Bcp (061210)

525 views
459 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
525
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
45
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bcp (061210)

  1. 1. L’istituto dell’hypothecation secondo la legge indiana
  2. 2. L’istituto dell’hypothecation secondo la legge indianaIndice Costituzione e oggetto dell’ hypothecation L’hypothecation: un pegno senza spossessamento Il concetto di “floating charge” Le fonti regolatrici I diritti del creditore ipotecario e la vendita dei beni La registrazione presso il Registrar of Companies - Opponibilità nei confronti dei terzi Opponibilità nel fallimento I costi di costituzione e di registrazione – L’imposta di bollo Ulteriori formalità
  3. 3. Costituzione e oggetto dell’hypothecationL’hypothecation può essere costituito su benimobili presenti o futuri, da un soggetto (il cd.hypothecator o debitore) a favore di un altro (ilcd. hypothecatee/creditore) senza che ilpossesso dei beni gravati da tale diritto vengatrasferito al creditore.
  4. 4. L’hypothecation: un pegno senza spossessamentoL’hypothecation è una forma “speciale” dipegno in cui il possesso (e la proprietà) deibeni che ne formano l’oggetto, rimangono incapo al debitore.Tuttavia, il debitore non è legittimato adisporre del bene, né a trasferirne la proprietàa terzi, senza l’espressa autorizzazione daparte del creditore.
  5. 5. Il concetto di “floating charge”L’hypothecation viene considerato un floating charge(cioè una garanzia reale su beni aziendali sotto ilcontrollo del debitore), proprio per il fatto che il benerimane nel possesso del debitore.Per effetto della comunicazione con la quale il creditorecomunica al debitore la propria volontà di eseguire lagaranzia e quindi di acquisire materialmente il controllodel bene per rivenderlo, detta garanzia si cristallizza“bloccando” il bene stesso e diventa un fixed charge(cioè una garanzia reale su beni determinati e sottrattial controllo del debitore).
  6. 6. Le fonti regolatrici Non esiste alcuna disciplina di legge specifica che regoli l’hypothecation. Esso risulta pertanto disciplinato esclusivamente da: il c.d. “hypothecation agreement” ovvero l’accordo tra le parti; e conseguentemente dalla normativa generale in materia di contratti. Risulta quindi essenziale stabilire nell’hypothecation agreement, con la massima precisione, le condizioni e modalità di esercizio della garanzia, nonché gli effetti di detto esercizio.
  7. 7. I diritti del creditore ipotecario e la vendita dei beniIn caso di inadempimento del debitore delleobbligazioni garantite, ed ove ciò sia previstodall’accordo, il creditore ipotecario è legittimato a:(i) rimpossessarsi dei beni gravati dall’hypothecationsenza l’intervento del giudice, ove la disciplinacontrattuale sia completa ed esaustiva, o(ii) chiedere al giudice un decreto per la vendita deibeni stessi, o comunque un provvedimento che tengaluogo dell’eventuale mancata disciplina contrattuale dideterminati aspetti relativi all’esecuzionedella garanzia.
  8. 8. La registrazione presso il “Registrar ofCompanies” - Opponibilità nei confronti dei terziLa registrazione del pegno presso il Registrar of Companies (“RoC”)non è prescritta dalla legge indiana, ed essendo l’hypothecationregolato alla stregua di un pegno, anche per esso la registrazionenon è obbligatoria.Ciò non ostante, è opportuno procedere alla registrazionedell’hypothecation ai fini dell’opponibilità della garanzia al terzoacquirente in buona fede, in quanto tale registrazione potrà in ognicaso costituire un elemento importante, in un eventuale giudizio, alfine di indebolire la pretesa del presunto acquirente di buona fede,pur non potendo costituire una presunzione assoluta di conoscenzadel vincolo.La registrazione va effettuata entro 30 giorni dallacreazione della garanzia.
  9. 9. Opponibilità nel fallimentoL’ hypothecation è opponibile al fallimento: ilcreditore ipotecario rimane al di fuori dellaprocedura concorsuale ed è legittimato adottenere il possesso dei beni oggetto dellagaranzia.
  10. 10. I costi di costituzione e di registrazione – L’imposta di bolloAd oggi, i costi per la redazione di un accordo di hypothecation siaggirano attorno ad Euro 2.000,00 (l’importo potrà variare aseconda delle tariffe applicate dai diversi legali in loco).I costi per la registrazione dell’hypothecation, se effettuata entro 30giorni dalla sua creazione, ammontano a circa Euro 500,00 edincludono la tassa per la registrazione presso il RoC e le spese vive.L’imposta di bollo varia da uno Stato all’altro dell’India ed ècommisurata all’importo garantito. In Delhi ad esempio esiste untetto massimo pari a ca. Euro 4.000,00, mentre inMumbai è pari a ca. Euro 10.000,00.
  11. 11. Ulteriori formalità- Sottoscrizione del deed of hypothecation in Italia da parte del creditore, davanti ad un notaio ed in presenza di testimoni. Il documento dovrà poi essere munito di apostille. In alternativa, è possibile conferire ad un corrispondente in loco, tramite procura speciale autenticata ed apostillata, il potere di sottoscrivere il deed of hypothecation;- Compilazione del c.d. Form 8 ai fini della registrazione del charge.
  12. 12. L’istituto dell’hypothecation secondo la legge indiana

×