Videomarketing for cfp

506 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
506
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Videomarketing for cfp

  1. 1. VIDEO MARKETINGA) VIDEO E VLOGSLa crescita dellimportanza del video nella web culture è stata enorme. YouTube èil simbolo di questa crescita: nato nel 2005 ed acquistato da Google lannosuccessivo, in pochi anni è diventato il più visitato portale di video sharing.Gli indici Nielsen (è un dato del 2009) riportano che i siti video collezionano 180milioni di visite al mese: i gusti variano a seconda delletà, ma fondamentalmentetutti guardano un video almeno una volta ogni 30 giorni.Esistono 4 grandi modi di sfruttare questo interesse per il video:
  2. 2. 1. Display AdvertisingE l’inserimento di contenuti pubblicitari in forma testuale, del tutto simile aibanner; Youtube offre vari formati: lo “skyscraper” (grattacielo) di 160 pixel dilarghezza e 600 di altezza, la “leaderboard” di 728×90, la “large rec” di 300×250 ela “small rec” di 300×35.Il costo di questi spazi pubblicitari varia in base al formato e al numero di possibiliutenti, formulato in base ai click.Comprare spazi direttamente su YouTube è però una prerogativa di grandi marchiinternazionali. Nel nostro piccolo possiamo invece appoggiarci a Google Adwords. a. Posizionamenti automatici e targeting contestuale Quando utilizzi il targeting per posizionamento automatico per le tue campagne, utilizziamo il targeting contestuale per distribuire automaticamente i tuoi annunci nella rete di contenuti. YouTube fa parte di questa rete. Gli annunci vengono pubblicati su YouTube esclusivamente se pertinenti ai contenuti di una delle sue pagine.
  3. 3. b. Posizionamenti gestitiPuoi scegliere posizionamenti specifici per controllare dove pubblicare i tuoiannunci su YouTube. A tale scopo, puoi procedere in uno dei due seguentimodi: puoi aggiungere le categorie o il dominio di YouTube comeposizionamenti oppure puoi inserire i tuoi annunci in tutti i posizionamentinella rete di contenuti video della rete di contenuti.Cè un trucco molto interessante per inserire link direttamente nei di YouTube.Il servizio si chiama LinkedTube. Incollate il link del video da personalizzarenel riquadro "Youtube video". Inserite il testo del bottone principale in "Buttontext", mentre in "Botton url" incollate il link esterno a cui collegarsi. Inoltre sipuò decidere se visualizzare in modo permanete il tasto oppure solo in alcunimomenti del filmato. Al termine guardate lanteprima delle vostre modifiche epremete "Save & get code" per salvare il filmato col vostro link e testo, daembeddare in altri siti.
  4. 4. 2. Brand ChannelIl secondo tipo di pubblicità è il Brand Channel, cioè un canale istituzionale, percosì dire, del brand attraverso il quale si possono naturalmente caricare video maanche formare web communities attraverso le iscrizioni al canale, e creare uncontatto diretto con gli utenti, grazie alla possibilità per gli utenti di lasciare i“commenti sul canale”.Si possono caricare sul canale video di diverso tipo: dimostrazioni di prodotto,training, supporto o promozione.
  5. 5. 3. ContestLa terza modalità di pubblicità è creare un contest, una gara. Generalmente icontest muovono molti utenti a produrre video.Un esempio può essere il contest organizzato da C.M.O.N.S. TV, uno dei canalidella casa automobilistica Opel. “I CMONS stanno cercando il loro più grandefan”, questo il titolo del contest. Sulla scia del successo degli spot con i pupazzi, laOpel ha deciso di creare una competizione che sarà vinta da chi avrà girato ilvideo più divertente e originale con protagonisti i CMONS. E’ chiaro che in questocaso la campagna è votata alla viralità: mettendo in palio un premio, gli utentisaranno stimolati a produrre i video che aumenteranno esponenzialmente lavisibilità dei pupazzi e con essi quella della casa automobilistica tedesca, oltre aquella del contest stesso.
  6. 6. 4. Creare un vlogIl vlog (video blog) è un blog che utilizza filmati come contenuto principale, spessoaccompagnato da testi e immagini. Il vlog è una forma di distribuzione di contenutiaudiovideo. I vlog sono utilizzati da blogger, artisti e registi.Non sapete da dove cominciare? Ecco un esempio di video blog di successo:http://www.byoblu.com/Ecco invece una serie di consigli per poter prendere liniziativa:http://magazine.magix.com/it/10-consigli-per-un-video-blog-di-successo-01774/
  7. 7. VIDEO MARKETINGB) WEBCAST, WEBINARS, WEB CONFERENCE 1. Webcast: Il termine descrive la trasmissione di segnale audio o video sul web. Consiste nell’invio in tempo reale o ritardato di trasmissioni audio e video mediante tecnologie web. Il suono o il video sono catturati con sistemi audio- video convenzionali, quindi digitalizzati e inviati in streaming su un web server. Un client webcast consente agli utenti di connettersi ad un server che sta distribuendo (webcasting) e di ascoltare o visualizzare il contenuto AV. 2. Il Webinar, noto anche come Seminario Online, è un neologismo dato dalla fusione dei termini web e seminar, coniato per identificare sessioni educative o informative la cui partecipazione in forma remota è possibile tramite una connessione informatica. Il Webinar è usato per condurre dei meeting, corsi di formazione o presentazioni, nei quali ciascun partecipante accede da un proprio PC ed è connesso con gli altri partecipanti tramite internet. A
  8. 8. differenza dei webcast, sono un sistema interattivo dove i partecipanti possono interagire tra loro e con il coordinatore (Auditore) del seminario tramite gli strumenti quali: chat, audio e video chat, lavagne elettroniche ecc, disponibili dal sistema di web conference. 3. Web conferenza: si riferisce a un servizio che consente di condividere eventi con sedi remote. La maggior parte dei fornitori forniscono anche una copia registrata di un evento. Il servizio consente alle informazioni di essere condivise contemporaneamente, in sedi geograficamente disperse in quasi tempo reale. Le applicazioni di web conferencing comprendono incontri, eventi di formazione, conferenze o brevi presentazioni da qualsiasi computer.Ma come faccio? Ecco qualche software open source per cominciare:http://elearnqueen.blogspot.com/2011/05/opensource-webinar-software-updated.html
  9. 9. VIDEO MARKETINGC) PODCASTIl podcasting è un sistema che permette di scaricare in modo automaticodocumenti, detti podcast, comunemente in formato audio o video, utilizzando unprogramma ("client"), generalmente gratuito, chiamato aggregatore o feed reader.Un protocollo feed molto diffuso è il feed RSS.Podcasting è un termine basato sulla fusione di due parole: iPod (il popolareriproduttore di file audio MP3 di Apple), e broadcasting. Il termine nacque quandoluso dei feed RSS divenne popolare per lo scambio di registrazioni audio sucomputer, palmari, lettori di musica digitale e anche telefoni cellulari.Ecco un esempio di podcast italiano: http://www.audiocast.it/poddetail?podid=570

×