Convegno Open Source - Opena Ideas for Public Administration

1,738 views
1,651 views

Published on

Slide relative alla presentazione effettuata al Workshop "Open Source - Open Ideas for Public Administration", Roma 3 marzo 2008, Link Campus - University of Malta.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,738
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
46
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Convegno Open Source - Opena Ideas for Public Administration

  1. 3. “ per prima cosa, ammazziamo tutti gli avvocati” <ul><ul><li>Enrico VI – W. Shakespeare </li></ul></ul>
  2. 4. < refrain >
  3. 5. “ per prima cosa, ammazziamo tutti gli avvocati”
  4. 6. </ refrain >
  5. 7. <problemi>
  6. 8. (problemi legali)
  7. 9. La P.A. fornisce programmi utilizzati dai cittadini e dalla stessa P.A. (ad es. Entratel, Uniconline etc.)
  8. 10. Nessuna licenza
  9. 11. Cosa posso fare?
  10. 12. Nulla (o quasi)
  11. 13. La Mancanza di una licenza... <ul><ul><li>...non consente alle aziende di poter fare investimenti sul software utilizzato </li></ul></ul><ul><ul><li>...non consente la creazione di una comunità di utilizzatori in grado di proporre e realizzare integrazioni, correzioni e miglioramenti del codice </li></ul></ul>
  12. 18. </problemi>
  13. 19. <soluzioni>
  14. 20. GNU GPL
  15. 22. < refrain >
  16. 23. “ per prima cosa, ammazziamo tutti gli avvocati”
  17. 24. </ refrain >
  18. 25. Cosa cambia?
  19. 26. Se il software è licenziato GPL... <ul><li>Ho la disponibilità del codice sorgente </li></ul><ul><li>Ho la possibilità di modificare il software </li></ul><ul><li>Ho la possibilità di ridistribuirlo con o senza modifiche </li></ul><ul><li>Ho la possibilità di ridistribuirlo sia gratuitamente sia a pagamento </li></ul><ul><li>Se lo ridistribuisco devo mettere a disposizione il codice sorgente </li></ul>
  20. 29. </soluzioni>
  21. 30. <richieste>
  22. 31. La Commissione Open Source , che non può certo &quot;ordinare&quot; ai ministeri in questione di agire in tal senso, può però sottoscrivere questa richiesta affinché divenga una richiesta nota a tutti, sostenuta istituzionalmente, acquisita ufficialmente dal CNIPA , e che permetta di fornire un indirizzo preciso in termini di scelte.
  23. 32. ...richieste <ul><li>La creazione di un repository centralizzato per il codice sorgente delle applicazioni della PA. </li></ul><ul><li>La possibilità per utenti e istituzioni di avere codici di accesso per la consultazione del codice sorgente </li></ul><ul><li>La pubblicazione obbligatoria del codice delle applicazioni e delle librerie . Questo obbligo tra l'altro consente una forma di trasparenza fra le istituzioni pubbliche, i fornitori e i cittadini: i risultati degli investimenti della PA per lo sviluppo di software sarebbero controllabili </li></ul>
  24. 33. ...richieste <ul><li>L'obbligo di uso di licenze libere . E' nostra opinione che la licenza migliore sia la GNU GPL, che tutela maggiormente le aziende che realizzano il software per la pubblica amministrazione. </li></ul><ul><li>Pubblicazione di tutte le note disponibili sul software già realizzato per la PA e pubblicazione di linee guida per la documentazione del software e dei formati di dati per il software realizzato in futuro. </li></ul>
  25. 34. </richieste>
  26. 35. < credits >
  27. 36. Diego Zanga (eLawOffice.it) Marcello De Geronimo (Ing. consulente per l'Ordine degli Avvocati di Catania) Franco Violi (Responsabile dei sistemi informatici della Confartigianato Lapam Federimpresa di Modena) Renzo Davoli (Professore associato di Informatica presso l'Università di Bologna) Alessandro Scapuzzi (Ragioniere Commercialista, presidente Gruppo Utenti Linux Livorno) Michele Sciabarra (autore tecnico, imprenditore) Andrea Trentini (Università di Milano) Marco Scialdone (avvocato – Computerlaw.it, Docente in Digital Copyright, Link Campus, Gruppo di ricerca CO.PI.DA., Università “La Sapienza”)
  28. 37. Paolo Della Costanza (Resp. Servizio Assistenza Clienti e Servizi Internet di SedLex Informatica srl) Roberto Olivieri (Avvocato in Genova) Carlo Piana (Avvocato in Milano) Antonio Iacono (progetto Opensignature) Giovanni Biscuolo (Xelera - IT infrastructures) Federico Fissore (programmatore, direttore tecnico) Gerardo Antonio Cavaliere (Avvocato, delegato Cinfor.org - Centro per l'Informatica e l'Innovazione Forense)
  29. 38. Gianbattista Galluss (Avvocato) Mauro Murgioni (Presidente di Apriti Software! - Software e Sapere Aperto e Libero) Claudio Covelli (Responsabile del Servizio Sistema Informativo, Comune di Trento) Roberto Resoli (Sviluppatore di Software Libero - Funzionario presso il Servizio Sistema Informativo, Comune di Trento) Roberto Targa (Ingegnere - Resp. Marketing SoftLab Srl) Il consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Udine Fabrizio Pettoello (Avvocato in Udine) David D'Agostini (Avvocato in Udine)
  30. 39. </ credits >
  31. 40. Grazie per l’attenzione ;-) Avv. Marco Scialdone [email_address] www.computerlaw.it http://scialdone.blogspot.com

×