Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Sui processi di innovazione in campo educativo: premesse
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Sui processi di innovazione in campo educativo: premesse

  • 1,641 views
Published

Slides tratte dai materiali didattici degli interventi della dott.ssa Maria Grazia Fiore (esperta nei processi formativi) nel corso di formazione in presenza "*ICF e inclusione: dalla teoria alla …

Slides tratte dai materiali didattici degli interventi della dott.ssa Maria Grazia Fiore (esperta nei processi formativi) nel corso di formazione in presenza "*ICF e inclusione: dalla teoria alla pratica*", tenuto insieme al dott. Mario Damiani (neurologo) presso il III C. D. di Andria (BA), (2012).

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,641
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9

Actions

Shares
Downloads
6
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Sui processi di innovazione in campo educativo: premesse di Maria Grazia Fiore fiore.mariagrazia@gmail.comhttp://speculummaius.wordpress.com
  • 2. L’Observatoire européen des innovation en éducation et en formation ha definito l’innovazione in campo educativo e formativo come unnovità cambiamento «processo che ha come intenzione unazione di cambiamento e per mezzo lintroduzione di un elemento o di un sistema in un contesto già strutturato». azione finalizzata miglioramento
  • 3. Perché si cerca un’innovazione? «Se la si ricerca… in generale è per rispondere a delle domande, o a dei bisogni o a dei problemi» (Dejean 2003, 5).
  • 4. Con quali finalità si cerca un’innovazione? Gli obiettivi possono rimanere immutati ma anche essere del tutto nuovi rispetto a quelli tradizionalmente perseguiti.
  • 5. Risposte Che In termini di... “SCOMMESSE” comincianoCategorie Domande per... da porsi Indicazioni di... PROBLEMI, DISFUNZIONI O PROGETTI DI Motivi, Perché? Perché... MIGLIORAMENTO SIGNIFICATO ragioni (che presup- pongono problemi SENSO o insoddisfazioni, attuali o futuri)Intenzioni Per che Per FINI, OBIETTIVI DIREZIONE cosa? (in vista di...)
  • 6. Il successo di uninnovazione è direttamente legato a più fattori, che possiamo sintetizzare ne:1) ladeguatezza degli obiettivi individuatirispetto ai problemi che si vogliono risolvere;2) la congruenza dei mezzi utilizzati perraggiungere le finalità prefissate;3) la modalità e il grado di coinvolgimento deiprotagonisti nel processo di cambiamento.
  • 7. Quali sono i nostri bisogni (significato) 1) Garantire il diritto allo studio degli studenti con disabilità sul piano “sostanziale” oltre che “formale”.
  • 8. Quali sono i nostri bisogni (significato) 2) Reinterpretare/attualizzare il valore aggiunto dei processi di integrazione per lintera comunità scolastica.
  • 9. Quali sono i nostri obiettivi (direzione) 1) Acquisire consapevolezza che la condizione di disabilità non è caratteristica della persona ma è il risultato dellinterazione tra la sua condizione di salute e un ambiente sfavorevole.
  • 10. Quali sono i nostri obiettivi (direzione) 2) Imparare a riconoscere barriere e facilitatori tanto dellambiente fisico quanto di quello immateriale, rappresentato dalla specifica strutturazione del setting didattico.
  • 11. Quali sono i nostri obiettivi (direzione) 3) Trasformare gli incontri e i documenti previsti dalla normativa in una reale occasione di azione sinergica tra i vari attori che intervengono nei processi educativi e riabilitativi dello studente.