0
#MODEM
Educare alla cittadinanza digitale: dall’analogico
al digitale e viceversa. Azioni integrate e
dinamiche di informa...
Evoluzione dei livelli
informativi
2
Proposta #MODEM
3
Prima fase
• Creazione di una comunità di pratica, con estensione
regionale, sul tema “Educazione alla cittadinanza
digita...
Seconda fase
• Sperimentazione dei modelli e delle U.A. progettate
nelle scuole aderenti al progetto
• Socializzazione e d...
Caratteri della proposta
• Educazione all’open data
• Progettazione di percorsi didattici originali
• Orientamento al prog...
Caratteri della proposta
• Educazione alla valutazione delle fonti
• Uso critico delle informazioni
• Identità e credibili...
Ecosistema didattico
funzionale
8
Gli ambienti
Stato attuale: Prevalenza di attività di formazione e
condivisione in presenza.
Breve periodo: Creazione di u...
I soggetti coinvolti
Stato attuale: Docenti, Referente scolastico alla
valutazione, Allievi, Editori, Referenti istituzion...
Gli strumenti
Stato attuale
• Testi analogici con ampliamenti/rimandi a risorse
digitali. Uso “passivo” delle risorse digi...
Gli strumenti
Breve periodo
• Progettazione di WebQuest per la realizzazione di
esperienze di formazione significative sui...
Gli strumenti
Medio-lungo periodo
• Ottimizzazione delle tecnologie di ‘mobile’ (smartphone,
tablet): progettualità e cont...
Gli strumenti
Medio-lungo periodo
• LIM utilizzata come strumento collaborativo per la
produzione di contenuti originali, ...
Il metodo
Stato attuale: Avvio prime consultazioni per la definizione di
indicazioni (cfr. consultazione per la definizion...
Obiettivo generale
Lo stato attuale: Mancanza di percorsi formativi per la
creazione di competenze di cittadinanza digital...
“Il tutto è più della somma delle
parti….quotidianamente”
17
leslieandrew.cameroncurry@istruzione.it
marcopozzi@icloud.com
sandra.troia@istruzione.it
Grazie per la vostra attenzione!
...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Keynote Didamatica Pisa 2013

114

Published on

Educare alla cittadinanza digitale: dall’analogico al digitale e viceversa. Azioni integrate e dinamiche di informazione/formazione per docenti ed allievi della società della conoscenza. Educazione all’open data. Progettazione di percorsi didattici originali. Orientamento al progetto.
Proposta di un ecosistema didattico funzionale.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
114
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Keynote Didamatica Pisa 2013 "

  1. 1. #MODEM Educare alla cittadinanza digitale: dall’analogico al digitale e viceversa. Azioni integrate e dinamiche di informazione/formazione per docenti ed allievi della società della conoscenza Leslie Cameron-Curry, Marco Pozzi, Sandra Troia 1
  2. 2. Evoluzione dei livelli informativi 2
  3. 3. Proposta #MODEM 3
  4. 4. Prima fase • Creazione di una comunità di pratica, con estensione regionale, sul tema “Educazione alla cittadinanza digitale”, auspicabilmente, in collaborazione con la sovraintendenza scolastica ai fini del riconoscimento dell’attività come formazione in servizio. • Istituzione di un gruppo di lavoro aperto che implementa, attraverso l’interazione in una piattaforma wiki: a. un modello di riferimento per la progettazione di Unità di Apprendimento (U.A.) sul tema della cittadinanza digitale; b. un progetto di U.A. il cui obiettivo è la creazione, il consolidamento e il potenziamento delle competenze descritte dalle indicazioni nazionali 4
  5. 5. Seconda fase • Sperimentazione dei modelli e delle U.A. progettate nelle scuole aderenti al progetto • Socializzazione e diffusione delle esperienze condotte attraverso la pubblicazione in sito web- repository. Redazione di un “Libro bianco digitale”, in cui raccogliere modelli e buone prassi dell’esperienza condotta. Terza fase 5
  6. 6. Caratteri della proposta • Educazione all’open data • Progettazione di percorsi didattici originali • Orientamento al progetto 6
  7. 7. Caratteri della proposta • Educazione alla valutazione delle fonti • Uso critico delle informazioni • Identità e credibilità digitale • Attività sistematica integrata 7
  8. 8. Ecosistema didattico funzionale 8
  9. 9. Gli ambienti Stato attuale: Prevalenza di attività di formazione e condivisione in presenza. Breve periodo: Creazione di uno spazio digitale di formazione, repository risorse, collaborazione su base regionale (CMS) auspicabilmente in collaborazione con le sovraintendenze scolastiche. Medio-lungo periodo: Creazione di un cloud nazionale come ipotizzato nell’Agenda Digitale. 9
  10. 10. I soggetti coinvolti Stato attuale: Docenti, Referente scolastico alla valutazione, Allievi, Editori, Referenti istituzionali. Breve periodo: Docenti, Referente scolastico alla valutazione, Allievi, Genitori, Editori, Valutatori esterni, Progettisti didattici, Referenti istituzionali. Medio-lungo periodo: Docenti, Referente scolastico alla valutazione, Allievi, Genitori, Editori, Valutatori esterni, Progettisti didattici, Referenti istituzionali, Stakeholder, Cittadini. 10
  11. 11. Gli strumenti Stato attuale • Testi analogici con ampliamenti/rimandi a risorse digitali. Uso “passivo” delle risorse digitali (enciclopedie, wikipedia, …) secondo il modello web 1.0. • Uso non corretto e superficiale dei motori di ricerca per la ricerca di contenuti e delle fonti. • Valutazione dei contenuti e loro validazione non sempre corretta e individualistica. • LIM utilizzata come strumento di visualizzazione e consultazione risorse offline/ risorse online. • Produzione di ebook progettati come esperienze di apprendimento condiviso (approccio web 2.0). 11
  12. 12. Gli strumenti Breve periodo • Progettazione di WebQuest per la realizzazione di esperienze di formazione significative sui contenuti disciplinari ed interdisciplinari, scoperta delle risorse del web. • Definizione di processi per la valutazione dei contenuti e loro validazione, sociale e pubblica. • Educazione e sperimentazione dell’uso LIM come strumento di produzione. Sperimentazione delle tecnologie di ‘mobile’ (smartphone, tablet, notebook, etc): progettualità e contenuti condivisi fra colleghi e studenti. • Autoproduzione del corpo docente finalizzata alla valorizzazione delle esperienze didattiche realizzate e la proposizione di nuovi percorsi. 12
  13. 13. Gli strumenti Medio-lungo periodo • Ottimizzazione delle tecnologie di ‘mobile’ (smartphone, tablet): progettualità e contenuti condivisi fra colleghi e studenti. • Sistematico utilizzo di WebQuest per una migliore scoperta di risorse, materiali, informazioni. • Analisi dei contenuti, loro validazione. • Creazione di una comunità di pratica che valuti e analizzi le risorse digitali disponibili (sul modello wiki). 13
  14. 14. Gli strumenti Medio-lungo periodo • LIM utilizzata come strumento collaborativo per la produzione di contenuti originali, accessibili e riusabili. • Utilizzo di sistemi di cloud per una maggiore e consapevole fruibilità, accessibilità e conservazione delle informazioni. • Socializzazione e diffusione delle esperienze condotte attraverso la pubblicazione in sito web-repository. • Redazione di un “Libro bianco digitale”, con modelli e buone prassi dell’esperienza condotta. 14
  15. 15. Il metodo Stato attuale: Avvio prime consultazioni per la definizione di indicazioni (cfr. consultazione per la definizione delle nuove indicazioni nazionali destinate alla scuola del I primo ciclo d’Istruzione). Breve periodo: Attivazione di strategie condivise di intermediazione fra i diversi attori e decisori del sistema formativo. Medio-lungo periodo: Rafforzamento e consolidamento delle strategie proposte nel breve periodo e aumento della sinergia fra le diverse figure chiamate in causa. 15
  16. 16. Obiettivo generale Lo stato attuale: Mancanza di percorsi formativi per la creazione di competenze di cittadinanza digitale in discenti e docenti. Breve periodo: Sperimentazione di percorsi didattici che integrino le tecnologie nella prassi quotidiana e valorizzino le esperienze formative formali ed informali. Chiarificazione del profilo del “cittadino digitale” in quanto soggetto attivo del web 2.0 che si relaziona alle informazioni consapevolmente nell’ecosistema didattico. Medio-lungo periodo: Declinazione della competenza di cittadinanza digitale in termini di traguardi ed obiettivi di apprendimento nuovi e originali. 16
  17. 17. “Il tutto è più della somma delle parti….quotidianamente” 17
  18. 18. leslieandrew.cameroncurry@istruzione.it marcopozzi@icloud.com sandra.troia@istruzione.it Grazie per la vostra attenzione! 18
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×