Your SlideShare is downloading. ×
Cardsorting
Cardsorting
Cardsorting
Cardsorting
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Cardsorting

143

Published on

None

None

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
143
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. notizie dal CINECA Design Partecipativo e Architettura Informativa per un Sito di Servizi agli Studenti di Alessandro Furlati*, Stefano Bussolon** *Kion; **Università di Trento Participative KION, the CINECA company dealing in university teaching management, has experi- Design and mented the use of the card-sorting technique for the redesign of a site of services for Informative students. This technique is based on the assumption that one of the most importantArchitecture for a dimensions in web usability is the organization and categorization of information. In a Site of Services user-centred perspective, the information system structure should be based on the men- for Students tal models of the users, but since knowledge and expectations are prevalently latent, it is necessary to use appropriate methods to “elicit knowledge”. The KION initiative for the revision of the Web ESSE3 informative architecture has as its goal the redesigning of the principal access menu to the functionalities of the site, attempting to extract directly from the end users of the system (students and teachers) the most significant “entries” and the hierarchical information structure tendentially expected from a site of teaching-support services. In order to achieve this goal a link has been activated with a number of sample universities using ESSE3 and GISS linked to an application specially predisposed for card sorting. Cercando un Fin dalla sua nascita nel 2001 ESSE3 (il siste- dure web soprattutto per lo studente. ma per le segreterie e i servizi agli studenti di KION, la società CINECA focalizzata sullaapproccio efficace CINECA), ha affiancato agli strumenti per il gestione della didattica universitaria, ha quin- per la personale amministrativo anche un’interfac- di intrapreso un progetto interno di formazio- cia web specificamente pensata per lo studen- ne (K4U- Kion for Usability) per l’introduzio- riprogettazione di te. Si trattava dell’alba di nuovo sistema ne della cultura della “usability” e dell’acces- un sito di servizi gestionale, concepito per essere fruito sia sibilità a livello aziendale, dotandosi di nuovi dagli uffici universitari (segreteria didattica, strumenti di progettazione e sviluppo softwa- per gli studenti, segreteria studenti) sia dai suoi utenti finali re. Da questo punto di vista, cercando un KION ha (studenti, docenti). Da allora, ESSE3 ha pro- approccio efficace per la riprogettazione di un gressivamente allargato i suoi servizi online: sito di servizi per gli studenti, negli ultimi due sperimentato dalla guida all’offerta formativa e funzioni anni KION ha sperimentato l’utilizzo della l’utilizzo della amministrative ai servizi a supporto della tecnica del card-sorting, grazie alla preziosa didattica. Questa rapidissima evoluzione fun- collaborazione di Stefano Bussolon ricercato- tecnica del zionale ha pagato però lo scotto di una pro- re dell’Università di Trento. gettazione non sempre attenta all’usabilità, Questa tecnica si basa sull’assunto che una card-sorting nell’ottica di una semplificazione delle proce- delle dimensioni più importanti nella web usa- 18
  • 2. notizie dal CINECAbility è l’organizzazione e la categorizzazionedelle informazioni in un sito web. In una pro-spettiva centrata sull’utente, la struttura infor-mativa dovrebbe essere basata sui modellimentali degli utenti; poiché la conoscenza e leaspettative degli utenti sono prevalentementelatenti, è necessario utilizzare degli appropria-ti metodi di “elicitazione della conoscenza”(vedi box in fondo alla pagina).Il card sorting è la tecnica di elicitazione dellaconoscenza più usata e citata nell’areadell’Interazione Uomo-computer per faremergere i modelli mentali degli utenti sulleaspettative di categorizzazione della strutturadi un sito web. La tecnica del card sorting èstata sviluppata dallo psicoterapeuta GeorgeKelly ma, sorprendentemente, vi è un numeromolto limitato di studi cognitivi sulla catego- • i temi del dominio; Pagina web di ESSE3 dell’Università di Trento.rizzazione che ha utilizzato il card sorting. • le dimensioni (criteri) di categorizzazione; Sul lato sinistro, segnalato inL’iniziativa di KION per la revisione dell’ar- • le categorie all’interno di un criterio. un riquardo rosso, è visibilechitettura informativa di Web ESSE3, si è l’invito a collaborare all’inizia-posta l’obiettivo di ridisegnare il menù princi- Gli studenti si sono “sbizzarriti” nel modo più tiva: “Aiutateci a migliorare ipale di accesso alle funzionalità del sito, cer- vario: chi eseguendo l’esercizio in modo utile servizi per gli studenti”cando di ricavare direttamente dagli utenti chi inserendo frasi, invettive, lamentele. Afinali del sistema (studenti e docenti) le “voci” questa fase è seguito un lungo lavoro di inter-più significative e la struttura gerarchica ten- pretazione dei dati, ma anche di riflessionidenzialmente attesa delle informazioni in un generali sull’utilizzo del linguaggio (lasito di servizi di supporto alla didattica. semantica della terminologia adottata) e sul-Per raggiungere tale obiettivo è stato attivato l’organizzazione interna degli uffici. Partepresso alcune università campione che utiliz- delle segnalazioni raccolte infatti ha fattozavano ESSE3 e GISS un link ad un’applica- chiaramente capire che, oltre al problema dizione appositamente predisposta per il card fruizione del sistema, molto spesso gli studen-sorting. Ciò ha permesso di aprire il test ad un ti lamentavano problemi di aggiornamento deinumero veramente significativo di studenti. dati, soprattutto per quanto riguarda gli esami,(in tutto sono stati censiti 6331 contatti). Le e di scarsa integrazione fra i servizi. Questoinformazioni sono state raccolte in forma esercizio è stato quindi utile anche per ricava-assolutamente anonima.Il sito predisposto per il card sorting contenevauna breve spiegazione dell’iniziativa e le istru-zioni per la compilazione del questionario web, Elicitazioneche nel tempo ha alternato diversi esercizi: freelisting, valutazione di importanza, categoriz- Tecnica didattica che consiste nell’estrarre, attraverso domande,zazione. suggerimenti, brainstorming, ecc. informazioni o frammenti di infor- mazioni che i vari allievi posseggono ma che, essendo distribuiti in maniera casuale ed incompleta nella classe, non appaiono signifi- Free Listing cativi se non dopo che, elicitandoli, l’insegnante li collega tra diAl Card Sorting vero e proprio abbiamo ante- loro. Il ruolo di questa tecnica è fondamentale per il processo diposto una fase preliminare chiamata di free anticipazione, cioè per l’attività iniziale del processo di compren-listing. In questa fase di generazione dei temi sione: attraverso l’elicitazione, infatti, l’insegnante riesce a rende- re consapevoli gli studenti di quello che già sanno e su cui posso-si è chiesto ai partecipanti di produrre libera- no innestare il nuovo input.mente voci che l’utente associa logicamentead una data categoria. Questo esercizio è stato http://venus.unive.it/italslab/nozion/noze.htmusato per produrre: 19
  • 3. notizie dal CINECA re per la prima volta un “feedback generico” me (categoria). Da questa ultima fase quindi si da parte dello studente, con informazioni è potuto ricavare anche l’organizzazione molto importanti per le università. gerarchica delle voci in insiemi. La distribu- zione delle voci è chiara nel grafico riportato Valutazione di importanza in questa pagina, derivato dalla K-means Alla fine della prima fase, è stata selezionata analysis. una lista ragionata delle voci (circa 80 temi) L’analisi di correlazione fra le voci e l’insieme più ricorrenti e significative che poi abbiamo ha dimostrato una buona corrispondenza fra sottoposto nuovamente agli studenti chieden- l’architettura dell’informazione attuale di do di indicarci quelle più importanti (indican- ESSE3 e i risultati emersi dal card sorting, do per ciascuna una priorità da 1 a 5). Questa anche se talvolta la collocazione delle voci seconda fase è servita per scremare ulterior- scelta non ha esattamente la stessa distribuzio- mente la lista e focalizzarsi sui servizi più sen- ne attesa dagli studenti. Le differenze sono in titi. L’analisi dei risultati di questa fase trami- parte dovute al fatto che partendo dal free- te una matrice di correlazione applicata a due listing le voci su cui gli studenti hanno fatto le insiemi estratti in modo casuale dalle voci proprie scelte sono state fin dal principio classificate, ci ha permesso di ridurre ulterior- decontestualizzate dal processo di attraversa- mente la lista delle “priorità” a 60 voci circa. mento dello studente in ateneo. Quindi, ad Il risultato ha confermato decisamente quello esempio, alcuni servizi sono necessariamente che era in parte già emerso e che ci attendeva- diversi a seconda del fatto che il visitatore sia mo: una predominanza delle voci relative in uno studente già tale, o semplicemente un generale alla gestione degli esami, e delle “potenziale studente” che consulta un sito. informazioni a corredo della attività didattica, intesa sempre come singolo insegnamento. Conclusioni Questa esperienza, che con soddisfazione pos- Categorizzazione siamo definire la prima ricerca di questo tipo Nell’ultima fase dell’esercizio – il card sorting condotta su larga scala su più atenei italiani, ciL’organizzazione gerarchicadelle voci in insiemi: grafico vero e proprio - è stato infine chiesto agli stu- induce a seguire ulteriori passi verso il miglio- derivato dalla K-means denti di raggruppare le voci in insiemi omoge- ramento della nostra applicazione web per gli analysis nei, e di dare anche un nome a ciascun insie- studenti. Verrà elaborata una nuova versione del web di ESSE3/GISS con un nuovo menù il più possi- bile rispettoso delle indicazioni emerse del card-sorting. Le novità comporteranno in parte una redistribuzione delle voci, ma soprattutto una riformulazione di alcuni termi- ni utilizzati. Sicuramente il linguaggio è uno dei fattori cruciali di successo. La complessità sta nel trovare la giusta via di mezzo fra il gergo tecnico-burocratico di alcune procedure amministrative tipiche dell’università e il lin- guaggio comune usato dagli studenti. Oltre a questo si aggiunge il difficile compito che KION sta affrontando circa la “traduzione” delle categorie e voci del menù di ESSE3 nel contesto internazionale europeo dove ormai siamo chiamati ad operare. In seconda battuta verranno effettuati dei test, questa volta non attraverso dei questionari online ma tramite test di usabilità in presenza, in cui si chiederà ad un campione di studenti 20
  • 4. notizie dal CINECAdi trovare la stessa informazione sia con la (secondo la legge Stanca), la nuova guidavecchia versione sia con la nuova. Dai test infatti terrà conto dei requisiti per l’accredita-dovrebbe emergere un significativo migliora- mento ECTS e più in generale dei requisiti dimento almeno per quanto riguarda la trovabi- trasparenza (DM 544) che ampliano la richie-lità dei dati che lo studente più frequentemen- sta di informazioni da includere nella guidate cerca. agli studenti.Sulla base dell’esito dei test verrà elaborata lanuova architettura informativa del sito web diservizi agli studenti di ESSE3/GISS, che nellasua versione standard avrà quindi un nuovomenù e un nuova terminologia -per così dire- Per ulteriori informazioni:“certificata” dagli utenti finali stessi, con info@kion.itbuone possibilità di essere maggiormenteuser-friendly. Per approfondire il tema del card sorting:Consapevoli che l’usabilità non è data solo Martin, S. Cluster Analysis for web site orga-dall’architettura informativa del sito, l’esito di nization. Technical Report, World Wide Web,questa esperienza verrà coniugato agli altri 1999.task paralleli di revisione delle singole funzio- Maurer, D. Walfel, T. Card Sorting: a defini-nalità e di disegno della grafica del sito, che il tive guide. Technical Report, World Wideprogetto K4U sta conducendo. L’obiettivo Web, 2004.finale è quello di rendere l’area web di ESSE3 Upchurch, L. Rugg, G. Kitchenham, B. Usinge GISS, che complessivamente già raggiungo- card sorts to elicit web page quality attribu-no la maggior parte degli studenti italiani, il tes, IEEE Software 18(4): 84-89 2001.format della guida ECTS degli studenti italia-ni. Oltre ai requisiti di usabilità e accessibilità doi:10.1388/notizie-61-05 CARD SORTING Tradizionalmente gli esercizi di Card Sorting vengono eseguiti in forma cartacea, ma sono anche disponibili strumenti web che permettono una maggiore flessibilità di applicazione, mantenen- do l’integrità dei risultati. Card Sorting cartaceo Si dà all’utente (o a due utenti che lavorano insieme) una collezione di carte indicizzate sulle quali si sono scritti gli argomenti topici del sito (un argomento per carta). L’utente prende la prima carta e la pone sul tavolo. L’utente prende la seconda carta e decide se appartiene allo stesso tipo di informazione della prima carta o se merita una categoria propria, ecc. e così via fino alla fine delle carte. L’utente pensa “ad alta voce” durante la sessione e descrive la sua strategia di organizzazione. Netsorting Netsorting è una web application sviluppata da Stefano Bussolon che permette di effettuare – online – il card sorting. Il Netsorting è lo strumento che KION ha proposto agli utenti interessati a contribuire direttamente all’usabilità di Web ESSE3. Link http://www.cardsorting.info/it/ http://www.cardsorting.info/it/netsorting/index.html http://www.usabile.it/132002.htm http://trovabile.org/articoli/card-sorting 21

×