Your SlideShare is downloading. ×
0
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
I fondamenti di Excel - L'Essenza
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

I fondamenti di Excel - L'Essenza

1,440

Published on

I fondamenti di Excel

I fondamenti di Excel

Published in: Software
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,440
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
67
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I fondamenti di Excel: l’essenza Edizione 1/2014 Marco Parenzan
  • 2. I principi di Office Di Marco Parenzan
  • 3. Primo principio di Office Non avrai altro Office all‟infuori di me Per cui Open Office….
  • 4. Secondo principio di Office Non fare MAI quello che Office può fare per te
  • 5. Terzo principio di Office Insegna a Office quello che vuoi fare
  • 6. L’essenza di Excel
  • 7. Cartella di Lavoro (Workbook) È il contenitore del nostro lavoro, il nostro archivio È il file che possiamo salvare .xls (fino a Excel 2003) .xlsx (da Excel 2007) È composto di fogli di lavoro
  • 8. Foglio di Lavoro (Worksheet)  Rappresenta lo “spazio di lavoro” che ho in ogni momento davanti  Ha un nome  È fatto di righe e colonne  Le colonne sono indicate con le lettere  Le righe sono indicate con i numeri  Lo spazio è abbondante  1,048,576 righe per 16,384 colonne (da Excel 2007 – prima ce n‟erano 65535 per 256 colonne)  Ma lo spazio è potenziale: dipende dalla memoria del computer
  • 9. Cella (Cell) All‟incrocio di una riga e di una colonna È l‟unità fondamentale per inserire dati Ha un nome, di default «nomecolonnanomeriga» Posso dargli un nome che voglio (ma vedremo meglio dopo)
  • 10. Intervallo (Range) È un insieme di celle È un insieme di celle adiacenti Può essere fatto di più righe Può essere fattto di più colonne
  • 11. Elementi di una cella Una cella è caratterizzata da: Contenuto Formato Nome
  • 12. Contenuto di una cella È ciò che scrivo in una cella È la parte funzionale di una cella Può essere Costante Testo Valore Errore Formula
  • 13. Scrivere il contenuto di una cella In-place Dentro una cella Doppio Click dentro la cella Oppure premo F2 Barra della formula In alto, fuori del foglio di lavoro Retaggio del passato Accettazione/Rifiuto della modifica
  • 14. Contenuto Costante è un Testo Allineato a sinistra di una cella Ha minime funzionalità di Word Ha un limite di 32,767 caratteri
  • 15. Contenuto Costante è un Valore Allineato a destra in una cella Ciò che ho scritto è stato “interpretato” Attenzione ai valori che diventano testo
  • 16. Testo o valore?  Casi di numeri che sono testi  Partita IVA  Numero di Telefono  ABI/CAB/CC  Numeri di tessera  Numeri per praticità, ma «caratteri» per opportunità  Quando il numero deve essere un testo?  Quando lo zero a sinistra deve essere «significativo»
  • 17. Destra e Sinistra: formato «automatico»  Un valore può essere allineato a sinistra  Un testo può essere allineato a destra  NE HO VERAMENTE BISOGNO?  Se si procedere ad allineare  Se no, ringrazio  MAI FORMATTARE SE NON STRETTAMENTE NECESSARIO  Formato cella  Barra degli strumenti (Ribbon)  Menu Contestuale
  • 18. Formato di una cella  È la parte non funzionale di una cella  È ciò che “adorna” il contenuto di una cella  SI COMANDA CON LE OPZIONI DI EXCEL!  MAI MESCOLARE “FORMATO” NEL CONTENUTO DELLA CELLA!  NON LO SI SCRIVE IN UNA CELLA! A meno che non sia funzionale all‟indicazione del tipo di un valore Dipende da cosa Excel è in grado di interpretare
  • 19. Una spiegazione funzionale al formato  Il formato (colore, font, allineamento) sottintende un significato  Insegnare il «significato» a Excel invece che fare da soli  Esempio: dato un insieme di numeri  …colora di rosso i numeri negativi…  …afferma che i numeri negativi sono rossi  Quindi è bene dichiarare «quello» è un numero negativo e Excel applicherà il formato giusto per quello che abbiamo appunto «dichiarato»
  • 20. Lo stile di una cella  Un concetto fondamentale in Excel (e in tutto Office)  Tutte le regole di formattazione vanno «scritte» (dichiarate) all‟interno di un contenitore (appunto lo stile)  Allo stile va dato un nome  Applico lo stile alla cella
  • 21. Contenuto Costante è un Valore  Allineato a destra in una cella (di nuovo)  È un “insieme di caratteri” in cui viene riconosciuto il “pattern” (l‟impronta)  Data (gg/MM/aaaa)  Valuta (€ #.##0,00)  Decimale (0,000)  Percentuale (#%)  Frazione (# #/#)  Notazione scientifica (#e#)  Il riconoscimento del “pattern” ne definisce la categoria (gli informatici la chiamano “Tipo”)  È importante quando lavorerete con dati da un Database o Data Warehouse  Attenzione. L‟impronta dipende dalla «localizzazione» (Italiano, Inglese, ecc…)
  • 22. Contenuto è una Formula  Se il primo carattere che digito è l‟uguale (=) allora tutto il testo scritto viene interpretato come una formula  Una formula è una espressione logico/matematica che viene valutata ed «eseguita» per ottenere un risultato  Tra le operazioni matematiche, ci mettiamo anche le operazioni  Testuali  Di ricerca  Un risultato è:  Un testo  Un valore  …guarda caso, l‟equivalente di una costante
  • 23. (a destra dell’= c’è una) Espressione  In priorità un‟espressione è  Una relazione logica tra espressioni  Una relazione matematica tra espressioni  Un contenuto  Una costante  Un riferimento ad un altro contenuto (in un‟altra cella – una costante indiretta)  Una funzione  Notare l‟effetto «ricorsivo»  Qui quanto fatto a matematica a scuola serve!!!!
  • 24. RESPIRIAMO Se sopravvivete a questo, avete capito tutto!
  • 25. Espressione Logica Relazione di «verità» o «falsità» «Io sono bello» è una espressione logica, ma… a parte la falsità (e l‟illogicità ??? ), parliamo… …di oggettività, non soggettività …di matematica Di numeri, di quantità («bello» non è una quantità, ma di questo ne riparleremo con le funzioni) Di misurabilità (appunto, di poter attribuire una quantità) algebra di Boole
  • 26. Confronto tra numeri 7>5, 5>7, 7=7, 7=«sette», 7<>6, A1>7 Qualcosa di cui possiamo dare valori di verità VERO FALSO
  • 27. Confronto tra caratteri  I caratteri sono numeri  Essendo numeri, sono ordinabili  Le maiuscole sono diverse dalle minuscole  Queste regole valgono anche (e soprattutto) in ordinamento (quando vengono trattati come testi  «A»<«B»  vero  «A»<«AB» vero  «AB»<«A»  falso  «0»<«A»  vero  «a»<«A»  falso 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 0 ### 16 32 ! " # $ % & ' ( ) * + , - . / 480 1 2 3 4 5 6 7 8 9 : ; < = > ? 64@ A B C D E F G H I J K L M N O 80P Q R S T U V W X Y Z [ ] ^ _ 96` a b c d e f g h i j k l m n o 112p q r s t u v w x y z { | } ~ • 128€ • ‚ ƒ „ … † ‡ ˆ ‰ Š ‹ Œ • Ž • 144• ‘ ’ “ ” • – — ˜ ™ š › œ • ž Ÿ 160 ¡ ¢ £ ¤ ¥ ¦ § ¨ © ª « ¬ - ® ¯ 176° ± ² ³ ´ µ ¶ · ¸ ¹ º » ¼ ½ ¾ ¿ 192À Á Â Ã Ä Å Æ Ç È É Ê Ë Ì Í Î Ï 208Ð Ñ Ò Ó Ô Õ Ö × Ø Ù Ú Û Ü Ý Þ ß 224à á â ã ä å æ ç è é ê ë ì í î ï 240ð ñ ò ó ô õ ö ÷ ø ù ú û ü ý þ ÿ Il numero di un carattere è la somma dei due numeri di riga + colonna
  • 28. Operatori logici E, O, NON (AND, OR, NOT) 7>5 E 5>3 7>5 E 5>7 7>5 O 5>7 NON(5>7)
  • 29. Operatori matematici  Operatori disponibili  ( ) (parentesi)  ^ (elevazione a potenza)  * (moltiplicazione)  / (divisione)  + (addizione)  - (sottrazione)  L‟elenco non è casuale  Indica anche la priorità  3+4*5=35  NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! Questo lo fa la calcolatrice!!!!  3+(4*5)=23  le parentesi non sono espresse perché non necessarie, dato che abbiamo le priorità
  • 30. La matematica dei testi  I testi si scrivono tra virgolette («tre»)  I numeri no (3)  & è l‟operatore di concatenazione («A»&«B»=«AB»)  «3»+«4»=7  «3»&«4»=«34»  Attenzione che qui cominciano due problemi  Le «forzature» (casting): «3»+«4»=7Pericoloso  Gli errori  =1000*«IVA»#VALORE!  =1000*IVA#REF! (se IVA non è un riferimento)  =1000*IVA220 (probabilmente, se IVA è un riferimento)
  • 31. RESPIRIAMO DI NUOVO Dai, siete già sopravvissuti una volta! 
  • 32. Gli errori Cominciando a scrivere formule, cominciano anche gli errori L‟errore è una costante Come costante, è possibile utilizzarlo in una formula Il formato è #<nome dell‟errore> Non è un testo (non è allineato a sx) Non è un valore (non è allineato a dx) È allineato al centro
  • 33. Classifica degli errori  http://office.microsoft.com/it-it/excel-help/trovare-e-correggere-gli-errori-nelle-formule-HP010066255.aspx  #VALORE!  Da qualche parte nella formula c‟è un testo, non un valore  #DIV/0!  Divisione per zero  #NOME?  La funzione non è conosciuta  #RIF!  Il riferimento è invalido  #N/D  La ricerca non ha dato alcun risultato  #NULLO!  Intersezione tra intervalli  #NUM!  Il valore esce dai liimiti consentiti (Un computer non è «infinito»)
  • 34. Riferimento a una cella  È una costante “simbolica” (leggi: un nome) che fa riferimento ad una cella  Può essere usata solo in una formula  Una cella ha un nome standard (<nomecolonna><nomeriga>)  Quindi  A1 è la costante testuale “A1”  =A1 è una formula con un riferimento alla cella A1  =“A1” è una formula con una costante testuale “A1”  =INDIRETTO(”A1”) è una formula con un riferimento risultato di un funzione che elabora una costante testuale (cacchio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!)
  • 35. A cosa serve un riferimento?  In una formula posso indicare una espressione (matematica o logica) tra costanti o riferimenti in maniera indistinta  =3+4  Significa fai la somma tra le due costanti 3 e 4  =A1+4  Significa fai la somma tra il contenuto della cella che ha come nome A1 e 4  E cosa restituisce? Ah beh…  Se in A1 c‟è scritto 3, allora verrà fuori 7  Se in A1 c‟è scritto «tre», allora verrà fuori #VALORE!  Se in A1 c‟è scritto «3» (la costante simbolica testuale 3) allora verrà fuori ancora 7 (e come abbiamo detto è un problema potenziale)  Se in A1 c‟è una formula =B1+1, allora applico la matematica  =A1+1  =(B1+1)+1  …quindi dipendo da quello che c‟è scritto in B1!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!  Una formula che dipende da un‟altra formula!!!!!!!!!!!!!
  • 36. RESPIRATE? Ooops! 
  • 37. Un esercizio  Facciamo un esercizio  In A1 c‟è scritto 3  In B1 c‟è scritto =A1+1  In C1 c‟è scritto = B1+1  Cosa apparirà scritto in C1?  Bravi: 5  Ma cosa succede se io in A1 cambio e scrivo 5?  Magicamente apparità in C1 7  Si è scatenato il ricalcolo!  Ok un passo alla volta!
  • 38. Usare i riferimenti in una formula Come si usano i riferimenti in una formula? Si scrivono Si «clikkano»! Manca la croce quanda si va sopra con il mouse
  • 39. Modificare una formula esistente  In una cella in cui c‟è una formula, mostra normalmente il risultato della formula  Se clikko sulla cella, nella barra della formula apparirà la formula contenuta  Se faccio doppio click sulla cella o premo F2, allora posso modificare la formula  La modifica della formula evidenzia sempre ogni riferimento con un colore diverso, colorando dello stesso colore il bordo della cella di cui quello è il riferimento!  Posso modificare il riferimento spostando il bordo colorato (e cambierà il riferimento di conseguenza!)
  • 40. Dipendenze di una cella…  …a causa della formula!  L‟editor delle formule riconosce le dipendenze  Non è solo un fatto estetico di riconoscere per editare le formule  È un‟informazione di cui Excel è bene a conoscenza  Selezioniamo la cella B1  Dalla ribbon, clikkiamo su Formule | Verifica Formule | Individua i precedenti  La freccia in sovraimpressione dimostra che la dipendenza è una informazione delle celle (sia di A1 che di B1, non solo di B1) e che non è solo un gioco di «modifica formula»
  • 41. Ricalcolo  Excel sa che da A1 dipende il contenuto di B1 (perché, di nuovo, in B1 c‟è una formula con un riferimento ad A1)  Quindi Excel ha una regola:  Modifico il contenuto in A1  Causo il ricalcolo di tutte le celle che hanno nella formula A1 come riferimento  Il processo va in cascata  A1 il ricalcolo di B1  Ma da B1 dipende C1  Quindi se modifico A1 si ricalcoleranno B1 e C1!!!!!
  • 42. La «follia» del ricalcolo  E se in A1 mettessi la formula =C1?  Causerei un riferimento circolare  Excel lo identifica  È un ciclo da cui non uscirei più  Computer piantato»
  • 43. Le funzioni Aaaaahhhh! Finalmente!
  • 44. Le funzioni  Non tutto è A+B  Ci sono gli «algoritmi più complessi» che fanno qualche strano calcolo…  …e noi ci godiamo del risultato  Una funzione è identificata da:  Un nome simbolico (comincia sempre con una lettera)  Le parentesi tonde ( e ), sempre, anche quando in mezzo non c‟è niente  Necessario, altrimento il nome simbolico viene confuso con un riferimento!  Un insieme di argomenti, separati dal carattere „;‟ (in italiano! „,‟ in inglese) che possono essere  Costanti  Riferimenti  Formule
  • 45. Riferimenti come argomenti delle formule  Una espressione (matematica o logica che sia) in Excel si dice «scalare»  Restituisce un SINGOLO valore o testo  Una funzione può accettare anche riferimenti non a celle ma a intervalli di celle  =SOMMA(A1:C1)  In generale:  Un intervallo è un rettangolo  Il riferimento è indicato come <rif. cella alto sx> „:‟ <rif. cella basso dx>  Un riferimento ad un intervallo è anche  A:A (la colonna A)  Le A:C (le prime tre colonne)  1:1 (la riga 1)  1:3 (le prime tre righe)
  • 46. Taglia o CopiaGioia e Dolori  Facciamo un esperimento e scriviamo il semplice foglio di lavoro (in E1 c‟è la formula =SOMMA(A1:C1)  Attiviamo, dato che ci siamo, la visualizzazione delle formule (dalla Ribbon: Formule | Verifica Formule | Mostra Formule) 1. Taglia la formula in E1 (CTRL+X) e incolla in E2 (CTRL+V) 2. Copia la formula in E2 (CTRL+C) e incolla in E3 (CTRL+V)  Semantica del tagliaMantiena il riferimento  Semantica del copiaSposta il riferimento
  • 47. Galileo insegna: tutto è relativo, dipende dal sistema di riferimento A1 si dice che è un riferimento assoluto Perché dice il nome della cella, indipendentemente da dove viene usato nel foglio Bisogna precisare È assoluto rispetto alle righe e colonne (A1 è sempre A1) È relativo rispetto al foglio stesso (ogni foglio ha una cella A1)
  • 48. Torniamo al Taglia & Copia  Taglia dice che sto «spostando» la cella e quindi il suo ruolo, di elaborazione di quel riferimento, rimane immutatoA1:C1 rimane sempre A1:C1  Copia dice che sto «copiando» la cella. La formula copiata rimane lì così come il suo ruolo. La formula copiata, «duplicata», sarà l‟elaborazione di un insieme analogo ma non lo stesso  Allora la semantica è:  Se copio la cella in una nuova cella che è sposta di x righe di tot colonne, allora tutti i riferimenti vengono spostati dello stesso numero di righe e colonne  Es. copio la cella E1 contenente =SOMMA(A1:C1) in E2 (+1 riga)  la formula in E2 sarà =SOMMA(A2:C2)
  • 49. Regola generale dei riferimenti A seconda di dove mi trovo, se bisogna referenziare una cella non sullo stesso foglio, bisogna aggiungere il percorso A1 se sono sullo stesso foglio  [nome foglio]!A1 se sono su foglio diverso, ma stessa cartella  [percorso cartella][nome foglio]!A1 se sono su foglio diverso e cartella diversa
  • 50. Blocco dei riferimenti  Se rispetto all‟operazione di copia c‟è bisogno di tenere fisso il riferimento, o parte di esso, si può bloccare il riferimento  A1  colonna relativa, riga relativa  $A1  colonna assoluta, riga relativa  A$1  colonna relativa, riga assoluta  $A$1  colonna assoluta, riga assoluta  Nell‟ultimo caso ovunque copi il riferimento, la cella riferita rimane sempre quella  Quando si edita un riferimento, da tastiera è possibile premere ripetutamente F4 per far commutare il riferimento rispetto i 4 tipi
  • 51. Funzioni http://office.microsoft.com/it-it/excel-help/elenco-di-funzioni-del-foglio-di-lavoro-in-base-alla- categoria-HP010079186.aspx
  • 52. Funzioni Logiche FUNZIONE DESCRIZIONE E Restituisce VERO se tutti gli argomenti hanno valore VERO FALSO Restituisce il valore logico FALSO SE Specifica un test logico da eseguire SE.ERRORE Restituisce un valore specificato dall'utente se la formula restituisce un errore. In caso contrario, restituisce il risultato della formula NON Inverte la logica dell'argomento O Restituisce VERO se un argomento qualsiasi è VERO VERO Restituisce il valore logico VERO
  • 53. Funzioni di ricerca e riferimento FUNZIONE DESCRIZIONE INDIRIZZO Restituisce un riferimento come testo in una singola cella di un foglio di lavoro AREE Restituisce il numero di aree in un riferimento SCEGLI Sceglie un valore da un elenco di valori RIF.COLONNA Restituisce il numero di colonna di un riferimento COLONNE Restituisce il numero di colonne in un riferimento CERCA.ORIZZ Effettua una ricerca nella riga superiore di una matrice e restituisce il valore della cella specificata COLLEG.IPERTESTUALE Crea un collegamento a un documento memorizzato su un server di rete, un'Intranet o Internet INDICE Utilizza un indice per scegliere un valore da un riferimento o da una matrice INDIRETTO Restituisce un riferimento specificato da un valore di testo CERCA Ricerca i valori in un vettore o in una matrice CONFRONTA Ricerca i valori in un riferimento o in una matrice SCARTO Restituisce uno scarto di riferimento da un determinato riferimento RIF.RIGA Restituisce il numero di riga di un riferimento RIGHE Restituisce il numero di righe in un riferimento DATITEMPOREALE Recupera i dati in tempo reale da un programma che supporta l'automazione COM MATR.TRASPOSTA Restituisce la trasposizione di una matrice CERCA.VERT Effettua una ricerca nella prima colonna di una matrice e si sposta attraverso la riga per restituire il valore di una cella
  • 54. Funzioni informative FUNZIONE DESCRIZIONE CELLA Restituisce le informazioni sulla formattazione, la posizione o il contenuto di una cella ERRORE.TIPO Restituisce un numero che corrisponde a un tipo di errore AMBIENTE.INFO Restituisce informazioni sull'ambiente operativo corrente VAL.VUOTO Restituisce VERO se il valore è vuoto VAL.ERR Restituisce VERO se il valore è un valore di errore qualsiasi tranne #N/D VAL.ERRORE Restituisce VERO se il valore è un valore di errore qualsiasi VAL.PARI Restituisce VERO se il numero è pari VAL.LOGICO Restituisce VERO se il valore è un valore logico VAL.NON.DISP Restituisce VERO se il valore è un valore di errore #N/D VAL.NON.TESTO Restituisce VERO se il valore non è in forma di testo VAL.NUMERO Restituisce VERO se il valore è un numero VAL.DISPARI Restituisce VERO se il numero è dispari VAL.RIF Restituisce VERO se il valore è un riferimento VAL.TESTO Restituisce VERO se il valore è in forma di testo NUM Restituisce un valore convertito in numero NON.DISP Restituisce il valore errore #N/D TIPO Restituisce un numero che indica il tipo di dati relativo a un valore
  • 55. Funzioni matematiche e trigonometriche FUNZIONE DESCRIZIONE ASS Restituisce il valore assoluto di un numero ARCCOS Restituisce l'arcocoseno di un numero ARCCOSH Restituisce l'inversa del coseno iperbolico di un numero ARCSEN Restituisce l'arcoseno di un numero ARCSENH Restituisce l'inversa del seno iperbolico di un numero ARCTAN Restituisce l'arcotangente di un numero ARCTAN.2 Restituisce l'arcotangente delle coordinate x e y ARCTANH Restituisce l'inversa della tangente iperbolica di un numero ARROTONDA.ECCESSO Arrotonda un numero per eccesso all'intero più vicino o al multiplo più vicino a peso COMBINAZIONE Restituisce il numero delle combinazioni per un numero assegnato di oggetti COS Restituisce il coseno di un numero COSH Restituisce il coseno iperbolico di un numero GRADI Converte i radianti in gradi PARI Arrotonda il valore assoluto di un numero per eccesso al più vicino intero pari EXP Restituisce il numero e elevato alla potenza di un numero assegnato FATTORIALE Restituisce il fattoriale di un numero FATT.DOPPIO Restituisce il fattoriale doppio di un numero ARROTONDA.DIFETTO Arrotonda il valore assoluto di un numero per difetto MCD Restituisce il massimo comune divisore INT Arrotonda un numero per difetto all'intero più vicino MCM Restituisce il minimo comune multiplo LN Restituisce il logaritmo naturale di un numero LOG Restituisce il logaritmo di un numero in una base specificata LOG10 Restituisce il logaritmo in base 10 di un numero MATR.DETERM Restituisce il determinante di una matrice MATR.INVERSA Restituisce l'inversa di una matrice MATR.PRODOTTO Restituisce il prodotto di due matrici
  • 56. Funzioni matematiche e trigonometriche FUNZIONE DESCRIZIONE RESTO Restituisce il resto della divisione ARROTONDA.MULTIPLO Restituisce un numero arrotondato al multiplo desiderato MULTINOMIALE Restituisce il polinomio di un insieme di numeri DISPARI Arrotonda un numero per eccesso al più vicino intero dispari PI.GRECO Restituisce il valore di pi greco POTENZA Restituisce il risultato di un numero elevato a potenza PRODOTTO Moltiplica gli argomenti QUOZIENTE Restituisce il quoziente di una divisione RADIANTI Converte i gradi in radianti CASUALE Restituisce un numero casuale compreso tra 0 e 1 CASUALE.TRA Restituisce un numero casuale compreso tra i numeri specificati ROMANO Converte un numero in numero romano, sotto forma di testo ARROTONDA Arrotonda un numero a un numero specificato di cifre ARROTONDA.PER.DIF Arrotonda il valore assoluto di un numero per difetto ARROTONDA.PER.ECC Arrotonda il valore assoluto di un numero per eccesso SOMMA.SERIE Restituisce la somma di una serie di potenze data dalla formula SEGNO Restituisce il segno di un numero SEN Restituisce il seno dell'angolo specificato SENH Restituisce il seno iperbolico di un numero RADQ Restituisce una radice quadrata positiva RADQ.PI.GRECO Restituisce la radice quadrata di (num * pi) SUBTOTALE Restituisce un subtotale in un elenco o in un database SOMMA Aggiunge gli argomenti SOMMA.SE Somma le celle specificate secondo un criterio assegnato SOMMA.PIÙ.SE Somma le celle in un intervallo che soddisfano più criteri MATR.SOMMA.PRODOTTO Restituisce la somma dei prodotti dei componenti corrispondenti della matrice SOMMA.Q Restituisce la somma dei quadrati degli argomenti
  • 57. Funzioni matematiche e trigonometriche FUNZIONE DESCRIZIONE SOMMA.DIFF.Q Restituisce la somma della differenza dei quadrati dei valori corrispondenti di due matrici SOMMA.SOMMA.Q Restituisce la somma della somma dei quadrati dei valori corrispondenti di due matrici SOMMA.Q.DIFF Restituisce la somma dei quadrati delle differenze dei valori corrispondenti di due matrici TAN Restituisce la tangente di un numero TANH Restituisce la tangente iperbolica di un numero TRONCA Tronca la parte decimale di un numero
  • 58. Funzioni di testo ASC Converte le lettere inglesi o il katakana a byte doppio all'interno di una stringa di caratteri in caratteri a byte singolo BAHTTESTO Converte un numero in testo, utilizzando il formato valuta ß (baht) CODICE.CARATT Restituisce il carattere specificato dal numero di codice LIBERA Rimuove dal testo tutti i caratteri che non possono essere stampati CODICE Restituisce un codice numerico per il primo carattere di una stringa di testo CONCATENA Unisce diversi elementi di testo in uno solo VALUTA Converte un numero in testo, utilizzando il formato valuta € (euro) IDENTICO Verifica se due valori di testo sono uguali TROVA, TROVA.B Rileva un valore di testo all'interno di un altro (con distinzione tra maiuscole e minuscole) FISSO Formatta un numero come testo con un numero fisso di decimali ORDINAMENTO.JIS Converte le lettere inglesi o il katakana a byte singolo all'interno di una stringa di caratteri in caratteri a byte doppio SINISTRA, SINISTRA.B Restituisce il carattere più a sinistra di un valore di testo LUNGHEZZA, LUNGB Restituisce il numero di caratteri di una stringa di testo MINUSC Converte in minuscolo il testo STRINGA.ESTRAI, MEDIA.B Restituisce un numero specifico di caratteri di una stringa di testo a partire dalla posizione specificata FURIGANA Estrae i caratteri fonetici (furigana) da una stringa di testo MAIUSC.INIZ Converte in maiuscolo la prima lettera di ogni parola di un valore di testo RIMPIAZZA, SOSTITUISCI.B Sostituisce i caratteri all'interno di un testo RIPETI Ripete un testo per il numero di volte specificato DESTRA, DESTRA.B Restituisce il carattere più a destra di un valore di testo RICERCA, CERCA.B Rileva un valore di testo all'interno di un altro (senza distinzione tra maiuscole e minuscole) SOSTITUISCI Sostituisce il nuovo testo al testo contenuto in una stringa T Converte gli argomenti in testo TESTO Formatta un numero e lo converte in testo ANNULLA.SPAZI Elimina gli spazi dal testo MAIUSC Converte in maiuscolo il testo VALORE Converte un argomento di testo in numero
  • 59. I fondamenti di Excel: l’essenza Edizione 1/2014 Marco Parenzan

×