Your SlideShare is downloading. ×
Ins Avis N9
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Ins Avis N9

3,143
views

Published on

I PRIMI 75 ANNI DELL'AVIS DI TORINO …

I PRIMI 75 ANNI DELL'AVIS DI TORINO
PARTE 9

Published in: Entertainment & Humor

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,143
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I PRIMI SETTANTACINQUE 75 ANNI dell’Avis Comunale di Torino Inserto n. 9
  • 2. COME SI È PRESENTATA L’AVIS COMUNALE DI TORINO ALL’INIZIO DEL 2000 Nei numeri precedenti degli inserti vis, Associazione Volontari Italiani del dedicati ai primi 75 anni di vita è stata Sangue, il cui unico vero patrimonio è raccontata la storia della “comunale” di rappresentato dai propri Volontari Torino. Dalla sua nascita, avvenuta nel iscritti. 1929 al suo declino, che ha dato origine Così l’Avis comunale di Torino, parti- all’associazione “donatori del Piemon- ta a fine anni 50 con meno di mille iscrit- te” oggi “Fidas” alla sua ripresa dovuta ti si è affacciata al 2000 con oltre 32.000 soci donatori attivi, diventando la più numerosa sezione dell’Avis italiana. Le principali manifestazioni che si susseguono nell’anno sono, oltre alla convocazione dell’assemblea dei Soci (nel mese di febbraio per consentire la designazione dei delegati alle assem- blee provinciale, regionale e nazionale): • la Befana Avis che da anni sostitui- sce l’offerta natalizia di panettone e spu- mante, divenuta impossibile per il gran- de numero di Soci. Con il concorso nelle spese da parte dei fa- miliari di bambini e ragazzi, dalla nascita ai 12 anni compiuti, vengono consegnati pac- chi dono, confezionati nei mesi estivi ed au- tunnali da una squadra di Volontari capita- nata da Dante Garino e Giulio Alciati. Con la prenotazione si ottengono il buono per ri- tirare il pacco dono (contenente giocattoli suddivisi per sesso ed età dei destinatari) ed un tagliando da consegnare agli incaricati presenti nel salone appositamente adobbato (negli ultimi anni quello del Palazzo del La- voro di via Ventimiglia 211, a Torino), per ricevere tre gettoni che i bambini possono utilizzare per scegliere gratuitamente altri giochini disponibili (dai palloni ai gadget di ogni genere). Al Palazzo del lavoro chi vorrà potrà anche giocare all’estrazione di palline colorate che daranno diritto ad un regalo va- riabile secondo il loro valore. I gettoni per il gioco sono in vendita nel corso della manife- stazione, che dura tre o quattro giorni e sino al 6 gennaio, ed il ricavo, al netto delle spese sostenute verrà versato al “fondo solida- in larga parte ad dottor Arnaldo Colom- rietà” fra gli iscritti alla “comunale” che bo ed ai suoi successori. consente ai meno abbienti che ne fanno ri- La regola base dettata dal dottor Co- chiesta il rimborso dei tichets pagati per vi- lombo è stata quella che ha imposto a site specialistiche effettuate a membri della tutto il direttivo di non fare polemiche rispettiva famiglia. di alcun genere, ma di darsi da fare. Al- • Altra manifestazione annuale è la tra regola, seguita dai suoi successori, è celebrazione della Giornata del Volon- stata quella di rispettare in ogni occasio- tario con la distribuzione delle beneme- ne lo spirito che ha portato il dottor Vit- renze al merito trasfusionale a quanti PAGINA 2 torio Formentano a ideare e istituire l’A- hanno compiuto un determinato nume-
  • 3. ro di donazioni o sono rimasti iscritti al- l’Avis per il tempo prescritto dal regola- mento in vigore. • Gite sociali ed altre manifestazioni culturali e ricreative vengono annual- mente programmate e inserite nel “Cor- riere Avis”, organo ufficiale della “co- munale” di Torino che viene inviato ogni due mesi ed in forma gratuita a tut- ti gli iscritti. • Oltre alle manifestazioni indette dal direttivo della comunale altre vengono effettuate a cura dei “gruppi organizza- ti” che fanno capo alla “comunale” ed hanno come scopo essenziale quello di consentire la partecipazione degli iscrit- ti alla vita ed alla gestione della loro se- zione, tramite i responsabili dei gruppi stessi. Tra i gruppi assumono particolare im- portanza: • il gruppo giovani (il primo istituito dall’Avis in Italia, come si può eviden- ziare dalla riproduzione delle tessera dello Sci Club Avis rilasciata nel 1952 ol- Tessera 147975, già 712 tre alla tessera sociale ad Egidio Bracco, allora diciottenne ed ora croce d’oro con 160 donazioni all’attivo.) Al gruppo possono aderire i giovani iscritti all’Avis di Torino di età non su- periore ai 35 anni; • il gruppo anziani, istituito da Massi- mo Rua e che raggruppa i Volontari di età non inferiore ai 55 anni e si riunisce il pomeriggio del terzo sabato di ogni me- se nella sede sportiva di via Palatucci 22/A; • i gruppi aziendali, tra cui primeggia il gruppo FIAT che ha superato i quattro- mila aderenti, Volontari occupati nelle bocce, di cicloturismo, volley, paraca- aziende del gruppo; il gruppo dei post- dutismo, eccetera. telegrafonici, quelli della Polizia Munici- Questa in buona sostanza la struttura pale, della Rai, della Stampa, dell’Alenia, dell’Avis comunale di Torino che, grazie dei Monopoli di Stato, dell’Ilte, della Po- ai 32.000 Soci donatori iscritti offre alla lizia Penitenziaria per ricordare quelli comunità, ed anche alle zone più caren- istituiti da più anni. Più recentemente so- ti di sangue, oltre 50.000 unità di sangue no nati i gruppi parocchiali della Trasfi- e suoi derivati, annualmente offerte nel- gurazione, di san Giuseppe Lavoratore l’anonimo e senza altra ricompensa se ed i gruppi militari della Brigata Alpina non quella morale, per avere aiutato un Taurinense e della Guardia di Finanza; proprio simile a lottare e possibilmente • Altre notizie si potranno ottenere superare la malattia che l’ha colpito, e la tramite il numero verde 800265508 o sui soddisfazione d’appartenere ad una As- siti Internet indicati nella seconda pagi- sociazione che non fa alcuna distinzione na di copertina del Corriere Avis. tra i propri iscritti, purchè accettino le • Per quanti praticano sport esistono regole di statuto e regolamento che gli infine i settori che fanno capo al Centro stessi volontari si sono dati, e abbiano Culturale Sportino “Luciano Penna” e nel proprio cuore il desiderio di bene che si occupano di gare podistiche, di operare per la solidarietà umana. PAGINA 3
  • 4. GIORNATA DEL VOLONTARIO Padre Vittorio La benedizione dei nuovi locali Mercedes Bresso, presidente Provin- Dott. Marco Calgaro vice sindaco cia Torino Silvia Rosa Brusin madrina della nuova sede don Rolando La visita ai reparti dell’Unità di Raccolta Si è svolta il 15 dicembre 2001 in concomitanza con celebrazione dell’annuale Giornata del Volontario l’inaugurazione della nuova sede di via Piacenza 7, con la consegna delle “Benny d’oro” agli architetti che ospiterà la “comunale” di Torino e fungerà da Stefania Ventriglia e Raffaella Luchetti dello studio Unità di Raccolta, gestita dall’Avis Intercomunale Ar- “Ingegneri Associati” che hanno curato la ristruttu- naldo Colombo, voluta dalla stessa “comunale”, per razione dei locali della nuova sede Avis e alla madri- continuare ad effettuare i prelievi ai propri volontari, na della cerimonia Silvia Rosa Brusin. dopo l’avvenuto passaggio del Centro Trasfusionale È seguita l’offerta della “croce di cavaliere” al meri- di via Baiardi all’Azienda Ospedaliera Sant’Anna. to della Repubblica concessa dal capo dello Stato agli Nella cronaca fotografica si susseguono le immagi- avisini che hanno raggiunto e superato le 125 dona- ni dell’avvenimento, iniziato con il taglio del nastro zioni Sante Bonolo, Pier Giovanni Carta, Davide effettuato da Rosa Silvia Brusin, giornalista Rai, ma- Garabuggio, Giorgio Gilmozzi, Edmondo Lanzo, drina prescelta dal direttivo, la benedizione di padre Ferruccio Sclerandi, le croci d’oro a Giulio Corona, Vittorio, capellano dell’Avis torinese, e don Rolando, Calogero Di Falco, Leonardo Coloca, Stefano Galli- parroco della vicina chiesa di san Giovanni Maria no, Franco Gasperini, Armando Rango, Enzio Vianney, in rappresentanza del cardinale Severino Gianni Scaglione, Aldo Spaghetti, Ernestina Tor- Poletti, i discorsi pronunciati dalla presidente del- tello in Contenti, a cui hanno fatto seguito 72 distin- l’amministrazione provinciale, Mercedes Bresso, dal tivi d’oro con fronde (per 75 donazioni) ed altre cen- vice-sindaco di Torino, dottor Marco Calgaro e dagli tinaia di medaglie d’oro, d’argento e di bronzo. La altri rappresentanti le Autorità cittadine, convenuti banda dell’Avis di Mirafiori ha eseguito per l’occa- per l’occasione. Al termine, nell’ampio garage sotto- sione alcuni inni tra cui quello realizzato dall’Avis stante l’edificio di via Piacenza, che verrà poi lascia- provinciale di Torino. to in uso ai Volontari che si presenteranno con i loro La visita ai reparti della nuova unità di raccolta ha automezzi per compiere le periodiche donazioni, la concluso l’intensa giornata.
  • 5. PREMIAZIONE DEI DONATORI: I CAVALIERI CON OLTRE 125 DONAZIONI PAGINA 5
  • 6. LE CROCI D’ORO ACCOLTE CON GIOIA BEFANA E RAPPRESENTAZIONE CIRCENSE PAGINA 6
  • 7. SI COSTITUISCONO NUOVI GRUPPI La parrocchia della “Trasfigurazione” ha un gruppo Avis. Grazie all’impegno del parroco, don Tonino Ferrara e di alcuni avisini suoi parrocchiani, a novembre del 2000 è nato il nuovo gruppo Avis con la pre- senza del direttivo della comunale e dei rappresentanti degli altri gruppi che ad essa fanno capo. Il 15 maggio 2001 si è costituito presso la Casa Circondariale di Torino “Le Vallette” il gruppo Avis della Polizia Peni- tenziaria. Il 10 ottobre successivo, in occasione della festa annuale del “corpo” è Gruppo Polizia Penitenziaria Da sinistra: il Vicario generale don Giacomo stato inaugurato il nuovo Lanzetti, il cappellano capo don Piero Stavaren- labaro del gruppo. go, il vicepresidente Avis Graziano Cestino, l’alfiere, il capogruppo Francesco Tonnera, la madrina dott. Angela Cristaro IL BENNY APPRODA IN SICILIA Il 10 febbraio 2001 l’as- semblea del gruppo “po- stelegrafonici” pone le basi per la solenne cele- brazione del 40° di fon- dazione che si terrà nel 2002. Con il capogrup- Il 20 settembre 2001 è nato il nuovo po Agostino Cammara- gruppo parocchiale di San Giuseppe ta la mascotte torinese, Lavoratore, fortemente voluto dall’Avi- Benny, è arrivata anche sino Gianni Cerri e dalla consorte signo- in Sicilia, in occasione Lo staff della neo Avis: Franco Calagna, Vito Fur- ra Imelde. della costituzione della nari, Gaetano Bambina (presidente), Salvatore sezione di Partinico Barranea (amministratore) e Salvatore Sciara
  • 8. GRUPPO ATM GITA SOCIALE: 1° MAGGIO 2002 DEL GRUPPO AVIS ATM-SATTI A Vicoforte il 1° maggio, l’annuale raduno del gruppo ATM ORA GTT FESTEGGIA Avis ATM-SATTI. Consegna della targa a Grazia- no Tony (ultimo a destra) responsa- bile del gruppo ATM BUON COMPLEANNO Il monumento ideato da Vittorio Montanaro situato nel cortile del Cral Poste ASSEMBLEA ANNUALE GRUPPO AZIENDALE AVIS POSTE Nel febbraio 2003 il gruppo si è riunito in assemblea per rin- novare il proprio direttivo. Nonostante le amichevoli incitazioni il capo gruppo, Agosti- no Cammarata, ha declinato il rinnovo del suo ruolo, tenuto da tanti anni, giustificandone il motivo con la preoccupazione che a capo dei postelegrafonici fosse eletto un donatore in servizio e non pensionato come ora è anch’egli diventato. Per tanto a capo gruppo è stato designato Antonio Roccuz- zo a presiedere il direttivo che risulta formato da Mario An- geletti, Vincenzo Anzelmo, Maria Aria, Alberto Barbieri, Ago- stino Cammarata, Gioacchino Centracchio, Salvatore Cippar- rone, Armando Conversano, Luigi Cristofaro, Guido Ferrero, Assemblea Avis Poste - Tavolo della Presidenza: Eli- Serafino Fontana, Francesco Gariano, Rocco Mazzarelli, An- sabetta Currà, segretaria, Giuseppe Caldarola, An- gelo Pistritto, Francesco Santoro, Sandro Tarulli e Caterina tonio Roccuzzo e Agostino Cammarata Tripiano.
  • 9. IL GRUPPO AVIS POSTE HA COMPIUTO 40 ANNI Riuscito il raduno al Colle Don Bosco del 20 ottobre 2002 La gita del 24 aprile a Sotto il Monte RINNOVATO IL CONSIGLIO DEL GRUPPO AVIS-FIAT PER IL TRIENNIO 2002-2004 Il 16 febbraio 2002 l’assemblea del gruppo Avis-Fiat rin- nova, con democratiche votazioni, il consiglio del gruppo per il triennio 2002- 2004, che risulta così composto: Leo- nilda Desderi capogruppo onorario, Gino Nagliati,capo- gruppo; Cesare Viano e Antonio Salvati vice capogruppo; Italo Vaschetto,segretario;Giorgio Bernardi, coordina- mento con la “comunale” di Torino; Carlo Mantelli, am- ministrazione e rapporti con l’Avis; Mauro Mastrogiaco- mo, Luigi Luetto e Maria Levato pubbliche relazioni e ma- nifestazioni.Completano il direttivo i Consiglieri: Tiziano Anese, Vincenzo Bevilacqua, Maurizio Conterno, France- sco Inghilterra, Cosimo Liberti, Rosa Liccardo, Giuseppe Sgualdo e Anastasio Usai. I Soci iscritti (sia avisini della Il nuovo Consiglio del Gruppo Avis-Fiat con la presi- “comunale torinese” che delle altre Avis della provincia e dente dell’Assemblea Palmira Merlo segretaria dell’A- vis Comunale, ed il nuovo Capo Gruppo Gino Nagliati limitrofe) al 31 dicembre 2001 erano 4.607 di cui 2.545 han- no effettuato almeno una donazione nell’ultimo triennio. Nel 2001 hanno ricevuto le seguenti benemerenze al merito trasfusionale: 32 attestati, 80 medaglie di bronzo, 61 d’argento, 28 d’oro, 11 distintivi con fronde e 2 croci d’oro. OTTIMA RIUSCITA DELLA GITA A MODENA E MARANELLO Il 7 giugno 2003 oltre cento avisini del gruppo Fiat e loro familiari, visitano, nel corso dell’annuale gita, la Ferrari a Maranello.
  • 10. ...DAL GRUPPO RAI UNA GIORNATA, UN GESTO DI SOLIDARIETÀ Costituito nel 1998, per la forte volontà del suo presidente Lo- renzo Rocci Denis, il gruppo della RAI si appresta a celebrare il primo quinquennio dalla fondazione. L’autoemoteca Avis è presente due volte all’anno nei 3 centri aziendali torinesi. Nell’immagine la rappresentante del gruppo, Gloria Speran- za durante la sosta dell’autoemoteca. LA PRIMA VOLTA DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE GIOVANI TORINO Nel quadriennio 2001/2004 il gruppo giovani è stato ospi- tato dall’Avis siciliana, precisamente a Vittoria e per la prima volta si è riunito il “coordinamento provinciale giovani Avis della provincia di Torino” nato nel 2000. I giovani avisini tori- nesi hanno anche preso parte alla riunione del “Forum”, or- ganizzato nel 2000 dall’Avis Nazionale con la Consulta gio- vani, riconosciuto anche dalla Fiods (Federazione Internazio- nale Organizzazioni Donatori di Sangue), svoltasi in Dani- marca. Domenica 2 giugno, in piazza d’Armi a Torino, in oc- casione della “Festa dello Sport” il gruppo giovani, con l’om- brellone del Centro Culturale Sportino, gruppo podismo, Magliette con la mascotte disegnata da: Giancarlo, Ro- hanno distribuito Benny e Gadget ai giovani presenti, augu- berto, Claudio Marchisio, Sabrina Isnardi randosi che possano diventare gli avisini del futuro. FORUM INTERNAZIONALE GIOVANI IN DANIMARCA Un momento del Forum Delegazione italiana ed amici durante il Delegazione piemontese in una pausa a “mercatino” dedicato alla propaganda Copenhaghen UNA SERATA CON I GIOVANI DELL’AVIS PAGINA 10 DI VITTORIA
  • 11. AVIS-POLIZIA MUNICIPALE UNA COLLABORAZIONE SPORTIVA In occasione della celebrazione del 70° anniversario di fondazione della “co- munale” torinese, è stato costituito il gruppo “donatori di sangue” tra gli appar- tenenti al Corpo Polizia Municipale di Torino, già forte di oltre 200 donatori vo- lontari. Il gruppo sportivo della Polizia Municipale partecipa annualmente ai vari campionati di categoria con ottimi piazzamenti. In occasione dell’annuale festa sportiva del gruppo l’Avis partecipa con l’assegnazione di un trofeo al mi- gliore atleta. A Valter Bouquiè – presidente del Gruppo Sportivo Polizia Munici- pale – durante l’annuale festa per la premiazione degli atleti del 2001, il vice pre- sidente vicario dell’Avis Graziano Cestino ha rimarcato la scelta felice di asso- ciare le iniziative sociali ed altamente umanitarie dell’Avis con le attività del gruppo: ha voluto consegnare l’alta onorificenza del “Benny d’oro” ringrazian- dolo per il lavoro svolto e per festeggiare il suo ritorno dopo il grave incidente. Paola Settia e Giovanna Bau- La Cassa Mutua della polizia municipale di Torino ha offerto all’Avis una bi- ducco campione italiana di lancia basculante di ultima generazione che è stata installata nella sala prelievi fondo 10 km. della nuova unità di raccolta di via Piacenza 7 a Torino. Stretta di mano tra Graziano Cestino e il presidente Il logo Avis sulle maglie. Da sinistra, il respon- del gruppo Valter Bouquiè sabile dott. Giovanni Acerbo, il vicepresiden- te Avis Graziano Cestino, il Comandante del Massimo Mortignoni dirigente Corpo dott. Vincenzo Manna, il presidente sporitvo Gruppo Polizia Muni- del Gruppo sportivo Valter Bouquié cipale Torino ex campione a Montreal nel 1986 Squadra di atletica: Paola Settia campionessa A Paola Settia viene assegna- italiana 2001, to il Trofeo Avis per i migliori 1ª a sinistra risultati ottenuti in alto La squadra di pallavolo, argento a Riccio- ne. Dall’alto a sinistra Giardina, Buttolo, Le medaglie d’oro del tiro: Mariangela Risolo, Laura Pero- Grappasonno, Vinci, Antonetto, Guerzio, sino, Francesca Giacone, Valter Bouquiè, Armando Imon- Todesco, Famiglietti, Balsamo, Vitale di, Enrico Alpignano, Caterina Mazzacori, Franca Inzitari PAGINA 11
  • 12. FOTOCRONACA DELLA MANIFESTAZIONE DEL 15 NOVEMBRE 2002 PER LA Elena Pace con la squadra di ciclismo. Da sini- PREMIAZIONE Tennis campione d’Italia a Bari, Franolli, Papi- stra, Sgarbi, Ferrari, Pace, Digiovanni, Uberti, De Filippo DEGLI ATLETI ro, Prono, Colò, Zampieri CAMPIONI D’ITALIA A Tatiana Chiappo viene assegnato il trofeo Avis Il presidente Valter Bouquiè – al Valter Bouquiè riceve il “Benny d’oro” centro – con alcuni atleti che in- dossano le nuove tute I RISULTATI NON SI FANNO Domenico Franolli ringrazia per ATTENDERE l’assegnazione del trofeo Benny Francesca Nisi (a sinistra) con la squadra di Graziano Cestino premia Guido Novarese Atletica del Gruppo a Carpi nel 1999 Armando Imondi per 75 donazioni
  • 13. UN DONO CHE CI ONORA La bilancia basculante offerta alla nostra Unità Il presidente Cassa Mutuo della Polizia Munici- di Raccolta pale - ispettore capo Vincenzo Terzilli e lo sfaff avisino VIGILI URBANI La numerosa e forte squadra del gruppo Polizia DI TUTTA Municipale torinese con in primo piano il sindaco ITALIA Sergio Chiamparino AL VALENTINO AVIS E POLIZIA MUNICIPALE, EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE NELLE SCUOLE I volontari Avis alla manifestazione RICERVUTI DAL SINDACO SERGIO CHIAMPARINO GLI ATLETI PROVENIENTI DA 25 CORPI DI POLIZIA MUNICIPALE Tra i premiati il fortissimo tiratore Armando Imondi Graziano Cestino porta il saluto dell’Avis agli PAGINA 13 in azione atleti presenti nella sala rossa del Municipio di Torino
  • 14. 2 1 3 4 5 6 Foto 1: Il Centro Culturale e Sportivo “Lucia- votto”, ed alla Maratona di New York. La coppia tricolore no Penna”. Ha assunto il nome del suo Sempre con lo stesso entusiasmo e la Primo Borio, Carlo Proci al momento della fondatore per unanime desiderio e vo- voglia di fare bene figurare la loro Avis. consegna lontà degli iscritti alla “comunale” di Anche il gruppo dei bocciofili, si è di- del titolo italiano “Endas” Torino di cui il C.C.S. fa parte ad ogni ef- stinto nel quadriennio in esame e dispo- Foto 2: fetto. ne dei campi sportivi affittati dalla “co- Il gruppo Avis che ha par- Il gruppo è formato dalle diverse di- munale” in via Palatucci 22/A (sede an- tecipato alla scipline in cui lo sport popolare è rap- che per gli incontri serali del gruppo maratona di New York presentato: podismo, cicloturismo, boc- giovani, e pomeridiani del gruppo an- Foto 3: ciofilo, calcio, volley, paracadutismo. ziani). Gruppo podismo Comune a tutte le discipline è la forni- Oltre alla gara per la coppa “Luciano a Montecarlo tura, quasi sempre con il contributo an- Penna”, il torneo del Giovedì e la parte- Foto 4: che degli aderenti, di una divisa con il cipazione ai campionati ANCOL, Amis I partecipanti alla 25eme logo dell’Avis e la mascotte “Benny”. ‘d Turin ed a quelli provinciale, regiona- Crosso du Larvotto La disciplina più rappresentativa, nu- le e italiano della F.I.B., nel 2001 il grup- mericamente parlando, è quella dei po- po bocce dell’Avis torinese ha parteci- Foto 5: Premiazione dei vincitori disti. pato al torneo dei CRAL di Albenga, a Oltre alle gare che annualmente il quello della F.I.B. ad Imperia ed a Fene- Foto 6: gruppo organizza (Trofei Arnaldo Co- strelle per il trofeo “Solidarietà dello Podiste avisine lombo, Luciano Penna e Angelo Barbe- Sport”. ro) i suoi componenti prendono parte Nel 2002 il gruppo bocce Avis ha par- alle gare amatoriali organizzate da altre tecipato al Campionato Italiano Endas società o sezioni Avis. Annualmente dove cinque coppie hanno ottenuto, do- una consistente schiera di avisini podi- po le semifinali a Piobesi, di cimentarsi sti torinesi è presente a Pescia, per la a Cuneo con le altre formazioni in gara, marcia di “Pinocchio” ma la loro attività La coppia Primo Borio e Carlo Proci ha si sposta anche all’estero. Li abbiamo vi- vinto il titolo italiano ENDAS. PAGINA 14 sti a Montecarlo, per il “Cross du Lar-
  • 15. I PARTECIPANTI ALLA CORSA CAMPESTRE NATALINO “FORREST GUMP” GUIETTI. UN AVISINO CHE CORRE... PARTENZA E PREMIAZIONE DEL 24° TROFEO “ARNALDO COLOMBO” A destra - Natalino RICORDANDO ANGELO BARBERO APPUNTI DI MEZZA STAGIONE... GRINTA AVISINA Sarzana (SP) 16 maggio 2004 - Podisti Avis Pescia - Podisti Avis Torino - sempre più gemellati al 24° Trofeo Avis Sarzana Podisti a Montecarlo 30 maggio 2004 Piazza San Carlo. 28ª edizione Stratorino. Ecco il quartier generale Podismo Avis Torino - Aspettando l’arrivo degli atleti PAGINA 15
  • 16. 25° TROFEO “ARNALDO COLOMBO” Da sinistra a destra: Salvatore Celano, Marisa Lambro, Rosa Liccardo, Angelo Pistritto, al cen- tro Cesare Barbero ATTIVITÀ DEL GRUPPO BOCCE AVIS I bocciofili dell’Avis Torino al torneo dei Cral La terna avisina vincitrice della Torneo del Cral - Torinesi a Loano coppa Avis. In piedi Antonio Grenci e Mario Rossi, inginoc- chiato Carlo Proci Gara del 75° Avis Torino Gara con avisini di Aosta Le due delegazioni avisine... INSIEME per la vita Lo squadrone avisino con le loro sostenitrici Il responsabile del gruppo Ambrogio Mantello PAGINA 16 con 4 bocciofili al momento della premiazione
  • 17. SUCCESSO DEL VOLLEY FEMMINILE Gruppo Pallavolo. La squadra di volley femminile, che nel 2001 era gestita e diretta da Fabio Ceresa si è rinnovata ed è passata sotto la guida degli avisini Nicola Sgueglia ed Evi Dileo. Il 30 maggio 2004 presso l’impianto sportivo Moncrivello si è svolto il quadrangolare di Pallavolo Avis a cui hanno partecipato, oltre alla squadra Avis di prima divisione, Cus Torino, Progetto Alpignano e Gasp Moncalieri. In finale si imponeva la nostra squadra battendo il Cus Torino per 3 a 1. Nicola ed Evi rinnovano l’invito a tutte le ragazze dai 9 anni in su a provare una “gior- nata di Volley” telefonando a Evi 328 573 1407. L’ALBA NUOVA DEL VOLLEY AVIS GRUPPO PALLAVOLO Una rappresentanza delle diverse squadre Fila in piedi da sinistra: Fabrio Ceresa (allenatore); Laura Pinto (sciccia- trice); Patrizia Pinto (centrale); Doriana Puddu (centrale); Marcella Balbo (centrale); Enrica Bigazzi (alzatrice e capitano); Gianni Poddu (dirigen- te). Fila seduta da sinistra: Carlo Galano (dirigente); Cecilia Mariani (schiacciatrice); Nella Morino (opposto); Daniela Sciolla (schiacciatrice); Daniela Mazza (schiacciatrice). A terra da sinistra: Antonella Fortunato (schiacciatrice); Serena Riccardi (opposto); Dafne Poddu (centrale) PRESTO SI RICOMINCIA PAGINA 17
  • 18. UNANIMITÀ DI CONSENSI ALL’ANNUALE ASSEMBLEA DELLA “COMUNALE DI TORINO” Il dottor Igino Arboatti, Graziano Cestino, Sandro Fisso e Marisa Gilla all’apertura dei lavori assembleari ASSEMBLEA COMUNALE ro esaminare tutti gli aspetti del proble- ma trasfusionale. Non è sufficiente, a li- Alcuni membri dei direttivi delle Avis vello provinciale, regionale ed ancora di torinesi (comunale, intercomunale Ar- più nazionale pensare a raccogliere il naldo Colombo e provinciale) ripresi maggior numero di donatori e di dona- nel corso delle annuali assemblee e nel zioni. Occorre assicurarsi sulla loro de- momento delle ricorrenti votazioni per stinazione, sul controllo della salute dei approvare o non bilanci e relazioni. propri iscritti, sui rapporti con le Istitu- Lo spirito che ha animato i responsabi- zioni pubbliche affinchè non si limitino li dell’Avis torinese è sempre stato quello ad esporre promesse, come generalmen- di considerare l’Avis “una” e indivisibile. te succede, ma le attuino, con la vera par- Nei vari livelli a cui hanno partecipato tecipazione dei responsabili dell’Avis e hanno cercato di proporre, ed aiutato a delle altre Associazioni, possibilmente in Chiara Maffione segreta- risolvere, i problemi propri del grado di numero proporzionale con le forze che ria dell’assemblea rappresentanza in cui sono stati chiama- ciascuna rappresenta. ti ad esprimere le loro capacità. È eviden- te che a livello di “gruppo” o di Avis co- munali di modeste dimensioni, i princi- pali problemi riguardano la convivenza tra gli iscritti, e le manifestazioni propo- ste tendono a fare partecipare i Volontari non solo a pranzi, gite,spettacoli e gare sportive, ma anche alle annuali assem- blee ed alle candidature ai posti di verti- ce dell’associazione. Dove chi intende giungervi, oltre a leggere e rileggere le norme di statuto e regolamento che di- PAGINA 18 sciplinano l’attività dell’Avis dovrebbe- L’assemblea approva la relazione
  • 19. ALCUNI COMPONENTI IL DIRETTIVO DELLA COMUNALE DI TORINO Sandro Fisso, presidente Massimo Rua, Graziano Cestino, Presidente onorario vice presidente vicario Alberto Badini Confalonieri, Palmira Merlo, Giorgio Monticelli, Gemma Basilio, vice presidente Segretaria Amministratore capogruppo anziani il dott. Gioacchino Calcaterra, Il dott. Igino Arboatti, Giorgio Bernardi e Donatella Pozzi, commissione Avis Scuola presidente Collegio Sindaci responsabile sanitario Avis GRUPPO GIOVANI Massimiliano Atzeni, Gianluigi Gatti Marina Marchisio Davide Vincenzi,
  • 20. A PIANEZZA L’ASSEMBLEA DELL’AVIS INTERCOMUNALE “ARNALDO COLOMBO” La presidenza: Massimo Rua presidente onorario, Gianfranco Negro presidente Collegio sindacale, Sandro Fisso presidente, Graziano Cestino vicepresidente L’ATTIVITÀ DELL’INTERCOMUNALE Distribuzione mensile delle unità di raccolta nel 2000 e avviate al centro trasfusionale torinese La partecipazione dei delegati
  • 21. MASSIMO RUA L’AUTORE DELLA PROMOZIONE AVISINA FRA I MILITARI E GLI ISTITUTI SCOLASTICI TORINESI 3 1 2 4 5 Dal Suo diario riportiamo quanto Mas- e Medie inferiori del filmino allestito per Foto 1: simo ricordava della sua esperienza avi- inculcare a fondo il concetto di solida- L’invito dell’Avis sina: agosto 1977 - Mi telefona una sera il rietà ed il “Bando del 1° concorso Avis”(i Foto 2: Presidente Sandro Fisso chiedendomi: primi prelievi ai giovani diciottenni pres- L’assessore Paola Pozzi “Hai in campo militare conoscenze a un so gli Istituti Superiori sono stati avviati con il presidente Fisso e il certo livello che possano darci una ma- nell’anno scolastico 1979/80)”. dottor Umberto Magnone no? Al CTO sono giunti dalla Sardegna Dopo avere ricordato tutti gli incontri con Foto 3: parecchi “grandi ustionati” e occorre Generali e Comandanti della Brigata Cre- Primo gruppo delle Forze plasma in quantità!” Gli rispondo “Ci mona, della Morelli di Popolo, della Regione Armate costituito a Torino penso io”. E telefono subito a una perso- Militare Nord Ovest, Massimo così conclu- Foto 4: na amica, l’allora Maggiore Pasquale De de il Suo ricordo: Da sinistra: Generale Salvia in servizio presso il Comando del- “Nel 1999 ho visto coronato da suc- di Corpo d’Armata la Brigata Alpina “Taurinense”, facendo cesso, alla Caserma Monte Grappa, la Pasquale De Salvia, Massimo Rua, Generale riferimento al problema, prospettando- costituzione del Gruppo Avis - Brigata di Brigata Biagio Abrate, gli “se Lei domattina telefona al Suo Col- Alpina Taurinense, idea che mi era bale- Generale di brigata lega Comandante della Caserma Monte nata nell’anno 1997 incontrando dopo Giorgio Cornacchione Grappa perché all’Alzabandiera lanci tanti, tanti anni il Generale di Corpo Foto 5: un appello, può darsi che qualche Alpi- d’Armata Pasquale De Salvia. Da sin.: brigadiere genera- no venga a fare donazione di sangue”. La realizzazione, opera incisiva di un le Giorgio Cornacchione, Il mattino verso le 11, mi reco al Cen- Avisino, il Maggiore Carlo Verino, allo- tenente generale Roberto Scaranari, comandnte tro Trasfusionale e al cancello ho ceduto ra Vice Comandante del Reparto Sanità Truppe Alpine, con sede a il passo a due camion di alpini che sta- Aviotrasportabile ed ora, con la promo- Bolzano, vano entrando !!! Strabiliante !. zione a Tenente Colonnello - trasferito a brigadiere generale Gio- Avevo ottenuto un gruppo di “reali do- Bolzano, ha costituito un altro punto vanni Di Federico. nazioni di sangue” mentre l’altra mia ini- positivo da inserire tra i tanti boccioli ziativa (avviata nel 1975 con le Scuole) del grande mazzo di fiori impostato dal prevedeva solo per l’anno scolastico Fondatore dottor Formentano.” 1977/78 la consegna a tutte le Elementari Così Massimo Rua è ricordato negli PAGINA 21
  • 22. 1 2 3 6 4 5 7 Foto 1: ambienti Militari e Scolastici di Torino: ogni anno la stessa espressione di gioia Autoemoteca “Apostolo dell’Avis Torinese”. E “apo- dei premiati, il che porta senz’altro alla a Torino Esposizioni: 30 marzo-8 aprile stolo” lo è stato se è vero che anche in considerazione legata ai risultati che campo nazionale la nostra Associazione dall’anno 1979/80 si ottengono in dona- Foto 2: si è mossa nella stessa direzione, otte- zioni di sangue effettuate dai giovani Autoemoteca all’Istituto nendo purtroppo risultati meno brillan- studenti alla soglia della maturità. Santore di Santarosa ti per la consueta burocrazia che invade Mi è apparsa in un certo momento – ed Foto 3: anche ogni valida iniziativa. ho avuto un senso di emozione – la vi- Assessore Paola Pozzi Comunque a Torino i rapporti con i sione della premiazione del 1° Concorso Foto 4: Militari e le Istituzioni Scolastiche sono Avis-Scuole presso il Centro Incontri Professoressa continuati grazie all’impegno profuso della Cassa di Risparmio di Torino (anno Annamaria Terranova da chi ha desiderato seguire l’esempio scolastico 1977/1978); oltre ai premiati della commissione Avis di Massimo. Dalla serie di immagini ri- erano presenti moltissimi alunni e tutti - Scuola portate nei numeri del Corriere Avis premiati o no - portavano in bella vista o Foto 5: editi nel quadriennio 2001/2004 la con- il Diario o un quaderno sulla cui coperti- Massimo Rua ferma di quanto affermato. na figurava l’adesivo lasciato dall’Avis Foto 6: • Il 13 maggio 2001 la premiazione del- agli Insegnanti per la consegna nel mo- Visita alla mostra dei l’annuale edizione del concorso Avis- mento di presentazione dei lavori. disegni partecipanti al Scuole ebbe luogo nel salone dell’unità di Tempi lontani...per argomenti sempre concorso raccolta di Pianezza. Massimo Rua così validi. Foto 7: commentò l’avvenimento: “Dal mio pre- • 13 maggio 2002 “Giungendo nella Massimo Rua con gli cario stato di salute ho avuto concesso di nuova sede di via Piacenza, sentivo nel- allievi della scuola di Bri- poter partecipare alla premiazione del l’orecchio, in modo prevalente, tra le al- cherasio, suo comune di Concorso Avis-Scuole e ho avuto pertan- tre, le parole che lo scorso anno a Pianez- residenza to il piacere di incontrare l’Assessore dot- za l’assessore dottoressa Paola Pozzi mi toressa Paola Pozzi e il dottor Umberto ha ripetuto più volte come auspicio del- Magnone che seguono l’iniziativa. la mia presenza oggi: si è realizzata! così PAGINA 22 È grande soddisfazione il rivedere Massimo Rua sul Corriere Avis di allora.
  • 23. ALCUNI DISEGNI PREMIATI... ...E RINFRESCO DOPO LA PREMIAZIONE • 11 maggio 2003 premiazione del concorso Avis-Scuole alla Galleria d’ar- te moderna di via Magenta. Presente al completo la commissione Avis Scuole, guidata dalla neo consigliera Gloria Speranza. Assente purtroppo, per la pri- ma volta, Massimo Rua deceduto alcuni mesi prima. Anche presente il dottor Renzo Rossotti che ha dedicato agli in- segnanti presenti il suo volume “Storia insolita di Torino”. • Ancora con successo l’edizione 2004 del Concorso, conclusa con la tradizio- nale premiazione il 9 maggio nella Gal- leria d’Arte Moderna. PAGINA 23
  • 24. I genitori assistono alla premiazione dei ragazzi Il dottor Renzo Rossotti firma il volume “Storia L’assessore Paola Pozzi premia insolita di Torino” una studentessa Il professor Actis Dato presente anche a queste manifestazioni La consegna dei premi agli studenti Alcuni disegni esposti I componenti della commissione Avis scuole con l’assessore PAGINA 24 La sala gremita dai ragazzi e dai genitori
  • 25. MANIFESTAZIONI SVOLTE DAL 2001 AL 2004 A cura dei “gruppi” che fanno capo alla comu- solidarietà fra gli Associati”. nale di Torino, ed in particolare ai gruppi “giova- Nella sequenza delle immagini le serate alla ni”, “Fiat” e “Monopoli di Stato” ogni anno ven- “Lucciola” quelle teatrali ed alcune immagini del- gono programmate serate, per mantenere vivo lo le gite, soprattutto organizzate dal gruppo giova- spirito del Carnevale che nelle grandi città sem- ni, a Parigi e Vienna ed altre località turistiche; dal bra in declino, gite e manifestazioni culturali e ri- gruppo Fiat a Maranello, San Giovanni Roton- creative che hanno lo scopo di proporre l’Avis co- do,nelle terre care a Padre Pio; il Pellegrinaggio a me la intendeva il Fondatore, Vittorio Formenta- Lourdes nel quadro dei festeggiamenti del 75° di no che tra gli scopi dell’Associazione stabiliva: “ fondazione della comunale, e la gita a Torino de- favorire e coltivare i rapporti cordiali e di fraterna gli avisini di Altivole e San Vito di Altivole. GITA A GITA A TORINO SAN GIOVANNI ROTONDO DEGLI AMICI AVISINI DI CASELLE DI ALTIVOLE E SAN VITO DI ALTIVOLE Gruppo partecipanti alla gita S. Giovanni Rotondo-Loreto davanti al Santuario di Loreto Il Capogruppo Avis-Fiat Nagliati fra Faustino Mezzalira, presi- dente Avis Caselle di Altivole e Renzo Feltracco presidente Avis di San Vito di Altivole I partecipanti alla gita con meta Torino I partecipanti alla gita con meta Torino PAGINA 25
  • 26. UN RITORNO A LOURDES IN RICORDO DEL 75° DELL’AVIS COMUNALE TORINESE I ceri sostano davanti alla grotta prima di essere accesi ...anche se lontani i ceri ricorde- ranno la nostra presenza ...si va alla grotta per il saluto fi- nale PAGINA 26
  • 27. CON IL GRUPPO GIOVANI INDIMENTICABILI GIORNI AD ARLES, PARIGI E VIENNA 22-24 giugno 2002 - gita alle località che hanno ispirato Van Gogh Il gruppo in gita con meta Parigi RICORDI DA VIENNA 21 GIUGNO 2003 VOLONTARIATO VOLENTIERI A Intra il convegno interregionale giovani Avis Pie- monte organizzato dal nostro coordinamento regio- nale giovani piemontesi PAGINA 27
  • 28. I GIOVANI PIEMONTESI ALLE AVISIADI Prima di partire ...e con la divisa dell’Avis SERATA DI CARNEVALE Carnevale alla “Lucciola”, 1° premio al miglior gruppo (I cinque continenti e il dono del sangue) II° premio: “La gatta” III° premio: “Una goccia mol- to originale” Alcuni organizzatori della serata del 1° dicembre alla Lucciola La signora Galvan Oriana capo gruppo l’Avis Monopoli di Stato, premia la cop- pia 1ª classificata. Serata danzante al- la Lucciola 1-12-2000 Cesare Viano con gli amici della compagnia nella commedia “Sal e Peiver” Na sonada d’- PAGINA 28 munsù Brichet 27-1-2001
  • 29. SERATA AVISINA SUCCESSO DEL CARNEVALE AL “CIRCOLO LUCERINI” DEI GRUPPI AVIS DI TORINO MONOPOLI DI STATO E FIAT La foto ricordo della simpatica serata Il presidente del circolo Lucerini, Ni- cola Felussi con il consigliere avisi- no Carlo Mantelli Il Direttivo del Gruppo Avis Monopoli di Stato Il corpo di ballo Bisigol’Dance diretto da Laura Cottino (donatrice) ALLEGRIA...ALLEGRIA La capogruppo Avis Monopoli di Stato Oriana Galvan riceve dal signor Umberto Giacobino titolare del locale “La Lucciola” Rappresentanti Gruppo Aziendale Avis Monopoli di un omaggio floreale per la sua Stato e Gruppo Aziendale Fiat con la ballerina di danza grande simpatia del ventre Miriam El Zahara PAGINA 29
  • 30. CONSERVANDO LE VECCHIE TRADIZIONI Bambini in maschera, pronti a sfilare con... gli adulti che ricordano i personaggi del passato come Capitan Uncino e consorte SUCCESSO DELLA SERATA TEATRALE Il plauso al pubblico della compagnia “Attaccabottoni” che ha recitato la commedia piemontese “Sua eccelenza ’d Porta Palas” nel salo- ne della Divina Provvidenza. La mattina seguente l’autoemoteca Avis era presente e ha raccolto anche i frutti della serata teatrale RICORDANDO I 75 ANNI DI FONDAZIONE DELLA NOSTRA AVIS TORINESE Babbo Natale con Nagliati (Gruppo Avis Torino ), O. Galvan Babbo Natale con bimbi in attesa della fatidica serata (Gruppo Monopoli di Stato) ed il grande Simone Birolo pluri- decorato Avis PAGINA 30
  • 31. I volontari dell’Avis aiutano la ricerca scientifica GRAZIE AGLI AVISINI mento della quantità di addotti ferro in eccesso. CHE, OFFRENDO AI RI- tra l’albumina sierica e formal- La Commissione Regionale CERCATORI SCIENTIFICI deide. Ovviamente anche in Sangue del Piemonte ha quin- LA POSSIBILITA’ DI POR- questo caso la collaborazione di promosso una campagna di TARE A COMPIMENTO I degli avisini torinesi è stata to- screening sui volontari alla VARI PROGETTI, UTILIZ- tale. loro prima donazione offren- ZANDO E STUDIANDO IL Altra richiesta è pervenuta do loro, con ulteriori specifici LORO SANGUE E LE LO- dal dipartimento di scienze cli- esami, la possibilità di accer- RO ABITUDINI DI VITA, niche e biologiche per verifica- tare l’eventuale anomala pre- HANNO CONTRIBUITO A re con una analisi caso-control- senza di ferro (tramite la valu- CONSOLIDARE L’IMMA- lo alcuni confronti tra una po- tazione dei livelli di sidere- GINE DELL’AVIS. polazione ritenuta sana, qual’è mia e ferritina) in occasione quella dei donatori volontari di delle prime due donazioni ef- Nell’inserto 8 è stata data sangue, ed una popolazione di fettuate. notizia sul coinvolgimento di pazienti affetti da sindome di Il che ha consentito anche ai parecchi avisini, iscritti alla Cushing, e quindi con cronico ricercatori di costituire un os- comunale di Torino, per esple- ipercortisolismo endogeno. Fa- servatorio epidemiologico tare le indagini Epic sulle posi- voriti dalla presenza del dottor privilegiato in quanto attuato bili connessioni esistenti fra Massimo Ventura, che esegue su popolazione giovane, quasi abitudini dell’uomo nella nu- visite e prelievi presso le unità sempre in buona salute e so- trizione ed insorgere di tumori. di raccolta torinesi ed è specia- prattutto consapevole del ruo- L’ottima collaborazione dimo- lizzando in Medicina Interna e lo insostituibile svolto nel- strata dai nostri volontari ha afferente alla Clinica Medica l’ambito del sistema sanitario. portato altri ricercatori a ri- Generale diretta dal prof. Al- chiederne la disponibilità per berto Angeli, anche la collabo- effettuare prelievi ed esami sul razione di cui trattasi non è loro sangue. Dall’università di mancata. Torino infatti, il prof. Giorgio Gilli responsabile del diparti- mento di sanità pubblica e di microbiologia ha chiesto l’aiu- SCREENING to di nostri iscritti per verifica- EMOCROMATOSI re, con specifici esami di labo- SUI DONATORI ratorio, se esiste un nesso tra DI SANGUE l’assunzione di “aspartame”, un dolcificante ampiamente L’emocromatosi è una ma- diffuso negli alimenti e nelle lattia genetica che colpisce 2-3 bevande e un possibile incre- persone su 1.000, caratterizza- ta da un progressivo accumulo Lo screening, con l’assoluto Ai tecnici il delicato com- di ferro nei tessuti e organi rispetto delle “privacy” è stato pito di effettuare con sicu- (cuore, fegato, pancreas, arti- realizzato dal Servizio di Im- rezza gli esami richiesti colazioni). munoematologia e Medicina La malattia compare in mo- Trasfusionale diretto dal dottor do subdolo e quando spesso il Francesco Carubio. paziente non è più giovane Le richieste si susseguono (dopo 50 anni); se diagnostica- nel tempo e mettono ancora ta in tale epoca della vita i dan- una volta in luce l’immagine ni recati ai tessuti sono irrever- della nostra Associazione i cui sibili e svariati (diabete, cirrosi iscritti, come sempre anonimi epatica, malattie cardiache, ar- e disinteressati, prestano la lo- trite). Se invece diagnosticata ro attività non solo come do- precocemente è possibile pre- natori ma come insostituibili venire i danni d’organo con collaboratori delle molte ini- semplici salassi periodici che ziative scientifiche e social- hanno lo scopo di rimuovere il mente utili. PAGINA 31
  • 32. LA “GIORNATA DEL VOLONTARIO” DEL 2002 Al Centro Congressi dell’Unione Industriale di nazioni mentre le croci d’oro, per le 100 donazioni Torino,di via Fanti, si è celebrata il 10 novembre sono state appuntate al petto degli avisini Giancar- 2002 l’annuale Giornata del Volontario. lo Abrardi, Michelangelo Brucato, Luigi Burchio, Alla presenza delle autorità cittadine tra cui l’As- Gaetano Cimino, Franco Comelli, Vincenzo di Co- sessore Gianluigi Bonino in rappresentanza del sola, Salvatore Garofalo, Mauro Maffione, Giovan- Sindaco, il dottor Tommaso Barbaro, 1° dirigente ni Marengo, Michele Marsero, Angelo Pittana, Lino della Questura di Torino, il dottor Domenico Mi- Populin, Valter Tomba, Celestino Topino, Gianpao- nervini, vice-direttore della casa circondariale Le lo Turina e Oscar Valtingojer. Sono seguite le pre- Vallette e gli amici di Pescia e Collodi, sono state miazioni dei distintivi con fronde, delle medaglie consegnate le onorificenze per il cavalierato con- d’oro,argento e bronzo e degli attestati di beneme- cesso dal Capo dello Stato ai Volontari Sabino Gri- renza a quanti hanno raggiunto il numero di dona- maldi e Nello Olocco, che hanno superato le 125 do- zioni previste dal regolamento associativo. L’Assessore Gianluigi Bonino e il dottor Giuseppe Rivetti in rappre- Il tavolo delle autorità: al centro Bruna Accornero presidente Avis re- sentanza dell’Assessore regionale alla Sanità gionale, alla sua destra Marisa Gilla presidente Avis provinciale Il professor Angelo Actis Dato La prof.ssa Anna Massaro Il dottor Tommaso Barbaro 1° Il dottor Domenico Minervini, premiata dal prof. Actis Dato dirigente della Questura di vice direttore della casa cir- Torino condariale “Le Vallette” Il gruppo Avis PAGINA 32 Polizia Penitenziaria
  • 33. I CAVALIERI I neo cavalieri: Sabino Grimaldi e Nello Olocco IL “BUON NATALE” AUGURATO AGLI AVISINI CON LA FANTASIA DI GIANNI BENAZZO PAGINA 33
  • 34. HANNO DONATO ANCHE IL LORO MIDOLLO OSSEO NEI PRIMI MESI DEL 2002 Valeria Dalla Pozza Gianfranco Trapani SUCCESSO ANCHE DELLA BEFANA AVIS PAGINA 34
  • 35. BEFANA E CIRCO PER DIVERTIRE GRANDI E PICCINI Le cassiere di turno alla festa della Befana: Maria Luisa Bertocchi, Donatella Pozzi, Gloria Speranza PAGINA 35
  • 36. NOTE LIETE Il 25 settembre 2004 la chiesa di san Massimo era gremita di giovani avisini per festeggiare le nozze dei loro ex ca- pi-gruppo Marina Marchisio e Massi- miliano Atzeni. Il cav. Mario Robino con la moglie Rosetta Le “nozze d’oro” celebrate nel quadriennio: • il 23 giugno 2001 il cavaliere croce d’oro Mario Robino, tassista, con la moglie Rosetta; • nell’ottobre del 2003 i super avisini Ernestina ed Ernesto Contenti, croce d’oro e cavaliere della Repubblica. Ernesto ha superato le 150 donazioni ed anche la moglie Ernestina è sta- ta insignita di croce d’oro; • il 2004 è ricco d nozze d’oro. Le hanno celebrate: Carlo e Luigina Gaido, anch’essi fede- lissimi avisini; la croce d’oro Aldo Morino (con Cecilia Rosso, insignita del distintivo d’oro con fronde) ed i Coniugi Laila e Coniugi Contenti: Ernesto e Ernestina due colonne Piero Galazzo di cui non occorre elencare i meriti conquistati dell’Avis torinese in decenni di vita avisina, che tutti i volontari torinesi dichia- rano di conoscere. Piero e Laila Galazzo (non han- no bisogno di ulteriori presenta- zioni) PAGINA 36 Aldo Morino e Cecilia Rosso Carlo Gaido e Luigina Fontana
  • 37. GIORNATA DEL VOLONTARIO DEL 2003 Il 16 novembre 2003, al Teatro Nuo- como Budicin, Giovanni Canaletti, Bru- Nella foto vo,la Giornata del Volontario celebrata no Cavinato, Salvatore Dell’Ordine, Autorità ed amici dell’Avis (di Torino, alla presenza delle Aurotà cittadine fra Vittorio Olivero, Roberto Onori, Gian Pescia e Collodi) cui l’assessore Paola Pozzi, in rappre- Luigi Pozzi, Enrico Rondano, Giuseppe presenti al Teatro Nuovo sentanza del Sindaco e il dottor Giusep- Sgualdo e Sergio Zignin. 48 i distintivi per la giornata pe Rivetti per l’assessore regionale alla d’oro con fronde, per 75 donazioni e del Volontario sanità. centinaia, come di consueto, le meda- Nella dettagliata cronaca fotografica, glie d’oro, d’argento e di bronzo e gli at- sviluppata con la tradi- testati di benemerenza ot- zionale perizia da Patrizia tenuti dai Volontari che Orrù (che al decesso del hanno raggiunto il quo- papà ha continuato ad rum previsto dalle norme ‘‘ espletare la quotidiana in vigore. raccolta delle unità di san- gue dai 18 centri trasfu- sionali del Piemonte da Nelle “Giornate destinare, con imballag- del volontario” gio e spedizione a cura del i premiati escono centro ex Avis di Torino, dall’anonimato, che per i talassemici sardi e si- ciliani) il successo della rispettano nelle manifestazione, culmina- donazioni, per ricevere ta con la consegna delle pubblicamente croci d’oro, per le cento le benemerenze donazioni raggiunte dagli ’’ avisini Ruggero Ardengo, Giorgio Bacci, Cesare Bar- bero, Emilio Benzio, Gia- PAGINA 37
  • 38. HANNO AVUTO PAROLE DI ELOGIO, DI STIMA E DI RICONOSCENZA PER L’ATTIVITÀ SVOLTA DAGLI AVISINI PREMIATI Il dott. Giuseppe Rivetti in rappresentan- Sandro Fisso, Presidente Avis za dell’assessore regionale alla Sanità Palmira Merlo segretaria Avis Il dott. Igino Arboatti respon- Marisa Gilla presidente Provin- La prof.ssa Paola Pozzi - As- Torino sabile sanitario ciale Avis sessore al sistema educativo in rappresentanza del Sindco Valter Mione presidente pro- vinciale Aido La dottoressa Coviello, in rappresentanza del Prefetto, consegna l’onorificenza al neo cavaliere Alberto Bertoldo PAGINA 38
  • 39. Celebrazione della S. Messa, con padre Vittorio cappel- lano della “Comunale” torinese alcuni avisini tra cui il compianto Edgardo Papurello Le “tute rosse” degli avisini ade- renti al CCS, con gli amici di Pe- scia e Collodi sempre presenti alla giornata del volontario ALCUNE DELLE CROCI D’ORO PER 100 DONAZIONI PAGINA 39
  • 40. Un momento della premiazione degli studenti A Maria Luisa Bertocchi una targa ricordo I giovani del gruppo Avis di Torino che annualmente accompa- per i tanti anni trascorsi all’Avis ed in par- gnano i premiati per il ritiro dello loro benemerenze ticolare con Massimo Rua nelle attività promozionali PREMIATI ADMO HANNO ANCHE DONATO IL LORO MIDOLLO OSSEO PAGINA 38
  • 41. 1 2 3 4 5 6 7 8 I LUTTI AVISINI sangue gestito dall’Avis torinese in via Foto 1: Baiardi 39 in collaborazione con la Cli- Laura Perrone Nei quattro anni in osservazione, nica Ostetrica e ginecologica Sant’An- Foto 2: molti sono stati i lutti che hanno colpito na. Sempre nel 2003 sono scomparsi Roberto Cantone insigni Volontari iscritti alla comunale Ernesto Dattrino, fondatore del grup- Foto 3: di Torino. po Avis dell’Aeritalia (oggi Alenia) e Giusi Rostagno Il 14 luglio 2001 è improvvisamente membro per anni del direttivo della deceduta Laura Perrone per lunghi comunale; Antonio La Penna, decedu- Foto 4: Antonio Maccagno anni segretaria della nostra comunale. to il 13 dicembre: era insignito del di- Il 29 settembre 2001 è scomparso Ro- stintivo d’oro con fronde ed aveva Foto 5: berto Cantone, capo gruppo dei “ciclo- contribuito a costituire e poi gestire il Ernesto Dattrino turisti” iscritti al CCS Luciano Penna. gruppo dell’Aspera, azienda in cui la- Foto 6: All’inizio del 2002 ci hanno lasciato vorava. Luigi Gili Giusi Rostagno, già capogruppo degli Il 4 marzo del 2004 Tiziano Anese ci Foto 7: anziani Avis e Tommaso Lovaglio del lasciava per sempre, in silenzio così Antonio La Penna direttivo del gruppo podisti del CCS. come aveva fatto nei lunghi anni tra- Il 13 settembre 2002 è mancato Anto- scorsi all’Avis e nel direttivo del grup- Foto 8: Tiziano Anese nio Maccagno, papà di Elena, segreta- po Fiat. ria della comunale. Era insignito di di- Il 25 settembre è mancato il distintivo stintivo d’oro con fronde ed attivo col- d’oro Felice Mingrone, del direttivo del laboratore del gruppo podisti del gruppo anziani e per anni membro del- CCS. la commissione Avis-scuole. Di Massi- Nel 2003 è deceduto Luigi Gili. Era mo Rua e dei...Suoi militari abbiamo già iscritto all’Avis di Pianezza ma fu per parlato. anni collaboratore del dottor Arnaldo Ma desideriamo riportare per esteso Colombo nella conduzione del Centro la pagina pubblicata “ a caldo” sul nu- tecnico sientifico per la trasfusione del mero 2, marzo aprile, del 2003. PAGINA 41
  • 42. SPETTACOLO DEL CIRCO PACCHI, PACCHETTI E...PROPAGANDA Una rappresentanza del gruppo giovani Avis presenti alla Befana ANCORA UN SUCCESSO LA TRADIZIONALE “BEFANA AVIS” PAGINA 43
  • 43. GRAN COMPLETO AL CIRCO Il vice presidente Graziano Cestino rin- PAGINA 44 grazia gli artisti e la Befana
  • 44. INAUGURATA LA NUOVA AUTOEMOTECA OFFERTA ALLA COMUNALE DALLA COMPAGNIA SAN PAOLO DI TORINO IN CONCOMITANZA CON LA COSTITUZIONE DEL GRUPPO DONATORI DELLE FIAMME GIALLE Il 21 giugno del 2004 nella caserma avere autorizzato, oltre alle numerose Foto 1: “Emanuele Filiberto di Savoia” di corso donazioni a cui ha partecipato in prima Lo schieramento dei reparti nell’ampia IV novembre, è stato celebrato il 229° persona, la inaugurazione dell’autemo- piazza d’Armi della anniversario della fondazione della teca alla presenza delle Autorità e del Caserma della Guardia Guardia di Finanza. folto gruppo di invitati per la celebra- di Finanza di Torino Un reggimento in armi composto da zione dell’annuale di fondazione del varie specialità, ha reso gli onori alla Corpo della Guardia di Finanza, e la Bandiera nazionale, ai Gonfaloni della Compagnia San Paolo di Torino per il Regione, Provincia e Co- dono che verrà utilizzato mune e al Generale di Bri- per la raccolta di sangue gata Paolo Aielli, Coman- nella nostra città. dante Regionale. Una prima tappa il nuo- ‘‘ Al termine della manife- vo automezzo l’ha com- stazione ufficiale è stata piuta alle “Cartiere Bur- inaugurata, alla presenza go” per la raccolta delle delle massime autorità ci- Tra i concreti risultati donazioni dei dipenden- vili e religiose, la nuova della promozione ti, organizzata da Massi- autoemoteca offerta all’A- avisina verso i militari: mo Santoro. vis comunale di Torino la costituzione dei dalla Compagnia San Paolo di Torino e benedet- gruppi di donatori to il labaro del neo costi- della Brigata Alpina tuito gruppo Donatori di Taurinense e della Sangue del Corpo della Guardia di Finanza Guardia di Finanza. Dopo ’’ gli interventi il presidente Sandro Fisso ha ringrazia- to il generale Aielli per PAGINA 45
  • 45. Il generale Paolo Aielli, comandante la Il vice-presidente della Compagnia di San Paolo di Torino, professor Giovanni Za- Guardia di Finanza del Piemonte apre la netti consegna la nuova autoemoteca all’Avis Comunale di Torino nel quadro dei manifestazione e relaziona sui risultati ot- contributi della Fondazione delle attività di volontariato tenuti e sui programmi futuri Il presidente Sandro Fisso porge i ringraziamenti a nome del di- Inizia la cerimonia per l’inaugurazione del labaro del gruppo rettivo al generale Aielli e alla Compagnia San Paolo di Torino Donatori delle Fiamme Gialle e della nuova autoemoteca Il cappellano della Guardia di Finanza, monsignor Jean-Pierre Ravotti benedice il labaro del neo costituito gruppo Il capogruppo brigadiere Fabrizio Trevisan con il labaro del neo costituito gruppo delle PAGINA 46 Fiamme Gialle
  • 46. La rituale foto di gruppo al termine dell’importante giornata La gentile consorte del generale Aielli si- gnora Angela Negrini taglia il nastro e inaugura la nuova autoemoteca donata dalla Compagnia di San Paolo di Torino all’Avis SUBITO ALL’OPERA LA NUOVA AUTOEMOTECA Il generale Paolo Aielli mentre compie la donazione Il generale Paolo Aielli - al centro - con un gruppo di “Fiamme Gialle” in attesa di donare PAGINA 47
  • 47. PROMOZIONE Nel quadriennio Gianni Benazzo, ideatore della cooperativa produttrice di latte ABIT, di un bozzet- mascotte Benny ha proseguito, in forma gratuita, a to per migliaia di confezioni da un litro. rifornire di nuove immagini sia le copertine del Alcuni componenti il direttivo sono stati ripresi Corriere Avis, sia la promozione estiva che la comu- abbracciati dalla “Benny” a testimoniare la grande nale di Torino da anni effettua sui mezzi di traspor- volontà dimostrata nel realizzare i progetti volti a to cittadini ed anche realizzando, d’intesa con la valorizzare l’immagine dell’Avis. PAGINA 48 Palmira Merlo Graziano Cestino
  • 48. Sandro Fisso Maria Luisa Bertocchi Massimo Rua Igino Arboatti PAGINA 49
  • 49. VIAGGI INTORNO AL MONDO Organizzati da Gianni e Ma- rina, nel quadriennio si sono HONG-KONG-CANTON-MACAU succeduti parecchi “viaggi nel mondo” di cui riportiamo alcu- I partecipanti ad Aberdeen in “sampan” la tipica ne immagini scattate dai parte- imbarcazione di Hong-Kong cipanti a: Hong Kong-Canton- Macao, in Indonesia, in Cina, in Australia, a Cuba, in Laos e Thailandia, nelle Antille, in In- dia, a Los Angeles e San Franci- sco, in Russia, in Giappone e in Patagonia. ERRATA CORRIGE A pagina 55 dell’inserto n.8 sono state pubblicate immagine scattate dai parteci- panti al viaggio nel Messico, anziche nel In Largo do Senado a Macau Laos come titolato. con i donatori cinesi INDONESIA Sulawesi - Lo striscione di benvenuto a Rantepao Sulawesi - Colazione in una palafitta sul lago di Danau Tempe CINA Sulawesi - Volo di pipi- strelli Il gruppo davanti a un’autoemoteca cinese Xi’An - L’esercito di Terracot- ta Xi’An - Il gruppo davanti al museo dell’eserci- PAGINA 50 to di Terracotta
  • 50. AUSTRALIA Sulla strada per Cairns Un goanna, abitante di Whiteheaven Un ospite... ad Alice Springs LAOS-THAILANDIA C In spiaggia a S. Lucia U Thailandia - Traffico a Ubon Rat- chatani B A Il gruppo all’Avana Al mercato notturno delle orchi- Laos - I Budda del Tempio a Wisu- dee di Bankok nalat a Luang Prabang INDIA Il gruppo al Tempio Hare Krishna di Iskcon a Ladak - Il secondo passo più La stazione Victoria a Mumbai (Bombay) Mumbai alto del mondo, 17582 piedi
  • 51. INDONESIA I B S A L L A L S E S T A Leoni marini al sole S Flores - Lo sbarco a Seraya Flores - Festa annuale nei dintorni di Bajawa A Parracas - Pellicani in gita... N P T E I R L Ù L E Il gruppo gioca nel Benvenuti alle Antille Fran- Mar dei Caraibi cesi Puno - Madre in bom- betta NEW YORK Veduta sud-ovest dall’alto dell’87° piano dell’Empire State Building Il primo gruppo posa sulla scali- nata della Posta Centrale di Manhattan Passeggiata sul lungomare storico di Co- PAGINA 52 Vista su Manhattan da Brooklyn Heights ney Island
  • 52. LOS ANGELES E SAN FRANCISCO RUSSIA Il primo gruppo si riposa in Ulitsa Arbat a Mosca Il Teatro Cinese sul Walk of Fame in Hol- Il bell’edificio della City Hall nel quar- lywood Boulevard a Los Angeles tiere Civic Center di San Francisco Una delle celebri e monumentali stazioni della Metropolitana di Mosca ARGENTINA Il gruppo Avis nel Parco Nazionale “Los Glaciares” Nel coloratissimo quartiere di Buenos Ai- res “La Boca” GIAPPONE Espedienti automobilistici salvaspazio a Kyoto L’attraversamento di una via d’acqua nel Parco Naziona- le “Torres del Paine” Kyoto: riposo del gruppo sulla balco- nata del Kiyomizu La tazza Dera PAGINA 53
  • 53. Nelle foto: LE MANIFESTAZIONI (per 100 donazioni) appuntate al petto DEL 75° DI FONDAZIONE dei Volontari: Giuseppe Actis, Renato Bozzetto realizzato da Giorgio Debernardi DELL’AVIS COMUNALE Agagliate, Teresio Aime, Roberto Baga- rolo, Luigi Beltrando, Giuseppe Biancar- Programma DI TORINO di, Costantino Bove, Renato Bruno, Libo- della manifestazione rio Di Campli, Quinto Eandi, Giuseppe Organizzati dal C.C.S. Luciano Penna il 26° Trofeo “Arnaldo Colombo”, il 19° Evola, Francesco Formica, Bruna Giusti, Trofeo “Luciano Penna” e il 6° Trofeo Ciro Labagnara, Antonio Macaluso, “Angelo Barbero), gare podistiche riser- Gianpiero Marchisio, Giuseppe Moretti, vate ai tesserati FIDAL ed enti di forma- Raffaele Pace, Franco Piovano, Pier Gior- zione sportiva e non competitiva, libere a gio Rivolta, Domenico Rodighiero, Vit- tutti, da effettuare nei viali del Valentino torio Sarnico. Sono seguiti 48 distintivi per una lunghezza di circa 10 chilometri. d’oro con fronde (per 75 donazioni) e centinaia di medaglie d’oro, d’argento, Al Madzapalace, il 14 novembre alla di bronzo ed attestati di benemerenza. presenza di migliaia di avisini e loro fami- Nel pomeriggio, con la collaborazione liari, attorniati da circa 100 labari delle se- di Gianni e Marina, si è svolto un gradito zioni Avis della provincia e delle consorel- ed applauditissimo spettacolo, presenta- le “gemellate” si è svolta la Giornata del to da Maria Teresa Ruta con la partecipa- Volontario, iniziata con la celebrazione zione di Fausto Leali ed il suo complesso, della Santa Messa celebrata dal vescovo del mago Alexander, dei ballerini Federi- ausiliare e vicario generale della diocesi di co Bonelli e Ikaru Kobayashi (del Royal Torino Monsignor Giacomo Lanzetti e Ballet di Londra) di Raffaele Morra (dei proseguita con i tradizionali discorsi di Ballets Trockadero de Monte Carlo) del autorità e responsabili avisini e la conse- soprano Silvana Moyso e del baritono Lo- gna alle croci d’oro presenti di una “clessi- renzo Battagion accompagnati al pia- dra” a ricordo dell’anniversario. noforte da Sergio Merletti. Segue la crona- PAGINA 54 Tra i premiati spiccano le “croci d’oro ca fotografica dei principali avvenimenti.
  • 54. IL coro Alpette Il coro Gospel Free Voices Orchestra fiati città di Collegno Orchestra fiati pompieri di Torino Banda Polizia Municipale della città di Torino Il coro Carp Il gazebo... Fanfara della Brigata Alpina Taurinense PAGINA 55
  • 55. Il presentatore Valter Gerbi con il presidente San- dro Fisso Il gruppo storico Pietro Micca Autoscala in dotazione ai “pompieri” nel 1935 PAGINA 56
  • 56. Celebrazione della S. Messa: Monsignor Gia- Tutti occupati i posti del capiente emiciclo del como Lanzetti vescovo ausiliare e vicario ge- Mazdapalace nerale della diocesi torinese Il presidente nazionale Avis Andra Tieghi L’assessore ai servizi assisten- Il gonfalone della città di Tori- Il consigliere regionale Ennio Il neo cavaliere Mario Zan- ziali della città di Torino, Ste- no decorato con medaglia Galasso in rappresentanza del chetta con l’onoreficenza of- fano Lepri, porta il saluto del d’oro al valore militare presidente Enzo Ghigo ferta dall’Avis sindaco Piero Amprino. Uno dei primi Il dottor Giorgio Dulio presi- Marisa Gilla presidente Pro- Premiati con il Benny d’oro il Dott. An- amministratori del Centro dente dell’Avis Regionale Pie- vinciale Avis gelo Mistrangelo a sinistra e Giorgio Trasfusionale Avis di Torino monte Debernardi artefice di calendari Avis Al dottor Angelo Lombardini e al si- gnor Giustetto presidente Abit Pie- monte viene consegnato un ricordo per la campagna promozionale PAGINA 57
  • 57. Uno spicchio della grande platea del Maz- L’interessante mostra filatelica con 4 collezioni sul tema “san- dapalace che ha ospitato la celebrazione gue” allestita dall’ANCAI, presente al Mazdapalace del 75° dell’Avis torinese IL PREMIO SIMBOLICO CONSEGNATO AI SUPER DONATORI CON OLRE 120 DONAZIONI O CON OLTRE 30 PIASTRINAFERESI MOLTI BAMBINI ACCOMPAGNANO I GENITORI PAGINA 58
  • 58. I DONATORI DEI GRUPPI: BRIGATA ALPINA TAURINENSE, POLIZIA PENITENZIARIA, E GUARDIA DI FINANZA RICEVONO LE BENEMERENZE I NOSTRI “GEMELLATI” CHE CI HANNO ONORATI DELLA LORO PRESENZA
  • 59. UNA STORIA DI ENTUSIASMO E DONAZIONE ALLA CARTIERA BURGO LABARI E AVISINI PRESENTI A PIANEZZA ALL’INAUGURAZIONE DELLA SEDE AVIS PROVINCIALE E REGIONALE LA NOSTRA GEMELLATA CAGLIARI COMPIE GLI ANNI Il 12 dicembre il “rendez vous” della comunale di Torino con il vice-presidente Graziano Cestino a Ca- gliari per la celebrazione del 70° di fondazione della sezione avisina, gemellata con Torino. Da sinistra On. Paolo Fadda vicepresidente Consiglio Regiona- le della Sardegna, Antonello Carta presidente Avis, Elisa Todde e Marcella Saba (donatrici di Cagliari) al centro Graziano Ce- stino premia Raimondo Salis per anni donatore a Torino
  • 60. STATISTICA DI FINE ANNO I dati rigorosamente riportati dai computer di cui ta associativa fornendo con la loro esperienza un l’Avis torinese si è dotata fin da quando ha iniziato valido apporto alla promozione del dono di sangue. la gestione del Centro Tecnico Scientifico per la do- L’esame del prospetto contenente i dati forniti dal nazione di Sangue, passato poi all’Azienda Ospe- computer mettono peraltro in evidenza come il daliera OIRM-S.ANNA in ossequio alla legge 107 “tourn over”, cioè il ricambio dei donatori che han- del 1990, mettono in evidenza che al 31 dicembre no terminato la loro attività donazionale con nuovi 2004 i donatori periodici iscritti alla comunale di To- donatori è dell’ordine di qualche migliaio. rino assommavano a 32.435 di cui donatori periodi- Per questo è necessaria una continua azione pro- ci attivi 32.321 (10.113 femmine e 22.208 maschi) + 9 mozionale soprattutto verso il mondo giovanile. soci collaboratori (che non possono donare ma pre- Indagini spesse volte compiute, mettono in evi- stano gratuitamente e continuativamente la loro at- denza che quanti si avvicinano per la prima volta al tività in favore dell’associazione) e 105 croci d’oro servizio trasfusionale, per il loro primo, provengo- non più ammessi a continuare le donazioni per mo- no da persone: tivi di età o di salute ma che prendono parte alla vi- • che vengono coinvolte da necessità familiari (specialmente i genitori per i figli); • che hanno avuto necessità di sangue e con le tra- sfusioni ricevute sono ritornati in piena efficienza e, a loro volta, ricambiano il dono ricevuto a vantag- gio di altre creature; • quanti hanno avuto occasione di ascoltare gli appelli rivolti a nome dell’Avis dai rispettivi colla- boratori ed hanno effettuato la loro prima dona- zione sull’autoemoteca che ha sostato innanzi al proprio Istituto scolastico o nella propria caserma. È questo il miglior risultato che la commissione Avis-Scuole e gli incontri con i Militari ha sinora ottenuto. Alice e Francesco sono in attesa...di diventare donaori Tra quanti hanno avuto necessità di trasfusioni e, a guarigione avvenuta, ricambiano con il loro dono chi ne avrà ancora bisogno, la Comunale di Torino annovera tra gli iscritti, Graziella Torta a cui la Stampa ha dedicato a suo tempo, un’intera pagina. Oggi Graziella è anche entrata a far parte del Collegio sindacale della Comunale PAGINA 62
  • 61. ...C’ERA UNA VOLTA... 1981 (giugno) A Cascia la 45ª Assemblea Nazionale. Rinnovo cariche dell’Avis Comunale di To- rino: presidente Alessandro Fisso, vice Massimo Rua e Giuseppe Sburlati, segre- tario Edgardo Papurello, amministratore Gabriele Bettacin. 1982 (giugno) A Monopoli la 46ª Assemblea Nazionale. 1983 (maggio) Il centro trasfusionale Avis compie 30 anni. Gemellaggio Avis Torino-Avis Cagliari. 1984 (maggio) Il sindaco Diego Novelli, inaugura la Piazza del Donatore di sangue. A Monte Silvano la 48ª Assemblea Nazionale. 1985 (maggio) Ad Arezzo la 49ª Assemblea Nazionale (giugno) Muore Luciano Penna capogruppo Avis Fiat e fondatore del C.C.S. (Centro Cul- turale Sportivo) 1986 (febbraio) Si costituisce l’Avis Intercomunale “Arnaldo Colombo”. (maggio) A Palermo la 50ª Assemblea Nazionale 1987 (giugno) Ad Abano Terme la 51ª Assemblea Nazionale Mario Beltrami eletto presidente 1988 (maggio) A Maratea la 52ª Assemblea Nazionale. 1989 (giugno) Festeggiamenti per il 60° anniversario di fondazione Avis Torino. Speciale annullo postale e raduno di tutti i collaboratori della comunale e dei vari gruppi organizzati. A Boario Terme la 53ª Assemblea Nazionale. 1990 (giugno) A Pesaro la 54ª Assemblea Nazionale. Gemellaggio Avis Torino - Avis Lizzanello (Lecce). 1991 (giugno) A Napoli la 55ª Assemblea Nazionale. Torino ospita il convegno Interregionale organizzato dall’Avis Nazionale, “leggi e disposizioni sui servizi trasfusionali”. 1992 (giugno) A Bormio la 56ª Assemblea Nazionale. 1993 (giugno) A Perugia la 57ª Assemblea Nazionale. A Nizza (Francia) riconferma del gemellaggio, partecipano oltre 100 donatori to- rinesi. 1994 (giugno) A Cosenza la 52ª Assemblea Nazionale. (novembre) Inaugurato al Cimitero Parco il Cippo in memoria degli avisini torinesi defunti. 1995 (maggio) A Pianezza benedetto il busto al dott. Vittorio Formentano e inaugurato il ca- pannone garage per il rimessaggio delle autoemoteche. (giugno) A Sassari la 59ª Assembela Nazionale. 1996 (febbraio) Rinnovato la presidenza Avis Torinese con Massimo Rua presidente, Sandro Fis- so vice presidente vicario, Alberto Badini Confalonieri vice presidente, Graziano Cestino segretario, Riccardo Oddennino amministratore. Rinnovato il consiglio provinciale: presidente Sandro Fisso, vice presidente vi- cario Enrico Dasso, vice presidenti Palmira Merlo e Gianfranco Negro, segreta- ria Maria Gilla, amministratore Gianluigi Turnoud.
  • 62. (aprile) Pellegrinaggio a Lourdes con 500 partecipanti. (giugno) A Riccione 60° Assemblea Nazionale. Vengono approvate nuove modifiche allo statuto. Il nuovo ufficio di Presidenza: Pasquale Colamartino presidente, Gene- sio De Stefano, Piero Varasi vice presidenti, Andrea Tieghi segretario, Francesco Bosello amministratore. 1997 (maggio) A Jesolo 62ª Assemblea Nazionale. 1998 (gennaio) Con Decreto del Presidente della Repubblica viene conferita all’Associazione Avis la medaglia d’oro al merito civile. (maggio) A Vieste 62ª Assemblea Nazionale. 1999 (maggio) A Bressanone 63ª Assemblea Nazionale. Viene confermato l’ufficio di presidenza con una variante: Giuseppe Marescotti sostituisce il vice presidente Genesio De Stefano. Si festeggiano i 70 dell’Avis Torinese. Pellegrinaggio a Lourdes con 630 pellegrini. (giugno) Gita in Svizzera ad Uster circa 200 partecipanti. (ottobre) Concerto sinfonico al Teatro Regio con l’Orchestra Giovanile del Piemonte. Giornata del volontario al Palastampa. Annullo postale, benedizione dei labari di tre nuovi gruppi: Brigata Alpina Taurinense, Polizia Municipale, Rai. Gemellaggio con le Avis di Alatri e Pastena (FR) e tra i gruppi aziendali delle po- ste di Frosinone e Torino. 2000 (maggio) A Fiuggi la 64ª Assemblea Nazionale. (giugno) Benedizione della nuova autoemoteca a 2 piani prototipo realizzato dalla Inter- car di Modena. Madrine: Silvia Rosa Brusin, Rita Riva Manna, Lucetta Rossello. (agosto) Conferma del gemellaggio a Pastena con l’Avis torinese e il gruppo PT di Frosi- none. Numerosi i partecipanti, visita alle grotte. (settembre) Ad Alatri con oltre 100 partecipanti per il rinnovo del gemellaggio visita al mo- nastero di Monte Cassino. 2001 (maggio) A Stresa la 65ª Assemblea Nazionale. (dicembre) Inaugurata la sede dell’Unità di Raccolta di via Piacenza, madrina la giornalista Rai Silvia Rosa Brusin. Supplemento al Corriere Avis n° 4 - Luglio/Agosto 2007 - Direttore Responsabile Sandro Fisso 2002 (febbraio) Rinnovato il consiglio Avis con Sandro Fisso presidente, Graziano Cestino e Guido Costa vice presidenti, Palmira Merlo segretaria e Giorgio Monticelli amministratore. (maggio) A Bellaria la 66ª Assemblea Nazionale. Il nuovo ufficio di presidenza composta da: Andrea Tieghi presidente, Genesio De Stefano e Luciano Franchi vice presi- denti, Rino Rosso segretario e Augusto Cicerchia amministratore. Viene bocciato il nuovo statuto elaborato dallo studio “Sciumè”. 2003 (maggio) A Riccione la 67ª Assemblea Nazionale. Viene approvato a maggioranza, ma in un clima teso, il nuovo statuto da sotto- porre all’approvazione dei Ministeri competenti. 2004 (maggio) A Bellaria la 68ª Assemblea Nazionale. L’Avis torinese festeggia i 75 anni di fondazione. Grandiosi eventi per celebrare l’anniversario, concerto di Bande Musicali, cori alpini, ... giornata del volontario. Spettacolo al Mazdapalace con la partecipazione di noti artisti. Fin qui alcuni fatti salienti che hanno caratterizzato la nostra storia... ...c’era una volta...c’è...ci sarà... Il sogno, la realtà, la speranza