti e portarle atavola) Adesso prendete una pentola grande e mettete lo zucchero e il miele a sciogliere quando diventerannotrasparenti ,attenti a non bruciarlo, buttatevi dentro le palline fritte fategli prendere bene lo zucchero e il mielee aggiungete le arachidi pulite,fate lo stesso con le arachidi e aggiungete un cucchiaio di cacao io lo ho passatocon il setaccino per evitare che cadano grumi .Mescolate bene fate amalgamare il tutto e velocemente mettetesul piatto da portata ben unto e compattate battendola con larancio fate freddare e mangiate. 20
  • 21. LE CHIACCHIEREDi EssenzaDiCannellaIngredienti 500gr di farina 00 1 tuorlo d’uovo 30gr di zucchero vanigliato 1dl di succo d’arancia 3 cucchiai di zucchero a velo 1l di olio per friggere 1 bicchierino di rum o arancia 1 pizzico di sale 2 cucchiai di burro fuso ½ bicchiere di vino bianco dolce 1 uovo interoDisporre la farina a fontana su un piano di lavoro. Versare al centro lo zucchero, le uova, il burro, ilsale, il liquore e il succo di arancia.Lavorare bene gli ingredienti.Aggiungere il vino, unendolo poco alla volta fino a utilizzare la quantità sufficiente a ottenere unapasta consistente, ma morbida. Lasciare riposare il composto per 10 minuti. 21
  • 22. Trascorso il tempo, tirare la pasta ottenuta con la macchina sfogliatrice, fino a ottenere una sfogliasottile.Poi, con una rotellina dentata tagliare dalla sfoglia tante strisce lunghe e strette, annodandole anastro e lasciandone qualcuna liscia.Mettere sul fuoco una casseruola abbastanza larga, versarvi abbondante olio e farlo bollire, quindifriggere le chiacchiere versandone poche alla volta. Dopo averle fatte dorare da ambo le parti,scolarle su fogli di carta assorbente.Servire le chiacchiere su un vassoio grande spolverandole con lo zocchero vanigliato. 22
  • 23. MAXI CIAMBELLE AL CIOCCOLATODi EssenzaDiCannellaIngredienti: 500gr di farina00 1 tuorlo 30gr di lievito di birra un pizzico di sale 70gr di zucchero la buccia grattugiata di un limone 150ml di latte100ml di acqua farina per stendere la pasta 70gr di burro olio per friggere 2 uovaPer farcire CioccolatoMettere la farina nel cestello dellimpastatrice, aggiungere il burro fuso, lo zucchero, il sale, le uova, il tuorlo, illatte ed il lievito fatto sciogliere in un po di acqua tiepida. Far lavorare energicamente per dieci minuti. Lapasta deve essere umida e appiccicosa. Formare una palla e far lievitare per 2 ore. Stendere la pasta su unpiano ed aiutandosi con dei bicchieri o con delle altre forme tonde, tagliare le ciambelle. Per il foro centrale housato una bocchetta della sacca da pasticceria....non avendo altro. Far lievitare per unaltra mezzora. Friggerein abbondante olio caldo, rotolare nello zucchero e farcire subito con il cioccolato fuso o con quel che sipreferisce. 23
  • 24. FRAPPEDi NonnapinaIngredienti: 500 gr. di farina 1 pizico di sale 3 uova 1 bicchierino di grappa 2-3 cucchiai di zuccheroFare la fontana con la farina, al centro unire le uova, lo zucchero,il pizzico di sale e la grappa, lavorarefino ad ottenere un impasto morbido, arlo riposare circa 1/4 dora,stendere la pasta formare deleestrisce o rombi come preferite, friggere in abbondante olio. 24
  • 25. CIAMBELLE CON RICOTTA E ZAFFERANOdi CammyIngredienti gr 500 di farina00 2 bustine di zafferano gr 200 di ricotta zucchero a velo gr 100 di zucchero 1 bustina di lievito per dolci 2 uova piccole 1 pizzico di sale. buccia grattugiata di 1 limone olio di oliva o di arachidi per friggereIn una ciotola versare la farina setacciata lo zucchero ed il lievito per dolci. In un altra ciotola batterele uova, unirvi lo zafferano, la buccia del limone e la ricotta e il sale. Lavorare molto bene il compostofino a che non avra piu grumi . Unirlo alla farina ed impastarlo per bene. Prelevare dei piccoli pezzi dipasta e formare dei bastoncini lunghi 10 o 12 cm. Chiuderli ad anello.Friggerle in olio ben caldo.Metterle ad asciugare su dei tovaglioli di carta. Spolverare con zucchero a velo. 25
  • 26. DONUTSDi EssenzaDiCannellaINGREDIENTI 250 g. di farina 00 100 g. di zucchero 250 g. di farina manitoba 70 g. di burro 250 g. di latte 1 pizzico di sale 25 g. di lievito di birra frescoINOLTRE zucchero a veloFate la fontana, mettete il sale, lo zucchero, il burro e poi versate su tutto il latte in cui avrete sciolto illievito.Impastate unendo poco a poco la farina. Lavorate il composto a lungo.Mettete l’impastoall’interno di una ciotola. 26
  • 27. Lasciate lievitare per 2 ore. Stendete l’impasto con il matterello sulla spianatoia all’altezza di uncentimetro, un centimetro e mezzo.Con l’aiuto di un tagliapasta di 6cm. di diametro tagliate deidischi, fate il buco al centro e lasciateli lievitare finché saranno raddoppiati.Friggete le ciambelle in olio di semi a temperatura non troppo alta. Spolverate di zucchero a velo oglassate con glassa di zucchero e acqua o cioccolato, decorando a piacere.Decorati con glassa a freddo: zucchero a velo diavoline acqua zuccherini colorante glassa fondente già pronta della cameo. 27
  • 28. FRAPPE ARCOBALENODi ArabafeliceIngredienti 3 uova intere buccia grattugiata di un limone (o di 3 cucchiai di zucchero unarancia) 3 cucchiai di olio di semi un pizzico di lievito (che sia proprio un 2 cucchiai di vino bianco pizzico e non di piu!) 1 cucchiaio di grappa (o altro liquore, coloranti, facoltativi purche senza latte o panna) zucchero a velo per spolverare farina q.b. olio di semi per friggereMettere in una ciotola o nellimpastatrice le uova intere, lolio, lo zucchero, il vino, il liquore, il lievito ela buccia grattugiata.Mescolare con un cucchiaio e cominciare ad aggiungere la farina, non troppa per volta (cominciatecon un paio di etti e poi aumentate via via) fino ad avere un impastosodo ma non troppo duro.A questo punto, se lo desiderate, si puo dividere la pasta in panetti e colorare ciascuno con delcolorante per alimenti. 28
  • 29. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare mezzora.Ora prendete la macchinetta per stendere la pasta fresca e tirate le sfoglie di impasto molto sottili(uso la tacca numero 5 nellImperia), aiutandosi con della farina per non fare attaccare il tutto.Con una rotella dentellata tagliare le frappe della lunghezza e forma desiderata, ricordandosi dipraticare in ciascuna un taglio anche nel centro.Friggere in olio profondo e ben caldo, per pochissimo: le frappe vanno immerse, ed appena vengonosu e si gonfiano vanno girate. Attenzione, essendo molto sottili cuociono in fretta!Scolarle su carta da cucina e da fredde spolverizzarle con zucchero a velo.ovviamente potete anche non colorarle!!! 29
  • 30. BUGIE DI RENATAdi Renata44Ingredienti: 500gr di farina 3 uova intere 100gr di zucchero semolato 1 bustina di vanillina 50gr di burro leggermente 4 o 5 cucchiai di brandy ammorbiditoFate la fontana con la farina mettete le uova un pò sbattute lo zucchero il burro la vaniglia e il brandylavorate il tutto la pasta deve risultare abbastanza soda,lasciate riposare una 1/2 ora la pasta atemperatura ambiente,tirate poi la pasta piuttosto sottile tagliate con una rotella dentata inrettangoli più o meno regolari io non li faccio mai uguali è contro il mio DNA,friggerli in olio profondoio uso olio di arachidi,mettetene un pò allavolta in un piatto di portata e cospargere di zucchero a velo 30
  • 31. STRAUBENDi Mamma3Ingredienti: 1 kg di farina 6 uova 250 gr di zucchero a velo 1 bicchierino di grappa 1 litro di latte intero 1 pizzico di salePer friggere: olio di semi di girasolePer decorare: Zucchero a velo Marmellata di mirtilli rossiIn una terrina capiente setacciare la farina e lo zucchero a velo. Creare un buco a l centro e sgusciarvile uova. Iniziare a mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungendo il sale, la grappa e il latte, senza 31
  • 32. versarlo tutto ma a piccole dosi. Infatti potrebbe anche non servirvi tutto ma allincirca tre quarti.Sarete comunque sicure quando il composto assumerà una consistenza fluida e omogenea, tale dapoter tranquillamente passare attraverso un imbuto senza rompersi. Il composto dovrà caderenellolio bollente in maniera continua, creando un lungo "biscione" aggrovigliato.Iniziare a friggere, facendo colare un mestolo di impasto attraverso limbuto nellolio caldissimo.Con laiuto di una ramina e di una paletta da cucina girare la frittella appena inizierà a colorarsi nellaparte affondata nellolio. Proseguire max 1 minuto e scolare lo strauben su un piatto.Spolverare di zucchero a velo e decorare con un cucchiaio di marmellata di mirtilli rossi calda.Servire subito.Se lo lascerete sgocciolare quando lo sollevate dalla padella, non avrete bisogno di adagiarlo su unfoglio assorbente. 32
  • 33. CIAMBELLE DI CARNEVALEDi Lafinestradistefaniaingredienti: 3 etti di ricotta 1 bustina di lievito per dolci 3 uova 1 limone (la buccia grattata + il succo) 3 etti di zucchero un pizzico di sale 5 etti di farinaLavorare insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido, aggiungendo altra farinase necessario.Cominciare a preparare le ciambelle, lavorando l’impasto con le mani, ma non troppo altrimenti leciambelle potrebbero risultare un po’ dure. Intanto portare a temperatura l’olio in una padellapiuttosto alta, quindi cominciare a friggere le ciambelle cominciando dalle prime fatte.Una volta dorate da ambo le parti, mettetele per qualche attimo su uno Scottex per togliere un po’ diolio e poi passarle nello zucchero.NB: non importa farle lievitare prima di friggere, vedrete che lieviteranno da sole in padella. 33
  • 34. FRITTELLE DI PASTA PAVÒDi CammyIngr. gr 350 di latte, un bicchierino di liquore di anice, 4 uova, farina 00 tanto quanto ne occorre per 2 cucchiai colmi di zucchero, avere una pastetta dalla densità delle buccia grattuggiata di 1 limone, crepes. 1 bustina di vanillina,Se a mangiarle sono solo adulti, si può sostituire il latte con un vino dolce come malvasia,moscato,oppure vernaccia , oviamente si ometterà il liquore allanicePer il ripieno occorre: panna montata, oppure crema pasticcera, o miele.........crema spalmabile al cacao e nocciole eccEsecuzione .Prendere una ciotola,battere le uova con lo zucchero, unirvi la buccia del limone, la vanillina, il liquoree la farina cercando di sciogliere tutti i grumi Far riposare per unoretta limpasto. Prendere unapadella per friggere mettervi dellolio di arachidi e farlo scaldare molto bene.Nella stessa padellaandranno immerse a scaldare le formette per le frittelle 34
  • 35. Quando la formetta è ben calda toglierla dallolio ed immergerla nella pastella. Bisogna stare attentia non immergerla del tutto, altrimenti poi non uscirà dallo stampo. Portarla velocementeperpendicolare dentro lolio, evitando di fargli toccare il fondo e lasciarla immobile per qualchesecondo.Dare una leggera scossa al manico e la frittella si staccherà dalla formetta. Ripetere tutti ipassaggi fino a quando la pastella si esaurirà del tutto. Se durante queste fasi la pastella dovessediventare troppo densa diluirla con un goccio di vino o latte, se invece, troppo liquida e non aderiscebene alla formetta calda, aggiungervi un pò di farina. Gli involucri . vanno riempiti poco prima diservirli perchè il ripieno li ammorbidisce. 35
  • 36. SFINCITIEDDIDi Atlandide79Ingredienti: 500 gr. di semola rimacinata zucchero 1 bustina di lievito di birra disidratato cannella (a cui aggiungere 2 cucchiaini di olio per friggere (io ne ho usato uno zucchero) oppure un cubetto fresco da apposito composto da un mix di olio di 25 gr (da sciogliere in questo caso semi di girasole, di semi di soia, di nell’acqua) palma bi-frazionato e di semi di acqua per impastare (temperatura arachide). come quando si impasta il pane)In una scodella dai bordi alti versare la semola rimacinata e il lievito di birra disidratato unitamente a2 cucchiaini di zucchero.Cominciare a versare l’acqua sulla farina impastando velocemente.La quantità d’acqua occorrente sarà quella che vi permetterà di ottenere un impasto filante chelavorerete alzandolo con una mano dal fondo della scodella e sbattendolo velocemente.A questo punto coprire la scodella con un canovaccio, avvolgerla in delle coperte e porre a lievitare inuna stanza lontana da correnti per circa 2 ore e mezza. Io ho fatto lievitare 3 ore ma a casa mia nonho piastre per riscaldamento (nella mia zona l’inverno non è rigido), quindi regolatevi in base al caloreche c’è a casa vostra. 36
  • 37. Trascorso questo tempo l’impasto risulterà più che raddoppiato.Fate riscaldare perbene l’olio e servendovi di un cucchiaio (l’impasto è molto filante) versate l’impastoa cucchiaiate nella pentola.I sfincitieddi saranno pronti quando risulteranno ben dorati. Poneteli prima su una carta assorbente epoi rigirateli in una scodella in cui avrete mescolato abbondante zucchero e cannella avendo cura diinzuccherarli bene. Disponeteli su un piatto e mangiateveli allegramente!L’impasto base non contiene zucchero proprio per il fatto che i sfincitieddi andranno inzuccherati, sevolete un prodotto dal sapore ancora più dolce potete aggiungere dello zucchero alla farina.Questo impasto lievitato, inoltre, dalle nostre parti lo usiamo anche per impastellare le verdure dafriggere. 37
  • 38. IL SOLE DI CARNEVALE OVVERO RAVIOLI DI RICOTTA E ALCHERMESDi Rosa del desertoIngredienti:per la pasta 300 gr di farina 1 uovo 100 ml di latte 1 bustina di vanillina 50 gr di burro 1 pizzico di sale 60 gr di zuccheroper il ripieno ricotta poco zucchero alchermesper rifinire 1 albume zucchero a velo olio per friggere 38
  • 39. Versate nella tazza di un robot (o in una ciotola se impastate a mano) la farina, il burro a cubetti, lozucchero, l’uovo, la vanillina, il latte e il pizzico di sale. Impastate bene gli ingredienti fino ad ottenereun composto liscio e compatto che coprirete con della pellicola trasparente e lascerete riposare permezz’ora al fresco. Prendete l’impasto dividetelo in panetti (circa 150 gr), schiacciateli e lavorateli conl’apposita macchinetta per tirare la sfoglia (o con un mattarello) cercando di ottenere uno spessore di1 mm , 1 mm e ½. Qui finisce la versione Giallo Zafferano e inizia la via variazione sul tema...Aquesto punto ho fatto tanti cerchi con un coppapasta, li ho sistemati sullo stampino da ravioli, hospennellato i bordi con lalbume e ho messo poca crema di ricotta e alchermes. Ho chiuso bene lostampino e ho continuato così fino ad esaurimento degli ingredienti. Ho fritto in olio ben caldo,scolato e, una volta asciugati bene, ho spolverizzato con zucchero a velo. Essendomi avanzata dellapasta (con la ricotta avevo già fatto la già nominata crostata) ho proseguito facendo il ripieno condella marmellata di sambuco...ottimi con entrambi i ripieni!!! 39
  • 40. FRITTELLE DI PATATEDi KissIngredienti: 1kg di farina bianca 0 1 bicchiere di zucchero +quello per 4patate di media grandezza ricoprire le frittelle 2 cubi di lievitoProcedimentoLessare le patate e lasciarle raffreddare,nel frattempo mettere la farina sulla spianatoia, aggiungerelo zucchero il lievito e le patate schiacciate, impstare tutto.Limpasto dovra risultare morbido alpunto che quasi deve rimanere attaccato un po alle mani, farlo lievitare per 2 ore in un posto coperto:att.non deve prendere aria .passste le due ore prendere limpasto e ricavarne delle piccoleciambelline,rimettere a lievitare per unaltra ora.A questo punto passate le due ore friggere e passarlenello zucchero. 40
  • 41. GONFIETTIDi MariapiaIngredienti 300 gr farina bianca tipo manitoba, 3 cucchiai di olio di mais oppure la 0 4 cucchiai di zucchero g 600 di acqua pizzico di sale 7 uova buccia grattugiata di un limoneAmalgamare lacqua con lolio e lo zucchero e scaldare sul fuoco sino a farla bollire.Fuori dal fuoco incorporare la farina, facendo attenzione che non si formino grumi.. Porre ancora sulfuoco sino a quando la pasta, mescolando sempre,non si staccherà dai bordi da sola.Lasciar raffreddare e aggiungere le uova, una alla volta.Fare riposare limpasto : prelevare poi tante cucchiaiate – con il cucchiaino da caffè –e friggere nello strutto o olio di arachide .Spolverizzare con zucchero a velo. 41
  • 42. LE CASTAGNOLE DELLA MAMMADi JollyIngredienti 125 g farina 150 g acqua 50 g burro 3 uova medie 1 pizzico di sale zucchero semolato q.b. per ricoprirli 1 pizzico di zuccheroMettere sul fuoco la pentola con lacqua e il burrofinchè non si scioglie il burro. A questo punto aggiungere la farina (mescolata precedentemente con ilsale e lo zucchero) tutta insieme,girare sempre finchè limpasto non si stacca dalla pentola.Far raffreddare e aggiungere le uova una alla volta, fino ad ottenere un impasto morbido.Friggere in olio tiepido abbondante fin quando non raddoppiano, poi alzare la fiamma,Servire ricoperti di zucchero semolato 42
  • 43. BOMBOLONI ALLA NUTELLADi MontebiancoIngredienti 500 gr farina 50 gr di zucchero 500 gr patate lesse (a pasta bianca o a 2 cubetti di lievito di birra sciolti nel buccia rossa) latte tiepido (circa 50 ml) 2 uova buccia di un limone grattuggiata 50 gr di burro fuso un pizzico di saleImpastare bene il tutto, io ho aggiunto ancora un poco di farina per avere un impasto morbido manon appiccicoso, quindi ho formato un salsicciotto da cui ho prelevato una pallina per volta deldiametro di 5 cm, pesata era 40 grammi, lho allargata e nel centro ho messo un cucchiaino di nutella,ma si può usare anche la marmellata, ho quindi richiuso la pallina posandola su un vassoio con laparte chiusa nella parte sotto, e ho continuato fino a finire limpasto. Con metà dose ho ottenuto 20bomboloni. Ho acceso il forno un minuto, poi lho spento e ho inserito la teglia in forno il temponecessario per sistemare in cucina e avere lolio di semi di arachide ben caldo, circa un quarto dora,quindi ho iniziato a friggere partendo dal primo bombolone che avevo formato, li ho scolati su cartaassorbente e rotolati nello zucchero semolato. Si mangiano ben caldi! I ragazzi hanno gradito! 43
  • 44. CIAMBELLE DI PATATE CON COCCO, UVETTA E CIOCCOLATODi CammyIngredienti Kg 1 di farina 00 2 cucchiai di lenticchie di cioccolato 1 bustina da gr 125 di fiocchi di patate gr 200 di zucchero o patate liofilizzate ( quelle per fare il buccia grattuggiata di 2 arance purè ) biologiche gr 100 di farina di cocco gr 50 di lievito di birra 6 uova un bicchierino di liquore 1/2 litro di latte 2 bustine di zafferano 2 cucchiai di uvetta di corinto gr 20 di burroEsecuzione:Mettere luva passa ad ammollare in acqua tiepida o se preferite nel liquore alcune ore prima.Sciogliere il burro, farlo raffreddare , Metterlo assieme alle uova e allo zucchero e montare per bene.Riscaldare un pochino di latte ( deve essere tiepido mi raccomando) mettervi a sciogliere il lievitoassiene ad un cucchiaino di zucchero. Lavare le rance e grattuggiare solo la parte gialla dellascorza.Mescolare la farina con il cocco, lo zafferano e i fiocchi di patate poi aggiungerlo alle uova elavorare bene limpasto aggiungendo il lievito, la buccia grattuggiata delle arance, poco per volta illatte, per ultimo il liquore.. Lavorare limpasto affinchè diventi una pasta elastica e liscia. Limpastodeve essere morbido e non troppo appiccicoso, ( tipo quello degli gnocchi ) Io, ho diviso limpasto in 44
  • 45. due parti, una lho lasciata senza ripieno nellaltra ho incorporato luvetta scolata e le lenticchie dicioccolato. Poi ho messo a lievitare in un luogo caldo finchè non hanno raddoppiato di volume. Hofatto le ciambelle e le ho rimesse a lievitare per un altra oretta. Ho fritto il olio di arachide ben caldo.Le ho messe ad asciugare su carta forno, le ho spolverate con zucchero ( se piace potete spolverarecon zucchero e cannella mescolati ) e servite calde calde.............buonissime. 45
  • 46. LE BUGNES DI CARNEVALEDi floralieIngredienti 1 kg di farina 200 g di zucchero 8 uova 200 g di burro (morbido) 2 bustine di zucchero vanigliato Olio per la frittura 1 bustina di lievito per dolciZucchero a velo per la decorazionePreparazione :fare un impasto con tutti gli ingredienti......deve risultare morbido e liscio.......coprire e lasciareriposare 1/2 oraprendere un terzo dell’ impasto, stenderlo con il mattarello (sottile 2 mm) tagliare dei rettangoli ealtre forme...(si posso fare dei nodi)..e metterle da parte con un po di farina sotto. Mettere unapentola per la frittura sul fuoco medio (con lolio)....è caldo quando una piccola pallina dell’ impastomessa dentro monta in superficie (lolio non deve fumare) friggere le bugnes 4 o 5 alla volta, girarlesotto sopra quando prendono un bel colore dorato chiaro.....finite di cuocere metterle in uno scolapasta per sgocciolare......e poi metterle mano a mano che si fanno ,in un piatto di portata conzucchero a velo. 46
  • 47. TAGLIATELLE DI CARNEVALEDi MariapiaSfoglia : g 200 farina : g 150 tipo manitoba + g 1 cucchiaio raso di zucchero 50 tipo 0 1 cucchiaino di aceto bianco 2 uova non troppo grosse 1 cucchiaino di liquore tipo Sassolino (o 2-3 gocce di vanillina Strega) 1 pizzico di saleripieno : g 90 zucchero 2 cucchiai di succo di limone / o arancio buccia di limone grattugiata / o arancioProcedimento :fare la sfoglia. Ho utilizzato la manitoba perchè le tagliatelle risultano belle croccanti. Se vi piacciono morbideutilizzate la 0, oppure la 00, ma non ve lo consiglio.Fatela riposare almeno mezzoretta in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente. Tiratela, mettete il ripieno( io ho utilizzato un pennello per far prima), arrotolate, tagliate e fate le girandole di tagliatelle. Occhio a nonaprirle "sforzando" : cuocendo il sughetto uscirebbe. Fate riposare un altro po, in modo che si impregnino bene.Il limone si può sostituire con larancio. Friggere nello strutto o in olio di arachide : fate attenzione perchè se leappoggiate sullo scottex calde, si appiccicano … Mentre friggono un po di zucchero e limone escono formandouna crosticina. 47
  • 48. PARAFRITTUSU FRATIdi Simon 72 4 uova 100 g di lievito di birra, 12 litro di latte 1 limone la scorza grattugiata, 100 g di zucchero, 2 arance la scorza e il succo, 1 kg di farina un bicchierino di rum o acquavite 100g di strutto o burro, 2 bustine di vanillina.preparazione :in un recipiente grosso ,tipo sa sciveddaun recipiente di terracottalavorare le uova con lo zucchero dopo di cheaggiungete la farina il latte dentro il quale avrete sciolto il lievito ,e lo strutto,la scorza del limone ,larancio e ilsucco, la vanillina ,e infine il rum o acquavite.Lavorare limpasto per circa 10 15 minuti ,coprire il recipiente conuna tovaglia, con sopra una coperta di lana lasciare lievitare linpasto per circa 2 ore finche linpasto siaraddoppiatomi raccomando in un ambiente caldofinita la prima fase di lievitazione, formare delle ciambellecon il buco ,metterle sopra una tovaglia ,sistemata su un tavolo coprrire ,e farle lievitare per circa un oraRiscaldare lolio ,e friggere infine scolarli su carta assorbente,e ancora caldi passarli nello zucchero 48
  • 49. CHIACCHIERE DI VALERYDi Valery’sIngredienti 1/2 kg di farina succo darancia 3 uova 2 pizzichi di lievito per dolci 75 g di burro 5 cucchiai di wisky buccia di limone e arancia grattugiataPreparazioneLavorate bene gli ingredienti fino a formare un impasto liscio ed elastico.Formate una palla e lascetela riposarecoperta nella pellicola per almeno 30 minuti.Stendete la sfoglia in modo sottile;tagliare con una rotellina delle strisce di pasta,incideteal centro un tagliettoper lungo e annodatele.Friggere le chiacchiere in olio bollente e una volta tiepide passarle nello zucchero a velo. 49
  • 50. CIAMBELLE E BOMBOLONI DI CARNEVALE BY ITALIANSDOEATBETTERDi ItaliansdoeatbetterIngredienti per circa 22 pezzi: 250 gr di farina 00 1 cubetto di lievito di birra 250 gr di farina manitoba 5 gr di sale 75 gr di fiocchi di patate 250 gr di latte tiepido 3 uova intere 1 bustina di vanillina 85 gr di zucchero semolato 1 limone grattugiato 85 gr di burro morbido 1 litro dolio di arachidi per friggerePreparazione:Prendete una ciotola, versatevi i fiocchi di patate e idratateli con 200 ml di latte tiepido, poiaggiungete il lievito di birra sciolto in 50 ml di latte sempre tiepido. Aggiungete il resto degliingredienti e amalgamate il tutto. Lavorate limpasto a mano o con limpastatrice fino ad ottenere unimpasto liscio e omogeneo. Impastate e lasciate lievitare 3 ore. Stendete limpasto dello spessore di1,5 - 2 cm e ricavate delle ciambelle e dei bomboloni di circa 8 cm di diametro. Fate lievitarenuovamente per circa 2 ore. Friggete in una pentola antiaderente con lolio di arachidi, molto caldo,ma ricordatevi è importante tenere la fiamma moderata per non farli bruciare. Girate le ciambelledopo un paio di minuti dallaltra parte, si formerà la riga al centro. Ricordatevi di versarli in pentolaprima dal lato che era rivolto in su durante la lievitazione. Scolateli su carta assorbente e farcite ibomboloni a piacere, con crema pasticcera marmellata o nutella, e poi zuccherateli.Preparazione con la macchina del pane: 50
  • 51. Mettete i fiocchi di patate nella MdP, programma IMPASTO, idratateli con 200 ml di latte tiepido.Sciogliete il lievito di birra con il latte restante e versatelo nella MdP. Aggiungete le uova, lo zucchero,la farina, il burro ammorbidito, la scorza grattugiata di limone, la bustina di vanillina e il sale (che nondeve entrare in contatto con il lievito). Impastate e lasciate lievitare 3 ore. Stendete limpasto dellospessore di 1,5 - 2 cm e ricavate delle ciambelle e dei bomboloni di circa 8 cm di diametro. Fatelievitare nuovamente per circa 2 ore. Friggete in una pentola antiaderente con lolio di arachidi, moltocaldo, ma ricordatevi è importante tenere la fiamma moderata per non farli bruciare. Girate leciambelle dopo un paio di minuti dallaltra parte, si formerà la riga al centro. Ricordatevi di versarli inpentola prima dal lato che era rivolto in su durante la lievitazione. Scolateli su carta assorbente efarcite i bomboloni a piacere, con crema pasticcera marmellata o nutella, e poi zuccherateli. 51
  • 52. I MIEI KRAPFENDi AlmaIngredienti 600gr. farina 2 cucchiai di rum 70gr lievito Buccia di limone 70gr. burro 1 cucchiaino di sale 100gr. zucchero 1 vasetto grande di marmellata di latte tiepido circa 1/8 albicocche 8 tuorliPreparazione:Con il lievito,un cucchiaio di zucchero,4 cucchiai di farina e un po di latte tiepido, formate unapastella che lascerete lievitare in luogo caldo coperto con una salvietta.finoquando avrà raddoppiatoil suo volume.Poi mescolate un poco alla volta, tutti gli altri ingredienti:uova,zucchero,farina,la scorza di limone, ilrum il sale eultimoil burro sciolto tiepido. sbattere molto bene limpasto che deve essere cremoso, finoche alla superfice non si formeranno le bollicine.Lasciarelievitare nuovamente limpasto,sempre al caldo e coperto. al raddoppio del suo volume,stenderlo con il matterelloallo spessore di 2 cm 52
  • 53. ritagliare con uno stampo rotondo e infarinato tanti dischetti. Lasciate lievitare di nuovo fra 2salviette infarinate in caldo.Riscaldate (non troppo) lolio se avete la friggitrice a 160° la prima volta coperti quando li giratescoperti.lasciate sgocciolare i krapfen su carta da cucina. Siringate la marmellata nel krapfen espolverizzate di zucchero a velo.questa dose serve per circa 30 o 33 pezzisi servono possibilmente caldi 53
  • 54. FRITTO DI CARNEVALE BRASILIANO : FILHÒSDi DperieckIngredienti: 1 Tazza dacqua 1 bustina di lievito 1/2 tazza di burro 3 uova 1e 1/2 cucchiaino di sale Olio bollente per friggere 1 tazza di farinaCome fare: In una pentola, mettete lacqua a bollire, aggiungere il burro e il sale, doppo 1 minuto,ritirate dal fuoco e aggiungere inuna sola volta, la farina insieme al lievito e sbattete subito con uncuchiaio di legno fino a diventare tiepido, liscia e omogenea. Unite uno a uno le uova sbattendobene dopo agni aggiunta delle uova.Mettete le cucchiaiate dellimpasto nelolio bollente per friggere fino a diventare dorate. (lepalline devono essere della misura di una noci grosse).Versare le palline su carta assorbente.Servite le palline con questo miele:Ricetta del MieleIn una pentola versare 1/2 tazza dacqua 1e1/2 tazza di zucchero 54
  • 55. 1 cucchiaino di vaniglia 1 cucchiaino di burro.Portare su fuoco basso senza mescolare , lasciando fino a diventare piu o meno denso come unmiele.Attenzione: Il miele deve essere fatto prima dell impasto. 55
  • 56. PPARAFRITTUS ( IMPASTO CON MACCHINA DEL PANE )Di CammyIngredienti gr 300 di farina 00 1 bustina di lievito disidratato mastro gr 250 di farina manitoba o farina 0 fornaio ( oppure un cubetto di lievito gr 50 di zucchero fresco da gr 25 ) gr 50 di strutto 1 bustina di vanillina 2 uova piccole ( gr 96 ) buccia grattuggiata di 1 limone o di 1 gr 250 di latte intero arancia gr 12 di sale fino.EsecuzioneSetacciare le farine, metterle in una ciotola, unirvi il sale, la vanillina, lo zucchero e mescolare tutto. Mettere a fondere lostrutto e farlo raffreddare. Prendere il cestello della macchina del pane , mettere le uova, lo strutto, il latte la buccia dellimone. Versarvi sopra le farine, per ultimo la bustina di lievito. Mettere la macchina al programma impasto elievitazione, nella mia è PR. 8. Azionare la MDP Per una riuscita ottimale, far impastare più volte limpasto... Procedere inquesto modo.Appena la macchina emette il primo bip tenere premuto per 2/3 secondi il tasto di avvio. La macchina sifermerà. Riavviare il programma, ripetere nuovamente tutto, dopo il primo bip. Far finire tutto il programma, lievitazionecompresa. Dallimpasto lievitato prelevare dei pezzetti grandi come un piccolo mandarino o più piccoli, se piaccionopiccoli. Fare con questi pezzetti di pasta delle palline con un buco al centro Metterle a rilievitare per unoretta distanziatele une dalle altre su un tovagliolo infarinato, tenerle in un luogo tiepido. Friggere in olio di arachidi ben caldo. Farasciugare su tovagliolini di carta, rotolarli in abbondante zucchero. 56
  • 57. CHIACCHIERE DI STREGONEDi Almeingredienti 250 gr farina pizzico di sale 1uovo 2cucchiai di liquore strega 50 gr burro morbido olio per friggere 1cucchiaio di zucchero scorza di limone 1cucchiaio di latteper la crema allo strega 3 rossi di uovo 3 cucchiai rasi di farina 5 cucchiai di zucchero 300ml di latte 1 cucchiaio abbondante di liquore stregaFrullare la scorza di limone e lo zucchero,aggiungere farina,uovo,burro,liquore strega,latt e e sale.mesolarebene e far riposare limpasto per circa unora.tirare una sfoglia sottile,tagliarla in striscioline,annodarle e 57
  • 58. friggerle in olio bollente(devo diventare dorate).scolarle con mestolo forato,posarle su carta assorbente farleraffreddare e cospargerle di zucchero a velo.Preparare la crema montando i rossi con lo zucchero e farlo sciogliere lo zucchero, lo si noterà quandolimpasto diventerò biancastro,quindi unuire la farina e stemperarla perfettamente ,sciogliere il tutto con illatte e mettere sul fuoco facendo addensare la crema ma allo stesso tempo lasciarla un pò più fluida.servire le chiacchiere decorando con cioccolato fuso tramite un cono di carta da forno e con la crema ,per unavariante stregata!!! 58
  • 59. CASTAGNOLE AL RHUMDi NuvoledipannaIngredienti: 600 gr. farina 00, 1 bustina di lievito, 4 uova, 150 gr. burro morbido, 1 pizzico di sale, scorza grattuggiata di un limone, zucchero a velo. 1/2 bicchiere di rhum,Con il Bimby: Inserire nel boccale tutti gli ingredienti in questordine: uova, rhum, burro, limone, lievito e farina,sale. Impastare 1minuto e 30 Vel SPIGA.A mano: Formare una fontana con la farina e disporre al centro le uova, il burro, il rum, il limone, il lievito ed ilsale. Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.Con il composto ottenuto formare delle palline piuttosto piccole (in cottura si gonfiano un pò) e friggerle inabbondante olio. Quando assumono un bel colore dorato, scolarle e disporle su alcuni fogli di carta assorbenteper eliminare lolio in eccesso, quindi cospargele di zucchero a velo. 59
  • 60. DOLCETTI DELLA MAMMADi RossairlandeseIngredienti: 300 gr di farina olio di semi 2 uova 300 gr di zucchero 150 gr. di burro Miele scorza di 1 limone confettini per decorazione dolci 1/2 bicchiere di lattePreparazione:Preparare la sfoglia mescolando la farina ,le uova ,il burro ,il latte ,2 cucchiai di zucchero e la scorza dellimone.Lavorare la pasta ,che deve risultare abbastanza consistente, per circa 10 minuti e poi lasciarla riposareper 20 minuti.Trascorso il tempo di riposo della pasta ,stenderla con il matarrello in uno strato di 1mm(deve risultare moltosottile). Poi tagliarla con una rotellina seghettata da cucina in striscioline larghe 2 cm e lunghe20cm(circa!!!!).Formare con le striscioline di pasta dei serpentelli attorcigliati,chiamate orilette, come si vededalla foto. Lasciare riposare le orilette per circa 5 minuti, per evitare che nella friggitura si aprino. Mettere in 60
  • 61. una padella abbastanza larga olio di semi per friggere e quando sarà abbastanza caldo immergere i serpentellinellolio,farli dorare leggermente da ambedue i lati e poi lasciarli scolare nella carta assorbente per fritti.Preparare il composto dove passerete le orilette,facendo bollire il restante zucchero ,il miele e 2 bicchieridacqua,portate ad ebollizione e passare le orilette facendo attenzione a nn romperle ,cospargere di confettinicolorati e gustate!!!! 61
  • 62. CHIACCHIEREDi Alice4161Ingredienti: 500 gr di farina 00; 4 cucchiai di grappa; 4 uova; aroma arancia; 60 gr di burro; scorza di arancia. 40 gr di zucchero;Procedimento:Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.Coprire con la pellicola e lasciarriposare per 1 ora.Dopo di che tirare delle sfoglie..e con una rondella tagliare delle forme a piacere..non devono essere regolari...lasciarle riposare per 5 minuti...ho fatto anche i fagottini,ripieni di nutella,a modo di raviolo.E dopo averle preparate tutte le ho fritte inabbondante olio di arachidi.Ho fatto assorbire lolio in ecceso e poi spolverizzato con lo zucchero a velo. 62
  • 63. TAGLIATELLE DI CARNEVALEDi MillaIngredienti 2 uova medio-grandi ( codice 0) 2 cucchiai di zucchero 200 gr di farina 1 bustina di vaniglinaPer condirle: miele e nocciole o noci o mandorle ( o tutte e tre) tritate grossolanamentePreparazione: impastare gli ingredienti per la pasta nella planetaria con il gancioa K oppure a mano, formare una palla efarla riposare per almeno mezzora, poi stendere in sfoglie sottili ( io le passo fino al penultimo scatto della macchina perla sfoglia, perchè friggendo si gonfiano molto, quindi più sottili sono e meglio è) che poi arrotolerete e taglierete atagliatella (vi consiglio di fare prima tutte le sfoglie e poi di tagliarle, in questo modo la pasta ha tempo di asciugarsi e nonrischierete che nel formare le tagliatelle queste si appicchino).A questo punto friggetele in abbondante strutto ( lo preferisco allolio perchè al contrario di questultimo non penetraallinterno dei cibi) fino a leggera doratura poi tamponatele con carta da cucina e servitele cosparse di miele caldo e fruttasecca a vostra scelta, in alternativa potete semplicemente spolverizzarle con zucchero al velo vanigliato. Sono ottimeanche fredde il giorno dopo! ps: una volto fatto limpasto vi potrà sembrare piccolo, ma vi assicuro che con questa doseviene un bel vassoio grande. 63
  • 64. FRITTELLE DI MELE E CASTAGNEdi Speedy70 160 g farina di castagne scorza grattuggiata di 1/2 limone 1 mela grattuggiata 90 g fecola di patate 100 g zucchero 30 g farina OO 1/2 bustina di lievito per dolci 1 bustina di vanillina 100 ml latte zucchero a velo 2 uova olio per friggereSbattere le uova con lo zucchero e la scorza di limone fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.Unire la farina setacciata con il lievito, la farina di castagne e la fecola, alternando il latte tiepido. Unire la mela,amalgamare bene il tutto e lasciare riposare, coperto, per 15 minuti.Friggere le frittelle a cucchiaiate, in abbondante olio bollente, facendole dorare da entrambi i lati. Scolarle su cartaassorbente e e cospargerle di zucchero a velo 64
  • 65. I BOMBOLONI........INI,INIDi NonnakiaIngredienti: 400 gr di farina (metà manitoba e metà 00) vaniglia io i semini di un baccello, se proprio 50 gr di burro non lavete, mettete vanillina) 70 gr di zucchero 5 gr di sale 100 gr di acqua 1 tuorlo 130 gr di latte olio di semi di arachide 10 gr di lievito di birra (quello fresco del zucchero semolato per lo spolvero cubetto) crema pasticcera la buccia di 1 arancia o 1 limoneProcedimento:Setacciate bene le due farine. In una ciotola ponete lacqua e il lievito, maneggiate con cura per sciogliere questultimo.Versate poi 100 gr di farina, presa dal totale, sullacqua e lievito e mescolate giusto il tempo per amalgamare il tutto.Coprite con pellicola e attendete 1 ora, nel frattempo potrete preparare gli altri ingredienti, per esempio tirare fuori il burrodal frigo che dovrà essere morbido. Quando il pre-impasto è pronto, versatelo nella planetaria o, se impastate a mano, inuna larga ciotola. Aggiungete 1 o 2 cucchiaiate di farina ed iniziate a mescolare bene, poi aggiungete il tuorlo, e, quandoquesto è ben assorbito, metà dello zucchero. Impastate ancora bene aggiungendo ancora un po di farina, poi inserirelaltra metà dello zucchero. A questo punto alternare latte e farina (meno una cucchiaiata) fino ed esaurimento, infine ilsale. Impastate bene sia a mano (almeno 25) sia nella planetaria, fino a che limpasto sarà elastico e incordato.Aggiungere la vaniglia, la scorza di arancia grattata e alla fine il burro, poco alla volta, sempre impastando con energia,fino a che limpasto sarà lucido ed elastico, quindi ben incordato. Se lo prendete in mano, dovrà tendersi come una cordama non spezzarsi, e se impastate sulla spianatoia, non dovrà appiccicarsi. Solo a questo punto potrete metterlo bencoperto in una ciotola a lievitare, ci vorrà circa 1 ora e 45. Quindi avrete tutto il tempo di preparare una crema pasticcera.Adesso infarinate leggermente la spianatoia, e rovesciate limpasto lievitato, sgonfiatelo bene e fate le pieghe del tipo 2. 65
  • 66. Fatelo riposare 40 coperto da pellicola con la chiusura sotto. A questo punto spianate la palla col mattarello allaltezza di1 cm. e 1/2 e tagliate i bomboloni con un coppa pasta. Copriteli con pellicola e fate lievitare ancora 1 ora.Friggeteli, meglio se uno o due alla volta, in olio profondo poi scolate bene su carta assorbente. rotolateli nello zuccherosemolato!farciteli di crema pasticceraCREMA PASTICCERA DI PAOLETTAIngredienti: 400 ml di panna fresca 80 gr. di farina 600 ml di latte fresco 300 gr. di zucchero 1 baccello di vaniglia 1 pizzico di sale 4 uova intereProcedimento:Mettete in un pentolino il latte, la panna e il baccello di vaniglia aperto e portate quasi a bollore.Nel frattempo in un altro pentolino sbattete bene le uova con lo zucchero e il pizzico di sale. Aggiungete la farinasetacciata e mescolate ancora un po, poi aggiungete il latte tutto di un colpo versandolo da un passino a maglie fitte.Mettete a fuoco bassissimo mescolando sempre con una frusta a mano. Spengnete quando la crema si è addensata bene. 66
  • 67. CHIACCHIEREDi Manuela77Ingredienti: 500 g di farina; 4 cucchiai di vino bianco; 100 g di zucchero; la scorza grattugiata di un limone; 50 g di burro a temperatura ambiente; un pizzico di sale; 4 uova medie (o 3 grandi); zucchero a velo vanigliato; 4 cucchiai di grappa; olio di arachidi per friggere;Preparazione:Disporre la farina a fontana, mettere al centro: il burro a pezzetti, lo zucchero, le uova leggermente sbattute, la grappa, ilvino, la scorza del limone e il pizzico di sale. Lavorare a lungo gli ingredienti, deve risultare un impasto liscio ed elastico,formare una palla coprirla e lasciarla riposare 30 minuti fuori dal frigorifero. Dopodiché riprendere limpasto lavorarloancora, tirare una sfoglia sottile e formare delle strisce di lunghezza variabile con una rotellina dentellata. Friggere lechiacchiere in abbondante olio bollente, asciugarle su carta assorbente, lasciarle raffreddare e spolverizzarle con zuccheroa velo. 67
  • 68. TORTELLI DI CARNEVALEDi CalimeraIngredienti: 250 gr. farina bianca 4 uova 50 gr. zucchero scorza gratuggiata di 1 limone 70 gr. burro un pizzico di saleMettere sul fuoco una casseruola con 300ml di acqua con il sale e il burro a pezzetti.Portare ad ebollizione ed aggiungere la farina, tutta in una volta, e mescolare energicamente finchè non si formerà unapalla che staccandosi dalle pareti lascerà una patina bianca.Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.Aggiunere le uova una alla volta incorporando bene, aggiungere lo zucchero e la buccia di limone.Scaldare abbondante olio e cuocere i tortelli (la dimensione deve essere di una noce al massimo) pochi alla volta.Quando saranno ben gonfi e dorati scolarli su carta da cucina e spolverizzarli di zucchero a velo.Volendo, si possono farcire con marmellata o crema pasticcera preparata con: 2 tuorli duovo scorza di limone 3 cucchiai di zucchero 1/4 di litro di latte 1 cucchiaio ben colmo di farina biancaMontare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e mescolando versare il latte aggiungere la scorza di limone emettere a cuocere a bagnomaria finchè la crema non si addenserà. 68
  • 69. CASTAGNOLEDi NonnapinaIngredienti 400 gr. di farina 1 bustina di lievito 80 gr. burro buccia di limone grattuggiato 100 gr. di zucchero 1 pizzico di sale 4 uova un po di liquore a piacere (io ho messo il rum) 2 vanillineFare la fontana con la farina, mettere al centro le uova e tutti gli altri ingredienti.Impastare il tutto, limpasto deve risultare abbastanza morbido.Formare i cilindri con limpasto ottenuto, quindi tagliarlo a pezzetti, arrontandoli un po, friggere in abbondante olio disemi.Scolare su carta da cucina e rotolare nello zucchero semolato. 69
  • 70. CHIACCHIEREDi PollyannaIngredienti 400 gr di farina 00 50 ml di grappa 100 gr di zucchero un pizzico di vaniglia 1 uovo un pizzico di sale 50 gr di burro olio per friggere 50 ml di lattelavorare bene lo zucchero con luovo fino a che diventa spumoso, aggiungere il burro fuso, il latte, la grappa, il sale e lavaniglia poi aggiungere piano, piano la farina fino ad ottenere un impasto omogeneotirare la pasta, tagliare le strisce e annodarle, friggere in olio caldo, asciugare su carta da cucina e una volta freddespolverizzare di zucchero a velo. 70
  • 71. FRITTELLE DI PANETTONEDi Picanto2003Ingredienti Panettone Olio per friggere UovaHo bagnato bene nel latte il panettone strizzandolo non eccessivamente;Poi ho sbattuto tre uova (per un panettone intero, se meno, regolatevi di conseguenza) e le ho amalgamate alpanettone ottenendo una specie di pastella;presa a cucchiaiate e fritta in olio abbondante fino a doratura;Per finire ho spolverato le frittelle di zucchero semolato.Soffici e delicatissime e nessuno ha capito che in origine era panettone! 71
  • 72. BOMBETTEDi Renata44Ingredienti: 2 uova grandi vanillina 150 gr di zucchero semolato 1 bicchiere circa di marsala 50 gr di burro morbido poco latte 400 gr ai farina 00 pizzico di sale 100 gr di farina di mandorle zucchero a velo vanigliato scorza di limone grattuggiatalavorare molto le uova con metà dello zucchero, a parte montate il burro con il restante zucchero,unite condelicatezza i due impasti aggiungete la buccia del limone, poi la farina bianca con il lievito e il pizzico di salesetaccita e a cucchiaiate ora la farina di mandorle un pò di latte e poi lentamente il marsala fino ad ottenereuna crema morbida ma consistente,con laiuto di un cucchiaino prendere un pò di impasto e friggerlo in olio di semi di arachidi fare cioè dellepiccole palline non più grandi di una noce, passare poi sulla carta paglia e spolverizzare di abbondantezucchero a velo vanigliato.La consistenza allesterno è croccante allinterno molto friabile.La ricetta che hopostato è stata elaborata da me unendo e togliendo ingredienti di tante ricette che ho consultato il risultato miha decisamente soddisfatto 72
  • 73. CHIACCHIEREDi Pacanto2003Ingredienti 200g. di farina, la buccia grattugiata di unarancia non un uovo, trattata un pugnetto di zucchero, vino bianco qb. 30 g di olio (lo preferisco ai grassi animali, sugna o burro che sia),Impastare il tutto e tirare la sfoglia sottile pochi mm. Ritagliarne dei rettangoli con la rotellina dentellata efriggerli in abbondante olio bollente, pochi attimi, prima che siano eccessivamente dorate.quindi, dopo averle lasciate sgocciolare dalleccesso di olio di frittura su carta assorbente, sistemarle su unvassoio da portata e spolverare di zucchero a velo.Davvero leggerissime! 73
  • 74. STRUFFOLIDi Picanto2003Ingredienti 200 g. di farina 30g di olio (lo preferisco ai grassi un uovo animali,strutto o burro che sia) un pugnetto di zucchero vino bianco qb per impastarePoi occorrono 200g circa di miele, il succo e la buccia di unarancia non trattata e quindi codette e confettinicolorati, frutta candita, gocce di cioccolato e tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce per rendere lallegriae il colore del carnevale!ProcedimentoImpastare la farina con luovo, lo zucchero, lolio e il vino.Farne un panetto dal quale staccherete di volta in volta dei piccoli pezzi per farne dei cilindretti di pasta. Icilindretti verranno tagliati a tocchetti di c.ca 1 cm, e fritti in olio bollente fino a doratura.Mentre gli struffoli sgocciolano leccesso di olio su carta assorbente, fate riscaldare il miele nel quale avretegrattugiato la buccia di arancia e ne avrete spremuto il succo e tuffateci dentro gli struffoli. Rigirateli a caldoper farli insaporire bene nel miele, quindi disponeteli a piramide su un piatto da portata.Non vi resta che divertirvi a decorarli come più vi piace e quindi mangiarli con gli occhi prima ancora che con labocca! 74
  • 75. FRITTELLE DI RISODi paolaottoIngredienti 200 gr di latte intero 3 tuorli 150 gr di riso originario 1 cucchiaio di acqua di fiori darancio 50 gr di farina un cucchiaino scarso di lievito in polvere 80 gr di zucchero a velo vanigliatouna punta di cucchiaino di polvere di vaniglia del Madagascar ( se non lavete potete usare i semini della steccadi vaniglia oppure utilizzare uno zucchero a velo in cui avrete conservato le stecche di vaniglia già utilizzate chenon dovete mai buttare proprio perchè servono per aromatizzare lo zucchero) olio darachide per friggere saleCuocere il riso il 300 gr di acqua leggermente salata finchè il liquido non sarà asciugato. Unire poi 150 gr dilatte caldo e continuare la cottura finchè assorbito.Togliere dal fuoco, aggiungere i 50 gr di latte rimanenti, mescolare e far raffreddare.Unire al riso freddo lo zucchero a velo setacciato e i tuorli; dopo aver mescolato bene aggiungere la farinasetacciata con il lievito, la vaniglia e lacqua di fiori darancio.Friggere il composto a cucchiaiate nellolio ben caldo (per verificare la temperatura, se non volete utilizzare untermometro, potete immergere il manico di un cucchiaio di legno: se tuttintorno si vedono le bollicine lolio èpronto), scolare le frittelle dorate e servirle subito con zucchero a velo. 75
  • 76. FRANGETTE DI CARNEVALEDi Simon72ingredienti: 500 g di farina mezzo bicchiere dacqua 2 uova mezzo bicchiere di vin santo 3 cucchiai di zuccheroesecuzione lavorare le uova con lo zucchero aggiungere la farina l acqua e il vino .Lavorare bene la pasta ,deve venire elastica .Fare la sfoglia tagliare delle strisce ,in modo da formare dei fiocchi .Friggere con olio di mais 76
  • 77. CASTAGNOLE CON LA RICOTTADi ItaliansdoeatsbetterIngredienti: 50 gr di burro un pizzico di sale 150 gr di zucchero 1 bustina di lievito per dolci 300 gr di ricotta romana 150 gr di latte 5 rossi duovo buccia di limone ed arancia grattugiata 500 gr di farina olio di arachidi per friggerePreparazione:Amalgamate gli ingredienti, tutti a temperatura ambiente, nellordine sopra riportato. Lavorate poco. Fatedelle palline come se si volessero ottenere degli gnocchi e friggete in olio profondo ben caldo. Rotolatele nellozucchero a velo (io ho usato quello semolato). 77
  • 78. TORTELLI FRITTI CON MARMELLATADi MontebiancoIngredienti: 1 kg di farina 6 cucchiai di olio doliva 1 hg di fecola 6 uova intere 1 hg di burro morbido 1 dose + mezza di lievito Bertolini 2 hg di zucchero succo di due limoni filtratoImpastare bene il tutto lavorando sulla spianatoia. con la macchinetta passare i pezzi di pasta prima nel primobuco, piegando la striscia e ripassandola una seconda volta, poi nel quarto buco, quindi disporre cucchiaini dimarmellata di prugne, (ma anche nutella) distanziati tra loro, piegare la striscia, schiacciare bene i contornicon i bordi delle mani, per sigillarli, e tagliarli con lo stampo per tortelli, o con un bicchiere. Con i ritaglireimpastati ho fatto le chiacchiere, lasciando però la pasta leggermente più alta. Prima ho fritto le chiacchiere,poi i tortelli, nel caso qualcuno si apra in cottura ed esca un pò di ripieno, che va tolto con un colino. Spolverarecon zucchero a velo. 78
  • 79. LE CIAMBELLINE DI CARNEVALEDi GrianneGli ingredienti per 50 ciambelline sono: 500g di farina 00 latte 15g di lievito di birra 1/2 bicchierino di grappa 1 patata grande 1 bustina di zafferano 1 uovo olio di semi 1 arancia salePer prima cosa occorre bollire la patata, farla raffreddare, pelarla e schiacciarla. A questa si aggiungono lafarina, lo zafferano sciolto in un cucchiaio di latte, luovo, il succo dellarancia, un pizzico di sale, la grappa elatte tiepido quanto basta (nel quale bisogna sciogliere il lievito). Si impasta tutto fino ad ottenere uncomposto morbido e non appiccicoso.Si fa lievitare 1h o finchè non raddoppia come dimensione.Dopo aver cosparso il piano di lavoro di farina, ricaviamo dei cilindretti di pasta spessi 1-2cm e lunghi 10cm eformiamo delle piccole ciambelle. 79
  • 80. CHIACCHIERE ALLA LIQUIRIZIADi LennyIngredienti 350 g farina 0 1 cucchiaino di polvere di liquirizia Amarelli 50 g burro (in mancanza polverizzare in un 2 uova codice 0 macinacaffè la liquirizia pura formato 1cucchiaino di liquore alla liquirizia “spezzatina”) olio evoPreparazione. Lavorare la farina setacciata, il burro, lo zucchero semolato; sgusciarvi le uova, aggiungere lapolvere di liquirizia e il liquore alla liquirizia (senza eccedere perché è un liquore “corposo” che potrebbe“appesantire” l’impasto). Lavorare gli ingredienti fono ad ottenere un impasto liscio, elastico e sodo. Fare unapalla, avvolgere nella pellicola e riporla in frigo per 1 ora. Stendere la pasta per ottenere una sfogliasottilissima (cosa che non facevo io!) e ricavare tante losanghe con la rotella tagliapasta, incidendole al centro. 80
  • 81. Scaldare l’olio in una padella e friggere le chiacchiere poco alla volta, rigirandole subito e facendole dorare daentrambe le parti, toglierle dopo pochi istanti (pare che sia questo il segreto per far sì che risultino friabilissime)e passarle su carta assorbente da cucina (se piace l’effetto ondulato, disporle in modo disordinato o lasciarnealcune un po’ arcuate, poiché appena escono dall’olio caldo sono morbide e dopo pochissimi istanti assumonola classica consistenza friabile).Cospargerle con lo zucchero a velo e rifinire con un po’ di polvere di liquirizia. [Liberamente tratte da La Cucinadel Corriere della Sera] 81
  • 82. FRAPPE (O BUGIE) DI CARNEVALEDi MariapiaIngredienti 400g farina forte (oppure 200 di farina un pizzico di sale forte + 200 di 00) buccia grattugiata di un limone 60 g zucchero a velo mezza fialetta di aroma vaniglia 40 g burro 1 cucchiaino di aceto 2 uova 40 g di latte intero fresco 4 g, ovvero mezza bustina di cremor tartaro + 2 cucchiaini di succo di limonePer friggere : strutto o olio di arachidiHo messo tutto nel Ken e impastato con la frusta a gancio, fatto riposare la pasta 1 ora in frigorifero avvolta inpellicola trasparente.Friggere in abbondante olio o strutto bollente. 82
  • 83. LE CIAMBELLE DI HOMER SIMPSONDi Virgolallyingredienti: 200 g di zucchero; 1 cubetto di lievito naturale; 180 g di burro a pezzetti; 750 g di farina bianca; 1 tazza e mezzo di latte; 2 uova; 1 cucchiaino e mezzo di sale; olio per friggere; 1 cucchiaio di mix di spezie (cannella, chiodi di garofano; noce moscata) tritate;Per la glassa: 100 g di zucchero a velo; 2 cucchiai di miele. 1/4 di tazza di acqua calda;In un pentolino mescolate lo zucchero, il burro a pezzetti, il latte, il sale e le spezie; ponete sul fuoco e scaldatefino allo scioglimento del burro: lasciate intiepidire. Intanto, in una capiente ciotola, versate la farina, fatevi unbuco nel centro e versatevi le uova e la miscela di latte e burro, in cui avrete fatto sciogliere il lievito.Amalgamate bene il tutto, aggiungendo altra farina, se il composto risultasse troppo liquido, trasferite su unaspianatoia infarinata e lavorate bene per 10 minuti. Fate una palla e mettetela in una ciotola unta; rigirate lapalla in modo che la superficie unta risulti in alto, coprite con la pellicola trasparente e mettete in un luogotiepido finché raddoppia di volume (circa unora e mezza). 83
  • 84. A questo punto, togliete la pasta dalla ciotola e rimpastate sulla spianatoia; dividete limpasto a metà.Stendete ogni metà fino a raggiungere 1 cm di spessore e, con un tagliapasta rotondo (diam. 8 cm), ricavatedei cerchi, facendo un buco al centro con un tagliapasta più piccolo.Sistemate i donuts su un piano, distanziandoli un po tra di loro, copriteli con un panno e lasciateli lievitareancora per 30 minuti circa.Scaldate lolio in una padella profonda e friggete i donuts finché sono gonfi e dorati (circa 30-45 secondi perparte), sgocciolateli e disponeteli su un foglio di carta assorbente.In un piccolo contenitore mescolate bene gli ingredienti per la glassa, e spennellate i donuts con questa,appena sono pronti, da una parte sola. Serviteli tiepidi.Se passa del tempo tra la preparazione e il consumo, potete riscaldarli uno per volta nel microonde per 10secondi a 750 W. 84
  • 85. LE FRITTELLE DI RISODi stefania60ingredienti 100 g di riso (carnaroli) 70 g di zucchero semolato 250 ml di latte ( bio granarolo) 1 bustina di vanillina (se avete la bacca meglio) 200 ml di acqua 2 cucchiai di farina 1 pizzico di sale 2 cucchiaini di lievito vanigliato scorza di limone e di arancia grattugiata 1 uovo 1 cucchiaino di polvere di arancia (per questo ringrazio tantissimo Silvia di "pan con lolio")Fate cuocere il riso nel latte mescolato allacqua, appena arriva al bollore, abbassate il gas e aggiungete il pizzico di sale,la vanillina, lo zucchero, la buccia degli agrumi e il cucchiaino di polvere di arancia( gli da quel profumo e gustobuonissimo, provate per credere).Portate a cottura, il riso deve risultare molto morbido e aver assorbito tutto il liquido.Fate raffreddare e incorporate la farina mescolata al lievito, per ultimo luovo e amalgamate bene.Ponete sul gas una padella con lolio di girasole (io uso il vok), quando arriva a temperatura 175° 180°, cominciate aversarci dentro delle piccole cucchiaiate di impasto.Le frittelle non devono cuocere a fuoco molto vivace, altrimenti si scuriscono troppo fuori e dentro rimangono crude.Quando hanno preso un bel colore dorato, scolatele su della carta assorbente, passatele nello zucchero semolatoe................ mangiatele sono irresistibili!!!!!!!!! 85
  • 86. LE FRITTELLE ALLA FRUTTADi Carla Ingredienti 80 gr di latte 300 gr di farina 1 cucchiaio di zucchero 5 uova da 60 gr cad ½ cucchiaino di lievito per dolci 2 mele annurca circa 200 gr la scorza grattugiata di unarancia Bio 120 gr di burro olio di semi per friggere 100 gr di Calvados(non avendolo dato che un pizzico di sale e mezzo cucchiaino di non si trova in giro ho usato un Renè polvere d’arancia (mia aggiunta!) Briand)Mettere in un tegame 95 gr di Calvados, un cucchiaio di zucchero e 80 gr di latte, poi aggiungere 120 gr di burroe quando comincia a bollire inserire la farina e un pizzico di sale. Far cuocere il tutto per circa un minuto,togliere poi dal fuoco il tegame e aromatizzare con la scorza grattugiata di un’arancia, io ho aggunto anchemezzo cucchiaino di polvere d’arancia. Farla raffreddare e poi aggiungere le uova una alla volta e mescolarenella pastella mezzo cucchiaino di lievito setacciato. Dopo aver versato in unaltra ciotola i 5 gr di Calvados 86
  • 87. rimasto, unire la pastella e coprire con la pellicola alimentare trasparente e mettere nel frigorifero per circa 30minuti. Nel frattempo lavare le due mele Annurca e tagliarle a cubetti senza togliere la buccia. Aggiungere allapastella le mele e mescolare bene. Mettere l’olio da friggere a scaldare e raggiungere una temperatura di 170°.Prendere a cucchiaiate la pastella e friggere il composto per 3 minuti da una parte all’altra per farle dorarebene. Scolare poi con il mestolo forato da cucina e servirle calde. La ricetta diceva di non passarle nellozucchero, io né ho fatte alcune con e alcune senza. A vostra scelta. 87
  • 88. FRITTELLE ALLA RICOTTADi Betty15Ingredienti 500 gr di ricotta la scorza grattugiata di 1 imone 5 uova 1 bustina di uvetta da 200-250 gr 7 cucchiai di zucchero 1 bustina di lievito per dolci 200 gr di farina sale q.b. 7 cucchiai di fecola zucchero a velo 1 fialetta di aroma rum olio per friggerePROCEDIMENTO:Setacciate la ricotta ed amalgamarvi le uova una alla volta. Unire lo zucchero, il sale, laroma al rum, la bucciadi limone, luvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida e ben strizzata e, da ultime, la farina e lafecola setacciate con il lievito. Amalgamare bene il tutto e friggere in abbondante olio caldo (io uso quello diarachidi) a mezze cucchiaiate. Per vedere se lolio è della temperatura ideale, ci metto la punta di unostecchino da spiedini, se si formano delle bollicine intorno, allora inizio a friggere le frittelle. Sono prontequando assumono un colore bello dorato. Una volta raffreddate, spolverare di zucchero a velo 88
  • 89. LA STORIA DEL CARNEVALEa cura di Marika Nadali (MAKITA) FILASTROCCA DI GIANNI RODARI Carnevale vecchio e pazzo si è venduto il materasso per comprare pane e vino tarallucci e cotechino. E mangiando a crepapelle la montagna di frittelle gli è cresciuto un gran pancione che somiglia ad un pallone. Beve beve e allimprovviso gli diventa rosso il viso poi gli scoppia anche la pancia mentre mangia mangia...Alcuni fanno derivare la parola CARNEVALE da "carrus navalis", carri a forma di nave usata dai Romani, altri da " carnemlevare", togliere la carne, che indica linizio della Quaresima, periodo in cui ai cattolici è vietato mangiare carne.Il carnevale è il periodo delleccesso alimentare e questo fenomeno sottolinea in genere lelemento stagionale: si finisce diconsumare le scorte invernali e ci si propizia abbondanza per il futuro.Il carnevale da noi conosciuto è un prodotto del Medioevo, le sue origini però affondano nei saturnali, antiche usanzepagane.I Saturnali erano festività romane dedicate a Saturno, si svolgevano banchetti ed uno schiavo, reso libero per il periodo,indossava una maschera rossa.A seconda dei luoghi ha inizio a Capodanno, allEpifania o alla Candelora (2 febbraio) e culmina nei giorni definiti "grassi"dal giovedì al martedì prima delle Ceneri.Due sono i carnevali più lunghi: quello Ambrosiano (Carnevalone) della Diocesi di Milano, la tradizione vuole che ilvescovo SantAmbrogio fosse impegnato in un pellegrinaggio ed allora la popolazione lo aspettò prolungando ilcarnevale, posticipando il rito delle Ceneri.Laltro è quello di Putignano in Puglia che inizia a S.Stefano. 89
  • 90. Il più antico dItalia è quello di Fano, il primo documento è del 1347.A partire dal 400 il carnevale subirà una serie di attacchi da parte della Chiesa, perchè ritenuto festa troppo pagana.Durante i secoli il carnevale ha visto la nascita di combattimenti rituali, in cui erano in lotta i vari rioni delle città (comeaccade oggi con la battaglia delle arance di Ivrea) e le battagliole si svolgevano a colpi di bastoni e sassi, da qui lusanzadei manganelli di plastica odierni.I DOLCI DI CARNEVALEDurante i festeggiamenti era usanza cucinare dolci veloci, poco costosi, da offrire alla moltitudine di gente cheinterveniva, da qui la tradizione dei fritti: acqua, farina, zucchero che man mano si sono arricchiti arrivando alle frittelle,castagnole, cenci, chiacchiere, frappe ecc.I CORIANDOLII coriandoli (dicono inventati da un milanese...) erano allorigine semi della pianta del coriandolo ricoperti di gesso, usaticome confetti da gettare dai carri o dai balconi.LA CARTAPESTALa nascita della moderna cartapesta è dovuta nel 1925 al Maestro A.dAriano e con questo sistema hanno potutocostruire per i carri, mascheroni più leggeri. Nonostante le origini antiche di alcuni carnevali italiani, il primo carro,costruito da operai portuali, è nato a Viareggio nel 1873.LE MASCHERELuso della maschera (dallarabo "mascharà" - buffone) è antichissimo, dapprima nel teatro greco poi romano. Lemaschere tradizionali sono il prodotto della "Commedia dellarte" che si sviluppa in Italia alla fine del 1500.Una delle rappresentazioni più famose era la "beffa del servo", una specie di rivincita concessa allumile nei confronti delpotente; questo spiega la presenza, nella tradizione, di tante maschere rappresentanti parti di servitori, dal celeberrimoArlecchino allo scaltro Brighella.Esistevano anche le maschere dei vecchi, Pantalone e dottor Balanzone, mentre altra maschera fondamentale era quelladel Capitano, soldataccio spaccone, violento, il Capitan Spaventa, che era una caricatura del soldato spagnolo che in quelperiodo spadroneggiava in quasi tutta lItalia." 90
  • 91. INDICE DELLE RICETTEPag. 2 sfrappole friabilissime di gradamommyPag. 3 chiacchiere di panna di Sara73Pag. 4 castagnole con uvetta di FiOrdivanillaPag. 6 strauben o fortaia di gradamommyPag. 8 castagnole o strufoli di rosa del desertoPag. 9 fritèli ed sèmolein d emilia di mariapiaPag.10 castagnole di alice4161Pag. 11 ravioli dolci – fritti di nannarèPag. 12 zeppole di carnevale alla cagliaritana. ( zippulas de carnevali a sa casteddaia ) di cammyPag. 14 creste di gallo di cuocopersonalePag. 16 lupini alla ferrarese di mariapiaPag. 17 frittelle di banane e cocco di imercolaPag. 18 cenci di makitaPag. 19 frittelle di carnevale di germanaPag. 20 cicerchiata di gisellaPag. 21 le chiacchiere di essenzadicannellaPag. 23 maxi ciambelle al cioccolato di essenzadicannellaPag. 24 frappe di nonnapinaPag. 25 ciambelle con ricotta e zafferano di cammyPag. 26 donuts di essenzadicannellaPag. 28 frappe arcobaleno di arabafelicePag. 30 bugie di Renata di renata44Pag. 31 strauben di mamma3Pag. 33 ciambelle di carnevale di lafinestradistefaniaPag. 34 frittelle di pasta pavò di cammyPag. 36 sfincitieddi di atlandide79Pag. 38 il sole di carnevale ovvero ravioli di ricotta e alchermes di rosa del desertoPag. 40 frittelle di patate di kissPag. 41 gonfietti di mariapia 91
  • 92. Pag. 42 le castagnole della mamma di jollyPag. 43 bomboloni alla nutella di montebiancoPag. 44 ciambelle di patate con cocco, uvetta e cioccolato di cammyPag. 46 le bugnes di carnevale di floraliePag. 47 tagliatelle di carnevale di mariapiaPag. 48 parafrittusu frati di simon 72Pag. 49 chiacchiere di valery di valery’sPag. 50 ciambelle e bomboloni di carnevale by italiansdoeatbetter di italiansdoeatbetterPag. 52 i miei krapfen di almaPag. 54 fritto di carnevale brasiliano : filhòs di dperieckPag. 56 pparafrittus ( impasto con macchina del pane ) di cammyPag. 57 chiacchiere di stregone di almePag. 59 castagnole al rhum di nuvoledipannaPag.60 dolcetti della mamma di rossairlandesePag. 62 chiacchiere di alice4161Pag. 63 tagliatelle di carnevale di millaPag. 64 frittelle di mele e castagne di speedy70Pag. 65 i bomboloni........ini,ini di nonnakiaPag. 67 chiacchiere di manuela77Pag. 68 tortelli di carnevale di calimeraPag. 69 castagnole di nonnapinaPag. 70 chiacchiere di pollyannaPag. 71 frittelle di panettone di picanto2003Pag. 72 bombette di renata44Pag. 73 chiacchiere di pacanto2003Pag. 74 struffoli di picanto2003Pag. 75 frittelle di riso di paolaottoPag. 76 frangette di carnevale di simon72Pag. 77 castagnole con la ricotta di italiansdoeatsbetterPag. 78 tortelli fritti con marmellata di montebianco 92
  • 93. Pag. 79 le ciambelline di carnevale di griannePag. 80 chiacchiere alla liquirizia di lennyPag. 82 frappe (o bugie) di carnevale di mariapiaPag. 83 le ciambelle di homer simpson di virgolallyPag. 85 le frittelle di riso di stefania60Pag. 86 le frittelle alla frutta di carlaPag. 88 frittelle alla ricotta di bettyPag. 89 la storia del carnevale a cura di Marika Nadali (Makita)Pag. 91 indice delle ricette PDF realizzato per Giallo Zafferano.it da Martina Spinaci (martinaS) 93