Mktg In Rete

1,145 views
1,031 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,145
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
27
Actions
Shares
0
Downloads
59
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mktg In Rete

  1. 1. Il marketing in rete Giorgio Soffiato
  2. 2. <ul><li>Chi sono </li></ul><ul><li>Il marketing in rete </li></ul><ul><li>I vari tipi di web </li></ul><ul><li>marketing </li></ul><ul><li>Il futuro </li></ul>Struttura presentazione
  3. 3. <ul><li>Giorgio Soffiato </li></ul><ul><li>Ricercatore TEDIS c/o VIU </li></ul><ul><li>Blogger </li></ul><ul><li>Project Manager </li></ul>Chi Sono
  4. 4. <ul><li>18%: campagne tv che generano un ROI positivo </li></ul><ul><li>256%: crescita CPM in TV adv </li></ul><ul><li>100%: aumento spesa in adv richiesto per aumentare di 1-2% le vendite </li></ul><ul><li>80%: quota di mercato (USA) dei registratori video con skipping tecnology </li></ul><ul><li>95%: tasso di fallimento introduzione di nuovi prodotti </li></ul><ul><li>3000: messaggi pubblicitari cui ogni persona è esposta ogni giorno </li></ul><ul><li>56%: persone che evitano di acquistare da aziende che ritengono troppo esposte in termini di comunicazione </li></ul><ul><li>65%: persone che si ritengono bombardate dalla comunicazione </li></ul><ul><li>69%: persone interessate in tecnologie o device che li aiutino a “skippare” la pubblicità </li></ul><ul><ul><ul><ul><ul><li>Fonte: NAPA consulting </li></ul></ul></ul></ul></ul>La crisi del mass marketing
  5. 5. <ul><li>Internet marketing , also referred to as online marketing or Emarketing, is the marketing of products or services over the Internet (wikipedia). </li></ul><ul><li>Molti sostengono che il web marketing non è “figlio” del marketing in quanto le dinamiche che lo regolano sono assolutamente uniche e trasversali e permeano tutto il marketing aziendale (comunicazione, prodotto etc..) </li></ul>Marketing e web marketing
  6. 6. <ul><li>Vantaggi </li></ul><ul><ul><li>Qualità e quantità informazioni in rete </li></ul></ul><ul><ul><li>Low cost </li></ul></ul><ul><ul><li>Interattività e polisensorialità </li></ul></ul><ul><ul><li>Misurabilità (!) </li></ul></ul><ul><li>Svantaggi </li></ul><ul><ul><li>Banda larga ancora indisponibile </li></ul></ul><ul><ul><li>Immaterialità (impossibilità di provare quel paio di scarpe..) </li></ul></ul><ul><ul><li>Sfiducia (pagamenti on line) </li></ul></ul>Vantaggi e svantaggi
  7. 7. Complessità campo Semantico buzz evangelist Hijacking Web analytics blog seo sem second life social network viral google ebay dem yahoo link popularity keyword maps youtube flickr visibilità podcast marketing in rete = internet marketing?
  8. 8. Le 2 P del marketing in rete P ower P eople
  9. 9. Le 2 P del marketing in rete Credibilità della rete FONTE IPSOS
  10. 10. PERSONE INFOMEDIARI AZIENDE Gli attori
  11. 11. Le persone E-commerce Youtube Avatar VideoCast Viral Marketing E-mail marketing Blog marketing Pay per post Article marketing Search Engine Marketing MARKETING MEDIA Comprano Guardano Parlano Scrivono Si informano AZIONE
  12. 12. <ul><li>Vivono con grossa difficoltà il cambiamento e il gap aumenta di continuo </li></ul><ul><li>Dipendono non solo dalla propria audience ma anche dall’oligopolio nella gestione del traffico </li></ul><ul><li>Pmi o grandi aziende: criticità differenti ma comunque in difficoltà. </li></ul><ul><ul><li>Mancanza di risorse </li></ul></ul><ul><ul><li>Mancanza di flessibilità </li></ul></ul>Le aziende
  13. 13. Semplificando… VISIBILITA’ CONVERSIONE ANALYTICS
  14. 14. <ul><li>Il più classico degli strumenti di web adv.. </li></ul><ul><li>..ma nonostante questo in continuo aumento </li></ul><ul><li>Ideali per integrazione on line / off line e con scopi promozionali </li></ul>Banner
  15. 15. Il search engine marketing “ A search engine is an information retrieval system designed to help find information stored on a computer system, such as on the World Wide Web, inside a corporate or proprietary network, or in a personal computer.” METODI RICERCA INFORMAZIONI - ITALIA
  16. 16. Il search engine marketing Search Engine Marketing <ul><li>Ottimizzazione </li></ul><ul><li>Strategico </li></ul><ul><li>Medio / lungo periodo </li></ul><ul><li>Invasivo sul sito </li></ul><ul><li>Pay – per – click </li></ul><ul><li>Tattico </li></ul><ul><li>Breve periodo </li></ul><ul><li>Non invasivo </li></ul><ul><li>Adatto per lancio </li></ul><ul><li>prodotti e crisis </li></ul><ul><li>management </li></ul><ul><li>Conversion Enhancement </li></ul><ul><li>Ottimizzazione landing page </li></ul><ul><li>Marketing sito web </li></ul><ul><li>VANTAGGI </li></ul><ul><li>possibilità di indirizzare il messaggio localmente; </li></ul><ul><li>elevata flessibilità; </li></ul><ul><li>stretta correlazione tra costi e risultati; </li></ul><ul><li>facilità della conversione; </li></ul><ul><li>misurabilità totale. </li></ul>
  17. 17. Quale futuro? VISUALI AGGREGATORI CROSSMEDIALI SEMANTICI SPECIALIZZATI TARGETTIZZATI
  18. 18. <ul><li>Forma di direct marketing che prevede l’invio di informazioni o promozioni via e-mail a clienti esistenti o potenziali, ha diversi vantaggi: </li></ul><ul><ul><li>Basso costo </li></ul></ul><ul><ul><li>Perfetta misurabilità </li></ul></ul><ul><ul><li>Consegna immediata </li></ul></ul><ul><ul><li>Massima profilazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Ecologica  </li></ul></ul>Il mail marketing
  19. 19. <ul><li>E alcuni svantaggi.. </li></ul><ul><ul><li>Spam </li></ul></ul><ul><ul><li>Rischio di non inviare alla casella principale </li></ul></ul><ul><ul><li>Caselle piene etc.. </li></ul></ul><ul><ul><li>Difficile inserire immagini </li></ul></ul><ul><ul><li>Basso tasso di apertura </li></ul></ul>Il mail marketing
  20. 20. The mail route INVIO A 100 INDIRIZZI 80 RICEVUTE 30 APERTE 10 CLICCATE 5 CONVERSIONI 10 CASELLE PIENE (soft bounce) 10 INDIRIZZI INESISTENTI (hard bounce) ESEMPIO REALE: 41.000 invii settore immobili di prestigio hanno reso 40 form compilati
  21. 21. Importanza della landing page
  22. 22. <ul><li>Il passaparola è conseguente alla soddisfazione del cliente </li></ul>Buzz e viral
  23. 23. <ul><li>Prodotto di qualità </li></ul><ul><li>Apertura verso il consumatore </li></ul><ul><li>Trasparenza nei processi </li></ul><ul><li>Business to consumer </li></ul><ul><li>Nel passaparola spontaneo è spesso presente un driver “incentivante” </li></ul>Quali aziende per il buzz? Scopo benefico, opinion leader, passion of pre view, lovemark
  24. 24. <ul><li>SEO implicito </li></ul><ul><li>Brand awareness </li></ul><ul><li>Ritorno feedback </li></ul><ul><li>Fidelizzazione </li></ul>Opportunità e minacce + - <ul><li>Comunicazione non personale </li></ul><ul><li>Conoscenza superficiale del target </li></ul><ul><li>Relazione sporadica </li></ul><ul><li>Giornalisti di serie B </li></ul><ul><li>Nascondere informazioni </li></ul>NASCONO SOGGETTI SPECIALIZZATI
  25. 25. “ Sito web contenente un diario personale on line con riflessioni, commenti e, spesso, collegamenti ipertestuali” (Merriam – Webster Collegiate Dictionary, 2005) CARATTERISTICHE DI UN BLOG Post inseriti in ordine cronologico inverso con i più recenti in posizione top. Posting informale e soggettivo. Possibilità per i lettori di rispondere (e spesso incoraggiamento a farlo). I lettori possono essere informati sui nuovi articoli sottoscrivendo un newsfeed. Blog
  26. 26. NASCITA – ISOLA DI BLOG ADOLESCENZA – NETWORK MATURITA’ – HUB Ciclo di vita di un blog di successo
  27. 27. <ul><li>pubblicabile : tutti possono pubblicare un blog ed ogni post è immediatamente visibile in tutto il mondo. </li></ul><ul><li>rintracciabile : grazie ai motori di ricerca. </li></ul><ul><li>sociale : il sistema delle connessioni permette di condividere conversazioni. </li></ul><ul><li>virale : spesso le informazioni si espandono più rapidamente tramite i blog che con un servizio di news. </li></ul><ul><li>distribuibile : il sistema degli RSS è ad oggi ancora sottostimato ma è di certo potentissimo. </li></ul><ul><li>collegabile : ogni blog può essere linkato a qualsiasi altro. </li></ul><ul><li>(Scoble, Israel 2006) </li></ul>Un sistema perfetto
  28. 28. <ul><li>Non per forza direttamente monetari: </li></ul><ul><ul><li>“ Microsoft sta costruendo rapporti personali mentre sei mesi fa li stava perdendo” ( CRISIS MANAGEMENT ) </li></ul></ul><ul><ul><li>…” Credo sia stato per noi un buon modo per comunicare con i nostri clienti” ( COMUNICAZIONE ) </li></ul></ul><ul><ul><li>…” E per i nostri clienti per comunicare con noi” ( CRM ) </li></ul></ul><ul><ul><li>Per i blog personali o non corporate modelli di business leggeri : </li></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>adsense </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>recensioni </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>notorietà data da blog (self marketing) </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>banner </li></ul></ul></ul></ul><ul><ul><ul><ul><li>… </li></ul></ul></ul></ul>Vantaggi
  29. 29. <ul><li>Da un’indagine Lewis – pr (2007) si evince che: </li></ul><ul><ul><li>Meno del 5% delle aziende nel mondo hanno un corporate blog. </li></ul></ul><ul><ul><li>Solo negli USA il corporate blogging cresce in diversi settori. </li></ul></ul><ul><ul><li>Negli altri Paesi solo aziende di marketing, comunicazione e new media utilizzano regolarmente il corporate blogging. </li></ul></ul><ul><ul><li>Nelle zone asiatiche e del pacifico anche motivazioni culturali (importanza comunicazione face to face) e controllo governativo dei media frenano il blogging. </li></ul></ul><ul><ul><li>In Europa i freni sono invece rappresentati dall’incertezza sui benefici (si preferisce affidarsi a best practice consolidate) e prudenza nell’adozione di nuove tecnologie. </li></ul></ul>Blog e aziende
  30. 30. Il compito principale di un blog è quello di trasformare l’informazione in comunicazione dipendenti Microsoft: channel 9 aziendali di prodotto Classificare i corporate blog
  31. 31. Fonte: Burson – Marsteller 2006 UTILIZZARE IL POTERE DI CONTAGIO Identificare blogger con elevata influenza sull’opinione pubblica e raggiungerli con un programma specifico o individuare Blogger che apprezzano il brand ed invitarli a partecipare ad un’iniziativa congiunta SPONSORIZZARE UN BLOG Individuare blog “a tema” e proporre una sponsorizzazione CREARE UN BLOG AZIENDALE Fondamentale la presenza di una persona che gestisce il blog SVILUPPARE UN BLOG TEMATICO Argomento deve essere affine all’area di interesse dell’azienda APRIRSI ALLA CONVERSAZIONE Importante dimostrare che l’azienda è aperta alla conversazione (es. McDonald’s social responsibilty blog). CONCENTRARSI SULLE PERSONE Importante ad esempio parlare ai dipendenti e far parlare i dipendenti “ Usare” i blog
  32. 32. <ul><li>Perché la sua azienda non ha un blog? (Porter – Novelli 2006) </li></ul><ul><ul><li>Mancanza di risorse o personale. </li></ul></ul><ul><ul><li>I Benefici non compensano i costi. </li></ul></ul><ul><ul><li>Non fa parte della nostra strategia. </li></ul></ul><ul><ul><li>Mancano gli strumenti. </li></ul></ul><ul><ul><li>Il nostro target non coincide. </li></ul></ul>Blog o no?
  33. 33. <ul><li>Esistono di certo vantaggi e svantaggi per il pmi corporate blogging: </li></ul><ul><ul><li>Spesso l’approccio al web è complicato e il concetto di web 2.0 difficilmente comunicabile. </li></ul></ul><ul><ul><li>Esiste un problema di risorse, forse soprattutto umane. </li></ul></ul><ul><ul><li>Le pmi si configurano come realtà flessibili in termini di capacità di risposta e creatività in comunicazione, per questo il blog potrebbe rappresentare uno strumento a basso costo gestito direttamente dai vertici. </li></ul></ul><ul><ul><li>L’assenza di policy ristrette permette di implementare in breve una soluzione interessante, soprattutto se gestita con competenza ed in sinergia con altri strumenti innovativi. </li></ul></ul>- + Blog e pmi
  34. 34. Analisi scenario e contesto competitivo Selezione obiettivi (branding, vendite) Valutazione risorse da dedicare (umane e finanziarie) Creazione struttura, SEO copywriting e piano editoriale Implementazione <ul><li>Presenza on line concorrenti. </li></ul><ul><li>Presenza strumenti di diffusione e web 2.0 (social network dedicate o circuiti video) </li></ul><ul><li>Situazione settore </li></ul><ul><li>Valutazione obiettivi raggiungibili </li></ul><ul><li>Scelta e assegnazione obiettivo </li></ul><ul><li>Predisposizione consigli e indicazione per ideazione struttura coerente </li></ul><ul><li>Verifica presenza content manager e webmaster interno </li></ul><ul><li>Valutazione budget annuale </li></ul><ul><li>In base alle fasi precedenti ideazione grafica, struttura contenuti (e tempistiche pubblicazione) e piano di lancio nuovo blog </li></ul><ul><li>Messa on line e gestione blog </li></ul><ul><li>Moderazione commenti </li></ul><ul><li>Diffusione contenuti </li></ul><ul><li>… </li></ul>Creare un blog aziendale
  35. 35. OPPORTUNITA’ PMI CORPORATE Casi di successo
  36. 36. <ul><li>Prima di aprire o meno un corporate blog è bene considerare che: </li></ul><ul><ul><li>E’ necessario essere ben decisi in merito, tentativi e ripensamenti sono uno spreco di denaro e il corporate blogging non è reversibile senza costi (non solo monetari). </li></ul></ul><ul><ul><li>Il corporate blogging richiede un significativo investimento in termini di conoscenza, skills e tempo. </li></ul></ul><ul><ul><li>I contenuti hanno un prezzo, una delle criticità è legata alla scelta di esterni per la gestione del blog (non sempre più economica). </li></ul></ul><ul><ul><li>Il corporate blogging coinvolge marketing, vendite, PR e CRM: tutte queste divisioni devono essere coinvolte. </li></ul></ul>Considerazioni
  37. 37. <ul><li>In house o outsourcing? </li></ul><ul><li>Il responsabile web marketing è un architetto che costruisce, assembla e gestisce relazioni con le varie competenze </li></ul>Il web marketer OFF LINE Azienda Agenzia di comunicazione Centro Media Marketing Altre funzioni aziendali ON LINE? Responsabili sito Grafico SEO / SEM Banner / Mail Etc… PUO’ UN SOLO ESSERE UMANO FARE CIO’?
  38. 38. <ul><li>Essere i primi </li></ul><ul><li>Onestà e trasparenza </li></ul><ul><li>Volere fortemente un rapporto a due vie </li></ul><ul><li>Vantaggi misurabilità </li></ul>Concludendo.. Cosa paga in rete?
  39. 39. <ul><li>Un mercato in grande crescita ma ancora “acerbo” </li></ul><ul><li>Ancora opportunità a basso costo (es. pmi) </li></ul><ul><li>Rischio che i le grandi media agency di oggi controllino il web marketing di domani (fullsix  sems) </li></ul>Concludendo.. futuro
  40. 40. Grazie! Giorgio Soffiato

×