Your SlideShare is downloading. ×
0
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Social media   part 2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Social media part 2

276

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
276
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Con comunicati stampache: Siano incentrati su 1-2 parole chiave • Usate nel titolo, tra i contenuti ed i link • Linkate a pagine di contenuti Offrano link per ulteriori approfondimenti Siano pubblicati come Blog/RSS sul sito
  • 2. I blog, ovvero siti di discussione approfondita su uno o più temicondivisi tra una comunità di utenti iscritti, sono oramai una realtàconsolidata libera da controlli editoriali o di censura, in grado difornire informazioni la cui credibilità, grazie all’autocontrollo dellacomunità online, è in continua crescita
  • 3. I social network, ovvero siti di dialogo e discussione su uno o più temicondivisi tra una comunità di utenti iscritti che condividono in manieradichiarata un determinato interesse.Dopo il successo esplosivo dei siti generalisti (Facebook, MySpace, ecc.) oggisi assiste alla crescita di piattaforme specialistiche che formano comunitàprofessionali
  • 4. L’80% delle imprese mondiali effettua assunzionidi personale attraverso i social media tra i quali il 96% usa
  • 5. Gli aggregatori di notizie, che consentono gratuitamente lapubblicazione di notizie, raggruppandole per argomento efacilitando la ricerca, anche storica, di quanto pubblicato.
  • 6. L’ RSS, ovvero la ricerca, selezione, collezione e trasmissione diinformazioni e documentazione secondo specifici parametri diricerca prestabiliti dagli utenti.
  • 7. PROMOTE! Come con i media tradizionali, lapromozione è un passo essenziale per darevisibilità e credibilità ai contenuti anche nei New Media
  • 8. Gli obiettivi dellacomunicazione devonoessere chiaramente espressiper dare spazio ad un’efficace interazione con ilpubblico, accettando in ognicaso un dialogo schietto,senza mai scendere inargomentazioni difensive adoltranza o, al contrario, diautoesaltazione.
  • 9. Il monitoraggio e la gestionedella reputazione sulla reteè infatti una delle possibiliapplicazioni dei socialnetwork.Solo attraverso un dialogoschietto si riescono adintercettare le opinioni nonfiltrate del pubblico eridirigere le strategie dicomunicazione
  • 10. La visualizzazione dell’immagine percepita dal mercato fornisce i datinecessari per una corretta strategia di comunicazione e di marketing
  • 11. Se i vantaggi di una correttaattività di monitoraggio e digestione della reputazioneonline sono evidenti,altrettanto palese è il rischioderivante dallamanipolazione delle opinionio dell’eccessivabrandizzazione dellediscussioni (productplacement editoriale) cherischiano di comprometterereputazione e credibilità
  • 12. 50%del traffico internetmobile negli UK è fattoda FacebookImmaginate quantoquesto possa pesare nelfarsi una cattivareputazione o offrireesperienze negative aiclienti…
  • 13. Considerare che la comunicazione online deve sempre essere vistain sinergia con la comunicazione offline, per raggiungere i mediatradizionali, che continuano ad esercitare una notevole influenza.
  • 14. E’ molto importante invitarei giornalisti offline apartecipare ad un dialogoonline per coinvolgerli nellosviluppo della discussione,fornendo loro spunti perriprendere l’argomento neiloro articoli.Questo non solo forniràcredibilità al dialogo, maposizionerà il new mediacome fonte d’informazioneattendibile.
  • 15. 91%la percentuale di giornalisti che usano la rete per ricercare notizie
  • 16. Uso della ricerca suinternet da parte deigiornalisti:82% per cercare idee perarticoli59% per verificarecomunicati stampa91% per cercare nuovefonti di informazione Fonte: TopRank Online Marketing Survey on Journalists use of internet search
  • 17. Insomma …che cosa ècambiato?
  • 18. i contenuti sui quali si basa la comunicazione
  • 19. il contesto in cui avviene la comunicazione
  • 20. la comunità a cui lacomunicazione si rivolge
  • 21. la connettività che consente di comunicare
  • 22. “Non puoi avvicinarti ai nuovi mediapensando in maniera tradizionale.”
  • 23. ariMarco Ferr EOPartner & C 5248254Tel. +39-33 me2.net marco@em m ordpress.co http:// emmetwo.w tions.net http://italianconnec

×