• Save
Guida Ecoidea 10 - Come risparmiare ambiente ed euro in casa?
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Guida Ecoidea 10 - Come risparmiare ambiente ed euro in casa?

on

  • 1,807 views

Guida Ecoidea 10

Guida Ecoidea 10
Come risparmiare ambiente ed euro in casa?
Casalinghe/i… disperate/i

Statistics

Views

Total Views
1,807
Views on SlideShare
1,705
Embed Views
102

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 102

http://marraiafura.com 102

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Guida Ecoidea 10 - Come risparmiare ambiente ed euro in casa? Guida Ecoidea 10 - Come risparmiare ambiente ed euro in casa? Document Transcript

  • 10 COLLANA Come risparmiare GUIDE ECOIDEA ambiente ed euro in casa? Provincia di Ferrara Casalinghe/i… disperate/i www.provincia.fe.it/ecoidea
  • Introduzione La Provincia di Ferrara nel 1999 ha strutturali, sia iniziative specifiche, avviato la propria Agenda 1 Locale, semplici e concrete. (Per maggiori ovvero un processo partecipato che informazioni sull’Agenda 1 Locale: sulla base delle emergenze e delle www.provincia.fe.it/agenda1). criticità locali, tende allo sviluppo sostenibile, in grado di rispondere Coerentemente all’Obiettivo 1 del alle necessità del presente senza Piano d’Azione, che stimola alla compromettere il futuro delle pros- promozione di comportamenti e sti- sime generazioni. li di vita rispettosi dell’ambiente, la Provincia di Ferrara nel 00, grazie Nel 000 è stato istituito il Forum, ad un cofinanziamento del Ministero costituito da più di 150 “portatori di dell’Ambiente, ha istituito lo Spor- interessi” individuati sul territorio tello ECOIDEA®. ferrarese (in rappresentanza delle  istituzioni, delle associazioni profes- La missione è quella di promuovere sionali, ambientali, sociali e cultu- e diffondere tra i cittadini le buone rali, delle scuole, ecc.), che ha ela- pratiche ambientali attuabili nella borato il Piano d’Azione “Ambiente vita di tutti i giorni e assisterli nel- e Futuro Sostenibile”, reso pubblico le scelte relative alle tecnologie nel Marzo 001. per il risparmio delle risorse e del- l’energia. Nello specifico, la Collana Il Piano d’Azione è un documento Guide Ecoidea attua l’azione 39 del suddiviso in 11 obiettivi strategici e Piano d’Azione di Agenda 1 Locale composto da 18 azioni che riguar- che richiede appunto di divulgare ai dano sia aspetti programmatici e cittadini manuali di questo tipo. Ecolabel Questa Guida Ecoidea promuove il marchio Ecolabel in tutti i modi, a cominciare dalla carta che state sfiorando, carta Ecolabel per tipografia completa- mente diversa dalle altre carte, sia per la qualità che per la tecnica di produzione utilizzata. Per capirci, è la stessa differenza che c’è tra fare l’idromassaggio alle Terme e gettare una mancia- ta di aspirine effervescenti nella vasca da bagno.
  • Indice 2 Introduzione 4 La cucina 7 Il ripostiglio e la lavanderia 8 Il giardino 10 Il garage 11 Lo studio 12 Il bagno 13 La camera da letto 3 14 La camera dei bambini 15 L’impianto elettrico 16 Riscaldamento/raffrescamento 16 CasaClima Vi presentiamo la nostra mascotte: Lucilla! Lucilla è una lucciola tutta speciale: brilla di luce propria grazie ad una lampadina a bas- so consumo energetico e vi accompagnerà in tutta la Collana Guide Ecoidea. Come tutte le lucciole, anche Lucilla è un indicatore di elevata qualità ambientale. Sarà lei ad “illuminare” i consigli e le infor- mazioni contenute nelle nostre guide per ri- spettare l’ambiente e quindi... anche lei!
  • La cucina Al momento dell’acquisto è bene dare la preferenza a prodotti con imballi poco voluminosi: preferire le “confe- zioni famiglia” a quelle monodose. Se gli imballaggi sono inevitabili scegliere sempre quelli che impiegano materia- li riciclati o riciclabili. Esistono anche detersivi alla spina, vino sfuso e acqua minerale da prelevare con le taniche. E per la frutta? No a confezioni e prodotti inscatolati, l’imballaggio migliore è la buccia. NON DISPERATEVI! Purtroppo cresce a dismisura il mer- È possibile e semplice cato delle insalate tagliate e lavate, soddisfare l’ esigenza di macedonie già pronte, pizze, minestre una casa confortevole di legumi, pasta condita, purè in fioc- rispettando l’ambiente e chi… tutto già cotto e masticato.  risparmiando euro: questa Guida Ecoidea, • Dal campo al piatto, dalla terra alla come le altre della bocca: il ciclo è spesso lunghissimo. Collana, si propone di Acquista prodotti locali e frutta e ver- diffondere i principi della dura di stagione: significa ridurre l’in- sostenibilità perché quinamento, il consumo di energia ed ognuno a casa propria il traffico per il trasporto della merce. possa realizzare la propria Agenda21 (l’insieme delle cose da fare - “da agire”- • Preferisci l’acquisto di prodotti bio- per realizzare un mondo logici ed Equosolidali: migliore nel 21° secolo), I prodotti provenienti da agricoltura il proprio timido protocollo biologica sono coltivati nel rispetto di Kyoto dal basso. oculato delle risorse acqua e terra, ri- ducendo moltissimo il consumo di so- stanze nocive ed inquinanti. Un’ eccezione è il commercio di prodot- ti Equosolidali, ormai in vendita in tutti i supermercati, che ha come obiettivo primario non il profitto ma la lotta allo sfruttamento e alla povertà, cercando di garantire ai produttori ed ai lavorato- ri dei paesi in via di sviluppo un salario equo e condizioni di lavoro giuste.
  • • G.A.S. (Gruppi di Acquisto Solidali): motore consuma di più per ripristi- sono gruppi ristretti di amici, vicini di nare la temperatura stabilita. casa, condòmini, colleghi che si accor- -Prelevare rapidamente i cibi dal frigo- dano per acquistare direttamente le rifero e dal congelatore. merci dal produttore, in genere prodot- -Non mettere nel frigo alimenti ecces- ti alimentari; questo permette, oltre ad sivamente protetti da involucri o in- un risparmio economico, soprattutto seriti in sacchetti troppo spessi. di poter fare scelte etiche e ambientali -Non lasciare lo sportello del frigo rigorose. (www.retegas.org) spalancato mentre ti prepari il panino con prosciutto, maionese e cipolline. • Accorgimenti per risparmiare -Evitare di aprire il forno durante la ambiente ed euro con gli elettro- cottura. domestici -Manutenzione: pulire bene il forno - Collegare la lavastoviglie all’acqua dopo l’uso, meglio se ancora caldo, calda della linea idrica di casa usando acqua e bicarbonato di sodio (tutti i modelli hanno la predisposi- per pulirlo. zione). -Collocare il forno lontano dagli altri 5 -Usare il ciclo intensivo solo per stovi- elettrodomestici perché potrebbe glie particolarmente sporche. comprometterne il funzionamento - Prima d’inserire le stoviglie nella (soprattutto il frigorifero). macchina passarle con un tovagliolo di carta. • Utilizza tegami che abbiano dimen- - Attenersi alle dosi di detersivo consi- sioni maggiori degli anelli di cottura. gliate. - Eliminare l’asciugatura con l’aria calda. • Se sostituisci un vecchio elettrodo- - Occhio alla manutenzione. mestico fallo con uno ad alta efficienza: gli elettrodomestici sono contrasse- Il frigorifero ha un consumo che va- gnati da un’etichetta che fornisce in- ria notevolmente con la grandezza, è formazioni sul consumo energetico. quindi importante acquistarlo propor- Tale etichetta è una lettera dell’alfabe- zionato alle singole esigenze. to dalla A alla G. Una nuova direttiva -Posizionare l’apparecchio nel punto europea ha aggiunto le classi A+ e A++. più freddo della cucina, lontano da Un elettromestico di classe B consuma fonti di calore. più del doppio di uno in classe A++. -Lasciare uno spazio di 10 cm tra pa- rete e il retro dell’apparecchio. • Utilizza spesso la pentola a pressione: -Regolare il termostato su una posi- la cottura a pressione, permette agli ali- zione intermedia. menti di conservare vitamine e sali mi- -Non introdurre mai cibi caldi nel fri- nerali, che normalmente si disperdono. gorifero e nel congelatore perché il
  • • Utilizza l’acqua di cottura della pasta • Fai la raccolta differenziata dei rifiuti: (soprattutto se ancora bollente) per il modello è Canberra in Australia: 13 lavare i piatti o per tenerli in ammollo cassonetti davanti alla porta, riciclag- prima del lavaggio in lavastoviglie. gio del 98% dei rifiuti, obiettivo zero rifiuti nel 010. • Bevi o sei bevuto? L’acqua in bottiglia non è necessa- • Allunga il ciclo di vita e uso delle riamente più sana dell’acqua potabi- merci: è la migliore risposta al consu- le del rubinetto. Al contrario l’acqua mismo: ripara, impara la manutenzio- pubblica è più controllata, più fresca, ne degli oggetti e degli elettrodomesti- molto meno costosa. A queste qualità ci, ricorri a materie prime provenienti dobbiamo aggiungere che non è stata dal riciclaggio. trasportata per centinaia di chilometri e che non produce rifiuti (ogni anno in Italia usiamo 9 miliardi di bottiglie di plastica). Non solo, l’acqua del ru- Vuoi coniugare impegno binetto è tutta oligominerale e anche ambientale e risparmio eco-  quando è “dura” (ricca di sali) fa solo nomico? Stili di vita semplici bene in un corpo sano. Il gusto? Vi sfi- e rispetto per il pianeta? diamo a fare una prova d’assaggio ad Sostenibilità e decrescita? occhi bendati. No! Non puoi ! Sono tutti so- stantivi. Non ti sei • Utilizza la borsa di tela per fare la accorto che non c’è spesa. l’ombra di un verbo da coniugare, • Smaltisci correttamente l’olio fritto somarone? usato. L’olio residuo dalla frittura viene getta- to nel lavandino, ma è estremamente inquinante e crea problemi gravi alla rete fognaria. Se nel tuo comune non è prevista questo tipo di raccolta diffe- renziata, meglio metterlo in una bot- tiglia con i rifiuti, ma non gettarlo mai negli scarichi. • Utilizza tovaglioli di stoffa, oppure tovaglioli usa e getta e carta da cucina con il marchio Ecolabel.
  • Il ripostiglio e la lavanderia • Usa la lavatrice solo a pieno carico. nali! Puliscono senza detersivo, basta bagnarli. • Dosa il detersivo in base alla sporco e alla durezza dell’acqua. •Utilizza detersivi ecologici: oltre ai detersivi con marchio Ecola- • Usa la più bassa temperatura con- bel, è bene orientarsi verso detersivi e sigliata. cosmetici naturali che utilizzino ten- sioattivi sviluppati e prodotti in Italia • Riduci lo spreco di materiale da da olio di cocco proveniente dal Com- imballaggio comprando le ricariche mercio Equosolidale. dove e quando disponibili. •Evita di utilizzare le bombolette • Nella maggioranza delle lavatrici spray per facilitare la stiratura. il tasto”economy”, consigliato per un carico ridotto, utilizza lo stesso quan- •Se hai acquistato un prodotto tossi- titativo di acqua del carico normale; co (vernice, olio per automobile, ecc.) quello che diminuisce è solo il nume- in quantità eccessiva, non buttarlo ma 7 ro di giri del cestello, quindi la lava- dividilo con vicini, amici e familiari; se trice va comunque utilizzata a pieno è inutilizzabile portalo direttamente carico. all’Azienda che smaltisce i rifiuti della tua città. Non gettarlo nei rifiuti indif- • Riduci tra il 25 e il 50% la quantità ferenziati. di detersivo. Le nuove lavatrici a risparmio d’acqua sono talmente efficaci e parsimonio- se che, se si esagera con il detersivo, non riescono ad effettuare un risciac- quo efficace. • Restituisci alla lavanderia gli attac- capanni in alluminio che ti consegna- no con il capo lavato e stirato. Già che ci siamo, scegli almeno Lavanderie Ecologiche che non usino trielina e tossici bagni a secco. • Utilizza acqua e aceto bollente per lavare vetri e specchi. • Strofinacci in microfibra: eccezio-
  • Il giardino • Scegli piante autoctone, cioè tipi- che del luogo. • Scegli piante che si annaffiano poco e che garantiscano egualmente ric- chezza di fiori e colori. • Usa l’acqua piovana e quella di la- vaggio di frutta e verdura per innaffia- re le piante e i fiori. • Utilizza la compostiera: il compostaggio permette di trasfor- mare la sostanza organica in humus da utilizzare nell’orto di casa e per i fiori. Il compost è un concime di ot- tima qualità e viene prodotto in poco 8 tempo e a costo nullo. Usando la compostiera il numero di “sacchetti” di rifiuti da smaltire ca- lerà notevolmente: ecco perché alcu- ne Aziende e Comuni ne incentivano l’uso regalandola oppure concedendo sconti notevoli sulla tariffa dei rifiuti a chi la utilizza. Si acquista nei negozi di bricolage e nei vivai. • Giardini pensili: numerosi studi al riguardo dicono che il verde sui tetti diminuisce l’inquina- mento dell’aria, migliora la coibenta- zione, contribuisce allo smaltimento delle acque piovane e addirittura ri- duce l’inquinamento elettromagneti- co provocato dai telefonini. Senza voler imitare i giardini pensili di Babilonia, ad esempio, a Tokyo l’am- ministrazione ha stabilito che almeno il 0 % delle costruzioni debba esse- re ricoperto di verde ed in Germania
  • sono già stati realizzati quattordici • Illuminazione del giardino: efficaci milioni di metri quadrati di verde pen- i lampioncini fotovoltaici, che permet- sile. tono di illuminare il giardino senza impianto elettrico. Ma è proprio in- • Utilizza pavimenti drenanti. dispensabile illuminarlo? L’inquina- mento luminoso non ci permette più • Irrigazione a goccia: di vedere una notte stellata, disorien- evita accumuli di acqua, consente un ta gli animali notturni e danneggia i notevole risparmio idrico e può risol- cicli vitali delle piante. vere notevoli problemi legati all’irri- gazione sopra chioma. • Recupero acqua piovana: cisterne interrate raccolgono l’acqua piovana per innaffiare il giardino, ma anche un boccione di plastica va bene per rac- cogliere la pioggia che scende dalla 9 grondaia.
  • Il garage • Car pooling (la mia auto per tutti): car pooling significa organizzarsi con i colleghi di lavoro, i compagni di scuola o gli amici per prendere una sola mac- china e fare spostamenti in modo codi- ficato ed organizzato. Si riduce il tempo passato alla guida, ma soprattutto si risparmia dividendo le spese. • Car sharing (tutte le auto per me): è un sistema di “autonoleggio” self ser- vice che mette a disposizione alcune auto, in ogni ora del giorno e della not- te. È un’organizzazione che consente ai propri associati di condividere una flot- ta comune di veicoli e si occupa del suo 10 parcheggio, di tutte le pratiche e delle spese di mantenimento. • Guida con il motore a basso numero di giri: questo permetterà di ridurre il consu- mo di carburante: si è calcolato che ad alti giri del motore il consumo di carbu- rante aumenta del 5%. Le PILE esauste sono uno dei • Porta l’olio usato all’isola Ecologica. rifiuti più tossici e pericolosi da smaltire. Acquistando sem- • Usa il secchio per lavare la macchina. plici pile ricaricabili e relati- vo caricabatteria (come per il • Utilizza i mezzi pubblici per muoverti. cellulare) il risparmio ambien- tale ed economico è di circa • Utilizza la bicicletta a pedalata assisti- il 40% poiché le pile possono ta: non presenta problemi di parcheggio essere riutilizzate almeno 50 e ha bassissimi costi di funzionamento o volt e. meglio ancora la bici a motore umano.
  • Lo studio • Imposta schermo e computer in Utilizzando block notes fatti con fogli modo che vadano in stand by: di riuso si riduce il consumo di carta e quando il computer non viene utilizza- quindi il taglio di piante vergini. to per un piccolo intervallo di tempo è bene impostare la funzione stand-by. Alla sera spegnere invece l’interrut- tore generale. C’è sempre un mondo acceso, lo spreco è il combustibile più utilizzato. • Utilizza una calcolatrice solare: utilizzando le calcolatrici solari si ri- duce la quantità di pile da smaltire annualmente. • Acquista stampanti a fronte e retro: acquistando stampanti fronte e retro La 11 si riduce del 50% il consumo di carta. mano • Per utilizzi standard scegli stam- destra panti a getto d’inchiostro: non sa le stampanti a getto d’inchiostro con- (o non vuole sapere) quello che sumano da 5 a 10 volte meno energia fa la sinistra… infatti con una elettrica che quelle laser. mano puliamo, con l’altra sporchiamo l’ambiente, • Acquista carta con marchio Ecola- con una disinfet- bel: è uno dei prodotti Ecolabel più tiamo, con l’altra facili da reperire, la trovi anche nei avveleniamo. supermercati. • Fai la raccolta differenziata dei to- ner e dei contenitori dei “bianchetti” esauriti. • Non usare le buste con finestre di plastica che non sono riciclabili, se non togliendo la plastica. • Usa block notes fatti con fogli di riuso, usati solo da un lato.
  • Il bagno Attenzione: vantiamo il primato euro- - Usa lo spazzolino da denti con peo del consumo di acqua potabile per testine intercambiabili. usi igienici. - Chiudi il rubinetto intanto che ti lavi Si lavano meno gli altri europei? No, i denti. immagino, magari sono più attenti o - Scegli il sistema a ricariche per de- hanno reti idriche che abbinano la co- tersivi e saponi liquidi. lonna degli scarichi delle acque ( della - Utilizza i riduttori di flusso, semplici cucina e della doccia) a quella del wc. dispositivi da inserire nei rubinetti o nei lavandini che sfruttando il princi- • Verifica che il serbatoio dell’acqua pio della turbolenza riducono i con- del boiler sia ben coibentato. sumi. - Lo scarico del water deve permet- • Preferisci gli scaldabagno a gas tere di regolare il flusso dell’acqua, metano invece che elettrici. il risparmio è di migliaia di litri al- l’anno. • Installa i pannelli solari: - Ogni donna consuma nella propria la tecnologia dei pannelli solari per il vita riproduttiva 8/9.000 assorbenti: 1 riscaldamento dell’acqua è nota a tutti sono in vendita quelli in stoffa ma ma ancora scarsamente utilizzata nel sta prendendo piede anche la cop- nostro paese. Tuttavia si tratta di si- petta mestruale: utilizzabile come stemi che hanno raggiunto un livello un tampone interno, raccoglie però di affidabilità e di durata paragonabi- il sangue nella parte cava, è molto li a quelli degli impianti tradizionali. I igienica e va cambiata ogni 1 ore. nuovi impianti ormai sono competitivi anche sotto il punto di vista dei costi, la spesa si ammortizza in pochi anni e spesso sono presenti incentivi locali e statali che lo rendono veramente una spesa conveniente. Attualmente in Italia è obbligatorio installare pannelli solari termici nelle nuove costruzioni. • Installa una caldaia a condensazione: sono attualmente quelle con la tecno- logia più avanzata, quanto di più effi- In Italia si utilizza la ciente possa fornire il mercato. normale rete idrica an- che per il water: è ve- ramente ottima acqua, • LE BUONE ABITUDINI in bagno pura e potabile, buttata - Fai la doccia e non il bagno nella vasca. nel cess...tino.
  • La camera da letto • Fumi o sei fumato? No alle sigarette soprattutto in came- ra da letto, oltre ai danni per la sa- lute di chi fuma e di chi aspira fumo “usato”, meno conosciuti sono i danni ecologico-sociali di una coltura che richiede enormi piantagioni, sostan- ze chimiche e acque in abbondanza, garantendo profitti stellari a solo  multinazionali. • Posizionare se possibile la came- ra ad est, mentre la testata del letto deve essere rivolta a nord. ECOLABEL è il marchio ecologico, certi- ficato dalla Comunità Europea, che con- • Posiziona il letto lontano da prese traddistingue prodotti di uso comune, elettriche, radiosveglie, cellulari e fabbricati nel rispetto di precisi criteri 13 lettori CD. ambientali concordati tra tutti i paesi membri. La sua affidabilità è garantita dal • Ormai ogni telefonino possiede un Comitato Interministeriale e tali prodotti, italiano. I danni non sono ancora stati per poter esporre il marchio, devono su- accertati ma amianto docet: per tanti perare prove rigorose verificate in Italia anni lo si è ritenuto innocuo. Di fronte da APAT (Agenzia Protezione Ambiente e al numero incredibile di cellulari get- per i servizi Tecnici). I prodotti Ecolabel tati perché fuori mercato, inventarsi rispettano l’ambiente, mantengono alti il business del telefonino funzionante standard qualitativi e si distinguono da con pezzi di altri in disuso. Testimo- tutti gli altri genericamente denominati nial d’eccezione Cher e Michael Jack- “ecologici” perché offrono massima sicu- son: anche loro funzionano con innu- rezza e conformità alle leggi comunitarie. merevoli messe a punto e sostituzioni Vi sono innumerevoli prodotti e servi- di parti obsolete. zi etichettati ECOLABEL: carta, scarpe, detersivi, ceramiche, computer, concimi, • Non coprire i termosifoni con mobi- materassi, fazzoletti di carta, alberghi… li o tende: puoi consultare un elenco aggiornato dei i caloriferi coperti possono consuma- prodotti che hanno ottenuto il prestigio- re fino al 0% di energia in più. so marchio nel sito http://www.eco-label.com/italian/ clic- • Utilizza vernici naturali con il mar- cando su “Categorie di prodotti/servizi”. chio europeo di qualità ecologica. Preferiscili senza esitazione al momento di un acquisto.
  • La camera dei bambini • Compra vestiti ecologici: • Prediligi “letture verdi”: sapevi che il 5% degli insetticidi ed illustrano ai tuoi figli le meraviglie della il 10% dei pesticidi usati nel mondo natura, spiegano cos’è l’inquinamento sono impiegati sul cotone e finiscono ed esplorano l’ecologia. Cresceremo sulla nostra pelle? così una generazione di persone più Ecologici sono anche i vestiti usati, in- sensibili alle problematiche ambientali fatti i numerosi lavaggi ne hanno già e sociali. eliminato la tossicità, è sufficiente sciacquarli con acqua. • Stimola la fantasia del tuo bambino Scegli vestiti in fibre naturali. Per i con giochi fai da te. bambini, cerca di valutare e aggirare le imposizioni commerciali che im- • Utilizza pile ricaricabili per i giocat- pongono vestiti strettamente identi- toli dei tuoi bambini: ficativi del sesso o della marca (rosa per i giocattoli dei bambini comprare e azzurri, firmati, spesso scomodi). pile ricaricabili o videogames a batte- Nelle “botteghe del mondo” i prodot- rie solari significa ridurre notevolmen- 1 ti sono creati da artigiani con tessuti te il quantitativo di rifiuti pericolosi da provenienti dal mercato tradizionale. smaltire. • Acquista oggetti e vestiario usato: • Utilizza mobili ecocompatibili di le- mercatini di roba vecchia, negozi di gno provenienti da piante coltivate con abbigliamento usato per bambini e sistemi controllati. Scegli legno con adulti non sono più snobbati ma ri- marchio FSC oppure in “Pannello Eco- cercatissimi da chi desidera adottare logico”. comportamenti e stili di vita coerenti con i principi della sostenibilità. • Utilizza pannolini ecologici al posto di quelli “usa e getta”: • Scarpe: l’industria conciaria è quella l’utilizzo di pannolini in stoffa determi- a maggior impatto ambientale mentre na maggiore benessere per il bambino, le scarpe da ginnastica sono spesso tutela dell’ambiente e un risparmio assemblate in paesi del terzo Mondo economico. ad un millesimo del loro valore. I pannolini riutilizzabili in stoffa com- portano una spesa iniziale sostenuta • Con la prossima riforma scolastica ma, aggiungendo anche il costo del dovrebbe nascere una nuova materia: lavaggio, il risparmio è superiore al “Resistenza ai marchi”, 3 ore settima- 50% rispetto all’acquisto dei normali nali in cui si insegna il consumo criti- pannolini. co – cioè capire cosa sta dietro prima Sono disponibili anche pannolini nor- e dopo una merce. mali “usa e getta” fabbricati in mater-
  • L’impianto elettrico bi, rivoluzionario materiale termopla- • Spegni il televisore dall’interruttore stico a base di amido di mais, biode- e non lasciarlo in stand-by. gradabile e compostabile. • Utilizza interruttori a tempo (per • Feste per bambini, no ai rifiuti e no corridoi o vani scala) e interruttori ad allo spreco: intensità luminosa variabile: i figli saranno felicissimi di collaborare a una festa in cui non vi sono stoviglie • Utilizza lampade a basso consumo energetico. in plastica ma tovaglioli in stoffa, bic- chieri in vetro e piattini in ceramica e • Le lampade fluorescenti offrono dove il cibo venga portato da casa da senza dubbio una maggiore efficienza: ogni bambino per poi condividerlo. Gli esse hanno una vita media da cinque avanzi e gli scarti si possono portare a dieci volte maggiore delle lampadine nel locale canile. ad incandescenza e alla stessa lumi- nosità consumano un quinto di corren- te. Il loro maggior costo iniziale si am- Là dove c’era l’erba ora c’è… mortizza rapidamente grazie ai rispar- 15 Perché le ristrutturazioni sono mi dovuti al minor costo di gestione ed spesso incentivate da leggi alla maggior durata. finanziarie e decreti vari? Perché mettere a posto quello • Inoltre è possibile ridurre gli sprechi nell’illuminazione domestica: che esiste già - evitando di installare lampadari con è ecologicamente molte luci: una lampada da 100 watt meglio che allungare fornisce la stessa illuminazione di  le zampe su lampade da 5 watt ma consuma il altri spazi 50% in meno di energia; verdi. - scegliendo le lampade giuste per cia- scun posto: lampade da tavolo con il braccio orientabile per le scrivanie, pla- foniere a soffitto nei bagni, luce sospe- sa concentrata sul tavolo da pranzo. • Installa un impianto fotovoltaico: gli impianti fotovoltaici producono energia elettrica. Con l’incentivo co- siddetto “conto energia”, lo Stato non finanzia l’acquisto dei pannelli ma dà un notevole contributo su tutta l’ener- gia prodotta (www.casarinnovabile.it).
  • Riscaldamento CasaClima raffrescamento • Sostituire la vecchia caldaia con una • È uno dei sistemi di certificazione ad alto rendimento di combustibile, a energetica più conosciuti, ideato dal- condensazione (tecnologicamente le la Provincia Autonoma di Bolzano; più avanzate). permette di “certificare la propria abitazione in una classe A-B-C-D-E- • Installa camini termoventilati. F secondo i consumi energetici, un po’ come l’etichetta degli elettrodo- • Per il condizionamento estivo scegli mestici”. apparecchi a pompa di calore: questi impianti rinfrescano la casa in • Il sistema di certificazione divente- estate e la riscaldano in inverno. rà obbligatorio anche in Italia, secon- do parametri prossimamente definiti. • Utilizza riscaldamento/raffresca- mento a pavimento o a parete: • Così come chiediamo quanto consu- questi sistemi, non coinvolgendo ma una macchina al chilometro, chie- l’aria, non sollevano polvere; sono deremo quanto consuma una casa l’ideale per chi soffre di allergia agli per metro quadrato: quindi fin d’ora 1 acari. conviene costruire o ristrutturare una Se ben ottimizzati, questi impianti casa secondo i principi ecologici e di permettono un risparmio di energia risparmio energetico che permet- fino al 0% ed un ammortamento del- teranno, domani, di classificarla in la spesa nell’arco di qualche anno. una classe di consumo vantaggiosa e Il riscaldamento a pavimento può quindi di aumentarne il valore econo- vantaggiosamente essere collegato mico sul mercato immobiliare (oltre a con il pannello solare per l’acqua cal- permetterci oggi di vivere in un am- da e con un termocamino. biente più sano e ottenere un rispar- mio notevole nelle spese di riscalda- • Circa l’80% delle dispersioni di ca- mento/raffreddamento). lore (in inverno) e dei rientri di calore (in estate) passa attraverso le pareti, il tetto e i solai e la restante parte è dovuta a spifferi d’aria incontrollati generati da cattive tenute, fessure di porte e finestre, cassonetti delle tap- parelle.
  • Un testo semplice ma completo da cui abbiamo attinto a piene mani è “La rivoluzione dei dettagli” di Mari- Link di approfondimento nella Correggia, ed. Feltrinelli, 007. agli argomenti trattati: Per i molti altri suggerimenti utiliz- zati ringraziamo gli stessi utenti del- lo Sportello Ecoidea®, attenti lettori www.anab.it sempre disponibili ad un reciproco www.azzeroco2.it scambio di conoscenze. www.autocostruzionesolare.it www.bilancidigiustizia.it “La casa dell’ecorisparmio” è sul sito www.biodetersivi.altervista.org www.provincia.fe.it/ecoidea: visita le www.boscaglia.it stanze virtuali dove puoi scoprire tan- www.eco-label.com/italian/ te altre buone pratiche domestiche. www.fiab-onlus.it www.infolav.org www.matrec.it 17 www.provincia.fe.it/ecoidea www.retecosol.org www.retegas.org www.retelilliput.org www.rubinettisolidali.it www.servas.it www.uominicasalinghi.it www.vegfacile.info www.viverevegan.org
  • La presente guida è stata stampata su carta Ecolabel Cyclus Office “Anche noi condividiamo” è il progetto della Provincia di Ferrara visibile sul stampato nel Settembre 007 sito www.provincia.fe.it/ecoidea, con cui la Collana Guide Ecoidea viene resa disponibile gratuitamente per la personalizzazione e la stampa da parte di qualsiasi Ente interessato. 18 © Sportello Ecoidea®, Assessorato all’Ambiente, Agenda 1 Locale e Cooperazione internazionale della Provincia di Ferrara www.provincia.fe.it/ecoidea ecoidea@provincia.fe.it Questa guida è stata compilata per A cura di: fornire, in poche pagine, la maggior Alida Nepa con la collaborazione chiarezza e completezza di informa- di Stefania Sacco e Stefano Fortini zioni sull’argomento. Se ti interessa- Coordinati da no ulteriori approfondimenti, indirizzi Gabriella Dugoni responsabile del locali, siti internet sui punti trattati, Servizio Politiche della Sostenibilità contattaci. e Cooperazione Internazionale della Provincia di Ferrara. Ugualmente se noti un’inesattezza, un’informazione mancante o supera- ta, ti preghiamo di segnalarlo. Stampa Sate - Fe Graphica Grazie per la collaborazione.
  • BUONE ABITUDINI A FERRARA Sul sito www.provincia.fe.it/ecoidea o contattando lo Sportello Ecoidea® puoi avere informazioni dettagliate su tutti gli ECO-INCENTIVI di cui possono usu- fruire i cittadini . DETERSIVI alla spina: è disponibile an- GAS: a Ferrara vedi sul sito www.pro- che a Ferrara il MilleBolle point, un ne- vincia.fe.it/ecoidea alcuni gruppi già gozio dove è possibile recarsi con con- costituiti come quello attivissimo “Par- tenitori vuoti ed acquistare detersivi per chino Schiaccianoci”. lavatrice, pavimenti, lavavetri, ammor- bidenti… con un risparmio del 40% ed PANNELLI solari: presso lo Sportel- un notevolissimo vantaggio ambientale lo Ecoidea® materiale esplicativo sui dato dall’eliminazione delle confezioni pannelli fotovoltaici e termici, Guide, singole. Il negozio è in via Caldirolo 64 opuscoli, elenco delle Ditte del settore a Ferrara, tel. 053 66157. per un preventivo, informazioni chiare e semplici sugli incentivi statali e sovven- PANNOLINI: presso le vetrine dello zioni locali. Sportello Ecoidea® pannolini in stoffa 19 di tutte le marche, pannolini usa e getta ECOMOBILE: è attivo il servizio “Eco- in amido di mais, cataloghi e dèpliant mobile”, un furgone che tutti i venerdì sono in distribuzione per le mamme e passa in vari punti della città per ritira- i papà che sono interessati a saperne re i rifiuti domestici pericolosi ( vernici, di più. Il personale è a disposizione per olio fritto…) che altrimenti dovrebbero spiegare le modalità d’uso, i pro e i con- essere portati nella sede di Cassana. Il tro di questa scelta controcorrente ma servizio è gratuito. Telefona al n. verde salutare per il bambino, l’ambiente e il di HERA – 800 1147 portafoglio. RIDUTTORI di flusso, un semplice di- FATTORIE Estensi è un gruppo di azien- spositivo da applicare ai rubinetti per de del ferrarese consorziate, che pos- diminuire il consumo di acqua calda e sono essere contattate dai GAS (Gruppo fredda di circa il 40%, potete ritirarne d’Acquisto Solidale) o da qualsiasi citta- uno gratuitamente presso lo Sportello dino per acquisti biologici, freschi e di Ecoidea®. stagione, di frutta e verdura: referente Luigi Bergonzini dell’ Associazione Bio- vita, cell. 349 789 517.
  • Puoi richiedere le Guide della Collana Ecoidea allo Sportello Ecoidea ® tel. 0532 299540 fax 0532 299525 Collana Guide Ecoidea Gratuitamente puoi richiedere le Guide Ecoidea 1 – Dal pattume… al concime - Il compostaggio domestico – perché e come ottenere un ottimo concime utilizzando gli scarti domestici 2 – Prendi uno… paghi due – La riduzione dei rifiuti all’acquisto – consigli per fare la spesa valutando anche imballaggi e confezioni 3 – Sto arrivando… com’è il posto? – Bambini e ambiente – suggerimenti per allevare un bambino sano in un mondo che sano non è 4 – Mi fa male… l’ufficio – L’ufficio ecologico - come rendere più vivibile e salubre l’ambiente lavorativo e farsi passare il mal d’ufficio 5 – Bella e... generosa – Gratis a Ferrara – monitoraggio di tutte le possibilità ed i beni a disposizione gratuita dei ferraresi 6 – Il cielo... nella mia stanza – Bioarchitettura – tecniche e modalità per costruirsi una casa utilizzando i principi della bioarchitettura 7 – Sì… viaggiare! – Turismo sostenibile – trasformiamoci da vacanzieri inconsapevoli a turisti rispettosi dell’ambiente fisico e umano 8 – Lasciati… guidare – Ecologia sulla strada – strategie per risparmiare carburante ed euro e inquinare meno, guidando in maniera diversa 9 – Un posto… al sole – Pannelli solari e risparmio energetico – energia dal sole ora accessibile a tutti 10 – Casalinghe/i... disperate/i – Come risparmiare ambiente ed euro in casa? – buone pratiche domestiche in ogni stanza della propria casa INOLTRE… tante altre informazioni / Guide / opuscoli / manuali per risparmiare ambiente ed euro. Sportello Ecoidea ® Contattaci alla mail: ecoidea@provincia.fe.it www.provincia.fe.it/ecoidea Aperto: Martedì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 16,00 oppure su appuntamento tel. 053 99540 - fax 053 9955 Sportello Ecoidea® Servizio Politiche della Sostenibilità e Cooperazione Internazionale della Provincia di Ferrara, Editore EDISAI s.r.l. Ferrara Corso Isonzo, 105/a - Ferrara ISBN 978-889506-13-6 Per approfondimenti, materiale, indirizzi e chiarimenti sui temi della sostenibilità, energie rinnovabili, e 1,00 (IVA assolta dall’editore) consumo consapevole