Your SlideShare is downloading. ×
Resilienza alimentare Ellen Berman Transition Town a Ortofebbraio
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Resilienza alimentare Ellen Berman Transition Town a Ortofebbraio

231
views

Published on

Presentazione Resilienza alimentare di Ellen Berman di Transition Town Italia a Ortofebbraio prototipo di Food Council a Milano

Presentazione Resilienza alimentare di Ellen Berman di Transition Town Italia a Ortofebbraio prototipo di Food Council a Milano

Published in: Health & Medicine

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
231
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. TRANSIZIONE E RESILIENZA ALIMENTARE Ellen Bermann - TRANSITION ITALIA
  • 2. PERCHÈ ?
  • 3. CAMBIAMENTO E CRISI SISTEMICA
  • 4. POSSIBILI SCENARI
  • 5. LE NOSTRE CITTA' - OGGI  DISFUNZIONALITA'   DIPENDENZA      ES. ALIMENTARE DIMENSIONI   PROGETTATE PER LE AUTOMOBILI E NON PER LE PERSONE MEGALOPOLI ABBANDONO CAMPAGNE SVENDITA TERRITORIO IL SOGNO DI “SUBURBIA” PROCESSI LINEARI INVECE CHE CICLICI  ES. PROBLEMATICA RIFIUTI
  • 6. CITTA' SCONNESSE ?
  • 7. CIBO: Le nostre città sono resilienti ?
  • 8. 8
  • 9. Come organizzarsi a livello locale ? ESEMPI  Cuba – dopo il collasso Unione Sovietica  l’approccio “Transition Town”
  • 10. L’approccio della Transizione 10
  • 11. I pensieri base del modello TT      I cambiamenti sono inevitabili, è meglio riprogettarsi che essere colti di sorpresa Abbiamo perso la resilienza che ci permette di assorbire i shock e i cambiamenti Porsi le domande più pertinenti e curare il percorso - dare fiducia alle persone Sprigionando il genio collettivo della comunità possiamo progettare modi di vivere più soddisfacenti e connessi di quelli attuali Siamo noi le persone che stavamo aspettando 11
  • 12. 12
  • 13. 13
  • 14. IMMAGINARE E PROGETTARE ... DIVERSAMENTE      DALLA DISTRUZIONE ALLA RIGENERAZIONE ISPIRARSI ALLA PERMACULTURA PER PROGETTARE SISTEMI RESILIENTI RIPENSARE LA CIVILIZZAZIONE NUOVA SOCIETA’ ORTICOLA ? CITTA’ COME INCUBATORE DI CREATIVITA’ PREPARARSI: RIPENSARE GLI SPAZI, CONNETTERSI, APPRENDERE ...
  • 15. GRAZIE ! “Immagina un edificio come un albero, una città come una foresta” William Mc Dounough